Il Blog delle Stelle
Agricoltura italiana sotto attacco

Agricoltura italiana sotto attacco

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 130

di MoVimento 5 Stelle Europa

L'invasione dell'olio tunisino e delle arance marocchine, le sanzioni alla Russia, gli ogm che prendono il sopravvento e la minaccia del Ttip. L'agricoltura italiana è sotto attacco e in perenne crisi. La Commissione europea ha stanziato 500 milioni di euro per dare un po' di ossigeno al settore (all'Italia dovrebbero spettare circa 24 milioni di euro) ma non basta. La crisi del latte è la più emblematica: negli ultimi anni una stalla su cinque è stata chiusa e il settore ha perso ben 32 mila lavoratori.

Il Movimento 5 Stelle chiede una riforma della politica agricola europea per superare la fase d'emergenza. La Pac deve essere specchio e voce dei cittadini. Occorrono interventi strutturali e profondi, che indirizzino il settore verso un nuovo modello agricolo imperniato sulla filiera corta e sul legame con il territorio. Ogni piccolo produttore deve essere messo nelle condizioni di poter commerciare le proprie eccellenze anche direttamente, senza intermediari. Solo così potrà sopravvivere in un mercato globale, solo così potremmo preservare le nostre eccellenze e le nostre tipicità. Se non andremo in questa direzione perderemo gran parte del nostro patrimonio agricolo e delle nostre tradizioni. Cambiamo tutto o siamo destinati al fallimento!

Ecco l'intervento dei portavoce Giulia Moi e Marco Zullo che fanno parte della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo:

"Il Movimento 5 Stelle accoglie con favore l'annuncio dello stanziamento di una ulteriore somma per aiutare il settore agricolo in crisi e in particolare il lattiero-caseario. Apprezziamo che il Commissario abbia tenuto conto delle esigenze e delle proteste di quanti, piccoli e medi produttori, si trovano ormai da tempo in una condizione difficile. Tuttavia si tratta del terzo intervento di urgenza messo in piedi dal 2014. Non sarebbe il caso di lavorare per un intervento strutturale che risolva la crisi del settore? L'erogazione di fondi a singhiozzo potrebbe non bastare più.

Signor commissario, colleghi, se non efficace, questa PAC va cambiata. E il modo migliore per farlo sarebbe coinvolgere direttamente società civile, agricoltori e operatori dei settori per fare in modo che al processo decisionale partecipino anche i diretti interessati. Vi invito inoltre a riflettere sui possibili rischi a cui ci esponiamo nella eventualità della conclusione del TTIP. Il settore agricolo è già abbastanza indebolito, dare il via libera all'accordo con gli Stati Uniti non farebbe che assestare un nuovo colpo a un comparto già in crisi. Riflettiamo oggi su errori che potremmo commettere domani e dai quali rischiamo di non poter più tornare indietro". (di Giulia Moi)


"Il Movimento 5 Stelle vuole inoculare nella società il virus della buona agricoltura. Come membro titolare in commissione per l'Agricoltura e lo Sviluppo Rurale mi batto in Europa per portare avanti un'agricoltura sostenibile, un'agricoltura etica, che permetta di garantire un reddito più che dignitoso agli agricoltori e che sia rispettosa dell'ambiente che ci circonda. Un'agricoltura biologica, totalmente priva di prodotti chimici di sintesi e di Ogm. Un'agricoltura biodinamica, orientata al rinnovamento delle tecniche di produzione che rispettino il suolo. Un'agricoltura al passo con i tempi, dove la vendita diretta sul web venga favorita.

L'agricoltura, nella visione del Movimento 5 Stelle, é un settore giovane e aperto alle nuove esperienze che fanno scuola nelle varie realtà italiane. Vogliamo liberalizzare lo scambio di sementi tra agricoltori, mantenere la biodiversità dell'habitat naturale, ma anche dei soggetti agricoli. In poche parole, l'agricoltura che vogliamo non é quella di pochi grandi produttori che poggiano la propria forza nei grandi numeri, ma è quella diffusa che lascia spazio ai piccoli, alla qualità, alle produzioni locali, senza mortificare nessuna idea imprenditoriale e contadina". (di Marco Zullo)

26 Ago 2016, 14:00 | Scrivi | Commenti (130) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 130


Tags: agricoltura, biodiversità, europa, italia

Commenti

 

Articolo 44 della costituzione: l'Italia ancora ferma a bonifche e latifondi!

Marco Ceriani 08.09.16 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Un intervento importante per una questione vitale. Suggerisco di spendere qualche parola a favore dei microagrigoltori che nonostante diventiamo sempre più numerosi veniamo sistematicamente ignorati dalle agevolazioni ed aiuti istituzionali. I PSR e altri aiuti sono diretti sempre in direzione dei grandi imprenditori che non potendo permettersi di raccolti magri fanno un largo uso di chimica sintetica inpoverendo sempre di più il suolo. In Puglia ,ma non solo qui,stiamo rivitalizzando un territorio abbandonato da decenni a pratiche agricole barbare che hanno desertificato il suolo. Ora lentamente noi microagricoltori lo stiamo resuscitando attingendo alle nostre risorse..ma quando finiranno se non siamo sostenuti da una politica adeguata getteremo la spugna lasciando spazio all agricoltura industriale. I vostri figli non distingueranno più utilizzati sapore di una pesca da quello di una mela.

saporidinicchia 29.08.16 09:22| 
 |
Rispondi al commento

TTIP, CETA.... PASSATE PAROLA, forse e' la causa-tribunale piu grande nella storia della Germania, cerco di tradurre il testo, qui originale :https://www.facebook.com/Change.orgDeutschland/photos/a.531423340223119.120797.530905320274921/1223047457727367/?type=3&theater
della signora Marianne Grimmestein:
Sabato l'iniziatore Marianne Grimmenstein va a deporre a Karlsruhe, 68 058 firme dei cittadini contro CETA. Sono 150 pacchetti di firme di piena partecipazione dei cittadini! PASSATE PAROLA.

Avro' fatto sicuramente degli errori di traduzione ma il significato si capisce.
Sicuramente la Signora Grimmenstein comprenderebbe...
Se vogliamo una Europa diversa dell' attuale Passate parola anche su :https://deutsche-mitte.de/
http://parteidervernunft.de/programm-und-satzung/

Ciao. Grazie

Nando M. Commentatore certificato 27.08.16 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Anche su questo argomento siamo mitici!!! Speriamo che i nostri concittadini abbiano capito finalmente chi deve governare il paese per il futuro!!

jacopo possamai 27.08.16 19:56| 
 |
Rispondi al commento

L'agricoltura è in amano alla Monsanto e ai grossi gruppi finanziari.L'Europa non fara' mai nulla in favore degli Agricoltori e allevatori.
Il parlamento europeo è corrotto da questi speculatori .
Che fare?

elio p., cagliari Commentatore certificato 27.08.16 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è meglio fare una guerra ,distruggere poi ricostruire...una bomba cade sfortunatamente nel parlamento italiano,e una in ogni consiglio regionale.
ecco il lavoro come arriva.

elio p., cagliari Commentatore certificato 27.08.16 15:25| 
 |
Rispondi al commento

con i crolli del prezzo dei cereali

se non si interviene subito chiuderanno molte aziende

Movimento 27.08.16 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Governanti che dicono pubblicamente che il terremoto crea posti di lavoro, potrebbero scatenare una pestilenza per assumere personale sanitario, svuotare le carceri e dare lavoro a nuove forze dell'ordine e così via, non ci sarebbero più disoccupati. Italiani, questo è il PD, speriamo che ci siano tante calamità per avere sempre più lavoro. Potrebbero chiederlo ai terremotati cosa ne pensano, oggi ai funerali delle vittime.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 27.08.16 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta fare un piccolo raffronto delle 2 ultime annate agricole x il grano tenero e duro x capire esattamente il dramma che stiamo vivendo .
Senza aggiungere che noi abbiamo solo la certezza delle spese e che fino alla raccolta ci sono troppe variabili che possono incidere e anche pesantemente . Al commerciante o grossista , spesso conviene importare che non comprare da noi . Senza voler poi parlare poi della qualità o dei trattamenti che subiscono all'estero .

Fabrizio Tardells 27.08.16 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Politicanti, voi che non servite a una beneamata mazza di niente, solo a fare chiacchiere e solo a campare alle nostre spalle, tutti quanti,
lo sapete cosa dovreste fare?

1) Tagliare tutte le tasse ai cittadini

2) Darvi il reddito di cittadinanza a voi

si, a voi! Primo perchè se io posso campare con un misero reddito da 500, 700 euro lo potete fare anche voi che non fate un cazzo. Secondo perchè seguendo la vostra logica del TANTO I SOLDI CI SONO........ bene, allora usateli per voi!

Tenetevi tutti quei migliardi che dite che ci sono e lasciate a noi le nostre miserie.

DATEVI VOI QUELLO STRAMALETTO REDDITO DI MISERIA e SGRAVATE NOI DEGLI INUTILI BALZELLI.

Vedrete l'economia rifiorire. Rifiorire!!!

Potrete tirare a campare con le vostre chiacchiere inutili e noi non ci lamenteremo più di voi.

Tanto i soldi ci sono, no? Allora usateli per darvi il reddito di cittadinanza, coglioni millantatori e servi del sistema!

Politici, tutti, destre sinistre e grilli vari.

Incas Siempre 27.08.16 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riceviamo la mancia di 25 milioni di Euro dall'Europa a fronte di pagamenti miliardari dalle tasse dei lavoratori italiani verso l'Europa stessa ... non sarebbe meglio e piu efficente non pagare niente all'Europa dei burocrati non eletti e far gestire i nostri soldi ai nostri politici eletti dal popolo italiano per le esigenze di noi italiani ?

Marco Mancioli, Dakar Commentatore certificato 27.08.16 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono d'accordo con quasi tutti i commenti e con tutti coloro che pensano l' agricoltura italiana non vada solo sostenuta ma anche incentivata ma io non sono nessuno e posso solo fare da spettatore ad eventi che davanti a noi tutti stanno portando al lastrico milioni di famiglie e di futuri, potenziali, lavoratori che perderanno in questo modo anche un modo per farsi una vita e una famiglia.

Carcavallo Francesco

francesco carcavallo 27.08.16 10:08| 
 |
Rispondi al commento

le lobby sono il primo guaio da cui liberarsi. ma credo sia difficile.

giovanni f. Commentatore certificato 27.08.16 09:47| 
 |
Rispondi al commento

prova.

giovanni f. Commentatore certificato 27.08.16 09:44| 
 |
Rispondi al commento

@ Giovanni M. Cambiago
Scusa metto in chiaro e non in cantina perché l’argomento che hai trattato è interessante.
Premetto che ci sarebbe da discuterne fra Costituzionalisti(io non lo sono),ma non è male discuterne anche fra cittadini,anzi proprio perché la si vuole modificare,perché no?
Orbene,vado a memoria,perché ho una certa età.
La nostra Costituzione risente molto dell’azione della “resistenza” e in particolare della Monarchia…ecco perché si è preferita una Costituzione Repubblicana…uno solo non deve più comandare.
Ricordo quando si votò per Repubblica o Monarchia… i miei genitori erano in trepidante attesa:
In piazza c’era un cartellone che dava i risultati(in tempo reale?).
Ritengo che la nostra costituzione sia nata di conseguenza a questi due avvenimenti…antifascista e anti Monarchia,per cui doveva essere il Popolo sovrano nelle decisioni politiche.
La Parte I della Costituzione potrebbe dimostrare ampliamente il potere decisionale del popolo(sovranità),mentre la parte che riguarda il Referendum popolare potrebbe in qualche modo invece limitarlo,infatti si parla di 500.000 firme,contrario ad alcune materie come Accordi internazionali,materia finanziaria e tributi e quorum.
Tutto questo per limitarne gli abusi?Non so.
Per la II parte penso che il potere legislativo ed esecutivo sia demandato ad organismi regolarmente eletti dal popolo,ma oggi li sono veramente,lo erano anche prima?
Le Regioni e le Provincie risultano,oggi,sovrastrutture che con il popolo non hanno nulla da fare soprattutto se ci fossero Comuni efficienti?
Insomma al popolo è stato dato uno strumento ,ma chi decide sono i nominati dai partiti.
Ecco il perché del Referendum senza quorum,ma sopratutto la mancanza della conoscenza del popolo voluto dai partiti.
Si può fare un referendum su una materia in cui il cittadino è tenuto volutamente allo scuso ?
Un po’ come i politici che schiacciano i pulsanti ….1,2 o 3 a seconda dei loro interessi di bottega.
./.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.08.16 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti sei persa il fatto che stavo confutando solo
ed esclusivamente la prima parte, quella riguardante
gli strumenti telematici. Sulla seconda non ho detto niente. Più precisamente,non ho niente da dire se non condividerla. Ora però mi parli di OBBIETTIVI COMUNI, almeno per la gente "onesta".;-)
Ma non di come raggiungerli ?
In concreto, come selezioniamo il personale adeguato ? Quanto è il tempo ragionevole di un processo ? uno, nessuno centomila anni ?
Ma questo, come vedo, non è un tuo problema.
Questo è mio. E' attraverso un 'analisi approfondita del problema o dell'obbiettivo, ricercare la soluzione che non si riduce al CANTICO RETORICO che è solo
SINTESI semplicistica. Per esempio, tutto quello che vedi ora sullo schermo ti appare semplice. Ma non è così semplice come ti appare. Ora clicca con il pulsante DX del mouse. Seleziona "visualizza sorgente". E' la "sorgente" che io cerco.
La sorgente del PROGRAMMA.
Il mondo reale va OLTRE l'apparenza.
Quello apparente è solo mondo virtuale.
In soldoni è ricerca del modo, della FORMULA, degli strumenti utili a raggiungere l'obbiettivo.
Domanda. Concretamente, realisticamente come si raggiunge la DEMOCRAZIA DIRETTA ?
Quali sono le strategie,gli strumenti e il modo per modificare la nostra COSTITUZIONE. Anche perché c'e da stravolgere e RISCRIVERE tutta o quasi la PARTE II della costituzione (ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA). E questa modifica non deve essere paradossalmente ANTI COSTITUZIONALE
E quali sono le leggi che regolano il rapporto diretto cittadino stato ? Che potere ha il Cittadino. Solo Propositivo. Oppure anche Legislativo, Esecutivo, Giudiziario ?
Questo secondo me, è il passaggio che ti sei persa. Ottimo,bene, hai raggiunto la CIMA, la VETTA della montagna . Ma senza scalarla.
Cosa manca in tutto questo. Il PROGRAMMA ESTESO.
Un PROGRAMMA così, è a rischio INTERPRETAZIONE.
Non sempre la strada più corta, è la strada più veloce. ;-)


Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.08.16 07:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie mille per aver trattato questo tema, purtroppo in pochi ne parlano di com'è messa l'agricoltura al giorno d'oggi...

Prodotti Elettrici 27.08.16 00:59| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/XgqNLlfEDoE

Buonanotte.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 27.08.16 00:59| 
 |
Rispondi al commento

buonasera blog e qui caffè a 5 stelle!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 26.08.16 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' agricoltura convenzionale è una follia perché con l' aratura vengono uccisi i microrganismi essenziali al nutrimento delle piante, obbligando all' utilizzo di fertilizzanti. Il metodo di Agricoltura Sinergica di Emilia Hazelip esclude la lavorazione del suolo e l' uso di pesticidi e diserbanti ottimizzando le consociazioni tra piante diverse. Siate curiosi, informatevi e passate parola W M5S

crocvsve 26.08.16 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori dall"euro , fuori dall'Europa, fuori dalla nato, fuori dalle palle tutti i nostri Politici corrotti e ladri dell'Italia loro, ivi compresi tutti i loro parenti fino di terza generazione .

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Vero è che anche gli allevatori e produttori di latte votano(Leega)!!!!!!!!!!
ma che il m5stars accolga con favore..........
Una ton di concime per ettaro i nostri cari allevatori disperdono sui loro terreni oltre al liquame ai diserbanti ed ai pesticidi .... e noi beviamo l'acqua di falda sempre più inquinata...
posso continuare con il latte ed i formaggi made in Italy.....porca vaca.
mio padre classe 1896 produceva solo con organico ed ha allevato 8 figli oltre alle vacche.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Per esperienza diretta, e avendo amici che vivono facendo colture biologiche, posso affermare che anche terreni non eccezzionali, come il mio(abbastanza cretoso), dopo anni di cure, possono diventare produttivi a lungo.
E' acclarato che le culture intensive, con l'utilizzo dei concimi e antiparassitari, in pochi anni impoveriscono il terreno.
L'assurdo è che ormai, il maggiore sfruttamento( tipo mais), avviene per mangimi fatti per l'allevamento.
L'assurdo è che quesi tipi di colture, abbiano bisogno di un mucchio di acqua, che in molte zone già scarseggiano come nella valle del Po.
Visto che si sprecano un casino di prodotti, forse sarebbe giusto produrre meno e più in armonia con il territorio.

adriano 26.08.16 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo alla totale ipocrisia: terremoti, guerre, inondazioni, malattie, delinquenza, incendi, incidenti ferroviari e altre simili disgrazie creano lavoro, forse questa potrebbe essere la soluzione dei nostri attuali illuminati governanti che si lodano per aver messo i terremotati nelle tende e i clandestini negli hotel a 5 stelle ma fino a quando noi italiani siamo sempre pronti a chinare la testa tutto questo continuerà. Cosa sarebbe successo se i terremotati si fossero rifiutati di entrare nelle tende e avessero occupato qualche albergo? Sicuramente denunciati. L'informazione televisiva di tutte le reti fa veramente pena, tutti allineati col potere. M5S dovete essere più incisivi con problemi seri quali lavoro e immigrazione invasiva, prendete esempio da Germania, Francia, Spagna, Svizzera, siamo i burattini dell'Europa, più ci tartassa e più stiamo zitti.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 26.08.16 21:00| 
 |
Rispondi al commento

STATO CRIMINALE

Niki 26.08.16 20:48| 
 |
Rispondi al commento

#Promuoviamo un Tour tra i Meetup per urlare la nostra volontà di uscire dall'Euro ..

il MoVimento si è attivato per il Referendum consultivo .. ed è chiaramente per uscire dalla morsa usuraia B.C.E. & affini

Farage ha avuto le PALLE per portare avanti , portandola a compimento , un'iniziativa che andasse direttamente contro le lobbie della finanza , che schiacciano lo stato sociale e i territori a favore degli ammanicati maxi evasori , maxi appaltatori , produttori di armi Etc .. politicanti al soldo e con le associazioni al libro paga , per un'apparente tutela sociale incluse

Organizziamo iniziative coinvolgendo tutta la nostra Rete dei gruppi attivi , iniziative M5S per portare il nostro Paese fuori da questa Sede bancaria camuffata da Istituzione Europea

Sovranità Monetaria , Economica

Politica attiva al Popolo

Cari Saluti

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 26.08.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Il paradosso oltre a quello europeo consiste nel non possedere più la sovranità monetaria. Aspettare gli aiuti da Bruxelles che dovrà valutare se darci o meno l'elemosina è paradossale. Confidare nella generosità dei cittadini e organizzare collette e non pretendere che sia lo Stato a spendere a debito per aiutare velocemente chi è rimasto senza casa è paradossale. Far parte di questa Europa è paradossale. L'accettazione di queste regole da parte del M5S è paradossale.

Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 26.08.16 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Difendiamo i piccoli agricoltori che sono il futuro del ns Paese. G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa classe politica attuale è' sempre più formata da mezze tacche vendute ai poteri forti (finanza angloamericana in primis)
Veniamo da vecchie storie dove abbiamo avuto Italiani ammazzati per aver contrastato questi farabutti(vedi Mattei) e spregevoli leccapiedi che hanno distrutto il fior fiore di aziende italiane, vedi de benedetti e quell'altro farabutto di Prodi ( e pensare che lo volevate candidare a presidente della Repubblica )

Giovanni Russo 26.08.16 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma a parte l'euro è l'Europa con i pessimi risultati che ha dato, nulla si dice della nefasta influenza americana inglese con la loro delinquenziale finanza e i loro Banksters ??

Giovanni Russo 26.08.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Però c' è chi propone di dare la terra ai migranti....da radio radicale chic!! Coraggio contadini italici ..la terra che vi toglierà lo stato andrà ai nuovi elettori PD ...

Tony 26.08.16 18:50| 
 |
Rispondi al commento

IL PRIMO PROBLEMA NON NASCE IN EUROPA, MA IN ITALIA CON LA DISTRUZIONE DEL TERRITORIO

Fino a quando permetteremo la distruzione di milioni di ettari di terreno coltivabile per costrure autostrade, molte delle quali inutili, altre di utilità risibile e altre ancora addirittura doppioni come la PREBEMI, nata con capitale privato e ora essendo terribilmente in perdita, la si scaricherà sul pubblico, nel totale silenzio da parte del popolo, allora serve a nulla lamentarsi dell'Europa.

Fino a quando una classe politica criminale non verrà messa di fronte alle sue responsabilità per quanto creato al suolo italiano e agli italiani, lamentarsi dell'Europa serve a nulla.

Io sogno un immenso "sudario" in cui avvolgere i responsabili di tali crimini.


Dal mio punto di vista gli interventi al Parlamento europeo del M5S devono essere molto più critici.
Dietro la commissione europea (quella non eletta da nessun cittadino e vera detentrice del potere decisionale) si muovono interessi potentissimi che SCHIACCIANO i piccoli agricoltori, artigiani e imprese in favore dei grossi gruppi e in particolare curando gli interessi delle fameliche multinazionali.

Possibile che il M5S in Europa sia così poco battagliero?
Cosa sta succedendo?

I gravi problemi che abbiamo individuato nella corruzione italiana non devono chiuderci gli occhi rispetto agli altrettanto gravi problemi che sono ormai radicati in questa Unione Europea che così com'è oggi è indifendibile e causa enormi problemi alle classi più deboli.
E' talmente evidente!

Per stare al tema di oggi, l'agricoltura italiana è stata pesantemente danneggiata dai vincoli dell'UE che ha favorito la delocalizzazione di molte produzioni anche agricole.
Sono cose gravissime, è inutile parlare dello "spirito di Ventotene",
la verità è sotto gli occhi di tutti.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.08.16 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Interessante...( PDF )

http://www.google.it/url?q=https://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/219780.pdf&sa=U&ved=0ahUKEwj_3K_8vd_OAhWiC5oKHZLJAJs4KBAWCDEwCQ&usg=AFQjCNFR5otN-SmHu_u8xcEMVHQYSEuGyg

Incanero 26.08.16 18:25| 
 |
Rispondi al commento

già

https://www.youtube.com/watch?v=MxSQM_gPlrU

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.08.16 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Un suggerimento, paghiamo le nostre merci ed i nostri prodotti in lire, se le vogliono acquistare all'estero le pagano in euro. Vedremo come non si butterà via niente e come potremmo mangiare meglio.


IO SONO 5S

OGGI, BUTTIAMOLA IN VACCA
Scusate dimenticavo.
Qui concordo pienamente con lo Zio Beppe.
O forse è il contrario. Sicuramente qualcuno l'aveva detto prima di noi. Comunque.
Noi come consumatori abbiamo il potere
di condizionare il mercato.
Ma finché ci facciamo sedurre ed impressionare dalla pubblicità, allora il mercato condizionerà noi. E' vero dire che, anche, quando facciamo la spesa, facciamo POLITICA.

PS: Io da tempo non acquisto prodotti troppo pubblicizzati. Unisco l'utile al dilettevole.
Risparmio e contribuisco al fallimento
di RAI e Mediaset. Mi dispiace un po' per LA7.;-)

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Un nuovo piano agricolo non puó non tener conto della sostenibilità e della conversione mangime/proteine prodotte. Gli insetti (come matrice alimentare: farine ed estratti) sono il
passato, presente e futuro anche del cibo europeo. Peccato che l'Italia sia, anche in questo, il paese più arretrato in europa. Noi siamo una start up italiana (PTP Science Park di Lodi) in partenza per l'Olanda.
Marco


IO SONO 5S

OGGI, BUTTIAMOLA IN VACCA
Parlando con gli allevatori di mucca da mungitura
il problema è da ricercare nel prezzo pagato
del LATTE alla stalla. Basso e non sufficiente
a coprire i costi. Questo è ciò che induce al fallimento degli allevatori. Ma quello che poi sorprende è il prezzo del latte pagato dal consumatore.
Il divario, il relativo ricavo e guadagno è
alquanto rilevante. Direi sospetto ...
Dietro ci sono le solite multinazionali.
Ma non solo. Per combattere il fenomeno
io credo ci possano essere due soluzioni.
La creazione di consorzi che fissano un prezzo
ragionevole del latte alla stalla.
La vendita diretta del latte da parte degli allevatori attraverso distributori automatici.
Nel paese limitrofo al mio esistono già.

PS: Il problema successivo e quello di evitare
concorrenza sleale. Anche perché sul latte
esistono grandi interessi....

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Sisma, il delirio islamico. “Terremoto voluto da Allah, solo così potete salvarvi”

..... macche' stamo su scherzi a parte?

Covelli de 'a curva sudde, ....... Commentatore certificato 26.08.16 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta, prima della caduta del Muro, ero filo atlantico. Adesso mi hanno rotto le palle.

Recentemente, in seguito alla loro recessione, abbiamo salvato l'America comperando i loro crediti inesigibili che ci hanno piombato nella recessione che stiamo vivendo.
Siccome devono vendere armi, creano Soggetti mercenari (ISIS ed affini) per sovvertire Paesi e, con la scusa di combattere i mercenari, bombardano quei Paesi che non si allineano o vorrebbero essere indipendenti.
(PS gli USA, l'altro ieri hanno evacuato 150 mercenari dall'Iraq a rischio accerchiamento e, con aerei passeggeri li hanno messi in salvo in Albania)

Se non ci hanno ancora bombardati è solo perchè caliamo sempre le brache di fronte a tutte le loro richieste.

Bisogna mettere le sanzioni alla Russia anche se ci rimettiamo.
Non devi mettere il tale gasdotto anche se ci perdi.
Devi comperare le sementi da loro anche se sono cancerogene.
Ti devi tenere i fuggiaschi delle guerre che fanno loro e che non verrebbero da noi senza le loro bombe.

Poi ti mettono la foto di un povero bambino su un giornale per impietosirti in modo da poterne bombardare degli altri. Loro o i mercenari pagati da loro.
(PS il bambino a cui mi riferisco è stato fotografato dalla stessa persona che ha sgozzato quello di 12 anni due giorni prima).

Quando l'Europa se ne accorgerà? Mai. Sono tutti sul loro libro paga. Politici e giornalisti compresi


giorgio peruffo Commentatore certificato 26.08.16 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- démos cràtos sotto attacco -

Posto sul Blod (di tutti voi, e di tutti i “noi” dell’usciere Max), i primi 6 dgli attuali 9 punti della mia proposta per un governo che sia -del popolo- e non -sul popolo-

1 - Il M5S si impegna ad operare gli interventi necessari affinché la Costituzione italiana conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata attraverso PortaVoce, secondo il metodo e-democracy uno vale uno -

2 – Il M5S procederà per la semplificazione
a) delle procedure amministrative, al fine di rendere la Pubblica Amministrazione più trasparente, efficiente ed efficace;
b) della vigente normativa, al fine di ridurre il numero delle leggi e di renderle facilmente comprensibili.

3 - La Magistratura verrà dotata di strumenti telematici e personale adeguato tali da renderla snella, tempestiva ed efficace al fine di abbreviare la durata dei processi specie per reati nella P. A. quali la corruzione e la criminalità economica.

4 - Sarà ridiscussa la Convenzione in materia fiscale che attualmente esenta da ogni tributo
gli immobili di proprietà dello Stato del Vaticano situati sul territorio dello Stato Italiano.

5 - Le esenzioni fiscali per i soldati Usa in Italia (stimate in circa 500 milioni annui)
saranno abolite e il regime fiscale sarà parificato a quello per i soldati italiani.

6 - Il M5S intende realizzare un ordinamento statale di tipo federale e promuovere un ordinamento Europeo di tipo confederale.

7 - [..]
8 - [..]
9 - [..]

rock & blues Commentatore certificato 26.08.16 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il cancro pidiota .....


http://www.adnkronos.com/fatti/politica/2016/08/26/grillo-contro-vespa-per-terremoti-che-creano-lavoro_jaXTAXGXTkIcNMxZsfQZpJ.html

http://it.ibtimes.com/inps-contratti-tempo-indeterminato-84-sul-2015-il-lavoro-arranca-la-decontribuzione-e-inutile-e-il

Tony 26.08.16 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Quando fu avviata la PAC furono favoriti i Paesi di oltralpe rispetto all'Italia che si accontento' di un trattamento di favore per i suoi migranti che allora erano milioni. Oggi la situazione è' cambiata anche per l'ingresso nell'UE di molti nuovi membri. Sarebbe quindi ora di rivedere la politica agricola europea tenendo conto delle nuove esigenze e della tutela delle produzioni nazionali di qualità', perché' l'agricoltura non è' solo produzione di cibo ma soprattutto tradizione e cultura.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.08.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Sto avviando un progetto di agricoltura sostenibile nel Regno Unito (sono emigrato dall'Italia 6 anni fa), con tanto di vendita diretta.
Se ho successo vengo ad aprire una filiale in Italia fra qualche anno :)

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.08.16 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

percezione della corruzione

http://orizzonte48.blogspot.it/2014/12/la-priorita-perche-esiste-questa.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.08.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mio padre è morto 10 anni fa nel 2006 a 78 anni per un tumore, aveva delle vigne e campi comperati negli anni; così pure vecchi trattori che adoperava nei campi. Alla sua morte, io e mio fratello abbiamo dovuto prendere la partita IVA agricola per intestarci i mezzi. Altrimenti avremmo dovuto vendere tutto. Per 10 anni abbiamo coltivato quello che era di nostro padre, non certo bene come lui che aveva sempre fatto il contadino, ma abbiamo tenuto almeno i campi lavorati, solo per non far andare tutto in malora. Ora la Ue impone nuove regole, solo per ramare le viti occorre una "botte" a norma ( che costa più di 1000,00 euro); per poter comperare il rame e lo zolfo, occorre fare dei corsi, munirsi di mobili appositi per chiudere i fitofarmaci e via di questo passo. I soldi non ci sono, a fatica potevamo coltivare ( per la famiglia non per vendere che i prodotti o li regali o non li compra nessuno, preferiscono le uova del supermercato, che secondo loro sono "controllate") pomodori, patate, zucchini, uva. Adesso che facciamo? io ho 58 anni mio fratello 66. Spendiamo soldi per fare che cosa? Ma per forza tutti chiudono, chi ce lo fa fare di coltivare la terra ( a fatica) se magari poi vengono gli ispettori di turno e sono capaci solo di parlare di multe? E' il modo di invogliare i giovani ad investire nella terra, secondo voi?


http://dilei.it/notizie/virginia-raggi-e-deciso-niente-olimpiadi/462568/?ref=libero

se così sarà,..allora la Raggi ha le palle ......esagonali.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 26.08.16 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A CHI DOBBIAMO RINGRAZIARE PER QUESTE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI?
A PECORARO SCANIO, ALEMANNO, DE CASTRO, ZAIA, GALAN, CATANIA, DE GIROLAMO E INFINE PURE MARTINA, CHE COME TUTTI I PIDDINI PARLA, PARLA, PARLA E NON FA UN C....!

Zampano . Commentatore certificato 26.08.16 15:23| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Il sindaco di Amatrice, è stato eletto con la lista civica Viva Amatrice Viva.
Ditemi cosa si devono toccare i superstiti.

AntòAvenza 26.08.16 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ogni giorno, PURTROPPO, siamo costretti a toccare con mano, le COSTOSISSIME, DANNOSISSIME, CORROTTISSIME MALEFATTE degli italiani, dei politici, dei non lavori pubblici, delle non strutture, dei non servizi, delle non infrastrutture. PARASSITISMI di OGNI incredibile tipologia. COSTOSISSIMI. RUBERIE incalcolabili, senza le quali, gli italiani sarebbero semplicemente RICCHISSIMI. Ed ogni giorno, siete COLPEVOLI, di indirizzare le vostre colpe ad Euro ed Europa. E siete colpevoli, di maledirigere i vostri seguaci. Con uno Stato correttamente costoso e produttivo, i meravigliosi italiani produttivi, MAI avrebbero problemi e ostilita' con NESSUN ALTRO PRODUTTORE di nessun tipo.

tomi sonvene Commentatore certificato 26.08.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembra un po' l'utopia di quelli che vogliono cambiare l'europa dal di dentro.
Tra poco saranno 2 su 5 le stalle chiuse.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 26.08.16 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come diceva Luttazzi "Mangiate la merda , miliardi e miliardi di mosche non possono essersi sbagliate!


sono morte 267 persone,

il mio cordoglio va a loro,
unito al cordoglio per le 25.000 persone che muoiono di fame ogni giorno,
e per i 3 milioni di bambini vittime ogni anno delle bombe.

rock & blues Commentatore certificato 26.08.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ce lo chiede l'europa

https://twitter.com/molumbe/status/769140782083088386

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 26.08.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho piu' parole, da 5 anni vivo all'estero e credetemi ( parlo spesso con persone provenienti da tutto il mondo) l'Italia e' il paese piu' amato e invidiato del mondo... ma come si e' arrivati ad avere questi tipo di problemi in un paese che e' nato e si e' sviluppato grazie all'agricoltura, alla terra e alla biodiversita',...ci stanno spogliando di ogni orgoglio, ci bruciano le radici e perdiamo la nostra identita'..... ci tolgono ogni cosa buona che e' rimasta..tassano e non incoraggiano gli agricoltori che non possono piu' vendere/produrre per colpa dei costi troppo alti o di leggi stupidissime che vincolano la liberta' di mercato...e poi al supermercato trovi il riso di plastica made in china (http://loves.cucchiaio.it/riso-di-plastica-tra-i-rischi-emergenti-efsa/ ) ..sono amareggiata,
quanto amo il mio paese....e quanto vorrei davvero ritornarci,,,che tutto funzionasse...ma purtroppo non c'e; futuro.... ogni giorno si scopre qualcosa di losco, qualcosa che non funziona e a pagarne le conseguenze sono sempre i piccoli e medi imprenditori, cioe' la gente che LAVORA e che si fa il c*** per arrivare a fine mese.

spero davvero che non approvino TTIP .

michela bazzoli 26.08.16 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la liberalizzazione dell'olio tunisino, dobbiamo ringraziare il pd.
Non sono stati loro quelli che hanno votato a favore, al parlamento europeo?

Rosa 26.08.16 14:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.agi.it/economia/made-in-italy/2016/04/28/news/cibi_falsi_ue_formaggi_da_latte_in_polvere_e_vino_zuccherato-728904/

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 26.08.16 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Qual'è il primo settore che si distrugge quando si vuole sterminare un popolo?
La sua agricoltura.
Nel piano di ibridizzazione dei popoli europei portato avanti dal mefistofele con il pannolobe George Soros l'Italia occupa un posto privilegianto in quanto madre della cultura eurpea e porta per la grande incasione dal sus, ed ecco dunque abbattere la nostra economia partendo dall'agricoltura con la complicità delle istituzioni europee.
Bisogna subito uscire dall'euro, dalla UE, buttare fuori a calci i migranti senza diritti e ripristinare il servizio militare cominciando a sparare sui barconi.

mario genovesi 26.08.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono angosciato per i Russi; come faranno a tirare avanti, dopo le nostre sanzioni!
Si staranno strappando i capelli uno ad uno.

AntòAvenza 26.08.16 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le nostre idee di sempre
Quelle per cui milioni di italiani hanno aderito al movimento

Rosa Anna 26.08.16 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo scappare da questa Europa che ci ha fatto solo del male scientemente ! Questa non è un Unione europea , è un'associazione a impoverire !

vincenzodigiorgio 26.08.16 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Post sacrosato. L'agricoltura locale va difesa con ogni mezzo contro lo strapotere criminale delle multinazionali.

gabriella z., scorze' Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 26.08.16 14:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori