Il Blog delle Stelle
Le balle su Expo senza mafia

Le balle su Expo senza mafia

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 23

di MoVimento 5 Stelle Lombardia

Il presidente di Regione Lombardia Maroni, l'ex amministratore delegato di Expo e ora sindaco di Milano Giuseppe Sala, il ministro dell'interno Angelino Alfano e tutto il governo del piazzista Renzi hanno fallito. Expo è stata un oltraggio per le politiche antimafia. Il quadro che emerge dall'inchiesta della Dda di Milano, che oggi ha portato a undici arresti per infiltrazioni mafiose in Expo e in Fiera Milano, rappresenta la disfatta annunciata dell'evento "cento per cento mafia free" di Roberto Maroni. E invece la mafia è ingrassata all'ombra dei padiglioni di Expo e della politicizzatissima Fiera di Milano. Le promesse di vigilanza e legalità sono state una barzelletta. Il Presidente Maroni, insieme alla combriccola di Expo Mafia Free, da Sala al Prefetto Tronca, da Pisapia ad Alfano, hanno messo in campo politiche contro l'infiltrazione mafiosa inadeguate e in ritardo, chiudendo i cancelli a buoi scappati. Per fermare il crimine organizzato non servono patti tra gentiluomini. E' ampiamente dimostrato che la mafia riesce ad infiltrarsi quando la politica lo permette e il caso Fiera Milano, con le nomine politiche, è tutto da chiarire. In Lombardia è necessario dichiarare lo stato di emergenza e azzerare la classe dirigente nelle istituzioni. Gli appalti finiscono nelle mani dei mafiosi che usano la violenza, l'intimidazione, l'omertà e soprattutto la corruzione. Il Comitato Antimafia milanese aveva segnalato i rischi e le azioni da fare per evitarlo come i controlli in notturna, e aveva suonato un campanello d'allarme che purtroppo è rimasto inascoltato. Le istituzioni hanno sottovalutato ogni segnale e sono corresponsabili dell'ingresso in Expo e in Fiera delle imprese mafiose dalla porta principale. Un ringraziamento, e la richiesta di andare fino in fondo, va alla Guardia di Finanza e alla Procura delle Repubblica di Milano.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg


6 Lug 2016, 17:02 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 23


Tags: dda, expo, mafia, maroni, milano, pisapia, sala

Commenti

 

Dovrebbe essere ovvio che anche la miglior legge del mondo sugli appalti serve davvero a poco se poi si lascia libere le aziende di fare quel che gli pare con i Sub-appalti.
Anzi i sub-appalti nelle cosidette "grandi opere" dovrebbero semplicemente essere proibiti.
O un'azienda è in grado di fare TUTTO dal pilone di cemento all'avvitamento della lampadina oppure l'appalto non lo può avere.
Altrimente poi quando si ci accorge dell'infiltrazione mafiosa comincia lo scaricabarile tra appaltatore e sub-appaltatore come sta già avvenendo con l'EXPO.

Torquato Apreda 08.07.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Cioè Cantone, con la sua ATAC adesso sta indagando su una presunta omissione di dichiarazione dei redditi della neosindaca Raggi quando faceva consulenza, PER 5.000€ e minimizza sulle infiltrazioni mafiose di Expo ??? Una schifezza immonda !!!

Mauro5* 08.07.16 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Mafia batte Expo 1 a 0. E pensare che c'era pure Cantone a vigilare.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 07.07.16 16:35| 
 |
Rispondi al commento

non dimentichiamo lo stadio della roma la tav lo svincolo firenze metro e tutti gli appalti publici che possiamo fare dai che ancora qualcuno in giro c'e da foraggiare

calogero b., la spezia Commentatore certificato 07.07.16 11:57| 
 |
Rispondi al commento

DAI SU PRESTO FACCIAMO LE OLIMPIADI !!! ASSICURIAMO APPALTI SENZA MAFIOSI !!!
... CHE PALLE PERO'DIRE SEMPRE "NOI LO AVEVAMO DETTO": NON MOLLIAMO

salvatore t., roma Commentatore certificato 07.07.16 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la "coda" di EXPO e di altre situazioni dove il denaro è il PADRONE stanno dimostrando che co troviamo in presenza dell'ennesimo flop all'italiana.
Propongo, per ogni manifestazione, opera pubblica da attuare, che ci vengano rese note (a tutta Italia) le spese che si sono sostenute e che si dovranno sostenere e, periodicamente, (ogni 3 mesi) formulare un rendiconto dettagliato su tutto quello che è stato attuato, con l'utilizzo della somma stanziata. Detto "bilancino" dovrà essere di semplice lettura e di facile e semplice interpetrazione. Da tutto quanto si comprende che bisogna stare molto attenti a chi si affidano le esecuzioni dello OO.PP. ed a come ci si muove.
Occorre responsabilizzare al massimo i vari gradi dirigenziali, (non come avviene attualmente che vi è uno scarico delle proprie responsabilità, addebitando "all'altro" gli errori) senza "vie di fuga" per molteplici o sibilline interpretazioni.
Tutto ciò dovrebbe essere un "antidoto" alle attuali ruberie per cui un gruppo di espertissimi commercialisti di fiducia, dovranno lavorare da supervisori su tutte le operazioni contabili.
Tutto ciò non sarà semplie e facile da attuare, ma con molta volontà sarà possibile.
Affido questa mia idea al "direttorio" del M5S perchè, se lo ritenesse idoneo, si attivi per applicarlo

marcello acquaviva 07.07.16 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Chiedete le dimissioni di Cantone, cosa controllava se ci è voluta la magistratura a scoperchiare il marcio!!!!!!!!!!!

Daniele ., Gallarate Commentatore certificato 07.07.16 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo, Milano è andata.
Se contano soltanto i soldi non ci può essere alcuna rinascita per la città, per nessuna città.
La Procura di Milano, roccaforte della legalità, è vista con diffidenza, se non con ostilità, perché svela la realtà criminale sottesa alla rappresentazione dell'evento di massa chiamato EXPO.
Milano si è consegnata mani e piedi ai comitati di affari che raccontano all'Italia la favola mai tramontata della Milano da bere.

M. Mazzini 07.07.16 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al M5S ....finirà il tempo degli onori per tutti questi galantuomini......

nunzio bozza 07.07.16 02:19| 
 |
Rispondi al commento

tra pochi mesi sarà passato un anno da fine expo 2015. Sala ha presentato TUTTI i dati riguardanti l'avvenimento?????
Oppure ora che è sindaco ha la scusante per giustificare l'impossibilità di presentare il consultivo della manifestazione??
Tanto ...... non è che si debba essere degli Einstein per capire che c'è uno sbilancio tra spese e profitti .
Quindi ci dica il neo sindaco di Milano, a quanto ammontano le perdite???
A qualche bel milioncino (o qualche centinaia di milioncini) di euro??
Quanti???

mario 07.07.16 01:17| 
 |
Rispondi al commento

quando un gruppo di persone si associa per procurarsi privilegi è associazione mafiosa Lo sono anche i partiti quando hanno come finalità l' occupazione di cariche pubbliche
Esiste un solo modo per eliminare questa piaga Stabilire per legge il limite di guadagno possibile su un appalto pubblico
I costi sono esattamente determinabili basta usare i metodi e i sistemi usati nelle produzioni industriali
Eliminati gli illeciti guadagni la corruzione muore da se

bruno Devecchi 06.07.16 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Cantone, raccontaci un'altra super cazzola!!

adriano 06.07.16 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma non c'era il magistrato Cantone a vigilare su Expo?.

Giancarlo giovando 06.07.16 19:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sala l'incapace subito a casa con tutti gli altri politici falliti italioti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.07.16 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Una volta ancor più ci fanno capire a cosa servono
in questa ytaglya delle raccomandazioni le grandi opere come
campionati del mondo, giubilei, olimpiadi, trafori tav, ponti su stretti,
expo con tutto il cocuzzaro mafioso al seguito!

Grazie alla Guardia di Finanza, alla Procura della Repubblica di Milano,
grazie Movimento Cinque Stelle.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 06.07.16 18:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cari amici 5 stelle io vivo a milano peccato per il nostro Gianluca Corrado io sono andato al l'arco del trionfo di Milano abbiamo incontrato in piena alluvione era già una tristezza, io lo sempre detto che Milano per il MV5S è molto difficile. È cosi fredda che fa Paura!!! Non si vive più fin quando siamo in mano da questa Sinistra è Destra ci anno blindati non usciamo più di casa non tanto per paura!!! Ma perché e spenta vedo solo queste Gip Militare avanti in dietro stranieri e italiani con bottiglia di birra in mano che poi da incivili lo lasciono sul marciapiede è questo sono i Milanesi non fregano nulla se questi porci rubano Maroni xpisapippa, Sala, Parisi. I Milanesi non conoscono dignità onestà solo perchè sono proprietario 70 x100 di case bensì sono egoistici fino al midollo i giovani chiedo sempre i soldi hai loro genitori senza vergogna è vanno avanti cosi fin quando i genitori vivono. Ecco perche continua a votare questa gentaglia in parte per ignoranza in parte le alte Borghesia per interesse convenienza non interesse se cè la mafia basta fare l'affare!!! credetemi questa è una città molto difficile ma facile per il pregiudicato berlusconi che esce dall'ospedale già parlando male Male il MV5S.... cari amici 5 stelle sono questi i fatti milanesi buonasera franco WMV5S


È in azienda di Bergamo con 70 dipendenti è fallita non prendendo circa 8 milioni di euro ergastolo subito

Matteo cattaneo 06.07.16 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Qualcuno starà dicendo che piove sul bagnato, ma dovrebbe abbattersi una BUFERA, come quando in un piazzale non è sufficiente il secchio allora si va di pompa per lavare questa Italia sporcata fino all'inverosimile. Mi congratulo con le forze dell'ordine e Procura, anche se temo delle connivenze all'interno che al momento giusto vanificheranno alcuni provvedimenti, magari i più scottanti..... Che posso dire da cittadino ONESTO.. FORZA ITALIA, proseguiamo con le partite, questa volta giocate da: ITALIA-MAFIA, ITALIA-PD, ITALIA-CORROTTI. UN CAMPIONATO UNICO AL MONDO, Non c'è nemmeno la coppa, devono ancora inventarla...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 06.07.16 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Poverini, i politici, hanno uno stipendio così basso che sono costretti a prendere mance per integrarlo.

giorgio peruffo Commentatore certificato 06.07.16 17:42| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sala si dovrebbe dimettere!

Cecilia ., Cagliari Commentatore certificato 06.07.16 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente è sempre dopo, a cose fatte, a crimine avvenuto, che ci si muove. E non può essere diversamente perché il grande affare EXPO (per le mafie non per il Paese) doveva compiersi.
Ma il marcio è nelle teste della maggioranza benpensante, quella che di queste inchieste proprio non ne vuole sapere. Infatti si sapeva tutto prima e durante EXPO, ma non si doveva mettere mano e testa in quegli appalti e sub appalti, nessuno se la sentiva di accollarsi la responsabilità del fallimento di EXPO.

Pietro Rotai 06.07.16 17:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori