Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola: Europa o no? di Luigi Zingales

  • 287

New Twitter Gallery


il Passaparola di Luigi Zingales, economista, accademico e blogger. Per approfondimenti consulta il sito del libro "Europa o no".

Europa o no? L'Italia deve rimanere in Europa o uscire, se non dall’Europa, almeno dall’Euro? L’Europa è quel meccanismo che costringe l’Italia a fare la cosa giusta o una pressione che forza l’Italia a fare delle scelte sbagliate o peggio distrugge le imprese italiane a vantaggio di quelle tedesche? Ideologicamente e amministrativamente l’Europa è governata dal binomio franco – tedesco che è sempre più tedesco e sempre meno franco.

Un sistema migliore per la nostra economia
La domanda importante è se riusciamo a trovare un sistema per migliorare la nostra economia. Bisogna partire da un dibattito economico e istituzionale che cerchi di aggregare consenso intorno all’idea della fiscal redistribution che è ovvia per qualsiasi economista e diventa non ovvia quando si entra nelle stanze del potere a Bruxelles.
Sono favorevole a un’Europa che porta alla libera circolazione dei beni, servizi, capitali all’interno del continente europeo, un’Europa che difende la libertà e che ha aiutato molti Paesi che sono emersi dalla dittatura a darsi delle istituzioni che siano democratiche e civili
In questo secondo me l’Europa ha dato un contributo positivo, come positivi sono stati i benefici del libero scambio all’interno dell’Europa.

Uscita unilaterale o divorzio consensuale?
Dove sono i problemi? In parte i problemi nascono dalla moneta comune che è stata fatta prima di fare le istituzioni per sostenerla. Si è buttato il cuore oltre l’ostacolo sperando che poi il corpo seguisse. Il corpo non ha seguito e quindi dobbiamo trarne le conseguenze. La mia visione, nel libro, è di dire: proviamo a cercare di salvare questa Europa, questa unione monetaria e questo ha delle implicazioni molto chiare su cosa bisogna fare, se non se ne esce bisogna pensare a un’alternativa, a quello che chiamo un divorzio consensuale. Secondo me è estremamente pericoloso e dannoso fare un’uscita unilaterale dall’Euro perché richiede tempi, richiede molte manovre di aggiustamento e finirebbe per essere precipitata da una fuga di capitali che proteggerebbe le persone più abbienti che hanno la capacità di portare ai capitali all’estero e penalizzerebbe gli altri.

La redistribuzione fiscale
Per questo io nel mio libro e continuo a essere su queste posizioni. Dobbiamo cercare di rendere funzionante il sistema che c’è, purtroppo non possiamo farlo da soli, dobbiamo avere la cooperazione degli altri paesi, in particolar modo della Germania. Tutti gli economisti degni di questo nome riconoscono che per avere un’unione monetaria funzionante sono necessari dei meccanismi di redistribuzione fiscale. L’Unione Europea (o l’Euro zona) non ce li ha questi meccanismi e i tedeschi sono contrari a avere questi meccanismi.
La mia prima posizione è di combattere in Europa una battaglia anche di principio dicendo: "se voi siete contrari al principio della redistribuzione, siete contrari alla moneta unica, se siete contrari alla moneta unica parliamone a come arrivare a un divorzio consensuale, se invece siete favorevoli alla moneta unica dovete essere favorevoli alla redistribuzione e allora parliamo quale meccanismo di redistribuzione è più adeguato" . Nel libro sostengo che il più semplice e il più efficace sarebbe una forma di assicurazione contro la disoccupazione, pagata con fondi federali.

Il piano B
Se effettivamente questa offensiva politica fallisce, il piano B è quello di cercare di ottenere un divorzio consensuale. Un’uscita unilaterale è devastante. Un divorzio consensuale in cui sia la Germania a uscire dall’Euro dall’alto, è molto più fattibile, perché? Perché i costi di uscita di una moneta forte sono molto più bassi che i costi di uscita di una moneta debole. Il problema è che richiede il consenso di entrambe le parti. Quindi richiede la Germania che sia d’accordo in una manovra di divorzio, solo che la Germania in questo momento non ha nessuna intenzione di farlo perché ha il migliore dei mondi possibili, nel senso che non paga nulla per la sopravvivenza dell’Unione. Anzi abbiamo una forma di redistribuzione al contrario perché i tassi di interesse in Germania sono bassi anche perché è un rifugio per tutta l’area Euro, quindi la Germania beneficia da un lato e l’Italia perde dall’altro. La Germania non ha nessun costo e ha dei chiari benefici. Un Euro che è molto più svalutato di quella che sarebbe una valuta tedesca senza il resto dell’Euro favorisce l’export tedesco e favorisce la piena occupazione tedesca, quindi in questa situazione la Germania non ha alcun interesse a cambiare e ci vorrebbe una pressione politica per forzarla a scegliere dicendo: "scegli tu quali delle due opzioni, questa opzione non è sostenibile".

Helicopter Money e il rischio inflazione
O una politica fiscale redistributiva o un divorzio consensuale e la formazione di due Euri. Una manovra relativamente semplice dal punto di vista economico ed estremamente difficile dal punto di vista politico è l’uso di nuova massa monetaria per acquisti diretti di beni e servizi, quello che si chiama in termini deficit financing cioè finanziare il deficit stampando moneta: è la cosa che tutte le istituzioni temono nella maniera assoluta perché quando fu fatto negli anni 70, primi anni 80 portò a inflazione a doppia cifra, addirittura al 22% in Italia. Oggettivamente non è una manovra da usare in modo leggero e in tutti i casi, ma a estremi mali, estremi rimedi. Lo stesso Milton Friedman diceva che di fronte a una crisi prolungata, bisogna paracadutare o gettare il denaro dall’elicottero, una metafora per dire: bisogna usare acquisti diretti di beni e servizi con moneta della Banca centrale. Questo è proibito dalla costituzione della Bce perché la Bce è stata creata per combattere l’inflazione. La guerra del passato e quindi è completamente sprovvista per la crisi attuale.

18 Apr 2016, 14:00 | Scrivi | Commenti (287) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 287


Tags: euro, Europa, Francia, Germania, Luigi Zingales, Milton Friedman, UE, Unione Europea

Commenti

 

Dell'Europa possono solo rimanere solo i campionati di calcio e sicuramente si può fare a meno pure di quelli.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.06.16 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la Brexit cosa che spero accada il prima possibile se fossi al posto dei Greci riformulerei il referendum fatto qualche tempo fa, ma non di certo con il quesito che è stato proposto allora, poiché i così detti poteri forti UE hanno fatto vedere la loro vera faccia.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.06.16 21:23| 
 |
Rispondi al commento

E' fallita altro non c'è da aggiungere. Quindi fuori.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.06.16 21:16| 
 |
Rispondi al commento

La Germania e l'inflazione

https://soundcloud.com/marco-guerrieri-3/la-germania-e-linflazione?in=marco-guerrieri-3/sets/litalia-pu-farcela-bagnai

marco andrea antonio guerrieri Commentatore certificato 22.04.16 19:40| 
 |
Rispondi al commento

MA IL M5S NON ERA PER
"FUORI DALL'EURO - FUORI DALL'EUROPA"?

Santo Nalbone 20.04.16 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Zingales
non facciamo giri di parole, sei qui solo per pubblicizzare e vendere il tuo nuovo libro...

Zampano . Commentatore certificato 20.04.16 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo. Ma se i tedeschi dicono di no sia ai trasferimenti fiscali, sia alla propria uscita concordata, visto che come ammette Zingales a loro conviene lo status quo....insomma se ci dicono di no, che si fa?


La Germania ha dato ampia dimostrazione che non accetterà mai il piano A di cui parla Zingales.

Continuare a sperare che chi ci ha condotto fin qui possa improvvisamente cambiar direzione è solo uno spreco di tempo. Se tra tedeschi non è stato possibile, per chi non lo sapesse la riunificazione con la Germania est è stato un saccheggio e non una redistrubizione della ricchezza, come si può sperare che i politici tedeschi possano dire ai loro elettori che bisognerà pagare per i maiali del sud?

L'Italia per fare i suoi interessi avrebbe dovuto mantenersi fuori dall'euro, ancora troppo pochi hanno capito che l'euro ci ha reso subalterni sia politicamente che economicamente. Si può stare in Europa e non avere l'euro. Rimandare l'uscita non fa che aggravare la nostra posizione e noi al contrario dei tedeschi non riusciamo a fare i nostri interessi, perchè i media ci hanno fatto credere di essere inferiori e per purificare i nostri peccati abbiamo bisogno di dimostrare di essere i primi della classe, rispettando quei trattati che Germania in primis, disattendono da anni.

Mario Amabile Commentatore certificato 19.04.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Per un Cittadino Italiano, Europa oggi vuol dire riduzione degli spazi di democrazia, deflazione salariare, distruzione del tessuto industriale, impoverimento delle classi medie, smantellamento dello stato sociale, tradotto austerità. Il tutto a favore di una ristretta elitè sempre più ricca e potente.
Quindi questa Europa semplicemente NON PUO' essere dalla parte dei cittadini.
Se il Movimento è dalla parte dei cittadini allora non può che rifiutare tale logica.
E' ora di cominciare a parlarne seriamente.

luca d., noviglio(MI) Commentatore certificato 19.04.16 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Faccio di tutto per difendere il M5S dai numerosi attacchi da parte di sovranisti, nazi-auritiani, a volte anche leghisti, ecc.
Ma Zingales proprio no...no....NOOOOOO DIO C***!!!!
Ci siamo impazziti? Dobbiamo dar ragione a chi dice che il M5S non è veramente contro l'unione monetaria europea?
Io non lo so....
Vorrei tanto sapere a chi c***o è venuto in mente di intervistarlo e di mettere tutto sul blog!

Piero Di Florio 19.04.16 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA - GERMANIA

La differenza tra Italia e Germania e' elementare;

I cittadini tedeschi, con contenute tassazioni, finanziano infrastrutture perfette e servizi ottimi e i loro governanti, a costi contenuti operano ad esclusivo favore dei loro cittadini.
I cittadini italiani, con tassazioni altissime, finanziano innumerevoli politici e dirigenti statali a costi altissimi, e tutte le loro corruzioni, sprechi e sperperi, opere inutili e stracostose, improduttivita' ed aprogettualita', clientelismi ed assistenzialismi, cleri e associazioni...PARASSITI e PARASSITISMI di tutti i tipi, ed i loro governanti operano esclusivamente a favore dei loro privilegi e delle loro perpetuazioni, e CONTRO i loro cittadini. Tutto qui

tomi sonvene Commentatore certificato 19.04.16 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto molto interessante, ma vorrei dare il mio contributo per la campagna elettorale di Roma.

Alcuni suggerimenti al futuro sindaco :

Assessore alla legalita' il Dott. Davigo ex pull mani pulite. In questo modo ci sarebbe una persona molto esperta e per bene per combattere la corruzione.

Gianlucadn

Gianlucadn 19.04.16 11:23| 
 |
Rispondi al commento

E' troppo tempo che l'Europa è in crisi per credere che sia una crisi vera , spontanea , ancor di più vale per l'Italia che lo è da molto più tempo . Una continua discesa che dura da 25 anni e che ci ha portato nell'indigenza quasi totale non può essere considerata casuale visto che , a una analisi neanche troppo attenta , risaltano i comportamenti distruttivi di tanti governanti che non saranno delle cime ma sono persone "normali " . Un Prodi che contratta l'euro al doppio del suo valore , un Ciampi che lo appoggia non sono credibili ne nella loro capacità ne nella loro buonafede ! Di Amato manco a parlarne , cosa si può dire di chi fa blitz nei nostri conti correnti ? Accettare la eliminazione dei dazi è stata una follia voluta , neanche la casalinga di Voghera l'avrebbe fatto , anche lei avrebbe capito che la disoccupazione sarebbe aumentata a dismisura con i prodotti cinesi ! L'accoglimento e il favoreggiamento dei clandestini è stato un crimine vero e proprio che i magistrati non hanno fermato ne ostacolato , nonostante la legge ! Nessuno è così cretino da farsi invadere la casa da avventurieri e disperati , neanche i nostri governanti ! Lo fanno dietro precisi ordini da parte di chi comanda il mondo !

vincenzodigiorgio 19.04.16 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Erediteremo un paese discarica....quando tutto questo sarà finito il cancro della corruzione e dell'ignoranza ci lascerà solo morte e disperazione....forse allora capiremo di averlo scelto noi.....

katia t., viterbo Commentatore certificato 19.04.16 11:02| 
 |
Rispondi al commento

CHE EUROPA

Non riesco ancora a capire di quale Europa si parli e se ancora esiste un concetto di Unione Europea.
La gestione delle migrazioni da parte del vecchio continente è davvero paradossale e dimostra tutta l'inefficacia di un Parlamento Europeo,della Commissione e di tutti i governi nazionali preposti a fronteggiare gli esodi di massa ormai inarrestabili.
E' chiaro che l'ambiguo atteggiamento tenuto dal governo Italiano in Libia e in genere nello scacchiere Medio Orientale ci hanno relegati a restare isolati e a dover prenderci in carico la gestione totale dei flussi migratori nel Mediterraneo.
La rotta balcanica è completamente blindata,l'Austria si appresta ad alzare un muro al confine e la Grecia rimanda i migranti in Turchia fin quando regge la quota 76000.
Ci siamo fottuti con le nostre mani ma l'Europa lo sapeva.
Siamo in ritardo su tutto.In Libia abbiamo fallito più volte l'iniziativa di mediazione per la formazione di un governo nazionale,abbiamo firmato senza se e senza ma l'accordo con la Turchia che rastrella tutti i migranti e li rimanda nei suoi confini scambiando Siriani e sopratutto miliardi di Euro.
L'unica porta di ingresso in Europa resta l'Italia e nel momento in cui gli sbarchi diventano più fattibili per le condizioni meteorologiche.
Ora Renzi ha proposto gli Eurobond per condividere le spese dei flussi migratori.Renzi e chi è costui per l'Unione Europea?Perchè la Germania o le altre nazioni dovrebbero condividere rischi che sono soltanto un nostro problema?Esiste per caso un federalismo europeo?
Bel problema per l'accoglienza.Prima la nostra nazione era un colabrodo e c'erano tutti i corridoi per trapassare i nostri confini,ora invece che ci sono muri e filo spinato dove andrà questa enorme massa di persone stretta in un imbuto?Li rimandiamo indietro?Gli affondiamo i canotti mentre attraversano?Facciamo finta di non vederli mentre annegano?Li accogliamo tutti e dove poi nelle periferie delle periferie?
L'Europa già è morta da tempo.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.04.16 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli uccellacci del malaugurio che, per odio, prevedono, con la dipartita di Casaleggio, la fine del M5S, possono andare dove è giusto che vadano

franca s. Commentatore certificato 19.04.16 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Il rapporto dell’Ocse Piaac sulle competenze linguistiche dei 16 – 65 italiani è davvero preoccupante. Da salvare è soltanto un dato: gli analfabeti nel mondo, ovvero coloro che non sanno leggere o scrivere, non esistono quasi più. Chi non sa leggere né scrivere possiede comunque la conoscenza base di alcune frasi o parole. Purtroppo però in Italia la percentuali di analfabeti arriva ancora al 28 per cento.

http://libreriamo.it/2016/04/18/analfabetismo-in-italia-1-adulto-su-4-sa-leggere-solo-frasi-brevi/

id &as Commentatore certificato 19.04.16 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Privato offre prestito di denaro di 2.000€ a 5.200.000€, con un tasso d'interesse è costituito dal 2% rimborsabile su una durata che va dai 2 ai 30 anni con condizioni ragionevoli se la mia offerta li interessa lo contattate più rapidamente possibile perché si discuta sulle modalità e documenti da fornire. Posta elettronica: laurie.rica2016@outlook.fr

laurie 19.04.16 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Sara´che a forza di leggere media alternativi sono diventata una anticospiratrice, magari vedendo cospirazioni anche dove non ci sono, ma ogni volta che leggo o sento notizie dai media ufficiali mi chiedo dove sia l´inganno.
Ed e´sintomatico leggere certi discorsi fatti su questo blog, di una doverosa uscita della Germania dall´eurozona, guarda caso dopo aver ricevuto parecchie newsletter (io vivo in Germania) dove si parlava di una proposta di ritorno al marco col cambio 1000:100.
Cosi´come trovo strana coincidenza che, dopo avere il Nostro esclusa ogni partecipazione in Libia, improvvisamente aumenta esponenzialmente il numero dei migranti PROPRIO dalla Libia.
E´come se entrambe le teorie siano divulgate APPOSTA per provocare una reazione: la prima per vedere l´uscita della Germania come soluzione ai problemi economici, la seconda per giustificare un intervento, al solito" pacifico" nelle acque libiche.
A pensar male a volte ci si azzecca.

Patrizia 19.04.16 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Se cambiamo la posizione sull'euro, allora anche andando al governo non potremmo fare piú di quello che ha fatto la Grecia, ovvero capitolare davanti alla Germania senza condizioni. Tentare di cambiare le cose senza uscire da questo obbrobrio non avrebbe alcun senso, entreremmo noi stessi nel sistema calmierando I più incazzati cosí como sono diventati i partiti di sinistra reali difensori della classe dominante. Inutile aggiungere che saluterei il M5S dopo 6 anni di iscrizione con un bel vaffanculo.

Marcello Grasso, Amsterdam Commentatore certificato 19.04.16 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna uscire dal marco tedesco mi son confuso dall'euro e dalla germania uber alles bisogna pensare all'agonizzante Italia

omega 210 (omega210), mestre Commentatore certificato 19.04.16 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Il grillismo disfattista ha veramente rotto i coglioni! La vostra decrescita felice, ve la potete mettere dove dico io!
C'è bisogno di positività, di lasciar lavorare chi le idee le ha davvero e chi si mette in gioco, chi si esprime con i toni pacati del buonsenso e dell'onestà intellettuale.
Non difendo più nessuno, nemmeno voi quando sbraitate insulti a 360° senza mai proporre un cazzo di niente che sia veramente efficace per ridare lavoro e dignità a questo paese.
Sapete solo pretendere: pretendete fiducia cieca e di portare pazienza in eterno, di darvi il voto e di darvelo tutti, perchè volete governare solo voi senza contraddittorio; pretendete che si dimettano tutti quanti e che le chiavi del paradiso vengano affidate nelle vostre angeliche mani, ma finora non avete proposto un cazzo di concreto, solo disfattismo.
Quello che voglio è ottimismo, proposte sane e concrete, fatti! E basta!

Mario Rossi, fiero assenteista al referndum no-triv.

http://formiche.net/2016/04/18/petrolio-rinnovabili-lobby-petrolieri-energia-estrazione/

Mario Rossi 19.04.16 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agire come troll è un gioco di false identità, compiuto senza il consenso degli altri partecipanti. Il troll cerca di farsi passare per un legittimo utente che condivide gli stessi interessi e argomenti degli altri; i membri del gruppo, se riconoscono un troll o altri impostori, cercano sia di distinguere i messaggi reali da quelli degli impostori, sia di fare in modo che l'impostore abbandoni il gruppo. Il successo o meno di questi tentativi dipende da quanto sono bravi a individuare le rispettive identità; alla fine, il successo o meno di questa strategia dipende da quanto diminuisce il divertimento che il troll ricava da questo gioco a causa del "prezzo" imposto dal gruppo »
« D'altro canto i troll possono danneggiare il gruppo in molti modi. Possono interrompere le discussioni, dare cattivi consigli, minare la fiducia reciproca della comunità degli utenti. Inoltre un gruppo di discussione che sia stato oggetto di attacco di un troll può "sensibilizzarsi" e rifiutare di discutere o rispondere a domande oneste ma ingenue, scambiandole per ulteriori messaggi del troll: questo può portare a osteggiare un nuovo venuto, che non sa nulla di tutta la vicenda e si ritrova rabbiosamente "accusato". Anche se l'accusa è infondata, essere considerati dei troll è molto dannoso per la propria reputazione online.

Di norma l'obiettivo di un troll è far perdere la pazienza agli altri utenti, spingendoli a insultare e aggredire a loro volta (generando una flame war). Una tecnica comune del troll consiste nel prendere posizione in modo plateale, superficiale e deciso su una questione vissuta come sensibile e già dibattuta dagli altri membri della comunità (per esempio una religion war). In altri casi, il troll interviene in modo apparentemente insensato o volutamente ingenuo, con lo scopo di irridere quegli utenti che, non capendone gli obiettivi, si sforzano di rispondere a tono ingenerando ulteriore discussione e senza giungere ad alcuna conclusione
concreta.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.04.16 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zingales o NO?
NO

Antonio . Commentatore certificato 19.04.16 10:09| 
 |
Rispondi al commento

***** USCITA DALL'EURO *****

Insomma, non si fa piu'? :(

pz 19.04.16 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Luigi Zingales non credibile.

WM5S

Antonio . Commentatore certificato 19.04.16 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Il problema della crisi economica italiana sta TUTTO nelle corruzioni proprie delle varie istituzioni italiane e delle operativita’ dei vari politici e dirigenti statali italiani. Giusto la Corte dei Conti certifica 100 MLD tra perdite di bilancio e sovracosti delle varie aziende partecipate. I problemi italiani sono gli abissi insostenibili che esistono tra le varie remunerazioni aumentate dalle varie corruzioni e pensioni dei vari adepti dello Stato e le minime remunerazioni di chi invece lavora tantissimo nel privato, oberato da tasse e burocrazie di tutti i tipi ed in condizioni di estreme competitivita'. I problemi italiani stanno TUTTI nelle operativita' di TUTTI questi vari governucoli, nelle spese mirate a benefici personali, vedi ultime inchieste sulle straspese militari, negli sprechi e sperperi e nelle operativita’ mediatiche, incentrate, come anche questo articolo, a distogliere l'attenzione dai veri problemi italiani ed a diffondere stupidaggini per confondere la gente ed evitare prese di coscienza che possano in qualche misura rendere consapevoli i cittadini e renderli altrettanto alternativamente operativi. E questo M5S della promozione delle attivita' pubbliche, quando nel pubblico MAI nessuno viene reso correttamente costoso e correttamente produttivo, vedi anche i vari inquisiti che da 15 anni sono sempre al loro posto e saranno salvati dalle prescrizioni, e contro l'Europa, non contribuisce certo a diffondere consapevolezza ne' delle situazioni di corruzione italiane e nemmeno di progetti volti a migliorarle.

tomi sonvene Commentatore certificato 19.04.16 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Zingales è un neoliberista convinto. per neoliberismo si intende l'esaltazione del libero mercato ed una riduzione del peso dello Stato nella vita pubblica.
Caro movimento, se sei a favore della permanenza dell'Italia nell'euro dillo chiaro e tondo!!
Se così sarà, io, la mia famiglia e tutte le persone che riuscirò ad influenzare ci discosteremo da voi.
Un vostro elettore.
Saluti

fab p., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.04.16 09:59| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Mi auguro veramente che il m5s non si faccia abbindolare dalle facili parole: questa Europa è uno spietato killer, o meglio, lo sono coloro che l'hanno costruita ed i loro sostenitori. Non si contano i morti che ha causato per la sua edificazione. Personalmente non intendo salvare nulla, perchè se si lascia passare il messaggio che per unire bisogna ammazzare, ridurre alla povertà, distruggere l'esistenza di tantissime persone che finiranno per ammalarsi per questo scopo, questo è il messaggio che lasceremo ai posteri. Questo è quello che insegneremo ai nostri figli. L'Europa va smantellata e ogni Nazione si deve riprendere la propria sovranità sia monetaria che giuridica.

Forse un giorno, con uomini diversi e più intelligenti, si potrà ritentare con metodi diversi..ma oggi...cercare di salvare il moribondo, significa sputare in faccia a tutta la gente che è morta per il sogno decisamente poco lungimirante e con connotati criminali di qualche folle, che prima di cambiare il mondo non ha pensato di cambiare se stesso. Io non sosterrò in alcun modo il M5 S, che ho sostenuto fino ad ora, se non prende chiara posizione contro questo crimine che si chiama Europa( ed oltre). Vi sosterrò fino alle elezioni, ma vi assicuro che non sarò tenera, se questa fiducia sarà mal riposta.

Angelica Barbieri, Padova Commentatore certificato 19.04.16 09:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Quando eliminate questo post su Luigi Zingales,

A mio modesto avviso , bisognerebbe analizzare cosa stanno tramando per collaborare con la Libia per limitare l'afflusso dei migranti in Italia.

Stiamo correndo il pericolo di tenerceli tutti in Italia, faremmo contenta la Casta ma distruggeremmo la già difficile vita degli Italiani in Italia.

Buono si , coglioni no.

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.04.16 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MARCHIO DEGLI STUPIDI
Le medagliette italiette mondini e onorificenze varie che spesso appaiono accanto al nome di alcuni commentatori certificati sono quanto di più discriminante si possa immaginare.In realtà è un modo di affermare la propria superiorità sugli altri e questo è proprio ciò che il M5S combatte
Chi mostra questi simboli dichiara la propria stupidità perchè dimostra di non avere capito un cazzo dello spirito del M5S.
Il tempo farà giustizia Gli stupidi passano il M5S Resta
M5S PER SEMPRE

Fabio Lopresti Commentatore certificato 19.04.16 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L´unica cosa su cui concordo e´che l´uscita dall´euro ORA sarebbe una catastrofe.
E l´uscita della Germania non garantirebbe minimamente un esito migliore ANZI.
Schäuble ha gia´prospettato il ritorno al marco con il cambio 1000:100, cioe´mille euro, cento marchi.
Chi ci garantisce che una volta uscita la Germania non potrebbe essere competitiva?
Con il marco dieci volte piu´debole, magari sarebbe anche peggio.
E chi ci garantisce che il posto della Germania non sarebbe preso dalla Francia che a mio parere e´anche peggio.
Chi ci garantisce che Draghi farebbe gli interessi dei PIIGS e che la finanza internazionale non si accanirebbe contro i deboli, per spolpare tutto lo spolpabile, una volta che l´euro fosse non piu´una moneta debole, ma debolissima?
E poi, io capisco che uno come Borghi faccia il tifo per la lira, chi non capisco sono gli economisti "dichiaratamente" di sinistra.
Chi soffrirebbe di piu´per una moneta debole?
Operai e pensionati, e chi si avvantaggerebbe sarebbero, come al solito, industriali e finanzieri.
Moneta debolissima, risparmi azzerati, stipendi da fame e dall´altro lato, siamo sicuri che saremmo poi cosi´competitivi?Contro la Cina?Contro i Brics?
Il mondo non e´piu´quello del 1992, e gli economisti di "sinistra" non se ne sono ancora accorti.

Patrizia 19.04.16 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e dopo questo post,il m5s si palesa come un nuovo episodio dela telenovela europea del gattopardo....
assieme a tsipras e podemos,tutti uniti sotto il vessillo del pude,cambiare tutto per non cambiare niente.....


curiosità,ma lo staff alla fine ,è guidato mica da questa gente?
http://www.outbrain.com/it/about/team

link ottenuto cliccando sul simbolo a dx della scritta commenti,appena sopra

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.04.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Una legge europea ordina di chiudere, smantellare e bonificare le trivelle quando non sono più funzionali all'uso
Su 79 trivelle adriatiche ne sono produttive solo 26
Secondo la legge europea, le altre devono essere smantellate e bonificate a spese delle società petrolifere. Ma hanno dato mazzette a Renzi perché non lo faccia e le tenga aperte all'infinito. Così risparmiano 800 milioni. Consideriamo che lo Stato paga alle società 2 miliardi l'anno. Ora l'Europa ci multerà pure per la legge antieuropea di Renzi che favorisce i suoi amici petrolieri.
Dunque: abbiamo pagato noi i 300 milioni dovuto al suo divieto di accorpamento del voto. Pagheremo noi la multa europea. Paghiamo già noi i due miliardi di regalo l'anno alle società.
Quanti soldi sottobanco sono stati dati a Renzi&soci per questo orrore?
E avete pure la faccia di difenderlo?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.04.16 08:12| 
 |
Rispondi al commento

parlare con zingales di €uropa è come parlare colla kienge di immigrati, accettano e difendono a prescindere, appoggiano e lottano per le loro idee e non per l'italia.

mario d., orbetello Commentatore certificato 19.04.16 07:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

"CHI è VERAMENTE IL M5S ? QUAL'E' LA SUA VERA ESSENZA ? DAVVERO E' DALLA PARTE DEI CITTADINI ITALIANI CHE NON HANNO VOCE ?"

LA RISPOSTA E':" Rocco Casalino membro Ufficiale Ufficio Stampa del M5S"

P.s. DAVVERO FATE VOMITARE E SOLO UN RITARDATO MENTALE NON CAPIREBBE !

La Giustizia 19.04.16 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.giornalettismo.com/archives/2080286/davide-casaleggio-tu-sei-rete/

Help 19.04.16 07:42| 
 |
Rispondi al commento

I Divini spettacoli recitati dai Big innalzati a governare le suddite Colonie aggregate nella Suddita Burocratica Guerrafondaia UE,confermano che Dio è solo una parola illusoria e Cristo_Maometto_Confucio_Budda sono solo degli Idoli sapientemente creati per essere usati come allucinogeni per far credere che esistono forze superiore di Giustizia.E' tutto programmato dai Grandi Maestri Burattinai che tutelano gli interessi dei padroni del mondo,i quali con saggezza Divina programmano e pianificano la gestione del potere per governare il mondo e da bravi registi creaono commoventi palcoscenici dove fanno recitare le loro Marionette.Cari amici,non credete a niente se non volete fare del male ai vostri cari,cercate di entrare nelle grazie dei gestori del territorio,affinché possiate ottenere le briciole da chi gestisce le governance delle varie strutture che legano il più piccolo comune fino al vertice della Piramide del potere.Nella vita conta solo il Dio Denaro e solo entrando nel sistema riesci a poter lavorare o fare l'imprenditore,soprattutto riesci a sistemare i figli,mangiare bene,curare la salute e vivere dignitosamente.Godiamoci gli spettacoli salva governance Colonie e salva Impero UE,recitati sulla pelle dei poveri e metà delle popolazioni scelte da sacrificare alla governità della Globalizzazione.

Agostino Nigretti, Ceresole Reale Commentatore certificato 19.04.16 07:37| 
 |
Rispondi al commento

L’emendamento alla legge di Stabilità imposto da Renzi e rifiutato dai referendari è in contraddizione con le leggi europee. Così ora l’Ue ci multerà e chiederà il blocco immediato delle 5 concessioni estrattive scadute da anni mentre la legge europea vieta che siano prorogati i titoli scaduti. Per cui da noi le aziende petrolifere continuano a estrarre senza autorizzazione e Renzi fa loro il lauto regalo di 800 milioni dilazionando la dimissione e la bonifica. La legge imposta da Renzi va contro le leggi Ue per cui “la durata dell’autorizzazione non deve superare il periodo necessario allo scopo per cui è stata concessa” e Renzi non può rilasciare autorizzazioni a tempo indeterminato. Chi lo difende difende una violazione di legge.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.04.16 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Chiedere riforme, flessibilità o redistribuzione tutti termini che servono per truffare la gente e salvare il sistema Euro Unione Europea che serve solo a elite poteri forti !É come se un antilope chiedesse al leone di diventare vegano

igor c. Commentatore certificato 19.04.16 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Zingales un economista liberista pro UE pro euro dopo le dichiarazioni di Di Tsipras Maio a favore dell'Euro-dittatura manca che pubblichiate un bel articolo di Monti e siete pronti per governare ! Gli economisti che dovreste mettere sul blog sono Bagnai Antonio Maria Rinaldi, Zibordi, Galloni, Brancaccio ecc

igor c. Commentatore certificato 19.04.16 06:37| 
 |
Rispondi al commento

Redazione, ma perchè date uno spazio importante come il Passaparola ad un cialtrone come Zingales?
Personaggi come questo sono un'offesa per tutto il movimento!

Matteo B., Roma Commentatore certificato 19.04.16 06:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno alla fine vi premierà, sono state pur messe in luce ed elette le migliori incapacità di questo paese
un rinoscimento vi spettava

AAA 19.04.16 04:11| 
 |
Rispondi al commento

ma quale piano B, la moneta la si stampa eccome tramite le manovre monetarie e gli acquisti della bce a favore di banche e debito pubblico
il problema nostro sono i vincoli di bilancio che ci impediscono di emettere debito pubblico e quindi alla bce di comprarcelo stampando moneta
..è la nota richiesta nostra di flessibilità con cui deve fare i conti anche il più piccolo dei comuni insieme allo stato..
e poi basta con la pubblicità e la propaganda che tanto poi dove andate fate i belli solo con la corte dei conti

AAA 19.04.16 04:05| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 19.04.16 03:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma almeno pagando si può sapere chi è che decide i post? Zingales, SAP, Telegraph, etc.?? Per una normale spontanea trasparenza non fa (il che già depone pessimamente), ma ormai è un fatto personale: prima di morire devo saperlo chi sono le teste fine d.m.c. che hanno deciso la deviazione verso Cassandra Crossing. Buon primo maggio.

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 19.04.16 01:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

zingales
il grande ''esperto'' di economia.

Leggete cosa dice Bagnai

http://www.sinistrainrete.info/globalizzazione/1124-alberto-bagnai-cina-e-crisi-chi-ha-paura-dellagnello-cattivo.html

Zampano . Commentatore certificato 19.04.16 01:56| 
 |
Rispondi al commento

CARO ZINGALES,
MAVAFFAN... ALL'EUROPA E A CHI LA SOSTIENE!
TU VIVI IN AMERICA, MA NOI NE ABBIAMO LE PALLE PIENE DELL'UE!

FUORI DALL'EURO SUBITO!

Zampano . Commentatore certificato 19.04.16 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco cosa ci fa questo cialtrone pseudo economista ignorante pro euro QUI alta domanda DI MAIO che cazzo va a fare in uk /va ad ingraziarsi la CITY se inizia così X me è già morto non lo voterò mai /ma la lotta al EURO che fine ha fatto

Riccardo Garofoli 19.04.16 01:40| 
 |
Rispondi al commento

e' affondato il barcone Titanic..morti 400..no 600 ..no 100.000 e 90.000 bambini con le mamme ..quindi la vincitrice della l l guerra mondiale ( per chi non lo sapesse e' la GRANDE Germania) ha deciso che la sua colonia Europa paghi una tassa sul carburante.. Heil..Heil..Heil..

Incasnero 19.04.16 00:32| 
 |
Rispondi al commento

@ Nando Meliconi


"Chi di voi animali da tastiera ha messo il naso nel nuovo sistema operativo?

Gradite vostre impressioni personali, grazie."

-----------------------------

Se ti può interessare il mio punto di vista, dobbiamo attendere l'entrata in funzione della Lex Iscritti, in particolare la funzione in cui ogni iscritto può scrivere una proposta di legge e ogni iscritto può partecipare a modificarla. al raggiungimento dei 2000 voti verrebbe presa in "dote" dai nostri portavoce e presentata in parlamento.

Questo, secondo me, è l'aspetto più interessante di tutto il sistema

Ciao


Claudio Messora
9 h ·

‪#‎MonicaRaccontaci‬
MONICA MAGGIONI ALLA TRILATERALE. MA VA TUTTO BENE...
Venerdì si è incontrata a Roma la Commissione Trilaterale. A porte chiuse. Discutevano di "ridisegnare l'Italia in Europa". C'era anche Monica Maggioni, giornalista e presidente Rai. Era lì a prendere ordini in qualità di Presidente o per informare l'opinione pubblica in qualità di giornalista? Io servizi non ne ho ancora visti. Ma... #MonicaRaccontaci. Nel frattempo, servizio pubblico l'hanno fatto due ragazzi in rete. Ecco il loro video:

http://www.byoblu.com/post/minipost/monica-maggioni-alla-trilaterale-ma-va-tutto-bene

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 18.04.16 23:41| 
 |
Rispondi al commento

D. Europa o no?
R. No.

john f. 18.04.16 23:21| 
 |
Rispondi al commento

EGREGIO -ZINGALE- LASCI PERDERE, NOI CI SIAMO ROTTI I MARONI CON LA BCE , E DI CONSEGUENZA NON VOGLIAMO SENTIRE PREDICOZZI DI NESSUN GENERE. PER QUANTO MI RIGUARDA DIREI, A TUTTI I SIMPATIZZANTI DELLA STESSA , NONCHE' SOSTENITORI COSCIENTI, ED INCOSCIENTI, DI ANDARE TUTTI AFFANCULO SERENAMENTE, SALUTI.PS PERSONALMENTE RITENGO CHE IL VAFFANCULO SIA UNA PAROLA PER CERTI CASI CORRETTA E APPROPRIATA.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/italianonvorrei/photos/a.194250423950768.37226.194204723955338/1101124543263347/?type=3

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 18.04.16 22:16| 
 |
Rispondi al commento

EUROPA O NO?

Passaparola:

NO!

E' na vita che lo diciamo, una banca "privata" che batte moneta è una truffa, stop, il resto chiacchiere, la BCE deve essere di proprietà degli stati membri tramite le loro banche che devono essere tassativamente "Pubbliche".

La BCE "presta" agli stati soldi stampati, adesso pure a tasso zero.

Si tasso zero, ma il valore nominale lo paghi, pensa che furbi, e noi che cojoni.

Con questo sistema si stanno comprando l'Italia e altri stati, scordati i porti in Grecia?

Noi c'avemo Fontana de Trevi, Totò se l'è veduta per finta, questi per davvero!

Fine.

Nando da Roma.

p.s.

Chi di voi animali da tastiera ha messo il naso nel nuovo sistema operativo?

Gradite vostre impressioni personali, grazie.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani, anche se si vuole far passare tutto in sordina, si delineerà probabilmente un cambiamento a dir poco impetuoso nella politica internazionale.
Se Donald Trump vincerà con distacco le primarie nello Stato di New York, mentre la Clinton resterà in linea con Bernie Sanders, vorrà dire che gli americani dimostreranno palesemente di essere determinati per ottenere un radicale cambiamento, sia nella politica interna che in quella estera.
A questo risultato, potrebbe subito dopo seguire il successo di Boris Johnson in Inghilterra, la Le Pen in Francia e Salvini in Italia.
Però di questa prospettiva, abbiamo tempo per approfondirla meglio.

gianfranco chiarello 18.04.16 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile! Non ha capito economicamente nulla e scrive un libro sull'Europa?
La libera circolazione delle merci e dei servizi (anche finanziari) che vorrebbe a tutti i costi difendere è l'elemento fondamentale delle multinazionali (e da noi serve a delocalizzare), inoltre vietare a uno stato la possibilità di regolare le importazioni significa impedirgli di proteggere il mercato interno.... insomma globalizzazione.
Il problema della moneta unica non è che è stata fatta prima delle istituzioni ma che serve a privare paesi meno competitivi di una fondamentale leva economica per riequilibrare la bilancia commerciale senza svendere il patrimonio pubblico e privato a stranieri (cosa che innesca un ciclo che porta al fallimento).
Storicamente la redistribuzione fiscale non ha mai risolto le cause degli squilibri commerciali (e dopo 155 anni di unità d'Italia almeno questo dovremmo averlo imparato).
L'ignoranza bestiale di Zingales sugli anni '70 è così profonda da supporre che sia arrivato adesso da un altro pianeta:
l'inflazione a carattere difensivo fu causata dalla crisi petrolifera e ci fu anche in tutte le altre economie occidentali (inoltre grazie alla scala mobile le paghe crescevano riequilibrando il sistema e non facemmo la fine dell'attuale Grecia proprio perché avevamo sovranità monetaria).

Un libro evidentemente basato su luoghi comuni falsi finalizzati a sostenere l'europeismo, e chiede pure soldi per leggere la sua propaganda?

Se volete imparare qualcosa sull'euro leggete Bagnai e lasciate perdere le voci del regime che continuano a ripetere falsità senza alcuna vergogna.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 21:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

USCIRE DALL'UNIONE EUROPEA , CHIUDERE LE FRONTIERE , CREARE UNA MONETA NAZIONALE , NON DIPENDERE PIU DA USA E ISRAELE , DIVENTARI AUTONOMI DA TUTTO E TUTTI AL DI FUORI DELL'ITALIA , CREARE CENTRALI NUCLEARI, NON CHIEDERE PIU AIUTI ECONOMICI AGLI ALTRI STATI , USCIRE DALLA NATO E DALL'ONU , CREARE FORZE ARMATE ALL'AVANGUARDIA , DOTARCI DELLA BOMBA ATOMICA COME ARMA DI DISTRUZIONE DI MASSA CONTRO GLI STATI NEMICI .

Matteo Quarti 18.04.16 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso si comincia a ritrattare in parte sulle Cooperative:
adesso esistono quelle buone e quelle cattive.
La prossima volta ci diranno che quelle cattive sono solo la minoranza.
Se provieni da quel mondo, non potrai far altro che difenderli.
Se tutti avessero capito il vero significato dell'indicazione di Beppe Grillo : RESET!
il Movimento ed il Paese avrebbero fatto un passo determinante in avanti.

C'è ancora troppa strada da fare!

gianfranco chiarello 18.04.16 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Dopo questo post è chiaro che la politica euro del M5S è quella della botte piena e della moglie ubriaca. Cos'è ? La nuova linea editoriale del dopo Casaleggio ?? So per certo che il M5S ha tenuto contatti anche stretti con Nino Galloni, perche non postate i suoi video invece che sta supercazzola in zingalese ? Cosi non si va da nessuna parte altro che al governo, ma se volete conservare la vostra nicchia del 20% di elettorato siete sulla strada giusta.

Donato Clericetti 18.04.16 21:08| 
 |
Rispondi al commento

prova ...

FranK.Fo. 02, R. Commentatore certificato 18.04.16 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Pretendo rispetto per chi ha regalato un sogno agli italiani, sopratutto da chi in precedenza, era conosciuto forse appena nel suo condominio.

Cittadino Di Battista, è vergognoso definire Beppe Grillo, solo come il megafono del Movimento.
Beppe Grillo, Fondatore unico del M5S (tutti gli altri, Casaleggio compreso, erano solo di supporto a Grillo, questo almeno fino alle elezioni del 2013, quando poi i parlamentari pentastellati, pian piano, hanno spinto Beppe fuori dal Movimento), da solo ha ottenuto nove milioni di voti.
Nelle due elezioni successive, in voti reali, il M5S ha perso oltre il il 40% di elettori.
A parte i sondaggi, che sono sempre stati smentiti dai fatti, meglio restare ancorati sempre ai dati reali.

gianfranco chiarello 18.04.16 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Grande Diba su 8 e 1/2...a muso duro come si deve..!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dibba su la 7 al TNT
Fantastico...

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.04.16 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMPORRE UNA TASSA DELLO STATO ITALIANO AD OGNI IMMOBILE DELLA SANTA SEDE CHE ANDRA' NELLE CASSE DELLO STATO PER CREARE LAVORO, OPERE PUBBLICHE , IMPRESE, SANITA' PUBBLICA .

Matteo Quarti 18.04.16 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Otto milioni di italiani vivono sotto la soglia di povertà.
Quattromila italiani all'anno si tolgono la vita per problemi economici.
E'inutile girare intorno alle questioni e fare finta di niente, o si sceglie di integrare questi otto milioni di italiani o si sceglie di integrare gli africani.
Mi dispiace, ma è evidente che la minestra per tutti non basta, e io do a mangiare a quelli di casa mia.
Io scelgo gli italiani.

Elia 18.04.16 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il limite oltre il quale non si doveva fare neanche mezzo passo era la CEE. era il massimo a cui dovessimo aspirare. Il resto son cazzate. l'unione europea e l'euro sono state imposizioni extrademocratiche non decise dal popolo sovrano. Chi afferma che sarebbe un peccato tornare indietro, ha una unica propensione: essere suddito ad oltranza. Voglio il mio Stato, con la mia moneta, le mie istituzioni e le mie frontiere. E da quest'ultime faccio entrare chi mi pare e piace. Parole di un Uomo, che da studente nel Devoto Oli aveva letto la curiosa definizione di democrazia.

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 18.04.16 20:49| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIRE I PATTI LATERANENSI CON IL VATICANO , TASSARE LO IOR OSSIA LA BANCA VATICANA , DECURTARE E TASSARE LO STIPENDIO DEI CARDINALI , TASSARE GLI IMMOBILI NELLA CITTA' DEL VATICANO , FAR PAGARE L'IMU ALLE CHIESE IN TUTTA ITALIA .

QUESTE SONO LE MIE IDEE CHE PROPONGO AL M5S DA PORTARE IN PARLAMENTO E AL GOVERNO .

Matteo Quarti 18.04.16 20:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

llkllkllkEbrei..massoni..

http://it.sputniknews.com/italia/20160418/2501616/governo-italiano-tralaterale.html

Incasnero 18.04.16 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Migranti, il piano tedesco: "Tassare la benzina nell'Ue"

Per coprire i costi dell'emergenza immigrazione, Berlino propone una tassa sui carburanti

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 18.04.16 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma stiamo scherzando? Cos'è questa supercazzola? E' ora che il m5s prenda delle posizioni più forti e chiare riguardo l'uscita dall'euro.

L'euro non funziona perchè non è la moneta di un popolo. E' il popolo sovrano che deve gestire la quantità e le modalità di immissione della moneta sul mercato.

Il resto è solo fuffa che serve a togliere l'attenzione dal vero problema.

Se continuate così voto Lega, almeno loro hanno Borghi, non questo qui.

Dario Genovese Commentatore certificato 18.04.16 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No euro, no Europa!!! si sovranità nazionale e una propria moneta nel bene e nel male.

dolphin 18.04.16 20:04| 
 |
Rispondi al commento


Carla Ruocco
50 minuti fa ·

CASALEGGIO «UN UOMO LEALE, DI UN'INTELLIGENZA INFINITA. CHE MI HA TRASMESSO GLI STESSI VALORI DELLA MIA FAMIGLIA».

Condivido con voi il mio ricordo per Gianroberto, in questa intervista a Lettera Donna.
http://letteradonna.it/…/carla-ruocco-gianroberto-casalegg…/

Paola L., Verona Commentatore certificato 18.04.16 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricapitoliamo:
l'euro NON va bene, ma "sarebbe troppo costoso uscire... (Perchè ? ce lo spiega lui?, no è un credo divino).Soluzioni:
a) Politica fiscale comune , MA i tedeschi non la vogliono (mia nota, non la fanno neanche nella stessa Germania)
b) Uscita concordata della Germania, MA lei non vuole uscire.
c) Helicopter Money, MA troppo pericoloso.
Quindi rassegnamoci: non facciamo nulla e moriamo cosi. Tanto Zingales, consulente Confindustria, i suoi sghei li prende lo stesso...

Fabio L., Montemarzino Commentatore certificato 18.04.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento

E poi al di là delle MINKIATE sull'italia che cresce dell'ebetino ecco la REALTA'....

lA PRENDO DAL BLOG:

I dati diffusi da Eurostat hanno certificato che il nostro Paese è quello che ha più poveri di tutta l'Europa, superando la Spagna e, persino, il Portogallo. Una situazione drammatica!
I cittadini che vivono in conclamate condizioni di povertà sono circa 7 milioni, ovvero, l'11,5% della popolazione. Persone che non sono in grado di affrontare una spesa imprevista, di mantenere una casa, di mangiare carne ogni due giorni, insomma di vivere una vita dignitosa, normale.
Un'altro dato rilevante che rende l'idea di quanto sia peggiorata la situazione economica degli italiani è quello che certifica che il 48% della popolazione, ovvero, quasi la metà dei cittadini, non possono permettersi nemmeno una settimana di vacanza lontano da casa.
Segni di impoverimento gravissimi e che persistono ormai da anni, senza che questo Governo, sempre più coinvolto in scandali di malaffare come Trivellopoli, muova un dito. Niente. L'Italia non può continuare ad andare avanti così. E' necessario un cambio di rotta che metta i cittadini al primo posto e quindi l'approvazione immediata del Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle, non le finte misure previste da questo governo che per dare qualcosa ai poveri toglie ai poveri.
Con i bisogni dei cittadini al primo posto l'Italia rinasce. Reddito di cittadinanza subito!

Questo dovrebbero RIPORTARE LE TV...non le cazzate dell'ebetino sui 'su-cessi' dell'Italia nel mondo!


Salve a tutti...

"Il FMI ha trovato la soluzione alla crisi economica: “Dovete morire prima”
Se la longevità delle popolazioni occidentali mette a rischio i bilanci degli stati più sviluppati"

http://quifinanza.it/soldi/il-fmi-ha-trovato-la-
soluzione-alla-crisi-economica-dovete-morire-
prima/63665/?ref=libero

SON CONVINTISSIMO CHE SE MORISSE PRIMA CHRISTINE LAGARDE SAREMMO TUTTI UN PIANETA FELICE.

Saluti.

Gino 18.04.16 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'argomento va approfondito, a cominciare da me. Però il prof Zingales mi è piaciuto molto, recentemente, nella sua settimana a Prima Pagina e mi son chiesta perchè i nostri studiosi più preparati debbano sempre andare all'estero.
Molto commovente il suo ricordo del padre, nell'ultima mattina di conduzione.

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 18.04.16 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Fra le esternazioni sempre a ad hoc di Teo,(aooo nun se fà mancà na manifestazzione)mi preoccupano,ma chi è il presidente della Repubblica?
Ce sarebbe da chiamallo "prezzemolino"... ce vo' 'n tutti li piatti.
Ce sarebbe da fà er Masterscieffe a palazzo Chiggi!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 19:11| 
 |
Rispondi al commento

A MIO MODESTO PARERE
l'unica strada possibile è eliminare al massimo la burocrazia mettendo a dirigere le istituzioni persone oneste e capaci. Aiutare con incentivi e detassazioni le piccole imprese artigiane. Istituire il reddito di cittadinanza con le opportune regole. Applicare effettivamente un limite massimo allo stipendio delle Istituzioni e delle aziende pubbliche. Controllare le pensioni da cinque e sei mila euro in su se hanno versato i contributi relativi. Eliminare la prescrizione dopo la sentenza di primo grado. Qualificare e incentivare gli insegnanti della scuola pubblica. Favorire l'istruzione. Istituire e far osservare strettamente il conflitto di interessi. Costruire gli istituti di pena e far rispettare le condanne. Leggi severe per il rispetto dell'ambiente. L'Italia ha bisogno di questo. Sempre a mio parere.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 18.04.16 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovvieta' ormai superate dagli eventi .

Mi sono convinto (vedendo i dati sul sito del prof. Bagnai) che qui la macroeconomia ed il governo della finanza non sono "puliti" , come Zingales presuppone.

Ma vi e' stato un comportamento "unfriendly" da parte di governi teoricamente amici e della BCE per addossare sull'Italia buona parte dei loro problemi, trasferendoli con un ricatto finanziario a cui hanno partecipato nella qualita' di utili idioti i partiti di sinistra.


Pertanto non si tratta piu' di trattare cosa/come fare per restare/uscire ma di richiedere indietro il maltolto.

Con le attuali regole non se ne esce .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 18.04.16 18:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Altri 400 morti sulla coscienza di chi non ha coscienza . Quanti altri sono morti senza testimoni ?

vincenzodigiorgio 18.04.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Euroskepticism diffuso ormai

Il primo ministro della Repubblica Ceca recentemente ha accennato al “Czexit" per l'uscita dalla Comunita' Europea. In Svezia i favorevoli alla Comunita' sono scesi dal 59% del 2015 al 39% di oggi. In Francia Marine Le Pen e' a capo del "Frexit" per l'uscita dalla Comunita'. La Gran Bretagna fra poco votera' per l'uscita “Brexit" e se il voto sara' favorevole ai NO ci si aspetta che altri scettici, che non vogliono accogliere nessun immigrato, la seguiranno, ad esempio la Repubblica Slovacca, la Polonia etc
Il pericolo futuro per l'Italia e' di ritrovarsi invasa da migliaia di clandestini bloccati senza nessuna possibilita' di andare a nord. Con buona grazia della politica falsa della sinistra e della chiesa.

maro sowclett 18.04.16 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Petrolieri di merda, neanche i tubi sapete fare.

leo 18.04.16 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Qui parliamo parliamo parliamo...ma intanto siamo governati ANCORA da un Parlamento di NOMINATI...da un Parlamento di nominati con elezioni dichiarate per la maggior parte INCOSTITUZIONALI DALLA CONSULTA.

e ANCORA NON CI HANNO PERMESSO DI VOTARE UN PARLAMENTO IN MODO COSTITUZIONALE!!!!

E rischiamo di goderci UN PARLAMENTO DI NOMINATI DALL'ALTO E UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON ELETTO DA NESSUNO...chissà PER QUANTO TEMPO ANCORA! (col beneplacito di un Presidente della Repubblica che, amio avviso, non fa niente per cambiare le cose..come sciogliere motu proprio un Parlamento dichiarato in buona parte INCOSTITUZIONALE mandandoci tutti e SUBITO AL VOTO!)

Presidente Mattarella...ha le mani legate?...Se si ce lo dica chiaramente e ce ne facciamo una ragione....

Ma cazzo parliamo a fare se le cose stanno ANCORA COSI'???

E però ci lamentiamo tanto....


Ma se il piamo A ed il piano B non saranno accettati dalla Germania (perché, poche chiacchiere, le regole le fa chi comanda e ci comanda la Germania) che si fa? Esiste il piano C? Io prnso che difficilmente i tedeschi accetterebbero la rinascita di un competitor!

ettore v., Maschito Commentatore certificato 18.04.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento

QUELLO CHE BISOGNA FARE ASSOLUTAMENTE E' STACCARSI DALL'EUROPA DIVENTARE UNO STATO NAZIONALISTA E METTERE FINE AI PATTI LATERANENSI CON IL VATICANO . LE PRIME 3 AZIONI URGENTI DA ESEGUIRE PER IL BENE DEL PAESE .

Matteo Quarti 18.04.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Tassa sulla benzina per i migranti, Schaeuble: “Introdurla a livello europeo”
"La proposta del ministro delle Finanze tedesco dopo la polemica tra l'Italia e la Commissione Ue sui 3 miliardi da dare alla Turchia per rallentare l'esodo dei migranti siriani e iracheni"
http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/16/tassa-sulla-benzina-per-i-migranti-schaeuble-introdurla-a-livello-europeo/2381059/
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

xDanila,

... mi credo di essere una che non detiene il Verbo, una che ha semplicemente un proprio punto di vista.
Non so se vale uno quanto il tuo, ma lo espongo ugualmente.

Peace Peace ... Love Love ^__^

Libera N. Commentatore certificato 18.04.16 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La strategia di Renzì è chiara,ha fatto bucare dai suoi sgherri il tubo dell'oleodotto di Genova in modo che la gente pensasse che i Grillini avessero bucato il tubo per dare la colpa a dell'inquinamento del suolo a quelli del PD
Caro Ebetino ma che ci hai presi per coglioni?
Renzì Dimettiti

Cristian Minardi, Genova Commentatore certificato 18.04.16 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spendere soldi per mantenere africani e arabi non è più possibile. C'è un limite a tutto!

Elia 18.04.16 18:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Salerno-Reggio Calabria, sequestrata la galleria killer sull'autostrada.”
“La procura di Vibo Valentia ha disposto la chiusura del tunnel "Fremisi-San Rocco" sull'A3 in direzione sud. Nello stesso punto, lo spigolo di cemento armato all'imboccatura, cinque persone hanno perso la vita in due incidenti fotocopia”
http://www.repubblica.it/cronaca/2016/04/18/news/salerno_reggio_calabria_procura_vibo_valentia_chiusi_galleria_e_tratto-137884339/
Si sono arrangiati a fare la galleria, gli auctotoni.
Che disperazione, hanno fatto anche la statale tra il mar ionio e il mar tirreno, e nelle gallerie ci sono sempre questi killer..
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Alè! Gianni Lemmetti, assessore 5 stelle indagato a Livorno!

Fuori un altro

Cip & Ciop 18.04.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai è scientificamente provato:lamentasse nun serve a gnente;anzi,a lungo anna',po',puro,esse controproducente...'nder senso che nun produce nulla,a parte er caratteristico fastidio...

https://youtu.be/TQS3G8_LKEg

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.04.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 22% di inflazione ma il 18% di crescita: o sbaglio?!

lucy sessantasei 18.04.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Che insensatezza nel programmare la gita della classe di Legnano in quel di Mauthausen.
Come si può pensare di far dormire una ragazza autistica con qualcuno che non sia un tutore, uno della famiglia o qualcuno esperto nel seguire persone con quell'afflizione?
Perché non l'hanno fatta dormire da sola? (retorica).
Eh, ma se succede qualcosa .... (credo sia questo il motivo).
Allora delegare l'emergenza a un compagno? Siamo veramente una Nazione a basso livello.

silo so, mondo Commentatore certificato 18.04.16 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provo a spiegare meglio il concetto

Per essere valido al referendum deve votare IL 50% +1 degli aventi diritto.

E ammettiamo che ieri fosse andato a votare davvero quel 50% MENO UNO...perchè nel frattempo quel poveraccio del +1 E' MORTO...a prescindere se poi avesse votato SI o NO...il referendum sarebbe inficiato lo stesso....Quindi per colpa di quel morto i voti di tanti italiani non varrebbero lo stesso un fico secco....

Penso sia piu chiaro così quello che intendo....


Zingales no vi prego...
e comunque al mito della redistribuzione fiscale dal Nord al Sud non ci crede nessuno... e anche venisse attuato, creerebbe comunque la desertificazione industriale del Sud Europa (basta vedere cosa ha portato l'unione monetaria al Sud Italia).
Intervistate Bagnai la prossima volta, o farete la fine di Varoufake..

(ps. sono iscritto al blog dal 2009 ma dal 2014 vi sto segnalando che non riesco più a pubblicare commenti da utente certificato, eppure riesco a loggarmi)

gabrielon l. 18.04.16 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonostante Luigi Zingales abbia fatto numerosi passi indietro sull'architettura dell'euro, celebre il suo "euro come progetto criminale", oppure "arriviamo ad uno smantellamento concordato con un'uscita della Germania dalla zona Euro per dare ossigeno alle economie del Sud Europa", questa intervista può essere considerata un errore politico-culturale.
Il motivo sta nel considerare da parte di Zingales l'inflazione come determinata da politiche di deficit spending quando negli anni 70 abbiamo avuto due shock petroliferi, 1973 e 1979, oltre alla presenza di meccanismi di redistribuzione del reddito come l'indicizzazione dei salari ai prezzi (scala mobile) che è solo una conseguenza dello shock esterno del 1973 e di una produttività che poco retribuiva i salari di operai e dipendenti.
Come dice Zingales, la crisi non è colpa dell'euro e non è una soluzione uscire, e allora per quale motivo siamo in crisi? se non si dispongono degli strumenti di politica economia, valutaria e monetaria come si risponde ad un shock simmetrico, ovvero che colpisce tutti i paesi dell'area Euro, in particolare quelli del Sud?
Helicopter Money detto anche Quantitative Easing for People contribuisce solo in un breve momento a migliorare le cose, ma alla lunga peggiora la bilancia commerciale dei Paesi in disavanzo senza un reale meccanismo di aggiustamento dei cambi. Quali sarebbero le condizioni imposte dalla Germania perchè possa avvenire un'immissione di liquidità diretta verso gli Stati? Semplice, continuare a fare le famigerate riforme strutturali, quindi a fronte di un abbassamento dei salari, i prodotti tedeschi sarebbero sempre più convenienti e così via.

Andrebbe valorizzato il lavoro straordinario dei nostri ragazzi al Parlamento Europeo (Zanni e Valli) e far parlare su questo blog persone come Barra Caracciolo, Galloni e Giacchè, ovvero fautori di politiche keynesiani e non liberisti alla Zingales, responsabili culturali di questa crisi economica.

Gianluca A., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me, il QUORUM che si richiede per i referendum E' INCOSTITUZIONALE e per due motivi

1. Perchè nel stramaledetto Quorum sono previsti al voto anche le persone che tra l'indizione del voto e il referendum POSSONO ESSERE MORTE...

Quindi in teoria il quorum potrebbe essere impossibile già in partenza.

2. Nelle altre nazioni civili il voto per qualsiasi elezione è lo stesso...

QUINDI PERCHE' PER LE ELEZIONI POLITICHE BASTANO ANCHE SOLO 100 ITALIANI che vadano a votare per far si che il Regime si spartisca il potere nelle stesse percentuali che se andassero cento milioni a votare?...Appunto...perchè questa differenza?

Forse perchè il Referendum parte dal basso, cioè dal popolo e non da loro??? Che vogliono decidere sempre come cazzo gli pare sulle nostre spalle?

Pertanto propongo che i nostri rappresentanti in Parlamento facciano un ricorso alla Corte Costituzionale per rendere nulla la richiesta del Quorum ai referendum.

Dino Colombo. Commentatore certificato 18.04.16 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Con questo referendum ho capito che in italia non si sa perdere e non si sa vincere.
Chi vince deride e si scaglia contro chi ha perso e questo cerca scuse e motivazioni per dire che ha vinto.
E' mai possibile che dopo una votazione del genere si debba polemizzare? Parole al vento da tutte e due le parti.
Per la cronaca ho votato sì ma visto quanta gente ci è andata temo che passeranno anni prima che cambi qualcosa.

silo so, mondo Commentatore certificato 18.04.16 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Scusate il fuori tema, nessuna diretta streaming dell'incontro parlamentare 5 Stelle?

Sento parlare di strumenti tecnologici, piattaforme, democrazia diretta.

Ma le "nostre" dirette streaming, che fine hanno fatto?

Entra uno entrano tutti, quando siamo entrati non ho visto il Network.

Rete, Staff e Territorio in rigoroso ordine alfabetico, questo è il M5S.

Il dopo Gianroberto non può procedere diversamente, questo è un Movimento nato in rete, e nella tecnologia della stessa deve trovare il suo strumento di lavoro.

Rousseau parte quando Casaleggio va, non è un caso, facciamolo funzionare, solo così potremo testarne pregi e difetti da migliorare.

Fine O.T.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 16:54| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Genova si rompe un tubo, petrolio finisce in mare ed è colpa di chi non è andato al referendum!
ah ah ah aha ha h

siete sempre i solidi idioti!

Piuttosto.............. chi è quello stronzo ambientalista che per scopi ben precisi ha fatto saltare il tubo proprio il giorno del referendum?????? Mi auguro che la procura indaghi e arresti tutti i falsi ambientalisti de mierda!

Zozzi nel pensiero 18.04.16 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca P.
mi hai risposto "La decrescita felice non ti attira, ma la crescita infinita non esiste al mondo, tutto ha un inizio e una fine, una salita e una discesa, quindi fa un po' tu."
Hai ragione che c'è sempre una fine.
Ma attualmente i paesi più ricchi crescono [USA, Cina, UK..]
Perchè, ADESSO, dovrebbe decrescere felicemente solo l'Italia?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 16:49| 
 |
Rispondi al commento

L'euro e le regole imposte dall'europa ci hanno ridotti con il cappello in mano.
Per chi si fosse dimenticato, quando si doveva decidere se aderire all'euro, Margaret Thatcher disse: "L'Euro è un pericolo per la democrazia, sarà fatale per i paesi più poveri. Devasterà le loro economie".
Invece un nostro "grande politico" disse "Con l'euro lavoreremo un giorno di meno, guadagnando come se lavorassimo un giorno in più."
P.S. Il nostro politico (anzi, il loro...) era Romano Prodi.
Continuo sempre a dirlo, in che mani.......

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato 18.04.16 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Potevate fare una domanda al fenomeno relativa al default del Giappone...come la Grecia no?...Già...


Teo è questa la vittoria?:

Iplom ha provocato lo sversamento nel letto del fiume Polcevera, e in mare, di migliaia di litri di petrolio altamente inquinante. Ironia della sorte, questo disastro ambientale è avvenuto esattamente nelle stesse ore in cui si votava per il referendum sulle trivelle..

te lo farei succhiare tutto con una cannuccia!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo, lo scrissi 40 anni fa:
La rivoluzione Bolscevica, a differenza della rivoluzione Francese, che fu la rivolta della borghesia contro lo strapotere del Clero e della Nobiltà , fu la ribellione della classe contadina ed operaia, la rivolta dei giovani, mandati in guerre per conto dello Zar e del suo seguito Nobile e Clericale, a sparare ad altri giovani sconosciuti. E questa rivoluzione, fu l’ inizio delle rivolte popolari nel mondo.
La Bandiera rossa, la stella a 5 punte, divenne il simbolo e l’esempio per molti. Quel pugno alzato, la falce ed il martello, divennero l’incubo dei capitalisti, il terrore dei vari Papi, Lama, Rabbini, Muezzin, sparsi per il mondo, legati a filo doppio con il Potere, sfruttatori di intere popolazioni, nemici acerrimi dell’emancipazione femminile ( la parità di genere, il voto alle donne, erano, per questi, cose inaudite, peccati mortali.)
Ed allora, eccoli scatenare la loro propaganda denigratrice per mezzo della loro informazione prezzolata ed addomesticata, le scomuniche, l’invenzione di repressioni mai accadute, al “ i Comunisti mangiano i bambini”, le omelie in chiesa “ i Comunisti ci porteranno alla falsità” , i finanziamenti e la difesa ad oltranza delle varie dittature di Hitler, Mussolini, Franco, Salazar,Videla, Pinoché, Batista, etc. etc., al motto di Dio Patria e Famiglia.
Forse, in qualche cosa avranno pure sbagliato, ma il sasso nello stagno era stato lanciato; guarda con quale accanimento viene combattuta questa idea.
AGGIORNAMENTO:
In uno stagno di MERDA, le onde causate dal sasso, non si propagano.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 18.04.16 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zingales? Zingales? Quello che fino a ieri faceva finta di niente? Quello che oggi vuole comunque salvare Europa ed Euro, che fa finta ancora che l'Euro non sia un PROGRAMMA di deflazione salariale?
L'Helicopter Money? Quella che peggiora la bilancia commerciale con l'estero a ritmo doppio?
Ma insomma a che livelli siete, a che gioco giocate, si può sapere? Mesi di cazzate e di Eurobond che nessuno vuole, adesso questo! Cristo!
Abbiate il coraggio di chiedere agli iscritti cosa pensano! Ma quello no, vero?

Federico Luciani 18.04.16 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Zingales??!?

Quello che è stato un promotore di "Fermare il declino" con Oscar Giannino il diversamente laureato?

Quello che dice (tratto da Europa o no):
"Il messaggio più importante che vorrei trasmettere, però, è che [...] la nostra crisi attuale, in cui siamo da quasi vent'anni, non è colpa dell'euro né può essere risolta uscendo da esso. Anzi, la nostra crisi strutturale rischia di essere peggiorata da una nostra uscita dall'euro [...]. Il vero problema è che sono vent'anni che la produttività nel nostro paese non cresce. E se la nostra produttività non riprende a crescere, non possiamo competere in Europa e nel mondo, con o senza euro. Se la nostra produttività non riprende a crescere, non siamo in grado di sostenere il nostro debito pubblico né dentro né fuori dall'euro."

TENETE QUESTO SOGGETTO LONTANO DAL M5S!!!

Stefano Ghisalberti, Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Il prezzo del greggio non aumenterà...i produttori sauditi vogliono mettere in crisi l'Iran...nuovo esportatore dell'oro nero.
E noi i mezzo a gioire...ma non ne approfittiamo di questo calo per risparmiare!
Anzi....più tasse alla pompa,poi con il petrolio (non)nostro andiamo a gonfie vele!
Con il referendum ...ancora meglio.
Se poi dovesse succedere( come ieri in liguria)... che le petroliere dovessero perdere il greggio nel nostro mare...saremo costretti a mettere in padella pesce senza olio...cuocerebbe da solo!
Sai che risparmio?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALCUNO DICA A MATTARELLA CHE E' IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E NON IL PAPA.....

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 18.04.16 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi meraviglia che un economista ultraliberale com'e' Zingales valuti l'Europa solo con il metro economicista, cioe' del denaro, della convenienza economico-finanziaria. Ma al mondo non si vive di solo denaro ne' di sola economia. Esiste la storia, la cultura, il sistema sociale, le liberta' democratiche e l'Europa e' tutto questo. Ci abbiamo messo molti secoli, tante guerre, violenze e distruzioni indicibili per arrivare all'Europa che abbiamo oggi. E' tutt'altro che perfetta certo ma non e' proprio il caso di tornare indietro. E' piu' intelligente, saggio e anche utile unire gli sforzi per andare avanti. A meno che non si guardi la questione europea con occhi americani.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.04.16 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mah,....ho capito bene o ho capito sciocco?


Er bomba ha "ordinato" a "mozzarella" di andare a votare non prima delle ore 20,30

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 18.04.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo molti che odiano gli anni 70. L'inflazione la liretta. Meglio oggi vero? La deflazione che gioia. La deindustrializzazione pure.

2 shok petroliferi negli anni 70 che misero in ginocchio il mondo...nenache a menzionarli.

La vicenda dello SME, neppure. E poi magnifico da 1 euro torniamo a mille lire. Bravi bravi. Si torna a 1 nuova lira per un euro. Poi svalutiamo il 20%, con lex monetae vigente e poi avanti.

Non sarà una passeggiata ma tutto quello che temete sta già accadendo nell'euro, in più vi fanno passare per sudditi dei virtuosi del nord. Uscire dall'euro è condizione necessaria ma non sufficiente.
Oppure rimaniamo sperando che la germagna ci tratti come i leghisti i calabresi: trasferite i soldi da nord a sud, dalla baviera alla calabria! Sai che felici i bavaresi, sai che felici i calabresi col cappello in mano.

Comunque il luogocomunismo qui è veramente pazzesco. Marco Zanni e Marco Valli e gli altri al P.E. devono pensare se vale la pena rimanere in un movimento del genere.
Oh, intanto sta per arrivare il 25 aprile, tirate fuori il tricolore e piegatevi a 90. Lo straniero sta passando i vostri nonni non hanno calato le brache ma noi siamo solo i loro nipoti per sfortuna. Più europa! più europa! Viva i commissari!
La deindustrializzazione degli ultimi 25 anni è solo un antipasto....

francesco trentin 18.04.16 15:57| 
 |
Rispondi al commento

europa e euro sono falliti,sopratutto il secondo! solo a un pazzo poteva venire in mente di condividere i sistemi monetari!.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 18.04.16 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ripetita juvant.
Uscita dall'euro:
LORO, lo sapranno anticipatamente; trasferiranno tutti i loro ed i nostri euri, nei paradisi fiscali, poi, un venerdì sera, bloccheranno tutti i conti correnti, intanto, la zecca, stamperà Lire a tutto spiano.
Il martedì successivo, riapriranno i conti, trasformati in Lire al cambio 1 Euro, 1.000 Lire.

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 18.04.16 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si vabbé, ma Zingales!!!!! Sono passaparola elitari, per quanto ragionevoli siano certe cose che scrive.

A me va bene pure questo signore, ma vorrei che il M5S "passasse parola" anche di altri (ci sono, ci sono!) C'è gente che è ad un passo dal decidersi per il Movimento, ma se gli date Zingales.....

Poi non lamentiamoci se RAInews24 passa solo Bombie: è la logica del così fan tutti. Pescare consensi al centro? Beh ma allora ripeschiamo anche Craxi. Esagerato? Mica tanto: anche Bettino è partito dalla politica pura e nobile, anche Cicchitto (ve lo garantisco)....e pure Poletti...ma poi si sa...le compatibilità, quando devi andare a caccia dei voti: la mediocrità sta al centro. Si parte tutti dalla illusione di usarla (detta mediocrità)...e se ne esce inevitabilmente fottuti alla fine della giostra.

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 18.04.16 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, non ho ancora digerito l'andamento del Referendum.

Domenica mattina, dopo aver votato sono restato un'ora circa nei pressi della scuola, volevo rendermi conto del tipo di votante prima delle 12.

Sorpresa, non troppo però, ho notato : insegnanti, impiegati, forze dell'ordine (in borghese), la classe media, dei così detti indigenti o perlomeno in difficoltà, neanche l'ombra.

Il nostro è un piccolo paese e ci conosciamo quasi tutti, che delusione.

Mi consolo, loro non sanno quello che NON fanno.

W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.16 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La "ripresa" non decolla:
Il petrolio è troppo caro.
La "ripresa" non decolla:
Il petrolio è troppo basso.
Vuoi vedere che LORO, quando parlano di "ripresa", vogliono dire che "riprendono" ancora?

Antonio- D., Carrara Commentatore certificato 18.04.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I governi sono formati da marionette al servizio di pupari senza scrupoli e le nazioni europee sono diventate “cosa della mafia finanziaria”. Ci stanno riportati indietro di secoli e vogliono usare gli stessi metodi in vigore nel Medioevo (quando la santa inquisizione bruciava come streghe le ragazze che rifiutavano di farsi stuprare), ora si stuprano i cittadini tutti: uomini, donne, vecchi, bambini, belli e brutti. La colpa di tutto è da addebitare all’idiozia (criminalità) dei capi di Stato, nel momento in cui decisero di affidare ai banchieri la sovranità nazionale, divenendo a tutti gli effetti succubi, oltre a compiere il più grave crimine contro l’umanità.
Ma che caxxo stiamo aspettando per spezzare le catene e uscire da questo campo di concentramento che chiamano “Unione Europea” e cacciare a calci queste marionette che stanno uccidendo il nostro paese?
Dobbiamo impegnarci per formarlo noi un governo composto da uomini degni e capaci, che sanno cosa significa buttare il sangue per otto dieci ore al giorno. Basta farci sfruttare. Ci rendiamo conto che il paese viene mantenuto solo dalla classe lavoratrice? Ci siamo mai chiesti perché un lavoratore che passa la vita dentro una fabbrica, porta a casa una miseria che non basta neppure a sfamare la propria famiglia? La risposta la conosciamo bene perché ogni lavoratore deve mantenere nel lusso dei parassiti, esseri che passano l’esistenza sfruttando i lavoratori e gli stessi essendo abituati dalla nascita a questo immorale sistema, lo ritengono naturale e non si rendono conto di essere schiavi di questi usurai: chi lavora muore di fame e chi li sfrutta si strafoga.
La cosa più oscena è che nonostante siano i salariati a mantenere il paese, sono i parassiti a dettare le regole e tutte a senso unico per aumentare i loro privilegi sfruttando sempre più chi glielo permette.
Verrà mai il giorno in cui la classe lavoratrice si deciderà a porre fine a questa schiavitù?


un bel piano, ma estremamente teorico

non si capisce con quale jolly in mano potremo ottenere che la Germania si autopenalizzi per favorire "noi". vogliamo fare la fine della Grecia?

prima bisognerebbe quantomeno avere una buona maggioranza di europa favorevole al "nostro" piano...

che dice la Francia, vuole entrare nell'euro B? e chi altro, di un certo peso?

leggeremo il libro per saperne di più :)


Diana A., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.04.16 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Torniamo alla lira il più presto possibile. Se serve anche dall'Ue. La mia posizione rispecchia quella di Marco Zanni e Valli due ottimi europarlamentari.
Se c'è il divorzio consensuale tanto meglio.

Lorenzo Ragusa Commentatore certificato 18.04.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, si continua a fare propaganda politica o vogliamo, veramente, seriamente aprire un dibattito su EUROPA SI o NO.
L'europa venne presentata come la "manna" che avrebbe fatto felici tutti i Cittadini che ne facessero parte. Oggi, alla luce della realta, cosa ha portato l'europa ai Cittadini Italiani ? (perche' di Noi dobbiamo parlare)
1- Una svalutazione reale del 100%, in prima istanza;
2- una regressione economica, politica, sociale etc... etc...
3- Un aumento del debito
4- La perdita della SOVRANITA' NAZIONALE
5 La perdita della SOVRANITA' MONETARIA
6- La perdita della SOVRANITA' LEGISLATIVA
7- La perdita della INDIPENDENZA (raggiunta con miglia di morti dopo anni di guerre)
8- La distruzione del PATRIMONIO NAZIONALE
9- La distruzione della ECONOMIA NAZIONALE
10- LA DISTRUZIONE DELLA PIU' BELLA NAZIONE DEL MONDO.

Di cosa vogliamo discutere, NON c'e' bisogno di discutere, ogni Cittadini di buon senso, ogni buon padre di famiglia, ogni piccolo o grande imprenditore, tutti, DEVE DIRE NO ALL'EUROPA.

Luciano Casi 18.04.16 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non voglio entrare in analisi economiche, non è il mio campo, ma se devo dire la verità questa "Unione" fa proprio schifo. Basta guardare come questa "Unione" ha ridotto la Grecia.
Se vado un po' indietro con la memoria, mi compare la "liberazione" del Popolo libico "oppresso da Gheddafi" liberato a suon di bombe e cannonate, sparate su chi? Sul popolo "oppresso" naturalmente.
Le operazioni libiche di questa "Unione" sono state iniziate dalla Francia, che fa parte della "Unione", per prendersi il petrolio libico estratto dall'ENI (Italia) e quindi rubandoci i contratti in corso. Ottimo esempio di Unione.
La Germania, fino all'altro ieri, aveva missili Patriot schierati in territorio turco lungo la frontiera siriana. Che ci facevano là dei Patriot? Chi o cosa dovevano difendere? Non è che, per caso, la Germania aiutasse la Turchia di Erdogan a rubare il petrolio siriano che i mercenari in Siria rubavano dai pozzi siriani? Poi arrivano i profughi da noi, in Europa. E la Turchia di Erdogan a chi li manda? Alla Germania dalla Merkel che si precipita a pagare 6 miliardi di euro perchè la Turchia se li tenga. Chi sborsa i 6 miliardi? Forse la Germania? No, l'Europa. Ottimo esempio di Unione.
Per concludere non so a cosa paragonare questa "Unione", non alla Banda Bassotti che fra di loro sono onesti e neanche ad un nido di serpenti perchè non si mordono fra di loro ma mordono solo gli estranei.
Vuoi vedere che, in Europa, gli estranei sono i cittadini europei?

giorgio peruffo Commentatore certificato 18.04.16 15:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

QUANTO COSTANO LE PENSIONI?
http://www.itinerariprevidenziali.it/site/home/biblioteca/pubblicazioni/terzo-rapporto-sul-bilancio-del-sistema-previdenziale-italiano.html
“....Per inciso nell’anno 2013 il costo complessivo del sistema che impropriamente chiamiamo pensionistico vale 280 miliardi di cui i due terzi sono pensioni e un terzo assistenza pura. Alla fiscalità generale il sistema, come abbiamo dimostrato nel 2° Rapporto sul bilancio previdenziale italiano, è costato circa 100 miliardi..”

1400 miliardi sono il PIL, SENZA LE PUTTANE, RAPINE, ESTORSIONI ecc, che non pagano tasse. http://www.cgiamestre.com/2016/02/la-pressione-fiscale-reale-e-al-502/

da questo PIL viene tolto il 50% di tasse, che sono 700 miliardi.
100 miliardi, per le pensioni, sono il 14%. Gli italiani devono pagare €1666 a testa, neonati compresi, tramite il fisco, per i pensionati.
E abbiamo da pagare tutto, dalla sanità, scuola, polizia,altri statali, e l'interesse sul debito pubblico. E la politica, ma, NON è una spesa determinante e giustamente deve essere ridotta.

Allora chiunque che vuole governare questo stato, non può sapere che la spesa pensionistica è da riconsiderare, perchè le pensioni sono troppe, e i pensionati non hanno contribuito abbastanza.
Saranno cazzi, se si vogliono ridurre le tasse, come in Canada, che ha una tassazione al 31%..
Scherzo, mi accontenterei del Regno Unito, 40%,che ha da mantenere anche la regina! http://www.50epiu.it/Home/Notizie/tabid/63/ID/1250/language/fr-FR/PRESSIONE-fiscale-al-54.aspx
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Che delusione. Zingales. Chicago Boys. Vergogna. Si fa di tutto per oscurare Bagnai, Galloni, Caracciolo, Giacchè l'associazzione di Asimmetrie. Cioè una visione Keynesiasiana della crisi.
M5s allora è davvero morto. O vivo ma ben amalgamato nel sistema, nel suo cuore. I ragazzi portavoce al parlamento europeo stanno facendo un bellissimo lavoro ma viene oscurato.Basti vedere il convegno con Sapir dell'altra settimana che qui non è stato neanche menzionato. Spero di riuscire a mettermi in contatto per fargli pressione per dimostrare il malcontento. Per il resto si continua a dare messaggi contraddittori e a dare spazio a Benetazzo o Zingales, il sogno liberista continua. Continuiamo così e tornerò ad astenermi.
Uno come Bagnai non è mai stato fatto passare decentemente... e si voleva fare un referendum senza infoirmazione ed ora hoplà, rimaniamo saldi al nostro posto...
M5s sta diventando uno strumento per la gestione del dissenso?
spero che Marco Zanni apra gli occhi: qui si perde tempo...

delusissimo.

francesco trentin 18.04.16 15:11| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

- l'economia cinese è cresciuta dell'1,1% nel primo trimestre rispetto al trimestre precedente (contro le attese del 1,5%) 
- il Brasile vota per mandar via Dilma
- il non accordo sul petrolio ha fatto crollare le quotazioni
- il Giappone dopo il recente grande movimento al rialzo perde oltre il 3%
- bloomberg ricorda questa mattina che in Europa l'introduzione di controlli doganali puo' diventare costosissimo per le imprese
- sempre Bloomberg avvisa che Draghi potrebbe mettere mano all'economia europea con nuovi stimoli SOLO A SETTEMBRE....e fino ad allora ..un bel nulla..
i default aziendali nel mondo hanno ragiunto i 50 miliardi di dollari  non lo si vedeva dal 2009.
http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.it/

Si può dire che l'economia mondiale ha il fiatone, ne farà le spese anche l'Italia. Ovviamente il governo sarà accusato della bassa crescita,
forse nel 2017 si va ad elezioni
Qualcuno ha qualche suggerimento per una crescita dell'economia, dato che la “decrescita felice” [copryting: Grillo] non mi attira?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lei esprime le sue opinioni in modo garbato e motivato, cose non usuali quando si parla di euro, che (assieme alla Merkel) sembra diventato il simbolo di tutti i mali italiani. Non elaboro su questa sciocchezza perché ci vorrebbe molto spazio. Ma mi chiedo invece di spendere tempo e risorse per rotture consensuali o meno, perché' non si costruisce su quello che c'e'. Mi sembra tanto come una corsa ad ostacoli e di fronte agli ultimi 2 o 3 ostacoli si gettano via decenni e centinaia di ostacoli saltati e si decide di tornare indietro. Ci vogliono leaders nuovi ? Senz'altro, ma ci vuole anche l'onesta' intellettuale di dire ai cittadini che abbandonare la corsa a questo punto ha conseguenze pesantissime sul futuro del nostro paese. Lei e' un economista, quindi non può' ignorare l'impatto sulla finanza mondiale di una decisione del genere soprattutto da parte di un paese con un debito pubblico enorme che rimane solvibile grazie agli interessi bassi garantiti proprio dall'euro. Perché' non lavoriamo tutti ad una EU completa con una fiscalità' federale ed una statale come negli USA? Perché' non si promuove la BCE a livello della FED ? Non sono cose difficilissime da realizzare. La libera circolazione di beni e persone in una Europa che fino a 80 fa si sparava addosso e' stata una lezione a tutta l'umanità' e adesso per tecnicalita' risolvibili con un po' di buon senso si vuole tornare alla situazione precedente, abbandonando la nave e sperando di salvarsi da soli in un mondo di giganti. Scusi ma mi sembra follia allo stato puro, considerando poi che razza di genia politica abbiamo. Io vivo all'estero da tanto tempo (USA) e mi dispiace sentire queste discorsi centrifughi che non fanno altro che il gioco dei tanti squali che hanno sempre scommesso contro l'EU, gli USA in primis. Appena c'e' un problema nell'Unione si sente quasi la soddisfazione sottintesa nei commenti dei giornalisti e dei politici. Ma sono cosi' ipocriti da non ammetterlo mai.

Walter D., New York, USA Commentatore certificato 18.04.16 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Rievoco che nel referendum costituzionale che si terrà fine anno, si modifica il QUORUM del REFERENDUM e altre cose ,senato, ecc;
è previsto che se si raccogliono 800.000 firme, al posto di 500mila, basta che vadano a votare il 50% delle persone che hanno votato alle ultime votazioni politiche, se si raccoglie 500 mila firme il quorum è come è attualmente.
SPIEGAZIONE:
Al momento le persone che hanno la possibilità di votare [ maggiorenni, italiani ] sono circa 50 milioni, con un quorum di 25. Circa.
Se il popolo approva il referendum costituzionale d'autunno, il quorum si attesterà a 17 milioni. Circa.
Una bella differenza.
CON una cifra simile, oggi era un'altra storia.

La consultazione costituzionale d'autunno non ha il quorum.
In aggiunta al referendum abrogativo, in pratica cancellazione delle norme, leggi, si aggiungerà il referendum PROPOSITIVO.
http://www.panorama.it/news/politica/senato-come-cambia-dieci-punti/#gallery-0=slide-17
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 14:45| 
 |
Rispondi al commento

La moneta unica ha un senso solo se ha un architettura istituzionale che la sostiene:questa struttura oggi non esiste e la moneta unica così com è congegnata rischia di essere un problema e non un vantaggio per la nostra economia.

Rino Siconolfi, Ferrara Commentatore certificato 18.04.16 14:45| 
 |
Rispondi al commento

L'attuale classe dirigente di governo non ha nessuna capacità di gestire un passaggio tanto ambizioso. E' troppo imbalsamata da ideologie passate e da interessi di pochi. La rinascita può avvenire solo dal basso ma con idee rivoluzionarie che devono essere spiegate bene a tutti, con riscontri pratici. Esempi funzionali all'economia e al sociale. In Italia il popolo fa il popolo ma la borghesia italiana si vergogna di essere ricca,( forse non tutto è stato guadagnato con onestà) e scappano dall'Italia. Invece di essere gli imprenditori, uniti, a dettare le condizioni per l'economia del paese e quindi costringere il governo a trattare, è tutto il contrario. Pochi incapaci al governo per interessi di partiti costringono gli imprenditori a fare salti mortali, quando serve, altrimenti oggi si chiude. Il tempo ci chiede ruoli istituzionali diversi e questo l'Europa non lo vuole. Siamo legati a modelli di sviluppo del novecento, obsoleti, ma soprattutto non investire oggi significa restare nella crisi nei prossimi 20 anni. Dove trova gli Usa tutti i soldi, vista la crisi, per finanziare le attuali ricerche spaziali, militari ed tecnologiche ? Da noi.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.04.16 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Italiani ignoranti. Gli piace prenderlo in c***. E avanti offendendo i nostri compaesani.
Per il risultato del referendum, spesso si dà la colpa all' ignoranza dei nostri connazionali, anche negli ultimi 2 post.
Ma fino a che il M5S non ha vinto a Parma, Livorno, Bagheria, ecc i parmensi, i livornesi ecc erano ignoranti e gli piacevano l'uso di nerboruti dildo.
E tutto all'improvviso, dopo le elezioni [ comunali ], queste città si sono trovati con i concittadini da nobel o con la testa di Leonardo da Vinci...
A proposito, essere sindaco 5S, è difficile; sono stati eletti 17, 3 sindaci sono stati espulsi (Comacchio, Quarto e Gela), per cui i sindaci in carica sono 14.
http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2016/03/quanti-comuni-sono-amministrati-dal-m5s.html
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.04.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non avendo più sovranità nazionale e avendo al comando del Paese individui venduti all'alta finanza , non possiamo fare niente ! Siamo inermi , schiavi che devono solo ubbidire ai comandi che giungono ai nostri governanti dai padroni del mondo ! Tutto ciò che scriviamo , le ipotesi varie , le proposte , le intenzioni , sono solo un esercizio retorico , non hanno alcuna valenza ! Non c'è via di uscita ,


MENO MALE CHE ZINGALES C'E' SCOPRE CIO' CHE ERA CHIARO ANNI FA


NON SONO I PAESI PIIGS CHE DOVRANNO USCIRE DALL'EURO!!

Deve essere la Germania e i paesi che si sentono adeguati ad essa nell'economia ad uscire dall'euro!
Questo configurerebbe una comunità europea ancora intatta, con 2 o più monete. Le economie più deboli conserverebbero l'euro come moneta, mentre le economie più forti adotterebbero ognuna la moneta che crede e se lo riterranno opportuno un marco unico per quei paesi che si sentissero simili tra loro economicamente.

Max Stirner 19^08^12 16^26

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.04.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA PUO' ANDARSENE A FANCULO TORNIAMO AL NAZIONALISMO PUNTO STOP E SOTTOSCRIVO .

NON ARRETRO DI UN PASSO SU QUESTO MIO PENSIERO .

Matteo Quarti 18.04.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori