Il Blog delle Stelle
Erdogan, il sultano d'Europa

Erdogan, il sultano d'Europa

Author di MoVimento 5 Stelle Europa
Dona
  • 211

di MoVimento 5 Stelle Europa

Se stringi patti con il Sultano diventi tu stesso il Sultano.
Il 18 marzo 2016 l'Unione europea e la Turchia raggiungono un accordo sui migranti. Pur di allontanare dalla rotta balcanica che porta direttamente in Germania i profughi siriani, Angela Merkel ha accompagnato l'Europa sull'orlo del baratro. Per ragioni di politica interna, la Merkel ha calpestato i valori europei spingendo i leader dei 28 Stati membri (Renzi compreso) a firmare un accordo che oggi, alla luce del golpe e delle purghe turche, va riconsiderato. Siglando quel Patto col Diavolo, l'Europa ha calpestato i suoi valori fondanti: la pace, il rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dello Stato di diritto e dei diritti umani, compresi quelli delle minoranze.

Quel patto è sbagliato nel metodo e nel merito. Renzi non doveva firmarlo. Il Movimento 5 Stelle si è sempre opposto, denunciando con forza:

DIRITTI CALPESTATI. L'assalto continuo alla libertà di stampa, le sedi del partito HDP incendiate, le repressioni delle manifestazioni libere, gli arresti e le torture di esponenti politici, il continuo blocco di Twitter e l'ombra dei Servizi segreti dietro gli attentati di Ankara per destabilizzare il Paese.

AFFARI ISIS-ERDOGAN. Ci sono prove di una collaborazione militare fra Turchia e Isis: un video del Daily Mail mostra i combattenti dell'Isis scambiarsi saluti cordiali coi soldati turchi, ci sono forti sospetti che il commercio in nero del petrolio passi dalla Turchia, la stampa internazionale mostra documenti che dimostrano come Bilal Erdogan, figlio di Recep Erdogan, sia il grande regista di questa alleanza e nessuna prova di smentita è mai arrivata.

POGROM CONTRO I CURDI. I bombardamenti di villaggi curdi vengono spacciati per azioni contro l'Isis. Ci sono forti sospetti che Erdogan sia morbido con l'Isis per indebolire i curdi siriani e in funzione anti-Assad.

BOICOTTAGGIO DELLE IMPRESE ITALIANE. La Turchia ha più volte violato l'accordo doganale con l'Unione europea. Lo dimostrano il blocco alle frontiere di tir e merci europee, l'aumento ingiustificato di dazi doganali, la chiusura alle imprese italiane, la politica protezionistica praticata dal governo.

Merkel, Renzi e Juncker hanno teso la mano a Erdogan foraggiandolo con miliardi di euro. Le cifre sono impressionanti: 4,8 miliardi di euro nella programmazione 2007-2013, 1,3 miliardi già stanziati per il biennio 2014-2015, 3 miliardi (più altri eventuali 3) figli dell'accordo sui migranti. Negli ultimi 10 anni i contribuenti europei hanno finanziato il governo turco con oltre 9 miliardi di euro. A quale scopo? Anziché portare la Turchia sulla strada dei valori della pace, della democrazia e del rispetto dei diritti umani, la si accompagna verso il Sultanato e il ritorno della pena di morte. Sono migliaia le persone arrestate e il potere giudiziario è sotto attacco con 755 giudici arrestati (due della Corte Costituzionale) e 2.745 destituiti. Questo è inaccettabile. I cittadini turchi e quelli europei non meritano tutto questo.

La nostra strada è sempre e solo quella della democrazia. Noi denunciamo la scorciatoia militare del colpo di Stato tanto quanto quella delle ritorsioni del Sultano!

Il Movimento 5 Stelle chiede:

- revoca dell'accordo di pre-adesione con la Turchia firmato nel 2005 e che finora ha portato nella casse del governo turno ben 5,1 miliardi di euro. I fondi dell'Unione europea devono sostenere il rafforzamento della democrazia, la promozione dello stato di diritto, della crescita e della competitività.

- no al ricatto turco: soldi in cambio di vite umane. È costato ai contribuenti italiani una prima tranche di 225 milioni di euro, all'Europa intera ben 3 miliardi e ha spostato il flusso dei migranti dalla rotta balcanica a quella mediterranea. Gli sbarchi e i morti in mare sono tornati a crescere.

- rimozione della Turchia dalla lista dei Paesi sicuri, considerato che in Autunno, verrà votato in plenaria un rapporto sul tema della Commissione Libertà Civili del Parlamento europeo.

- no alla liberalizzazione dei visti dei cittadini turchi nell'Unione europea, il cui testo è al vaglio del Parlamento europeo. È evidente a tutti che la Turchia non rispetta i requisiti necessari perché si possa effettivamente instaurare un regime senza visti.

- applicazione rigorosa della Posizione Comune firmata da tutti gli Stati europei nel 2008 che prevede il divieto di vendita di armi e finanziamenti per Paesi - come Arabia Saudita, Qatar e Paesi del Golfo - che alimentano guerre civili o sostengono anche indirettamente il terrorismo.

>>> Il Blog delle Stelle ora è anche su Telegram con tutte le news e i commenti.
Rimani aggiornato ---> Clicca qui https://telegram.me/blogdellestelle e UNISCITI. <<<



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Lug 2016, 10:29 | Scrivi | Commenti (211) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 211


Tags: ERdogan, giudici, Islam, libertà di stampa, M5S, militari, sultano, Turchia, UE

Commenti

 

BUON GIORNO.
DI BATTISTA MI PREOCCUPA SEMPRE DI PIU'.
NON SARA' FILO ISLAMICO?

BRUNO FIOCCA, ROMA Commentatore certificato 04.08.16 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che dietro a tutto ci siano Putin e Assad crudeli nazisti, il resto e' invenzione mediatica a sostegno di Putin e Assad padroni dei popoli Arabi e manovratori degli affari loschi insieme a poteri occidentali corrotti compresi i politici italiani loro amici! Erdogan e' amato da tutto il suo popolo perche' vuole democratizzare la Turchia e i paesi Arabi ed e' sceso in piazza per sostenerlo! La democrazia e' scomoda ai a coloro che fanno affari loschi nei paesi Arabi come dittatori, utin e corrotti occidentali!

giorgia vitale 23.07.16 12:24| 
 |
Rispondi al commento

La nostra situazione attuale è lo specchio di quello che è accaduto alla fine dell'impero romano. Poi sono seguiti secoli di miseria di fame e di disperazione. Alla libertà religiosa praticata dai Romani sono seguite le imposizioni e le violenze del monoteismo. Ora siamo davanti ad un nuovo medioevo, sicuramente più orribile del passato. L'unica cosa che mi preoccupa personalmente è la distruzione delle opere d'arte del Rinascimento non compatibili con le idee di chi crede di essere ispirato da dio.

Elena 23.07.16 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Basta con queste stronzate di Islam Moderato e multiculturalismo becero della sinistra Europea.
Se veramente cerchiamo persone preparate al governo del paese, dobbiamo identificare persone che conoscono le problematiche del Corano e studino come è cresciuto, studino la personalità di Maometto, studino la Turchia e come è passata dall'ingresso in Europa alla tetra rinascita del governo integralista dei fratelli musulmani.
CAZZO DOBBIAMO PRENDERE COSCIENZA DEL PERICOLO IMMINENTE, Di Battista cresci e svegliati, svegliatevi tutti! Siamo in guerra e non siamo pronti.

BRUNO FIOCCA, ROMA Commentatore certificato 23.07.16 08:12| 
 |
Rispondi al commento

MAMMA LI TURCHI!!! Il golpe PROMOSSO DA Erdoğan HA DATO I SUOI FRUTTI. In Turchia sono cosi avanti che in 24 oro sono riusciti a individuare e espellere 3000 magistrati golpisti o filo golpisti. Nelle ore successivi hanno individuato, arrestato e sospese altre diecimila persone. Solo un mentecatto potrebbe credere a quel golpe da farsa. Rimane il fatto che la Turchia è colma di armi nucleari USA e NATO. Rimane il fatto, storico, che gli “alleati”, purché funzionali alle politiche scellerate occidentali, non debbano avere, ne hanno mai dovuto avere, requisiti particolari. Di cosa ci si scandalizza? Io mi stupisco di chi si scandalizza,della superficialità di giudizio. La Turchia e tante altre nazioni “AMICHE” (di chi?) (Egitto, Afganistan, Libia, Siria, Iraq e tanti altri) sono il prodotto delle politiche occidentali che hanno foraggiato, sostenuto e difeso l’indifendibile di certi paesi. Ricordate i SEI MILIARDI di € europei dati alla Turchia per bloccare i profughi? Cosa poi facciano i turchi con questa disperata umanità non ci riguarda. La "civile", si fa per dire, Europa paga e il resto non la riguarda. Non mi sembra che sia stato fatto granché di fonte a queste scelte scandalose. Non possiamo permetterci di criticare gli altri e ignorare, dimenticare, sorvolare, chiudere gli occhi sull'operato dei nostri “ILLUMINATI&LUNGIMIRANTI" politici che, poverini, eseguono degli ordini e sono sempre pronti a ad aderire alle “MISSIONI DI PACE”.
Gli affari sono affari e l’ultimo dei problemi è con chi si fanno.

Talelbano

Gianfranco B., Firenze Commentatore certificato 23.07.16 02:26| 
 |
Rispondi al commento

applicazione rigorosa ???
FINCANTIERI COSTRUIRÀ SETTE UNITÀ PER IL QATAR
https://www.fincantieri.it/cms/data/browse/news/000750.aspx

id &as Commentatore certificato 21.07.16 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Erdogan, che gran figlio di sultana...

Zampano . Commentatore certificato 21.07.16 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il disegno di una Islamizzazione dell'Europa passa anche dalla Turchia. La nostra assurda lotta di matrice sinistroide contro la nostra identità Giudaico/Cristiana ha indebolito la struttura religiosa e laica, fondamentale base anche della nostra costituzione. Una massiccia penetrazione di strutture di religiosi e di Moschee ha generato enclavi chiuse ed impermeabili all'inserimento culturale.La reggia dell'Arabia Saudita aveva bisogno di staccare la Turchia dall'Europa trasformandola in una testa di ponte verso una integrazione al contrario.Bisogna correre ai ripari contro una invasione ideologica,ricordatevi che il Corano mira al potere. La nostra ingenuità è disarmante,illudersi che i loro ragionamenti possano assomigliare ai nostri è una colpevole ignoranza che inquina la nostra classe politica che è quasi una setta affaristica e corrotta, al guidarci ci sono i mediocri pressapochisti senza ideali che mirano ad assicurarsi un reddito e una via di fuga. Ma noi poveri Europei Italiani restiamo qui a patire le tenebre di un oscuro futuro che nessuno sa prevedere.

BRUNO FIOCCA, ROMA Commentatore certificato 20.07.16 21:00| 
 |
Rispondi al commento

LA GENTE CONOSCE A MALAPENA LA BIBBIA, FIGURIAMOCI SE SA' COSA E' VERAMENTE IL CORANO, E CHI E' VERAMENTE ILSUO ALLAH!
QUINDI CRISTIANI E ISLAMICI NON HANNO LO STESSO DIO MA ALLAH = CIBELE, E QUINDI L'ISLAM E' SOLO PAGANESIMO MASCHERATO DA RELIGIONE ABRAMITICA.
E' NECESSARIO CHE L'INGANNO DELL'ISLAM SIA SMASCHERATO UNA VOLTA PER TUTTE, PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, DICENDO FINALMENTE LA VERITA', IN MODO DA SGOMBRARE DEFINITIVAMENTE IL CAMPO DA QUALSIASI EQUIVOCO CHE VUOLE GIUSTIFICARE LE VIOLENZE, I MASSACRI, LA GUERRA, IL TERRORE E IL FANATISMO CHE STANNO INSANGUINANDO IL MONDO, IN NOME DI QUALCUNO CHE NON E' DIO.
SPERO CHE SI POSSA FARE QUALCOSA DI CONCRETO PER SMASCHERARE FINALMENTE QUESTO INGANNO.

TADDEO SERALE 20.07.16 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL CORANO E' PIENO DI ODIO E RISENTIMENTO NEI CONFRONTI DEL COSIDDETTO POPOLO DEL LIBRO, CIOE' LA BIBBIA,CIOE' I CRISTIANI E GLI EBREI, COLPEVOLI D'AVERLA SCACCIATA DA ROMA, DISINTERESSANDOSI INVECE DI OGNI ALTRO TIPO DELLE PUR NUMEROSE RELIGIONI ESISTENTI CON RELATIVI LIBRI SACRI.
QUINDI ALLAH = CIBELE , ANCHE PERCHE' I RITI DELLA MECCA IN ONORE DI ALLAH, SONO GLI STESSI CHE SI FACEVANO NEI CONFRONTI DI CIBELE,COME I GIRI DELLA GENTE INTORNO ALLA KAABA ,CHE RAPPRESENTANO I MOVIMENTI DEI PIANETI INTORNO AL SOLE, LE CORSE DELLA GENTE VERSO I MONTI, E LA PRESENZA IMPORTANTE E NON SECONDARIA DEGLI EUNUCHI ALLA MECCA, COME LO ERANO I SACERDOTI DI CIBELE CHE SI EVIRAVANO.
IL CORANO NON E' UN LIBRO PER QUALCOSA, MA UN LIBRO CONTRO QUALCUNO, CIOE' I CRISTIANI ED EBREI; SENZA LA BIBBIA IL CORANO NON HA RAGIONE DI ESISTERE!
CIO' E' PROVATO DAL FATTO CHE IL CORANO, PRATICAMENTE IN TUTTE LE SUE 114 SURE, INCITA OSSESSIVAMENTE ALL'ODIO E ALLA DISTRUZIONE DEI POPOLI DEL LIBRO, CIOE' LA BIBBIA E CIOE' I CRISTIANI ED EBREI, DISINTERESSANDOSI DI QUALUNQUE DELLE ALTRE PUR NUMEROSE RELIGIONI ESISTENTI, CARATTERIZZANDOSI QUINDI IN FUNZIONE ESSENZIALMENTE ANTI EBRAICO-CRISTIANA.
ALCUNI ESEMPI SONO: COR: 4,91 - 60,13 - 3,114 - 47,37 - 4,102 - 8,12 - 47,4 - 2,187 - 9,29 (CONTRO I MISCREDENTI DA NON PRENDERE COME AMICI, CHE SONO NEMICO MANIFESTO, CON I QUALI NON CI DEVE ESSERE PACE, DA UCCIDE RE IMPRIGIONARE E FARGLI PAGARE LA GIZYA CON UMILIAZIONE!)

TADDEO SERALE 20.07.16 16:50| 
 |
Rispondi al commento


CRISTIANI E ISLAMICI NON ADORANO LO STESSO DIO. ALLAH = CIBELE.

A QUESTO PROPOSITO CONSIGLIO CALDAMENTE LA LETTURA DEL PIU' CHE ESAUSTIVO LIBRO DEL PROF. PIERLUIGI NICOLO' - "DA CIBELE A MAOMETTO, STORIA DELLA PIETRA NERA DELLA MECCA" , SOCIETA' EDITRICE , "IL PONTE VECCHIO" , DEL 2004, DOVE SI DIMOSTRA CHE LA PIETRA NERA DI CIBELE(UN'ENTITA' PAGANA FEMMINILE, COME QUELLE CHE SI FACEVANO CHIAMARE DEI E DEE DAGLI ANTICHI GRECI E ROMANI), DALLA CITTA' DI PESSINUNTE, IN FRIGIA(OGGI TURCHIA), VENNE PORTATA A ROMA DOPO LA CONSULTAZIONE DEI LIBRI SIBILLINI, PER PROTEGGERE L'IMPERO ROMANO NELLE GUERRE PUNICHE CONTRO CARTAGINE E ANNIBALE.
A CIBELE FURONO EDIFICATI TEMPLI SUI SUOI COLLI SACRI A ROMA, CHE ERANO IL PALATINO E IL VATICANO (DOVE FORSE VUOLE TORNARE!).
CON L'AVVENTO POI DEL CRISTIANESIMO E LA DISTRUZIONE DEI TEMPLI PAGANI, LA PIETRA NERA VENNE FATTA FUGGIRE DI NASCOSTO, PER RIFUGIARLA IN ARABIA ,IN PIENO AMBIENTE GNOSTICO ,L'UNICO TIPO DI CRISTIA-NESIMO CONOSCIUTO DAL PRIMO ISLAM,(L'ISLAM E' L'ERESIA CRISTIANA GNOSTICA PIU' IMPORTANTE E PERICOLOSA), E COLLOCATA NELLA PREESISTENTE KAABA A LA MECCA, DOVE VI ERANO GIA' ALTRI 365 IDOLI (+1 PIETRA NERA = 366).
NEL 600 CIRCA DOPO CRISTO, CIBELE DELLA PIETRA NERA, APPARVE A MAOMETTO, INGANNANDOLO, ANCHE SOTTO LE FALSE SPOGLIE DELL'ARCANGELO GABRIELE E GLI FECE TOGLIERE DALLA KAABA GLI ALTRI 365 IDOLI, RIMANENDO LEI SOLA E DETTANDOGLI IL CORANO, BASE DELLA NUOVA RELIGIONE DI UN ALLAH SPUNTATO DAL NULLA .IL NUOVO NOME DI DIO,ALLAH, SOSTITUISCE QUELLO ORIGINARIO DI YAHWEH, PERCHE' VUOLE OPPORSI A LUI E INGANNARE LA GENTE.

TADDEO SERALE 20.07.16 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a)Il sultano e' stato democraticamente eletto (lo furono anche Hitler e Mussolini se pur con le leggi dell'epoca )

b)La elezione legittima non toglie l'essenza criminale dell'operato .

Concordo con il testo del post: iniziamo una azione di demarcazione con la Turchia in quanto paese non in grado di offrire reciprocita' nelle relazioni diplomatiche .

A livello NATO proporre lo spostamento delle nostre basi (se ci sono reparti italiani) dalla Turchia al Kurdistan Iracheno confinante con la Turchia per protezione dei civili Kurdi potrebbe essere una via per indurre moderazione .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 20.07.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 Stelle Europa "firmato da chi"? Avete ripreso nuovamente l'abitudine di firmare "a collettivo"?

Biagio C. Commentatore certificato 20.07.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Siete alla ricerca di prestito, per sia rilanciare le vostre attività, sia per la realizzazione di un progetto, sia per comperarvi un appartamento; ma purtroppo la banca li pone a condizioni di cui siete incapaci di soddisfare. Sapete che c'è una signora del nome della signora Casini che mi ha assegnato un prestito di 20000€ affinché possa coprire i miei debiti. Allora che siete nelle necessità vorrete appena contattate signora Casini per più ampie informazioni.
Indirizzo per unirlo: casinisandra3@gmail.com

Jessica 20.07.16 12:41| 
 |
Rispondi al commento

4. nella situazione descritta gli spazi di iniziativa politica del Movimento sono enormi. Il Movimento rappresenta il cittadino, anzi: è il cittadino. Il cittadino, in quanto italiano e in quanto europeo, di fronte alla partitocrazia nazionale, alla burocrazia europea, ai potentati di qualsiasi genere, alla globalizzazione, ai problemi dell'immigrazione. Tutti questi temi rientrano in vario modo nella battaglia del cittadino contro ciò che gli nega trasparenza, democrazia, diritti. Dunque anche e soprattutto nella sua battaglia contro questa UE: forte nel suo ruolo di arcigno e onnipresente controllore della sua vita e del suo lavoro e di entità a-democratica e opaca; debolissimo nella difesa dei suoi legittimi interessi di fronte ai potenti della Terra.

In questo senso le direttrici lungo le quali muoversi sono sostanzialmente due: o unirsi ai movimenti antieuropeisti, spesso impresentabili, che chiedono di dissipare il patrimonio di conquiste comuni delle nazioni europee sciogliendo la UE; oppure intraprendere una battaglia in nome di valori e principi che tutti riconoscono a parole, e contro i quali dunque non possono pronunciarsi, e molti negano nei fatti.
Battersi affinché l'Unione Europea diventi trasparente e democratica, e rappresenti finalmente in via esclusiva i suoi cittadini, implica battersi anche contro la partitocrazia nazionale, che è affetta dalle stesse tare della burocrazia comunitaria.

Persio Flacco 20.07.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento

E RENZI….VALGONO PIU’ I DIRITTI UMANI O L’ESPORTAZIONE DI ARMI?

E ora che farà Renzi? Renzi gli ha appena mandato 130 militari e una batteria di missili terra-aria Samp/T per proteggere lo spazio aereo dalle minacce della Siria.
E si è appena impegnato a sganciare 50 bombe all’idrogeno B61 di 200 messe nella base militare americana di Incirlik, assieme a Stati uniti, Germania, Belgio, Olanda e Spagna Che la Turchia esca o meno dalla Nato, per l’Italia si pone oggi comunque un urgente problema politico che il governo dovrebbe affrontare. Può il regime di Erdogan, responsabile in queste ore di gravi violazioni di diritti umani e civili e da tempo di orrendi crimini di guerra contro la minoranza curda, continuare a essere uno dei principali destinatari dell’export militare italiano in aperta violazione della legge 185 che vieta di armare dittature e paesi in guerra?
Le esportazioni di armamenti italiani alla Turchia sono quasi triplicate nell’ultimo anno (129 milioni di euro di autorizzazioni nel 2015 contro i 53 milioni del 2014). Per non parlare del megacontratto da un miliardo e mezzo di euro di Finmeccanica per la fornitura in coproduzione (che prosegue da anni) di 60 elicotteri da combattimento T129. Per la cronaca, non è escluso che siano stati questi elicotteri ‘made in Italy’ a sparare sulla folla durante il tentato golpe.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare l’estrema modernità di Ataturk che creò la Repubblica turca nel 1923.La trasformò in uno Stato laico e fece dell'esercito il garante di questa laicità.Abolì il califfato e pose le organizzazioni religiose sotto il controllo statale,laicizzò lo Stato, riconobbe la parità dei sessi,istituì il suffragio universale,proibì il(legge abolita da Erdogan),adottò l'alfabeto latino,il calendario gregoriano,il sistema metrico decimale e proibì fez e turbante.Abrogò ogni norma e pena della legge islamica,promulgò un nuovo codice civile, basato sul codice civile svizzero e un codice penale basato sul codice italiano ma mantenne la pena di morte.Legalizzò le bevande alcoliche e depenalizzò l'omosessualità
Rispetto a questo,sia Erdogan che Gülen sono gravi passi indietro
Il partito di Erdogan,AKP,conservatore,islamico, di cdx,spinge verso una maggiore islamizzazione, e ciò ha sempre creato un'opposizione tra governo ed esercito.In varie occasioni Erdoğan ha denunciato l'esistenza di complotti per colpi di Stato.Erdoğan è stato più volte accusato di volere una totale concentrazione e centralizzazione del potere.Nel 2007 ha promosso l'elezione diretta a presidente ed Erdoğan è risultato vincitore manovrando per trasformare la Turchia in una repubblica presidenziale islamica
Intanto emergevano parecchi scandali sulla famiglia Erdoğan e lui ha accusato i suoi contestatori di terrorismo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Gülen e il suo movimento sono stati elogiati da musulmani e non, da organizzazioni ufficiali e non di vari paesi. I suoi sostenitori vedono il movimento di Gülen come una forma moderna e moderata dell'Islam, ispirata ad una interpretazione liberale e democratica della religione, che può fare da contrappeso all'estremismo islamico.
Il movimento Hizmet di Gülen vanta milioni di seguaci in Turchia. Numerosi sostenitori di Gülen occupano posizioni di potere in Turchia, nella polizia e nella magistratura.
Nel 2013 Erdogan cominciò ad attaccare i suoi seguaci e lo scontro divenne poi mortale tanto che per sfuggire al carcere, Gülen ha deciso di autoesiliarsi negli Stati Uniti, in Pennsylvania. Erdogan lo ha incolpato di essere il responsabile del golpe e ha chiesto agli USA di estradarlo, ma Obama ha negato l’estradizione affermando che non c’erano prove certe.
Gülen mantiene l’orientamento per cui uno stato islamico non è laico (contrariamente ad Ataturk) e sostieneche l'Islam e democrazia sono compatibili, per cui è favorevole all'ampliamento delle istituzioni democratiche in Turchia. Secondo lui, nei paesi secolari democratici, il 95 % dei principi democratici è perfettamente legittimo e praticamente attuabile sotto il profilo islamico.
Vede con favore l’adesione della Turchia.
Ha idee progressiste sul ruolo della donna anche se è contro il femminismo occidentale e sostiene il predominio del maschio.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Il 15 luglio 2016 c’è stato in Turchia un fallito golpe militare messo in atto da una parte delle forze armate turche per la presa del potere. Il tutto è stato stroncato in 4 ore.
Secondo il presidente turco Erdogan, l'organizzatore sarebbe Fethullah Gülen, predicatore e politologo turco (autore di oltre 60 libri), studioso dell'Islam e leader del movimento Gülen, ma costui accusa proprio Erdogan di esserne l'ideatore per fare nel Paese una gigantesca epurazione.
Gülen è diventato famoso in Turchia per la sua predicazione di schietta impostazione hanafita (Islam sunnita). I suoi sermoni nelle moschee hanno attratto un grande pubblico di fedeli e le sue idee si sono diffuse tra gli studenti. La sua lunga carriera, il suo attivismo politico e i suoi rapporti con i partiti di centro-destra turchi lo hanno reso importante nell’islamismo moderato. È uno dei fondatori dell'Associazione per la Lotta contro il Comunismo. E’ favorevole alla scienza pur sostenendo la posizione creazionista. Il suo pensiero politico sostiene la necessità della "coesistenza pacifica" e del dialogo tra le civiltà su scala internazionale e auspica una rinascita del moderno mondo musulmano, in cui la Turchia svolga il ruolo di avanguardia. In molti paesi sono state aperte scuole ispirate al suo pensiero, destinate a promuovere una versione moderata dell'Islam. Ha promosso anche il dialogo interreligioso, incontrando leader religiosi ebrei e il papa.
E’ considerato dai media come una delle figure più influenti nel mondo musulmano.
In un sondaggio on-line sugli intellettuali più influenti al mondo, lanciato dalla rivista Foreign Policy, Gulen è stato il più votato in assoluto, pur essendo poco conosciuto in Europa e negli Stati Uniti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 10:14| 
 |
Rispondi al commento

3. La risposta è ovvia: solo gli Stati Uniti hanno una tale influenza sull'Europa. Naturalmente nessuno dei diretti responsabili a livello istituzionale ammetterebbe mai un tale grado di dipendenza della UE dagli Stati Uniti: tanto forte da indurla a prendere decisioni di tale gravità contro i suoi interessi, sia in quanto istituzione sia in quanto rappresentante degli interessi legittimi dei propri cittadini.
Assunta questa come ipotesi di lavoro più fondata tra tutte le altre possibili tutto acquista un senso chiaro e definito: gli Stati Uniti vorrebbero usare la UE per portare stabilmente la Turchia nel loro ambito di influenza neutralizzandone una volta per tutte le ambizioni neo ottomane, dunque autonomiste.
Una operazione analoga gli USA l'hanno fatta con i Paesi ex sovietici: hanno indotto la UE ad associarli a sé per strapparli all'influenza della Russia. Lo stesso stanno tentando di fare con l'Ucraina: sia per sottrarre quel Paese all'influenza di Mosca, sia per creare un punto di frizione grave tra Europa e Russia tale da obbligare gli europei al serrate i ranghi nell'Alleanza Atlantica. Con ciò vanificando l'eventualità di una (per gli USA pericolosissima) evoluzione della partnership economica e politica continentale tra la potenza economica e tecnologica della UE e le immense potenzialità delle risorse primarie e di mercato della Russia.
Una delle conseguenze più gravi della tutela statunitense sull'Europa è che, affinché possa esercitarsi efficacemente, occorre che le istituzioni comunitarie prendano le loro decisioni in modo opaco e non democratico. Solo così tale dipendenza può essere sottratta alla vista dell'opinione pubblica europea ed essere protetta dalle giuste rimostranze dei cittadini. L'effetto collaterale è che un numero sempre maggiore di cittadini europei avvertono che le istituzioni europee non tutelano i loro interessi e che non tengono conto della loro opinione. E questo mette in pericolo l'esistenza dell'Unione Europea.

Persio Flacco 20.07.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento

2. Allora, forse, a volerla è l'istituzione europea in quanto tale, sulla base dei principi e dei valori fondativi dell'Unione. Come se la UE fosse *obbligata* per statuto ad associare quanti più Stati è possibile, e comunque tutti quelli che ne fanno richiesta, a prescindere dalla volontà dei cittadini europei e dalle convenienze per la sua economia. No, niente di tutto questo esiste negli statuti della UE. L'Unione Europea non è una sala bingo nella quale accede chi vuole, e nemmeno la croce rossa che accoglie e cura chiunque ne abbia bisogno. A maggior ragione considerando i deficit di governance di cui già soffre l'Unione Europea nel gestire 28 Stati membri senza una adeguata e robusta struttura federale. E tanto più oggi, quando un insieme di fattori concomitanti: primo dei quali la crisi economica, stanno facendo crescere movimenti antieuropeisti che indeboliscono la sua forza di coesione.
Quali altri soggetti, organizzazioni, gruppi di interesse, *europei* rimangono dunque a sponsorizzare l'ingresso della Turchia nell'Unione, e con tanta forza ed efficacia da farne quasi un fatto compiuto?
Nessuno. Perfino chi sfrutta il lavoro nero preferisce l'immigrazione, preferibilmente irregolare, piuttosto che l'immissione nel suo contesto di lavoratori in possesso di tutti i diritti di cittadinanza.
Dunque bisogna concludere, con un buon grado di sicurezza, che certe decisioni prese a nome dell'Europa NON hanno origine in Europa.
Ma allora, quale soggetto *non europeo* può avere tanta influenza sull'Europa da indurre quest'ultima a compiere scelte così impegnative, gravide di pericoli per la sua tenuta, che sfidano la volontà dei suoi cittadini, controproducenti per la sua economia e per la sua coesione sociale?

Persio Flacco 20.07.16 09:52| 
 |
Rispondi al commento

1. Chi vuole la Turchia nella UE, la vogliono, e la hanno mai voluta, i cittadini europei? Non ho sondaggi sottomano ma credo di non sbagliare rispondendo di no a questa domanda: i popoli europei NON vogliono la Turchia in Europa, e non l'hanno mai voluta. Allora forse la vogliono le lobby che rappresentano l'apparato industriale europeo: la forte presenza di turchi in Germania sembrerebbe suggerire che disporre di manodopera abbondante e scarsamente sindacalizzata sia utile all'industria tedesca sia per abbassare il costo del lavoro sia per le sue necessità produttive. Ma per questo non occorre che la Turchia diventi membro della UE: basta usare i consueti canali dell'immigrazione, che peraltro consentono di tenere basse le tutele dei lavoratori e di regolare efficacemente i flussi di lavoratori adattandoli alle necessità della fase economica. Se la Turchia entrasse nella UE la libera circolazione di cittadini turchi (sono 80 milioni) produrrebbe probabilmente un eccesso di offerta di manodopera e una conflittualità sociale controproducente anche per l'industria tedesca. Dunque anche in questo caso la risposta tende a no, non è l'industria tedesca, o quella europea in generale, a sponsorizzare con tanta determinazione l'associazione della Turchia alla UE.

Persio Flacco 20.07.16 09:51| 
 |
Rispondi al commento

**In gioco ci sono gli oleodotti che portano il petrolio razziato dagli americani in Irak e il gas afgano, i veri motivi per cui è stata fatta la guerra in Medio Oriente (altro che le Due Torri!).
Con questa feroce epurazione Erdogan diventa più debole, ha fatto solo crescere i suoi nemici. E quelli che finora hanno chiuso gli occhi di fronte alle sue infamie, oggi non possono più oscurare un'opinione pubblica sempre meno disposta a farsi infinocchiare da chi come Renzi acclama Erdogan come campione di 'democrazia e stabilità'
Fatti gravissimi stanno davanti a tutti e difendere Erdogan o addirittura farlo entrare in Ue diventa impossibile. Il silenzio stesso dei capi europei, Renzi in testa, è gravissimo e rischia di infamare anche loro per complicità
Ora tutto è nelle mani di Erdogan. Non può decidere di uscire dalla Nato, ma comincia a guardare verso Putin. Se farà qualche mossa falsa, avverrà come per Saddham, da migliore amico americano diventerà il nemico n° 1 e Obama "esporterà la democrazia" anche in Turchia. Ma Putin potrebbe permetterlo?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 09:20| 
 |
Rispondi al commento

*L'ipocrisia dell'Unione europea è veramente vergognosa
Non solo in tutti questi anni ha diligentemente chiuso gli occhi sulle nefandezze che avvenivano in Turchia, sulla lesione dei diritti umani e civili, sugli orrori delle sue carceri, sulle ferite alle democrazia, ma ha continuato a mercanteggiare che gli Usa che per motivi affaristici loro continuavano a chiedere l'adesione all'Ue di Turchia e di Israele (oleodotti e banche), fregandosene delle differenze immani di storia, tradizioni e religioni.
Ma l'ipocrisia europea è proprio stridente se confrontiamo quanto accade che le lodi a Erdogan appena pronunciate fino a poche ore fa dai pavidi leader nostrani, con Renzi in testa a difendere 'la democrazia e la libertà' in Turchia (ma si rende conto di cosa sta parlando?)
E alle già sunnominate infamie dell'ipocrisia europea aggiungiamo ora anche quei servitorelli, come Renzi, Gentiloni o la Mogherini, che stanno sull'albero ad aspettare per vedere come gira il vento, pronti a infamare Erdogan come finora lo hanno incensato, banderuole al comando americano. Al momento, anche di fronte ai fatti gravissimi e tremendi, solo la Merkel ha detto qualche vaga parola di biasimo. E l'onta maggiore è che l'unica cosa su cui tutti concordano è il No alla pena di morte, quando questa è stata infilata tra le pieghe della stessa Costituzione europea... "Per reprimere, in modo conforme alla legge, una sommossa o un’insurrezione”. E' l’articolo 2 del protocollo n. 6 della CEDU che dice: “Uno stato può prevedere nella propria legislazione la pena di morte per atti commessi in tempo di guerra o in caso di pericolo imminente di guerra"... e aggiunge: “Sommosse o insurrezioni possono essere viste anche in certe dimostrazioni. Secondo il Trattato di Lisbona, l’uso mortale di armi da fuoco in tali situazioni non rappresenta una violazione del diritto alla vita". E dunque bravi Erdogan! L'Ue troverà il modo di giustificare, per i propri interessi, anche le esecuzioni capitali!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 08:58| 
 |
Rispondi al commento

--Tra le nefandezze di Renzi (distruzione del diritti del lavoro, annullamento di due diritti elettorali, depenalizzazione di 120 reati, accentramento totalitario dei poteri, stupro di 50 leggi costituzionali su 139, intento di annientare col TTIP lo stato sociale e di mandare a fallimento totale le piccole e medie imprese italiane, realizzazione del piano perverso della P2, corte personale di succubi yesman, rottamazione della sx italiana, sistema elettorale perverso...), ci aggiungiamo anche la sua difesa di Erdogan, uno dei più feroci dittatori del mondo, in ossequio all'alleato americano e in obbedienza a quel Michael Leeden, mente strategica della Guerra Fredda di Reagan, ideologo degli squadroni della morte in Nicaragua, consulente del Sismi negli anni della Strategia della tensione, una delle intelligenze nella guerra al terrore promossa da Bush, teorico della guerra all'Iraq e della potenziale guerra all'Iran, uno dei consulenti del ministero degli Esteri israeliano. Prima i soldi e gli indottrinamenti di Verdini che infine si è portato nel Governo poi i contatti con questo ambiguo personaggio.Ma a chi ubbidisce Renzi? Di chi è l'uomo di paglia?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 08:42| 
 |
Rispondi al commento

-Sono anni che gli USA insistono per far entrare la Turchia in Ue,ciechi su un Governo sempre più feroce e disumano con arresti arbitrari, sparizioni e omicidi extragiudiziali
Gli avvocati sono perseguitati,i familiari dei carcerati minacciati. La Polizia uccide e tortura nella totale impunità,i prigionieri muoiono in carcere per sevizie,mancanza di cure mediche o uccisi dai secondini,centinaia i casi di tortura denunciati,giornali chiusi,associazioni per i diritti umani perseguitate. Sono anni che i detenuti turchi e curdi protestano contro le condizioni carcerarie disumane: centinaia di persone ammassate in pochi mq, celle sporche, mancanza di assistenza sanitaria, stupri, vietato parlare con gli avvocati, centinaia di minori
La Turchia ha ricevuto miliardi dall`UE ma le carceri hanno continuato a peggiorare:prigionieri ammassati in celle senza finestre come bare, regime di isolamento per annullare resistenza e dignità,secondini che li torturano indisturbati
Nel 2000 per lo sciopero della fame 10.000 poliziotti e militari assalirono coi bulldozer 21 prigioni e bruciarono vivi i detenuti con benzina e armi chimiche che consumavano la pelle e la carne.117 si lasciarono morire di fame per difendere il loro diritto ad essere considerati esseri umani
Ai morti aggiungiamo 600 minori ridotti a larve umane per l’alimentazione forzata senza vitamina B1,indispensabile per evitare la distruzione del sistema nervoso
E'questo il Paese che Obama vuol mettere in Europa? E' questo il dittatore che Renzi elogia?
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.07.16 08:41| 
 |
Rispondi al commento

ormai siamo al delirio totale.
http://www.pandoratv.it/?p=10023

GIovanni ALlegra 19.07.16 22:56| 
 |
Rispondi al commento

https://en.wikipedia.org/wiki/Hybrid_warfare

id &as Commentatore certificato 19.07.16 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo ci fa capire ancor di più quanto l'Europa è suddita dei poteri forti e della Germania in primis. In quanto la Germania vanta la più grande minoranza turca d'Europa...!

Nicola Campisano 19.07.16 22:16| 
 |
Rispondi al commento

No sultani, no euro, no nato.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.16 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Erdogan ha superato, in delirio di onnipotenza, lo stesso Adolf Hitler.
Quello che sta facendo il Sultano al suo popolo ed a tutti i popoli della terra appartiene al regime del terrore, al terrorismo targato ISIS.
Il populista Erdogan, in nome del popolo turco, vuole ripristinare la pena di morte per eliminare fisicamente, senza processo, suoi presunti oppositori arrestati (circa diecimila persone) durante il Golpe.
Un Golpe che nessuno, sano di mente, avrebbe mai realizzato in quel modo.


Pier 19.07.16 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Povera Turchia come è caduta in basso!
E si che i Romani, in passato, avevano provato a civilizzarla.
Come uscire da questa drammatica situazione?
Europa fai rispettare i principi di libertà e vera democrazia.
Alza la voce.
Non renderti corresponsabile di un nuovo genocidio.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.16 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Il colpo di Stato.....


https://www.youtube.com/watch?v=sc0gokFdMrc

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 19.07.16 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Stile Erdogan....

https://www.youtube.com/watch?v=WE-u5NHckuQ

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 19.07.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio in Italia si è i primi a non rispettare la Posizione Comune sulla vendita di armi ai paesi del Golfo Persico. Chiedetelo a Finmeccanica - pardon Leonardo - al moretto Gheddafi: se non li vendiamo noi i caccia al Quatar, li vendono gli altri Paesi. Ipse dixit!

Pietro Rotai 19.07.16 17:29| 
 |
Rispondi al commento

MAMMA LI TURKI!!!!

Giovanni F. 19.07.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente i turki fanno comodo a parecchi paesi della nato.
Ai turki fa comodo la nato.
Sono inaffidabili e non vorrei mai che facessero parte della ue.
Mai questa gente, non per razzismo, ma per estrema convenienza.
I TURKI NON CE LI VOGLIO IN UE.


“Once Italy is in, with an appreciated currency, the country will soon be back on the ropes, just as in 1992, when the currency came under attack.” (Una volta entrata l’Italia, con una valuta sopravvalutata , si troverà di nuovo alle corde, come nel 1992, quando venne attaccata la lira).

“The most serious criticism of EMU is that by abandoning exchange rate adjustments it transfers to the labor market the task of adjusting for competitiveness and relative prices... losses in output and employment (and pressure on the European central bank to inflate) will predominate.” (la critica più seria all’Unione monetaria è che abolendo gli aggiustamenti del tasso di cambio trasferisce al mercato del lavoro il compito di adeguare la competitività e i prezzi relativi... diventeranno preponderanti recessione, disoccupazione (e pressioni sulla Bce affinché inflazioni l’economia)).

“Italians dream that the Ecb will make their life easier than the Bundesbank does now... The new central bank is certain to establish itself at the outset as a direct continuation of the German central bank” (gli italiani sognano che la Bce renderà la loro vita più facile di quanto faccia ora la Bundesbank... è certo che la nuova banca centrale si proporrà fin dall’inizio come continuazione diretta della banca centrale tedesca).

tratti da:
http://goofynomics.blogspot.it/2011/12/euro-una-catastrofe-annunciata.html

nota bene,questo articolo è del 2011 e riporta cose dette negli anni 90'.mi chiedo,chissà perchè qualcuno dice che vuole riformare dal di dentro una cosa che si sapeva che non avrebbe funzionato già prima che fosse fatta.....mistero.

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.07.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Dalla guerra di Troia in poi la Turchia, comunque si chiamasse, e' stato un nemico per i Paesi europei e un territorio del tutto estraneo all'Europa per cultura, tradizioni, valori e religione. Che miopi interessi politici contingenti abbiano fatto dimenticare tutto cio' e' assai grave e puo produrre conseguenze nefaste nel medio-lungo periodo. Gli accadimenti di questi giorni in Turchia dovrebbero riportarci alla realta' e alla ragione. Opportune e urgenti quindi le misure che proponiamo, da portare subito e con forza sui tavoli di decisione europei prima che il virus turco si insinui nelle nostre societa', gia' minate da gravi crisi non solo economiche. Le "prodezze" di Erdogan potrebbero far rinascere mai sopiti sentimenti antidemocratici nel momento in cui in Europa abbiamo bisogno di piu' democrazia, come di piu' equita', pacifismo e giustizia sociale. Non sia mai che a qualcuno gia' instabile e megalomane di suo, tipo il Bomba, venisse l'idea che anche in Italia si puo' fare come in Turchia, dato che la "riforna' costituzionale poposta dal governo non va sicuramente nella direzione di una maggiore democrazia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.16 15:33| 
 |
Rispondi al commento

In ricordo di un Grande Italiano, amico sincero di Giovanni Falcone, e capace di fare onore alla Magistratura.
Grazie Paolo Borsellino, grazie Giovanni Falcone, due delle pochissime mosche bianche all'interno della più corrotta e potente delle caste.

gianfranco chiarello 19.07.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parola magggica? Turkexit forever!


http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2016/07/a-davide-picardo-coordinatore-dei.html
A Davide Picardo, coordinatore dei musulmani dico solo una cosa, lui sa di mentire e di essere uno che come tutti loro trama per rendere l'Europa musulmana
basta immigrati, cioè mettila come vuoi,stesa,in piedi,di fianco,quella è,lavoro non c'è, spazio pure, differenze culturali abissali, pretese assurde, l'unica soluzione è ognuno a casa sua, io la penso così dal 2000, e poi anche prima, quelli che parlano in tv di islam devono andare a stare con loro, in Italia per qualche anno, frequentarli tutti i giorni,mangiare assieme, dormire assieme, poi capirebbero,i sostenitori dell'islam assisi sulle poltroncine degli studi tv , a parlare di cose che non sanno.
Si faranno un partito,e governeranno fra 10/20 anni al massimo,poi quelli assisi in tv, saranno in pensione o morti,saranno i giovani quelli non musulmani a emigrare, è scontato,lo capisce pure un cretino.
A Davide Picardo, coordinatore dei musulmani dico solo una cosa, lui sa di mentire e di essere uno che come tutti loro trama per rendere l'Europa musulmana, cioè dopo i disastri nei vostri paesi d'origine vi siete spostati,avete sempre la stessa testa e religione e li fate anche quì.
Solo uno stato laico che non dia più un soldo alle religioni può risolvere il problema per le generazioni future, di queste si può fare qualche cosa, ad esempio obbligo di imparare l'italiano e le leggi, di rispettarle e obbligo di riconoscere la parità delle donne e il rispetto con i pari diritti per gli omosessuali e di tutti i generi, chi non si adegua espulsione immediata, io metterei il divieto di simboli religiosi nei luoghi pubblici e le donne col cacchio di velo via, ossia queste cose propagandarle in tv, in Africa e medio oriente la tv la vedono più di noi.
Non c'è altro da fare, chiudere le frontiere e chi arriva col barcone va immediatamente rimpatriato, se parte dalla Turchia, Egitto,Tunisia,Marocco ecc, li si riporta lì da do

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.16 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Turchia in Europa sì, Turchia in Europa no, meno male che per votare 5S basta una croce e puoi anche non aver fatto l'Università. Io so che il mondo è pieno di ducetti del cazzo che si arricchiscono ogni giorno di più e non conoscono democrazia. Gente così non puoi invitarla nel salotto di casa tua.

FrancoMas 19.07.16 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Tomi Sonvene e sognatori vari

A LIVELLO INTERNAZIONALE POTETE AL MASSIMO TRATTARE CON I PARTITI E I PAESI STRACCIVENDOLI COME VOI.

Vi piace sognare, lo sappiamo.
Ma quale UK, gli Inglesi si stanno predisponendo (con la consueta copertura di Israele e U.S.A.) a diventare più potenti di prima lasciando immondizie etniche ed economiche al resto dell'Europa.
Tutto procede regolarmente, sistemata l'Europa e resa definitivamente innocua si passerà ad Oriente.
Erdogan ad esempio durerà molto poco (pazientate e vedrete), una volta assorbita la Turchia il processo di espansione ad Oriente, che per i più informati è già in corso da tempo con l'aiuto della Nato (ridotta da anni a zerbino) avrà un'accellerazione più incisiva.

A voi 5s non vi considera NESSUNO, gli Ebrei (che non avevano bisogno di guardarvi in faccia per saperlo) hanno appena avuto la riconferma che siete solo dei bipedi sinistroidi pseudo progressisti-democratici, ovvero gente eventualmente da usare per tenere buoni i poveri e il terzo stato italiano.
Ma se mai disturberete, vi spazzeranno con un soffio.

Potete solo sognare o trattare ed allinearvi con la Storia che è in divenire.

Balrog 19.07.16 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavo leggendo alcuni commenti, qui sotto, relativi alle sentenze sulle espulsioni dal M5S, e, ovviamente, non posso esimermi dal dire la mia.

A me risulta che i giudici abbiano sancito l’illegittimità del metodo, in quanto il provvedimento NON è stato emanato dall’ Organo Preposto:
- l’ASSEMBLEA degli iscritti al M5S -
ASSEMBLEA che è fra l’altro, l’unico Organo legittimato a decidere modifiche statutarie.

Stavo pensando che, visto il numero degli iscritti al M5S (150mila – 400mila?)
un’ ASSEMBLEA così grande potrà tenersi solo in Rete, e ovviamente, nelle modalità previste dall’ attuale art 4 del Patto Associativo, denominato Non Statuto.

Non saprei dire quando si terrà, ma suppongo appena attivata la funzione del S.O. che garantisca all’ ASSEMBLEA di decidere, ognuno contando uno.

Saluti :)


ilnome nonserve Commentatore certificato 19.07.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/informatiecontenti/posts/10154410928338960

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.07.16 14:25| 
 |
Rispondi al commento

usate il traduttore sotto immettendo il link sulla sinistra poi scegliendo "italiano" sulla destra e clicca traduci
https://translate.google.it/

John Buatti 19.07.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Su questo blog si comunica in tutte le lingue.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.07.16 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Aveva ragione Oriana Fallaci....Giá 15 anni fá diceva che la Turchia non aveva nulla a che fare con l'Europa e pertanto non ne poteva far parte.
Non é piú la Turchia di Ataturk signori...

reteramo 19.07.16 14:17| 
 |
Rispondi al commento

>>>> Perche dicono che addestrano gli Iracheni quando dopo 25 miliardi di dollari USA per "addestrarli" non hanno raggiunto nessun miglioramento ?

perche spendono tutti questi soldi li?

e quanto tempo ci vuole per addestrare un militare Iracheno ..?

Gli USA li addestrano da 10 anni !

Saranno somari questi militari iracheni che impiegano 10 anni ad imparare? !


____

What is Australia really doing... in Iraq and or Syria?

---- Despite US training, Iraqi military can 'barely' defend
The US is helping to train coalition forces in the fight against ISIL, but doubts remain over the forces' abilities.
http://www%2Ealjazeera%2Ecom/news/2015/08/training-iraqi-military-barely-defend-150805114501323.html

IRAQI ARMY STILL INEFFECTIVE DESPITE U.S. TRAINING
http://www%2Enewsweek%2Ecom/iraqi-army-ineffective-despite-us-training-466410

Washingtonpost----Why the U.S. (still) can’t train the Iraqi military
Since the Islamic State’s stunning gains in Iraq in summer 2014, the United States has gotten back into the business of trying to train Iraqi security forces. Although it didn’t work the first time — when the United States spent $25 billion over more than a decade in the wake of the 2003 invasion — recently some U.S. officials have expressed guarded optimism about what the new training effort can achieve, both publicly and privately.

---Although it is true that recent U.S. efforts may have yielded some tactical improvements in Iraqi forces, these have been limited at best. More importantly, social science research on military effectiveness suggests that these gains are unlikely to translate into the larger operational and strategic military successes that the administration’s “Iraq-first” approach against the Islamic State militant group requires.
https://www.washingtonpost.com/blogs/monkey-cage/wp/2015/09/22/why-the-u-s-still-cant-train-the-iraqi-military/

segue


Turchia, purghe anche nei ministeri. Erdogan: 'Se il governo la vara ok a pena di morte'.

***********

Gentaccia

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.07.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://twitter.com/akipopilo/status/755365870302617606

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.07.16 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cavoli! Sembra che mi leggiate nel pensiero...d'accordo su tutta la linea!

Claudio ., Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.16 13:57| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo. Bene.

tomi sonvene Commentatore certificato 19.07.16 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Quella culona ha combinato solo disastri, il bello è che ora sta sulle scatole anche ai germanici.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 19.07.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento

La convenienza..Questo golpetto, se non esisteva, lo avrebbe dovuto "inventare"...

http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2016/07/19/jet-russo-abbattuto-arrestati-per-golpe-due-piloti-turchi-responsabili_qpigbyjMwoPktKz3jW8s9I.html

Incasnero 19.07.16 13:48| 
 |
Rispondi al commento

_____________

Drone wars: Australia's dirty secret:

Australia is directly involved in one of the most inhumane forms of warfare ever devised: unmanned drones.

The drones are capable of hovering for days over targets before unleashing their payloads, and are blamed for driving radicalisation in Muslim territories.

In the dying days of the Abbott government the Australian Defence Force announced five RAAF personnel were embedded with the US Air Force, performing operational duties including piloting and operating MQ-9 Reaper Drones
Professor Richard Tanter at the University of Melbourne told The New Daily Australia’s accelerated involvement with drone warfare was a “very serious” development: “This is more than just training. This is participating in warfare.”

According to figures just released by the Defence Department, Australia has conducted 1,040 sorties over Iraq since the re-engagement began in September 2014, dropping a total of 631 bombs. Sixty three were dropped last month. In addition, two bombs were dropped on Syria in September of 2015.

Professor Richard Tanter said these were 500-2000 pound bombs whose impact could be felt 700 metres away. There was no way of knowing how many combatants, along with civilians, men, women and children, were being killed by ADF bombs.

>>>>Equally there was no way of knowing how many were being killed in drone attacks, with the assistance of the Australian taxpayer.<<<<<

Former head of the Australian Strategic and Defence Studies Centre Professor Des Ball argues civilian casualties are high: “I would not be surprised if the total number of children exceeds the total number of terrorists.”

The use of drones has escalated dramatically under President Obama, with the many thousands killed and injured, seriously denting his image as a compassionate leader.


segue sotto


Entro un attimo e replico a Luca P.:

egregio la pazienza in ytaglya ci ha portato fino a questi disastri.
La pazienza del popolo turco (e non solo) è finita!

Nel frattempo mandano in malora tutta la pazienza ytaglyana e tutto il cocuzzaro demente!

Nel frattempo che il sogno Cinque Stelle s'avveri come posso dargli torto?!?
E' il loro modo di vedere la vita come noi sopportiamo matteo!

Ciao!


Attento Er Doan;
Saddam Ussein, insediato dagli USA quale " ultimo baluardo contro il fondamentalismo islamico di Teheran", si sa che fine ha fatto. Aveva 42miliardi di dollari nelle banche USA.

AntòAvenza 19.07.16 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ot.
La lieta novella.

Una settimana fa,mio marito er fruttarolo,mi portò a casa un nidiaceo di tortora.
Ora,dopo averlo nutrito con la mia bocca,per una settimana,Fanfulla(così si chiama)mangia da solo e sta benissimo.
Siamo molto felici.
Barbara,consorte del fruttarolo.

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.16 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che partita è?

www.bloglobal.net / la partita del Qatar in medio oriente: relazioni con la Turchia.

Il Qatar è considerato ''canaglia''.

Qatar Investment Authority

È l'agenzia di investimenti (QIA) dello sceicco. Basta dare uno sguardo a dove si è infilato e allora si capirà perché addirittura si faranno i campionati del mondo di calcio.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 19.07.16 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

l'istat dice:

"""Nel corso del 2015 il numero dei residenti ha registrato una diminuzione consistente per la prima volta negli ultimi novanta anni: il saldo complessivo è negativo per 130.061 unità. Continua il calo delle nascite. Continua la diminuzione del numero dei nati in atto dal 2008, nel 2015 non raggiunge il mezzo milione (485.780). Le nascite sono state 16.816 in meno rispetto all'anno precedente (-3,3%) e piu' di 90 mila in meno negli ultimi sette anni. I decessi aumentano più del fisiologico, tra le cause il clima. Il numero di decessi registrato nel 2015, pari a 647.571, è superiore di 49.207 unità a quello del 2014 ed è il valore più elevato dal 1945"."

e anche nel primo trimestre del 2016, sempre secondo l'istat eh , non si vedono segni di inversione di tendenza... anzi!

insomma gli italiani fanno meno figli, grazie alle politiche del governo renzi che non agevolano la natalità...pensava forse che elargendo ottanta euretti riusciva a riempire i reparti maternità ...a rignano forse :)

pabblo 19.07.16 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica reale è molto diversa di quella che ci fanno vedere i media asserviti ai governi a loro volta asserviti all'alta finanza internazionale i cui pilastri sono l'America , Gran Bretagna e Francia . Non a caso questi tre Paesi sono i più invischiati nelle guerre e guerrette sparse per il mondo la dove c'è più da arraffare ! Una Francia spesso recalcitrante agli obblighi europei e della Nato , una Gran Bretagna mai veramente europea e una America prepotente sono promotrici dell'esportazione della democrazia in tanti Paesi importanti per le loro ricchezze ma deboli strutturalmente e culturalmente . Erdogan è un Gheddafi , un Saddam o un Assad che , per governare deve usare il pugno di ferro ! Non lo scopriamo adesso !

vincenzodigiorgio 19.07.16 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Questo è uno dei motivi perchè l'italia se ne esca dall'UE che si sta caricando di immondizia,ma pur di allargare i confini verso Est,si è disposti a tutto.
Direi di ritornare alla vecchia politica: che si arrangino,ognuno a casa propria!
Ma il poco abbronzato non la vede così!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.07.16 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ultima possibilità dell Sultan è pubblico

cambio dollaro euro Commentatore certificato 19.07.16 12:26| 
 |
Rispondi al commento

E’ proprio vero che al peggio non c’è mai fine! Ci si scandalizzava delle figuracce a cui Berlusconi sottoponeva l’Italia e ignoravamo che fare figuracce sarebbe diventata la regola distintiva della classe politica italiana.
La ministra Boschi dovrebbe spiegarci cos’è per lei il terrorismo perché usando a sproposito questa parola dimostra di non saperlo. Sostenere che un sì alla riforma costituzionale è un sì ad una Italia più sicura e meno esposta ai pericoli del terrorismo è una boiata senza precedenti. Questa donna ha il coraggio di auto-proclamarsi costituzionalista (poveri noi). Ma perché invece di sparare cazzate ogni volta che apre bocca, non suggerisce al suo capo di recarsi al Parlamento europeo per combatterlo il terrorismo (quello vero) impedendo ad un feroce individuo di entrare a far parte dell’Unione Europea? Cosa ha in comune con la Democrazia questo pazzo che proclama lo sterminio di migliaia di vite perché contro il suo regime? E come può la civile Europa (vittima di attentati) accogliere il fornitore numero uno delle armi ai terroristi? Accostare quel regime fra i paesi civili si rischia di alimentarlo il terrore piuttosto che stroncarlo!
Riuscire a far isolare quell’essere sarebbe una mossa degna di un ministro, non continuare a raccontare cazzate superando in figuracce il bunga bunga.


il sultano è l'ennesimo tiranno made in USA, diventato in controllabile.

il grillino doc 19.07.16 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande politica la Boschi ! Ha affermato che votare si al referendum di Ottobre aiuterebbe la lotta al terrorismo ! ? A 34 anni qualcosa si dovrebbe capire della vita , certamente non tutto , ma qualcosina si . Questa affermazione ci fa capire quanto siamo rovinati governati da gente impreparata la cui struttura mentale è adolescenziale , sui sedici anni o meno .


La #democraziaprenvetivata funziona sempre, così faceva anche il grande Scanderbeg con gli Papi e le grande potenze Veneziana e di Napoli per proteggere Europa dai Turchi nel XIV secolo....pago per avere il mio stato di benessere,lo fa anche Israele oggi.

Nazaj Mynyr 19.07.16 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Er Dogan, arresta i suoi due piloti che abbatterono il caccia russo che volava sulla Siria.
Questi NATO, in quanto a spregiudicatezza e voltagabbanaggine, non li batte nessuno.
San Putin, salvaci tu.

AntòAvenza 19.07.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Nei paesi NATO, è prassi normale truccare le elezioni:
Vedi USA, Italia, Francia, Regno Unito.

AntòAvenza 19.07.16 12:00| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA ELIMINARE L'ALBO DEI GIORNALISTI, L'ALBO DEGLI AVVOCATI, L'ALBO DEI MAGISTRATI...
SOPRATTUTTO BASTA CASTA!

Zampano . Commentatore certificato 19.07.16 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivo una riflessione che centra e non centra con i sultani medioevali, ma che fa parte della quotidiana consapevolezza.
COMPUTAZIONI INCONSCE E SPECCHI DEI MEDIA.
I media devono cambiare radicalmente. Alcuni lo stanno già facendo. Noi vediamo il mondo in modo indiretto, attraverso una serie di computazioni inconsce. Calcoli computazionali ed algoritmici, oltre alla quotidiana esperienza, dimostrano che la percezione visiva è un processo deduttivo ed è ciò che alcuni definiscono inferenza inconscia. La consapevole quotidiana rappresentazione del mondo che ci circonda è possibile solo dopo una grande quantità di computazioni inconsce, Lin, Z. (2008) e da Lin Z. ed He S., (2009).
I media devono aiutarci in modo immediato a conoscere alcuni dati interessanti: economici, artistici (culturali in genere), medici…politici…Se i media non fanno ciò, sono surclassati dalla realtà dei fatti. La nostra coscienza già analizza il mondo in modo indiretto: tramite una serie di computazioni inconsce, non c'è bisogno dell'ulteriore specchio (ripetitivo) dei media.

Giuseppe C. Budetta 19.07.16 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento dà l'immagine di sè stesso come
un Movimento contro la volontà del popolo turco
che a mani nude ha respinto il golpe appoggiato da usa(forse)!

CARO MOVIMENTO CERCHIAMO DI FARE ATTENZIONE:

il popolo turco - ufficialmente - sta quasi tutto con il sultano! Checchè ne dissentiate.

Okkyo!


http://www.newspedia.it/sondaggi-politici-elettorali-19-luglio-2016-m5s-umilia-il-pd-senza-pieta/

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 19.07.16 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma, a volte penso che alcune persone guardano il mondo da una prospettiva a me ignota: ci voleva tanto a capire chi è Erdogan?

Vincenzo antona 19.07.16 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Per chi ha risposto al mio commento.
Prima di scrivere informatevi che magari fate una figura migliore.

Bob S. Commentatore certificato 19.07.16 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ci sono forti sospetti che Erdogan sia morbido con l'Isis per indebolire i curdi siriani e in funzione anti-Assad."

Veramente ci sono le foto dei figli di Erdogan sorridendo insieme a quelli dell'Isis...

Zampano . Commentatore certificato 19.07.16 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Proposta indecente????? Fate Voi.
Credo che, dall’approvazione della Costituzione del 1947 ad oggi, il Popolo Italiano ora sia in grado di comprendere che, poche persone hanno deciso le nostre sorti (nel bene o nel male)….Vedi: Patto Atlantico, trattato di Maastricht, trattato di Lisbona, M.E.S., Euro ecc. ecc. Ora, abbiamo l’ articolo 75 della Costituzione, che vieta espressamente di svolgere un referendum che abbia come oggetto i Trattati Internazionali.
Modificandone uno, ne verrebbe annullato un altro…..
Art. 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Qualora si renderà necessario stipulare accordi, trattati o patti internazionali che potranno pregiudicare il Futuro della Nazione, il Governo in carica, dovrà avere il consenso Popolare tramite Referendum.

sandro p., Latina Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.16 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Una nota a margine: l' origine del nostro malcontento risiede in un articolo della Costituzione Europea firmato dai 28 Capi di Stato dell' Unione nel Trattato per la Costituzione europea del 2004.

Esso Articolo, che è l' I-6, sancisce il Diritto dell' Unione come prevalente su quello degli Stati:

"La Costituzione e il diritto adottato dalle istituzioni dell'Unione nell'esercizio delle competenze a questa attribuite prevalgono sul diritto degli Stati membri".

Ora, quali sono verebbe da chiedersi questi settori di competenza esclusiva dell' Unione Europea, su cui gli Stati non hanno più modo di esercitare alcun diritto?
Essi sono riportati all' Articolo I-12:

- Settori di competenza esclusiva -

"1. L'Unione ha competenza esclusiva nei seguenti settori:
a) unione doganale;
b) definizione delle regole di concorrenza necessarie al funzionamento del mercato interno;
c) politica monetaria per gli Stati membri la cui moneta è l'euro;
d) conservazione delle risorse biologiche del mare nel quadro della politica comune della pesca;
16.12.2004 IT Gazzetta ufficiale dell’Unione europea C 310/15
e) politica commerciale comune.

2. L'Unione ha inoltre competenza esclusiva per la conclusione di accordi internazionali allorché
tale conclusione è prevista in un atto legislativo dell'Unione o è necessaria per consentirle di esercitare le sue competenze a livello interno o nella misura in cui può incidere su norme comuni o alterarne la
portata". Voi, capite, cari amici, che per questi due articoli gli Stati nazionali hanno delegato all' Unione il controllo della propria politica monetaria e dunque anche sociale, perchè se il portafoglio lo togli al papà e lo dai al lontano zio (l' UE), sarà lo zio a decidere le sorti di tutta la famiglia, anche se il papà (lo Stato) non è contento, e i figli (i cittadini) neppure.
Questi due articoli sono la vera ragione per cui la maggioranza dei britannici ha votato per uscire dall' UE, in quanto i britannici vogliono auto-determinarsi.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 19.07.16 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando la politica estera di un governo
Diventa il portafoglio di società come Finmeccanica
Si ottengono questi risultati

Rosa Anna 19.07.16 11:28| 
 |
Rispondi al commento

De Benedetti finalmente condannato.
Anche il M5S però ha preso un bello smacco dai giudici per le epurazioni eseguite in passato.
Su questo nulla?
I giudici hanno sancito che il "non statuto" è carta straccia e che il M5S è un partito e come tale DEVE garantire il dissenso interno.
Come la mettiamo ora, visto che siete diventati peggio che i bolscevichi in materia.
D'altronde quando i vertici valgono così poco è ovvio che radiano chiunque possa metterli in ombra, cioè quasi tutti.

Questo commento naturalmente sarà epurato ma non mi importa tanto avete i giorni contati politicamente e poi finalmente il M5S tornerà ad essere quello che era.

Bob S. Commentatore certificato 19.07.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora una volta appare chiara la diversità tra il M5S e il resto dei partiti che comandano nell'Unione Europea, disposta ad accettare supinamente, anzi appoggiare attivamente, tutto quello che sta accadendo in Turchia. Si sono già attestati sulla linea rossa della pena di morte, arrendendosi su tutto il resto. Basterà che il Sultano conceda la grazia, tramutando la pena di morte in ergastolo, e ci sarà un coro di applausi, con l'ingresso immediato della Turchia nella UE.

Renato O. 19.07.16 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

$$$$$$$$$$$ :(((((
Forza Royava!
http://www.lettera43.it/politica/rojava-come-funzionano-le-comuni-curde_43675144496.htm

..........

@ Oreste 19,40
la mia “fissa”, come la chiami tu, potrei sintetizzarla in una frase
“Vuoi rendere impossibile per chiunque opprimere un suo simile? Allora, assicurati che nessuno possa possedere il potere.”

Il fatto di vedere gli “altri maiali” mi fa insistere ancora di più affinché il M5S sia coerente nel Testimoniare il rivoluzionario metodo della e-democracy unovaleuno.

Ovviamente, rispetto il tuo diritto di -valere uno- e di argomentare un punto di vista diverso dal mio,
vorrei solo tu spiegassi quale -potere- ritieni di rappresentare quando ti senti in diritto di mandarmi afc..

Ciao °.°

ilnome nonserve Commentatore certificato 19.07.16 11:12| 
 |
Rispondi al commento

PERÒ CARO MOVIMENTO CERCHIAMO DI FARE ATTENZIONE:

il popolo turco sta quasi tutto con il sultano!

Okkyo!


invito a dare un occhiata a questo

https://www.youtube.com/watch?v=SnZDpMcbiBw

in riferimento agli affari isis-Turchia

psichiatria.1 19.07.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... e poi, mettemo l'embargo pure a Enzo Paolo Turchi ( chè ggià dar nome, me stava su 'i cojoni....)


http://media-s3.blogosfere.it/realityshow/images/enzo%20paolo%20turchi-isola-emorroidi.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.16 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERTANTO SE IL M5S VUOLE RESTARE NELLA UE è COMPLICE DI QUEL SANGUINARIO DI SULTANO DIMONE DAGLI OCCHI DI BRACIA FUORI DALL'EURO E DALLA UE GUIDATA CON METODO GESTAPO DALLA HITLERINA GOTT MIT UNS IN Verità IL DIAVOLO è DALLA LORO PARTE.

omega 210 (omega210), mestre Commentatore certificato 19.07.16 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi, bravi, bravi 5 stelle. Coraggio e avanti.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 19.07.16 10:50| 
 |
Rispondi al commento

..restando inteso che devono comunque andarsene da Cipro, occupata militarmente violando la legittima sovranità Greca......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.16 10:50| 
 |
Rispondi al commento


Credo che per arginare l'infezione, occorra stendere subito un robusto "cordone sanitario" attorno alla Turchìa con la sospensione di ogni patto, d' ogni "partnership", militare e commerciale; imporrei un embargo rigidissimo su tutto, e colpirei nello stesso modo chiunque collabori militarmente, finanzi o commerci con la Turchìa: solo così, dopo pochissimo tempo, saranno gli stessi Turchi, a liberarsi del tiranno....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.16 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualsiasi accenno ad una qualche presa di posizione in politica estera
che adotti un minimo di ragionevolezza non può altro che essere benefica
per un paese come l'ytaglya in cui is.is non necessita di attentati
poichè è sufficiente tener bloccati aiuti €uropei per ammazzare innocenti in una tratta a binario unico!

Saludos.


sono d'accordo con voi ma penso che sara' meglio prepararsi, anche militarmente. odio la guerra e non credo che porti mai bene ma, dobbiamo pur difenderci. la prima cosa comunque e' non farli entrare, non andare da loro e non vendere armi come pure in tutto il medio oriente. parole al vento. lo so. per i soldi venderebbero anche al demonio ma questo si ritorcera' su noi tutti.

rosanna scarpa 19.07.16 10:46| 
 |
Rispondi al commento

chissà gentiloni che dice

:)

pabblo 19.07.16 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori