Il Blog delle Stelle
Passaparola: L'alimentazione sostenibile - di Colin Campbell

Passaparola: L'alimentazione sostenibile - di Colin Campbell

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 60

Colin Campbell è uno scienziato statunitense, professore emerito di Nutrizione e Biochimica alla Cornell University, uno studioso che possiamo definire come il più accreditato nutrizionista al mondo. Campbell deve la sua notorietà alla famosa ricerca “The China Study” in cui comparò scientificamente l'alimentazione occidentale con quella cinese scoprendo interessanti relazioni tra i due diversi stili di vita.

China Study non è solo una teoria, bensì una ricerca approfondita, quali sono i risultati di questo studio?

“Il China Study si basa in parte su ricerche di laboratorio e in parte sul lavoro svolto in Cina. Abbiamo appreso che una dieta a base di frutta, verdura, cereali, legumi, una dieta a base di alimenti integrali e vegetali ha l’incredibile capacità non solo di prevenire malattie gravi, ma anche di curarle”.

Lei ha sostenuto che la genetica non rappresenti il fattore preponderante nella genesi delle malattie. Che cosa significa?

“Tutti gli eventi biologici, quelli che causano malattie, quelli che impattano sulla salute, hanno una sorta di base genetica, ma il fatto che si verifichino o meno dipende dall’alimentazione che controlla quei geni. Una buona alimentazione, una dieta a base vegetale, supporta i geni buoni e sopprime i geni cattivi, pertanto tutto dipende dall’alimentazione e non dai geni. Anche se si parte dai geni”.

Lei ha sostenuto che i dottori non siano in grado di curare le malattie e che non sappiano nemmeno cosa suggerire alle persone per rimanere in salute. Quindi cosa ne è di tutte le pillole e compresse che assumiamo?

“Secondo il modo tradizionale di trattare una malattia, quando il paziente si reca dal dottore, si aspetta di ricevere una pillola. Queste pillole sono prodotti chimici singoli utilizzati per attaccare un aspetto molto specifico di quella malattia. A volte funzionano nel breve periodo, ma i dottori non si rendono conto che, nella maggior parte dei casi, non c’è bisogno di quelle pillole. L’unica cosa che devono fare è dire alle persone “cambia la tua dieta!” nel modo giusto, e sorprendentemente molte di queste malattie spariranno”.

Dato che in questo campo vi sono molti interessi, Lei pensa che le grandi industrie farmaceutiche finanzino ricerche scientifiche per dimostrare che i loro prodotti non siano dannosi?

“Nell’industria farmaceutica si produce un farmaco per vedere se ottiene l’effetto desiderato. Successivamente lo si testa per vedere se vi sono effetti indesiderati. Questi test durano di solito troppo poco, in quanto i cosiddetti effetti collaterali che si presentano potrebbero manifestarsi anche dopo un lungo periodo di tempo. Quindi i test effettuati non sono adeguati, e a mio avviso le medicine non dovrebbero proprio essere utilizzate perché sicuramente causeranno problemi o effetti collaterali. Se sappiamo che una dieta può avere la stessa funzione e dare risultati migliori senza effetti collaterali, perché dovremmo assumere medicine? Ovviamente non svolgiamo un buon lavoro nel testarle ma questo è secondario. L’aspetto primario è: perché dovremmo fare affidamento sulle medicine?”

In quale modo le lobby influenzano il mondo dell’alimentazione?

“Ho lavorato in quel mondo per parecchio tempo, a Washington e in altri posti. Ero nei panel di esperti che decidono quali informazioni fornire e altre politiche e purtroppo le industrie spesso esercitano pressioni su questi panel. Non era poi così male in passato, ma ora l’industria ha trovato un modo per assicurarsi che il presidente del panel sia scelto tra le persone vicine all’industria e poi si sceglie il resto del gruppo, pertanto l’influenza dell’industria può essere davvero sostanziale, molto forte. Inoltre, le persone che fanno parte di questi panel potrebbero ricevere denaro dall’industria per svolgere ricerche, o potrebbero guadagnare denaro privato. Lo fanno ma il pubblico sembra non accorgersene, e questo sicuramente influenza ogni persona. Se vengo finanziato dall’industria casearia, con grandi quantità di denaro, e sono seduto al tavolo, magari l’industria casearia non mi sta pagando direttamente, ma le mie ricerche vanno avanti, quindi se dico qualcosa contro l’industria casearia mentre sono seduto a quel tavolo le posso garantire che mi saranno sottratti tutti i fondi. Il pubblico sembra non accorgersene quindi l’industria ha la capacità di controllarci. Si deve subito decidere nella propria mente “Non ho intenzione di farlo”, e non “Devo provare a non farlo”, ma solamente “Non farlo!”, senza alcuna eccezione”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta perdendo credibilità nel suo campo?

“No, non voglio spingermi a dire questo, penso che l’Organizzazione mondiale della sanità abbia al suo interno parecchie brave persone, con buoni intenti, certamente, e sono sicuro che abbiano aiutato in molti casi e non vorrei un mondo senza un’Organizzazione mondiale della sanità. Penso che l’Organizzazione mondiale della sanità vada sostenuta, non ci sono dubbi al riguardo. Ogni caso è diverso ma l’Organizzazione mondiale della sanità è molto simile alle altre agenzie governative, nazionali o internazionali, perché vuole essere prudente, perché altrimenti se la dovrebbe vedere con le industrie. Dobbiamo quindi considerare caso per caso ma l’agenzia deve essere sostenuta, magari anche di più di quanto non si faccia ora”.

Il tipo di alimentazione che Lei suggerisce è una dieta a base vegetale, in cosa consiste?

“In cosa consiste? Verdure, frutta, cereali, tutti i cereali ovviamente, legumi, frutta, magari alcune noci, vi è una vasta scelta di alimenti integrali. Ecco di cosa si tratta, di alimenti integrali. Se prendiamo gli zuccheri dalle piante, se prendiamo i carboidrati raffinati come l’amido dalle piante, se prendiamo l’olio, mescoliamo tutto, il risultato non è dei migliori, non è cibo integrale. Prendiamo le parti peggiori, e le parti migliori le lasciamo ai maiali. Dovremmo quindi mangiare l’alimento integrale perché questo genere di alimento ci fa bene”.

Molti ricercatori dichiarano che il suo libro non è altro che una serie di speculazioni senza alcuna base, dicono che vi sono troppe correlazioni e che in questo modo tutto può essere dimostrato come vero, come risponde a queste critiche?

“Rispondo a questa domanda nel libro, la versione estesa del China Book, non il libro “The China Study”, parlo di quello grande, circa 900 pagine con tutti i dati, probabilmente non l’avete visto. Abbiamo risposto in quel libro, abbiamo detto che non si possono usare le correlazioni per dedurre cause, per esempio. Secondo le critiche, “non si possono usare correlazioni per dedurre le cause” e io rispondo “quando l’ho fatto?”. Io rispondo, “leggete il libro”, ma continuano a dirlo, si rifiutano di ascoltare, ignorano e basta perché non amano quello che dico e quindi inventano storie.

Non sono onesti quindi è molto difficile rispondere alla domanda perché questo è quello che fanno, quindi se io dico loro “ok, tu mi dici che non ho detto questo, gira la pagina e leggilo, ok?”.

Ho una slide che ho estratto dal libro e presto andrò a tenere una conferenza al riguardo a Los Angeles, perché qualcuno vuole che io ne parli. Mostrerò quello che dicono loro e poi mostrerò le slide “ecco cosa c’è realmente scritto”, andate a verificare. Sono molto arrabbiati, alcune di queste persone sono molto arrabbiate e faranno qualsiasi cosa per dire di tutto, per provare a screditare ciò di cui parlo, perché parlo di affari importanti”.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Giu 2016, 13:50 | Scrivi | Commenti (60) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 60


Tags: alimentazione, china studies, cibo, Colin Campbell, salute

Commenti

 

Non capisco cosa c'entra la più che discutibile teoria di Colin Campbell con il M5S. La dieta vegana è una scelta estrema e che comporta anche notevoli rischi soprattutto per i bambini. È di oggi la notizia di una povera bimba gravissimamente mal nutrita a causa della dieta sbilanciata a base di soli vegetali. È veramente ora di finirla di assecondare gli integralisti della dieta vegana. Se vogliono mangiare solo vegetali che lo facciano pure a loro rischio e pericolo ma devono lasciare in pace gli altri, e non propinare le loro idee come fossero verità assolute, visto che non lo sono affatto. Basta. Ok?

Stefano Damico 29.06.16 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fabrizio.Nutrirsi di prodotti alimentari di origine vegetale comporta un incremento di veleno che ingurgitiamo nel nostro organismo.questo non è menzionato dai sostenitori vegetariani,conosci le manipolazioni chimiche per far venire belle verdi le verdure che acquistiamo al supermercato?Cosa fa più bene ,mangiare ortaggi avvelenati da una miriadi di pesticidi, o carne derivata da animali che hanno mangiato foraggio avvelenato.Spero non crederai alla cultura biologica,che non esiste,è solo un invenzione commerciale per prendere per i fondelli il consumatore.Quanti interessi commerciali gravitano nell’ambito alimentare è in quello medico,non facciamoci influenzare da quei bei discorsi ben confezionati , che hanno l’unico scopo di stimolare interessi bancari. Comunque se vuoi approfondire l’argomento prima leggi “FISIOLOGIA MEDICA” di Arthur C. Gujton 100 pagine,o un volume di istologia 500 pagine,poi informiamoci su quanti individui hanno partecipato al tale programma di sperimentazione scientifico per poter stabilire dati e fatti,poi ne discutiamo.Con questo non voglio sollevare atteggiamenti discordanti,il dialogo è la forma di comunicazione più completa per veicolare le nostre esperienze mentali a disposizione della comunità.Usando lo studio è la logica si arriva alla verità per discutere su tutte le cose.

Roberto A. Commentatore certificato 29.06.16 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IN RISPOSTA AGLI ALTRI COMMENTI.

A tutti quelli che hanno commentato, inviterei VOI ad informarvi di più, a ragionare di più e ad usare di più la testa.
Continuo a leggere cose come: "le proteine sono diverse, abbiamo bisono anche di quelle animali". Io non sono nè un biologo, nè un nutrizionista, nè un medico, ma so per certo che di strutture proteiche ce ne sono un tot come anche gli amminoacidi. Gli animali (che voi mangiate) mangiano frutta e verdura da cui, per il loro organismo, prendono tutti i nutrienti necessari compresi le proteine. Voi mangiate il tramite tra voi e i nutrienti (ovvero gli animali); qual è il problema nel mangiare la fonte diretta di tali nutrienti senza dover mangiare altri esseri viventi e farvi anche del male?
Dico farvi del male perchè, a rigor di logica, credo che, una volta ingerito un qualsiasi alimento, questo venga trasformato per essere usato dal nostro organismo. Quindi, quando ingeriamo alimenti proteici, le proteine vengono trasformate in qualche modo dall'organismo che le ha ingerite. Se voi mangiate gli animali, andate ad immettere nel vostro organismo una struttura proteica diversa dall'originale; ergo, non completamente sfruttabile dal vostro organismo (imho).

Per quelli che dicono: "l'uomo mangia carne da millenni". E' vero in parte. Il consumo assiduo di carne si è instaurato dalla seconda metà del XIX° secolo più o meno, prima era privilegio dei ricchi e prima ancora necessità (vivendo in un mondo non civilizzato) ma accessibile solo da chi sapeva cacciare. L'uomo si è sempre nutrito di cereali, frutta e verdura che, se vogliamo dirla tutta, sono sempre stati alimenti molto più accessibili della carne.

Inviterei tutti a riflettere sul fatto che NON SIAMO ONNIVORI, e questo lo dice la scienza, la stessa scienza che dice che dovete mangiare carne e derivati animali. Fate qualche ricerca a riguardo e apritevi ad altri pensieri. Usate la logica, che è fondamentale in questi discorsi.

fabrizio iacobucci 28.06.16 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con Colin Campbell.La carne l'uomo l'hà mangia da 3 milioni d'anni,è nel nostro DNA.E'vero che le proteine sono contenute anche sulle verdure,ma non sono le stesse.la cellula umana ha bisogno di proteine derivate dalla carne.Certo che l'abuso di carne è associata a gravi malattie,ma non assumerla per niente è sbagliato.E'corretto nutrirsi di piccole quantità di carne,privilegiando le verdure,cereali.Io sono un sostenitore di questa tesi,consumo una grande quantità di verdure e cereali e pochissima carne.Ho eliminato l'aggiunta di sale su qualsiasi prodotto,è concentrando la scelta sulla qualità dei condimenti.discriminando la carne dalla nostra dieta non saremo certo al sicuro da un bel pò di patologie.La speculazione sulle carni ci porta a tavola dei prodotti manipolati dalla chimica,minando la nostra salute,come pure per le verdure se non di più.Con questo non voglio insegnare niente a nessuno,però ogni tanto,una fetta di salame,un pezzo di salciccia,una bistecca,dobbiamo proprio levarcela?.

Roberto A. Commentatore certificato 28.06.16 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace ma questa volta non concordo con il vostro articolo, i cereali sono da granivoro e sono la causa della desertificazione del pianeta, il China study è stato più volte smentito, non starò a citare fonti ed autori che nessuno leggerà ma vi invito a provare sperimentalmente a mangiare 400 grammi di pasta un giorno e 600 di carne magra un altro e ditemi poi quando siete stati male, per i legumi non val la pena di spendere parole; concordo che l'allevamento fatto in modo industriale e non al pascolo è disumano , dispendioso per le risorse del pianeta e produce carne infiammante in quanto ricca di omega6 e priva di omega3, poi ognuno mangi cosa vuole

fabio giusti 28.06.16 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É indubbio Che alimentarsi bene sia cosa sensata,ma si sta facendo tanta confusione.Molta gente comincia a pensare di guarire da malattie gravi come il tumore mangiando vegano e con cure naturali. Sarebbe opportuno da parte di Questi medici chiarire fino a Che punto l'alimentazione puo' intervenire

Maria Scicolone 28.06.16 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Interessante libro con precise informazioni su come sia possibile vivere sani con le cose più semplici:cibi salutari ed attività fisica!

Paolo Giudici 27.06.16 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Da tre anni seguiamo il dottor Mozzi e la dieta dei gruppi sanguigni, che non e' solo una dieta ma e' uno stile di vita. Vorremmo tanto che il movimento 5 stelle prendesse in considerazione la dieta dei gruppi sanguigni del dott. Mozzi e faccia informazione corretta, perche' cosi' mi sembra troppo a senso unico. Oggi abbiamo ascoltato la conferenza di Mirko Busto e non e' stato accennato nulla di questa ottima alternativa. Il Dottore e' disponibile per un dibattito visto che spesso e' in mezzo alla gente comune e visto che l'informazione e' fondamentale riteniamo che sia doveroso ascoltare la sua voce. ciao a tutti, Elena e Giuse

ELE F., COSSOGNO Commentatore certificato 27.06.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TERRONIA NEWS

Stuprata a 16 anni dal branco: orrore in un garage a Salerno

Orrore a Sarno. La ragazza è stata trascinata con la forza in un garage mentre camminava per strada. I giovani in manette hanno tra i 15 e i 17 anni: l'hanno stuprata a turno per tutta la notte

MA QUALE CASTRAZIONE CHIMICA!

UN BEL CAZZO FATTO DAL FALEGNAME, BEN PIALLATO,

ADEGUATAMENTE LUBRIFICATO CON GRASSO, UNA

MAZZETTA.

LO POSIZIONI SULLO SFINTERE DELLO STUPATRORE

E CON UN COLPO SECCO DI MAZZETTA GLIELO SPEDISCI

NEL RETTO!

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Romeni violentano a turno ​una donna incinta di 7 mesi

http://www.thechronicle.it/wp-content/uploads/2015/04/boldrini1.jpg

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Si uccide a 25 anni lanciandosi dal settimo piano: “Non ho lavoro, non ce la faccio più”

L'ENNESIMO CHE SI PERDERA'

DI MAIO A "IN MEZZ'ORA",

LEZZI A "PORTA A PORTA",

E DIBBA A "DI MARTEDI'"!

++++++++++++++++++++

A 25 ANNI NON SI DOVREBBE ARRIVARE

A GESTI SIMILI PER NESSUN MOTIVO,

MA CON QUESTO NUOVO CHE AVANZA

NON SI PERDE NULLA!

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 17:39| 
 |
Rispondi al commento

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13528694_929290313846655_6402627373062516982_n.png?oh=cf0147f12e38774b97faf19d089b3c30&oe=5805C33B


ALMENO NON E' PIU' UN FIGLIO A CARICO!

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento

ALAN FRIEDMAN

Il popolo è sovrano, ma il popolo può anche sbagliare.

++++++++++++++++++++++++++++

CHE SIA LUI A SBAGLIARE

O CHE QUALCUNO SBAGLI PER LUI O PER SUO CONTO,

IL POPOLO HA SEMPRE PAGATO DI TASCA SUA!

LA POLITICA, MAI!

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 17:22| 
 |
Rispondi al commento

A COSA SERVE RINFACCIARE BUGIE

AD UN BUGIARDO, SE POI LO VOTI COMUNQUE?

E' LUI BRAVO IN MARKETING

O SON FESSI GLI ALTRI?

m.a.n.t.o.v.a.n.o.d.o.c. 27.06.16 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Salute!
Tutte queste teorie e antiche, originarie riflessioni sul nutrirsi, si trovano nel mio libro : Domenico Pasquariello Dègo- "Il Sistema del Cibo"- Ed Lupetti.

Domenico Pasquariello 27.06.16 15:54| 
 |
Rispondi al commento

non so ...
ma è stato fatto qualche referendum nei paesi europei?
in italia no, poi 1936,27 e basta

forse prima di farla(grossa) sarebbe stato meglio indire un referendum in ogni paese che mira a costruire un Europa...
certo sarebbe stato farraginoso spiegare come la politica e gli affaristi avrebbero voluto l'europa..

i Britannici , che sappia io, non votano per un paio di scarpe, prima la destra e dopo il voto la sinistra...

i Britannici hanno vinto la seconda guerra mondiale, e visto che a dire di molti e anche nei fatti, sembra, siamo nella terza, forse non sbagliano

meglio soli che male accompagnati

psichiatria.1 27.06.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione a portare come esempio the China study e Campbell è noto come lui abbia manipolato i dati per appoggiare le sue convinzioni.
Sono dalla vostra parte ma se cominciate a scrivere di diete senza verificare come stanno le cose 😕😕😕


Dalle statistiche non pare che i suoi compatrioti diano affatto retta a questo Campbell e preferiscano bistecche, hamburger e hot dog. A noi non dice nulla di nuovo spiegandoci qual'e' la dieta mediterranea. Ai cinesi e ai giapponesi va ancora meglio perche' in piu' si abboffano di pesce, balene comprese. Quanto alle industrie farmaceutiche lo sappiamo fin troppo che sono delle sanguisughe capaci perfino di avvelenarci pur di far soldi.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 27.06.16 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Se si leggoni i vari libri di diete ( paleodieta, dieta a zona, ducan, dei gruppi sanguigni, ecc.ecc.ecc....) tutti hanno ragione ed escludono la dieta degli altri. La dieta migliore é sempre una: MANGIARE UN PO DI TUTTO ED ALIMENTI DELLE PROPRIE ZONE. dai libri e dalle ricerche che fanno questi signori alla fine bisogna tenere per se1/10 da tutti, perché é innegabile che non vi siano dei buoni consigli, MA NIENTE VA PRESO ALLA LETTERA. l'alimentazione mia é diversa da quella di un tedesco, da quella di un norvegese o di un marocchino o di un cinese ecc....perché uno mangia gli alimenti del proprio territorio, come é giusto che sia ed ognuno deve impegnarsi e sforzarsi di capire cosa gli fa bene o male senza CORRERE DIETRO AI FILONI DI PENSIERO ORA VEGANI ORA ONNIVORI ORA CARNIVORI.

Peter Petofi 27.06.16 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Il misterioso caso del punto 10 del post Brexit che si trasforma nel suo contrario:

https://youtu.be/MEeElPfh8eQ

Buon divertimento...

Lùcìo P., Ĩèsì Commentatore certificato 27.06.16 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA CRISI

E' bello, vedere in TV:
1 conduttore RAI
1 direttore di giornale
1 docente universitario
1 presidente di un qualche entucolo

Tutti a disquisire con grandi paroloni ed azzeccagarbuglismi della CRISI.
LORO sono la crisi, Loro sono il problema.

Il conduttore RAI potrebbe essere scelto tra studenti universitari e cambiato ogni tre mesi - 3000 euro al mese
Il giornalista - basta sovvenzioni all'editoria e il suo stipendio dalle vendite dei suoi giornali
Il docente universitario - almeno 30 ore di docenza settimanali e stipendio da commisurare alla valutazione datagli dai suoi studenti
Il presidente di qualche entucolo - direttamente in cassa integrazione visto che non fa' gia' NIENTE di utile

Non potranno MAI essere una parte della soluzione.

tomi sonvene Commentatore certificato 27.06.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso è molto lungo e complesso. NON ESISTONO modelli di dieta, ma le diete sono abiti su misura, scegliendo quanto più possibile la miglior qualità possibile del cibo che mangiamo. Dopodiché, bisogna mangiare di tutto ed evitare di abbuffate spesso di pochi cibi e sempre quelli. ... ma, ripeto, il discorso cibi e alimentazione è molto complesso
Marco Bellini
Dietista. Laureando in scienza e tecnologie dell'alimentazione

Marco Bellini 27.06.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento

I prodotti della nostra terra tra poco diventeranno un lusso, ci stanno invadendo di porcherie da ogni parte del mondo e sta a noi saper scegliere bene. Mia madre mi ha insegnato a mangiare di tutto e penso che avesse ragione. L'importante è che ciò che mangi, carne, pesce o verdure sia roba sana, ma questo è un altro discorso.

FrancoMas 27.06.16 15:11| 
 |
Rispondi al commento

****** DIETA VEGETALE STO CA..O *****

Buon appetito a tutti!

pz 27.06.16 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Conosco un libro molto interessante "IL MEDICO DI SE STESSO" scritto da NABORU MURAMOTO, lo leggo da una vita è molto difficile ma col tempo si comprende.
Ebbene quando ho un problema di salute leggendolo riesco spesso a trovare la causa perchè non è la malattia che devi curare per risolverla ma LA CAUSA.
In Cina già 3000 anni prima della medicina diciamo occidentale pagavano il medico quando non li faceva ammalare, li manteneva in salute appena si ammalavano non lo pagavano più.
Mi sembra un sistema più corretto!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.06.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La chimica, l'industria farmaceutica la sta abbandonando, in silenzio, per non fare troppo rumore sul motivo che risiede nel fatto che molti farmaci hanno fallito. Hanno causato altre malattie, effetto iatrogeno, si dice. E allora via alla riconversione dell'industria a favore degli integratori, ai fitofarmaci che non sono contemplati nel prontuario farmaceutico nazionale. Che costano molto e non sono per tutte le tasche. Certo che la salute è collegata all'alimentazione: principio indiscutibile, come è vero che bisogna mangiare di meno. Ma come si fa con i vari business collegati all'alimentazione di cui l'obesità, oggi, in occidente, è l'effetto malato più diffuso? Oltre ai disturbi mentali, ovviamente.

Pier 27.06.16 15:01| 
 |
Rispondi al commento

SANITA'

La Sanita' deve essere gratuita per tutti, per tutti quei problemi sanitari che derivano da normale vita quotidiana.
Sport estremi, Incidenti da gravi malicomportamenti, malattie da fumi, alcooli, droghe...Tutte queste cure devono essere assicurate in proprio.
Sarebbe FOLLE che uno lavora per 800 euro al mese e viene tassato per pagare cure ospedaliere da 500 euro al giorno per un disgraziato che NON ha nessun rispetto del proprio corpo.

tomi sonvene Commentatore certificato 27.06.16 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo argomento che , però non riguarda i 12 milioni di italiani poveri che si accontentano di quello che trovano .

vincenzodigiorgio 27.06.16 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Fonti rinnovabili.
cibo e bevande biologico-dinamiche.
trasporto pubblico "gratis".
un bravo al prof americano e al blog di Grillo per la presentazione.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.06.16 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo se da parte cinese in merito a questo scritto China Study ci sia stata una qualche considerazione o opera equivalente. Tutti i libri di storia sono di autori anglosassoni, specie quelli che trattano della II guerra mondiale, solo pochissimi sono tedeschi o russi, noi abbiamo avuto Renzo De Felice ma è noto in ambiente mondiale ? Quindi queste sono le ragioni per cui oggi tutta la storiografia è ampiamente rivista proprio per quest'aspetto alquanto singolare.

Tullio Marra 27.06.16 14:55| 
 |
Rispondi al commento

In un prossimo futuro tanto questi discorsi saranno negati o rinnegati. E chi ha mai parlato di diete a base vegetale? Carnivori bisogna diventare. Cinese takeaway ogni tanto.

Alessio c. 27.06.16 14:50| 
 |
Rispondi al commento

SI, SI; NO, NO; sia il vostro parlare.
SI, è vero, gli “affari importanti” delle lobby, governano il mondo.

Passo parola sul M5S:
il MoVimento non è un partito, la sua finalità statutaria è testimoniare la e-democracy;
non ha quindi eletto rappresentanti di partito a cui delegare un ruolo decisionale,
ha eletto dei PortaVoce che possono parlare a nome del M5S solo dopo aver accertato la Voce degli iscritti, i quali decidono in rete, ognuno contando uno.

E’ vero SI o NO?

Sura Cen Commentatore certificato 27.06.16 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Non contesto il contenuto: di macrobiotica, crudismo e nutrizione vegana molti di noi potrebbero raccontare esperienze personali entusiasmanti...
Ma mi girano sempre poderosamente quando si tira in ballo l'OMS, come fosse un simulacro...
E mai nessuno a sottolineare con forza, al neno una volta nella vita, che si tratta di una organizzazione delle Nazioni Unite... di conseguenza con credibilita', indipendenza e onesta' uguale a zero neno...
E pure l'intervistato si e' trattenuto nei toni...troppo per i miei gusti, tanto da "non volere un mondo senza OMS".
Io, invece, vorrei un mondo senza OMS e senza ONU...tanto per cominciare.

Massimo Trento (orbo e semisordo), Belluno Commentatore certificato 27.06.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Un grande Post che diffonde CONSAPEVOLEZZA. La prima cosa che un responsabile dei cittadini deve fare e' proprio pensare a dare loro corrette indicazioni per la loro salute. Non grandi vaccini, non grandi medicine, non costose consulenze, volte a curare, MAI a guarire. Un paziente malato e' per sempre.
E la salute passa attraverso un corretto stile di vita. Un po' di quotidiano movimento ed alimentazione vegetariana. Senza alcoli, senza fumi, senza grassi e pochi zuccheri ( sono zuccheri anche pane pasta e riso ) da smaltire con immediato movimento. E meglio molti pasti leggeri piuttosto che uno o due importanti.
Abbondare soprattutto in LIMONI e comunque agrumi. Anche il caffe' puo' essere dannoso. Meglio limitarsi ad uno giornaliero. Tesla, si accorse che anche quello gli faceva male e comincio' ad evitarlo.
Il tutto senza essere fanatici ed integralisti.
Ogni corpo e' diverso e ad ognuno e' dato il compito di RISPETTARE il proprio.

tomi sonvene Commentatore certificato 27.06.16 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SENZA SCOMODARE SCIENZIATI STRANIERI O SENZA FAR CREDERE CHE GLI "ALTRI" SIANO PIU' BRAVI BASTEREBBE DIGITARE SU YOUTUBE: "DOTT. PIERO MOZZI" E SI VEDREBBE CHE LE STESSE COSE IL DOTT. MOZZI LE DICE DA 40 ANNI. STO PARLANDO DELLA DIETA DEI GRUPPI SANGUIGNI CHE METTE IN PRIMO PIANO UN'ALIMENTAZIONE PERSONALIZZATA.

Mauro ., Pavia Commentatore certificato 27.06.16 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece fate benissimo a diffondere queste informazioni. Altrimenti dove le troveremmo... se non vogliono farci sapere cosa mangiamo...

Simone Pianetti 27.06.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cibo integrale? Anche ma non solo. Nulla potrà togliermi le due o tre grigliate annue.
Ho amici a parenti che hanno superato i novant'anni mangiando tutta la vita roba grassa, carne, formaggi, dolci e bevendo molto ma non troppo.
Come sempre i sani possono tutto e i predisposti alle malattie no.

maidomo 1 Commentatore certificato 27.06.16 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

alcuni nel governo chiedono la revisione del fiscal compact, revisione del bailin...

applicando il ragionamento di quelli che criticano il referendum sulla brexit...si dovrebbe vietare al governo di legiferare su certi argomenti, non adatti alla loro piena comprensione :)

ps

l'europa è morta checchè ne dica il nostro pdc...

la faz chiede a junker di dimenttersi ""Deve andarsene, non ha capito nulla"""..lo avevo chiesto anche io , prima della faz naturalmente :)

http://www.huffingtonpost.it/2016/06/27/brexit-faz-dimissioni-juncker_n_10694888.html

pabblo 27.06.16 13:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori