Il Blog delle Stelle
I risparmi bruciati dei piccoli azionisti di Iren

I risparmi bruciati dei piccoli azionisti di Iren

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 14


di Laura Castelli, capogruppo M5S Camera

Su Iren non si può dir nulla, c'è il SEGRETO DI STATO Pd sul poltronificio del Partito democratico stesso. La politica non deve usare le partecipate come un bancomat, mettendo a repentaglio i risparmi dei piccoli azionisti e i servizi ai cittadini. Nel caso di Iren, i risparmiatori fanno bene a protestare. E dinnanzi al loro esposto Consob non può chiudere gli occhi, come spesso è abituata a fare di fronte ai piccoli investitori che non hanno santi in paradiso. Peccato che il governo abbia risposto che non può dir nulla essendoci il segreto. Il segreto di Stato su Iren e i poltronifici Pd?
Considerando sia Iren sia l’acquisizione del 50% di Amiat Spa i cui vertici dovranno essere rinnovati a fine mese e le nomine invece dovrebbero essere congelate fino all'insediamento del nuovo sindaco, l’esposizione complessiva della città arriva a sfiorare i 200 milioni - prosegue la capogruppo M5S Camera - Un rapporto di fornitura non può trasformarsi in un finanziamento a lunga scadenza, senza apparente e concreta prospettiva di rientro, a detrimento della gestione dei flussi finanziari della utility e foriero di probabili svalutazioni future.
La Consob ha rivolto una serie di domande molto puntuali alle quali Iren risulta aver risposto. La denuncia dei piccoli soci fa riferimento a fatti che riconducono alla responsabilità del presidente del collegio sindacale Paolo Peveraro, indicato come presidente di Iren dal sindaco uscente Piero Fassino, ed ex assessore al bilancio di Torino, una nomina che andava rimandata a dopo le elezioni e sulla quale il nuovo sindaco Chiara Appendino ha chiesto un passo indietro. Il governo ci ha risposto appellandosi al 'segreto'.
E’ ingiustificabile. Vi sono piccoli azionisti che vedono bruciare i loro risparmi per colpa della solita gestione scriteriata e il governo si copre nel silenzio.

>>> Il Blog delle Stelle ora è anche su Telegram con tutte le news e i commenti.
Rimani aggiornato ---> Clicca qui https://telegram.me/blogdellestelle e UNISCITI. <<<

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

22 Giu 2016, 17:47 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 14


Tags: Iren, pd, poltronificio, segreto di stato

Commenti

 

L'economia non è mercato e consumismo,e gli indici che la misurano non sono il PIL l'andamento delle borse o i giudizi delle "agenzie". L'economia è la capacità di produrre beni essenziali in primis agricoltura e sanità e beni di utilità che favoriscano la capacità produttiva, tecnologia e servizi.La finanza deve gestire le ricchezze prodotte per razionalizzarne l'utilizzo negli investimenti in attività produttive, La politica infine si deve occupare di utilizzare economia e finaza per realizzare una struttura sociale giusta ,equa e una vita dignitosa e possibilmente felice per tutti.
Questa Europa è esattamente il contrario

Armando Giampieri, Canale Monterano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.06.16 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Segreto di Stato sulle tangenti PD.
Prossimamente avremo il Segreto di Stato su Mafia Capitale. Azzzzzz!!

Le TV ci comunicano che siamo in Democrazia. Ariazzzzz!!

giorgio peruffo Commentatore certificato 23.06.16 12:04| 
 |
Rispondi al commento

fatalmente il discorso cade per forza sul brexit, ed ecco all'opera i servi dell'informazione degli Illuminati, quelli che condizionano le menti degli umani rendendoli a livello di veri e propri "schiavi mentali", scusate - ma che cassio centra la nostra situazione con quella della gb?
Loro non hanno l'euro, con la sterlina viaggiano con un pil incredibile, battono la loro moneta, non 'battono' come i nostri politici alla stregua di veri e propri prostituti che vendono il koolo - DEGLI ALTRI - però!! e cosa primaria, non stanno sotto la 'deutsch kapell' che li obbliga a pareggi di bilancio suicidi, fiscal kompact del caz.z.o ecc,ovvero dire, non stanno in mano ad una quell'orda di kravattari che sono poi i padroni della bce.!
Ora noi ne facciamo una cosa vitale se la br rimane o esce dal MERCATO euro? Ma ki se fotte, siamo noi che dobbiamo fuggire dalla morsa degli strozzini europei, possibile che la grecia non insegni nulla?
tutti i media sembrano allineati su un unica posizione, la propaganda ordina: se esce la gb è la rovina - e i gonzi devono crederci!!
d'altronde,il nostro primo ministro autoeletto da una manika di imbroglioni, ci rappresenta degnamente,
come RE dei Pagliacci non ha eguali!!

franz_isco 23.06.16 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale segreto o no segreto.Basta con questi giochetti,non siamo mica delle marionette.Apriamo gli occhi, tutto questo mi puzza.la magistratura ha un nuovo tema da valutare,come non ne avesse altri.A proposito forse oggi il mestiere di magistrato è una buona scelta,diffondiamo ai giovani come opportunità di lavoro,c'è così tanto da fare.

Roberto A. Commentatore certificato 23.06.16 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Non avevo soldi investiti nelle banche venete come la popolare di vicenza o veneto banca, ma tenete alta l'attenzione perchè in veneto tantissimi hanno perso una marea di soldi, si parla di miliardi di euro e sembra che sia tutto normale. Non c'entra il governo anzi, se dobbiamo dirla tutta, è stato il provvedimento sacrosanto sulle popolari, che ha fatto emergere il marcio. Mi aspetto altri colpi di scena perchè di mezzo ci sono veramente tanti soldi e tanti interessi, anche se sta passando un'po' innosservato questo fatto tra i piu' gravi nella storia delle banche italiane. Chi ha commesso degli illeciti deve pagare.

FILIPPO P., BREGANZE Commentatore certificato 23.06.16 09:28| 
 |
Rispondi al commento

cari azionisti è completamente inutile protestare,perdete solo tempo e non otterrete nulla,anzi verrete presi per i fondelli.Organizzatevi ed andate ad uccidere alcuni dei responsabili .

rocco 22.06.16 22:36| 
 |
Rispondi al commento

@Tomi:
Sbagli: la bilancia commerciale EU/GB e' a favore della UE , nel senso che GB e' un importatore netto.

La caduta del PIL dovuto all'interscambio si bilancera' con una svalutazione della sterlina e con l'attribuzione di dazi alle merci provenienti dall'estero (noi compresi) .

Vi sara' una ripresa della produzione e del mercato interno .

Il mio parere e' che agli inglesi , intesi come maggioranza della popolazione conviene "leave" .

Ovviamente a chi vive di intermediazione e di speculazione no.

Non e' piu' possibile concedere alla Germania surplus di bilancia dei pagamenti, vale anche per noi .

Se il nazista a rotelle ti minaccia di sfracelli se te ne vai , che fai . Resti ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 22.06.16 22:01| 
 |
Rispondi al commento

E basta con questi segreti di stato. La dovete smettere. Facciamo in modo che venga abolito il concetto di segreto di Stato.

Stefano Manca 22.06.16 19:14| 
 |
Rispondi al commento

BREXIT - THE QUEEN

La regina ha chiesto 3 buoni motivi per rimanere in Europa. Gliene davo 1 MOLTO buono io:
Maesta', se usciamo dall'Europa, l'economia britannica subisce un calo del 20% ed il suo appannaggio annuale scende da 100 MLN Pounds a 80 MLN Pounds.
Chiarissimo

tomi sonvene Commentatore certificato 22.06.16 19:07| 
 |
Rispondi al commento

BREXIT

Quasi tutti quelli che conoscono bene, che non sarebbero direttamente toccati dagli sconvolgimenti economici relativi, praticamente i variamente statali, sono LEAVE. I variamente operatori economici del privato, che conoscono bene quanto sarebbero penalizzati, sono REMAIN ( a parte qualcuno della pesca che non si rende conto che MAI piu' nessun europeo comprerebbe pesce britannico ). La FOLLIA e' che TROPPI votano senza essere toccati dal cambiamento.
Anche in italia, i variamente statali, che non rischiano licenziamenti, disoccupazioni, sottoccupazioni...NON dovrebbero votare relativamente a decisioni che sono RISCHIOSISSIME per gli operatori del privato, ma non per loro. O TUTTI rischiano e allora tutti votano, oppure, ESCLUSIVAMENTE quelli che rischiano devono avere capacita' di votare. TUTTI DEVONO risentire dei cambiamenti economici ed OGNI stipendio statale deve essere correlato al BILANCIO statale.

tomi sonvene Commentatore certificato 22.06.16 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma ci sarà una regola in questo paese con tutte le leggi inutili fatte che determina cosa è segreto di stato e cosa no. Andando avanti così alle prossime elezioni ci dicono solo chi ha vinto e i risultati per partito, le schede seggio per seggio ecc.ecc. ce li rifilano come segreto di stato?

lalla b., venezia Commentatore certificato 22.06.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento

La mia Regione la Basilicata è una piccola Regione con grandi risorse..petrolio,acqua . Ci governa la sinistra fa 30 anni e si sono venduti tutto impoverendoci e inquinando gli ambienti e i territori. L'acqua grande risorsa l'hanno venduta alla Puglia e i cittadini la pagano tanto. Il presidente della Regione Marcello Pittella è fratello di Gianni Pittella parlamentare europeo...e ho detto tutto..

Rossella dente 22.06.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

IREN / ENIA le conosco bene...
trattano gli utenti come pezze da piedi, come numeri, con costi di installazione contatori alle stelle, con telefonate subdole a persone anziane per fargli cambiare gestore (un mio conoscente gli ha dovuto far causa per annullare un contratto estorto al telefono) e se provi a chiamare il numero verde ti trattano peggio dei call center delle aziende telefoniche.
Una volta l'acqua era pubblica e gestita dai consorzi locali.

RIDATECI LA NOSTRA ACQUA!
L'ACQUA NON E' UN BENE SU CUI FARE PROFITTO!

Raffaele Casetti 22.06.16 18:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Che dire?

Per aprire gli armadi mandateci gli "United States Naval Special Warfare Development Group"!

https://www.youtube.com/watch?v=DISGWjOjSAM

Good Evening Italy!




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori