Il Blog delle Stelle
È sempre il governo dei banchieri

È sempre il governo dei banchieri

Author di MoVimento 5 Stelle Senato
Dona
  • 8

di MoVimento 5 Stelle Senato

Dopo lo scandaloso decreto Salva-banche, che sacrificò decine di migliaia di azionisti e obbligazionisti sull'altare di quattro piccole banche fallite, il PD provò a salvarsi la faccia chiedendo l'istituzione di una commissione d'inchiesta per accertare le responsabilità degli organismi di vigilanza e degli istituti di credito. Era il dicembre 2015. Peccato che a 8 mesi di distanza proprio il PD continui a prendere tempo, rinviando all'infinito l'inizio dei lavori in commissione Finanze al Senato, come denunciato dalla senatrice M5S Laura Bottici.

Nel febbraio 2016, infatti, il Presidente di commissione Mauro Marino (PD) iniziò l'esame dei diversi disegni di legge, alcuni dei quali proponevano di estendere le indagini anche alla difficile situazione di Monte dei Paschi di Siena. La maggioranza della commissione decise quindi di convocare le audizioni sul sistema bancario. Tuttavia, una volta concluse le audizioni e nonostante le pressioni del M5S per iniziare finalmente i lavori, la maggioranza ha continuato a fare orecchie da mercante e oggi il senatore PD Gianluca Rossi ha chiesto ulteriori audizioni.

È evidente lo sporco gioco della maggioranza a guida Pd: prima si è fatta bella proponendo la commissione d'inchiesta e poi, passata la tempesta mediatica sul salvataggio delle quattro banche, ha ben pensato di ostacolare in ogni modo l'inizio dei lavori. Nel frattempo, non solo quattro banche sono fallite, ma il nostro sistema bancario è tornato a tremare sotto i colpi dei mercati. Il titolo MPS è in picchiata e ha perso più del 70% del suo valore dall'inizio dell'anno e gli stress test di fine luglio potrebbero assestare il colpo di grazia al nostro settore creditizio. Non ci sono più audizioni che tengano: ogni giorno che passa senza la commissione di inchiesta è uno sfregio ai risparmiatori truffati da questo Governo delle banche.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Lug 2016, 16:00 | Scrivi | Commenti (8) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 8


Tags: banche, etruria, governo, mps

Commenti

 

Carcerazione preventiva e confisca immediata di tutti i beni anche ai parenti. via la prescrizione subito.
Conoscete altri mezzi per recuperare il maltolto?

piero l., tortona Commentatore certificato 09.07.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ormai un governello senza il suo robusto conflitto di interessi non sarebbe un vero governo all'italiana. Quest'ultimi non li abbiamo nemmeno votati noi, si sono passati la mucca da mungere senza disturbarci. E intanto la qualità della vita in Italia precipita e la situazione è da emergenza umanitaria anche se la tv dice che siamo in ripresa... ma ormai non ci crede più nessuno.
Saranno cazzi i prossimi anni, ma prima cominciamo a far pulizia meglio è.

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.07.16 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non conosciamo lo stato dei fatti ovvero le responsabilità delle banche e dei loro presidenti e consiglieri in questi ultimi anni.
Mi chiedo come si fa a sapere chi sono i debitori insolventi della banche sotto accusa?
Possiamo chiedere a Mps ,Etruria ,ecc. a chi hanno dato soldi e se quest'ultimi erano considerati solvibili o amici degli amici ?
In sintesi abbiamo bisogno di sapere,prima che tolgono i soldi ai correntisti, chi sono questi soggetti debitori e chi li ha favoriti e che rapporto intercorreva tra questi? Belin o non Belin : IO VOGLIO SAPERE .

cagiano giovanni 08.07.16 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Governo usuraio!

Beppe G., Galatone (Le) Commentatore certificato 08.07.16 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Commissioni di Inchiesta

Mi viene da ridere, non ricordo una commissione che abbia mai severamente condannato perlomeno messo all'indice un onorevole .

Poi una commissione indetta dal PD mi fa ancora più ridere.

A questa gentaglia non resta altro che andarsene.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.07.16 17:24| 
 |
Rispondi al commento

se gli italiani continuano a votare la stessa partitocrazia da decenni se la pigliassero in quel posto dove fa più male!
Hanno avuto una ghiotta possibilità di mandare un sonoro vaffa a Matteuccio con il referendum sulle trivelle invece... il vaffa se lo sono presi i cittadini che avevano il conto in banca.
Chi è causa dei sui mali pianga se stesso, mi dispiace molto per quei poveracci che visti derubati si sono tolti la vita, ma per se il 50% degli italiani no va a votare come pretendono di salvaguardare il loro risparmi e non solo?

Clesippo Geganio 08.07.16 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Beh, sullo sfregio ai risparmiatori farei qualche distinguo: quanti di questi risparmiatori hanno votato PD in passato e quanti lo votano ancora?

Sulle "Commissioni di inchiesta", sia italiane che estere, di solito c'è tanto fumo e niente arrosto. Quella inglese sui crimini di guerra di Tony Blair per la guerra in Iraq del 2003 (armi di distruzione di massa fantasma) o quella USA sulle e-mail della Clinton fatta dal direttore della FBI.
Entrambe hanno una cosa in comune: hanno trovato colpe evidenti ma si sono fermate prima di trovarne qualcuna di penalmente rilevante.
Un vecchio proverbio dice: cane non mangia di cane. Ecco, così il Popolo "sovrano" è contento.

giorgio peruffo Commentatore certificato 08.07.16 16:43| 
 |
Rispondi al commento

E' da tempo immemorabile che le commissioni di inchiesta sono lo strumento principe per insabbiare questioni spinose. Comunque tentar non nuoce.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 08.07.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori