Il Blog delle Stelle
La #CartaDellOnesta': dieci punti per eliminare la corruzione

La #CartaDellOnesta': dieci punti per eliminare la corruzione

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 131

La corruzione è una metastasi che produce, secondo la Corte dei conti, il 40 per cento di spesa in più nei contratti per opere, forniture e servizi pubblici dello Stato. Un risultato che, riportato su scala nazionale, porta a un costo stimato superiore ai 100miliardi di euro l’anno. La corruzione uccide le aziende sane e fa fiorire quelle che ricorrono sistematicamente alla bustarella sotto banco, al lavoro nero e ai materiali di secondo ordine, per creare quel surplus finanziario che serve a foraggiare corrotti e corruttori. La corruzione non permette al merito di venir fuori, incentiva le nostre migliori forze a espatriare, rende la raccomandazione requisito base, fa ancor più ricchi quelli che già lo sono e ancora più poveri gli altri.
La corruzione monopolizza la vita pubblica italiana. Solo negli ultimi due anni abbiamo assistito a scandali da centinaia di milioni di euro che tutto il Paese sta pagando. L’inchiesta sul Mose di Venezia, l’Expo a Milano, il “sistema” degli appalti a Firenze, mafia capitale a Roma, il metanodotto a Ischia, la Trivellopoli in Basilicata con coda siciliana fra navi immense e inutili ma costose.
La lotta alla corruzione è una delle priorità per l’Italia. E' un'esigenza delle persone comuni, un'istanza di popolo che il MoVimento 5 Stelle ha raccolto e ora presenta in Parlamento: ecco la carta dell’onestà.
Dieci punti corrispondenti a dieci proposte di legge, tutte già depositate e alcune addirittura già approvate alla Camera. Potrebbe essere realtà già da domani, se solo le Camere producessero leggi a favore dei cittadini.
Lanciamo un appello a tutte le forze politiche presenti in Parlamento, a tutti i deputati e a tutti i senatori, di qualsiasi colore essi siano: oggi più che mai è necessario che vi assumiate le responsabilità per cui siete stati eletti.

Come rispondete?

LA CARTA DELL'ONESTA'

1. DASPO AI CORROTTI: chi, tra politici, imprenditori o funzionari, viene condannato in via definitiva per aver commesso reati contro la pubblica amministrazione, non può più assumere alcun incarico pubblico e/o lavorare con la pubblica amministrazione;

2. AGENTE PROVOCATORE, SOTTO COPERTURA E WHISTLEBLOWING: per scovare i responsabili di reati contro la pubblica amministrazione bisogna agire anche all’interno del malaffare, si introducono figure speciali come l'agente provocatore o l'agente sotto copertura. Si introduce anche il “Whistleblowing” che assicura protezione a chi segnala atti di malaffare e corruzione appresi sul posto di lavoro, sia pubblico che privato;

3. PRESCRIZIONE: stop alla prescrizione con l’inizio del processo. Niente più processi cancellati perchè sono trascorsi troppi anni, nessuna impunità per i colletti bianchi quindi e stop allo spreco inutile di denaro per processi destinati ad essere cancellati;

4. REATI FINANZIARI ED EVASIONE: abbassare le soglie che garantiscono agli evasori di farla franca; sequestro e confisca del patrimonio o dei beni detenuti dai grandi evasori, direttamente e/o indirettamente qualora non venga giustificata la legittima provenienza da parte dei condannati in via definitiva per evasione con modalità uguali a quelle per il contrasto alla mafia;

5. POTENZIAMENTO DEL REATO DI AUTORICICLAGGIO: sanzioni penali severe per chi utilizza i soldi derivanti dalla commissione di TUTTI i reati, per investirli nel mercato e nasconderli, tramite una semplificazione della norma;

6. VOTO DI SCAMBIO POLITICO - MAFIOSO: spezziamo il legame tra politica e mafia per sempre potenziando il reato di voto di scambio politico mafioso (art. 416 ter c.p.). Per farlo bisogna alzare le pene e intervenire in modo che si possa colpire la mafia che procura voti ai politici anche senza l’utilizzo delle sue modalità tipiche ed il politico che si mette a disposizione dei mafiosi;

7. STOP CORRUZIONE NEGLI APPALTI PUBBLICI: più controlli e trasparenza sugli appalti pubblici e sulle imprese che vi partecipano, riduzione del criterio del massimo ribasso, potenziamento e risorse all’Autorità Nazionale Anti Corruzione;

8. PARTITI POLITICI E FONDAZIONI: abolizione totale del finanziamento pubblico ai partiti politici e all'editoria; trasparenza e pubblicità dei bilanci di partiti, associazioni e fondazioni e dei soggetti che li finanziano;

9. TERZO SETTORE: prevedere che tutte le cooperative e gli enti del terzo settore che gestiscono ed erogano servizi sociali o culturali, non possano avere fini di lucro e speculare sulla pelle dei lavoratori e della pubblica amministrazione ed in alcun modo finanziare i partiti politici;

10. CLASS ACTION: proteggere e tutelare i cittadini e consumatori truffati o danneggiati dalle lobby (assicurative, bancarie, finanziarie) e dai poteri forti.

SCARICA LA CARTA DELL'ONESTA' IN PDF


Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Mag 2016, 18:49 | Scrivi | Commenti (131) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 131


Tags: carta dell'onestà, corruzione, m5s, onestà

Commenti

 

henridoms26@gmail.com

doms henri, milan Commentatore certificato 24.05.16 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Proporrei di sostituire il punto 2) con l'approfondimento generalizzato e capillare sull'etica, ovvero agire sulla prevenzione e far capire, meditare, ed evolvere dall'interesse per il proprio io a quello per la società e la natura: ovvero l'interesse generale dei molti. A mio avviso non è bene condannare, a vita, un individuo ad un processo senza fine.

Paolo B. 18.05.16 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manca l'undicesimo punto...VINCOLO DI MANDATO...cosi' smetteranno di prendere poltrone che secondo loro sono piu' comode.......

RICCARDO ESPOSITO Commentatore certificato 18.05.16 18:04| 
 |
Rispondi al commento

I dieci punti della carta dell'onesta' sono meglio dei dieci comandamenti di Mose'. Speriamo di poterli appicare tutti.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.05.16 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Se tocchiamo CORRUZZIONE, EVASIONE etc. chi li vota più ,vincono le elezioni perche' garantisti del malaffare,basta vedere con chi sono alleati.

Rubino Antonio 18.05.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Indispensabile aumentare le pene minime (proporzionalmente ai soldi passati) per i reati di corruzione e modificare il regolamento penitenziario per evitare che le pene siano solo simboliche:
secondo voi è peggio farsi 5 anni in carcere o il "daspo"?
e una cosa non dovrebbe escludere l'altra....

Senza questa modifica la carta dell'onestà non può scalfire la corruzione.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.05.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Se si toglie la prescrizione ci saranno più processi e quindi dureranno di più:
consiglio vivamente di eliminare almeno un grado di giudizio altrimenti tutti i processi dureranno fino alla morte dell'imputato.

Riguardo ai reati finanziari si ricordano sempre i grandi evasori [decine di miliardi] ma si dovrebbero aggiungere il contrabbando [2-3 miliardi mancato gettito] (per me non solo sigarette ma direi pure la droga ingiustamente commerciata esentasse quindi una dozzina di miliardi in tasse evase), il falso in bilancio, l'aggiotaggio (notizie false per fregare/tranquillizzare clienti e azionisti con danni stimabili in miliardi di euro), l'insider trading, fondi neri (tipicamente usati per corrompere) e infine il CARTELLO e l'USURA [danni per miliardi e chiusura attività].

La carta dell'onestà è un ottimo inizio ma l'Italia è messa così male da aver bisogno di riscrivere completamente buona parte delle leggi esistenti :(

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.05.16 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Non solo Pizzarotti, ma nemmeno Ceruti, vostro consigliere a Como, indagato penalmente, rinviato a giudizio e condannato ad un'ammenda.

https://comocinquestelle.wordpress.com/2014/09/30/ceruti-m5s-patteggia-diffamazione/

^_^

#coerenza


Sarò onesto. NON MI PIACE e mi sembra un modo per aggirare l'elefante nella stanza.

Io capisco che la "corruzione" sia un problema ma lo è sopratutto quando il politico riceve soldi e rassicurazioni dal livello europeo/internazionale per infognare l'italia. Abbiamo una lunga storia di trattati non discussi, di governi non eletti e di norme costituzionali modificate al fine di privare l'italia di un sistema democratico e delle garanzie costituzionali, lavorative e diritti sociali. Con Craxi eravamo la quinta potenza mondiale pur essendo IL paese della corruzione.

Il problema più grande è quindi stato la mancanza di una moneta ed più generalmente di un autonomia nazionale e qui nella "carta" non ce ne è traccia. Non si parlava della ridiscussione dei trattati e della uscita dall'euro?

Invece facendo così siamo sulla strada giusta per pignorare la casa della bambina che ha comprato le caramelle senza scontrino. E questo è tutto il contrario di quello che mi aspettavo dal movimento.

Enrico I., Rome Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.05.16 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Il giovanotto ha fatto l'Ape. Bravo, spero faccia anche il Ciao.

silo so, mondo Commentatore certificato 18.05.16 11:10| 
 |
Rispondi al commento

tutto bene, ma la prescrizione non si può cancellare senza patemi.
Se il processo è fatto su prove inconfutabili ( foto, registrazioni, documenti ecc.) è una cosa, ma un'altra è con le testimonianze.
Io non mi ricordo cosa ho fatto il 18 maggio di 7 anni fa,
e non si può dare un potere immenso alla magistratura che non paga mai gli errori, vedi qualcosa su https://it.wikipedia.org/wiki/Errore_giudiziario

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 18.05.16 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma, con iniziative come questa non è che si migliora di tanto. Alcuni dei punti, poi, dimostrano una certa superficialità di conoscenza e giudizio dei problemi (ad esempio, il rimedio relativo agli appalti ed all'ANAC è davvero infantile). D'accordo sull'onestà (ci mancherebbe) ma essa deve assere un requisito (uno dei requisiti) da non confondersi con quello che è l'obiettivo da raggiungere. Ripeto, con iniziative del genere non si risolve granché.

ettore v., Maschito Commentatore certificato 18.05.16 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei ,
aumento pene per conferme di condanna in secondo e terzo grado !

la cosa più costosa per un essere umano è il tempo non il denaro

fare perdere tempo alla collettività ,essendo colpevoli,va sanzionato pesantemente

(normativa anti prescrizione)

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.05.16 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Il denaro è il barometro delle virtù di una società. Quando vi accorgerete che il commercio é fatto non per consenso, ma per costrizione, quando vedrete che per poter produrre avete bisogno di un permesso da parte di uomini che non producono, quando vi renderete conto che il denaro vi sfuma dalle mani non per merci, ma per favori, quando osserverete che gli uomini diventano più ricchi rubando e costringendo che lavorando, e che le leggi non vi proteggono contro di essi, ma proteggono loro contro di voi.... quando vedrete che la corruzione viene ricompensata e l'onestà diventa un olocausto.... allora capirete che la vostra società è condannata. Il denaro è una cosa tanto nobile che non scende a patti con i fucili o con la brutalità. Non permetterà ad una società di sopravvivere fra i pescecani e i ladri.

id &as Commentatore certificato 18.05.16 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Daspo= D.A.SPO., acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive : il termine è usato in modo improprio e scorretto. meglio correggere.

giulio de vita 18.05.16 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Bello bellissimo ma UTOPIA, possiamo cercare approvazione solo nel nostro ambito, a meno che nelle prossime consultazioni si vince alla grande.
Chi escluso noi voterebbe positivamente, significherebbe per gli altri TUTTI A CASA o quasi, per verificarsi un'approvazione simile dovrebbe votare un'altra generazione....

sebastiano b., catania Commentatore certificato 18.05.16 09:41| 
 |
Rispondi al commento

5
Per es. perché mai un debitore dovrebbe pagare il suo debito? visto che, se mai perdesse la causa, dovrebbe pagare quel che deve con un tasso di interesse più basso di quello corrente e dunque guadagnandoci?
(Renzi dice che i giudici lavorano poco e ha accorciato le loro ferie che prima andavano dal 1° agosto al 15 settembre). In verità i magistrati lavorano anche in agosto, le sentenze vanno scritte, ferie o no, ma poi la Commissione europea della Giustizia ha misurato la produttività dei magistrati italiani ed è risultata la più alta d’Europa. Noi lavoriamo il doppio dei colleghi francesi e il quadruplo dei tedeschi. “C’è sempre stata tensione tra il potere giudiziario e quello politico ed è bene che ci sia (diceva Lord Bingham). Esistono Paesi al . mondo dove le sentenze delle Corti sono sempre apprezzate dai governi. Non sono i posti dove uno vorrebbe vivere.” (Sono i posti dove c’è poca democrazia e poca separazione dei poteri).
(Il Foglio pubblica che Morosini, giudice di CSM, avrebbe detto: “C’è rischio di una democrazia autoritaria. Se passa la riforma del Senato, Renzi potrebbe fare come Reagan, un’infornata autoritaria di giudici
allineati al suo pensiero. Condivide?) Per cominciare Morosini ha smentito di averlo detto. Poi è lecito ai magistrati esprimere le loro opinioni. C’è un problema di opportunità che è un’altra cosa e che ognuno valuta nel rispetto del codice etico dei magistrati. Io la mia opinione politica la esprimo quando vado a votare.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 09:29| 
 |
Rispondi al commento

4
Negli Usa mandano agenti ad offrire denaro ai politici per arrestare quelli che lo prendono. Non è solo questo ma anche entrare in cartelli di imprese che si dividono gli appalti.
(Sul tormentone delle intercettazioni) Qui gli aspetti sono due: le intercettazioni, e la loro pubblicazione. Le intercettazioni sono indispensabili, assurdo fare polemiche dicendo che in Italia sono troppe, è una bugia, in Italia si fanno più intercettazioni ‘giudiziarie’ solo perché qui possono farle solo i giudici mentre altrove possono essere fatte anche da altre autorità (persino i pompieri). All’estero può farle anche l’esecutivo. L’NSA americana ha intercettato mezzo mondo senza nessun permesso della magistratura. Nei confronti di altri Paesi l’Italia ne fa meno. Riguardo la pubblicazione c’è una norma curiosa che impedisce di pubblicare interamente gli atti fino alla fine del processo. Ma c’è una multa di 124 euro, dunque nulla. Se le intercettazioni non sono pertinenti e sono pubblicate si ricade della diffamazione. Qui il risarcimento chiesto è cospicuo. C’è chi propone pene pesanti per la pubblicazione, ma la Corte europea dei Diritti dell’uomo ha detto che non si possono
punire i giornalisti se non in casi estremi perché essi svolgono una funzione essenziale alla tutele della democrazia con l’informazione. Le intercettazioni sono ineliminabili si pensi solo alla loro importanza contro il nuovo terrorismo.(Renzi dice: si accorcino i processi!) Va benissimo, il problema però è che poi non si fa nulla per renderli più veloci. I processi durano tanto, primo perché ce ne sono troppi. Se un giudice ha 200 processi e il primo tempo libero è tra un anno, farà la prima udienza tra un anno. La prima cosa da fare è diminuire il numero dei processi. Noi abbiamo un numero di processi che non ha l’equivalente in nessun paese del mondo. Basta trattare un po’ meno bene chi viola la legge e un po’ più bene chi è vittima delle altrui violazioni


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 09:28| 
 |
Rispondi al commento

3
Il giudice è un tecnico che applica la legge. Ma in Italia non c’è sufficiente possibilità di accertare i reati. (Renzi ha detto che veniamo da 20 anni di barbarie giustizialista). La frase non è condivisibile. Al momento in cui l’indice di percezione della corruzione colloca l’Italia allo stesso livello della Grecia e della Bulgaria, ultime in Europa, e abbiamo però lo stesso numero di condanne, della Finlandia che uno dei Paesi dove c’è meno corruzione, c’è da chiedersi: “Come mai tanti la fanno franca?” (Formigli nota che nella percezione della gente troppo spesso un avviso di garanzia si trasforma in una sentenza di condanna). Davigo nota che però si sventola sempre la presunzione di innocenza fino alla Cassazione, ma se un mio vicino di casa sia stato condannato solo in primo grado come pedofilo. Gli affiderei la mia bambina in virtù della presunzione di innocenza? Perché questa regola di prudenza non deve valere in politica? Dovrebbero essere i politici a sospendere chi è stato condannato per gravi reati.
(Cosa si potrebbe fare subito per ridurre la corruzione?) Si può fare una forte riduzione di pena per il primo che parla, in certi casi si può anche arrivare all’impunità perché chi parla diventa inidoneo a ripetere i reati, chi tace si garantisce un futuro.Gli agenti provocatori per far cadere in trappola i delinquenti sono già previsti dai patti internazionali che l’Italia ha sottoscritto, quella dell’Onu come del Consiglio d’Europa sulla corruzione,ma si immagina la corruzione come un atto singolo mentre è sempre di gruppo,è seriale e diffusiva.Chi compie questi reati si avvale di altri e tende a ripeterli ogni volta che ne ha occasione.Perché un funzionario pubblico che si vende dovrebbe vendersi una volta sola? Saltato il fosso, continuerà.Gli agenti sotto copertura sono previsti dai patti internazionale ma in Italia dove si usano per droga, armi, persino pornopedofilia ecc non c’è vero di farli inserire in materia di reati conro la pubblica amministra

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 09:28| 
 |
Rispondi al commento

2
Hanno sorriso: “Abbiamo capito, ci state facendo uno scherzo”.
Formigli gli chiede che effetto gli fa vedere così tanti amministratori locali coinvolti in processi giudiziari.
“Credo che la statistica sia piuttosto bassa. C’è differenza tra i delitti commessi e quelli denunciati. Se ne scoprono pochissimi. Non bisogna confondere il provvedimento del magistrato che il più delle volte è un atto dovuto come l’avviso di garanzia, per es se in un incidente sono coinvolti 3 conducenti ricevono tutti l’avviso di garanzia così che, se c’è un morto, tutti possano nominare un loro consulente Poi ci saranno certe risultanze. La politica ha appaltato alla magistratura la selezione interna con conseguenze dirompenti nel rapporto tra politica e magistratura, perché tutti restano al loro posto in attesa delle sentenze definitive. Nella maggior parte dei casi i fatti sono noti e la politica può attivarsi a prescindere dai magistrati. (Cacciari ha detto che ormai solo i pazzi amministrano i Comuni). Gli avvisi di garanzia sono scritti in modo tale che ormai io vedo pochissimi colpiti per abusi di ufficio. Nella mia attività professionale che ormai dura da 38 anni, credo di avere pronunciato una sola sentenza di condanna per ‘tentato’ abuso di ufficio. E’ una norma di tale difficile applicazione…. (sul tanto contestato arresto del sindaco di Lodi accusato in fondo su abusi di piccole cifre…abbonamento del canone di una piscina da 4000 euro risponde che uno inquina le prove c’è l’esigenza cautelare dall’arresto).
Negli Stati uniti, che noi diciamo di copiare, il processo a piede libero non esiste. Il processo comincia sempre con l’arresto dell’imputato, poi mettono fuori su cauzione quelli che noi non arresteremmo mai. Noi abbiamo casi in qui si rilascia l’imputato, per es, se parla. Lei terrebbe in carcere uno che quando lo prendono fa l’elenco di tutti quelli che ha pagato? No, perché ormai nessuno si fiderebbe di lui.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 09:12| 
 |
Rispondi al commento

1
Bellissimo intervento di Davigo a Piazza Pulita e l’88% degli Italiani è con lui:
https://www.youtube.com/watch?v=qsBP6mZgZiA

Davigo, Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati: “Io non ho detto che tutti i politici rubano, ma che quelli che rubano lo fanno ancora ma ora nemmeno si vergognano. Se rubassero tutti, non avrebbe senso fare i processi. (Ma la frase ha scatenato Renzi e i suoi con un nuovo attacco alla Magistratura).
E Gratteri, procuratore a Catanzaro il più esposto dei magistrati anti ‘ndrangheta, il più a rischio, il più in trincea, aggiunge: “Ormai sono i politici a cercare i mafiosi, non viceversa”.
E il procuratore antimafia Franco Roberti rincara la dose: “Oggi la vera svolta è il salto della mediazione: le mafie mandano in Parlamento e nelle istituzioni i loro uomini”.
Sono frasi gravissime da parte di autentici servitori dello Stato.
Davigo: “La corruzione oggi in Italia è peggio di 20 anni fa. Ha vinto la corruzione. Dai frutti conoscerete l’albero: da 15 anni l’attività principale della politica è fare leggi non più favorevoli alla repressione della corruzione ma più favorevoli a impedire i processi, abolire i reati, cambiare le regole sulle prove e fare in modo che le prove non valessero più.. è chiaro che poi il risultato è questo.. In Italia c’è stata a lunga una diseducazione sul rispetto delle regole, es: il condono edilizio, il condono fiscale servono ad incentivare comportamenti illegali. Se le case abusive fossero state abbattute subito tutte, nessuno le avrebbe più costruite. Se invece ogni 3-4 anni fanno un condono edilizio, c’è l’aspettativa. La colpa è della politica che ha fatto leggi che all’estero sono incomprensibili. Una volta ho provato a spiegare a un gruppo di giudici della California il concetto di amnistia. Non riuscivano a capirlo. Dopo un po’ hanno detto:”Ah, ce l’abbiamo anche noi, si chiama ‘perdono presidenziale’”. No, quello ce l’abbiamo anche noi ed è la grazia. L’amnistia è una legge che perdona tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 09:10| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito un deputato che ha scaricato la cartadellonesta dire che era troppo ruvida!

kluk 18.05.16 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La facciamo un'aggiuntina al nostro Non-statuto?
Un eletto M5S deve comunicare ai cittadini la ricezione di un avviso di garanzia nello stesso momento in cui lo riceve. Massimo ritardo 1 ora.
Se no espulso.

silo so, mondo Commentatore certificato 18.05.16 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL WEB.:
L'onestà (dal latino honestas) indica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi. Questo comporta l'astenersi da azioni riprovevoli nei confronti del prossimo, sia in modo assoluto, sia in rapporto alla propria condizione, alla professione che si esercita ed all'ambiente in cui si vive.
ONESTA' integrità morale in quanto si traduce o si manifesta in un comportamento improntato costantemente a caratteri compresi in un ambito che va dalla correttezza alla virtù: l'o. di un commerciante, di un funzionario; o. di costumi, di propositi.
***********************************************************************************************
Capisco il conoscersi o meno, ritengo comunque un insieme di valori ( quelli che ho copiaincollato) componenti l'ONESTA',che sia molto complesso e poco umile autoidentificarsi negli stessi, ecco perchè io personalmente lo lascio fare a chi mi osserva dall'esterno.
Naturalmente l'osservatore esterno deve averne titolo per poterlo fare.
Questo è semplicemente un mio punto di vista.
Ciao.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.05.16 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il caso Pizzarotti abbiamo fatto ridere i polli, possibile che non si potesse gestire con più oculatezza il caso ?

Proprio in questo periodo vicino alle amministrative è un regalo alla Casta che amplifica, aggrava e gestisce a nostro discapito l'evento Pizzarotti.

Capisco che il direttorio voglia apparire integerrimo e inflessibile, penso però che gli italiotti la percepiscano in maniera diversa.

A mio avviso in questo momento ci vorrebbe una riabilitazione del Pizzarotti .

Comunque :
W M 5 * * * * *

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.05.16 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Il caso Pizzarotti non lo avete gestito bene, per niente. Non sono d'accordo averlo sospeso per la ragione del Teatro Regio. FATE VOTARE LA SOSPENSIONE/ESPULSIONE DALLA RETE.

andrea caneva 18.05.16 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Principi sacrosanti .
Ma di buone intenzioni sono lastricate le vie dell inferno.
Le leggi ci sono gia ma non vengono applicate .
Il sistema piu veloce per eleminare la corruzione e' creare conflitti di interessi fra le parti .
Le leggi contrarie all ' etica del popolo che le deve seguire non funzionano .
Come parificare per legge i sessi in un paese islamico : funzionerebbe ?
Ne nasce solo ingiustizia aggiuntiva e ad orologeria pre elettorale o faide fra potenti .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 18.05.16 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Sapete quando approveranno la Carta dell'Onestà?
Quando i preti rispetteranno i 10 Comandamenti.

silo so, mondo Commentatore certificato 18.05.16 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Renxi come Erdogan ..Italia simile Turchia..La UE promette (ma con restituzione) 14 miliardi di flessibilita' mentre si attendono in italietta 1 milione di migranti...Il " regalo" da caxxo che va in c..lo ai soliti italioti che abboccano all amo col verme renxi..

http://www.eunews.it/2016/05/17/migranti-libia-ue-800mila/58713

Incasnero 18.05.16 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Circa il punto 7: appalti pubblici

Si usi il sistema in vigore da sempre negli USA o in altri Stati:

se l'appaltante viene meno ai termini del contratto,sia sforando i tempi che abbassando la qualità rispetto a quanto promesso, la pena sia tale da levarlo dal mercato per sempre con pene pecuniarie immediate e, nel caso, anche penali tali da fargli perdere la voglia di imbrogliare per sempre.
Questo tipo di trattamento è sempre stato usato in altri Paesi. Lo so perché nel primo dopoguerra mio suocero che era architetto si era impegnato a costruire un cimitero per i caduti in guerra polacchi, sforò i tempi di consegna e fu fatto fallire in modo tale che non si riprese mai più.
Ovviamente devono essere regolati strettamente anche i subappalti e deve sparire quella mostruosità introdotta da Berluscni e confermata da Prodi che sta nella LEGGE OBIETTIVO (Legge n. 443) nata il 21 dicembre 2001 per attuare le Grandi Opere molto velocemente E SENZA REGOLE. La delega è un atto che scavalca il Parlamento e si usa in casi di necessità e di urgenza eliminando anche le precauzioni di salvaguardia del territorio, dei suoi abitanti, ambiente, salute ecc. Il concetto della 443 è: miriamo al nostro obiettivo(far soldi), all’inferno tutto il resto! Una macchina potente con cui B. promise di fare in 10 anni 80 Grandi Opere, per un investimento complessivo di 236 mila miliardi di lire, soldi che poi nemmeno c'erano.
La legge, fortemente voluta da Lunardi per favorire le proprie aziende, impose procedure di urgenza e drastici snellimenti procedurali così da tagliare come inutili tutti i rallentamenti ai processi di decisione e autorizzazione che invece sarebbero necessari in un ambito di interesse generale. Lunardi si dette il potere di scegliere da solo cosa, dove e quando costruire senza consultare nessuno.
Grazie al sistema attuale, per es, un km di alta velocità in Francia costa 16 milioni, in Italia 64 ed è fatto pure con materiale più scadente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.05.16 07:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo deve VERGOGNARSI !
Oggi mercoledì 18 maggio 2016, il “Secolo XIX” di Genova, ha pubblicato un articolo a pag. 4, a firma di Marco Menduni, con questi titoli : “ L’intesa sul gioco chiude una vertenza decennale col governo. Contrario chi è contro la “dipendenza” – Così la Sardegna diventa l’isola dell’azzardo- Pioggia di soldi : le tasse sulle slot machine, il lotto e i Gratta&Vinci rimarranno alla Regione “
Dovete solamente VERGOGNARVI !
Per fortuna Beppe Grillo e il M5S proprio oggi hanno INVECE pubblicato sul loro Blog “La Carta dell’Onestà : dieci punti per eliminare la corruzione” :

http://www.beppegrillo.it/2016/05/la_cartadellonesta_dieci_punti_per_eliminare_la_corruzione.html

Vincenzo Matteucci 18.05.16 07:24| 
 |
Rispondi al commento

ottimo! ci vorra' molto e sara' duro a ridurre la disonesta' arroccata al potere. tenete duro

Non sono contento della piega presa con il caso Pizzarotti, questi conflitti vanno evitati. Che poi Pizzarotti, che sia nella ragione o nel torto, vada per talk show a far perdere voti al M5S mi sembra assurdo.

Un team solido ed onesto costruisce, non distrugge

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.05.16 06:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che arzataccia...

https://youtu.be/pdwqpR6N58E

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.05.16 06:27| 
 |
Rispondi al commento

i programmi non interessano più, interessa invece la democrazia interna

Parma Forever 18.05.16 02:24| 
 |
Rispondi al commento

seta & lucciole
senza tempo
perros romanticos
generosità rischio
insonnia d'oro

https://www.youtube.com/watch?v=pu20meccPQ4


:*

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 18.05.16 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si vota più in rete. Gli iscritti non contiamo più nulla. Decidono tre o quattro persone per tutti. Cosa ci differenzia dai partiti?
Uno vale uno. A me ,ogni giorno che passa , mi sembra che conto meno di zero.
Lo spirito del movimento non doveva essere questo. Mi era sembrato di capire che le decisioni, con un si o un no lo prendeva la maggioranza degli iscritti.
Sono deluso e, potete anche controllare. Sono iscritto nel movimento da 9 anni. Ogni volta che succede qualcosa mi sembra che sia una questione personale tra lo staff e il portavoce di turno.
Fate decidere la rete in ogni occasione. perché si ha sete di partecipare.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.05.16 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto a me pare che il pagliaccio che abbiamo a capo dell'esecutivo sia partito da lontano con le giustificazioni della sua rimanenza a tale ruolo per una eventuale vincita del no al referendum costituzionale.
Lo ho sentito in piu' occasioni affermare che sono state le opposizioni a dare una "valenza politica" al referendum di ottobre.
Certo che come cerca di pigliare (e piglia) per i fondelli i cittadini italiani questo soggetto ..... nessuno mai.
Fu lui INFATTI fin da inizio che diede tale valenza al referendum di ottobre, probabilmente ora, vedendo come viene ricevuto durante le sue "uscite" tra i veri cittadini italiani, e non tra quei pochi che vengono pagati dai pidocchi per andare ad applaudirlo, ha capito che il rischio di prendere una gran bella sberla e' abbastanza elevato.
A tal proposito mi aspetto sua presenza televisiva quasi 24H-7/7 su tutti i programmi possibili ed immaginabili (mi pare di aver capito che a breve ce ne sara' addirittura uno tutto suo .... tal matteo risponde).
CLAP CLAP CLAP, le mani gliele batterei molto volentieri ..... dove so io.

mario 18.05.16 00:57| 
 |
Rispondi al commento

NON E' NECESSARIO FARE 10 PUNTI PER CONTRASTARE LA CORRUZIONE BASTA FARE UNA COSA SOLA LA DIGITALIZZAZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.
OVVERO QUALSIASI ISTANZA DEVE ESSERE INVIATA IN FORMATO DIGITALE DAL CITTADINO O DAL PROFESSIONISTA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.
IN QUESTO MODO SI FORNISCE TRASPARENZA E SI PUO' MONITORARE COSA ACCADE E INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE QUALORA CI SIA IL SOSPETTO DI UN ABUSO.
SOLO CON LA DIGITALIZZAZIONE E L'INVIO TELEMATICO SI PUO' PREVENIRE E REPRIMERE I FENOMENI DI CORRUZIONE IN QUANTO NON E' PIU' NECESSARIO SPOSTARSI FISICAMENTE E ANDARE A CONTATTO DIRETTO CON FUNZIONARI PUBBLICI.
IN QUESTO MODO SI VELOCIZZA L'ITER E LA GESTIONE DELLE PRATICHE OLTRE CHE A RENDERE VERAMENTE TRASPARENTE IL SISTEMA.
QUINDI COSA STIAMO ASPETTANDO IL FUTURO E' IL DIGITALE SE VOGLIAMO VERAMENTE CAMBIARE QUESTO PAESE

ANTONIO 18.05.16 00:31| 
 |
Rispondi al commento

La Prova Regina che il M5S è fatto di persone Oneste è proprio la carta dell'Onestà.Se eravamo disonesti come i pidioti perche avremmo dovuto proporla?
Contro i Mentitori di Regime l'Onesta dei Pentastellati è un baluardo e una garanzia di Trasparenza e di Democrazia
Viva il Movimento 5 Stelle

Simone G, Saronno Commentatore certificato 18.05.16 00:30| 
 |
Rispondi al commento

@ ROSALINO CELLAMARE E PER TUTTI E PER NESSUNO

le poche volte che ho trovato qualche tizio che insisteva a dire che era onesto mi capitò che era uno che mi voleva tirare il bidone.

che sei onesto lo devono dire gli altri non devi dirlo tu!

rosalino cellamare da Dorno 17^05^16 22^01

--------------------

Non esiste nessuno che conosca me meglio di me stesso!

Io solo posso affermare, con certeza, se non mento, che sono onesto: nessuno lo sa meglio di me.

Agli altri spetta il diritto di dimostrare che mento nel caso fosse non fosse vero, ma gli altri non possono sapere se è vero che sono onesto, se non dispongono di prove contrarie.

Saluti


Non bastano 10 punti ...ci vuole il bisturi...

Avvertenza per i trafficanti PD e cooperative bianco/rosse " rendono piu' della droga" stanno per arrivare dalla Libia le faccette nere..

http://www.eunews.it/2016/05/17/migranti-libia-ue-800mila/58713

Incasnero 17.05.16 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Un video di Riccardo Fraccaro (M5S) che riaccende la speranza... - "SIAMO GOVERNATI DA LADRI E DELINQUENTI" ... Ci siamo quasi, li stiamo mandando tutti a casa, manca poco così... Ce la faremo... Siamo onesti come il primo giorno. Il problema sono i partiti.

https://youtu.be/NUVSTi_ObFI

Giovanni Ussi, Merano (BZ) Commentatore certificato 17.05.16 23:52| 
 |
Rispondi al commento


"Regole ad personam": fantastica! :)))

*
*
*
differenza tra Noga e Pizza - parabola:

"un uomo aveva 2 figli:
uno era obbediente e
compiaceva il Padre;
l'altro era quel gran
rompicoglioni di Pizzarotti!"
-------

Bepin, 1

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 17.05.16 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo...

https://youtu.be/ID3taUqA65k

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.16 23:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di onestà
Lo sapete quello che ho da dire lo dico senza preamboli
Tanto per capirci
Chiedo ai responsabili di questo blog
Si possono variegare come mortadelle al pistacchio i punti salienti del NON STATUTO in corsa finale per le prossime elezioni ?
Aggiungendo codici etici alla mortadella bolognese ?
Che rasentano la violazione dell'art. 347 del codice penale
Che sta succedendo ?

Sembra di essere tornati nel 2013 Con lo statuto valsesia !
qui era una minutissima realtà
Ma sotto le due torri state scampanando


Rosa Anna 17.05.16 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

whistleblowing sta per "soffiata" (delazione). in Inghilterra si usa anche per denunciare infrazioni al codice della strada....l'ufficio che riceve la segnalazione, risponderà con una lettera di ringraziamento.

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.05.16 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto giusto, però non capisco perché in Italia un processo dura decine di anni mentre all'estero risolvono in pochi mesi.
Non mi piace che un imputato debba passare metà della vita a difendersi. E i cavilli?
Siamo un popolo di persone ridicole e disgustose e abbiamo giudici che dire schifosi è dire poco.
Giudici che mandano assolti criminali che hanno ucciso persone innocenti.
Quello che non va bene sono le Leggi attuali.
Come si fa a mandare libero uno che uccide?
Eppure è quello che capita in questo mostruoso e schifoso paese di emme.erda.

Ivan.Ital 17.05.16 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io la portereia bruxelles, le malefatte maggiori sono li': #DeutscheBank #Siemens #PostBank #Bayer #Lufthansa #VW #Hartz #luxleaks #junker

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.05.16 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'onestà è una virtù. Difficile imporla con leggi. Dovrebbe essere alla base del vivere civile e il vivere civile dovrebbe essere dagli adulti e dagli educatori inculcato con le attività formative e con l'esempio fin dall'adolescenza. Le sole leggi, anche quando giuste, possono solo costituire una traccia da seguire e un limite da tener presente. In un paese caduto in cattività, in quanto preda di lobbies che mirano alla distruzione di quel che resta del suo tessuto morale e civile, gli sforzi per ricondurre l'onestà nel suo naturale alveo del vivere civile, anche se encomiabili, rischiano purtroppo di cadere nel nulla.

loris cusano 17.05.16 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CARTA DELL'ONESTA'

Se la portiamo tra la gente bene, altrimenti, lì dentro sarà come neve al sole!

COL CAXXO CHE LA VOTANO!

Sarà difficile anche far calendarizzare qualche suo punto.

Lì dentro hanno i numeri per fare come vogliono, l'appello deve uscire "fuori", fuori dove "forse" abbiamo la maggioranza vera.

Fare appello a quelli che fino a oggi c'hanno impantanato mi sembra lontano da ogni più rosea aspettativa.

Stiamo cadendo nella loro rete, non nella nostra, dobbiamo giocare con le nostre armi, non con le loro, siamo diversi, è questo che ci ha fatto crescere così.

Il nostro campo d'azione deve essere tra la gente, in rete, non lì dentro o su appecoronati media.

Se si vuole usare i media, allora bisogna saper andare anche dalla De Filippi e via dicendo, Renzie va ovunque a raccontare le sue palle, e a forza di dirle ovunque poi ci credono.

Arrivederci e grazie, anche se in comunicazione ancora siamo carenti, anche tra di noi purtroppo.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 22:57| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo un sogno
me lo han rubato
scendo in strada
tutti in fila
ognuno col suo fumetto
che era il sogno
solo io senza
allora ho preso il suo
e me lo sono sognato io
lui ha gridato
al ladro al ladro
mi han rincorso
io son scappato
col suo sogno nel sacco
e mi son svegliato
tutto sudato

è come quando sogno che non sogno
e vedo gli altri sognare
ed io mi struggo
e mi vorrei svegliare.
una volta un signore:
lo vuoi un sogno?
e mi diede il suo.

Era il Pizza

:o)

benini davide, forlì Commentatore certificato 17.05.16 22:55| 
 |
Rispondi al commento

La 7 (per esempio) “di martedì”. Chi è il primo politico, escluso il prete e Crozza?
Ma un 5stelle...
Allora se il movimento ha sbagliato ha sbagliato ad espellere Mastrangeli http://www.ilpost.it/2014/12/23/parlamentari-usciti-espulsi-m5s/
che era stato a trasmissioni televisive quando c'era il tabù che i M5S non potevano andare in TV,
ma chiedere perdono a tutti quelli che imploravano una presenza 5S in TV.
Anzi, adesso si lamentano di non essere partecipi in RAI 1, come un Pannella qualsiasi!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.05.16 22:20| 
 |
Rispondi al commento

le poche volte che ho trovato qualche tizio che insisteva a dire che era onesto mi capitò che era uno che mi voleva tirare il bidone.


che sei onesto lo devono dire gli altri non devi dirlo tu!

rosalino cellamare da Dorno 17.05.16 22:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi pescecani pensano che non ci sia pericolo a derubare degli uomini indifesi, una volta approvata una legge che li disarmi. Ma il loro furto diventa un magnete per gli altri ladri, che ruberanno il denaro a coloro che l’hanno a loro volta rubato. E così la gara continua non per quelli che sono i più abili a produrre, ma per quelli che posseggono la maggior dose di spietata brutalità. Quando si agisce secondo forza, l’assassino vince sul borsaiolo. E allora la società scompare, in un nuvolo di rovine.

id &as Commentatore certificato 17.05.16 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/soppressatira/photos/a.756208354470070.1073741828.755911457833093/1000422670048636/?type=3

Er Caciara, er mejo tacco de Torpignattara Commentatore certificato 17.05.16 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Grandi!

Danilo Rammazzo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.16 21:18| 
 |
Rispondi al commento

E che ognuno se la faccia sua

Gian Carlo Capitanio (tato67), Albairate Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volete espellere il Pizza per aver infranto una regola che non esiste in nessun statuto o non-statuto del M5S??? Ma non vi vergognate per la vostra ignoranza??? Fate ridere pure i polli!!!

Io sono iscritto da tanti anni al M5S e l'ho votato per poter partecipare democraticamente a tutte le decisioni che riguardano sia il M5S che le leggi proposte da esso. Invece qui c'è uno staff an_oni_mo che prende decisioni discrezionali senza consultare gli iscritti. Inoltre nel Parlamento i nostri deputati hanno votato contro una legge che obbliga i partiti e i movimenti politici ad essere più democratici e trasparenti al loro interno. Ma non si vergognano pure loro??? Dove è andato a finire lo spirito democratico che c'era quando il M5S fu fondato??? Oppure è adesso il pensiero unico ad andare di moda???

Purtroppo moltissimi dei simpatizzanti che credevano moltissimo a questo progetto di democrazia interna e di base, appena hanno fiutato il vento che soffia da queste parti, se ne sono andati via. Perciò ormai non mi aspetto ormai nulla di buono dai "vertici" (chi sono?) del M5S...

Carmelo D. St. Commentatore certificato 17.05.16 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/17/m5s-financial-times-grillo-rischia-di-compromettere-le-opportunita-del-movimento/2737967/

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 17.05.16 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate ma il referendum propositivo senza quorum, che fine ha fatto?

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 20:38| 
 |
Rispondi al commento

La carta dell'onestà è una cazzata.
Le leggi ci sono.
Basta farle rispettare grazie anche alla certezza della pena.
Sulla prescrizione sono d'accordo.
Nessun reato può e deve essere soggetto a prescrizione

oreste soria 17.05.16 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei valorizzare il concetto carta dell'onestà esprimendo un'idea che rispecchia il mio pensiero,ho già scritto sull'argomento, sintetizzando il fatto che promuovendo una tessera a punti come quella già collaudata della "stradale"si possa dimezzare la criminalità,il bisogno di modificare le leggi che regolano la delinquenza in tutti i suoi aspetti è viva in tutti noi italiani,una tessera a punti che riguarda la giustizia è un'intuizione che potrebbe interessare la giustizia,finalizzare il concetto che il reato deve essere punito ulteriormente in base ai numeri di crimini eseguiti è giusta,sono convinto che un giorno la saggezza trionfi sulla cattiveria umana.

Roberto A. Commentatore certificato 17.05.16 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Già al terzo punto il PD è estinto...

Michele C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 20:31| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE SULLE UNIONI CIVILI NON E' UN'ESIGENZA SOCIALE.
E' SOLO UN'ESIGENZA DI POCHI CHE SIEDONO IN PARLAMENTO, COMPRESA LA CIRINNA.
E' UNA LEGGE AD PERSONAM CHE VA ABROGATA CON UN REFERENDUM.
GLI OMOSESSUALI VANNO RISPETTATI IN QUANTO PERSONE.
L'OMOSESSUALITA' E' UNA FORMA DELLA LIBERA ESPRESSIONE DELLA PERSONA E VA TUTELATA IN QUANTO TALE, MA NON HA NULLA A CHE FARE CON LA FAMIGLIA E LE ADOZIONI.
L'UTERO IN AFFITTO NON HA SENSO.
L'OMOSESSUALITA' E' UNA SCELTA DI VITA CHE IMPLICA DELLE CONSEGUENZE EVIDENTI CHE E' IMPOSSIBILE NEGARE.
UNA DI QUESTE CONSEGUENZE E' L'IMPOSSIBILITA' DI PROCREARE.

oreste soria 17.05.16 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Manca l'11° punto:

Ergastolo agli ideatori e a chi ha votato la riforma Fornero per aver provocato danni irreversibili alla salute dei lavoratori.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 17.05.16 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma, sarebbe un appello a tutti i deputati e a tutti i senatori...di QUESTO PARLAMENTO??????

Il bazooka e le bombe a mano...

(A)rjцna , ℳ ɑ ɖ ɾ ɑ ʂ Commentatore certificato 17.05.16 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra tutto egregio,le accoglieremo a braccia aperte!.

Mastocazzo!!!! se il mio partito esplode come faccio poi a fare le proporzioni di quanti comuni amministriamo noi e voi! aaaaaaaaa

Sostenitore PD 17.05.16 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Introdurre il carcere per i reati di evasione fiscale.

Bisez 17.05.16 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Bene...a chi o lanciate l'appello??
Ma,per carità...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.05.16 19:54| 
 |
Rispondi al commento

X federico2 s., Eposmail e Beppe A. (14:05)

So che la coerenza non piace ma la Finalità statutaria del M5S non è quella di cercare la persona più competente a cui delegare il governo del Paese, il Non Statuto infatti non affida il ruolo di governo a qualche governante.

L’ IDEA “rivoluzionaria” era quella di Testimoniare come l’intelligenza collettiva possa autogovernarsi con la e-democracy unovaleuno.
Questo dovrebbero testimoniare i Portavoce, questo dovrebbero rispondere immediatamente e con cognizione di causa, a qualunque interlocutore.

Certe idee “innovative” può averle chiunque, anche chi sta governando il Paese adesso, bisogna però vedere se le innovazioni (vedi ad es. riforma del Senato) giovano al popolo o a chi ha “fiuto politico”... per farsi i propri interessi di potere.

Concordo che non si può essere tuttologi, coerenti invece si può essere, basta volerlo.

Saluti :)

Giulia V. Commentatore certificato 17.05.16 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli italioti al momento di votare caso strano si scordano di tutto questo fango e accettano che questa gente non eletta da nessuno continui a rubare a loro stessi,ma essendo masochisti accettano volentieri.povera italia.non hanno capito,ma ci arriveranno quando avranno le tasche vuote che le loro unica speranza è il m5s sopratutto per i loro figli .

carlo vescarelli, garbagnate milanese Commentatore certificato 17.05.16 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, siete grandi. Questa è la sfida giusta per sputtanare il PD e tutti gli altri.
Prima o poi la gente dovrà capire e l'aria buona già si sente.

Luigi De Romanis 17.05.16 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Con questi 10 punti si potrebbe fare un passo avanti verso la civiltà per un popolo che troppo spesso si rassegna!
Si può cambiare, bisogna solo volerlo ed essere in TANTI!
Forza Movimento 5 stelle!

fabiola rossi 17.05.16 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutto perfetto,anche le virgole.
Avrei aggiunto l'invito al dottor Cantone ad esprimere una opinione su questi 10 punti dato che il suo lavoro è prezioso per battere la corruzione.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 17.05.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento

per dare una spallata poderosa alla corruzione basterebbero 10 minuti per CANCELLARE con una Legge la prescrizione.
La pena sarebbe certa ed i malfattori prima o poi invece di essere assolti per avvenuta prescrizione sconterebbero in carcere la lo pena.
E' da anni ed anni che fanno vinta di volerlo fare ma la verità è che non lo fanno mai.
Cosa ci racconta il chiacchierone ?

ester valla 17.05.16 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Un personaggio famoso diceva " pace in terra agli uomini di buona volontà",
io di volontà in questa italia lercia ne vedo poca e di conseguenza anche di pace,
se pensate che quei porci dei politici ci votano queste leggi state sognando!

Giuseppe Grasso02, Catania Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto, ma io aggiungerei anche che tutte le persone che rivestono, o vogliono rivestire, un incarico pubblico (sia esso politico, da consulente o dipendente), devono dichiarare esattamente tutte le proprietà, la liquidità e che questo venga esteso a tutti i famigliari. Inoltre, il monitoraggio deve essere esteso per i cinque anni seguenti la cessazione dell'incarico.
Solo in questo modo si potrà accertare (comunque non del tutto)l'illecito arricchimento proveniente da dazioni esterne.
Così facendo, monitorando i beni a disposizione ed il tenore di vita, sicuramente si potrà arginare (anche se non del tutto) la corruzione.
Se una persona ha la coscienza a posto non avrà problemi a sottoporsi a tale azione, altrimenti si vede che ha qualcosa da nascondere ed allora non può rivestire nessun incarico pubblico.
Quello che viene fatto adesso è solamente un palliativo, e serve a poco.
Poi, se una persona si può permettere tutti gli agi possibili perchè ha disponibilità economiche sue, ben venga, la proprietà (personale), non è un reato.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato 17.05.16 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Se possibile tradurre la parola whistleblowling,la gente non la capirà mai.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 17.05.16 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ottimo ma se aspettiamo che questo attuale parlamento traduca in legge queste proposte stiamo freschi...occorre andare al governo AL PIU PRESTO il resto sono chiacchiere.

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.05.16 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Ottimi punti!.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 17.05.16 18:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori