Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La mangiatoia della Banca Popolare di Vicenza #RisparmiatoreInformati!

  • 84

New Twitter Gallery


di Jacopo Berti, portavoce M5S Regione Veneto

Credevamo che i vertici di Banca popolare di Vicenza avessero toccato il fondo portando una banca a perdere in un anno 1,4 miliardi di euro, il 90% del valore delle azioni e mandando in rovina 119 mila azionisti, molti dei quali raccontano di essere stati truffati. Ma quello che è successo in questi giorni le supera tutte!

Peggio dei politici: bonus e maxi stipendi
Ecco la vera Casta, sono peggio dei politici che rubano, si salvano in Parlamento e si attribuiscono il vitalizio. Con i soldi persi dagli azionisti, i vertici della banca si danno lauti bonus e stipendi. Gente che ha portato la banca in rosso di 1,4 miliardi e che in qualsiasi azienda sarebbe stata presa a calci nel sedere, invece a Vicenza si auto assegna bonus complessivi per circa 8 milioni. Ecco alcune cifre che questi squali si intascano:

- Gianni Zonin ex presidente, indagato per aggiotaggio e ostacolo all’attività di vigilanza ha incassato 1,01 milioni di stipendio per l'ultimo anno (quello del disastro).
- Francesco Iorio amministratore delegato in carica dallo scorso 1 giugno, ha ricevuto 2,678 milioni di euro, di cui 1,8 milioni come bonus d’ingresso una tantum.
- Jacopo De Francisco vice direttore generale, in carica dal 22 giugno 2015, ha percepito 1,02 milioni di euro, di cui 700 mila come bonus d’ingresso una tantum.
- Samuele Sorato ex amministratore delegato, bonus di 4 milioni in due tranche. Mentre il compenso complessivo del 2015 (si è dimesso il 12 maggio) è stato di 4,6 milioni.

Complessivamente la banca ha pagato 2,675 milioni di euro di bonus d’ingresso una tantum a sei dirigenti, inclusi Iorio e De Francisco, e 5,2 milioni di euro di buonuscita a cinque ex dirigenti.

Altri stipendi
- Marino Breganze vicepresidente, 404 mila euro.
- Andrea Monorchio ex ragioniere generale dello Stato e vicepresidente, 294 mila euro. Ora prende una pensione da 10 mila euro al mese e vogliamo ricordarlo così: propose di “ipotecare le case degli italiani per risanare i conti pubblici”.
- Giovanni Zamberlan presidente del collegio sindacale, ha percepito 180 mila euro.
- Adriano Cauduro vice direttore generale, 500 mila euro.
- Stefano Dolcetta il nuovo presidente, per il periodo che va dal 23 novembre a fine 2015, ha ricevuto quasi 120 mila euro.

La Casta salva la Casta
Un manipolo di azionisti, che rappresentano solo il 18,64% del capitale, il 26 marzo ha votato No all'azione di responsabilità verso gli ex amministratori (che in gran parte siedono ancora in cda), sindaci e direttori generali che dovessero essere individuati come responsabili del dissesto dell'istituto. Cosa significa? Che come i politici dei partiti, la Casta bancaria si è auto-assolta, con un voto che rappresenta solo gli azionisti più potenti BpVi ha dimostrato che la trasformazione in Spa serve solo per continuare a rovinare i risparmiatori restando impuniti.
Negando l'azione di responsabilità contro l'ex presidente Zonin -indagato per aggiotaggio e ostacolo all’attività di vigilanza- e gli altri indagati hanno avuto il tempo, e ne avranno ancora, di cedere o occultare i propri beni sottraendoli alla giustizia ed impedendo ai truffati di rivalersi per riavere i loro soldi. Insomma, come al solito non pagheranno un centesimo, in perfetto stile Galan.

Zonin e gli altri
Gianni Zonin ha infatti ceduto la carica di Presidente delle proprie aziende al figlio maggiore Domenico, ex ad dal 2014. Mentre il dg Massimo Tuzzi è passato al ruolo di ad. Gianni Zonin cede inoltre le quote di controllo delle due accomandita di famiglia, in parti uguali di un terzo, ai tre figli Domenico, Francesco e Michele. E così a cascata nelle altre società del gruppo. Nel ruolo di nuovo presidente, Domenico è anche socio accomandatario.
L'ulteriore presa in giro arriva dal nuovo presidente Stefano Dolcetta: “Tra due mesi potremmo proporre di nuovo azione di responsabilità” dice. Certo, quando i buoi non solo saranno scappati, ma saranno dei puntini all’orizzonte.

Questione di “fiducia”
Una banca si basa per definizione sul concetto di fiducia: io ti do i miei soldi in custodia, tu me li tieni al sicuro, mi fido di te. Pur trattandosi di capitale di rischio, quando un soggetto investe in titoli azionari di una società (quote) e diventa a tutti gli effetti un socio, lo fa perché ripone fiducia nell’operato della dirigenza e nella bontà dell’investimento. Il mercato delle azioni investe su di una banca perché è affidabile, quindi versa denaro per acquistare quote poiché ripone fiducia nell’operato della dirigenza e nella bontà dell’investimento. Nella votazione del 2 marzo, l'amministratore delegato della banca Francesco Iorio invocò la fiducia nella volontà di risanare la banca: “Siamo una banca importante, siamo la decima banca italiana – disse Iorio nel suo intervento – e non possiamo cedere alla tentazione di votare No (alla trasformazione in Spa). La fiducia è alla base del rapporto con i nostri clienti e noi quella fiducia vogliamo ricostruire.” Nelle stesse ore il Presidente Dolcetta inviò una lettera agli azionisti esprimendo la volontà di «Voltare pagina definitivamente.» Ecco la fiducia, ecco il valore della parola data, ecco il valore di queste persone fatti alla mano: zero!

Chi li ha salvati
Questo è il risultato della trasformazione in Spa contro la quale abbiamo fatto una campagna da questo blog. Ora faranno quello che vorranno in maniera indisturbata, questo è solo l’inizio. Non ci piace dire “noi l'avevamo detto”, ma per misurare il valore di una classe dirigente, come noi del M5S ci proponiamo di essere, è giusto valutare anche la capacità di prevenire, non solo di intervenire (se poi lo si fa) quando orami è troppo tardi.

L'aumento di capitale e il passo indietro di Unicredit
BpVi ha bisogno di 1,75 miliardi euro, Unicredit diceva che ne avrebbe messi 1,5… ed il resto? Nessuno. Chi investirebbe in una società che non ha nessuna voglia di cambiare, ma che anzi premia con milioni di euro degli indagati per truffa? Di più: il Financial Times aveva dato notizia di un passo indietro di Unicredit all'ultimo minuto e le notizie uscite oggi ce lo confermano. A conferma della gravità della situazione, il Governo, preoccupato, ha due scelte: ricorrere subito subito al bail in - il che dimostrebbe che questo meccanismo premia speculatori e truffatori a scapito dei correntisti -, oppure ricorrere a Cassa depositi e prestiti.
Unicredit aveva già chiesto a Cassa Depositi e Prestiti la garanzia per l’aumento di capitale che servirebbe ad acquistare l’inoptato, peccato che la risposta sia stata: no grazie! Ora è il Governo a ritentare con Cdp. La situazione è dunque disperata. Ancora una volta, chiedo: investireste i vostri soldi in una banca messa in questo modo? Se le cose non dovessero risolversi (e non sono in molti ad avere quasi due miliardi da rischiare), la banca fallirebbe in un attimo compiendo il disegno che avevamo previsto mesi fa: azionisti e correntisti distrutti, dirigenti che restano impuniti e milionari. Questo è uno degli aspetti più gravi, dei quali volutamente non si parla. Per questo noi lo facciamo e vi invitiamo a diffondere queste informazioni.

Un azionista onesto informato è un azionista salvo, un azionista in meno che alimenta questi squali e che strappiamo al suicidio. E visto che col bail in potrebbero mettere mano ai risparmi dei correntisti per salvare le banche, lo stesso vale per tutti i risparmiatori.



6 Apr 2016, 13:38 | Scrivi | Commenti (84) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 84


Tags: banca popolare di Vicena, banche, BPVI, Jacopo Berti, lobby, popolare di Vicenza

Commenti

 

Le buone persone e le buone idee... non muoiono mai !

Luigi Barbieri 14.04.16 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo anche dei risparmi postali che sono vicini allo 0%, tassati il 26% e infine con un prelievo forzoso sul totale, di 34 euro ogni anno, tassa che nessuno più ha tolto.Il salvadanaio bucato.Io risparmio e devo anche pagarli perché i miei pochi soldi li prestano e fanno affari. Ladri e strozzini legalizzati.

roberto p. Commentatore certificato 14.04.16 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo fare tutte le manifestazioni ed i bei discorsi che vogliamo ma questa gente farà sempre e comunque ciò che fa comodo a loro!

Idee Regalo Commentatore certificato 11.04.16 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Oramai non ha più senso parlare di conflitto di interessi ,sarebbe opportuno rimandare la questione a un conflitto di sistema.Leggi promulgate da oligarchie e loro subalterni.Al popolo le briciole.

Salvatore Moretti 08.04.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma la regola che lo stipendio va legato alla produttivita' che mi hanno raccontato per anni in questi casi com'e' che non funziona? Vorrei che qualcuno di questi emeriti .... mi spiegasse

sergio c. Commentatore certificato 08.04.16 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Sig. e Sig.ra. Aiuto finanziario per rompere con le difficoltà di denaro. Avete un progetto ? Una necessità di finanziamento o altri ? Potete ottenere di prestito al tasso d'interesse di 3% all'anno a più di € 500.000. N/B: “Un credito vi impegna e deve essere rimborsato. Verificate le vostre capacità prima di impegnarsi„.
Conttato: cristinaallegri09@hotmail.it
Conttato: cristinaallegri09@hotmail.it

Laura Giannone 08.04.16 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Noi semplici, già avevamo timore del sistema bancario, ma ora tremiamo e siamo obbligati al deposito: più di 3000 euro in contanti non si possono tenere, salvo giustificare e rischiare di tenerli a casa. Se non rammento male da notizie stampa, la BpV doveva acquisire e salvare la banca Etruria con il beneplacito della B.Italia, cosa poi non attuata e la cosa ha destato perplessità. L'azionariato di maggioranza stravince e se non basta l'accordo si può anche fissare l'assemblea in tempi e luoghi non pratici ai più, che poi non si avvalgono della delega. Sperare che non “tocchi a me” questo é la sintesi. Nella novità è capire come si rapporterà la SPA con minimo di un miliardo di capitale indiviso delle Bcc, con l'azionariato del territorio, il quale non percepisce dividendi ed quali saranno i vincoli intrinsechi che alla fine cadranno su questi.

f.d. 07.04.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Noi zooneen lo combattiamo cosi:

https://youtu.be/YzZajxlnIEk
https://youtu.be/WVbqghYes1o

Bastardi putridi di vicenza 07.04.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

ogni istituto ha il suo sistema per farvi bruciare i vostri soldi.... la posta per esempio vi da delle carte di credito che se le clonano vi svuotano il conto corrente e lo prendete nel do!


alla fine la più sicura è quella di silvietto biscione!

ma il sinistro è idiota si fida solo della banca rossa e poi sono azzi amari!

azzi amari 07.04.16 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma basta con questi buffoni pericolosi , usciamo dall'incubo e riprendiamoci la democrazia !

vincenzodigiorgio 06.04.16 20:13| 
 |
Rispondi al commento

prova e riprova

FranK.Fo. 02, R. Commentatore certificato 06.04.16 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Sara Paglini
7 minuti fa ·

SCANDALOSO !!!!
INDOVINATE QUANDO il presidente GRASSO VUOLE CALENDARIZZARE LA NOSTRA MOZIONE DI SFIDUCIA AL GOVERNO !!!!

IL 19 aprileeeee !!
IL 19 aprileeeee !!
IL 19 aprileeeee !!
.... Due giorni DOPO IL REFERENDUM SULLE TRIVELLEEEEEEE !!!!

VERGOGNAAAA !
VERFOGNAAAAA !!!!

Che vengano in aula e si veda se questo governo ha ancora la fiducia dell'attuale maggioranza o se per sopravvivere si deve appoggiare al "nuovo che avanza " : VERDINI !
E se così fosse che Renzi se ne vada immediatamente al Colle ad annunciare che la maggioranza in questo senato e' cambiata !

Vergogna !
Vergogna !
Qua ora c'è l'inferno !!!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.16 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quanti bei piddini qui sotto! C'è anche la tipa che grugnisce quando ride?

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Lettera 7

Caro Dago, Renzi: Non 80 voglia di mollare la poltrona...

Jonas Pardi

(dagospia)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 06.04.16 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta, seguendo la nuova linea politica di Casaleggio, gli esponenti del M5S si sono proclamati a favore dell'eliminazione della prescrizione.
Se solo avessero il buon senso di capire le conseguenze di una tale posizione, si renderebbero conto che un tale provvedimento, finirebbe per concedere alla già più potente e corrotta delle caste (magistratura), un potere assoluto.

In primis, i parlamentari pentastellati dovrebbero sapere che la Prescrizione, è una Norma a garanzia esclusiva dei cittadini, nel caso in cui i suoi governanti fossero inefficienti o oppressivi.
Inoltre dovrebbero sapere che l'utilizzo della prescrizione nei Paesi più evoluti, è in uso sopratutto nel nostro Paese, ma per un preciso motivo:
mentre nel Regno Unito, dove la prescrizione è una rarità, ci sono meno di 5.000 tra Norme e Leggi, in Italia ce ne sono oltre 150.000, ma addirittura (la stragrande maggioranza) scritte in maniera talmente incomprensibili, dal dover essere sempre liberamente interpretate dai Giudici.

Non ci vuole molto per capire cosa serve al popolo italiano, ma se ci si vuole prostrare alla casta più potente e corrotta d'Italia (per come vuole il nuovo corso di Casaleggio), liberi di farlo, ma non potete pensare che i cittadini, alle prossime elezioni, non vi invieranno un invito di sfratto.

gianfranco chiarello 06.04.16 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo faranno sempre e sempre di più se non li fermiamo . Tranne qualche mosca bianca tutti quelli che possono arraffano , molti impiegati statali o dipendenti pubblici continuano a fare i furbetti , la sanità è un pozzo senza fondo e la dove si può si arraffa a tutto spiano ! Dove è la magistratura ! Ho paura che siano necessarie altre strategie , altre leggi , altre pene , quelle che abbiamo non servono ! Il Paese ha raggiunto un punto tale di marciume che stiamo soffocando dal fetore , è necessario un potente lavacro con l'acido solforico , altro che dimissioni !

vincenzodigiorgio 06.04.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

x Paolo z
Fai la fatica di leggere l articolo nel link... non si tratta di " Cicciolina"...e se leggi la storia di Enzo Tortora impari che in questa italietta e' possibile finire in galera senza aver fatto nulla mentre altri, veri delinquenti, grazie a " protezioni' la passano liscia...

Incasnero 06.04.16 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi Bastardi hanno le spalle coperte dai delinquenti di questo governo.
Bisogna alzare il livello dello scontro e della protesta non possiamo andare avanti così come niente fosse, adesso accelereranno sulle riforme da macelleria sociale prima che vengano sbattuti fuori, bisogna dire alla gente che appena sarete al governo cancellerete queste porcate e sta gente finirà in galera.

Marcello P. 06.04.16 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Anche se in molti dubiteranno, il Governo Renzi sembra già avere la data di scadenza (novembre 2016).
In un Paese "normale", il Capo dello Stato indirebbe le elezioni politiche anticipate, ma visto che siamo in Italia (con la Costituzione che meritiamo), non mi meraviglierei se Mattarella, in continuità con il suo orribile predecessore (Napolitano), chiedesse a Mario Draghi di "salvare" il nostro amato Paese, così per finire l'opera iniziata da Mario Monti nel 2011.

gianfranco chiarello 06.04.16 17:40| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO SI DARA' FUOCO SE PERDE A ROMA!

BUAAAH AH AH AH AH

SAPETE PERCHE' L'HA SPARATA COSI' GROSSA?

PERCHE' VINCEREBBE ANCHE CON LA BEDORI.


SE NON CI AZZECCA AL PRIMO COLPO VA AL

BALLOTTAGGIO CON IL PD PER POI VINCERLO:

CON QUALI VOTI E' INUTILE DIRLO.

Grisù 06.04.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento

NON HO MAI SENTITO DA NESSUNA PARTE DEL MONDO

CHE UN RIVOLUZIONARIO CEDA GESTIONE E SIMBOLO

PRIMA DI AVER COMPITO LA RIVOLUZIONE.


LO CEDI PRIMA CHE VALGA UN BOTTONE

O LO REGALI A CHI FA VOLONTARIATO?

Grisù 06.04.16 17:23| 
 |
Rispondi al commento

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpt1/v/t1.0-9/12495084_1008618995889668_4672544091106208472_n.jpg?oh=02c9c3c5296672e41275aa9e5a34180f&oe=577C2F6F

GRILLO: CEDERO' GESTIONE E LOGO!

+++++++++++++++++++++++++++++

STRANO CHE NON ABBIA DETTO

"DONERO'" O "REGALERO'" GESTIONE E LOGO?


A PROPOSITO BEPPE:

COSA ACCADDE NEL MOMENTO ESATTO IN CUI SPARI'

LA TUA FIRMA AI NUOVI POST E A TUTTI I POST

CHE AVEVI PRECEDENTEMENTE FIRMATO CON LA FRASE

"Postato da Beppe Grillo - data - ora"?

Grisù 06.04.16 17:21| 
 |
Rispondi al commento

DI BATTISTA A BALLARO’ INFIAMMA LO STUDIO.


SI PREGA BALLARO' DI MUNIRSI

DI CERTIFICATO DI PREVENZIONE INCENDI!

Grisù 06.04.16 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Anche se si rivelerà il peggiore tra i Presidenti del Consiglio (Renzi), non posso accettare che un gruppo di topi di fogna (centri sociali), possano impedire le libere e democratiche manifestazioni Istituzionali.
Fino a quando non si condanneranno queste violente manifestazioni anticostituzionali, è ridicolo fare riferimento alla Costituzione solo quando conviene.
I centri sociali devono essere tutti chiusi, senza se e senza ma!
Ma forse non lo si chiede, perchè amici ideologici di troppi parlamentari del M5S?

gianfranco chiarello 06.04.16 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

17 maggio 2013
""Secondo una rilevazione di Swg per Agorà di Raitre la fiducia nel governo di Enrico Letta è ora al 34% (-5 punti percentuali rispetto a una settimana fa), vicino ai minimi storici toccati dal governo Monti nell’estate scorsa e di quasi 10 punti sotto il 43% rilevato il 3 maggio scorso.""
14 febbraio 2014
""Istituto Ixè in esclusiva per Agorà (Rai3), registra che la fiducia degli italiani nel governo Letta crolla al 20 percento
Stazionario al 37 percento il premier uscente Enrico Letta""

oggi 6 aprile 2016 Euromedia Research

"la fiducia che gli italiani ripongono nel governo Renzi, si attesta al 26,7%, -2% rispetto a sette giorni fa. Male anche il capo del governo: il 29,9% degli intervistati sostiene di aver fiducia in Matteo Renzi, l’1,6% in meno rispetto all’ultima a rilevazione""

il premier letta stava al 37 peccento quando renzi lo bruciò in piazza signoria come un savonarola qualsiasi, 7 punti sopra il pdc oggi!

insomma sarebbe il caso che il pdc tornasse a pontassieve

ma lui non è conseguenziale,ha il pallone nelle mani e non lo lascia...quando lo rivedrebbe più...e l'italia affonda

pabblo 06.04.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un altro raggiro organizzato ai danni dei cittadini e risparmiatori:da una parte superstipendi ad amministratori e manager responsabili di buchi colossali,dall altra l azzeramento dei risparmi investiti in azioni da parte di migliaia di persone con l aggravante che,nelle Banche Popolari,gli azionisti sono gli stessi correntisti il cui unico scopo è quello di tutelare il valore dei loro risparmi non certo quello di speculare

Rino Siconolfi, Ferrara Commentatore certificato 06.04.16 16:55| 
 |
Rispondi al commento

OGM
L'india e la Cina non hanno abbastanza da mangiare. Non producono abbastanza cibo, e hanno regioni che non possono coltivare, vuoi per freddo, vuoi per mancanza d'acqua vuoi per le pendenze.
Come l'Italia.
Questi 2 stati premono con la LORO ricerca scientifica di OGM, in modo di risolvere i loro problemi, esempio loro mangiano ceci e riso.
L'Italia non vuole studiare, sperimentare, anche se arrivano sempre nuovi insetti dal mondo globalizzato, e tanti terreni sono già preda della desertificazione, così la nostra bilancia commerciale agricola è sempre più rossa.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.16 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

xkxkxkxkOT?? il non-statuto con il paraocchi..e forse peggio..
tutti i cittadini che si impegnano e rischiano sono dei potenziali indagati perche' anti- stato-corrotto e non sono candidabili secondo il non-statuto..Se questo e' il sistema "buona notte al secchio..."


http://www.giornalettismo.com/archives/1843657/giuseppe-di-bello-prosciolto-il-tenente-che-denunciava-linquinamento-del-pertusillo/

Incasnero 06.04.16 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT: In topic per qualche giorno: Chiedo aiuto ai giuristi del blog: Se la corte suprema nel 2014 ha dichiarato incostituzionale il Porcellum con cui sono stati eletti i senatori e deputati, con la conseguente incostituzionalita' pure del legislativo e dell'esecutivo, cosa impedisce una class action degli elettori del movimento, di simpatizzanti e di chiunque altro ci volesse stare, per pretendere l'applicazione sic et simpliciter di tale sentenza? Un atto di probiviri che concederebbe alle istituzioni l'ultima possibilita' di redimersi. Dovessero fare finta di nulla, saremmo allora autorizzati dal valore supremo della volonta' di un popolo, che basta a se stessa, a circondare palazzo Madama, palazzo Chigi e Montecitorio, chiedendo agli illegittimi occupanti di uscire in buon ordine, per poi invadere pacificamente le nostre istituzioni. Portare l'orologio allo status quo del 2013, indire nuove elezioni con l'ultimo sistema elettorale costituzionalmente legittimo e riprenderci lo stato e la democrazia, che formalmente e sostanzialmente appartengono a noi, saranno gli atti che porteranno a conclusione il movimento di disobbedienza civile. Io sono pronto a versare la mia quota per questa azione legale senza precedenti, e successivamente -qualora necessario- marciare in prima fila per riprendermi da Italiano cio' che e' anche mio. Attendo consigli e prese di posizione. Grazie in anticipo...

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 06.04.16 16:36| 
 |
Rispondi al commento

È ora che si crei una banca 5* ma solo virtuale, sfruttando il sistema P2P con una nuova moneta digitale tipo bit-coin (la chiamiamo Stellina in barba alla Sterlina? :D) che by-passi il sistema. Vedresti che botta galattica che farebbe l'Europa delle banche!

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.04.16 16:06| 
 |
Rispondi al commento

LA polare di Vicenza ha fottuto a Vicenza, specialmente.
La Veneto Banca, da Montebelluna Treviso, ha fottuto specialmente nella provincia di Treviso.

Tutte e 2 uguali.

Conoscendo persone che ci hanno rimesso, sia in una o l'altra banca, non ha mai sentito che dicessero "eh il M5S ci aveva avvertito", ma per esempio 3/4 anni fa i blog http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/ e http://www.eugeniobenetazzo.com davano disperati segnali, che pochi han seguito.

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.16 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guarda caso esiste uno sparuto gruppo di persone tra amici e famigliari che hanno l'intuito di portare via i soldi dalle banche prima che falliscano.

La Magistratura dovrebbe indagare su queste persone fortunate perché preveggenti.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 06.04.16 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2016/04/un-moderatore-troll-facciamoci-sentire.html

le banche vanno riformate, ossia distinguere banche che prestano e hanno depositi e banche che rischiano,così uno sa dove va e che fine può fare, poi bisogna che si legiferi per la trasparenza, ossia io non posso leggere un libro di regole scritte a caratteri piccolissimi, poi chi sbaglia in galera altro che bunus, questo non lo farà mai il pd, ma il m5s, e bisogna vincere e governare

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.04.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento

La politica dei bonus e' sbagliata, che siano quelli miliardari di presunti banchieri che in proprio non rischiano mai nulla, oppure quelli miserabili che il Bomba tira fuori dal cilindro ogni volta che ha qualcosa da farsi perdonare o che siano imminenti elezioni di qualsiasi tipo.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.04.16 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Sopra la banca la capra crepa, sotto la banca qualcuno ti frega .

gino giacomini 06.04.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Esproprio forzato di tutti i beni ai bancarottieri. Non vedo altra soluzione per risarcire almeno parzialmente i turlupinati e far capire ai ladri parassiti che son finiti i tempi delle ruberie dei furbi.
Manifestazione di massa, senza banestare dei sindacati che ormai pensano al loro (ricco) tornaconto (vedi Bonanni).
Ma i primi a muoversi debbono essere i turlupinati, altrimenti va bene così.

Alessandro L. 06.04.16 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Che qualunque società privata lustri il fondoschiena a chi genera perdite, direi che non è proprio vero.

Non mi sembra che famose manifatturiere italiane (ex) che hanno chiuso bilanci in un profondo rosso, non abbiano riconosciuto enormi compensi e "buonuscita" ad altrettanto noti manager.

Gian A Commentatore certificato 06.04.16 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In pieno inizio del boom economico,mentre la satira si occupava saltuariamente di lui (Vianello Tognazzi Bramieri) dandogli la voce cadenzata tipica,e financo il cinema d'autore con parti da domestica-o (soliti ignoti,giardino Finzi Contini) ,il veneto (cittadino) si ingegnava a fare case,porte,finestre, a tirare fili, a far girare torni. E si comprava la cinquecento sognando la 600 multipla. Poi, dopo,sentendosi tradito, in uno scatto d'orgoglio massimo, si è fatto in casa un tanko assaltando San marco o riunito con forconi spuntati. Qualche altro troppo confuso ha fatto una scelta estrema. Leggi,informati studia cittadino veneto. E togliti l'elmo cornuto per non finire pure mazziato. Forza 5★!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 06.04.16 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mamma Fiat e Banche sono le Stelle Polari della Globalizzazione che illuminano la ripresa con la reale filosofia del Terzo Millennio!Scoperta dell'acqua calda:Cantone: 'Sanità è terreno di scorribanda da parte di delinquenti di ogni risma'!Queste informazioni servono solo a calmare i creduloni pecoroni,proprio come era avvenuto con Mani Pulite che portarono alla Crocifissione Craxi per salvare la nomenclatura della prima Repubblica traghettata nella Seconda,sancendo la sconfitta di mani pulite e trucidazione dei Magistrati che non si sono sottomessi al sistema che avevavo osato persistere indagare negli affari di famiglia.La Terza Repubblica,ha segnato il Trionfo dei Padri che con sapienza Divina avevano preparato gli eredi della Salvezza ed è per questo che i figli salvano i padri ricambiando il favore.
Il popolo deve gioire alla Bella e sorridente Modonna del terzo Millennio dopo quelle Escort e goivernative piangenti.Re Salomone non era illuminato come,è il Figliol Prodigo,per questo applicava la giustizia illusoria degli effimeri valori.Nessuno può intralciare gli affari di famiglia gestiti dalla grande ammucchiata spartitiva Istituzionale ex Stato Italia SPA,ora Colonia strategica politica e militare della Globalizzazione e Architrave portante dell'Impero UE.Urrà!Dopo i Santi Protettori degli inquisiti,Madonne Escort e Governative Piangenti,ecco le Belle Madonne sorridenti salva Papà del sistema privilegiato.Tutto è compiuto,non sono state le cause del marciume-segreti di Stato-tangenti-sistemazione figli & famiglia-trucidazioni Magistrati-Giustizia salva famiglia e spartizione CSM- Roma Ladrona-Terra dei Fuochi-Ecc. .. a distruggere la Nazione Italia !Le cause vere sono:Art. 18,i magistrati trugidati che avevano osato indagare negli affari di famiglia,chi ha creduto negli effimeri valori,negli ideali Etici e filosofici illusori dove la politica è al servizio della Nazione con la Giustizia Uguale Per tutti.

Agostino Nigretti, Ceresole Reale Commentatore certificato 06.04.16 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Il peggior nemico del cittadino e´lo stato e i politici sono dei parassiti per giunta pericolosi, perche´succhiano la linfa e fanno morire l´albero.

Patrizia 06.04.16 14:30| 
 |
Rispondi al commento


Ma perche´i panamesi non aprono una banca in Italia, trasferiscono TUTTI i soldi a Panama e poi uno se li gestisce online?
E´un crimine maggiore voler difendere i propri risparmi DEPOSITANDOLI in una banca seria che te li rida´o quello che fanno i nostri cari politici, cioe´CI OBBLIGANO a depositarli in banca, poi fanno la legge che NON SONO depositi, ma CREDITI (comprese le cassette di sicurezza...) che la banca se in difficolta´puo´gestire a piacere e semplicemente INCASSARLI?

CHI E´IL VERO CRIMINALE?

Patrizia 06.04.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Praticamente, ormai le banche sono diventate istituti di contribuzione per banchieri, politici, grandi imprenditori. I risparmiatori portano i loro risparmi e vengono spesso convinti a comperare azioni degli istituti, e poi, i banchieri, prendono questi denari, dovunque siano e se li assegnano e li spartiscono tramite affidamenti irrestituibili, alle loro societa', a politici, grandi imprenditori, parenti, amici. Se un poveretto non paga 1 euro a equitalia, gli sequestrano la casa, questi che si autoassegnano i risparmi dei cittadini operano invece nelle piu' totali legalita' e impunibilita'. M5S ha una grande opportunita' di diffondere queste operativita' e le leggi che le proteggono e fare conoscere i governi che le hanno emanate. E puo' inoltre predisporre un programma vicino alle corrette aspirazioni dei cittadini e informarli e VINCERE le elezioni. Tra l'altro, questi governi stanno operando per la totale abolizione del contante, costringendo cosi' i cittadini a servirsi solo delle banche, che possono impunemente "sbagliare" o prendersi tranquillamente i soldi e spartirseli, sempre legalmente....Ma M5S puo' anche costituire la sua Banca M5S dei cittadini e farla operare CORRETTAMENTE. Solo investimenti in Bund sicuri e solo microcredito a piccole partite IVA. Il sistema bancario non e' sbagliato, e' divenuto asservito al putridume imperante delle piu' marce spavalderie e prevaricazioni consapevoli della loro totale IMPUNITA'. La prima legge e' l'abolizione delle prescrizioni e una norma che imponga la restituzione di ogni maltolto triplicato, con la possibilita' di intaccare OGNI patrimonio riconducibile ai rei.

tomi sonvene Commentatore certificato 06.04.16 14:14| 
 |
Rispondi al commento

@tutti gli smemorati
della vera legge basilare delle nostre
società. Si chiama sfruttamento.
---------------

Quando scriveva "un fantasma s'aggira per l'Europa" che dite, non fu geniale Karl? A leggere una parte consistente dei commenti pare che il fantasma s'aggiri ancora...e di brutto pure. Tratti ossessivi importanti emergono da una percentuale di interventi enorme; roba anti-comunista che in un paese come l'Italietta, dove sinistra non ce n'è più, è ridicolo quanto l'armamentario dei Berluscones!

A rimembrare il primo Beppe, il primo clima del Blog, i sontuosi Passaparola, il baricentro culturale e tematico del Movimento....brrr rabbrividisco! Eh si perchè sinora l'ho votato e ancora (almeno credo) lo voterò. Con sempre meno convinzione che sia un Podemos nostrum. :(((

Azionisti, impresa, polizia, mai una parola seria e approfondita sulla piovra chiamata Vaticano.

Beppe dove sei, cosa fai, con chi sei?

(A)

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 06.04.16 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scommetto che i risparmiatori votavano SEGA NODDE!
ben gli sta...!
Quando andate in banca ricordate che andate in casa dei ladri!
Il ladro che va a fare una rapina in banca: "buon giorno colleghi!"

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.04.16 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è più RINVIABILE una divisione tra banca di affari e banca al servizio dei cittadini e imprese per l'economia REALE

stefano s., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.04.16 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo , sappiamo ! Ormai è impossibile che ci sia qualcuno che non sappia , anche i vecchi di Pollenatrocchia , mentre giocano a tressette davanti al bar del paese , discettano di bail-in e Jobs-act , di banchieri ladroni e di politici banchieri ! La puzza dell'immenso letamaio che è diventato il corpo dirigente dello Stato ha ampiamente superato monti e valli dello stivale , perfino la casalinga di Voghera ne parla con la sua vicina di balcone . Il primato della corruzione in Europa , e forse nel mondo rafforza la pregnanza del sostantivo italiano .

vincenzodigiorgio 06.04.16 13:52| 
 |
Rispondi al commento

ot

ipse dixit
"la mia scorta è la gente"... sarà...

http://video.corriere.it/renzi-napoli-cabina-regia-bagnoli-proteste-citta/88ccf640-fbcc-11e5-a926-0cdda7cf8be3

:)

pabblo 06.04.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento

ot

legge 352 del 1970, che riguarda voti o astensioni
di voto relativamente ai referendum:
“Il pubblico ufficiale, l’incaricato di un servizio di pubblica necessità, il ministro di qualsias i cul t o , chiunque investito di un pubblico potere e funzione civile o militare, abusando delle proprie attribuzioni e nell’esercizio di esse, si adopera a costringere gli elettori a firmare una dichiarazione di presentazione di candidati od a vincolare i suffragi degli eletti a favore od in pregiudizio
di determinate liste o di determinati candidati o ad indurli -ALL'ASTENSIONE -è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni”


http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/04/06/renzi-dalema-pd-divide-la-sinistra-esprime-disprezzo-verso-la-nostra-gente-inadatto-a-parlare-sui-pm/504178/

alla fine massimino ha detto che il m5s non fa nulla per la povertà nelle realtà che amministra, sarà...

sicuramente fa più del piddì

pabblo 06.04.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori