Il Blog delle Stelle
#RisparmiatoreStaiSereno

#RisparmiatoreStaiSereno

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 39


di Alessandro Di Battista

"I correntisti di Mps possono dormire tranquilli, è una questione che risale ad una gestione molto discutibile del passato, ma ora i correntisti dormano tranquilli, magari qualche banchiere un po' meno". Lo assicura il premier Matteo Renzi a Rtl 102.5. Correntista, stai sereno. E' una gestione molto discutibile (targata DS e poi PD di cui Renzi è segretario) del passato, adesso va tutto bene. Di che ti preoccupi correntista? E i piccoli risparmiatori che hanno investito nei prodotti finanziari MPS, magari dopo il suggerimento del premier non eletto che aveva assicurato che la banca era risanata, possono stare sereni anche loro? Come quelli di Banca Etruria, Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza?
#RisparmiatoreStaiSereno.
Vi sentite sereni?


banneri5s2016.jpg

12 Lug 2016, 13:27 | Scrivi | Commenti (39) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 39


Tags: bail in, bail out, banca etruria, banche, Mps, popolare di vicenza, renzi, veneto banca

Commenti

 

Leggendo i quoridiani qua' a nord la faccenda e'diversa.
Mr Beans ha chiesto 40 miliardi per sanare le banche cifra reputata insufficiente dagli economisti, la soluzione a cui si pensa e' un misto bal-in e aiuti europei.
Consiglierei di stare poco sereni.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.07.16 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....che li avvantaggiano marchianamente; oltre a concedere credito col lanternino e solo opportunisticamente; oltre ad appropriarsi indebitamente dei nostri soldi tramite assegni e bonifici, investendoli e procurandosene filigrana; oltre a mille misfatti e assassinii sociali profusi; oltre a questo e a tant'altro (dai manager top-crac comunque liquidati a milioni e memoria doratamente sepolta, agli infiniti riciclaggi insabbiati), è comunque sbalorditico che con tutti questi vantaggi e con tutte queste milionarie regalie, i nostri istituti di pseudo credito riescano addirittura a fallire... Devono veramente inventarsi l'impossibile e- per noi - inimmaginabile

homofaber 13.07.16 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che le banche italiane si adagino da troppo tempo su sofà e privilegi apparecchiati da reggenti e media collusi o solo accondiscendenti per soggezione o trasporto (vario), generando musei privati (visitate qualche loro faraonico tempio) e devastazioni pubbliche che ci squalificano e relegano a tribalità ufficializzata. Istituti di credito (...) deputati a funzioni peraltro sancite dal loro statuto (quasi mai adempiute), che qui in landa vengono amorevolmente esentati, ad esempio, dall'erogare credito oggettivamente, ragionevolmente; istituti istituzionalmente graziati (attraverso i farseschi organismi di controllo e poi dai reggenti governativi o decisionali) da irregolarità e abusi ordinari; istituti delinquenti e criminali addirittura preservati con un immobilismo legislativo che non ha riscontri in altro lembo del mondo. E senza impestarsi nelle nauseabonde pratiche da mercanti marci (tipo, scaricare sui cittadini fiduciosi il letame rimastogli in gola), e quindi senza neppur toccare il dolore o la disperazione dei tanti stuprati (da Arezzo a Vicenza), mi domando: ma perchè, solo qui in landa, alle banche è concessa l'esclusiva di addebitare immediatamente al correntista un assegno emesso sul proprio c/c, ma accreditare all'altra parte il relativo importo solo dopo 3 giorni lavorativi (prima del 2009 erano 7) e soprattutto averne la disponibilità solo dopo non meno di 5 giorni sempre lavorativi? (per i bonifici, sono 4 gg). Considerato che ovunque è tutto risolto on line, in addebito come in accredito, e che anche nel Malpaese dovrebbero esser stati superati i vecchi faxes o cimeli affini, perchè mai soltanto qui nello stivale-ciabatta dovrebbero trattenersi i nostri soldi per almeno 5 giorni? Ovviamente la domanda è retorica poichè tutti sanno, o dovrebbero sapere, che quei soldi (ripeto: nostri) vengono investiti dalle banche in operazione sicure e remunerative. Quindi, oltre alle collusioni o alle inconsapevoli 'sponde' governative e legislative che li..

homofaber 13.07.16 08:18| 
 |
Rispondi al commento

allucinante sbarbatello.

bruno fiocca 13.07.16 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Battista e Danilo Toninelli,
spero che leggiate quello che sto scrivendo, gli autori di questi artifizi bancari e finanziari, sono dei criminali espertissimi in questo settore. Ieri ho ascoltato l'intervento di Toninelli su Rai News24, è stato bravissimo, ma ciò che emerge che questi sono espertissimi nell'imbroglio. Ora ci troviamo a dover decidere se a pagare deve essere lo stato o i clienti/soci di MPS.
Quello che vi posso dire è che si debba dipanare il più possibile questo bubbone. Devono essere fatti studi e ricerche accurati per individuare ciò che questi hanno esattamente causato e i responsabili.Si tenta di coprire le cose con bugie, che a persone poco esperte appaiono verità.
Vanno smascherati, solamente così si potrà decidere anche la giusta soluzione a questo crimine contro la nostra economia. Fate nominare dei tavoli di lavoro, delle inchieste e tutto quello che serve, non scoraggiatevi.

Rosa 13.07.16 07:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fidato? Mai!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.07.16 00:12| 
 |
Rispondi al commento

ahahahahahaha a CAZZAROOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.07.16 00:11| 
 |
Rispondi al commento

NON CREDO CHE QUALCUNO (creda più) a questo imbelle trdiatore dei cittadini! Se lo votano ancora mi butto a mare ! cittadini (che non votate più) Preparatevi ad un voto COLOSSALE per il M5S !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 12.07.16 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non mi sono mai fidata di questo venditore di pentole fin dal giorno che ha accoltellato letta anche se letta non mi e' mai piaciuto.

se aspetta di prendere i voti dei correntisti che hanno perso tutto puo' morire sperando.

chissa' che si svegli tutto il popolo italiano.

rosannascarpa 12.07.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento

C'è veramente qualcuno degli obbligazionisti che adesso sta sereno , tanto sereno da dormire il sonno eterno ...
Qualcuno dovrebbe dirglielo che questi proclami sono sentenze di morte, ma non si fa schifo da solo con le mani sporche del sangue dei cittani che ha preso in giro !!!

Marco Mancioli, Dakar Commentatore certificato 12.07.16 18:34| 
 |
Rispondi al commento

se mi fido di quell'uomo? Ma di quale, io non vedo uomini vedo solo er bugia

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.07.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

GIORNALISTI E GIUDICI CHE NON ANDARONO OLTRE UN CERTO LIMITE
Negli anni Ottanta del Novecento, per esempio Giovanni Minoli, molti furono i giornalisti, per non parlare dei giudici che non vollero vedere, o non seppero andare fino in fondo alle cause della corruzione sistemica: quali verità dietro l’uccisione di Roberto Carli e di Sindona? Nessuno si accorse, penso che neanche personaggi come Craxi o Andreotti lo sospettassero, che formidabili associazioni pseudo- mafiose della finanza stavano svuotando la Banca d’Italia e le casse vaticane. Adesso che siamo sull’orlo del precipizio anche per altri motivi legati comunque alla corruzione, ne abbiamo il sospetto. Per l’Italia, questa è una crisi lunga e forse fatale.

Giuseppe C. Budetta 12.07.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

ma ,a proposito di quel treno, sbaglio se dico che proprio ilM5 STELLE aveva mosso delle riserve agli organi preposti, sui privati che gestivano quella linea

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.07.16 17:46| 
 |
Rispondi al commento

io dico che i topi erano proprio PDdini travestiti, come pure le vocine sempre loro, loro anche le riprese, le uniche cose vere erano quelle povere persone che si sono fidate e hanno preso un treno, a Loro una preghiera

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.07.16 17:41| 
 |
Rispondi al commento

vorrei esprimere un mio punto di vista riguardo al filmato sui ragazzi romani che contano i topi,primo chi cera dietro alla macchina da presa,secondo ,se non è un montaggio contro il M5S questo,non so come chiamarlo.Prima portano i topi vicino ai cassonetti,poi danno qualche soldo ai ragazzini,e con i rifiuti che l'amministrazione Marino,con tutto il PD ha lasciato organizzano le riprese per dare la colpa al neo sindaco Virginia Raggi ,cercando di metterla in cattiva luce,scaricandogli addosso colpe che naturalmente non ha.Questo e altro sono capaci quelli del PD,pur di alleggerire il bruciore della sconfitta elettorale.Sarò troppo maligno?conoscendo il PD non credo proprio,sono falsi ,ipocriti e per certi versi CRIMINALI POLITICI.

vittoriano cardellini 12.07.16 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Sintomi di gente alla frutta ormai

undefinedcioffo nicola 12.07.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Più ci penso e più mi sembra folle la teoria che questi davvero non sapevano a cosa sarebbero andati incontro con il beilin (BAIL IN)
però mi viene un dubbio
in questi anni di aiuti alle banche ne son stati fatti
come giustificare un ulteriore aiuto senza che nessuno fiati?
certo che se ti uccellano i risparmi...
ora siamo concentrati su come aiutare le banche dando per scontato il se!
ma la domanda delle domande è... come mai gli sta tanto a cuore che una banca non fallisca tanto da appiccicare il rischio addirittura sui correntisti?

e poi la dubbia costituzionalità visto che non vengono di fatto tutelati i risparmi...
mi sembra che la legge sia posta per attuare dei fini mooolto particolari

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.07.16 16:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.italpress.com/politica/renzi-per-le-periferie-fondi-no-comparsate

Carlo C., Milano Commentatore certificato 12.07.16 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Incredibileeee!!!

adesso quando la sparano troppo grossa cancellano la notizia dopo un pò.

http://tg.la7.it/politica/renzi-io-metto-soldi-non-faccio-comparsate-show-in-periferia-12-07-2016-105757

La notizia è stata cancellata anche dal corriere.it

Carlo C., Milano Commentatore certificato 12.07.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo... si riferiva alla Raggi e alla sua visita nelle periferie Romane !

Carlo C., Milano Commentatore certificato 12.07.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Avete sentito l'ultima di Renzi.... Lui non và in periferia a fare comparsate, lui dà i "soldi" !

1) Se và in periferia.... gli consiglio di avere una nutrita scorta.
2) E' vero lui da i soldi..... bisogna vedere a chi !!
3) non fà "comparsate".... chi vuole elencare le sue "comparsate" ?

Carlo C., Milano Commentatore certificato 12.07.16 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ha frequentato le scuole dell'obbligo o ha fatto solo il boy scout?

piero l., tortona Commentatore certificato 12.07.16 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meno male che da quando hanno messo l'euro, in famiglia non abbiamo più messo da parte nemmeno il becco di un quattrino, come si sarebbe potuto fare con la lira. Anzi sono sempre di meno i soldi.Così non ho avuto la tentazione di investire in AZIONI. A proposito, cosa sono?
Vedo che i ricchi sono sempre più ricchi ed i poveri più poveri.
FUORI DALL'EURO E DALL'EGEMONIA GERMANICA!!!SUBITO!!!!

Giovanni F. 12.07.16 15:26| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ah, adesso il "presidente" adotta pure la linea "non è vero che siamo con i banchieri" (già tentata con gli slogan dell'Europa "fatta più di gente che di banche"...)...
Egregio "presidente", ma allora ci dica: che garanzie concrete fornirà sulla fattibilità dell'abolizione di (ine)Equitalia "entro l'anno"? Se fosse vero, come mai non concerta un provvedimento molto prima della fine del fantomatico anno? O dobbiamo pensare che si tratti dell'ennesimo slogan pre-referendario? La domanda ovviamente non è retorica: è proprio "politically scorrect".

Biagio C. Commentatore certificato 12.07.16 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Risparmiatore stai sereno è una frase che mi terrorizza!!!!

laura conti 12.07.16 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Dubito assai che i correntisti MPS possano stare sereni, ancor meno del Letta 2013. Chi sembra invece non aver avuto problemi di sorta sono appunto i "banchieri". Per evitare che i pasticcioni al governo, tra una furbata e una menzigna, portino alla definitiva rovina quella che e' la terza banca italiana e la piu' antica del mondo, dovremmo spingere per la pubblicizzazione di MPS e la sua trasformazione in una banca commerciale di Stato al servizio esclusivo dei cittadini, degli imprenditori e delle famiglie, grazie anche alla sua presenza in tutto il territorio nazionale. Se altri Paesi europei gia' dispongono di un simile strumento e ne traggono beneficio, non si vede perche' non si possa realizzare anche in Italia. La triste vicenda di MPS ce ne offre un'occasione forse irripetibile.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Quale slogan inventerà Renzi per gli italiani dopo l'incidente ferroviario di Bari dove sono morte parecchie persone? e a chi darà la colpa?
Il suo governo continua a fare tagli alla sanità, ai trasporti, all'istruzione ecc.ecc.
Con gli 80 euro elargiti da Renzi qualcuno è riuscito a consumare una pizza in più ma nel frattempo si muore per gli investimenti che in questo paese non vengono fatti.
Cosa deve succedere ancora in questo paese ridotto allo sfascio dalle violenze e dagli stupri fatti da chi governa ed ha governato?
Che tristezza, questa era una tragedia annunciata e purtroppo altre ne seguiranno.

saverio battaglia 12.07.16 14:59| 
 |
Rispondi al commento

ma da dove arriva questo giullare!!!

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.07.16 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Shakespeare #2.0 Bail im or Bail out, this is the problem.

Se si fa il "bail in" sborsano i soldi azionisti e correntisti.
Se si fa il "bail out" i soldi li sborsa lo Stato.

In entrambi i casi si può dedurre che la Banca è stata gestita da incapaci, incompetenti, stupidi, corrotti ecc, fate voi.

Questi incapaci, incompetenti ecc, sono stati però capaci di assegnarsi stipendi milionari. Chi li paga questi stipendi? Forse lo Stato?

Sarebbe interessante che le prostitute-informative ce lo facessero sapere.

(E' bene ricordare che lo Stato non è una entità extragalattica, come alcuni credono, ma è l'entità che prende i soldi dalle tasse dei suoi abitanti).


giorgio peruffo Commentatore certificato 12.07.16 14:26| 
 |
Rispondi al commento

'Fidarsi è bene...non fidarsi è meglio' secondo me l'aveva coniato una veggente a cui era apparso renzi al posto della madonna...

Barbarella 12.07.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma questo non è un venditore di pentole xchè chi lavora và sempre rispettato

questo è un venditore di fumo ed il fumo fa male

mandare a casa questo personaggio è un dovere di ogni italiano che tiene al futuro suo e quello dei suoi figli

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 12.07.16 14:12| 
 |
Rispondi al commento

#RisparmiatoreStaiSereno

"ma ora i correntisti dormano tranquilli"

sì fino alla prossima supposta del governo a guida Pd

"risparmiatore stai sereno"

il marketing del parolaio funziona visto che c'è gente che continua a sostenerlo

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 12.07.16 14:06| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori