Il Blog delle Stelle
Fondi Ue per la scuola

Fondi Ue per la scuola

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 2

Fra meno di un mese inizia il nuovo anno scolastico. Il Movimento 5 Stelle è pronto per questo importante appuntamento e mette a disposizione di amministratori locali, presidi e professori un nuovo sito web in cui vengono raccolti tutti i bandi utilizzabili dall'Italia per ottenere fondi europei per le scuole italiane. Bisogna ridare slancio, dignità, efficacia e comfort ai luoghi dell'istruzione. I fondi europei sono uno strumento eccezionale che, se ben utilizzati, possono ridare speranza a studenti e genitori mortificati da anni di tagli e abbandono. Consultate il sito www.presidiamo.eu. Informatevi e fate richiesta dei fondi europei. Il futuro è dei ragazzi.

L'iniziativa nasce da una idea del portavoce al Parlamento europeo Dario Tamburrano. Ecco la presentazione del sito.

di Dario Tamburrano, M5s Europa

Abbiamo creato e messo on line www.presidiamo.eu, il nuovo sito internet che ha lo scopo di rendere più semplice l'accesso ai fondi UE per la scuola. Nel ciclo di programmazione 2014-2020, la Commissione Europea ha destinato notevoli quote dei fondi strutturali alla crescita intelligente ed inclusiva, evidenziando fra gli obiettivi il contrasto all'abbandono scolastico, l'innovazione didattica e l'attrattività degli edifici scolastici dal punto di vista sia della dotazione tecnologica sia della sostenibilità energetica. Si tratta di un'opportunità che l'Italia ha finora utilizzato solo marginalmente. La scuola italiana vive infatti uno dei momenti più difficili della sua storia, sia per l'inadeguatezza delle strutture e delle tecnologie disponibili sia per la cronica indisponibilità delle risorse da destinare alla didattica, ai laboratori, alle attrezzature sportive, alla comunicazione e all'innovazione tecnologica. Come se non bastasse, la tendenza all'abbandono scolastico è nettamente superiore rispetto alla media delle altre nazioni dell'Unione Europea. Risultato: si sta aggravando la condizione dei soggetti socialmente svantaggiati. Un pericoloso ostacolo alla formazione delle nuove generazioni.

Eppure riteniamo che l'Italia possa riscattarsi proprio a partire dalla scuola, che è il luogo elettivo e naturale dal quale ripartire, un potentissimo "punto di leva" in grado di permettere la rinascita sociale e culturale del nostro paese. Con un pieno e corretto utilizzo dei fondi UE disponibili, eviteremo che una formazione adeguata sia demandata solo all'impegno personale dei docenti e alla lungimiranza o alla disponibilità economica della famiglia d'origine. Tutti i nostri ragazzi sono i cittadini del futuro e i fondi UE possono dare un grande contribuito affinché nessuno di loro venga lasciato indietro. La scuola può diventare un luogo attraente e confortevole e fornito delle dovute dotazioni didattiche, ludico-sportive e dei più moderni ausili tecnologici.

Le sfide che attendono i nostri ragazzi sono planetarie: clima ed ecosistemi destabilizzati, tensioni sociali e migrazioni, instabilità geopolitica, difficile accesso alle risorse e all'energia. Le nuove generazioni vanno preparate culturalmente e professionalmente in maniera adeguata per affrontare una realtà globalizzata e in rapida trasformazione. E' dunque il caso di sfruttare appieno i fondi strutturali. Essi vengono assegnati ai governi dei singoli Stati UE ed hanno dato luogo in Italia ai PON scuola e ad altri programmi europei di finanziamento diretto o indiretto, fra cui anche Erasmus+.

Presidiamo.eu è nato proprio per fornire a dirigenti scolastici ed amministratori locali informazioni gratuite su tutti i bandi europei utilizzabili dall'Italia e per assisterli nella formulazione delle richieste necessarie all'accesso ai fondi UE per la scuola, al fine di ridare slancio, dignità, efficacia e comfort ai luoghi dell'istruzione. Il sito permette anche di condividere le buone pratiche: attendiamo le vostre segnalazioni per arricchire la sezione dedicata ai progetti realizzati con successo e alle testimonianze dirette di coloro che sono riusciti a risolvere problemi grazie ad una corretta progettazione e realizzazione.

Per ogni richiesta di supporto diretto, per segnalazioni o suggerimenti, siamo a vostra disposizione per mail all'indirizzo presidiamo.eu@gmail.com e, previo appuntamento, anche presso il nostro ufficio di Roma, in via Giuseppe Vasi 18a.

banneri5s2016.jpg

suiinsta.jpg

21 Ago 2016, 13:19 | Scrivi | Commenti (2) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 2


Tags: Dario Tamburrano, fondi ue, m5s, scuola

Commenti

 

Non vi è necessità di procedere per bandi se a livello di Programma sono state definite in partenariato le priorità ed individuate, d'accordo i cittadini e le istituzioni, le strutture scolastiche su cui intervenire. Così operando, si imprime una velocizzazione degli iter, garantendo l'assoluta trasparenza delle scelte e delle procedure.
L'individuazione - d'accordo i cittadini e le istituzioni - delle strutture scolastiche su cui intervenire assicura, inoltre, livelli di progettazione pronti ad essere cantierati; si hanno positive ricadute sui tempi di affidamento concorsuale dei lavori, su quelli di realizzazione e,conseguentemente, sull'utilizzo delle risorse comunitarie.
Non cosi' quando la struttura scolastica su cui intervenire dovesse essere individuata per bando: nell'incertezza del finanziamento sarebbero carenti le progettazioni proposte dalle varie amministrazioni concorrenti; con tutti i problemi e i ritardi nell'utilizzo delle risorse e con ricadute sull'efficacia della spesa.

Antonino Minciullo , Roma Commentatore certificato 22.08.16 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Intelligente e utile iniziativa. Visto l'interesse (scarso) del governo verso i problemi e il mondo della scuola, una spinta forte da parte degli operatori scolastici e degli amministratori locali potrebbe essere la chiave per ottenere almeno i fondi europei che ci spettano, invece come ogni anno di regalarli ad altri Paesi più' avveduti e coscienziosi di noi.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.08.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori