Il Blog delle Stelle
Famiglie con disabili a carico, la legge beffa del Pd

Famiglie con disabili a carico, la legge beffa del Pd

Author di MoVimento 5 Stelle Camera
  • 8

di Movimento 5 Stelle Camera

La legge sul "Dopo di noi" rappresenta un'occasione mancata per la vera presa in carico di cittadini disabili, soprattutto quelli appartenenti alle fasce più fragili e meno abbienti. Fortemente favorite, invece, sono le assicurazioni e i trust, che si rivolgeranno ai cittadini abbienti e che hanno usufruito di un bel regalo da parte di Pd e governo. In sostanza, i privati potranno offrire strumenti di sostegno ma soltanto nei confronti di quanti già oggi sono in grado di assicurarseli. Una beffa che amplia la forbice tra famiglie ricche e povere con disabili a carico.

A monte del ragionamento su questa Proposta di legge che la maggioranza ha approvato c'è un presupposto che non può essere taciuto: se lo Stato fornisse un'adeguata assistenza - già adesso obbligatoria per legge - ai cittadini disabili conviventi con genitori, non ci troveremmo nell'attuale stato di abbandono cronico, rispetto al quale si cerca poi di mettere toppe con provvedimenti come il "Dopo di noi", i quali si traducono in spregiudicati favori nei confronti di soggetti privati.

Infine, questa legge esclude dai suoi benefici un milione e ottocentomila disabili. Chi è economicamente in grado di accedere a strumenti privati di sostegno, attraverso assicurazioni e trust avrà un modo in più per potersi adeguatamente tutelare ma a tutti gli altri, la stragrande maggioranza della platea, andranno solo le briciole. Le risorse non solo non saranno assegnate in base alle reali esigenze dei singoli territori ma, una volta suddivise, saranno talmente esigue da non consentire nessun miglioramento nella tutela e assistenza dei disabili.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Giu 2016, 11:45 | Scrivi | Commenti (8) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 8


Tags: baroni, disabili, pd, sostegno

Commenti

 

Un governo "spartano", direi: pare vogliano eliminare i disabili (spese a carico eh?) e i pensionati (no, quelli no, perlomeno non subito: servono come serbatoio per compensare gli 80 euro-esca...).

Biagio C. Commentatore certificato 19.06.16 10:58| 
 |
Rispondi al commento

i disabili sono abbondonati a loro stessi e alle loro famiglie. chi non ha famiglia è perduto.

marina manca, brindisi Commentatore certificato 18.06.16 10:41| 
 |
Rispondi al commento

SALVE A TUTTI.... Da persona strettamente correlata a questo argomento desidero che numerosi chiediamo di portare in primo piano un simile Tema... Questo perché nella vita al giorno. Di oggi, ogniuni di noi può Vedere mutata improvvisamente La propria condizione di abilità Fisica... Cosi come si è Visto nella sanità pubblica per interessi direi non piu oscuri desiderano rendere di nicchia un Diritto alla assistenza che prescinde da ceti e cindizioni sociali. Pertanto non lasciamo che cali l'attenzione su questo argomento poiché le attuali generazioni penalizzate da un momento economicamente e storicamente Triste come questo, non godano oltre che di una pensione futura anche di una assistenza totale nel caso ce ne sia la necessità... Le disabilità si affrontano e si gestiscono grazie al sosteno delle famiglie che sacrificano tutto perché lo stato è disattento o assente. Il mio grande grazie va ai miei genitori entrambi disabili ma che hanno avuto da soli le capacità di crescere dei figli... Oltre che ricambiare loro con le mie cure e attenzioni desidero battermi per tutti i coloro che sono esclusivamente soli e abbandonati.

Salvatore. Bruno 17.06.16 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Domanda da 100 ghinee.. perche' non si e' fatta una consultazione in rete???Bastava riassumerne i punti chiave e votare su quelli..

Elia k 17.06.16 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Non ho letto il testo della legge ma solo la sintesi dei punti fondamentali, mi propongo di farlo quanto prim. Ho letto le motivazioni del Movimento per il voto contrario,condivido gli aspetti sicuramente negativi ed anche il carattere "riduttivo" della legge; tuttavia credo che in questo caso si doveva votare a favore, troppo difficile far capire il dissenso in una materia come questa e troppo grave il danno al Movimento. Gli interessati cioè le famiglie dei disabili si accorgeranno di essere stati presi in giro nella maggior parte dei casi, si aprirà presto un dibattito spero. Forse potevano essere presentati emendamenti, fatta opposizione per ampliare i contenuti (non so che margine c'era) , ribadisco che in questo caso si doveva votare lo stesso a favore magari presentando subito un'altra proposta di maggiore sostanza e giustizia in materia. Oltre tutto poco condivisa la posizione dei parlamentari, poca diffusione prima del voto, eppure i mezzi ci sono. Questa e' materia che richiedeva una consultazione come minimo in rete condivisa, cosa che non è avvenuta. Credo indispensabile intervenire pubblicamente in maniera più convincente.

Giovanna Scuffi 16.06.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento

A questi dei disabili, non gliene frega nulla.

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 16.06.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente una cretina del PD ieri dalla Gruber ha già detto che il M5s se ne frega degli Handicappati perchè non ha votato la legge sul Dopo di noi

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 16.06.16 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto un'esperienza in famiglia. Da non augurare a nessuno.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 16.06.16 11:49| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori