Il Blog delle Stelle
La scomparsa dell'industria nazionale

La scomparsa dell'industria nazionale

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 196

di MoVimento 5 Stelle

La produzione industriale, principale indicatore di salute di un'economia, torna in negativo. A maggio segna un -0,6% sia rispetto ad aprile sia rispetto al maggio del 2015. Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori dell'attività estrattiva (-13,5%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-9,7%) e delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-6,5%). Il Bomba racconta da mesi una bella favola agli italiani: parla di ripresa, di meraviglie del Jobs Act e di crescita. La realtà è molto diversa. Nel 2015 l'Italia ha beneficiato di condizioni esterne molto favorevoli che, mentre evaporano, lasciano sotto gli occhi di tutti i fallimenti del Governo. Basti pensare che lo scorso anno il prezzo del petrolio è calato molto più del previsto, la Bce ha iniettato liquidità nel sistema e l'euro, di conseguenza, si è svalutato. Tre fattori che hanno favorito l'economia italiana indipendentemente dall'azione di Governo. È lecito pensare che senza la spinta esterna anche il 2015 si sarebbe chiuso in recessione, dato che il Pil è cresciuto comunque di un misero zerovirgola.
Il 2016 costringerà il Bomba a gettare la maschera. Tra Brexit, rallentamento cinese e sofferenze bancarie la spinta esterna non verrà più in soccorso del Governo. Basti pensare che secondo le previsioni governative di ottobre il Pil 2016 sarebbe dovuto crescere del +1,6%. Già nei primi mesi dell'anno, però, i maggiori istituti statistici nazionali e internazionali rivedevano la stima al ribasso e l'Istat a maggio la abbassava di 0,5 punti, all'1,1%. Altri due mesi e la stima scende ancora. Prometeia ha corretto il Pil 2016 al +0,8%, la metà esatta della stima del Governo, e siamo appena a luglio. Il pessimismo, tra l'altro, si estende anche agli anni successivi. Secondo un'altra società di ricerca, Ubs, solo la Brexit potrebbe costare agli italiani lo 0,7% del Pil di qui al 2019, vale a dire circa 10 miliardi di euro di ricchezza. Scenari che non considerano il fallimento di una grande banca italiana come Mps, che è invece nell'ordine delle cose, anche perché il Governo, stretto nella morsa europea dell'austerità, non può e non vuole reagire come si dovrebbe.
Queste ampie oscillazioni del Pil stimato sono il prezzo della globalizzazione. L'economia italiana si è aperta sempre più all'integrazione commerciale e finanziaria e ha partecipato ad una competizione nella quale può solo uscirne malissimo, rinunciando a fondamentali strumenti economici e monetari. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: salari fermi, rapporto debito/Pil in costante crescita, profitti e produttività in calo, svendita delle imprese strategiche nazionali pubbliche e private, smantellamento dello Stato sociale e tagli indiscriminati a Sanità, Istruzione ed Enti locali.
È ovvio che la produzione industriale ristagni, che il personale qualificato emigri e che il sistema bancario rischi di crollare sotto una montagna di sofferenze prodotte dal fallimento dei debitori (famiglie e imprese). L'Italia si sta lentamente ma inesorabilmente de-industrializzando; il pilota automatico inserito dalle élite europee e sorvegliato a distanza dal Bomba non cambierà direzione di marcia. Sta a noi farlo.

banneri5s2016.jpg

12 Lug 2016, 17:06 | Scrivi | Commenti (196) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 196


Tags: disoccupazione, economia, industrializzazione, M5S, MoVimento 5 Stelle

Commenti

 

Le aziende italiane hanno delocalizzato per andare a produrre nei paesi del terzo mondo dove i lavoratori spendeno pochi centesimi per i lavoratori e per le tasse! D'allabbigliamento al cibo alle automobili, che poi importano e vendono in Italia! Un piano politico imprenditoriale ben studiato che comprende tutte le categorie industriali, un esempio sul sistema e' la categoria abbigliamento l'invasione de negozi HM Zara oviesse permessa dai politici al governo che vendono solo vestiti fabbricati nei paesi del terzo mondo,

giorgia vitale 18.07.16 11:53| 
 |
Rispondi al commento

OT

rimprovero bonario a chi ha impaginato questo post

nell'immagine a colori della bandiera c'è scritto

PRODUZIONE INDSTRALE -0,6%

ora l'impaginatore poteva avere due soluzioni

o rimpicciolire il carattere in modo che la scritta tutta su una riga occupasse meno spazio così ci stava la I nella parola "industriale"

o mettere le due parole su due righe diverse

colgo l'occasione x salutare lo staff

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 13.07.16 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora una volta mi pare non ci sia la volontà di parlare chiaramente. Di provare a risolvere i problemi con semplicità, senza per questo essere tacciati di semplicismo.
Che la produzione industriale italiana sia colata a picco dopo la caduta del Muro penso non si possa negare ormai.
I costi di produzione in certe zone del Mondo, anche all'interno dell'UE, sono troppo più bassi per non ingolosire gli imprenditori, già golosi di loro, peraltro. Possibile soluzione, da adottare in concerto agli altri Stati però, l'istituzione di dazi doganali.
Non possono stare nello stesso mercato due economie diverse.
L'etichetta Made in Italy (già scritto in inglese non si può vedere) è diventata una porcata. Diamo un vero protocollo per il suo ottenimento. Tutti i prodotti e tutte le trasformazioni devono essere italiani. Altrimenti niente Made in Italy.
Diamo vero sostegno al mercato interno, inoltre.
Ma, parte della responsabilità, secondo me, va affibiata ai consumatori che, appena possono, volano su Amazon ad acquistare il prodotto meno costoso, al netto della qualità.

Nicola T Commentatore certificato 13.07.16 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Scusate,

perchè invece di guardare al dato con pessimismo non lo guardiamo sotto questo punto di vista:

A) Il mondo, da quando è cominciata la Rivoluzione industriale alla fine del XVIII secolo in Inghilterra, è diventato per molti versi, peggiore.

Per quali versi?

1) Urbanizzazione selvaggia. Essa ha favorito per tutto l' orbe terrestre l' insorgere delle megalopoli, con intere aree di bidonville ricolme di miseria; in Italia c' è stato lo spopolamento delle campagne, l' abbandono dei campi, la decadenza dei piccoli comuni che rappresentavano la tessitura principale della vita sociale italiana.

2) L' impatto ambientale. Essa ha distrutto specie vegetali, animali e distrutto la vita di milioni di persone a causa di tumori, per l' espropriazione dei terreni a causa degli interessi maggiori delle grandi compagnie agricole. Il pianeta, ad oggi, è avvelenato, come se qualcuno vi avesse iniettato con una gigantesca siringa dosi di veleno che stanno distruggendo molti, troppi equilibri.

3) I ricchi, per mezzo dell' industrializzazione dell' economia e della liberalizzazione dei profitti, ad oggi non sono più semplicemente "ricchi", ma - secondo uno studio - dal prossimo anno deterranno già più della metà dei beni globali che il 99% degli abitanti di questa terra nel suo insieme dispone.

Ora, l' industria cala in Italia? Bene, l' agricoltura cresce. Guardata le statistiche riguardo a come cresce: sono giovani, con mezzi informatici appropriati, investimenti scelti: hanno bilanci positivi. Creano lavoro, curano l' ambiente, lo mettono a reddito.

E' evidente che l' agricoltura è la risposta ai tre problemi creati dall' industrializzazione.

Dobbiamo entrare in una nuova mentalità: quella antica come l' uomo, e che ci viene proposta da chi ci ha creati: "Prendetevi cura della terra; coltivate il giardino".

E' questo il futuro dell' umanità, non perchè qualche brillante economista o idealista l' abbia scoperto: ma perchè il suo più autentico passato e trascorso.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 13.07.16 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il caldo, si sa, i palloncini si sgonfiano. Ed e' proprio quello che succede puntualmente ogni anno al PIL e agli altri indicatori dell'economia italiana. E' il "mercato" interno che non tira mentre quello internazionale non ci favorisce. Ed e' sul nercato che dobbiamo ragionare, sulla sua dittatura economica, sul ruolo dello Stato e della societa'. Nessuno puo' piu' negare che il mercato lasciato a se stesso non funziona, non produce abbastanza ricchezza e per di piu' la distribuisce in modo perverso. Cio' che manca ormai da molti anni nel quadro socio-economico italiano e' la presenza dello Stato, piu' precisamente di un governo capace di orientare, stimolare, correggere il mercato da una parte e dall'altra di riequilibrare la distribuzione della ricchezza nazionale con criteri di equita' e di stimolo ai consumi. Le misure necessarie sarebbero quelle che ci raccontiamo da tampo ma che il governo Bomba non sente neppure, tutto concentrato sulla sua filosofia elitaria, elettoralistica, di breve o brevissimo periodo. Da tale filosofia non possono venire interventi organici ma solo azioni spot, frammentarie, pallitivi temporanei e anche percio' inefficaci.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MACROECONOMIA E LA CRIMINALITA'
Cosa e'successo e' ormai scientificamente provato, ma anche se non lo fosse per la maggior parte degli italiani basta guardarsi nel portafoglio confrontarlo con quello che avevano nei periodi precedenti .
Puntualizzo solo una affermazione che forse sfugge ai piu': la macroeconomia azzecca previsioni ed e' una scienza se gli “attori” che lavorano “nel mercato” si comportano in modo “economico” non in modo “criminale” .
Se vi sono “volonta'” in grado di modificare l'andamento del mercato per ottenere un risultato di egemonia economica il lavoro dell' economista non ha base per operare .
Oggi abbiamo le prove che nel 2011 vi e' stato un attacco alla gestione della finanza del governo italiano per favorire il passaggio dei titoli tossici greci dalle banche di Francia e Germania .
Pochi attori molto grandi in competizione sulle risorse del pianeta giocano sporco con l'intento di farsi fuori (es. la Germania con l'Italia ) senza farsi male (senza usare mezzi bellici distruttivi delle cose ) .
Pertanto:
quando un “amico” vi rifila una cambiale cabriole' mica lo invitate a cena .
Se i trattati europei che abbiamo sottoscritto servono anche agli italiani ben vengano .
Se creano piu' problemi di quelli che risolvono e' meglio ritrattarli o denunciarli .
Piu' Europa abbiamo immeso nella nostra normativa piu' problemi abbiamo creato agli italiani .
Perche' continuare sulla strada dell'Europa se poi non ne traiamo nessun vantaggio ma solo importiamo problemi di altri o vengono amplificati i problemi creati da noi ?
Pertanto: scendiamo dal tram prima che vada a sbattere o che ci lascino in mutande del tutto.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 13.07.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Mentre l'economia italiana è in regressione industriale del 6% negli ultimi 10 anni, quella tedesca è aumentata del 6% negli ultimi 10 anni. Il nostro made in Italy, la nostra tecnologia, l'inventiva delle nostre PMI, in poche parole il nostro saper fare è stato sacrificato in nome della U.E. Mentre l'economia tedesca cresce in tutti i settori quella italiana decresce parallelamente. Allora è chiaro, o mandiamo al Governo persone capaci e serie, che amino il nostro Paese, oppure sarà la nostra fine, finiremo per fare i portaborse dei tedeschi.

Giuseppe Antonio Nero 13.07.16 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i parametri economici volgono al peggio! Ma come si rimedia ? I leaders di M5S ,a cominciare da DI BATTISTA e DI MAIO sostengono che si deve combattere dall'interno della UNIONE EUROPEA. Con i trattati stipulati l'Italia si è vista imporre limitazioni alle produzioni agricole ;con l'euro ha abbandonato la capacità di attuare POLITICA MONETARIA. Nella UNIONE EUROPEA non c'è modo di uscire da questo incubo,GBR DOCET ed i premi nobel per l'economia sono favorevoli all'uscita.

paolo d., Pescara Commentatore certificato 13.07.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

La scomparsa progressiva delle industrie in Italia
avviene ininterrottamente da oltre trent'anni
Qui nella mia città sono scomparse 7 grandi manifatture
già negli anni ottanta del secolo scorso
Fin da allora delocalizzavano in Romania e Albania produzioni di aguglieria il tappetificio famosissimo finì in Belgio
L'ultima esistente di un prestigiosissimo marchio è stata ceduta ai francesi. Sono rimaste solo piccole aziende metalmeccaniche
La città sta morendo dopo una lunga agonia
Inutile piangere sul latte versato è il mercato liberale , bellezze !
Vi piace la borsa di Milano dove le SPA vengono soppesate e vendute. Vi piace il mercato delle vacche ?
Come è che giornalmente le televisioni spendono sempre molto più tempo in informazioni sull'andamento del mercato azionario
Ai cittadini operai e pensionati e contadini interessa molto il mercato delle vacche.
Sapete come raccontava Il buon Toto' " quest'anno c'è stata una moria delle vacche" "punto" " punto e virgola, ... Ma si abbondiamo"
Quello che deve essere imperativo è arginare le privatizzazioni dei settori strategici e dei servizi relativi ai diritti dei cittadini sanciti in costituzione
Con piccole ed inavvertibili disposizioni Ancor prima che venga accettato il TTIP
Stiamo squagliando come i ghiacciai delle nostre montagne

Rosa Anna 13.07.16 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tu la sai lunga, io non mi sono mai suicidato una volta da quando sono disoccupato, non ho nulla a parte la libertà e sto meglio di prima quando invece mi suicidavo spesso perché facevo 11 (dodici) ore al giorno (troppe) in fabbrica incluso sabato (sabato metà). Si suicidia chi ha tutto, troppo, non chi perde tutto, 'meno hai più sei libero' recita un proverbio zen.



@libcanova
quelli che stai indicando tu ..non sono imprenditori..e neanche si suicidano.

Quelli che sto indicando io, sono imprenditori che come gli operai, che rimangono senza lavoro, si suicidano perchè non vedono altra via d'uscita.

Tu stai vedendo in una determinata categoria...quello che "ti interessa vedere".....ed è fin troppo facile.
TROPPO FACILE
Anche mio nonno lo saprebbe fare....

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.07.16 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pongo una domanda da persona comune e profana
Se qualcuno mi può rispondere, grazie
Quando la U E stanzia 180 milioni di euro
per costruire un opera in Italia
Questa transazione come avviene ?
Il denaro rimane depositato
o giacente presso delle banche ?
Perché mi sorge il dubbio di possibili speculazioni
Troppi ritardi per mancate esecuzione dei lavori

Rosa Anna 13.07.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli attacchi a Minenna da parte del PD sono mooolto motivate..toglierselo di torno perche' mooolto " scomodo"......

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/chi-fa-spia-non-figlio-maria-presidente-consob-vegas-78102.htm

"Domdina" al PD ma Giacchetta sta ancora in parlamento oltre che al comune all opposizione..?? Si !!


http://roma.corriere.it/notizie/politica/16_luglio_13/minenna-rinuncio-stipendio-ma-polemica-doppio-incarico-0beef402-4861-11e6-9c18-dd6019c078c3.shtml

Incasnero 13.07.16 10:10| 
 |
Rispondi al commento

...Gli imprenditori si suicidano, per forza, pensano di risparmiare tempo assumendo tramite la setta delle agenzie interinali agricoltori africani menefreghisti e inadeguati per lavoro d'officina e allora suicidatevi e andate affanculo, siete voi la prima causa di tutto questo, altro che vittime delle banche.



produzione Industriale italiana dal 2000 ad oggi


l'Italia in discesa libera..grafico

http://www.programmazioneeconomica.gov.it/wp-content/uploads/2015/05/1.41.png


http://www.programmazioneeconomica.gov.it/2016/04/19/andamenti-lungo-periodo-economia-italiana/#Produzione industriale


Al sud binari unici arrugginiti e pericolosi. Matera capitale della cultura senza ferrovia(Forse meglio cos+, visti i risultati). Al nord TAV per far viaggiare una mozzarella a 300 all'ora, e tutte le moderne ferrovie.
E vogliono fare pure quella ca22ata di ponte su uno degli stretti più pericolosi.
Prima che venissero i savoia a portare la LORO civiltà ed a fottersi le ricchezze, in campania c'era la prima ferrovia d'Italia, I Borboni erano monarchia, ma erano all'avanguardia per molte cose che all'epoca nel resto dell'Italia non si immaginavano nemmeno. Le capitaali culturali erano Napoli e Parigi.
Che maniata e' strunz.

Giovanni F. 13.07.16 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'industria soffre anche perché ormai è gestito tutto dalla setta delle agenzie interinali, impossibile trovare lavoro nell'industria nonostante l'esperienza e la volontà, templi biblici, personale ridicolmente nullafacente, ovviamente incompetente dei mestieri e pressato. Ormai si fa tutto con Whatsapp, due parole e un file e via, a chi cazzo servono più ste agenzie stento ancora a capirlo... Noi italiani abbiamo scoperto l'America ma parlano spagnolo, ho detto tutto...

libcanova 13.07.16 09:19| 
 |
Rispondi al commento

STIGLITZ: FUORI DALL’EURO

Degli Stati Uniti d’Europa? A guida tedesca? Con una popolazione doppia di quella degli USA? Con una potenza economica? E una coesione sociale? E una moneta che potrebbe divenire riferimento nelle transazioni internazionali? Un centro di scambi primario? E anche un apparato militare? E potrebbe prendere decisioni proprie. Ed ostacolarne altre? E...E...E…
Vai Stiglitz. Tra un mesetto andra’ Krugmann. E poi altri. Del resto, il premio Nobel, quello che vi abbiamo dato noi, quello che dite voi e’ vangelo.

tomi sonvene Commentatore certificato 13.07.16 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Chiamate 'a Polizzia, (chè ho visto 'no sciacallo salre su de 'n vagone....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.16 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Euro = No moneta sovrana = No fisiologici aggiustamenti di cambio = Moneta ipervaluta per paesi PIGS (Italia) e ipovalutata per Germania = Prezzi fuori mercato dei prodotti e servizi italiani = Crisi della produzione italiana = Indebitamento dei privati = Crisi bancaria = Crisi dello stato italiano, bail-in, bail-out

Adriano Stefani 13.07.16 08:43| 
 |
Rispondi al commento

La strage avvenuta ieri in Puglia ha un colpevole morale certo: Niki Vendola, troppo impegnato da anni x favorire la famiglia Riva.
Essendo stato lui il Governatore della Puglia dal 2005 al 2015, ed avendo a disposizioni le risorse della Comunità Europea per il raddoppio di quella tratta già dal 2007, ha invece pensato solo agli interessi che giravano intorno all'Ilva, o alla questione della stepchild adoption.
Chiaramente l'informazione non ha preso per la gola Vendola (o Emiliano), perchè non è un soggetto appartenente alla destra politica, ma se la strage fosse avvenuta in Veneto, come avrebbero eperto tutti i TG ed i giornali?

gianfranco chiarello 13.07.16 08:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è solo perdita di manifatturiero-industria, ma anche di agricoltura, terziario e terziario avanzato, personale strategico verso paesi esteri.

La politica economica da diversi anni ad oggi, ha lavorato per distruggere l'economia di una nazione.
Per ordine di chi o cosa? Perchè non è solo per effetto della globalizzazione. Anche la Germania affronta la globalizzazione, anche l'Inghilterra indipendentemente dal brexit, ad esempio.

Gian A Commentatore certificato 13.07.16 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Avete deciso di fare harakiri ?
http://www.repubblica.it/politica/2016/07/13/news/mariti_fidanzate_e_amici_degli_amici_la_parentopoli_m5s-143955443/

Emilio Bertrando 13.07.16 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

_________


_________


.....la solita formula usata prima delle Elezioni dai governi del Establishment !

prima del Brexit uccidono una parlamentare donna che voleva rimanere e lascia 2 bambini...

poi Erdogan fa un'attentato uccidendo decine di protestanti...

poi Holland con il giornale satirico piu 130 morti uccisi in un concerto prima delle Elezioni...

poi 49 morti in discoteca uccisi per salvaguardare i democratici di Hillary..

poi neri uccisi in una chiesa cattolica negli US..per creare tensioni tra razze e religioni...

poi uccidono decine di ricoverati per avere accesso (legalmente) agli iphone e tenere vivo il loro gruppo ISIS per poi farsi grandi nelle conferenze stampa organizzate dal Establishment..

poi Black Life Matters dove mandano uno ad uccidere 5 poliziotti per la solita Conferenza stampa salva politici salva Establishment...

..ed oggi abbiamo 20 morti di uno scontro tra treni salva referendum o salva Rexit (Reanzi exit)

che puntualmente si presenta in zona per mungere la "tragedia" ...


_________


.....la solita formula usata prima delle Elezioni dai governi del Establishment !

prima del Brexit uccidono una parlamentare donna che voleva rimanere e lascja 2 bambini...

poi Erdogan fa un'attentato uccidendo decine di protestanti...

poi Holland con il giornale satirico piu 130 morti uccisi in un concerto prima delle Elezioni...

poi 49 morti in discoteca uccisi per salvaguardare i democratici di Hillary..

poi neri uccisi in una chiesa cattolica negli US..per creare tensioni tra razze e religioni...

poi uccidono decine di ricoverati per avere accesso (legalmente) agli iphone e tenere vivo il loro gruppo ISIS per poi farsi grandi nelle conferenze stampa organizzate dal Establishment..

poi Black Life Matters dove mandano uno ad uccidere 5 poliziotti per la solita Conferenza stampa salva politici salva Establishment...

..ed oggi abbiamo 20 morti di uno scontro tra treni salva referendum o salva Rexit (Reanzi exit)

che puntualmente si presenta in zona per mungere la "tragedia" ...

John Buatti 13.07.16 06:00| 
 |
Rispondi al commento

...
----

finche' ad amministrare le regioni avremo gente che dice screening dovendo dire streaming
---
non ci sara' speranza nessuna speranza
il mistero e' cosa stanno a fare, perche' non vanno al diavolo assieme a chi li ha messi ad usurpare

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.16 05:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il bomba e membri governo si sono recati sul luogo del disastro ferroviario per portare la vicinanza della nazione ai familiari delle vittime.
"Sicuramente" ci sono andati in treno vero????
Vabbè, ero ironico, è chiaro che non hanno perso occasione per farsi una bella gitarella sul nuovo aereo (costatoci 175 milioni di euro) privato del bomba.
Chissà che bella "comitiva".

mario 13.07.16 02:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ItaGlia terra di conquista .. di multinazionali che stanno acquistando in blocco ormai tutto il comparto produttivo ..

Grandi investimenti sotto l'occhio vigile del parassita di turno ( che invece di tutelare il territorio e i cittadini ) , si presta a qualsiasi bassezza pur di far arricchire illegalmente chi gli garantisce mazzette per voltarsi dall'altra parte ..

Una volta lucrato entrambi , si dismette , si fallisce .. e avanti un'altro ..

Montedison cede a Solvay .. Dopo l'acquisto Solvay dichiara .. Ma come facciamo a lavorare se le fosse per scaricare i veleni , gli scarti di produzione , le avete già riempite tutte ?

Hanno ragione , quando si investe in ItaGlia , per portare al massimo il profitto , ci si aspetta che si possa scaricare merda ovunque .. non si fa così !!

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 02:06| 
 |
Rispondi al commento

✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 13.07.16 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Dipende..
Quanto sta al cambio attuale un voto in Puglia? 0.3 ? 0.4 ?
Da qualche altra parte è 1.4/1.5
Il tizio che timbra con la scatola in testa lo sa.
Così ci sarà un secondo binario orfano mentre un neonato può avere due padri.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

¡¡¡Hola egregia Virginia Raggi✰✰✰✰✰!!!

Mesi fà Vi ho già dato questo consiglio:

conosco un Presidente della Repubblica (con un pil del 6% annuo)
che ogni fine settimana produce decine di visite a sorpresa in un anno .
Quello non è terrorismo É GIUSTIZIA SECONDO LA LEGGE!

Consiglio di insistere con blitz risolutivi in giro per Roma.

Buenas Noches y Buen Trabajo!


W ROMA: https://www.facebook.com/virginia.raggi.m5sroma/videos/613491168833336/

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensierino della notte fuori tema

Di Maio è bravo, ma anche Dibba non è da meno... spero ci sia posto per tutti e due.

Notte.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.07.16 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

declino industriale

- quando c'era la guerra fredda noialtri avevamo una fabbrica di auto in URSS che era il "nemico"
(Togliattigrad- prod. zigulì alias fiat 124)

- adesso che c'è la pace e la globalizzazione alla Russia nun je potemo vennè manco un arancio ^_^

intanto hanno trovato AK74 in America , quasi sotto casa de obabomba che vieta commerci con la Russia, pare che fosse in offerta speciale, paghi uno ne prendi due ...


ps: in Romania c'è la Dacia auto con motori renault , e assistenza renault ... pure...
noi abbiamo la FCA di minkionne con la tipo new costruita in Turckia - la 500 in Polonia e Serbia e solo la Panda a Pomigliano ...

pijatevela con l'euro ... eeeh !


La conclusione è una sola:
pd, fuori dalle palle! Con tutto lo sdeng!!!

Giovanni F. 12.07.16 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Me la perdonate la battuta? (tanto ormai)

"E poi ci si chiede del perchè uno si droga".


UE..Il doppio giochista Barroso...

http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2016/07/12/barroso-a-goldman-sachs-critiche-anche-da-ombudsman-ue_a86bc69d-d1eb-4332-814d-a0a9403d4165.html

Incasnero 12.07.16 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Per noi in realtà' c'è' rimasto molto poco da fare.....il sistema governativo italiano permette ai politici di fare decreti o leggi per derubare i cittadini, privarli dell'assistenza sanitaria pubblica che meriterebbe con tutte le tasse che paga, e non controlla le banche che di anno in anno stanno aumentando nel ladrocinio di soldi dei loro risparmiatori, vendendogli titoli truffa o facendogli fare investimenti per perdere i loro risparmi......in questo triste quadro, creato ad arte dal sistema dei politici italiano, non c'è' iniziativa di correzione che valga la pena fare.....i cittadini però', già' dalle ultime elezioni, hanno dato un segnale....hanno capito che si può' cercare di arginare il dissanguamento pubblico SOLO fermando i politici....solo dando il voto al M5S......che invece le regole se le danno, le rispettano, e discutono leggi e bilanci con i loro cittadini prima di prendere qualsiasi decisione....a garanzia delle promesse elettorali che MAI vengono eseguite da quest'associazione a delinquere Politici/Banche.......e' l'unica certezza che abbiamo.....fermare i politici e cambiare il sistema.....non la costituzione......

fabio S., roma Commentatore certificato 12.07.16 22:04| 
 |
Rispondi al commento

me so visto n'attimo la tragedia ferroviaria di oggi sul TG2 ...

a parte i soldi che se so magnati ... da anni, er vendola c'ha comprato pure un "bambinello" (aò, non me bannate puro qua per la battuta sessista, eh)

ma stanno alla canna del gas pure come macchinisti, se capisce da se che uno dei due nun ha visto ne' il segnale rosso e manco l'altro treno ...visto che je entrato dentro .. (come ha detto lo speaker)

povera Italia come stamo messi a cazzo !


Cordoglio alle famiglie colpite da questa tragedia, che nel 2016 non dovrebbe assolutamente succedere!!!!

PERCHÈ NON è scattato il freno automatico?
Perchè il capostazione comunica con il fax?
Perché dobbiamo assistere a queste tragedie inutili nel 2016?

QUì se non si cacciano i tutti i apponi, ladroni, corrotti e mafiocriminali, questa i Italia va in mille pezzi!!


Più tempo gli lasciamo a disposizione è più difficile sarà rincollare i mille pezzi!

Cacciamo via sti apponi raccomandati da tutti i posti di comando prima che sia davvero la fine..

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://m.huffpost.com/it/entry/10945828

Incasnero 12.07.16 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Ditelo a me che sono di Piombino. Il Bomba ha promesso l'albergo ci ha fregato e l'acciaieria sta morendo. Ma la disoccupazione non è Un problema vero? L'importante è salvare banchieri e sottostare alla Troika di m.

Marco M., Piombino Commentatore certificato 12.07.16 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡Hola egregio Blok Paciente✰✰✰✰✰!!!

State sereni!

Matteo Renz¡ & tutto il cocuzzaro stanno ancora asseragliati
nei loro aerei, nei loro elicotteri, nei loro villoni con piscina,
nella loro ipocrisia galoppante protetti da ignavia e informazione deviata...
e la gggente sta ancora aspettando il voto per mandarli a casa.

Susanna Camusso, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo, Francesco Paolo Capone
(quest'ultimo scelto per il cognome altisonante) oggi li avete sentiti??
Sì sì, son proprio loro i veri personaggetti che si sono calati nel demenziale ruolo
di salvatori dei lavoratori prima, durante e dopo che due treni carichi di
poveri disgraziati, guidati da poveri disgraziati si lanciassero a tutta velocità
uno contro l'altro per sacrificarsi ancora una volta in un disperato grido di dolore e di morte.
Sì sì, son proprio loro i personaggetti che "vegliano" sulla definitiva scomparsa dell'industria nazionale!
Sono coloro che vegliano affinchè tutto il bene dello Stato sprofondi nella più oscura delle statistiche.
Domani pubblicheranno un'agenzia di cordoglio ma oggi è già troppo tardi!
Cari, gloriosi sindacati confederali, veri falliti di governo da decenni.

AAA:
affittasi, svendesi, asfàltasi territorio ytagly-ano,
benvenuti delinquenti istituzionali e decrepite tratte a binario unico!

Citofonare Matteo presso Presidenza del Consiglio - Roma - Ytaglya.


Non ho sentito dire dai TG che la tratta del sinistro è Privata!!!
Voi avete sentito qualcosa?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.07.16 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...- .. ...- .- / .-.. .- / .-.. .. -... . .-. - .--.-

Al 12.07.16 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Ma Michele Emiliano ...... è già in ferie ????
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 12.07.16 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, non sbagliate a Roma, vi voto e vi voterò sempre, ma non sbagliate a Roma, è troppo importante, aiutate e sosteete la Raggi, Roma è impossibile da governare, aiutatela! roberto graziosi


http://mobilita.regione.puglia.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=11503:la-puglia-viaggia-sulle-linee-della-sicurezza&Itemid=127

id &as Commentatore certificato 12.07.16 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORATO - ANDRIA

Binario unico con via libera telefonico. E tutti disperati. E si indaghera' per trovare il colpevole.

Un secondo binario, o una operativita' affidabile NO. In compenso assumere innumerevoli stipendiati in qualche NULLA di ogni citta', e nominarli immediatamente dirigenti con divieto di fare qualsiasi cosa e dargli anche indennita' e pensioni e trasferte e missioni, questo SI.

Sarebbe interessante verificare quante situazioni simili ci sono in GERMANIA o NordEuropa.
In questa italia, le situazioni piu' disperate si susseguono senza tregua. Chi perde lavoro, chi risparmi, chi salute, chi muore...MA una certa parte di relazionati ai politici rivendica TRATTAMENTI migliori...
Chi cerca il bene dei cittadini DEVE fare funzionare lo Stato e gli statali, e ad un CORRETTISSIMO costo. Allora si troveranno soldi per migliorare queste situazioni CONTRO e per abbassare tasse e permettere il ritorno della VITA su questa penisola, ben saldamente ormai, nelle mani dei peggiori PARASSITI

tomi sonvene Commentatore certificato 12.07.16 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scommettiamo che il più alto della gerarchia che pagherà sarà un vice sostituto sottocapo interinale a part time?

maidomo 1 Commentatore certificato 12.07.16 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Il poliziotto prende il virus mortale: accoglie l'immigrato, poi il dramma

E' stato "contagiato da un extracomunitario, un malato di tubercolosi allo stadio finale". Lui è un poliziotto di Ferrara che si occupa di prima accoglienza ed è sempre a stretto contatto con gli immigrati. In una intervista al Giorno racconta la sua disavventura, cominciata due anni fa quando ha scoperto di essere malato "da un telex del ministero. Diceva che in un gruppo di immigrati, sbarcati sulle nostre coste e poi arrivati al nord, c'era un caso di tubercolosi ormai contagiosa. Quella persona era passata anche da noi. Si è messa in moto la macchina sanitaria interna. Ci hanno fatto il test di Mantoux per verificare chi fosse già positivo", "sono risultato negativo". Ma dopo 15-20 giorni "abbiamo ripetuto l'esame. Ero diventato positivo. Contagiato".

Il poliziotto che vuole restare anonimo si è sottoposto "a chemioprofilassi. Una cura di sei mesi. In sostanza, queste medicine dimezzano la possibilità che il contagio diventi malattia". Ora "il batterio è in forma dormiente, c'è la possibilità che si risvegli. Ho rischiato soprattutto il primo anno. Per questo ho fatto la cura. Ora l'ho finita, la malattia non si è sviluppata. Ma il batterio è presente. I miei anticorpi lo stanno tenendo a bada".

In sostanza sarà sempre in ostaggio: "Ancora non ho avuto alcun riconoscimento su nessun fronte. E le medicine che ho preso me le sono pagate io". E si dovrà controllare per sempre. Intanto, l'immigrato che lo ha contagiato è sparito: "Nessuno ha mai accertato che fine abbia fatto e dove sia".

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11928325/ferrara-poliziotto-tubercolosi-immigrato-virus.html

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.07.16 20:29| 
 |
Rispondi al commento

In compenso c'è la produzione cinese...

Buonasera a tutti

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 12.07.16 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Crescita del PIL, tra 1995 e 2014 solo +1,8% in Italia, + 28,7% in Germania, +86,1% in Irlanda

Come italiani però il primo dato che salta all’occhio è il nostro record negativo, solo dell’1,8% la crescita per il nostro Paese.

Persino la Grecia, grazie alle performance precedenti la grande crisi, fa molto meglio, con un +13,5%.

La Germania è cresciuta del 28,7% più della Francia, +20,7% e della Spagna, +23,9%, ma meno del Regno Unito, +33,8% e soprattutto meno dell’Irlanda, che da vera tigre celtica ha il record massimo, + 86,1%.

Molto bene anche Svezia e Finlandia, +41% circa.

http://www.termometropolitico.it/1224487_la-mappa-della-crescita-del-pil-degli-ultimi-20-anni-in-europa-italia-allultimo-posto.html

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 12.07.16 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Quei treni hanno orari flessibili? A quell'ora, in quel minuto, quale dei due treni "sapeva" di poter essere lì? All'altro chi ha detto che era in anticipo o in ritardo?

maidomo 1 Commentatore certificato 12.07.16 20:22| 
 |
Rispondi al commento

ieri ho scritto qualcosa in merito al PIL su FB e per fortuna lo hanno lasciato per il momento ^_^
(perchè non è sessista, razzista) eh eh ...

PIL - Prodotto Interno Lordo

- Qualche anno fa discutendo con un tipaccio sul blog del Grillo, scrisse una frase interessante.
Il tipaccio era yankee , ma la frase era buona : " se io scavo una buca e poi la ricopro , risulto che ho svolto un lavoro ma non per questo è un lavoro influente per il PIL "

Nella sostanza aveva messo il dito sulla piaga dell'ipercapitalismo di berlusconiana mentalità , che poi è stata ereditata dal renzismo fino a distruggere del tutto il concetto stesso di
"lavoro !" , con soppressione dell'art. 18,
di matrice persino democristiana, e il suo jobs-act del tutto inservibile.

IL DANNO CONSISTE IL RITENERE IL SOLO MOVIMENTO DELLA VALUTA COME POSITIVO PER IL PIL .

Mentre la base strutturale è nelle risorse stesse dello Stato , in quelle energetiche, in quelle agroalimentari e nella stessa forza lavoro. In parole brevi : carburanti, cibo, cultura.

Ci sono tantissimi esempi di leggi e leggine (decreti) che hanno distrutto il vero PIL dello Stato. Sotto i governi berlusconi ed altri intermedi e seguenti.

Ne farò illustrazione in seguito.
Intanto guardatevi questa è semplicissima ... perchè c'è da considerare come stanno messi gli altri con altro link ...

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13659015_210807375986594_5154761935053592539_n.jpg?oh=c0c73d0f2bc1d09f331ac32e9610e71f&oe=5833FE5C

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 12.07.16 20:21| 
 |
Rispondi al commento

"L'economia italiana si è aperta sempre più all'integrazione commerciale e finanziaria e ha partecipato ad una competizione nella quale può solo uscirne malissimo, rinunciando a fondamentali strumenti economici e monetari".

In compenso, in OGNI citta', ci sono migliaia di addetti alle varie AMA, ATAC, Aziende municipalizzate di tutti i tipi, vigili, forestali, entucoli del nulla, consorzi, comunita', consulenti....e TUTTISSIMI, carrierati, superstipendiati, indennizzati, tutelati, protetti. E TUTTI BRAVISSIMI. Nella stragrande maggioranza dirigenti. Il LAVORO, non lo fa NESSUNO, ma lo stipendio lo portano a casa TUTTI. Che l'economia vada bene o che vada male, che le case si costruiscano e si vendano o no, che la gente consumi o no, che il lavoro ci sia o no...
Uno che apre o continua una attivita' imprenditoriale in questa italia puo' essere solamente un pazzo. MOOOLTO meglio cercare una qualche raccomandazione e fare il precario a vita. Tanto prima o poi qualche sanatoria ci sara' ed un bel posto da dirigente dopo pochi mesi ANCHE. E il default, causato da strumenti economici e monetari mancanti ??? sara' assicurato

tomi sonvene Commentatore certificato 12.07.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Conte Pasquini..conta quanti morti e feriti hai sulla tua miserabile coscienza...!!

http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/04/18/news/tutti-gli-affari-del-conte-di-san-marino-1.162110

Incasnero 12.07.16 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me la crisi dell'eurostan serve per invadere la russia, l'unica speranza è che trump vinca a novembre e questo cancro della clinton si levi dalle palle per sempre, obama apre un negozietto di sigarette elettroniche a honolulu, michelle divorzia e si candida per il 2020 con bernie sanders, la merkel apre in società con rosi bindi un sala bingo in corsica per falsemagre e tutti vissero felici.

socket 12.07.16 20:04| 
 |
Rispondi al commento

ot

oggi

d'alema:

"La riforma costituzionale, però, è un tentativo di semplificare le decisioni.

Macché. È un pasticcio. Dà luogo a un Senato di serie B che non si capisce come potrà svolgere il suo ruolo. Sarà un Senato composto da consiglieri regionali, sindaci... Non si comprende come loro potranno trascorrere cinque giorni a settimana a Roma a occuparsi delle leggi...

""Ma che succede se vince il No, oltre alle dimissioni annunciate da Renzi: nessuna riforma?

L’argomento migliore per la campagna a favore del No alla riforma sarebbe la lettura del testo da approvare: un volumetto di cui non si capisce nulla, scritto in puro politichese.""

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/780663/d-alema--nessun-diluvio--se-l-italia-dira-no-a-renzi.html

il cofondatore del m5s:

""Al centro del suo intervento la riforma costituzionale: E’ incomprensibile, ha detto secondo quanto riporta l’agenzia Adnkronos,per questo bisogna votare no. E’ un motivo semplice da spiegare ai cittadini. La nostra Costituzione è stata scritta in commi piccoli, brevi e comprensibili a tutti: dal laureato al manovale. Questa riforma è composta da articoli lunghissimi e incomprensibili ai più. E’ da rispedire al mittente."""

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/12/referendum-grillo-la-riforma-e-incomprensibile-per-questo-bisogna-votare-no/2899956/

ps


i km a binario unico in italia sono 9.223 (novemila223) minimo

pabblo 12.07.16 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dico che la globalizzazzione ci ha ormai ucciso
l'unica via di uscita è una ponderata, studiata, analizzata forma di autarchia, non so come possa essere attuata, ma la sostanza è solamente questa!

mauro b., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 19:48| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di vendite dei beni nostri...lo sapete che il sinistro ferroviario è avvenuto su una tratta di Ferrovia Privata?
Siii...Ferrovie del NordBarese!
é dal 1937 che è società per azione..... evvaiiii,dal 2008 c'era un progetto per il raddoppio!
Se in concessione dal '37 era tutto OK?
I binari scommetto che sono a carico dello stato,mentre il cliente è a carico della società.....e i morti sono a carico dell'errore umano!
Ma andare a fare in....!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 12.07.16 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è lavoro, ma ancora abbiamo linee ferroviarie ad un solo binario. VERGOGNAAAAAAAAAA. POLITICI DI MMMMMEEEEERRRRRRRDDDDDAAAA.

mauro b., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 19:44| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Questi farabutti che dinanzi a tragedie annunziate fingono dolore e sgomento con le solite frasi tipo “cercheremo i responsabili” quando tutti sappiamo che i veri responsabili sono proprio loro, che invece di occuparsi dei problemi di chi li mantiene alla bella vita, si occupano dei caxxi loro, recitando tutto il giorno come fossero grotteschi personaggi dell’avanspettacolo. Abbiano almeno il pudore in questi casi di sparire dai teleschermi perché solo a vederli viene voglia di accopparli. Dobbiamo chiederci a che scopo buttiamo via tanti milioni per mantenere questi sciacalli che passano il tempo a studiare il modo di rimanere col culo incollato alle poltrone e lasciano andare alla deriva la nazione distruggendo la vita dei cittadini colpevoli di essere governati da saccheggiatori.

http://bari.repubblica.it/cronaca/2016/07/12/news/ferrovie_del_nord_barese-143905616/?ref=HRER1-1


Che Nazione davvero ben governata.
Abbiamo i Freccia Rossa, gli Italo, ora spendiamo tempo e soldi per una corazzata Potemkin come la TAV e i migliaia di passeggeri viaggiano a binario unico. Davvero una pianificazione ben fatta.
Dovrebbe essere proibito che esistano linee a binario unico.
Naturalmente ora si farà chiarezza e pagherà qualche casellante o qualche operatore di stazione.
Ovvio che qualcuno ha sbagliato ma qualcun altro non decide di spendere come si deve.

maidomo 1 Commentatore certificato 12.07.16 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E´di oggi la notizia che la UE ha emesso sanzioni contro Spagna e Portogallo perche´non hanno provveduto ad abbassare il deficit....
Sembra che a Bruxelles facciano di tutto per far implodere l´Europa.
Sara´questa la volta buona che i cittadini si decidano a prendere la situazione nelle loro mani.
Ormai e´chiaro che quei pagliacci di politici non sono buoni a nulla, se non a peggiorare una situazione gia´pessima.
Io sono contraria ad una uscita unilaterale dell´Italia, ma se quel bamboccio che ci ritroviamo fosse un pochettino piu´furbo, capirebbe che la situazione e´matura per una uscita COMUNE di Grecia, Italia, Spagna e Portogallo.
Non si avrebbero grosse ripercussioni in quanto tutti i paesi europei collasserebbero, l´euro sparirebbe, i debiti verrebbero rinominati nelle monete locali e ovviamente quasi annullati, la UE cesserebbe di esistere e sai quanti milioni si risparmierebbero!!!
Immediata sospensione di sanzioni alla Russia, non piu´vincoli burocratici, liberta´di "agire" secondo necessita´.
A quando????

Patrizia 12.07.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tempi mi sembrano maturi per iniziare a far sapere agli italiani che dobbiamo uscire dall'euro.

Scatenate l'inferno.

federico2 s. Commentatore certificato 12.07.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Che fine ha fatto il M5S che prometteva di resettare tutto, fare pulizia totale di una classe politica e dirigente marcia fino al midollo? Guardate le Ferrovie dello Stato, dopo la strage di Viareggio ieri oggi la strage in Puglia, nessun colpevole ieri e sicuramente nessun colpevole oggi, magari riusciranno a dare la responsabilità al macchinista deceduto.....Manager e dirigenti pubblici strapagati e mai responsabili, l'incredibile storia di Mauro Moretti insegna, lavoratori sottopagati e responsabili di ogni azione....meglio, molto meglio il dittatore della Corea del Nord, la corte attorno a lui strapagata, ma appena sgarra....

stefanodd 12.07.16 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI PUO SEMPRE ATTINGERE AI 5-6.000 MILIARDI DI EURO SPESI ALL'ESTERO PER COMPERARE 40.000.000 DI AUTOMEZZI !!!
OPPURE CERCARE LAVORO DOVE SONO STATI SPESI I SUDDETTI SOLDI: IN GIAPPONE (CHE STA DIETRO L'ANGOLO E CORRISPONDE AL PRINCIPIO "COMPRIAMO A CHILOMETRI O") !!!
COSI COME IN GERMANIA, FRANCIA, INGHILTERRA ECC. ECC. ECC. ... !!!
POLITICA, SINDACATI E CITTADINI HANNO FATTO LA LORO PARTE NEL DISTRUGGERE L'ECONOMIA NAZIONALE !!! E CONTINUANO !!!

Franco Della Rosa 12.07.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Na serie de successi da lascià stupiti: 'sto Babbeo, co' 'e indifferibbili riforme fatte passando sopra er Parlamento (peraltro leggermente illeggittimo) marcia spedito verso er precipizio; 'a politica de 'e mance qua e là, 'a Riforma de 'a Scuola (regà, n' capolavoro de l'horror pedagoggico, 'na "summa" de cagate che quasi fa rimpiange 'a zoccola der Nano); speramo ner peggio, chè tanto, sperà ner mejo, è come pijarse pe' er culo da soli.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.07.16 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel post si scrive:
"la BCE ha iniettato liquidità nel sistema"

Forse è il caso di andare MOLTO più a fondo su questo meccanismo, perchè farsi prestare soldi da una Banca centrale PRIVATA non può che alimentare un debito senza fine destinato COMUNQUE ad aumentare.
Siamo in piena Matrix monetaria.
Vogliamo cominciare a svelare questa immane porcata?

Vi siete mai chiesti perchè NESSUNO nei tg di regime affronta MAI l'argomento dei meccanismi che regolano l'emissione di moneta?

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 18:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ha senso parlare di economia in un paese ridotto a feudo di una globalizzazione DITTATORIALE.
Siamo incatenati per impedirci di fare.
Si cerca di difendere con unghia e denti quei spazi che loro non hanno potuto coprire per sopravvivere.
RIAPPROPRIAMOCI DELLA NOSTRA LIBERTA.

salvatore castellano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.07.16 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Credo che il bomba non abbia alcuna maschera da buttar giù. Sta facendo i compiti a casa esattamente come glieli hanno dettati in cascata il mezzokeniota premio nobel per la guerra e i kapò della bce fmi ecc.ecc. Nel frattempo lui e compari di merende fanno cassa o bottino come si conviene ai predoni. Avete sentito parlare di dimissioni per parenti di oligarchi delle banche fallite o magnaccia della famiglia politica? n ultima ma non per ultima madama magistr....a dove è in vacanza?

lalla b., venezia Commentatore certificato 12.07.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento

***** AIUTIAMO GLI IMPRENDITORI *****

Solo cosi' l'industria ripartirà.
M5S al governo dovrà eliminare le tasse sul lavoro.

pz 12.07.16 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo riuscire a fare come la Gran Bretagna....solo che noi dobbiamo prima uscire dall'euro e poi dall'unione....non sarà indolore ....ma recuperando la sovranità potremo decidere quel che vorremo e l'Italia, ben gestita, è una miniera d'oro ......sino a che questi al governo non la distruggono completamente. Sarà un nuovo rinascimento. Non molliamo!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'OT
ma io sono fuori dalla grazia di Dio: ma non viene in mentre a nessuno che dentro le lamiere dei treni potrebbero esserci persone ancora vive che stanno LETTERALMENTE morendo di caldo? Ma non viene in mente a nessuno? Che temperature ci saranno sotto quelle lamiere IN PIENO SOLE, con 38 / 40 gradi esterni?
Ma fare una cosa semplicissima tipo tenere bagnate con degli spruzzi d'acqua dei Vigili del fuoco, per abbassare la temperatura di quelle lamiere?
Continuano a inquadrare le lamiere abbandonate, così, sotto il sole feroce
Io non ce la posso fare !!

maria t., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.07.16 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A ROMA comincia la battaglia vera..... dentro i santuari delle cricche........BLIZ all'impianto TMB a Rocca Cencia di Virginia Raggi e l'assessore di competenza più altri del movimento .......Un immeso grazie a Virginia e a tutti i partigiani contemporanei. ........https://www.youtube.com/watch?v=41tR-2fHrPw&feature=em-uploademail

Danyda bologna Commentatore certificato 12.07.16 17:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per fare l'europa bisogna distruggere l'Italia

giuliana t., bologna Commentatore certificato 12.07.16 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Quanto descritto non è nient'altro che il risultato di ottusità e scelte politiche scellerate.
Il Governo, invece di cercare di promuovere i consumi incentivando le piccole aziende con un piano economico strutturato, che di conseguenza avrebbe creato posti di lavoro e sviluppo, ha preferito dare 80 euro (solo ad alcuni) e togliere le tasse sulla prima casa.
Questi soldi, insieme ai risparmi e l'armonizzazione dei costi dei ministeri e degli enti controllati, avrebbero potuto essere dirottati in investimenti produttivi per i giovani in cerca di una occupazione stabile.
Invece, una delle prime cose che sono state fatte è stata la riforma del lavoro a tutto vantaggio del precariato. Incentivando il precariato non si ha una visione di società solida, ma si creano soltanto persone che vivono con l'angoscia di sapere se tra qualche mese avranno di che mantenere la famiglia e di che curarsi (dato che la sanità ha subìto fortissimi tagli).
E meno male che si spacciano per un Governo di Sinistra!
Tutti a casa e ricominciamo da capo: in fretta!

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Pensate che il nostro maggior concorrente europeo a livello industriale (e anche il nostro più importante partner commerciale) è la Germania.

In passato siamo stati accusati di essere competitivi solo grazie alla svalutazione della lira. Ora, grazie all'euro, sono vent'anni che il cambio reale della Germania la sta avvantaggiando nei confronti del cambio nominale. Praticamente, sono loro che continuano a svalutare! Il risultato è semplice, la loro industria va sempre meglio mentre la nostra sempre peggio.

Ho inviato una proposta a Rousseau per uscire dall'euro ed è stata respinta dallo staff di Rousseau in quanto ne esiste già un'altra sul referendum. Ma noi perché non possiamo votare per capire cosa ne pensano gli iscritti al M5s dell'uscita dall'euro?

Luca 12.07.16 17:24| 
 |
Rispondi al commento

ot

Ecco la verita' di quello che e' successo a Fermo

https://www.youtube.com/watch?v=PJDoiI-04oQ

maro saro 12.07.16 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse ho trovato il metodo per risolvere la raccolta differenziata dell'immondizia a Roma.

Ogni kg. 50 di immondizia , ben differenziata e ben consegnata ai centri di raccolta , un bonus da €.50.

Vedi come i Romani tengono pulita la città, magari se la rubano l'un l'altro.

Mi raccomando però , la gestione dei €.50 non datela al PD, altrimenti finisce nelle tasche dei soliti marpioni.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 17:11| 
 |
Rispondi al commento

a Palemmo?......Palemmo......Palemmo............

Covelli de 'a curva sudde, ....... Commentatore certificato 12.07.16 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori