Il Blog delle Stelle
Non è stato un incidente

Non è stato un incidente

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 399

di MoVimento 5 Stelle Parlamento

Con la tecnologia e le risorse che ci sono oggi a disposizione è inaccettabile catalogare la tragedia pugliese come un incidente. Se nel 2016 ci sono ancora tratti ferroviari a binario unico è perchè è stato deciso di non investire lì. Se anzichè spendere miliardi euro per bucare la Val di Susa per l'opera inutile della TAV si fossero usati quei soldi per sistemare questa e altre tratte a binario unico oggi non saremmo a piangere 27 morti.
Nella legge di stabilità 2015 il governo di Renzi e Delrio, ministro dei trasporti, ha assegnato 4 miliardi e mezzo per il miglioramento della rete ferroviaria del centro nord e 60 milioni per quella del sud ovvero l'1,3% del totale stanziato. Troppe rocce?
Per il binario unico dove i treni si sono scontrati era pronto un progetto di raddoppio dal 2007. Il problema non è la velocità, ma la sicurezza. Sulla tratta di Andria mancano i sistemi automatici che azzerano il rischio: non ci sono i sensori, presenti sulla stragrande maggioranza della rete ferroviaria italiana, che, a man a mano che il treno avanza, comunicano eventuali ostacoli e, nel caso, attivano automaticamente procedure di rallentamento o di stop.
C'erano 180 milioni di fondi europei, scaduti nella prima tranche il 31 dicembre 2015, come denunciato in questo video realizzato dagli attivisti M5S di Andria alla fine dello scorso anno. Il Grande progetto di adeguamento ferroviario dell'area metropolitana del Nord barese includeva fra gli interventi anche il raddoppio di quel binario. Ma si è perso tempo con gli espropri, con le autorizzazioni, con l'impiego delle risorse. Il progetto non è mai partito, il binario è rimasto unico. Questo avrebbe ridotto una parte del rischio.
Almeno altri tre anni sono andati persi nei percorsi della burocrazia: si arriva al 16 giugno scorso, quando la Ferrotramviaria ha comunicato una proroga (al 19 luglio 2016) per la scadenza della presentazione delle domande di partecipazione alla gara, inizialmente prevista per il 1 luglio.
Il portavoce del MoVimento 5 Stelle di Andria alla Camera Giuseppe D'Ambrosio aveva presentato un'interrogazione sulla situazione dei fondi e della cantierizzazione fin dal Giugno 2013, ben 3 anni fa (QUI e QUI).
Ma prima Lupi, e poi Delrio non hanno mai risposto.
Non è stato un incidente.
Ai familiari delle vittime il nostro più profondo cordoglio.

banneri5s2016.jpg

13 Lug 2016, 11:26 | Scrivi | Commenti (399) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 399


Tags: Andria, incidente Andria, monorotaia, Puglia, TAV, treni regionali, treno

Commenti

 

Ciao signor / signora
E 'con profonda gratitudine che voglio te
portare la mia testimonianza qui, voi che state cercando
prestito di denaro, non so come condividere con voi
la mia gioia per essere me stesso alla ricerca di prestito I
Ms Anissa attraverso Kherallah affari. Ha concesso
un finanziamento di € 150.000 con un tasso del 3%, e ho parlato a
molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti da
che la signora senza preoccupazioni. Soprattutto per me,
Ho ricevuto la mia richiesta di credito da un bonifico bancario
durata 72 ore senza protocollo e sono abbastanza
soddisfatto. Il motivo che mi spinge a pubblicare questo annuncio
è che questa donna continua a fare
si chiede alle persone che sono veramente nel bisogno.
Così ho deciso di condividere questa opportunità con voi
che non hanno il beneficio di banche o che doveva
fare per disonesti istituti di credito che non abusano di
la personalità degli altri; si dispone di un progetto o di bisogno
il finanziamento, è possibile scrivere a lui e spiegargli
la situazione; vi aiuterà se è soddisfatta
la tua onestà. Ecco la sua e-mail: developpement.aide@gmail.com

jake william Commentatore certificato 24.10.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prove di un prestito da iserphilippe4@gmail.com
Signor ISER mi ha dato il sorriso alle labbra assegnandomi un prestito di 95000€ ad un tasso di 3%
vi ricordo che ho dovuto pagare un solo spese che sono le spese di contratto
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti,contattate

Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

gustavo ligui Commentatore certificato 08.10.16 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza negli ambienti di lavoro (RLS) non hanno mai denunciato al datore di lavoro il pericolo a cui andavano incontro i lavoratori e viaggiatori nel percorrere questo tratto di linea priva di ogni impianto di sicurezza?
Io sono convinto di si ma siamo in Italia dove tutto viene sottovalutato e non preso in considerazione
ci indigniamo solo dopo le tragedie
Sentite condoglianze ai parenti delle vittime

Giovannni Lazzara 16.07.16 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo disastro risulta inaccettabile! Sono stato a Londra 🇬🇧 W Brexit - e mia figlia ha potuto monitorare il tragitto del bus che dall'aeroporto mi portava in città attraverso uno smartphone con una semplice applicazione gratuita. Di cosa vogliamo parlare!! Le mie condoglianze a tutte le persone coinvolte in questo terribile incidente. 😘


Ai familiari delle vittime di questo gravissimo incidente esprimo il mio sincero cordoglio per i morti e l'augurio di una rapida guarigione dei feriti.

bito r. Commentatore certificato 15.07.16 17:22| 
 |
Rispondi al commento

certo che la mente "perversa" di chi deve informare non ha limiti.
Qui
http://www.viralfanpage.com/puglia-incidente-errore-indagati/

in merito al disastro ferroviario dell'altro giorno si ipotizza un subdolo piano ben architettato per causare questa immane tragedia.
Lo scrivente non è certo persona che non crede ai complotti ma qui andiamo completamente fuori da ogni logico pensiero.
Qualcuno (non si sa ancora chi ma ci sono dei sospettati) sarebbe quindi riuscito a calcolare la velocità dei treni, che gli stessi riuscissero a partire all'ora stabilita per trovare il punto (uno dei pochi tratti dove la ferrovia presenta un tratto curvo nemmeno tanto evidente) dove non avendo visuale completamente libera sarebbe stato più probabile si sarebbe verificato il disastro che poi si è verificato???
Ho visionato il tratto dove avvenuto incidente, sia poco dopo che poco prima ci sono tratti rettilinei che avrebbero permesso ai macchinisti quantomeno di iniziare una frenata che, magari non avrebbe evitato comunque lo scontro (avvenuto a quasi 200 km orari), ma forse non avrebbe causato vittime.
Quindi mi si dovrebbe spiegare come qualcuno sia riuscito a calcolare ESATTAMENTE tutte le variabili, a me pare tanto che la società gestore della tratta voglia "scrollarsi" le proprie responsabilità.
Per me la società gestore della tratta è colpevole tanto quanto (se non di più visto che non ha investito in sicurezza) di coloro che per ora hanno trovato come "capri espiatori".

mario 15.07.16 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Se sui ns treni ci fossero almeno dei Trasponder , tipo AIS o GPS , quelli già in uso per il traffico aeronautico e navale, tutto questo non sarebbe accaduto, perchè se errore umano c'è stato uno dei due macchinisti avrebbe rilevato immediatamente la presenza dell'altro treno in movimento, e sarebbe rimasto fermo. E dire che queste tecnologie sono ormai alla portata di tutti e acquistabili con poche centinaia di euro.
Nella fattispecie sembra di capire che dalle consolle (obsolete dei due Capi Stazione di Corato (BA) e di Andria (BAT) non fosse possibile neppure rilevare il semplice movimento dei treni, e che i due semafori non fossero neppure elettricamente obbligati tali da consentire solo il ROSSO al ROSSO e IL VERDE al ROSSO e mai il VERDE al VERDE, come invece pare sia accaduto. Ora se tutto ciò e reale domandiamoci se la vita dei ns passeggeri sia affidata in buone mani e nelle mani di gente competente.
Naturalmente questo è il minimo ma pare che li non fossero attivi neppure i sistemi di controllo e di interruzione della rete elettrica. Ora staremo a vedere che gli unici colpevoli saranno i due Capi Stazione che dovevano gestire quella che più che una rete ferroviaria era diventata una metro a binario unico, poichè i lavori erano rimasti a metà vale a dire aumento del carico di lavoro, ma ancora su binario unico e sicurezza da stato del medio evo. I veri responsabili sono naturalmente quelli che prontamente si sono accorati e accaldati a futili richieste di chiarezza che non verranno mai, sino alla prossima strage...

Luca 15.07.16 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamoci forviare dalle cause del disastro dovute al binario unico. Come ho già scritto, è una cazzata. Oltre il 50% delle linee ferroviarie italiane sono a binario unico. In molti paesi europei, per ragioni geologiche, moltissime linee sono a binario unico. In molti casi non sarebbe nemmeno possibile la costruzione del doppio binario. In altri casi sarebbe del tutto inutile e dispendioso. La sciagura è dovuta alla totale mancanza di sistemi di sicurezza sulla linea.
Qualcuno, deliberatamente, ha risparmiato e fatto profitto sulla pelle dei pendolari.

Talelbano

Gianfranco B., Firenze Commentatore certificato 15.07.16 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ritengo che in situazioni come queste, tutto il Sud Italia, principale vittima di questi gravi fenomeni di "malgoverno", dovrebbe costituirsi parte civile contro lo Stato; uno Stato decisamente "assente" nel Sud Italia.

Martina T., Castellaneta Commentatore certificato 14.07.16 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho letto in giro oggi ... 14/7
pare che potrebbe trattarsi di un ...attentato!
ma non di genere politico-mafioso-religioso ...
solo una specie di scherzo di cattivo gusto , finito in tragedia ... perchè il destino ci ha messo la sfiga !

spero che si sbaglino ... se no chi l'ha commesso farà una brutta fine ... psicologica! minimo
si suicida !

http://www.viralfanpage.com/puglia-incidente-errore-indagati/


Sebbene i concetti di fondo sono stra condivisibili, quanto scritto contiene inesattezze di fondo:

Il binario unico non c'entra nulla, bisogna prendersela col sistema di blocco e con quella burocrazia gigantesca, la stessa che per fare sviluppare e sperimentare in totale sicurezza un contaassi alla mia, povera, ex azienda ci sta mettendo piú di 10 anni. Il mega-baraccone delle ferrovie dello stato, che si muove a suon di politica e non di tecnologia, deve cambiare strada, ed oggi è già tardi!


POSSIBILE CHE LA PUGLIA REGIONE PIù LAVORATIVA DEL MERIDIONE NON HA L'ALTA VELOCITA'?
MA VOGLIAMO LIBERARE QUESTO MERIDIONE DAL MARCIO, DALLA MANCANZA D'ISTRUZIONE AI GIOVANI.
INCULCARE L'ONESTA' LAVORATIVA.

grace 14.07.16 16:49| 
 |
Rispondi al commento

DOVREMMO TUTTO IL POPOLO ITALIANO FARE CAUSA AL SISTEMA MARCIO DELLO STATO ITALIANO CHE CAUSA SEMPRE VITTIME.
POSSIBILE CHE LA PUGLIA REGIONE PIù LAVORATIVA DEL MERIDIONE NON HA L'ALTA VELOCITA'?
MA VOGLIAMO LIBERARE QUESTO MERIDIONE DAL MARCIO, DALLA MANCANZA D'ISTRUZIONE AI GIOVANI, DALL'ONESTA' LAVORATIVA.


per quelli che vogliono le olimpiadi per far risaltare l'Italia,dovrebbero andare a spaccare le rocce e spicconare le traccie per le rotaie e i soldi investirli nelle acciaierie in crisi,Piombino,Terni,e sfornare binari e posti di lavoro,

Paolo Ghiazza, roma Commentatore certificato 14.07.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo abituati a vedere i coccodrilli con le facce compunte quando ci scappano i morti....dovrebbero essere processati per strage....così eviterebebro di mettere i c.......nei posti dove ci vogliono i cervelli.....

antonietta brancati 14.07.16 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto i riferimenti dell'artico e non mi pare che abbiate denunciato la criticità operativa sulla tratta.
Mi rendo ben conto che ignorate la questione e non capisco perché vi volete prendere il merito di avere fatto presente i pericoli.
Io lo chiamo speculare sulla credulità usando le vittime di questa sciagurata disgrazia.
L'incompetenza a livello politico è dimostrata.
L'incompetenza dei vertici è dimostrata, ma abbiate il buon gusto di non speculare sulle vittime.
Ben felice di potermi ricredere, ma i riferimenti da voi presentati nell'articolo dimostrano che siete ignoranti, ne più ne meno dei rappresentanti dei governi passati.

Ivan.Ital 14.07.16 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Innanzitutto vogliate accettare sentite condoglianze per le perdite dei Vostri cari..
Vite spezzate e speranze distrutte per responsabilità di incapaci.
Daranno sicuramente la colpa a qualche lavoratore e ricopriranno le mani insanguinate ricoperte con guanti di denaro.
"La telefonata" e altre scuse barbine.
"Il 19 Luglio era previsto... di qua...di la...."
Sono anni che si rinvia da un mese con l'altro.
Io non ci credo alla scusa del "19 Luglio".
Il 19 Luglio ci sarebbe stato un nuovo rinvio e sicuramente altri, in attesa che succeda questa disgrazia.
Adesso è successa e il primo ministro di turno si presenta "con gli occhi rossi e il cappello in mano" a dare solidarietà.
Che BUFFONATA!
VoleTE i nomi di chi ha provocato questa disgrazia?
I governi degli ultimi 20 anni!
I primi ministri degli ultimi 20 anni!
Gli incapaci che negli ultimi 20 anno hanno permesso questa e altre disgrazie!
Il sistema clientelare che fa eleggere emeriti incapaci a posti di responsabilità politica.
Poi a pagare saranno gli ultimi, quelli che sacrificano la propria esistenza per mantenere una famiglia.
Quelli che accettano, per dovere, di operare contro ogni buonsenso, quelli che denunciano questi metodi poco sicuri.
Lo sapete che le ferrovie devono avere una sicurezza elevatissima?
E allora perché fanno viaggiare questi treni?
Chi lo ha deciso?
Impegnatevi politicamente tutti quanti!
Non potete costantemente delegare ad altri il controllo dei vostri amministratori comunali, regionali, statali, europei.
Dovete pretendere di avere voce in capitolo., di essere informati dei rischi
Cominciate voi che avete subito le perdite dei vostri cari.
Dopo tali immani sciagure si dice sempre che non deve più accadere e invece continua ad accadere.
iO QUESTA LA CHIAMO IPOCRISIA DI UN POPOLO IPOCRITA E CHI ALZA LA VOCE SU QUESTI SCANDALI VIENE DERISO, ZITTITO, IGNORATO.

Ivan.Ital 14.07.16 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma con il raddoppio di una linea si rischia di far scontrare quattro treni invece di due. Non c'entra niente il raddoppio per evitare gli incidenti. È solo questione di tecnologia e controllo automatico sui locomotori. Deve essere irraggiungibile e non disinseribile dal macchinista. La tecnologia sulla linea è ormai sperimentata, basta applicarla. La polfer dovrebbe arrestare e incatenare lungo le rotaie coloro che vengono sorpresi a rubare il rame, un paio di settimane di digiuno alla catena, come cani, potrebbe funzionare.

Marcello Toja 14.07.16 13:45| 
 |
Rispondi al commento

junker deve andare a vendemmiare ,la merkel a pascolare in montagna ecc. ecc.così ci stampiamo la nostra moneta e ci organizziamo il lavoro per aggiustare questo rottame di nazione,dopo aver mandato a casa tutti gli stranieri possibili con l'intenzione di fare altrettanto nel loro paese.Basta p2 massonerie varie e paramassonerie e sciocchezze narcotizzanti mediatiche,dopo di che tutti liberi di andare in vacanza dove pare e piace.

Paolo Ghiazza, roma Commentatore certificato 14.07.16 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Quanti figli di questa amata terra dobbiamo ancora sacrificare a questi cialtroni? Purtroppo il numero è sconosciuto in quanto questa ignoranza che pervade tutti noi italiani è alimentata a dovere da queste teste di legno (politici) il cui unico interesse è conservare consenso elettorale per infinita auto rigenerazione

Ivan T. Commentatore certificato 14.07.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

IO un commento l'ho mandato ma non l'ho visto pubblicato. faceva riferimento al periodo cosiddetto del ventennio fascista, periodo durante il quale non solo il debito pubblico venne azzerato anzi con avanzo nel 1927, ma le ferrovie funzionavano bene e i treni arrivavano in orario. Magia? Non credo. Invece di gettare tutti quegli anni nella pattumiera non varrebbe la pena di studiare le formule che funzionavano, basta non seguire quelle sbagliate e applicare quelle giuste. Dimenticavo, si chiamavano anche gli anni del consenso, e non si viveva SOLO per fare soldi, c'era orgoglio di essere italiani in ogni italiano, solo così funzionano le cose, getterete via anche questo commento? Non importa... sono paziente.


La "dietrologia qualunquista" attanaglia sempre l'Italia a cose fatte... In realtà é un evidente "errore umano", come quello del comandante che ha detto " disinseriamo il pilota automatico, cambiamo rotta cosi' ci vedono bene " ( Schettino ) piuttosto dei dementi che hanno detto: "disinseriamo tutto, aumentiamo la temperatura e vediamo cosa accadrebbe in caso di avaria" ( i cretini di Chernobyl ). Che sempre ed ovunque la tecnologia possa offrire di meglio e di più é pur vero, ma non vi é riparo quando il guidatore gioca col telefonino in autostrada e poi il bus svolacchia in un fosso..


Sciacalli

undefined 14.07.16 12:24| 
 |
Rispondi al commento

cosa mai può fregargliene della sicurezza della rete ferroviaria a chi gira (ed utilizza come sia un mezzo privato, uso elicottero di Stato per recarsi in vacanza docet) con aerei di Stato, auto blu et similia.
E' il "popolino" quello che deve continuare a rischiare la propria vita..... non certo chi si ritiene la "élite" del Paese.
Io sono io e voi nono siete un peppepperepeppeppeppeppeeeereeee.

mario 14.07.16 11:31| 
 |
Rispondi al commento

in questa Italia putrescente generalmente i ritardi per le opere pubbliche sono determinati scientificamente dal sistema partitocratico che utilizza la burocrazia farraginosa per pilotare gare d'appalto e conferimenti degli incarichi professionali per avere un ritorno in consensi elettorali e donazioni economiche per le Fondazioni di riferimento del partito o del politico di turno.

Questo bailamme mediatico è l'apoteosi dell'ipocrisia tipica di un sistema politico e giornalistico marcescente che ha incancrenito un intera nazione.

Ultima speranza per la salvezza è il M5S.

Clesippo Geganio 14.07.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Più che un “FATALE” incidente potremo definirlo: “UN DISASTRO ANNUNCIATO”. La tragedia che ha colpito i cittadini pendolari Pugliesi non potrà essere colmata da nessun risarcimento. La cosa squallida, in questa e in altre vicende nazionali, è data dal GENE: UC90 (uirgo-commendatur-ex timore), ormai facente parte del patrimonio genetico, dei raccomandati incompetenti, soc. privilegiate negli appalti e nelle concessioni, politici, burocrati e funzionari che passeranno sempre e comunque all’incasso. Si continua, in modo forviante, ad insistere sul fatto che la sciagura sia dovuta al fatto che la linea era a binario unico. Cazzata colossale, in Italia ben oltre la metà delle linee ferroviarie sono a binario unico. Oso sperare che il traffico, in tutte le linee ferroviarie, a binario unico, non sia gestito a colpi di telefono, come in quella disgraziata linea Bari/Barletta. Qualcuno dovrebbe spiegarci perché, a prescindere dal progetto di raddoppio della linea BARI/ BARLETTA (in ballo dal 2008 e già finanziato con fondi europei) non siano stati installati, comunque, in quel tratto ferroviario, i sistemi di sicurezza DI BLOCCO AUTOMATICO DEI TRENI IN CASO DI PERCORRENZA OPPOSTA SULLA STESSA LINEA. Che ci siano enormi responsabilità politiche è fuori discussione. Che a pagare sarà soltanto quel disgraziato che non ha fatto la telefonata è certo. Tutto il resto sarà giustificato col gioco dello scarica barile. In questo gioco siamo sempre stati imbattibili.

A tutte le famiglie esprimo le più sincere condoglianze per l’ingiusta scomparsa dei loro cari.

Talelbano

Gianfranco B., Firenze Commentatore certificato 14.07.16 10:10| 
 |
Rispondi al commento

FERMATE LA NAZIONE

Ormai la morte in Italia è diventata mero strumento politico.Comincia lo scaricabarile delle responsabilità,è stato quello,è stato magari il macchinista morto che non potrà dire la sua e poi cominceranno i soliti processi della durata di x anni per condannare qualcuno e sedare la rabbia dell'opinione pubblica.
Già quella maledetta opinione pubblica la cui coscienza si è persa nei meandri dei tempi lontani e che è seppellita da tonnellate di egoismo e superficialità il cui apice si realizza attraverso la passerella di politici e capi di stato ai funerali delle vittime,tanto per far sentire la presenza dello stato indaffarato a fare propaganda elettorale invece di proteggere i suoi figli.
E di figli si tratta,di padri,di mogli,di nonni,di fratelli,un elenco destinato forse ad allungarsi di persone la cui vita si è spezzata per un semaforo guasto,un dispaccio telefonico mai arrivato o l'incuria di un sistema paese abituato a gestire emergenze e mai a fare prevenzione.
Fermate la nazione,che ai parenti delle vittime si unisca l'intero paese e che si risvegli quella coscienza sopita della solidarietà Italiana altrimenti siamo tutti perduti.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 14.07.16 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si giustifica una posizione del genere dei 5 s sull'opposizione ad uno sdoppiamento sulla linea Montecatini - Lucca?

http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2016/07/03/news/raddoppio-dei-binari-i-5-stelle-presentano-un-interrogazione-in-senato-1.13763036

segnalibro 14.07.16 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimissioni di Delrio. È' il minimo.

Carla P. Commentatore certificato 14.07.16 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno
Fra poco arrivano i fiori e il comitato dei gufi, già ma il gesto è dovuto, fa parte della coreografia, nel contempo i cani sono stati lanciati per scovare il COLPEVOLE, che ci rinfrancherà dal peso sulla coscienza, mentre il premier tuona "non vi lasceremo soli". Che bella fiction, sono anni che va di moda, dimenticavo la stampa e l'informazione televisiva che suona come un'orchestra, si propone a fare già il processo con tanto di indagini, accusati ed esperti con la loro opinione, peccato che gli addetti più perfomanti sono in ferie avrebbero avuto materiale per mesi di farsa televisiva. Popolo mi sono scocciato di tutto ciò, e sento la voglia di pulirmi, lavarmi dall'unto e sudiciume appena descritto. La disgrazia è avvenuta purtroppo e ricade come sempre sul popolo martoriato, sicuramente il capostazione ha sbagliato, è un uomo con tutte le sue emozioni e convinzioni, che ha comandato il via libera al convoglio, magari 50 anni fà era a vapore, i treni sono cambiati, vi ricordate TOTO' capostazione, quelli erano e sono i metodi di comunicazione per oltre 1000 km della nostra rete ferroviaria. Chi è il vero colpevole? sicuramente il capostazione, ma di una tragedia annunciata da decenni e i politici? quelli che dicono si o no sul da farsi? NO quelli non portano PESO... La fiction continua, però noto che stanno diminuendo gli spettatori...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 14.07.16 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Poi un giorno ci dovranno spegare come cazzo fa un treno che deve percorrere 37 km, a non disporre neanche di un telefono di servizio sul treno. Un tratto ferroviario senza semafori? I treni che si sono ritrovati a percorrere lo stesso tratto, non hanno ricevuto alcun avviso ne visivo ne sonoro? Ma che siamo nel Far West? Ora vedrete che proveranno a scaricare tutto sull'omino, il povero capostazione che ha alzato la paletta..come succede sempre in Italia!

Pino Lambrecchia, Roma Commentatore certificato 14.07.16 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

premesso che questa è una tratta privata dal 1937, premesso che il ritardo nel fare il raddoppio del binario è legato a lungaggini burocratiche e adempimenti di legge come è stato riconosciuto da tutti, mi spiegate perchè il M5S si è opposto al progetto di raddoppio della linea ferroviaria portato avanti dalla regione toscana?

gaspare compagno 14.07.16 08:22| 
 |
Rispondi al commento

OT:
Ecco il perchè del volere la riforma del Senato:
dal FQ....[...]Pd e Sinistra italiana votano con Fratelli d’Italia e Forza Italia. Ed è così che l’Aula della Camera nega l’autorizzazione all’utilizzo delle intercettazioni telefoniche di Luigi Cesaro (Forza Italia) richiesto dal gip del Tribunale di Napoli il 14 aprile 2016. Contro l’autorizzazione hanno votato in 285, i voti a favore dell’istanza dell’autorità giudiziaria sono 74: quelli del Movimento 5 Stelle e Scelta civica. Mentre 20 sono stati gli astenuti (Lega). L’inchiesta riguarda il periodo in cui Cesaro era Presidente della provincia di Napoli; l’ipotesi accusatoria è quella di turbativa d’asta e corruzione, nell’ambito di una vicenda che riguarda le procedure d’appalto per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti nel comune di Forio, al fine di favorire la società CITE.

... e poi non dite che non abbiamo avvisato i cittadini!o

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.07.16 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Costruiamo le auto elettriche Fiat panda tre batterie zebra NaAlCl4 servono 250 milioni di euro, con freno assistito.


Harry Haller,

ma sei sicuro 20 mila milioni di chilometri???
Mi sembra un pò tantuccio...forse volevi dire 20 mila chilometri?

Saluti'

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 14.07.16 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

✩✩✩✩✩

buona notte ai monelli del blog


▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 13.07.16 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Sempre catastrofici quando si tratta di incolpare il pd, nevvero?

Ma pensa un po' che il primo paese con più incidenti ferroviari in Europa è la Germania (l'ultimo fresco fresco in febbraio 2016)...

Pensa un po' che il secondo è la Polonia...

Pensa un po' che il terzo è l'Ungheria...

Pensa che l'Italia è solo al trentesimo posto. Un vero disastro questo governo piddino...

Pensa un po' che la maggiorparte degli incidenti ferroviari italiani avviene al nord, invece che al sud dove dite che non vengono elargiti abbastanza soldi (invece di dire che se li mangia la mafia)...

Ce la fate a dire qualcosa di serio, reale e sensato almeno una volta all'anno, o dovete sempre fare ridere i polli con il vostro sciacallaggio?

message in a bottle from nowere 13.07.16 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quel treno trasporta circa 8 milioni di persone all'anno. Le persone non sono numeri, comunque volevo far notare che lo stesso numero di morti avviene ogni 2 giorni per gli incidenti stradali. Ma quello va bene a tutti... per loro non c'e' il Presidente, non c'e' il dibattito mediatico 24 ore su 24. Per me le persone che muoiono valgono TUTTE. E preferibimente avrei preferito che fossero rimasti vivi. TUTTI. Sia in macchina che in treno.

Saluti,
STEFANO

Stefano 13.07.16 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono assolutamente convinto che il fondamento della nostra democrazia non sia tanto nella fatto che la sovranità appartiene al popolo quanto piuttosto nel fatto che il popolo sia costantemente chiamato ad esercitarla attivamente e criticamente. E questo sto cercando di insegnare alle mie figlie. Perché questi principi si devono insegnare e si possono imparare a qualsiasi età, ma chi ben comincia si ritrova sempre a metà dell'opera. Comunque proprio per questo motivo ieri ho portato con me la mia piccola di 7 anni a Montecitorio per partecipare alla conferenza: Verso il referendum costituzionale: le ragioni del no, le ragioni del sì: intellettuali e personalità istituzionali a confronto
Volevo farle vedere quanto la politica, la vita pubblica ci appartenga e ci è vicina ( anche a livello di km dato che siamo di Roma). La piccola ha assistito con entusiasmo a tutta la conferenza per poi recarsi con il libro, ricevuto poco prima a seguito di offerta di 10 euro da me fatta alla medesima associazione di cui il signor Luigi Tivelli, che aveva organizzato ed introdotto la conferenza, proprio affrontando la questione della scarsa cultura ed educazione civica dei cittadini, per chiedere un autografo con i modi che solo una bimba sa avere. E qui il colmo dei colmi. Questo giurista, politologo e già consigliere parlamentare alla richiesta di un autografo replicava alla bimba con altra domanda: di chi è questo libro? A chi l'hai preso?. La bimba che peraltro si era letta con curiosità l'intera introduzione scritta dal medesimo tipo ha risposto che il libro era suo. Al che l'ultra sessantenne si è adirato e glielo ha strappato dalle mani dicendo: non può essere tuo. Per poi consegnarlo come se nulla fosse ad uno dei suoi amici in prima fila che poverino nemmeno i dieci euro di offerta aveva potuto fare... Il risultato della rapina e della ricettazione: una bimba di sette anni spaventata, umiliata, che si è messa a piangere in un angolino della sala Aldo Moro.


Bonasera a tutti!

Pensavo foste esplosi per qualche bombola difettosa, o travolti da un bus guidato da allah, una voraggine che ve se apre sotto er cu1o, schiacciati da un treno guidato per telefono, forse avvelenati da una sorgente al mercurio? O accoltellati alla schiena pagando un gelato alla cassa?


OTtio..Rega' cominciate a favve cresce barba e legge er coccorano e le maschiette un gran bello strofinaccio sulla faccia..pe na bona sistemazione se po puro fa..no?!!

http://m.ilgiornale.it/news/2016/07/13/migranti-10mila-euro-dallue-per-ogni-rifugiato-ricollocato/1283970/

Tony 13.07.16 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna usare le parole giuste per capire il senso di ciò che accade: questi sono caduti, come in battaglia, perché questi infami ci hanno dichiarato guerra, a noi, al popolo. Ci combattono nei diritti fondamentali, nelle sicurezze minime che possono consentirci di vivere in un paese degno di questo nome. Lo vogliono capire i cogli@ni che ancora li votano o no che a loro interessa solo i privilegi di cui godono? Ci hanno dichiarato guerra caxxo!!!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


O.T.

Viamo proprio in un paese di mer.da

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.07.16 21:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c' bisogno di essere bocconiani o laureati chissà dove in chissà cosa per capire il vero motivo di tragedie come questa. Anche un bambino di 10 anni capisce che il binario unico è un fattore di rischio elevatissimo. E non solo per il possibile errore umano. Con buona pace dei neo positivisti, esistono (eccome) anche gli errori strumentali e tecnologici. (Non dimentichiamo che anche la tecnologia è un prodotto umano e quindi potenzialmente fallibile).

federico carboni 13.07.16 21:52| 
 |
Rispondi al commento

OOOTtio..Cambia ner nome e diventa puro statale ( ce li ritrovano tutti sur groppone) ..della serie " come je lo metto all ortolano.."

http://it.blastingnews.com/tasse/2016/07/renxi-cancella-equitalia-ma-il-fisco-avra-ancora-piu-poteri-001012871.html

Tony 13.07.16 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Acqui a genova e da acqui ad alessandria (ho 70 anni) ho sempre perso il treno ad un solo binario! c0erano i vampamellini di preavviso e i capistazione preparati! Ora questa vicenda segnalata dal m5s doveva almeno essere ascoltata! Invece si torcono (i pidioti) su se stessi avvinghiati! E protestano pure . GLI INFAMI!Fanno anche finta di piangere i morti! Sapendo già del nessuno è colpevole....come sempre ! Mai un politico responsabvile in galera o almeno dimesso !NON HANNO DIGFNITA' ALCUNA!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 13.07.16 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Io,l'urtima vorta c'ho pijato er treno è stato pell'evento de Genova.
Ce volevo anna' in maghina,ma a moje,come ar solito,m'ha detto...ma,è attaccato a stazzione,e ce sta 'na cara amica che c'aspetta(approfitto pe' saluta Sirvanetta)...

Allego 'n pezzo,'n classico...testo formidabbile e nun interpretabbile...

Bonasera!!

P.S.Chiaro,ho viaggiato in coda...ah,è a mia fermata manco se sono aperte e porte...

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.16 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto sia viscido questo pdcons forse non lo si sa ancora .
Ha dichiarato che per stare tutti meglio, il Jobs act doveva essere varato nel 2003-2005 .
Si ''scorda'' che nel 2012, ospite di Santoro, animosamente, se ne usciva : nessun imprenditore si è mai rivolto a me come sindaco (allora lo era) dicendo che non porta soldi a Firenze o in italia perché c'è l'art 18 .
Peggio di giuda.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MADDAIIII, non siete mai contenti:

le comunicazioni telefoniche tra stazioni ferroviarie sono
un passo di progresso tecnologico dell'umanità immensamente più progredito
rispetto AI SEGNALI DI FUMO!


Scandaloso, una linea con un binario a doppio transito senza la protezione di sicurezza automatizzata: roba da 10.000,oo € di investimento fatta con semplici ripetitori di segnale. Così scopriamo pure che "l'abitante" di Creta, con il suoi ministeri dei trasporti e ingegneri provenienti dai partiti, nel 2016 tengono linee ferroviarie elettrificate trafficate, in condizioni arcaiche. Robe da criminali, eppure chissà quanti soldi si mettono nelle tasche con il servizio pubblico gestito dalle aziende private riconducibili ai politici (le famose privatizzazioni dell'onorevole pregiudicato). "Ma il cretese per la testa ha il nuovo Boeing A-330". Anche con un semplice rilevatore di amperaggio si poteva evitare lo scontro, un rilevatore che poteva essere collegato ad un dispositivo da 5.000 € che sezionava la linea elettrica in automatico attivando l'arresto per tempo, visto e considerato che nell'unica linea elettrica presente nella tratta, ad assorbire corrente prima del sinistro cerano due pantografi diversi per due diverse motrici che non potevano non assorbire il doppio di quanto richiedeva un convoglio. Chissà quante altre tratte sono in pericolo 24H/su 24 ogni giorno. Fidatevi dei trasporti gestiti dai militanti di partito che poi diventano ministri o dirigenti, quando in verità non hanno mai lavorato un giorno nella loro vita, ma occupato posti di ruoli essenziali e di responsabilità solamente per far cassa. Tutta gente strapagata che di lavoro fanno chiacchiera inutile perché emeriti incompetenti: e ora anche pericolosi per l'intera società.

Roberto Padova 13.07.16 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Elena, grazie per le info.
Certo che sono proprio degli infami, viscidi all'inverosimile !

Alessandro ? 13.07.16 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ditemi quali sono le motivazioni perchè uno "Stato" debba dare servizi importantissimi ai privati.
Ditemi una ragione plausibile.
Azzo... ma allora che si prendano anche il Debito pubblico!
Servizi detti "universali" li deve gestire lo stato:Istruzione,Sanità,Poste,Finanza,Trasporti,Difesa...invece si concede al privato tutto.
Non si danno neppure più le linee economiche programmatiche.
L'Italia allo sfacelo,ambiente,clima,inquinamento,corruzione,evasione,disoccupazione, ecc.ecc..ecc. distruzione di ciò che i nostri padri avevano costruito con grandi sacrifici.
Povera Italia...il M5s governerà sulle macerie!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.16 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Al TG1 hanno sguinzagliato Stefano Esposito del PD, asserisce che il Movimento 5 Stelle sarebbe contrario al raddoppio della Pistoia- Lucca, come stanno le cose?

Pier 13.07.16 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io penso che il pd stia letteralomente distruggendo ogni regola democratica e combinando solo disastri.o andiamo in fretta al voto o non se ne esce!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.16 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Morti di Stato

Il mio pensiero
a gente amata,
offesa e umiliata,
ormai al peggio abituata.

Lo scontro frontale
non è stato un incidente,
ma l'esempio evidente
d'un'abbandono incosciente:

le croci sulle strade,
i treni a manovella,
gli aerei non si fermano...
a chi ci s'appella??!

A un governo giusto,
coscienzioso e solerte,
che dà tanto a parole,
ma al Sud quasi niente?

Io voglio credere
in un cambiamento,
voglio credere nel buono
che ognuno ha dentro:

è questione di giustizia,
di dire la verità,
di farci valere
con piena dignità.

Questo gioco deve finire,
è il tempo di reagire.

(Francesco Galgani, 13 luglio 2016, poesia scritta dopo la tragedia ferroviaria a Bari del 12 luglio 2016)

Quando succedono fatti gravi, ciascuno ha spesso qualcosa di dire, in molti si improvvisano "esperti", dimenticando però di ascoltare, di informarsi con calma e, se possibile, di darsi da fare. Ascoltare con compassione la sofferenza delle persone coinvolte, a cui va anche il mio cordoglio, sarebbe già molto. Io, come poeta, posso vergar versi e dire quel che io stesso ho visto e vissuto: da una parte una rete di trasporti pericolosa e inadeguata, dall'altra l'assenza di un Ministro dei Trasporti e di un Capo del Governo a cui ho inviato anche un petizione firmata da 1420 persone, ma senza mai ricevere alcuna risposta. Ho scritto tante poesie-denuncia e, in alcune circostanze, le ho inviate anche ad alcuni membri del Governo, sempre rivolgendomi al loro cuore: io penso che ciascuno di noi, come cittadino, abbia il dovere morale di agire al meglio delle sue possibilità per un mondo migliore. Come scrisse Daisaku Ikeda: «La democrazia non adempirà la sua missione a meno che gli individui si alzino con maggiore informazione e coinvolgimento e, uniti, lottino in favore della giustizia, controllando le attività dei potenti».

Secondo me l'Arte dovrebbe sempre porsi anche degli scopi sociali.
Grazie a tutti.

http://www.informatica-libera.net/content/morti-di-stato


Dopo aver visto il vostro filmato, voglio esprimere il mio più sentito cordoglio nei confronti delle vittime e dei parenti.
Detto questo, sono pienamente d'accordo che non sia un incidente, assomiglia molto ad un omicidio di Stato.
Commento però in modo molto duro questo evento dicendo: Italiani non firmate la vostra MORTE nelle cabine elettorali!
Convincetevi che è venuto il tempo di ribellarsi.
Non votate più la vostra morte!!!!!!!!

loris Bontempi 13.07.16 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono sinceramente stupito dal fatto che -sempre e del tutto nei termini di legge !- non vengano perseguite le persone che politicamente sono responsabili dell'amministrazione pubblica, nel senso che se fossi un parente delle vittime per prima cosa mi informerei su chi era a conoscenza dei fondi europei e aveva il dovere di utilizzarli, poi agirei -sempre nei termini di legge !- nei suoi (loro) confronti, non tanto perchè impossibile riportare in vita chi non c'è più (e pensiamo anche ai feriti!) ma perchè è ormai tempo che chi vuole rivestire una carica pubblica si renda conto che lo fa per rispondere a un dovere e capisca quali e quante sono le relative implicazioni!

Mario Pattarello 13.07.16 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece di andare sulla Striscia di Gaza (che poi quei maleducati che non hanno il senso dell'ospitalità e ci hanno chiuso la porta in faccia), sarebbe meglio scandagliare, paese per paese, quelli a rischio dello stivale che sono "pericolosi" quanto le terre martoriate della Palestina.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.07.16 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma che ca@@o ha fatto Mister, pardon Miss Vendola quando era governatore della Puglia, a parte riscuotere il mega stipendio?

Quando governava, l'acquedotto pugliese aveva una voragine che ci volle una finanziaria per ripianarlo (tutti gli italiani a mettere mano al portafoglio).

Quella pseudo ferrovia c'era anche allora e lui, a parte fare tanti bei discorsi, cosa ha fatto?

Ora penserà a fare la mamma, tanto a lui/lei che gli frega.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 13.07.16 19:59| 
 |
Rispondi al commento

"Testa de Cartone".


Oggi è ‘na giornata così mesta

che nun c’è voja proprio de fa’ festa,

ma ancora quarcosa ner Paese c’è de fa’,

‘na cosa che nun se po’ rimanda’,

che nun ce se po’ scordà,

quarcosa che ner core ancora n’ emozione desta:

quella de celebrà l’omo co’ ‘a scatola su ‘a testa.

Come pe’ ‘n pericoloso terrorista che ‘a Polizzia aresta,

tutti a grida’ ‘n coro “che cosa sbajata, che ggente disonesta!

‘Na scatola senza ‘i buchi! Doveva usa’ ‘na cesta!”.

E si ve tormentava ancora ‘a domanda

su ‘a fine ignota de l’omo co’ ‘a mutanda,

(de quello che “baggava” appena sceso da la branda),

ecco che n’nuovo eroe s’ appressa a la conquista

der titolo agognato der “più grande Fancazzista”:

chi ha da esse , er vincitore de l' ignobbile tenzone ?

Er Cavalier Mutanda, o ‘a Testa de Cartone??…..

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.16 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito il TG3... termine del servizio...l'interrogazione di D'Ambrosio...riguardava la trasparenza!
Vergogna...mi sono letto l'interpellanza!
Non è vero riguardava la realizzazione dell'intera opera con le relative dipendenza!

http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic4_00836_17

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.16 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
@ il responsabile Lex iscritti Toninelli, e al M5S.

Mi scuso per il fuori tema su un argomento così tragico, ma, se mi è permesso, vorrei fornire alcune precisazioni relative alla mia proposta di legge sulla - Trasparenza gestionale del Sistema Operativo di Rete nelle organizzazioni politiche il cui patto associativo attribuisca alla Rete il ruolo di governo e di indirizzo. -

Ho riflettuto con calma sia sulla Motivazione del respingimento:
- La proposta è in contrasto con il programma del MoVimento 5 Stelle. -
sia sulla Nota aggiuntiva:
- Inserire per legge modalità di organizzazione e espletamento delle funzioni delle associazioni che hanno lo scopo di determinare la politica del Paese contrasta la linea politica del M5S in relazione all'articolo 49 della Costituzione. -

Ci tengo dunque a chiarire che la proposta era motivata proprio dal fatto che “la linea politica del M5S”, il relativo “programma del MoVimento 5 Stelle”, o qualsiasi decisione politica, non possono contrastare con linea tracciata dal Patto Associativo denominato Non Statuto, il cui art. 4 riconosce alla Rete il ruolo di governo e di indirizzo, e il cui art. 3 attribuisce al MoVimento 5 Stelle stesso, la titolarietà dei diritti d’uso del proprio contrassegno.

“In relazione all’aricolo 49 della Costituzione” non mi risulta poi alcun impedimento “a inserire per legge” regole sulla trasparenza gestionale delle associazioni politiche.
Infatti la proposta si basava sia sulla legge che indica l’assemblea degli associati quale unico organo legittimato a escludere, per gravi motivi, un proprio associato, sia sulla legge che richiede, comunque, la presentazione di bilanci certificati.

Intendevo dunque proporre una norma per la gestione condivisa e trasparente del Sistema Operativo, che offrisse -garanzie di legittimità- alle votazioni in Rete,
immaginando che gli iscritti potessero intervenire con un dibattito per suggerimenti e modifiche, come avviene nelle altre sezioni di Lex.

Grazie.

NoCen Sura Commentatore certificato 13.07.16 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, per favore, dimmi che non è così!

http://www.repubblica.it/politica/2016/07/13/news/mariti_fidanzate_e_amici_degli_amici_la_parentopoli_m5s-143955443/?ref=HREC1-13


OT, ma in tema per quelli che parlano dei rifiuti al sud......

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/12/lombardia-110mila-tonnellate-di-fanghi-tossici-sversati-in-terreni-agricoli-6-arresti/2898891/

Svegliatevi coglionazzi nordici in molti emigrati ammacchiati, che da voi la munnezza l'hanno nascosta pure meglio....

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 13.07.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Messaggio dal sud.


CE SIMME RUTT' O 'CAZZ'!


https://www.youtube.com/watch?v=Gy6z8DgSotM

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 13.07.16 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STATO RAZZISTA ED IL PD CON LA SERRACCHIANI "incostituzionale" NEL DNA.

Da "il Mattino di ottobre 2014".


"5 miliardi di risorse fresche per le ferrovie (4.859 milioni), però con questa ripartizione territoriale: 4.799 da Firenze in su e 60 milioni a Sud di Firenze"....


http://www.ilmattino.it/economia/investimenti_nord_ferrovie-662116.html

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 13.07.16 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno i visi tirati, tutti.
Si stringono ai familiari, tutti.
Del rio, il cazzaro ecc
Ora spuntano i soldi e le promesse.
E cerimonia di stato.
Sempre dopo.
Però, mi gioco un centone che i loro figli, tutti, frequentano scuole antisismiche. I loro figli.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, come mai Rai 1, Estate in diretta, ore 18,00 parla dei rifiuti di Roma, e non ne ha parlato un mese fa? Xche' c'e un sindaco donna e x lo piu' grillino? Spero di no.

Carla vitale 13.07.16 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Dal momento dell'incidente, mi frulla per la testa l'idea che quanto accaduto ai due treni in Puglia,non sia stato un incidente; ma che, come negli anni del terrore,dove venivano programmati eventi catastrofici, solo per distogliere l'attenzione pubblica da fatti, dove magari erano coinvolti personalità di spicco del paese, sia stato architettato per non far parlare di cose accadute di recente ad un uomo politico, per cui il paese chiedeva e chiede le sue dimissioni; qualìè il personaggio politico degli ultimi giorni che meritava e merita di dimettersi? Ma è Alfano!

Florindo Croce 13.07.16 17:52| 
 |
Rispondi al commento

SONO MORTI DI STATO! DI UNO STATO CHE NON SA POTEGGERE I SUOI FIGLI !

Michele Gaetani 13.07.16 17:52| 
 |
Rispondi al commento

E'vero e' il momento del dolore.esprimo le mie piu' sentite condoglianze ai parenti delle vittime.Ma dov'era e dove si trova adesso il governatore della Puglia per dieci anni on.Vendola? La politica perche'non cerca i responsabili al suo interno?Io sono siciliano perché l'autostrada A 18 da oltre un anno e' a doppio senso nei pressi di Taormina:Perche'da vari mesi nei pressi dello stesso blocco si viaggia nella galleria vicino a S.Alessio a doppio senso di marcia al buio e col manto dissestato?Aspettiamo forse la tragedia? Ministro faccia una cosa seria:si dimetta entro stasera

ugo 13.07.16 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Puglia è una regione che ha costruito e pronti due aeroporti e un carcere con personale che viene regolarmente pagato e che non sono MAI STATI UTILIZZATI. Come potete pensare che qualcosa funzioni, il suo governatore si è messo in politica solo per le sueolgettine pardon orgettine personali e per compravendita di pargoli.

lalla b., venezia Commentatore certificato 13.07.16 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo paga sempre l'ultima ruota del carro, vedrete come sarà lesta madama magist.....a trovare il manovratore o il ferroviere responsabile, tanto i macchinisti o ci rimettono la vita o vanno in galera nella migliore delle ipotesi.

lalla b., venezia Commentatore certificato 13.07.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento

La Costituzione è scritta con frasi brevi e leggibili, sia dal professionista, sia dall'operaio. A quanto pare Grillo non sa leggerla. Uno dei capi d'imputazione che lo interessano, secondo la denuncia:

http://www.affaritaliani.it/static/upl2015/quer/querela-contro-grillo-e-casaleggio-del-24-maggio-2016.pdf

...recita: 5) Attentato contro la Costituzione dello Stato (art.283 c.p.)

segnali 13.07.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento

La documentazione dell’Autorità nazionale anticorruzione sul caso delle consulenze alla Asl di Civitavecchia della neo sindaca della capitale Virginia Raggi alla fine è arrivata a destinazione. Negli uffici della Procura di Roma, guidata da Giuseppe Pignatone, che aprirà un fascicolo nel quale il nome della prima cittadina figurerà come indagata. L’ipotesi di reato formulata sarebbe, secondo quanto filtra da Piazzale Clodio, quella contemplata dall’articolo 483 del codice penale: «Falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico». Pena massima prevista 2 anni di reclusione.

http://www.huffingtonpost.it/2016/07/13/consulenze-raggi-indagata_n_10957400.html

segnali 13.07.16 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quale occasione migliore di una tragedia per fare emergere le inadempienze. Se la tragedia non ci fosse stata nessuno si sarebbe curato dei tempi e dei denari persi. Ora vedrete che qualcuno si muoverà, si daranno tutti da fare per portare a termine i progetti che si trascinano da tanti anni. Probabilmente anziché far partire i lavori stavano studiando un sistema per intascare soldi, come sempre succede in questa Italia arruffona guidata da incompetenti svogliati arrivisti e carrieristi. Ma presto si cambia. C'è aria di rinnovamento. Abbiamo tutti fiducia.

Italo sguario 13.07.16 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRISTO? DA QUESTE PARTI NON E' MAI VENUTO

L'ottimista Carlo Levi, ipotizzava che si fosse fermato a Eboli, troppa bontà!
Oggi ho sentito le rabbrividenti parole di Renzi, a seguito della tragedia ferroviaria del pugliese: "... non resterà impunito chi ha causato questo eccidio...". E di chi sarebbero le colpe, secondo il nostro premier? Di qualche ferroviario costretto a lavorare senza i minimi requisiti di sicurezza? Dove il passaggio dei treni locali (gli unici che arrivano nel 90% del nostro Meridione), su un unico binario costruito in età borbonica, è regolato da telefonate tra capistazione, con cellulari senza campo? Con l'assenza totale di quella tecnologia che, altrove in Italia, regola traffici enormemente maggiori con ampi margini di sicurezza; al 'chi ha causato questo eccidio', rispondo io, è stato lo Stato (!) italiano, con la sua centenaria assenza infrastruttuale e la pressante presenza fiscale.
Viaggiando in Italia con i treni, una volta superata Roma con direzione sud, si entra in un'altra dimensione, e si deve essere pronti a tutto. I treni veloci si fermano a Napoli e per il resto tutto è affidato ad una rete ferroviaria, per ampi tratti tracciata e costruita nell'800, spessissimo a singolo binario e completamente lasciata a se stessa, polfer compresa. La Basilicata come il Molise, secondo le logiche con cui hanno agito le FFSS da oltre 160 anni, non esistono; la Puglia è quella della tragedia di oggi, pochi singoli binari per treni locali vecchi e senza manutenzione, una sola linea lievemente mediocre, quella adriatica e... basta. In Calabria sono raggiungibili con tempi biblici, Cosenza, a volte Catanzaro e, per ovvi motivi Reggio Calabria, per il resto unicamente 'trenacci' zeppi come i vagoni dove vengono stipati i bufali, che partono con ore di ritardo ed arrivano quando la sorte decide. In Sicilia si viaggia solo con mezzi propri o comunque privati, come auto-taxi e corriere, e pensare al treno, sarebbe solo una crudele ironia.

.Sereno. .Despero., Napoli Commentatore certificato 13.07.16 17:12| 
 |
Rispondi al commento

Toc. . . Toc. . .
RIFLESSIONE: « Non facciamoci sopraffare da considerazioni superficiali »

Si assiste al solito teatrino televisivo: tutti i giornalisti sono “esperti”, tutti dicono tutto e il contrario di tutto.
Tutti hanno la certezza del perchè questo è accaduto e ovviamente la soluzione a portata di mano.
Così si scopre che l'unico problema è quello di NON avere il doppio binario.
Sinteticamente.
Incominciamo col dire che al mondo la maggior parte delle linee ferroviarie, bisognerebbe informarli questi “esperti”, sono a binario unico (in Svizzera, per esempio, ve ne sono oltre il 70%) e le linee a doppio binario sono giustificate per la quantità di traffico esistente.
Per quanto ci riguarda, poi, le FS fin dagli anni venti del secolo scorso hanno cominciato ad introdurre strumenti che permettevano di gestire in modo sicuro il traffico ferroviario dotando le linee principali con il “blocco elettrico manuale tipo FS” B.E.M.: oggi le RFI (già FS) utilizzano, praticamente su tutte le linee da loro gestite e come strumento base per la sicurezza della circolazione, il “blocco elettrico automatico” (B.A:).
Con questo sistema in uso NON sarebbe mai accaduto un incidente del genere!
La società di gestione della linea e gli organi di controllo ferroviari abilitanti NON avrebbero dovuto permettere che si continuasse a gestire il traffico attraverso il solo utilizzo del telefono.
Questo per una giusta informazione.

Malgher g 13.07.16 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna istituire il reato di omicidio volontario per i dirigenti pubblici e aziendali (vedi ferrovie, autostrade, anas, ecc.) che con il loro lucrare e le loro inadempienze generano queste stragi. è vero, non è stato un incidente, ma un omicidio volontario.
Spero che le indagini identifichino presto i colpevoli.

Matteo Comellini 13.07.16 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna vedere quanti soldi il "signore" nel video si è pappato fino ad oggi e chi sono i suoi amici... poi tutti gli altri accertamenti e magari un po di galera non farebbe male. L `ha fatta tutta fuori dal vasetto, a quanto pare...

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 16:54| 
 |
Rispondi al commento

ME ne ricordo almeno altri due di incidenti su binari unici negli ultimi 10 anni. E' inammissibile nel xxi secolo, dove anche i cellulari e gli orologi hanno il gps, che non sia stato previsto quanto meno un rilevatore gps della posizione dei treni che circolano sull'unico binario. Oppure automatismi di freno con rilevazione dell'ostacolo che hanno anche le ultime utilitarie. Questa non è stata casualità ma assoluta incapacità, inettitudine da parte degli organi amministrativi. Essi e solo essi sono i colpevoli del disastro.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 13.07.16 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per forza si scontrano, stanno sempre con gli occhiali da sole a postare con android su facebook, badoo e whatsapp peggio degli scopini, vietare l'uso dei telefonini e degli occhiali da sole in servizio, e test per droga e alcool a sorte, ci sono i berretti con le visiere per il sole. Per le comunicazioni urgenti ci sono i monitor delle cabine. Che sensori e sensori, tanto li disattivano, proprio non gliene frega un cazzo, ricordate quel tav che andava a Compostela e faceva i selfie sulle curve al contachilometri a manetta?

eevenme 13.07.16 16:49| 
 |
Rispondi al commento

QUI IN SVIZZERA QUESTA VERGOGNOSA REALTA' NON ESISTE !!!

Franco Della Rosa 13.07.16 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPERO CHE QUESTE SIANO FALSITA' E CHE SI QUERELI LA GIORNALISTA

http://www.repubblica.it/politica/2016/07/13/news/mariti_fidanzate_e_amici_degli_amici_la_parentopoli_m5s-143955443/

Zampano . Commentatore certificato 13.07.16 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colpevole la costosissima macchina amministrativa, in cui nessuno è responsabile di nulla , E nessuno sa cosa dovrebbe amministrare. Tutti aspettano qualcuno che decida per poi adeguarsi

bruno Devecchi 13.07.16 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Certo che voi amanti del pd siete proprio idioti senza speranza, ancora ad oggi con tutte le porcate che il vostro bel partito di ladroni è stato capace di fare continuate imperterriti a dare ragione. Vi serve proprio un bravo analista, ma di quelli veramente bravi onde evitare che la vostra pazzia possa infettare pure lui.

Ciro Torelli 13.07.16 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indietro purtroppo non si puo' tornare, pero' qualcosa l'italia intera la deve alle vittime e ai parenti delle vittime, se davvero ci dispiace di queste persone per dimostrare vera solidarieta' si deve bloccare l'intera linea ferroviaria per un anno chiudiamo tutto, basta ferrovie, basta strade, basta tutto, non siamo all'altezza di gestire ne elettronica, ne velocita', ne sicurezza, non lo capiamo finche' non ci succede qualcosa di persona, pensiamoci!

Emanuele riso 13.07.16 15:48| 
 |
Rispondi al commento

E' una storia antica che nel dopoguerra ha visto la grande espansione di strade e aitostrade e la relega delle ferrovie ( e del trasporto su ferro nelle citta') ad un ruolo sempre piu' di secondo piano. Se togliamo la tratta "immagine' Roma-Milano, la rete ferroviaria e' rimasta sostanzialmente immobile. Basti pensare che una citta' come Matera una ferrivia ancora non ce l'ha nell'anno domini 2016. Queste sono scelte politiche in favore del trasporto su gomma che intasa insopportabilmente le strade e le autostrade italiane. In questo quadro il posto del Sud e' come sempre in ultima fila e per la Sicilia addirittura al loggione. Tutto il resto rientra nella inefficienza nazionale: ingenti fondi pubblici sprecati in grandi opere inutili o quantomeno discutibili, fondi europei non spesi e rimandati al mittente, procedure normative e burocratiche di stampo medievale, interessi dei privati e della criminalita' organizzata.
Ci vorrebbe non un amico ma un governo amico che riuscisse a far funzionare questo stramaledetto Paese. Ma un simile governo non ce l'abbiamo, forse non ce l'abbiamo mai avuto. E la gente soffre e a volte muore. No, non e' stato un incidente e sarebbe grottesco gettare la colpa su di un capostazione qualsiasi. Come sempre, come per ogni cosa che riguardi il bene comune, la responsabilita' e' politica. Non e' il giorno delle lacrime, caro Bomba, e' il giorno della riflessione, di un onesto esame di coscienza, del coraggio delle decisioni difficili, quelle dettate solo dall'interesse e dal benessere dei cittadini.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito in Italia hanno la capacità O di mandare tutto in malora o di compiere misure inadempienti.
Come faceva Re Mirda che ogni cosa trasformava in mer.a

Giovanni F. 13.07.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Quando uno Stato, con le sue Istituzioni, usano sempre due pesi e due misure.
Niente mi può portare verso la difesa di un vero e proprio criminale, ma davanti a posizioni palesemente schizofreniche, sento l'obbligo di segnalare che ad un malato terminale, è stato più volte negata la carcerazione c/o un carcere con un regime carcerario meno oppressivo.
Oggi quel criminale è morto (Bernardo Provenzano), ma pur essendo da quasi un anno come un vegetale, nessuno ha sentito il dovere di concedergli quello che in passato è stato concesso anche a criminali nazisti (Erich Priebke).
Certo che davanti a questa determinata posizione, non vedo più ostacoli verso il ripristino della pena di morte.
Troppe volte si nascondono dietro la definizione di "Paese civile", ma se esistono delle deroghe, allora andiamo fino in fondo.

gianfranco chiarello 13.07.16 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Non è questione di raddoppio binari..La maggior parte delle reti nel mondo sono ha una sola via..Si tratta di coordinamenti fatti in modo perfetto , possibilmente automatizzati, Qui, in questo caso e', mancato il coordinamento tra i due treni..qualcuno o qualcosa ha errato..dando il via libera a uno dei due treni..senza contare che potrebbe essere stata una svista di uno dei due conducenti..in tali casi, per prevenire incidenti, occorre un sistema automatico, che indipendentemente dal conduttore, blocca la motrice..

Tony 13.07.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento

A febbraio in Germania c'è stato un'INCIDENTE gemello...unico binario e sistemi di sicurezza avanzati...il rischio 0 non esiste!!! Ficcatevelo nella zucca! Qui ognuno sparla per cercare visibilità su una tragedia! SILENZIO E RISPETTO PER LE VITTIME! Basta retorica!


Non sottovalutiamo il problema dei rom , romeni e albanesi che rubano il rame su tutta la rete ferroviaria , che potrebbero causare altre tragedie !

vincenzodigiorgio 13.07.16 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene sì, è stato un errore umano:
Al contadino che stava potando gli ulivi, è sfuggita un'oliva che è finita sui binari ed i due treni, sono scivolati su e non hanno potuto frenare.
ARRESTARE SUBITO IL CONTADINO!

AntòAvenza 13.07.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il movimento non deve pero' fare confusione che ci pensano gia' gli altri.
Non e' vero che non c'erano i soldi e il nord non c'entra niente.
Nel 2007 la Regione Puglia aveva approvato il piano e aveva ottenuti i soldi europei.
Non sono stati capaci di spenderli pet un lavoro che in qualsiadi paese del terzo mondo facevano in due anni.
Respinsabili sono i presidenti e assessori regionali,i dirigenti strapagati. La Magistratura deve individuarli e sequestrate vitalizi,stipendi e premi di priduzione e indennizare le vittime.
Non c'entra la tav,non c'entra il govrerno,non c'entra il nord.
Se i ragionamenti di Dimaio sono questi stiamo freschi.
A ognuno le sue responsabilita' ma no soliti pignistei. Voi siete diversi.

Giuseppe Riccardi 13.07.16 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Come essere umano, il mio pensiero va solo a quelle persone che hanno perso la vita in un modo inaudito.

Tutto il resto è l'immagine di una civiltà decadente, pigra e ignorante, con colpe ataviche che partono da lontano.
Un sisteme arcaico nonostante la modernità, che genera aberrazioni sociali ed eventi assurdi, anacronistici, come due treni che viaggiano sullo stesso binario in direzioni opposte.

Sono sempre più stanco e vergognato...

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 13.07.16 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Un augurio di pronta guarigione ai malcapitati e sentite condoglianze ai più sfortunati di questa avvilente vicenda. in 56 anni, (la mia età) ho sempre assistito al pianto alle commemorazioni, ai fiori del Presidente, per le DISGRAZIE e NON.
Le prime lo sono in quanto imprevedibili, (sismi,temporali,eruzioni), ma le seconde non hanno scuse, quelle del "tutto a posto finchè non succede niente" non funziona più e noi siamo abilissimi a creare il comitato del dopo, tutti pronti istituzioni in testa, potremmo crearci un ateneo e insegnare a tutto il mondo come essere ipocriti e faccia di bronzo. Quei binari posizionati chissà quando e per i treni di quell'epoca, come dire che una strada lastricata per i carretti e cavalli oggi va bene per le auto. NO non è una disgrazia, siamo noi i disgraziati....

sebastiano b., catania Commentatore certificato 13.07.16 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Un mio commento in cui davo delle MERDE ai politici è stato calcellato, hanno fatto bene non sia mai che gli escrementi si sentano offesi.

mauro b., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno,
DOPO LE DOVEROSE CONDOGLIANZE ED AUGURIO PER I FERITI PENSO CHE SI TRATTI ANCHE DI UNA SCELTA POLITICA QUELLA DI PRIVILEGIARE IL TRASPORTO SU AUTO E GOMMA BOICOTTANDO IL SERVIZIO PUBBLICO.CI SONO ALTRE LINEE A RISCHIO COME TORINO CUNEO NIZZA ...A CIO SI AGGIUNGE IL RESTO, BUROCRAZIA CLIENTELE MAFIE ECC... I PENDOLARI VIAGGIANO IN TRENI DEGNI DEL QUARTO MONDO..I RICCHI SUL FRECCIAROSSA...STANNO INSERENDO I FRECCIAROSSA SU TRATTE CHE NON PERMETTONO DI FARE ALTA VELOCITA' ED AUMENTANO LE TARIFFE.PERCHE????? DI SOCIALE E DI LOGICO NON C E PIU NIENTE....STANNO SPENDENDO COMUNI PROV E REGIONI IN SISTEMI INFORMATICI INUTILI E ASSURDI E NON USATI (SEGNALAZIONE FERMATE BUS )E MANCA RIPETIZIONE SEGNALI IN CABINA IN MOLTI TRENI .PERCHE'??? PRIMO INTERVENIRE SULLE LINEE A RISCHIO.SECONDO RIMODERNARE TUTTA LA RETE.TERZO FRECCIAROSSA DOVE SERVE...ADRIATICA FINO LECCE , BRENNERO MILANO VENEZIA TO E MI GENOVA E COSTA TIRRENICA LINEA PER IL SUD..TUTTO ACCESSIBILI,,,,CIAO

DEMETRIO MERLO 13.07.16 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il parolaio va in Puglia e se ne esce con

"non vi lasceremo soli"

a volte meglio soli che male accompagnati

ma cosa significa quella frase in Val Susa non volevano l'alta velocità xchè giustamente avevano già una ferrovia a doppio binario

quindi bastava girare i finanziamenti a potenziare le linee a binario unico o elettrificare quelle su cui circolano treni trainati da locomotori diesel

ma tant'è che arrivati al disastro restano le chiacchere ed in quanto a quelle c'è chi è maestro

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 13.07.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

tale tommaso ederoclite, renzista pare...

al quale regalo 5 minuti di celebrità,

oggi scrive sul giornale diretto dalla signora che su rai tre conduceva un programma chiamato " in mezzora":

""Perché mentre stiamo ancora contando i morti questo bisogno innaturale e malsano di dire la propria su un dramma ancora in pieno svolgimento? Perché questo vergognoso modo di cercare subito colpe pur essendo dei completi ignoranti in materia e non conoscendo ancora i fatti? Perché questo velenoso modo di cercare capri espiatori attraverso questo uso manipolatorio e distorsivo della realtà?"""

pensate si riferisca ai fatti di fermo e alla condanna senza processo dell'unico arrestato? e quindi condanni le esternazioni di esponenti anche del suo partito?

beh vi sbagliate :)

er piddì? incredibbbile

pabblo 13.07.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brutta bestia la supercorruzione di cui siamo primatisti . L'età media italiana sta diminuendo a causa delle privazioni e della costosa sanità pubblica sempre più evanescente , eppure ne abbiamo un costo altissimo tra i più alti d'Europa ! Come in ogni comparto dello Stato se si destina 100 per qualsiasi spesa almeno la metà finisce nelle tasche degli amministratori ! E' evidente che così i servizi sono pessimi o addirittura inesistenti come è lampante nel caso della tragedia di Corato dove si sono congiunte incapacità operativa e risparmio criminale sulla sicurezza ! Oggi un binario unico non è più un problema , ci sono tante soluzioni , dai sensori sulla linea ai trasponder , dai radar alla visione satellitare ! Ma la società proprietaria di quel tratto ferroviario voleva risparmiare . Purtroppo non è l'unico caso di criminosità nella gestione del territorio e delle infrastrutture , tutt'altro ! Ogni anno a causa di questi veri e propri criminali abbiamo centinaia di migliaia di morti e feriti in ogni comparto dello Stato che passano sotto il silenzio imposto ai media !

vincenzodigiorgio 13.07.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Permettetemi di tornare un attimo all´interrogazione di Giuseppe D`Ambrosio M5S datata 2013 a cuo non fu data mai risposta; mi chiedo: ma in questi 3 anni cosa ha fatto D´Ambrosio, sollecitato,denunciato,strillato? Oppure ha atteso passivamente come fanno ed hanno fatto tutti gli altri partiti in altre situazioni simili? Ma M5S non doveva essere la rivoluzione,il cambio di modus operandi ecc.? Basta una un interrogazione non risposta o si deve rimanere sul pezzo in casi del genere? Grillo dice ai giornalisti: non vi capisco,ma io in questo caso non capisco voi..ed ho votato a Roma Virginia Raggi,quindi non sono sospettabile,che dite..

Umberto C., Roma Commentatore certificato 13.07.16 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tre anni fa, un uomo, un parlamentare M5S, fece una cosa egregia e poi?
No, non è una critica bensì un suggerimento sul come si opera per fare in modo che le macchine, le organizzazioni, le Istituzioni funzionino, non bene, ma semplicemente per gli scopi per cui sono stati costruiti. Ma quale è il modo? con FATICA.
Il sistema, l'organismo Italia è un sistema aperto, è un sistema fuori controllo che non può che degenerare senza l'apporto della fatica del controllo e del ripristino del regolare funzionamento, fin nei più reconditi recessi della macchina, appena si è verificato l'avvenuto disallineamento del minuto ingranaggio.
Bastano le forze dei giovani del M5S a tale bisogno? a mio avviso no. Non potete sperperare uomini come il chirurgo Marino prestatosi alla politica, né di un Di Pietro. Sono altro da voi? Si? allora è proprio per questo che dovete conservare la loro diversità, ma insieme al fatto che hanno dimostrato con la loro fatica quotidiana di essere uomini di valore e di valori soprattutto, non uomini perfetti. La vostra chiusura iniziale è stata comprensibile e necessarie per riconoscervi in comuni valori e conoscervi; ora dovete imparare a conoscere e distinguere l'altro, nuovo e vecchio perchè tra la robba relegata in soffitta c'è molto di buono ancora.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 13.07.16 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.com/
c'è un solo modo per cambiare, un governo a 5 stelle, questi sono marci dentro,non possono che peggiorare ancora le cose

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Esatto non è stata una catastrofe dovuta ad errore umano come vogliono farci credere ma un assassinio annunciato.
E' vergognoso che un paese cosiddetto civile, appartenente alla vecchia gloriosa Europa, non è capace di rinnovarsi: il governo del fare...solo chiacchiere.
Pagliacci che si auto-definiscono “politici” che dinanzi alle tragedie annunciate fingono stupore e ripetono come mantra le solite frasi fatte: “puniremo i responsabili” quando sanno benissimo di essere loro i responsabili, che invece di risolvere i problemi di chi li mantiene nel lusso, passano il tempo sulle passerelle televisive, come personaggi di una grottesca commedia.
Esseri immorali, ridicoli e inconsapevoli della loro pochezza morale che se ne fossero consapevoli, si nasconderebbero per la vergogna. Purtroppo non conoscono più nemmeno la vergogna e noi buttiamo al vento milioni per mantenerli.
Quello che serve ai cittadini viene disatteso e le risorse utilizzate per soddisfare quella che è diventata una cosca. Parassiti che se ne fottono delle sofferenze che provocano ai cittadini e passano il tempo a studiare il modo per tenere il culo incollato alle poltrone.
Un paese che era tra i più civili del mondo, diventato l’ultimo grazie alla totale deficienza di un governo da buttare.
Le perdite di vite umane e l'atroce dolore che gli italiani sono costretti a sopportare per colpa dell'incapacità (o criminalità) di chi governa, non è più sopportabile e necessita trovare un modo per dire BASTA!


giorno di lutto.come tanti,troppi ormai nel nostro Paese!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.16 14:10| 
 |
Rispondi al commento

IO COMUNE CITTADINO SE NEL MIO LAVORO SBAGLIO QUALCOSA VENGO LICENZIATO!!!MA È POSSIBILE CHE QUESTI NON PAGANO MAI!!!! NON SI PUÒ PARLARE DI INCIDENTE MA DI OMICIDIO,
E IN QUANTO TALE CI VUOLE LA GALERA SIA PER IL MINISTRO DELRIO E GLI ALTRI MINISTRI CHE LO HANNO PRECEDUTO E PER CHI AMMINISTRA TRENITALIA!!! LE MIE PIÙ SENTITE CONDOGLIANZE ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME.

Emanuele Giuffreda 13.07.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Certo e' che non si tratta di un incidente ma di un OMICIDIO!!! Come al solito diranno che la colpe e' di chissa chi, il semaforo che non funzionava, il macchinista che dormiva o chissa quant'altro, ma la verita' e' che il nostro ministro dei trasporti GRAZIANO DEL RIO si portera' questi morti sulla propria coscienza, per la sua inadeguatezza e sciatteria nel fare, anzi nel non fare quello che e' il suo lavoro. Se l'appalto non era stato ancora dato a nessuno e i lavori non sono ancora iniziati di chi e' la responsabilita' se non del ministro dei trasporti italiano??? Questa sottospecie di essere umano dovrebbe almeno avere la dignita' di dimettersi e di andare anche in galera per essere il responsabile della morte di 27 esseri umani!!! GRAZIANO DEL RIO DIMETTITI!!!

vito p. Commentatore certificato 13.07.16 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo di mettere le cose al punto giusto:
1-La tratta di chi è? E' privata!
2-Quali sono le condizioni contrattuali con lo stato?(non lo sappiamo)
3-Si sa comunque che esiste un contributo UE
4-Si sa che la Società non ha effettuato i miglioramenti nel tempo stabilito.
5-Si sa che con un sistema di sicurezza(italiano) sui sarebbero evitata questa strage.
Quindi chi ha mancato?
Risposta....:
1-La società che aveva in gestione la tratta(privato)
2-Lo stati che non ha controllato!
Quindi danno erariale per lo stato e condanna dello stesso per mancanza di controllo.

Mi ricorda tanto il disastro di Viareggio!
Le ferrovie(trasporti) come la Sanità,la scuola,le poste e il risparmio debbono essere compito dello stato!
Il resto è una truffa per aiutare gli amici degli amici e confermare le poltrone politiche!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.07.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domando se non siamo stanchi di piangere per le scelte sbagliate di chi ci guida, facciamo sentire il nostro sdegno, condoglianze di cuore alle famiglie.

Mario Grigis 13.07.16 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè voi che ormai rientrate a pieno diritto e pieno merito nella realtà politica Italiana, non prendete il coraggio a due mani e denunciate PENALMENTE questi individui?? La denuncia politica in questo caso suona come una beffa per le vittime e per i parenti di questa TRAGEDIA..................!!!!!!!!!!

fiorenzo mulas, genova Commentatore certificato 13.07.16 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo binario bloccato da lungaggini burocratiche.

La boccadutri è passata in tre ore. 45 milioni ai partiti.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 13:41| 
 |
Rispondi al commento

È Un Po la storia del ponte sullo stretto. Ferrovie e strade medievali in Sicilia e Calabria ma si pensa ad opera faraoniche pressoché inutili one la TAV. Un abbraccio stretto ai familiari delle vittime ma le responsabilità sono così palesi da fare rabbia. Il senso di impotenza di fronte all'incapacità dei governi succedutisi negli anni ad affrontare problematiche di cui si accorgerebbe anche un cerebrolesi mi fa dire solo una cosa: SPAZZIAMOLI VIA!!!!

Marco M., Piombino Commentatore certificato 13.07.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Pura verità..........!!!
Ma fra due mesi questi qui saranno a parlare di ponte sullo stretto di Messina....
Mandiamoli a casa che è meglio.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Be' è fantastico aver "pensato" le identiche cose. che ieri sera ho postato a più persone tra cui D'Incà, Di Maio e altri del movimento e amici. Siamo in guerra Beppe. ma non quella che dicevi tu. Sento puzza di bruciato, quella dei troppi fuochi accesi un po' dovunque in questo mondaccio in subbuglio., sento il fischio sempre più forte di una pentola a pressione che tutti sappiamo vicina a noi. Siamo seduti su un vulcano con troppe bocche aperte e che sta tremolando di brutto. Luigi ha espresso il suo cordoglio serioso ieri alle famiglie in lutto che sembrava già "un" presidente del consiglio. Siamo nati nel Vaffanculo e non vorrei ritrovarmi a davanti piegato con le buone "maniere" di sempre in questa italietta cialtrona...mentre sta per arrivare la terza guerra mondiale. Dopo Brexit, frontiere che si stanno chiudendo, rivolte razziali sanguinose, stragi di bande per il mondo in mano ai super ricchi che si stanno annoiando nel farsi la guerra solo al Monopoli (la Borsa). Non sono un catarofista e neppure un pessimista. Sono solo un po' preoccupato.

rinaldo lagomarsino 13.07.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento

TRAGEDIA PUGLIESE UN INCIDENTE POLITICO O BUROCRATICO?? VISTO CHE IL PROGETTO DI RADDOPPIO ERA PRONTO DAL 2007. CHI HA GOVERNATO DA ALLORA AD OGGI??MEDITIAMO.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento

da topbtw.com/.."Le Bufale volanti, con rotte pindariche..

Le bufale pindariche svolacchiano a casaccio da un argomento all'altro, secondo le regole del volo casuale..
Un esempio recentissimo apparso subito su facebook: la colpa dell'incidente ferroviario di Andria é.. della TAV !
Sarebbe come dire che tutta la colpa è stata delle troppe tazzine del caffè "Lacazza" pessima marca con pessima tostatura che entrambi i macchinisti avevano assunto in grandi quantità la mattina, in stazione prima di salire sul locomotore.
Pessima marca di caffé, come già nel 1998 avevano fatto presente i sindacati al ministro dei trasporti Claudio Burlando, ( PDS Primo Governo Prodi. )
Una nostra bufala, ovviamente.." Il resto su topbtw.com/


Il 2° binario bloccato per lungaggini burocratiche.

A metà ottobre 2015 il Beneventano veniva sconvolto da piogge torrenziali che produrranno morte e devastazione.

In contemporanea, grazie alla signora boccadutri, in meno di tre ore, il parlamento si intascava 45 milioni di euro per i partiti.
Burocrazia maledetta!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 13:31| 
 |
Rispondi al commento

La causa non è il binario unico ( in Francia la maggior parte della linea ferroviaria è così ) ma la mancanza dei sistemi automatici di sicurezza su quella linea !

francesco m., livorno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul fatto che non sia un incidente non ci piove, i numeri parlano chiaro: 27 morti + 50 feriti, 77 vittime devono far riflettere chiunque abbia a cuore gli interessi nazionali.

Vigilare sulla commissione di inchiesta perché in questi casi emergono solo responsabilità di comodo e mai i veri responsabili

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che lo diciamo, invece di buttare soldi con la TAV, ponte sullo stretto, autostrade inutili, ruberie a tutti i livelli, rendiamo i treni locali sicuri ed efficienti.
Invece nelle linee locali hanno tagliato tratte e fondi.
Questi governanti degli ultimi 30anni, sono delle grandissime MERDE!
E' inutile che vadano in televisione a ripetere le solite frasi senza senso.

adriano 13.07.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che bimbominkia non abbia mai l'occasione di utilizzare questi treni, su queste tratte.
Ma lui si fa costruire i suoi aeroplanini .....

licia carra (licia, metanopoli), metanopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 13:26| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione alla sicurezza in prevenzione esiste da tanto tempo.
Gli interessi delle lobby supera il bene comune.

https://www.youtube.com/user/MsGiorgiomarcon

Giorgio Marcon 13.07.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Allora,visto che siete numerosi in Parlamento,perché non responsabilizzate i colpevoli,cominciando dall´alto: Lupi,Delrio,Vendola e compagnia ( la galera sarebbe l´ideale) che risarciscano di tasca propria i parenti delle vittime,soldi ne hanno accumulato abbastanza. Doveva essere tutto pronto per Giugno 2015 ed invece..inutile ogni commento: persone innocenti,che studiano e lavorano devono perdere a vita in questo modo da etá della pietra.

Umberto C., Roma Commentatore certificato 13.07.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge di stabilità è qualcosa di incredibile, il 98,5% dei fondi
stanziati per le Ferrovie dello Stato riguardano investimenti nel centro
nord, al sud resta a malapena poco più dell'1% dei fondi!
Una ripartizione del bilancio vergognosa che il ministro Del Rio dovrebbe
venire a spiegare con urgenza in Parlamento.
E' chiaro che tutto questo è frutto di una certa ideologia renziana che
consiste nel disprezzare e guardare con sufficienza chi è in difficoltà, e
adulare ed esaltare chi appare più forte.
Venga anche Renzi a dare spiegazioni al Parlamento della
Repubblica...sempre se trova il tempo di andarci... dato che passa quasi
tutte le sue giornate a Milano, a prendere ordini dal Padrone, ovvero la
lobby finanziaria che lo sostiene.

diego r., Roma Commentatore certificato 13.07.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Robe da matti.!!!! Ma dei sensori, delle foto cellule o delle telecamere ma costano miliardi per non poterle mettere? Bisognetebbe denunciare lo Stato e le Ferrovie. Non é un incidente. Come fanno a chiamarlo incidente? Ma si potrebbe addirittura mettere un gps su ogni locomotiva, ma vuoi vedere che se c'è un unico binario da una stazione di controllo non riuscirebbero a rilevare che 2 treni procedono uno contro l'altro? Ma non serve mica il Genio della Lampada per evitare una cosa del genere!!! Con i sistemi GPS trovano un telefono in mezzo alla foresta equatoriale addirittura lo potrebbero anche vedere puntandoci le telecamere dei satelliti e 2 TRENI SI SCONTRANO!?!?!?!


Certo che di dementi, sul blog, ne circolano a bizzeffe.

Secondo alcuni sarebbero affermazioni "politiche"!

Ci sono dei commenti talmente idioti, che è più utile lasciarli sul blog che toglierli.


Ieri sera casualmente ho anche sentito uno, non so chi fosse, in TV dire che prima di fare la TAV bisogna pensare a sistemare il resto che è in pessime condizioni...........ma va?
Strano, eppure dal M5S è da tempo che lo sento dire.
E' come se uno a cui crolla il tetto di casa comincia i lavori per fare la piscina in giardino.........se lo spieghi ad un bambino lo capisce al volo.
Però chiaramente opere faraoniche prevedono consulenze faraoniche, fatture faraoniche, tangenti faraoniche.
Ed i fondi Europei si lasciano scadere.......

Com'è il capo di accusa aperto dalla Procura.......disastro colposo verso ignoti?

E certo...........sono tutti ignoti.
SONO TUTTI NOTISSIMI!
METTETELI IN GALERA INVECE DI RACCONTARE LE NOVELLE.

Gianluca P., Siena Commentatore certificato 13.07.16 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto giusto. Ma, a parte il raddoppio che, se fatto in tempo, avrebbe evitato l'incidente, è assurdo che nel 2016 non si rendano obbligatori dei sistemi di sicurezza che sembra non costino neanche poi tanto. Ci vorrebbe una legge che obbliga, impone su tutte le tratte (o almeno su quelle a binario unico) un sistema di sicurezza automatico. Penso che il movimento 5 stelle dovrebbe chiedere una legge o forse un decreto d'urgenza per evitare simili disastri in futuro.

Antonino Buonamico, Bari Commentatore certificato 13.07.16 13:23| 
 |
Rispondi al commento

E' verissimo .

Ma in Italia nessuno paga o meglio "paga " la gente che non si può difendere .
M5S mettete mano anche alla magistratura che è
inadeguata , senza buon senso ed adotta leggi sbagliatissime .
E smettetela ,anche voi di dire che avete fiducia nella magistratura .
bacioni .

raffaele di palma 13.07.16 13:18| 
 |
Rispondi al commento

le parole sono inutili i morti sono tanti e sempre troppi coloro che governano questo paese hanno solo voglia di visibilita' e naturalmente una tragedia come questa li disturba....vorrei solo sapere cosa voleva dire Renzi con il suo non li lasceremo soli ha dimenticato che anche lui e' fra coloro che hanno lasciato a piedi e nei guai gli italiani e' un immensa vergogna che vadano a casa e magari in una bella prigione di stato,ci costerebbero molto meno, il grosso problema e' che noi abbiamo una classe politica senza coscienza ma questa volta non l'abbiamo scelta noi ce l'hanno imposta e questo e'ancora piu' grave

Emanuela Preti Faloci 13.07.16 13:17| 
 |
Rispondi al commento

La strage avvenuta ieri in Puglia ha un colpevole morale certo: Niki Vendola, troppo impegnato da anni x favorire la famiglia Riva.
Essendo stato lui il Governatore della Puglia dal 2005 al 2015, ed avendo a disposizioni le risorse della Comunità Europea per il raddoppio di quella tratta già dal 2007, ha invece pensato solo agli interessi che giravano intorno all'Ilva, o alla questione della stepchild adoption.
Chiaramente l'informazione non ha preso per la gola Vendola o Emiliano, ma, a quando leggo, neanche il M5S osa attaccare le icone della sinistra.
Eppure non dovevano avere remore o simpatie ideologiche, ma questo, purtroppo, era il principio del Movimento di Beppe Grillo, non quello dei parlamentari provenienti in stragrande maggioranza dall'estrema sinistra.

gianfranco chiarello 13.07.16 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma fiji de 'na mignotta, ma perchè, invece de traforà 'a Val di Susa (e 'i cojoni a noialtri), prima de sparà cazzate sur ponte de Messina (da costruì sopra 'e faglie sismiche), prima de rubbà 300/400 mijoni su 'a metropolitana "C", prima de tutte 'e vostre minchiate e rubberìe, ma perchè nun pensate prima a la vita de la ggente???

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.16 13:14| 
 |
Rispondi al commento

avete ascoltato che il M 5 S pugliese aveva denunciato e accellerato il compimento dell'opera ma come sempre nessuno ne tiene conto conosciamo bene la puglia con troppe anomalie mai risolte infatti potete notare che da roma in giù è un'altra italia dove lo stato prende e non da di sovente assente questo nostro stato italia dovremmo separarlo nord sud forse vivremo meglio visto il governo dittatore con inutili persone incapace di pensare a tutti ma solo hai titolati poi non votano chi vuole cambiare e ti fa rabbia + sei ignorante + sei stupito metà degli italiani furbi e stupiti

antonio giusti 13.07.16 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Quante morti , quanta sofferenza , quanti disagi provoca l'ignoranza di chi tiene in piedi attraverso il voto i delinquenti .

vincenzodigiorgio 13.07.16 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Già ma voi signori dei 9.000.000 di voti dal nulla... nel frattempo dove eravate?

ERAVATE SUI BINARI A PROTESTARE?

ERAVATE IN PROCURA A DENUNCIARE QUESTA ENORME FRODE?

Del grazie al cazzo del "dopo" le famiglie dei poveri defunti se ne fanno nulla!

Ve lo dico io dove eravate, seduti a fianco degli stessi politici corrotti o menefreghisti, gomito a gomito, a fare tanto baccano di parole ma un cazzo di niente di fatti. Fa comodo una media di 8 o 9 mila euro di rimborsetti al mese, vero? Chissà che bella vita si riesce a fare...

SIETE COMPLICI TUTTI QUANTI, TUTTI VOI CHE SIEDETE INSIEME IN QUELLA COSA INUTILE E DANNOSA CHE E' DIVENTATA IL PARLAMENTO!

UN UOMO ONESTO NON SIEDE A FIANCO DEI CORROTTI!!

FATE TUTTI SCHIFO UGUALE

Ignazio Romei 13.07.16 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una situazione vergognosa. Burocrazia malaffare e scelte di sviluppo miopi.

Maurizio Francescutto 13.07.16 13:07| 
 |
Rispondi al commento

La legge di stabilità è qualcosa di incredibile, il 98,5% dei fondi stanziati per le Ferrovie dello Stato riguardano investimenti nel centro nord, al sud resta a malapena poco più dell'1% dei fondi!
Una ripartizione del bilancio vergognosa che il ministro Del Rio dovrebbe venire a spiegare con urgenza in Parlamento.
E' chiaro che tutto questo è frutto di una certa ideologia renziana che consiste nel disprezzare e guardare con sufficienza chi è in difficoltà, e adulare ed esaltare chi appare più forte.
Venga anche Renzi a dare spiegazioni al Parlamento della Repubblica...sempre se trova il tempo di andarci... dato che passa quasi tutte le sue giornate a Milano, a prendere ordini dal Padrone, ovvero la lobby finanziaria che lo sostiene.

diego r., Roma Commentatore certificato 13.07.16 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Forse la domanda corretta da fare è perchè le risorse al SUD sono sempre state lesinate con il contagogge e al centro-nord invece sono state distribuite piu che raddoppiate. Forse perchè era più facile fare promesse che poi non si potevano mantenere e giustificare poi l'emigrazione dal SUD al NORD?

Federica Bini 13.07.16 13:03| 
 |
Rispondi al commento

«Recentemente il governo ha preso 4.860 milioni di euro per le ferrovie e li ha distribuiti così: 4.800 dove hanno già tutto, da Firenze in su. E 60 milioni al Meridione, per fare una pernacchia a chi non ha nulla» - Pino Aprile

Il grande statista Del Rio ad un'intervista disse che non si poteva fare altro, "....perchè al Sud vanno prima studiate le rocce" (testuali).

Ora stì machiavellici buffoni grandi "statisti" fanno pure finta di strapparsi le vesti e col telecomando attivano pure la lacrimuccia di circostanza.

BASTARDI, QUANDO CADRETE FARETE TANTISSIMO RUMORE!!!

Ivano GENOVESE, Poggiomarino (NA) Commentatore certificato 13.07.16 12:55| 
 |
Rispondi al commento

#FERMIAMOLATAV
Fermiamo la TAV per carità !!
Opera inutile idrovora di tutte le risorse da destinare all'ammodernamento della rete ferroviaria ottocentesca del sud , le modalità di come sia potuto accadere sono chiare , persino nel Bangladesh hanno sistemi di controllo piu sofisticati di una inea telefonica !!

Marco Mancioli, Dakar Commentatore certificato 13.07.16 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Verità sacrosanta, nessun incidente, ma conseguenza tragica delle scelte fatte dagli organismi che definiscono le priorità degli interventi nel trasporto pubblico e dove si favorisce la realizzazione delle opere faraoniche in quanto la torta è consistente e può essere spartita tra tutti coloro che hanno le mani in pasta. I responsabili di questi morti hanno nome e cognome, altro che incidente.

Steve 13.07.16 12:47| 
 |
Rispondi al commento

La tecnologia non può esistere senza la possibilità di incidenti. L'incidente è ciò che c'è di inopinato, di non previsto e nasce con la nascita stessa della tecnologia: quando si è inventato il battello si è inventato anche il naufragio, quando si è inventato il treno, tecnologia per spostarsi più velocemente, si è creata la catastrofe ferroviaria. È qualcosa di insuperabile che però la tecnocrazia censura, essa accetta infatti solo di vedere la positività del suo oggetto e dissimula senza posa l'incidente.

https://it.wikipedia.org/wiki/Paul_Virilio

id &as Commentatore certificato 13.07.16 12:47| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE-PAROLE-PAROLE
I milioni di euro stanziati per la tratta di Andria-area nord di Bari grazie alla tivù, i partiti politici (di governo e non) e gli altri media, come al solito, si stanno trasformando in milioni di parole abusate- AMEN.

Giuseppe C. Budetta 13.07.16 12:46| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡Hola egregio Blok Paciente✰✰✰✰✰!!!

State sereni!

Matteo Renz¡ & tutto il cocuzzaro stanno ancora asseragliati
nei loro aerei, nei loro elicotteri, nei loro villoni con piscina,
nella loro ipocrisia galoppante protetti da ignavia e informazione deviata...
e la gggente sta ancora aspettando il voto per mandarli a casa.

Susanna Camusso, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo, Francesco Paolo Capone
(quest'ultimo scelto per il cognome altisonante) oggi li avete sentiti??
Sì sì, son proprio loro i veri personaggetti che si sono calati nel demenziale ruolo
di salvatori dei lavoratori prima, durante e dopo che due treni carichi di
poveri disgraziati, guidati da poveri disgraziati si lanciassero a tutta velocità
uno contro l'altro per sacrificarsi ancora una volta in un disperato grido di dolore e di morte.
Sì sì, son proprio loro i personaggetti che "vegliano" sulla definitiva scomparsa dell'industria nazionale!
Sono coloro che "vegliano" affinchè tutto il bene dello Stato sprofondi nella più oscura delle statistiche.
Domani pubblicheranno un'agenzia di cordoglio ma oggi è già troppo tardi!
Cari, gloriosi sindacati confederali, veri falliti di governo da decenni.

AAA:
affittasi, svendesi, asfàltasi territorio ytagly-ano,
benvenuti delinquenti istituzionali e decrepite tratte a binario unico!

Citofonare Matteo presso Presidenza del Consiglio - Roma - Ytaglya.


I responsabili di questi omicidi devono cominciare a pagarla e non a farla franca.

roberto giorgi 13.07.16 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo. .però mi permetto di fare un piccolo appunto
Non tirate in ballo la TAV

pensate piuttosto a tutti i soldi che spendiamo per i clandestino. Oltre 3 miliardi di euro all'anno. .e per raddoppiare la linea ne occorrevsno 140 milioni. .

Oppure pensate allo spreco dei denari che si spendono per pagare i barbieri e gli uscieri di Montecitorio

Cmq sono senza parole. .nel 2016 (terzo millennio) la sicurezza dei viaggiatori è affidata a MARIO che telefona a LUIGI

Senza parole è una cosa VERGOGNOSA e INDEGNA ...

Roberto pellati 13.07.16 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Faccio presente questo video, al cui minuto 36.23, nel contesto dell' assenza di treni per Matera - meta turistica d' eccellenza in Puglia - viene rilevato:

"Il primo politico a promettere la ferrovia è stato Luigi Zanardelli, nel 1902".

Ora, la domanda è questa: l' Italia è evidentemente grande, e governarla non dev' essere facile. Però: di tutte le priorità che un buon Governo dovrebbe avere, possibile che una calendarizzazione delle opere minime (le ferrovie!), che rendono civile un Paese, siano così difficili da mettere in programma?

Stiamo parlando di regioni in cui non arriva il treno, ma che per converno hanno afflussi turistici da capo-giro.

E' evidente un buon Governo, per essere tale, deve porsi al servizio primario degli interessi dei più piccoli e di chi è rimasto indietro. Altrimenti, per attrazione, sarà fagocitato dai poteri forti, e risulterà inevitabilmente lontano dal paese.

P.s. : per la cronaca, a Matera, la stazione c' è: mancano 30 chilometri di raccordo binari. E noi pensiamo all' Asse Torino-Lione?

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 13.07.16 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho parole,per esprimere il mio dolore per quelle care persone morte straziate,e ferite e per quelle che soffrono, la loro mancanza.

Aldo Signani, Trieste Commentatore certificato 13.07.16 12:39| 
 |
Rispondi al commento

prova.

il grillino doc 13.07.16 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo il problema non è solo la tecnologia o il binario unico, ma il taglio che si ha sul personale o l'aumento del carico di lavoro che rende chi dovrebbe vigilare sulla tecnologia sempre meno vigile. Purtroppo oggi si pensa che che con la tecnologia si risolve tutto.... aiuta tanto.... Ma è sull'uomo che si dovrebbe prima investire

Ulisse Corsico 13.07.16 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Non siamo più nelle mani di Dio, ma scelleratamente in quelle degli uomini.
Eterno riposo............

Romeo Marrese 13.07.16 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Dinanzi l'ulteriore tragedia per certi versi preventivabile, vista la vetusta rete ferrroviaria del mezzogiorno d'Italia' non si può essere oltre che profondamente addolorati per le vite umane spezzate e vicini ai loro familiari,letteralmente incazzati per l'ipocrisia che alberga di solito in certa classe dirigente e politica quando accadono fatti incresciosi e luttuosi del tutto prevedibili, di chi doveva vigilare,di chi doveva intervenire a pianificare la modernizzazione della rete ferroviaria in oggetto, e di chi tace sul dissesto e sulla vetusta rete stadale e ferroviaria del sud d'Italia, con particolare riferimento anche alla Sicilia

PAOLO CARUSO 13.07.16 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Certo, stonano le polemiche in un momento di grande dolore.
E tante parole sono inutili.
Ora generalizzano, si parla di trasporto locale, snocciolando statistiche. Numeri.
Loro vogliono lasciare una impronta nella storia erigendo un ponte .
Cacciateli a calci in culo i falsi omaggiatori dei vostri caduti. Calci in culo.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.07.16 12:16| 
 |
Rispondi al commento

E' il risultato di scelte fatte non per il bene dell'Italia come spesso ci raccontano. Si è privilegiato da subito il trasporto "ricco" (alta velocità, utilissima ovvio) a discapito del "povero" (tratte regionali e locali): ci sono ancora paesi che hanno strutture obsolete, mezzi con decenni di vita. Se in parallelo si fossero fatte le cose per bene (mentre fai l'AV sistemi le reti secondarie attorno) sicuramente incidenti del genere si sarebbero potuti evitare o quanto meno i danni sarebbero stati meno gravi!

roberto 13.07.16 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Toutes mes condoleances aux familles qui ont perdu leurs proches.
La "costruzione" europea e un disastro. La vera europa sarebbe quella che ni dasse la possibilita di tornare nei nostri paesi d'origine e che si proccupasse dei loro popoli invece piu ni fanno cadere malati e piu forse sono contenti per l'arrichimento del'industria farmacologia.

ros-anna francia 13.07.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono esterrefatto!
pensare che si sarebbe potuto evitare applicando tecnologie già presenti in tutta Italia.
Un affettuoso pensiero a coloro che si offrono per dare il proprio sangue.
Condoglianze a tutte le famiglie salentine coinvolte.

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero.
Facciamo schifo.

Off topic, ho visto questo articolo su Repubblica.

Se fosse vero addio sogni di gloria.

http://www.repubblica.it/politica/2016/07/13/news/mariti_fidanzate_e_amici_degli_amici_la_parentopoli_m5s-143955443/?ref=HREC1-10

Francesco L., Quarrata (PT) Commentatore certificato 13.07.16 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza infinita.
Altro che "incidente inammissibile" come penosamente ho dovuto sentire.
Bastava ragionare a livello di bene comune per i propri cittadini. E con poco avrebbe fatto molto.
Invece loro pensano al molto, da ripartire, per poi lasciare il poco.

luigivis 13.07.16 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo le colpe le prenderanno i capostazione e non i politici che hanno aspettato 6 anni per fare le modifiche dovute con i soldi in tasca per rubare gli interessi bancari! è uno schifo ! arrestate i politici!

marcella furia 13.07.16 12:02| 
 |
Rispondi al commento

qui in italia se non succede qualcosa non si fa nulla,però le vite purtroppo non ritornano più che la persa.ma e possibile che ancora non impariamo da altri paesi dobbiamo sempre fare le figuracce.

alessandro fontana 13.07.16 11:52| 
 |
Rispondi al commento

C'è molta confusione in merito alla tragedia che ieri si è consumata in puglia. La linea a semp

Francesco Roccheggia i 13.07.16 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi più e chi meno,condoglianze a tutti...

Buon pomeriggio!!

P.S.O continuo a mette(er buonpomeriggio)pe' scaramanzia...scherzo,nun so' scaramantico...Buongiorno!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.07.16 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Si è perso il valore della vita umana, nel nostro paese, a beneficio del profitto a tutti i costi.
La pace eterna per i defunti, incolpevoli.

Romeo Marrese 13.07.16 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il momento del dolore: bisogna far sentire la vicinanza del Movimento a chi ha perduto prematuramente i propri cari.
Dopo, verrà il momento delle responsabilità.
Queste sono da ricercare nella cattiva amministrazione della "Cosa Pubblica", dove si parla più di agire e dove tutto può essere messo in discussione.
Se solo avessero previsto un sistema di localizzazione (tipo Trasponder che si usa in aeronautica) sulle motrici, si sarebbe potuto in qualsiasi momento sapere dove si trovavano i convoglied evitare la strage?
Adesso è il momento delle lacrime, dopo, sarà il momento delle responsabilità: se si vogliono trovare!

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.07.16 11:44| 
 |
Rispondi al commento

No , non è stato un incidente .

Piove un po' di più e ci scappa il morto ; cedono i soffitti delle scuole e ci scappa il morto ; adesso questo scontro tra due treni che viaggiano su un unico binario .

Prima di buttare fiumi di denaro nel TAV , in EXPO , nelle Olimpiadi , ecc. , chi governa deve preoccuparsi di mettere in sicurezza il territorio .

Gianfranco .

Gianfranco 13.07.16 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempo fa vidi un film di cui non ricordo il titolo,però ricordo una scena dove un killer fece scontrare due treni che venivano da posizioni opposte.Quello era un film,questa è realtà.Siamo il paese più corrotto del mondo?

Osvaldo Giovanni Siani 13.07.16 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Si ravvisano anche responsabilità INDIVIDUALI e ben accertabili.

Profondo e sentito cordoglio per l'accaduto condoglianze alle famiglie disperate e un caldo abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.16 11:36| 
 |
Rispondi al commento

...ADESSO SI PIANGONO I MORTI!
FAREI PIANGERE LORO....PERCHE' IL SUD DEVE ESSERE DISCRIMINATO?
NON HANNO CAPITO CHE SE NON SI RIALZA E SI METTE A PASSO IL SUD CON IL NORD DIMINUENDO IL GAP NON SI VA DA NESSUNA PARTE.
ALTRO CHE EUROPA.

MICHELE INDELLI 13.07.16 11:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.fsnews.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=9fe6eaa4bbe00210VgnVCM1000003f16f90aRCRD

pabblo 13.07.16 11:31| 
 |
Rispondi al commento


dopo le doverose condoglianze alle famiglie

ot

D’Alema , sulla gazzetta del mezzogiorno di ieri:

""“Non ho mai detto che Renzi è una spia del Mossad – ha risposto –. Che Renzi abbia un rapporto speciale con il primo ministro Netanyahu è notorio. Ma è un fatto politico, non spionistico. Che in Lussemburgo ci sia una società
in cui i migliori amici di Renzi sono soci di alcuni Fondi israeliani, è noto. Il che è stato
scritto e documentato. Ma ciò, ripeto, non significa che il presidente del Consiglio sia
una spia. Trovo solo un po’strano il rapporto tra la destra israeliana e l’attuale governo italiano”."""

bibi e...bibò ?

http://bibiebibo.com/wp-content/uploads/2008/08/bibo.bmp

ps

""Le Canard enchainé, il più longevo settimanale di satira transalpino (è nato nel 1915). Nel numero in edicola pubblica un documento esclusivo
sulla “casta” dell’Eliseo : “9895 euro, è il salario mensile del coiffeur di Hollande ! ” .
L’avvocato del parrucchiere difende l’onorabilità del suo cliente:
“È a disposizione del presidente 24 ore su 24, non si fa mai sostituire da nessuno,
tanto che era al lavoro anche quando sono nati i suoi figli o quando aveva un braccio
rotto”.""

e il caro francois è quello che vuol far passare la loi travail, senza voto parlamentare!... europa europa, ci vorrebbe un nuovo 1789 :)

comunque questo succede in francia,queste cose in italia non avverrebbero mai...

pabblo 13.07.16 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori