Il Blog delle Stelle
Allarme cancro per l'olio di palma

Allarme cancro per l'olio di palma

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 18

L'EFSA ha scoperto quanto il MoVimento 5 Stelle e le associazioni affermano da tempo: l'olio di palma non è sostenibile! Ora si sveglino anche sul potenziale cancerogeno del glifosato.

di Mirko Busto

L’Efsa lancia l’allarme: l’olio di palma è cancerogeno! Serve sapere altro o è arrivato il momento di dire basta?

L’olio di palma è un killer: per la salute, per l’ambiente e per la nostra economia. E oggi si scopre che questa sostanza, presente quotidianamente sulle nostre tavole in prodotti da forno, dolci, torte, snack, cibi per l’infanzia e alimenti per lattanti, è altamente tossica e cancerogena. Al già chiarissimo monito dell’Istituto Superiore della Sanità che metteva in guardia dalla presenza eccessiva di grassi saturi nell’olio tropicale, ora si somma anche l’allarme dell’Efsa, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare, che, in un corposo dossier di 160 pagine, sottolinea come l’olio di palma sia estremamente pericoloso per il nostro organismo.

Secondo quanto riportato dall’Efsa, l’olio di palma contiene tre sostanze tossiche, di cui una genotossica e cancerogena: il 3-Mcpd una sostanza che si forma durante la raffinazione degli oli vegetali e presente in misura maggiore proprio nell’olio tropicale, ben 70 volte in più rispetto all’olio d’oliva.
Non c’è più da scherzare. Con il parere di oggi l’Efsa non solo ha di fatto più che dimezzato la dose giornaliera ammissibile di quest’olio, ma ha anche sancito la fine di un dibattito che ha visto da un lato chi voleva tutelare la salute dei cittadini e dall’altro chi voleva tutelare gli interessi delle lobby dell’olio di palma e dell’industria alimentare.
Come Movimento 5 Stelle da tempo denunciamo la pericolosità di questo prodotto. Nei mesi scorsi abbiamo presentato un esposto per chiedere di fermare lo spot promosso dall’Unione Italiana per l’Olio di Palma sostenibile e abbiamo depositato un’interrogazione parlamentare rivolta al Ministro Lorenzin contestando la legittimità dell’iniziativa di lobbying portata avanti dall’industria alimentare a favore dell’olio di palma. Dopo il verdetto dell’Efsa forse è arrivato il momento per qualcuno di fare ammenda.
Sostanze cancerogene e genotossiche non devono essere presente negli alimenti. Ad essere a rischio è la salute di tutti noi ma, soprattutto, quella di bambini e adolescenti, maggiori consumatori di sostanze prodotte con olio di palma.
Per tutti questi motivi abbiamo deciso di organizzare il 25 maggio un convegno presso la Camera dei Deputati in cui interverranno esponenti del mondo della scienza e della medicina, per analizzare tutte le problematiche relative all’utilizzo dell’olio di palma e per chiederne il bando. È arrivato il momento di dire basta! Forse ora ci ascolteranno.

bannerrousseau.jpg

7 Mag 2016, 15:16 | Scrivi | Commenti (18) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 18


Commenti

 

Dicono che anche nella nutella Ferrero ci sia olio di palma quanti bambini giovani e adulti se cosi fosse sarebbero a rischio tumore?

pietro muzzolu 14.07.16 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Nel latte Mellin è presente l'olio di palma.I miei nipotini di 5 mesi lo stanno assumendo da sempre.Qual'e' il consiglio "giusto?"
Grazie.

Mario Lazzarini 14.07.16 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Io apprezzo l'iformazione di carlo martelli sulla fine dell'utilizzo dell'olio di palma,e vorrei abbatterlo in quanto costituisce morte per l'individuo alla stessa stregua dell'amianto che dopo cinquantanni è stato vietato l'uso:chiaramente non vorrei che per l'olio di palma ci vorranno questi anni ma il mio sogno vuole che immediatamente questo disegno di legge del m5s sia portato in aula e presto si definisca la legge che ne vieta l'uso.Grazie e a riveder le stelle con il MoVimento cinque Stelle

franco dimasi, anzio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.05.16 15:54| 
 |
Rispondi al commento

L' unico modo perche' si sveglino e' non comprare piu' alimenti che lo contengono.

Cristina Malaguti, Bologna Commentatore certificato 12.05.16 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Il concetto fondamentale che l'olio di palma è potenzialmente cancerogeno è vero,il fatto che ques'olio sia economico è pacofico,l'industria alimentare a livello mondiale minimizza l'argomento incassando milioni di euro giocando sulla salute del cittadino,oggi che ricercatori autorevoli" e non di parte" accusano l'olio di palma,lo fanno perche la scienza prevale sul capitale,oramai da anni, sin da quando siamo nati ingurgitiamo intrugli velenosi,oggi sembra una tendenza discutere sull'argomento ,fanno tanta pubblicità per consumare solo alimenti di origine vegetale,ma questi vegetali come vengono coltivati non lo spiegano i vegani,che,a loro vedere curano qualsiasi patologia consumando verdure, vorrei spezza una lancia a favore della carne, che in modalità modeste deve essere consumata,ovviamente nel metodo giusto,insomma siamo informati da diverse fonti come alimentarci in modo corretto,basta avere le informazioni giuste e leggere le etichette sui prodotti che acquistiamo,olio extra vergine di oliva possibilmente con olive italiane,carne controllata in italia,poi se abbiamo l'orticello la verdurina nei nostri piatti che non manchi mai,controlliamo anche le confezioni anche loro sono composte da materiali di diversa composizione chimica,il tonno in scatola la loro provenienza, questi sono einsomma apriamo gli occhi prima di comperare, questi sono esempi come muoverci quando facciamo la spesa,e se ogni giorno adottiamo questa condotta può fare la differenza sulla nostra salute.Io personalmente prediligo la frutta e verdura del mio orto,"sono fortunato",acquisto regolarmente ai mercati rionali verdure varie,ma non solo,la carne la consumo moderatamente,è non lo nego una bella bistecca ai ferri con salciccia di maiale e costine associate poche volte all'anno vengono fuori.

Roberto A. Commentatore certificato 08.05.16 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io e la mia ragazza evitiamo i prodotti con l'olio di palma da 2 anni, ma non è facile. I grandi brand hanno sostituito gradualmente l'olio d'oliva con l'olio di palma e molti consumatori non se ne sono neanche accorti e hanno continuato ad acquistare quel marchio sulla fiducia. Molti non capiscono che per aumentare i loro margini di guadagno le multinazionali hanno introdotto questo olio, ma di fatto noi non risparmiamo per niente. Anzi spenderemo una marea di soldi in medicinali.

Alessandro Lanave 08.05.16 16:06| 
 |
Rispondi al commento

La pubblicità a favore dell'olio di palma era una cagata pazzesca... spegnete la tv che vi fa male alla salute!
Sapere che pure l'olio d'oliva contiene tracce del cancerogeno 3-mcpd però non mi fa esultare più di tanto, non c'è modo di filtrarlo?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.16 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Stupidaggini! Ma quando la finite di propalare allarmismi e pseudo scienza a scopi mediatici?!? Questo dice l'EFSA

“I contaminanti da processo a base di glicerolo presenti nell’olio di palma, ma anche in altri oli vegetali, nelle margarine e in alcuni prodotti alimentari trasformati, danno adito a potenziali problemi di salute per il consumatore medio di tali alimenti di tutte le fasce d’età giovanile e per i forti consumatori di tutte le fasce d’età”.

NON DICE che l'olio di palma è cancerogeno, ma che POTREBBERO esserci, dopo un certo trattamento, POTENZIALI problemi di salute con pressochè qualsiasi olio!

Non a caso che ISS, Fondazione Veronesi e Agenzia Europea pe la sicurezza alimentare dicono CHIARAMENTE che non è dimostrato alcun nesso causale certo tra l’assunzione di queste sostanze e l’incidenza del cancro!

Anzi. L'olio di palma è un olio più sano degli altri perchè non viene idrogenato perchè già saturo in natura, e quindi migliore degli altri olii di semi. Certo se ne abusi è pericoloso, ma non esiste un alimento che non lo sia. Provate a mangiarvi 4 kg di riso in bianco e poi ditemi come state.

Smettetela con questo modo di fare!


Non mangerò mai piu' prodotti con l'olio di palma!

Steven H. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 08.05.16 09:27| 
 |
Rispondi al commento

temo che ci sia un piccolo difetto nella vostra spiegazione....

olii di palme ce ne sono tanti quante sono le varietà di palme e non tutti sono a rischio tumore.


dire che l'olio di palma è tutto cattivo non è verità anche se probabilmente il tipo di palma più conveniente dal punto di vista economico ha quel problema.

Sarebbe il caso di stilare una lista di queli paleme si e quali no e poi usare l'olio di palma no per scopi divesi dall'alimentazione umana.

agnello di montezemolo 08.05.16 04:05| 
 |
Rispondi al commento

In Francia molte aziende lo avevano giá abbandonato da tempo. Quí siamo sempre in ritardo. Poi con l'informazione che c'é...... Grazie come sempre al Blog la veritá viene fuori.

Giuseppe 07.05.16 22:18| 
 |
Rispondi al commento

È una grande tristezza sentire ogni giorno sempre le stesse notizie e non cambia mai nulla anzi si va sempre a peggio che popolo

antonino edoardi 07.05.16 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Pare che la campagna anti olio di palma stia dando i suoi frutti, vedo che diverse imprese ci hanno gia' rinunciato. Bisogna insistere nella campagna di denuncia e di "sputtanamento" delle aziende che continuano a utilizzare olio di palma.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.05.16 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Magicamente scomparsa quella pubblicità sulla ecosostenibilità
Grazie per il suo lavoro

Rosa Anna 07.05.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori