Il Blog delle Stelle
MPS: i risparmi dei cittadini non si toccano

MPS: i risparmi dei cittadini non si toccano

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 16

di M5S Europa - leggi il post integrale

Come farà il Governo a risolvere il rompicapo di Monte Paschi? Perché questa volta, in ballo, non ci sono solo gli azionisti, ma l'intera stabilità di un sistema che è arrivato al capolinea. Né l'esecutivo italiano, né quello europeo (Commissione europea) possono permettersi un bail-in di proporzioni gigantesche, anche se stando alle regole che hanno sottoscritto dovrebbe essere l'unica opzione possibile. Il Governo italiano sa che un secondo bail-in distruggerebbe definitivamente la credibilità politica del Partito Democratico e porterebbe al collasso il sistema bancario italiano; allo stesso modo la Commissione europea è consapevole che forzando il salva-banche su Monte Paschi si arriverebbe alla rottura definitiva non solo della Zona Euro, ma anche dell'Unione Europea. Una follia a cui l'Eurogruppo (ovvero i ministri delle finanze dei Paesi che adottano la moneta unica) sta cercando una soluzione.

Peccato che siano stati i rappresentanti del nostro Governo, nel corso degli anni, a generare il problema assieme a tutte le istituzioni dell'UE.

Questi dilettanti allo sbaraglio prima hanno accettato supinamente ogni vincolo europeo, senza nemmeno sapere cosa stessero firmando, e adesso negoziano in ginocchio a Bruxelles le possibili vie d'uscita. Sul banco ci potrebbe essere:
- creazione di una seconda (enorme) bad-bank: verrebbero impacchettate tutte le sofferenze attraverso uno schema che vi abbiamo già illustrato qui. Un'azione che replicherebbe il metodo Banca Etruria su scala nazionale: si trufferebbero i cittadini risparmiatori in modo che acquistino in maniera inconsapevole i pacchetti (tramite fondi di investimento di vario tipo). Quest'operazione non elimina il rischio delle centinaia di miliardi di crediti deteriorati del sistema bancario, ma lo sposta solo da un operatore (la banca) ad un altro, mettendo una pezza in termini temporali.
- rastrellamento di soldi per creare un altro fondo ibrido (forse a livello europeo?) simile al tristemente celebre Fondo Atlante (che potrebbe essere conseguente alla creazione della mega bad-bank): si inizierà lo smaltimento dei crediti deteriorati attraverso la creazione di un fondo. Ma il problema rimane lo stesso: da dove arrivano i soldi? Perché nel caso del Fondo Atlante non è stato ancora chiarito.

Nel caso del salva-banche non si è utilizzato il fondo interbancario (che, ricordiamolo, è privato) perché la normativa sugli aiuti, come specificò la Commissione europea, impedisce non solo di usare soldi pubblici, ma anche solo avere una regia pubblica allo schema. Due pesi e due misure: quando si tratta di cittadini truffati, il Governo e la Commissione europea non muovono un dito e interpretano in maniera ortodossa la normativa, mentre per liberare le banche dalla spazzatura si utilizza quella "flessibilità" che il buon Renzi tanto aveva propagandato.

Secondo il Movimento 5 Stelle prima devono venire i cittadini. I loro risparmi sono tutelati dall'articolo 47 della Costituzione Italiana.

banneri5s2016.jpg

11 Lug 2016, 17:58 | Scrivi | Commenti (16) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 16


Tags: azionisti, bail in, bail out, De Benedetti, ds, Giacomo Giannarelli, monte dei Paschi di Siena, Mps, pd, Renzie, risparmi, Siena, Toscana

Commenti

 

La massima di Padoan è bellissima, ma avrei riportato quella ancor più scandalosa di mister mortimer che nel 2012 rifiutava gli aiuti europei che gli altri stati hanno accettato per le banche in difficoltà affermando cose ancor più scandalose di padoan. Scusate,ma il tempo passa e non è poi molto dal 2012 ma si tende rimuovere quali persone hanno fatto un colpo di stato al solo scopo di arricchiere se stessi e le banche altro che silvio.

lalla b., venezia Commentatore certificato 14.07.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento

MPS è il simbolo del fallimento del Partito Democratico. Ci sono 5 milioni di clienti che aspettano risposte... una banca così non va lasciata fallire (e per questo pagheranno tutti come solito), ma i responsabili devono pagare a caro prezzo!


http://www.marketmovers.it/2016/07/mps-bail-in-fallimento-rischio-obbligazioni.html

Moreno P., Sondrio Commentatore certificato 13.07.16 02:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per forza, non c'è più nulla da toccare se li son magnati tutti.

mic fan 13.07.16 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo cosa conbinate a Roma linizio non e gran che
Se dimostrerete coi FATTI quello che a parole .........
Le politichevnon sono lontane

David Schiavoni 12.07.16 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Data l'entita' di MPS e la gravita' della situazione, che i nostri imbelli politici hanno portato all'estremo, non c'e' molto da scherzare. In un modo o nell'altro la banca andra' salvata con denaro pubblico, dei cittadini cioe'. Il minimo che si puo' chiedere in cambio e' la trasformazione di MPS in banca commerciale pubblica al servizio dei cittadini, delle imprese e delle famiglie sul modello di quanto gia' esistente in altri Paesi europei. Va da se' che l'operazione comporterebbe l'azzeramento di tutta l'attuale dirigenza della banca, salvo le sanzioni previste in caso di irregolarita', incapacita' o peggio.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Per capire il problema delle banche italiane bisogna andare a ritroso nel tempo.

Oggi gli istituti finanziari hanno un'immensa massa di crediti inesigibili causata dalla crisi prolungata dalle politiche di austerità che, a causa delle disoccupazione, hanno messo sul lastrico imprese e famiglie.

Ma da dove vengono tutti i soldi che le banche hanno concesso a credito durante il periodo dell'esplosione del debito privato degli anni duemila? Dalle banche dell'area centrale dell'eurozona!

Questo lo afferma direttamente la BCE, dicendo in sostanza che la crisi che stiamo vivendo è colpa dell'euro!

https://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2013/html/sp130523_1.en.html

Io ho inviato a Rousseau una proposta di legge per uscire dall'euro ma me l'hanno respinta perché c'è già una proposta di referendum. Ho capito che bisogna interpellare i cittadini italiani (se ce lo permetteranno) ma l'opinione del M5s a proposito dell'euro qual è? Lasciateci votare!

Luca 12.07.16 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

intanto dalla UE arrivano indicazioni chiare ....... l'Italia ha adottato
il bail-in ed è inibita dal dare aiuti di Stato.
Non ci sono vie alternative, la via è obbligatoria, che ora un padoan
qualsiasi se ne esca dicendo che i risparmiatori saranno tutelati dal
governo ....... è per logica conseguenza l'unica cosa che poteva
dichiarare.
Ma vediamo come saranno tutelati i risparmiatori.
Saranno tutelati da ciò che mps riuscirà a farsi restituire dagli "amici
del quartierino"??
Cioè, si riuscirà a far sborsare (o far rientrare dai paradisi fiscali) i
capitali prestati a chi non li ha minimamente restituiti e li ha avuti
senza neppure gli fossero chieste delle garanzie???
Ci credo poco, alla fin fine i 10 miliardi che UE chiede ad mps di
ripianare (passare con le sofferenze da 24 a 14 mld) li troveranno con una
manovra alla "monti 2.0", così, dopo i 4 mld depredati ai possessori di
prima casa nel 2013 (depredati perchè quella tassa non e' MAI STATA
RESTITUITA ai legittimi proprietari "caro" zanetti) i 10 mld usciranno da
mirabolanti miracoli delle "geniali" menti governative.
Per non far passare come aiuto di Stato questo salvataggio utilizzeranno i
soldi dei risparmiatori (su questo non ci piove) che poi verranno risarciti
(e bisognerà vedere anche in quale %) che ne so ..... con una momentanea
tassa su aria che si respira.
Tanto è chiaro che alla fine .... paga sempre pantalone (e non coloro che
hanno creato il danno, che son tranquilli e beati in qualche isola sperduta
a godersi, alla faccia di noi cittadini depredati, il LORO MALLOPPO).

mario 12.07.16 11:57| 
 |
Rispondi al commento

92 commenti sulla canapa e 5 su MPS ?
Io lo trovo sbilanciato .

Parliamo qui delle nostre banche e cosa non va dal nostro punto di vista .

Qualcuno che lavora in MPS ci sara nel movimento o no ?
Senza fare nomi ci potrebbe dare la composizione % degli NPL in rapporto alla tipologia dei clienti ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 12.07.16 08:25| 
 |
Rispondi al commento

se si vuole i responsabili di questo dissesto si trovano, basta non guardare in faccia a nessuno, e mettere non uno, ma tanti e tanti Giorgio Ambrosoli e così iniziano a pagare i veri responsabili, non chi non centra nulla. Perché tanti: Ambrosoli era solo non é stato difficile, ma tanti é impossibile. Basta finiamola e facciamo in modo che le cose incomincino ad andare per il verso giusto anche per rendere giustizia al povero Rossi che morire in quel modo non se lo meritava.

dolphin 11.07.16 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Paghino pure lorsignori investitori e vengano tutelati i correntisti, stop.

Michele C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 11.07.16 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Gli interessi sui prestiti sono iniqui, non secondo me, ma secondo i Veda, secondo Bhudda, seconda la Torah, secondo Cristo, che è Dio.

Il problema è che lo Stato moderno avalla un' iniquità di sistema: il sistema creditizio ad interesse, equivale alla legalizzazione della prostituzione, dell' aborto, del divorzio, dell' omicidio/suicidio assistito: tutte leggi contro la vita umana.

Il problema è che il tempo non è un bene economico a disposizione dei privati, ma un bene comune, il cui possessore ultimo ed unico è Dio, che lo da e lo toglie secondo la sua volontà, come dice il Signore Gesù Cristo:

"Chi di voi può allungare un solo giorno? Sappiate che anche i capelli del vostro capo sono contati".

Coloro che speculano sul tempo, concedendo prestiti ad interesse, sia che un tale interesse sia minimo, sia che sia alto, sono rei di usura.

Finchè non ci riapproprieremo di una visione realistica del cosmo, dell' unità fra Dio, creato, uomini e animali, valorizzando il dono della Grazia che ci è offerta GRATIS - senza tassi di interesse - come diritto d' adozione divina, per i meriti di Cristo Gesù, tutti gli altri problemi, di cui lo Stato usuraio è uno fra i primi, in quanto mettendosi al servizio delle Banche anzichè dei cittadini, dei grandi capitali anzichè delle persone umili e ordinarie, priva tutti noi della felicità; ebbene, tutti gli altri problemi, non troveranno risposta alla radice, e la radice è una e una sola: il male, il peccato, che è allontanamento di noi tutti dalla rettitudine di vita, cui i principi religiosi cristiani - se fedelmente osservati - ci assicurerebbero.

La felicità è il fine della nostra vita; ma finchè non usiamo il giusto mezzo per realizzarla, non la raggiungeremo mai: e il mezzo è la Grazia divina; non questa ricetta economica o quell' altra; solo la Grazia fa' prosperare un popolo, e realizza il buon governo sociale. Perchè Grazia vuol dire virtù, e virtù vuol dire giustizia, fedeltà, carità, verità, onestà, sincerità, bontà.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 11.07.16 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Miei cari concittadini parafrasando il marchese del grillo " io sono io e voi non siete un c.....o" questo è il potere che noi abbiamo avallato con il nostro voto. E non dite di non averlo fatto. il M5S non è da molto tempo sulla scena politica ed i danni non sono di oggi ma di ben lunga data.

Giuseppe Todaro 11.07.16 18:30| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/
io non voglio pagare per chi s'è divertito a giocvare a monopoli,cioè con derivati e finanza creativa, loe banche che sono così si chiudono,sono fallite, si salvano solo i piccoli , cioè i depositi ecc, ma chi ha investito ed ha rischiato,ha perso,ma devo apgare io?Non sono d'accordo

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 11.07.16 18:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori