Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Italia al primo posto per povertà in Europa

  • 30

New Twitter Gallery

italianipoveri.jpg

I dati diffusi da Eurostat hanno certificato che il nostro Paese è quello che ha più poveri di tutta l'Europa, superando la Spagna e, persino, il Portogallo. Una situazione drammatica!
I cittadini che vivono in conclamate condizioni di povertà sono circa 7 milioni, ovvero, l'11,5% della popolazione. Persone che non sono in grado di affrontare una spesa imprevista, di mantenere una casa, di mangiare carne ogni due giorni, insomma di vivere una vita dignitosa, normale.
Un'altro dato rilevante che rende l'idea di quanto sia peggiorata la situazione economica degli italiani è quello che certifica che il 48% della popolazione, ovvero, quasi la metà dei cittadini, non possono permettersi nemmeno una settimana di vacanza lontano da casa.
Segni di impoverimento gravissimi e che persistono ormai da anni, senza che questo Governo, sempre più coinvolto in scandali di malaffare come Trivellopoli, muova un dito. Niente. L'Italia non può continuare ad andare avanti così. E' necessario un cambio di rotta che metta i cittadini al primo posto e quindi l'approvazione immediata del Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle, non le finte misure previste da questo governo che per dare qualcosa ai poveri toglie ai poveri.
Con i bisogni dei cittadini al primo posto l'Italia rinasce. Reddito di cittadinanza subito!

VIDEO Il reddito di cittadinanza spiegato in 90 secondi!

17 Apr 2016, 10:47 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 30


Tags: italia povertà, m5s, poveri, poveri italia, povertà, reddito di cittadinanza

Commenti

 

Salari e Pensioni adeguati al costo della vita, altrimenti l'Italia muore!

Riforme, riformicchie, riformucole, proclami e annunci. Tanto fumo e poco arrosto. Ma la gente non mangia mica spot e riforme, e una cosa è certa, senza star lì a scomodare nessun premio Nobel dell’economia: se non si mette benzina nel motore la macchina non cammina. Semplice! Bisogna adeguare stipendi e pensioni al costo della vita, altrimenti l'Italia chiude i battenti e va a farsi fottere. Un tempo c’era la “scala-mobile” poi soppiantata dal “rinnovo dei contratti” per i salari dei lavoratori dipendenti e c'era la “perequazione automatica” per le pensioni. Due meccanismi che adeguavano le retribuzioni degli italiani al costo della vita. Oggi quei "virtuosi meccanismi" sono stati bloccati sine die ed è tutto fermo al tempo del nefasto passaggio dalla Lira all’Euro che - non ci stancheremo mai di ribadirlo - ha "rovinosamente" scambiato due mila Lire con un Euro, dimezzando di fatto stipendi e pensioni e centuplicando il costo della vita. Ora se per gli “stipendi d’oro” della casta e degli amici degli amici tutto procede a gonfie vele e il problema non sussiste, per le retribuzioni della gente comune, invece, il problema è serio perchè il potere d'acquisto si è abbassato ai limiti della sopravvivenza. Il ceto medio è stato asfaltato dalle tasse e il resto degli italiani si sta lentamente spegnendo in una lunga ed inesorabile agonia: l’economia ristagna e si deprime, nessuno vende e nessuno compra, le aziende chiudono i battenti e licenziano, il denaro non circola e quei pochi che ce l'hanno lo tengono ben nascosto sotto il materasso o lo portano a Panama. Purtroppo questa è l'Italia reale, tutto il resto è solo fumo!

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 21.04.16 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Salve, di nuovo intervengo per dare il mio modesto contributo al miglioramento delle condizioni di vita dei romani.
Come sapete a piazza dei navigatori vi e' una struttura obsoleta, che sarebbe dovuta servire per hotel, credo che si possa trasfrormare in hotel per i poveri, o per meglio dire per coloro che sono provvisoriamente meno fortunati. La struttura dovrebbe essere composta e constituita di stanze singole e non di cameroni tipo hostels, in questo modo verrebbe salvaguardata la dignita' dei soggetti che come ho detto sono solo da considerarsi solo provvisoriamente poveri. Allora spero che il movimento, che credo sia gia' stato sensibilizzato in tal senso, se non erro gia' dei consiglieri del movimento aveva fatto una simile proposta. Pero' le singole camere devono essere dotate di tutti i comfort, tv, bagno con doccia. Spero che il nuovo sindaco si attivi per la costruzione di questo albergo che potrebbe essere chiamato albergo della solidarieta'. I provvisoriamente sfortunati potrebbero essere ospitati per un periodo limitato, fin tanto che non trovino un luogo o un' occupazione per potersi sostentare. Faccio un esempio ci sono famiglie che a causa della crisi non riescono a pagare l' affitto o non riescono a far fronte alle spese per il cibo si trovano in mezzo alla strada e cos' interviene l ' albergo della solidarieta' che li ospita per un periodo di tempo, in modo che non siano costretti ad andare a finire per strda. Qualcuno mi dira', ma c' e' la Caritas per questo. La Caritas e' un hostel, ossia vi sono dei cameroni che non consentono una privacy. Spero che ci' sia messo nel programma del nuovo Sindaco. In fondo quanto potrebbe costare una struttura del genere? Di certo meno della nuvola di fuksas che e' costata oltre 300 milioni di euro

Gianlucadn 20.04.16 18:00| 
 |
Rispondi al commento

nn trovo i miei pensiori ...dove sono finiti....grazie

mauro manini 18.04.16 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Per ottenere risultati bisogna investire. Quale migliore investimento del reddito inclusivo.Consumi interi ripartono meno microcriminalità nessun falso invalido lavoro D obbligo in zone di residenza a chi è in età lavorativa (assistenza a categorie deboli lavori ambientali alcuni esempi) anche per non sentirsi elemosinati.di conseguenza più sorrisi più solidarietà crescita del turismo etc . come? Chi è al governo ha il dovere e si auspica la capacità di onorare la costituzione. Non bisogna esere economisti per capire come far ripartire l Italia.

Marco Belfiori 18.04.16 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Va bebe cosi...il referendum ha mostrato che agli italiani non importa nulla malgrado le intercettazioni, malgrado una correlazione fra trivellazioni e terremoti, malgrado una correlazione fra trivellazioni e tumori, malgrado il debito pubblico salga ad un ritmo vertigionoso e i "petrolieri" non pagheranno royalties e i cittadini saranno gl unici a versare.
Che altro dire? La nave affonda e i passeggeri se ne infischiano.Contenti loro contenti tutti...peccato che anch io sto sulla nave cercando una scialuppa di salvataggio.

Andrea Bianchini 18.04.16 09:12| 
 |
Rispondi al commento

"GRAZIE PER TUTTE LE CHIACCHIERE CHE CI PROPINATE"

Caro M5S anche questo Referendum sulle trivelle è fallito. Da quando vi abbiamo mandato in parlamento con 9 milioni di voti, non avete fatto una mazza ed avete, palesemente, fallito.

Il popolo italiano con 7 milioni di poveri è primo in Europa per "indice di povertà assoluta".

Voi però (sapientemente) chiedete agli italiani di "avere pazienza" che "prima o poi "vinceremo".

Ma non vi vergognate ? Non vi vergognate di prendere in giro gli italiani ? Quanto dovrebbero aspettare, ancora, i cittadini italiani in difficoltà ?

Certo! Voi non avete problemi economici. Facile, quindi, chiedere ad un altro di "attendere", Vero ?

"Quando gli italiani capiranno, sarà sempre troppo tardi".

La Giustizia 18.04.16 07:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per le persone anziane in grave difficoltà significherebbe un miracolo per chi ha famiglia e non ha lavoro sarebbe una rinascita della dignità per la democrazia sarebbe la più grande vittoria per l economia e l occupazione la vera svolta.

Marco Belfiori 18.04.16 01:19| 
 |
Rispondi al commento

7 milioni sono quelli che non votano. Il governo vuole che i poveri aumentano sempre di più, una tattica per mantenere il potere. Io capisce anche un bambino...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.04.16 00:00| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO PAESE NON E' UNA NAZIONE DEMOCRATICA. IMPOSSIBILE RAGGIUNGERE IL QUORUM.
SE...NEANCHE LA SALUTE PUO' CONVINCERE GLI ITALIANI, LA LORO SALUTE!
E SE IL POPOLO ASCOLTA IL VENDITORE DI PENTOLE...
ABBIAMO IL DOVERE, QUELLI, POCHI, CHE VEDONO OLTRE DI TRASCINARE E CONTINUARE A SPERARE DI CAMBIARE E MODIFICARE LE ABITUDINI.
QUESTO E' IL PROBLEMA, LA GENTE NON SCEGLIE PERCHE' E' IN UN PAESE NON DEMOCRATICO.
DISABITUATA A PORTARE AVANTI LE VERITA', PIU' FACILE FARE SCEGLIERE AGLI ALTRI...

pievani g., bergamo Commentatore certificato 17.04.16 23:10| 
 |
Rispondi al commento

gli italioti hanno esattamente ciò che loro si meritano.

AMEN!

onurb issab 17.04.16 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mangiare carne ogni 2 giorni?!
Ma non capite, lo fanno per il nostro bene.
Ci vogliono far diventare vegani perché è più sano.
E voi subito a pensare male...

Luca S., Vado Ligure Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.04.16 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Che ogni giorno, moriamo dentro, non importa a nessuno, e va bene così, perchè quando moriremo per davvero, non rimpiangeremo nessuno.

MASSIMO dd (), cava de'tirreni Commentatore certificato 17.04.16 21:54| 
 |
Rispondi al commento

A Bolzano i poveri sono pochi.
I crucchi di Bolzano invece sono tanti.
In pochi vanno a votare per questo Referendum contro le trivelle.
Le cose da cambiare in Italia stanno diventando troppe.
Solo una soluzione violenta e decisa può restaurare la situazione precedente.

- Milioni di clandestini che hanno il diritto di entrare in Italia senza dichiarare le generalità.
- Criminali albanesi e romeni che torturano povera gente per rubare nelle case e la passano liscia.
-Giudici che liberano criminali che violentano e uccidono povere persone.
- Profughi che occupano le case di persone deboli ed indifese e polizia e carabinieri che non intervengono.

C'è troppo marcio e troppa ingiustizia in queste violenze.
Ma carabinieri e polizia si fanno i fatti loro e i giudici idem.

Ivan.Ital 17.04.16 21:38| 
 |
Rispondi al commento

La colpa è di noi cittadini che non facciamo niente per mandare via questo governo abusivo auto eletto, loro sempre più ricchi noi sempre più poveri.

#M 5 S, Italia Commentatore certificato 17.04.16 19:46| 
 |
Rispondi al commento

In Friuli, dove il PD ha sperimentato una sua proposta di reddito di cittadinanza, questo è andato per oltre il 50% a IMMIGRATI...

Visto che anche il M5S ha ribadito più volte che non intende prevedere la cittadinanza italiana come requisito per accedere, sarà anche nel vostro caso l'ennesimo regalo agli immigrati?

(come accade oggi per tutte le prestazione del welfare, da cui gli italiani vengono regolarmente esclusi)

Gli italiani non solo sono poveri, ma spesso e volentieri ricevono dallo Stato solo cartelle esattoriali, mentre gli immigrati hanno sussidi, case popolari, e anche se clandestini ricevono vitto e alloggio in albergo appena sbarcati, mentre un nostro concittadino anziano dopo una vita di lavoro e tasse pagate a questo stato ladro e fallito finisce a dormire in macchina!

M5S intende far venire prima gli italiani, o come temo è l'ennesimo movimento buonista, terzomondista, comunista che vede negli italiani solo un popolo da spremere di tasse per garantire aiuto a tutto il resto del mondo (anche quando, spesso, non se lo merita...)

Leghista 17.04.16 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche @Max :
Reditto di cittadinanza: si , subito .

Ma non con la attuale proposta di legge che attribuisce ulteriori competenze a CAF e P.A.

La riscriverei cosi:

In sede di dichiarazione dei redditi a chi farebbe una dichiarazione a zero o inferiore a YYYY viene applicata una imposta negativa pari all'importo che realizzi un reddito di XXX per il singolo , YYYY per la dichiarazione congiunta .
Con l'aggiunta di KKK per ogni figlio minorenne a carico .
L'importo cosi' calcolato diviene un F24 negativo che , attraverso una banca , l'amministrazione delle entrate accredita sul CC del cittadino in 12 rate a partire dalla data di presentazione piu' 60 giorni .
In luogo di F24 negativo il contribuente puo' trasformare il credito d'imposta in un titolo negoziabile . (Cosi' la banca lo compra e lo liquida subito )


Possiamo anche specificare meglio ma il concetto e' che deve essere un automatismo non una discrezionalita' .

In Italia il segreto bancario non esiste piu' : non uno dei dati necessari a fare ISEE e' fuori da un computer di qualcuno.

Semplice, pratico , immediato.

E, naturalmente, chi froda paga .


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 17.04.16 18:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa c'è di sbagliato sul reddito di cittadinanza,io sono fortunato, ma c'è chi patisce la fame,quella vera,Sarei disposto a donare una piccola parte della mia prossima pensione per aiutare questa povera gente.

Roberto A. Commentatore certificato 17.04.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento

link alla fonte
http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/Material_deprivation_statistics_-_early_results

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.04.16 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ad un pezzo di merda con altri pezzi...siamo al primo posto...
Finalmente vinciamo qualcosa!...siii... la povertà!
vaffanculo!!!!!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.04.16 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi ha parlato di mania di protagonismo o di sindrome di Stoccolma o di malinconia in quel che ho scritto,ma si sbagliano tutti perché credo,per una delle prime volte,di essermi lasciato andare a quella che si chiama prima impressione,quella cioè che le parole di Dario Fo hanno suscitato in me,anche se con Dario non sono totalmente in linea come idee,cioè un'impressione di una persona circa Gianroberto,e sappiamo che se ci lasciamo andare alla prima impressione che un fatto o alcune parole suscitano in noi sicuramente valuteremo le cose senza pregiudizi per cui non incorreremo nell'errore di scartare qualcosa che può essere diversamente positivo.
Sono contento di ciò.

Giorgio G. Commentatore certificato 17.04.16 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente siamo primi in qualcosa in Europa, e sicuramente "miglioreremo" man mano che ai nostri poveri si aggiungeranno centinaia di migliaia di immigrati. D'altra parte i poveri sono l'altra faccia dei ricchi; nella logica capitalistica i primi sono necessari perche' ci siano i secondi, come correttamente dice Donald Trump il campione della democrazia americana nella versione repubblicana.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.04.16 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusatemi ma non posso starne fuori:non ho mai conosciutoGroberto Casaleggio,nemmeno Beppe Grillo e devo essere sincero non ho mai creduto nel Movimento 5Stelle perché l'ho ritenuto "vuoto" e privo di contenuti:ora non so cosa mo ha preso ma mentre scrivo ho le lacrime agli occhi pe la scomparsa di GianRoberto,non so cosa mi stia succedendo ma credo che non aver conosciuto GianRobeto sia per me una gravissima perdita,il non aver mai conosciuto un AMICO,e qui voglio esprimere tutta la mia solidarietà e tutto il mio affeto:credo che voterò M5Stelle convinto.Grazie GianRoberto e forza Beppe continua tu la sua azione.FORZA!!!!!!!! ,

Giorgio G. Commentatore certificato 17.04.16 11:17| 
 |
Rispondi al commento

renzi ....... che tu sia maledetto !!!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 17.04.16 10:56| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori