Il Blog delle Stelle
Scacco matto alle multinazionali del tabacco

Scacco matto alle multinazionali del tabacco

Author di MoVimento 5 Stelle Europa
  • 15


di MoVimento 5 Stelle Europa

Vi ricordate cosa successe a marzo 2016? Grazie all'azione del Movimento 5 Stelle in Europa fu approvata una risoluzione dall'intero Parlamento europeo (a rappresentanza di 500 milioni di cittadini) che impegnava la Commissione Europea a non rinnovare l'accordo con Philip Morris. Oggi questa azione si è trasformata in realtà, perché l'esecutivo comunitario ha chiuso la possibilità di rinnovare l'accordo con la multinazionale del tabacco. Una battaglia portata avanti in particolare dal portavoce Piernicola Pedicini, il primo a denunciare il buco nero e lo strano giro di soldi alimentato da un sistema d'intese per nulla efficiente.

Si possono chiamare in mille modi gli "accordi" con l'industria del tabagismo, ma la sostanza non cambia. Nel 2003 l'Assemblea Mondiale della Sanità ha adottato la convenzione per la lotta al fumo: la cosiddetta "Framework Convention on Tobacco Control". Quest'ultima mira a ridurre in tutto il mondo le malattie e il numero di decessi dovuti al tabacco, e a fermare il mastodontico problema della contraffazione. Infatti, una grossa quota delle merci illegali proveniva direttamente dalle aziende produttrici, che hanno innumerevoli sedi distaccate in varie località. L'UE ha deciso di approvarla a modo suo, stringendo accordi con quattro principali produttori: "Philip Morris International" nel 2004, "Japan Tobacco" nel 2007, "British American Tobacco" nel 2010 e "Imperial Tobacco Limited", sempre nel 2010. Secondo i termini di queste intese pluriennali, i produttori devono pagare un totale collettivo di $ 2.150.000.000 a favore dell'UE e degli Stati membri.

Come denunciato dal Movimento 5 Stelle, il sistema anti-contraffazione ha fatto acqua da tutte le parti e i soldi pagati dalle multinazionali si sono dimostrati un'ingerenza politica a scapito dei cittadini. Solo per fare un esempio, nonostante la Commissione Europea abbia dichiarato prematura l'adozione di qualunque tecnologia per la tracciabilità prima della definizione degli standard, il Governo Italiano voleva affidare quest'ultima alla multinazionale Philip Morris (controllore e controllato in quel caso coinciderebbero). Invece di accogliere il protocollo contro il commercio illegale di tabacco dell'Organizzazione Mondiale della Sanità del 2012, che all'articolo 8 prevede l'obbligo per i governi nazionali di non "appaltare" il monitoraggio ai produttori di tabacco, il Governo è andato va in direzione diametralmente opposta. Senza parlare della Fondazione Open del Primo Ministro, finanziata direttamente dalla stessa Philip Morris.

La Commissione europea ha dunque seguito il volere del Parlamento - seguendo a sua volta l'indicazione dei portavoce del Movimento 5 Stelle - per minare alla radice un problema su cui i soliti speculatori erano già pronti ad affilare le armi. L'invito all'esecutivo comunitario, inoltre, è quello di proporre un nuovo regolamento che istituisca un sistema indipendente e trasparente per la tracciabilità e rintracciabilità del tabacco grezzo tagliato, dei filtri e delle cartine utilizzati dall'industria del tabacco. In questo modo sono stati trasferiti in Europa tre principi fondanti del Movimento 5 Stelle: la lotta alla frode; la volontà di avere massima trasparenza; e la tutela della salute dei cittadini (italiani e di tutta l'Unione Europea).



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Lug 2016, 16:00 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 15


Tags: europa, lobby, pedicini, sigarette, tabacco

Commenti

 

Questa è una cosa buonissima.

Biagio C. Commentatore certificato 09.07.16 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Bisogno di nuove politiche antifumo e di tutela alla salute (lettera aperta al Ministero della Salute e al Primo Ministro)

Ho inviato una lettera che potete leggere a questo link:
http://www.informatica-libera.net/content/bisogno-di-nuove-politiche-antifumo-e-di-tutela-alla-salute-lettera-aperta-al-ministero

Mi è stato risposto che le lettera personali non vanno inviate tramite PEC, e sono stato invitato a inviarla di nuovo a matteo@governo.it

Ho anche scritto questa poesia, inclusa nella lettera:

Piaceri falsi, distruzione vera

A 12 anni la prima sigaretta,
pari a un'inculata
forte e maledetta.

Tra fumo e alcol
poi il tempo se ne andrà,
ma resterà la distruzione
che il folle agire dà.

Dove c'è dipendenza,
e pure incoscienza,
qualcuno s'arricchisce,
ma il tuo Essere perisce.

Tra sigarette,
altre droghe,
birra
e Facebook,

mangi scarti a colazione
e merda a cena,
ti preoccupi per tanto,
ma scordi l'essenziale.

Non ti Ami,
e segui il gruppo:
son piaceri falsi,
ma distruzione vera.

Guardo una gioventù
immemore d'un sano Amare,
incapace di proteggersi,
abituata a disprezzare

se stessa e gli altri,
senza freni d'un buon senso,
trasportata dalla corrente
verso il mare del patimento...

Per un miglior destino
ci vuole Amore vero...

Il Rispetto della Vita
sia il nostro credo!

(Francesco Galgani, 3 luglio 2016)
http://www.galgani.it/poesie/index.php/poesie/593-piaceri-falsi-distruzione-vera


TANTE VOCI TANTE PROPOSTE...TANTE PAROLE INUTILI
SOLO I FATTI REALI E QUESTO PUO ESSERE GRAZIE A VOI UN BELLISSIMO REGALO, SALUTI

LAMBERTO NITTI 08.07.16 22:36| 
 |
Rispondi al commento

... sono un ex tabagista, sono riuscito a liberarmi grazie alla vituperata sigaretta elettronica. In Italia andrebbe sostenuta ed incoraggiata, invece è stata osteggiata e tassata. Un paese che avesse a cuore la salute dei cittadini farebbe una lotta senza quartiere al tabagismo con leggi e provvedimenti... da noi succede il contrario, nei media è passato il messaggio che la sigaretta elettronica sia nociva tanto quanto quella di tabacco, hanno tassato il settore e costretto a chiudere numerosi negozi, si continua con una serie di regolamentazioni penalizzanti, solo UK ha adottato una politica sensata nei confronti di questo dispositivo che ha strappato al tabagismo più di 6 milioni di persone stando alle recenti statistiche. Le lobby del tabacco vendono veleno ma sono sostenute dai governi... fatevi due conti.

Massimo Magli 08.07.16 18:16| 
 |
Rispondi al commento

È fantastico vedere come un gruppo di cittadini onesti possa far affiorare in superficie i giochetti sporchi dei politicanti e delle multinazionali che li finanziano.
E questo nonostante il 'fragoroso' silenzio dei mezzi di informazione che nulla dicono e nulla mostrano. Forza M5S!

Steve 08.07.16 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un fumatore, nemmeno tanto accanito. Da un po' di tempo ormai le sigarette costano un botto e sono diventate cose da ricchi! Noi poveracci di classe B ormai per farsi una 'bionda', siamo costretti a comprare Tabacco sciolto, quindi senza filtro protettivo!, questo paradosso farà aumentare il costo dei contribuenti alle stelle perché ci saranno sempre più casi di problemi legati alla salute derivanti dal fumo in cartina!! Se le sigarette costassero meno magari potrei comprarmi un pacchetto di sigarette con il filtro!


la rete si è chiaramente espressa per il NO al proibizionismo .. leggo pochi post in rete su questa espressione di volontà democratica con la votazione degli iscritti su Rousseau

Quindi , a nome del nostro Meetup di iscritti , chiedo che , anche tramite i media , i nostri PortaVoce informino sulla nostra prima votazione e sulle due proposte votate a maggioranza

Cari Saluti dall'Abruzzo in MoVimento

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 08.07.16 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe ora di vietare il fumo in aree pubbliche,vi immaginate,è estate uscite e sedete davanti a un palco in una piazza ad ascoltare un concerto,vi si siedono ai fianchi due fumatori che in continuo fumano,o ti incazzi o ti alzi e te ne vai,serata rovinata,quindi TOGLIERE l'assistenza sanitaria x le malattie da fumo ai fumatori e vietarne l'uso in pubblico,LIMITA la libertà altrui e ne danneggia la salute.MAI CHE CREPINO?

luciano borghi 08.07.16 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo italiano in carica adora la commistione controllori-controllati, ci prova sempre. Bravi ad avergli messo il bastone tre le "sigarette".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 08.07.16 16:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori