Il Blog delle Stelle
Quel pasticcio normativo sulle guide turistiche

Quel pasticcio normativo sulle guide turistiche

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 52

Abbiamo il patrimonio culturale più bello del mondo ma non lo sappiamo raccontare. L'estate 2016 verrà ricordata come quella delle grandi occasioni perse. Dopo anni di arretramenti, il settore turistico riprende fiato ma senza una strategia di fondo, la collaborazione fra le Regioni e le grandi città, senza una rete fra alberghi, tour operator e istituzioni culturali, il settore non decolla. Emblematico è il caso delle guide turistiche: dovrebbero essere la punta di diamante dello story telling italiano nel mondo e invece sono vittime di burocrazia e sottovalutazione. La portavoce Rosa D'Amato, che fa parte della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento europeo, spiega cosa fare adesso.

di Rosa D'Amato, MoVimento 5 Stelle Europa

La professione delle guide turistiche in Italia dovrebbe essere ai primi posti per importanza e valore strategico e invece la giungla normativa generale e l'insipienza amministrativa rendono ancora difficile capire quale sia l'approdo nel breve termine.

Per decenni in Italia non c'è stata una normativa precisa che regolamentasse la professione di guida turistica. Solo 15 anni fa le Regioni iniziano a emanare proprie leggi. Si creano le prime discrepanze. Agli inizi l'abilitazione alla professione di guida turistica era valida solo nel territorio regionale di conseguimento in seguito, per effetto della legislazione europea sulla libera circolazione delle professioni (Dir. CE n° 36 del 2005), si estende a tutto il territorio nazionale e persino a tutti gli Stati europei.

In Italia alcune Regioni, con proprie leggi, istituiscono le prove abilitanti, consegnano il relativo tesserino e creano l'albo apposito. I requisiti per accedere alla professione sono diversi da Regione a Regione e si passa dal requisito minimo del diploma di scuola superiore in alcune fino alla richiesta di lauree specifiche e conoscenza di lingue straniere in altre. Alcune prendono sottogamba questo impegno: la Puglia, per esempio, è stata tra le ultime a istituire questa professione e la sua prima legge del 19 dicembre 2008, n. 37, viene annullata dalla Corte Costituzionale a seguito di ricorso della Presidenza del Consiglio. Solo nel 2012 vede la luce la nuova legge n°13 del 25 Maggio 2012.

Intanto il Parlamento Italiano con la legge 97/2013 rimuove i limiti territoriali per l'esercizio della professione di guida turistica applicando i principi di una precedente direttiva europea. Da quel momento un cittadino europeo abilitato in un qualsiasi Stato può esercitare la professione in tutti gli altri Stati membri senza dover sostenere nessuna prova o passaggio amministrativo ulteriore.

La stessa legge, inoltre, istituisce i siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico (siti speciali) dando mandato al MIBAC di individuarli (alla fine saranno oltre tremila). L'elenco dei siti è reso noto nel 2015; nel decreto ministeriale emanato si specifica inoltre che, per prestare l'opera di guida turistica, è necessaria una ulteriore abilitazione, rilasciata dalla Regione nel cui territorio ricade il sito speciale. Questo provvedimento ha creato ulteriori difficoltà: secondo autorevoli pareri legali infatti la specializzazione sui "siti speciali" produrrebbe uno svantaggio alle guide turistiche italiane, mentre quelle di tutte le altre nazioni non avrebbero nessuna limitazione a spostarsi tra i siti "speciali".

Per il Movimento 5 Stelle il turismo è una opportunità da non sprecare. In modo strutturale e coordinato tra tutte le Regioni italiane bisogna raggiungere questi obiettivi:

1) uniformare la legislazione delle Regioni
2) rendere accessibile l'accesso alla professione evitando di porre requisiti troppo alti ma valorizzando le esperienze e la professionalità maturata
3) rendere la professione gratificante e allo stesso tempo garantire il turista nel ricevere un servizio professionale".

Il turismo è una cosa seria. I politici, purtroppo, questo non lo sanno.


Per ulteriori approfondimento su quello che sta succedendo in Puglia leggi l'approfondimento

banneri5s2016.jpg

suiinsta.jpg

20 Ago 2016, 16:17 | Scrivi | Commenti (52) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 52


Tags: europa, guide turistiche, puglia, rosa

Commenti

 

L'articolo sulla "confusione" legislativa riguardo le guide turistiche italiane / romane è tagliato con l'accetta e malamente. La normativa risale invece ad almeno 33 anni fa, la specializzazione su alcuni siti porterebbe solo ad una tirannia professionale di alcune professionalità del turismo, etc.. L'argomento è complessissimo e va valutato alla luce di norme europee oltre che italiane.

Cittadino Informato 29.09.16 20:15| 
 |
Rispondi al commento

oggi si aspetta i datti del PILL SE SI CRESCE 0,1. NON MI PROCCUP0 IL DEBITO PUBBLICO,MA LA CULTURE POLITICA CHE ABBIAMO IN ITALIA.OGNI PAESE SFRUTTA LE PROPRIE MATERIE DALL PETROLIO ,AL GAS.NOI CHE ABBIAMO UN PATRIMONIO DI TERRITORIO, MARE,MONTAGNE,MONUMENTI,LE CITTA PIU'BELLE,CULTURE,MANGIARE,MADE IN ITALI.SIAMO IL 6,7 PAESE VISITATO DAI TURISTI.NON SO CHI DEVE FAR CRESCERE QUESTO PILL.SI POTREBBE ESSERE LA PRIMA INDUSTRIA SUL TURISMO.VUOL DIRE POSTI DI LAVORE,VOLIRIZZARE LE NOSTRE PROPRIETA'SOLDI CONTANTI CHE NON SONO TRE MESSI HO SEI MESSI,VOLIRIZZARE NOSTRI PRODOTTI SE'ASSAGGINO IL VERO PARMIGIANO VERI PRODOTTI CREDO QUUANTO TORNANO NELLO LORO PAESE CERCONO I NOSTRI NON L'IMITAZIONE.CERTO FAR FUNZIONARE I TRASPORTI REGOLE SUI COMMECIANTI CHI SBAGLIA TOLLERANZA 0 ASPETTIAMO CHE CRESIAMO NON SO DOVE SI DEVE CRESCIERE.

Giuseppe Schicchi 02.09.16 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo fatto di meglio.

Cone Verba abbiamo iniziato a raccontare la Via Appia, e poi racconteremo l'Italia in un modo mai utilizzato prima.

Fabrizio Funto 25.08.16 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Uééééé siete una delle pagg più intolleranti del web altro che balle: cazzeggio UP e opinioni DOWN...ma B. lo sa?

disgusting brew 21.08.16 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao lavoro come custode in un museo archeologico di Oristano (Sardegna) nella nostra piccola realtà rispecchia la situazione sopra esposto . quest'anno 2016 nella nostra città ce stato un flusso maggiore rispetto agli anni precedenti ma i turisti hanno trovato strutture chiuse poche informazioni turistiche solo il museo e la pinacoteca aperti. ma esistono tante altre strutture nella nostra città per farle visitare. Ma pare che il comune sia insensibile ad un problema così importante .quale quello del turismo e della cultura. Grazie.

pierpaolo sanna, oristano Commentatore certificato 21.08.16 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Brava la nostra delegata europea 5 stelle ottima iniziativa per il turismo.

Marcello Assandri 21.08.16 10:04| 
 |
Rispondi al commento

@ pabblo

nun je la fa beve 'a grappa all'amichi tua udinesi..... e poi quattro "bicchierini" so' troppi......


:)

Quello de Roma 21.08.16 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la realtà dei fatti è chiara.
Abbiamo comuni che NON hanno capacità di fare affari (direi tutti gli italiani) ma solo capaci a mettere i bastoni tra le ruote all'economia e allo sviluppo con tasse e burocrazie assurde da fare concorrenza ai cartoni animati (vedetevi Asterix).
In altre parole se volete aiuto dai comuni per riuscire a partire con un attività (di alberghi o altro) SCORDATEVELO.
Dovete pagare, pagare e poi ancora pagare.
Fino alla vostra chiusura.

Ma non è solo questo.
I gestori degli alberghi e dei servizi costano...e basta.

Niente servizi.

Niente organizzazioni.

Niente di niente.

alberghi e hotel cari appestati senza neanche la linea wireless (vi ricordo che in CROAZIA ovunque andiate avete connessione libera..anche nei bar!!!).

Signori.
Qui casca l'asino.
I furbetti degli itaGlioti (da qui la rima BEOTI) pensano di fregare il turista facendogli pagare il finimondo pensando di essere ''furbi''.
Poi invece nel turismo (come in tutti gli altri settori) siamo ZERO.
e il guadagno è zero.
Siamo proprio furbi.

ferro franz 21.08.16 09:49| 
 |
Rispondi al commento


GIAN PAOLO 20.08.16 22:04|


Per fortuna c'è ancora luce in questo blog.

gianfranco chiarello 21.08.16 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antico saggio cinese dice:

CHIEDELE PELMESSO É INIZIO,
POI VIENE IL LESTO!

Zài jiàn !


non si cambia la storia chiedendo il permesso.


https://youtu.be/1CydZtP_XlA

Ri- buonanotte!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 21.08.16 02:17| 
 |
Rispondi al commento

https://www.google.it/url?q=http://m.youtube.com/watch%3Fv%3D1CydZtP_XlA&sa=U&ved=0ahUKEwjWpo-oi9HOAhUDEiwKHUOVBGgQ3ywIDzAA&usg=AFQjCNH2pa-lV8XQ4gRP7pqAKAIVDp80tA

Buonanotte!!

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 21.08.16 00:56| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA egregio Blok✰✰✰✰✰ paziente!!!

Interessante fuori tema:

càpita che quando si bombarda un territorio, una città o una zona qualsiasi
stranamente non si capisce - chissà perchè - chi abbia lasciato
il mortale regalino agli ignari cittadini di quel posto devastato.
Allora, tanto per citare un esempio, esiste l'Accademia Italiana Scienze Forensi
che tra le varie materie tratta la "Balistica, Esplosivistica Forense e Tecniche di Analisi Origine" e la
"Causale dei Fenomeni Incendiari", qui il link:

http://www.acisf.it/fellows_exclusive_area/sezione/balistica_esplosivistica_forense_tecniche_analisi_origine_1.aspx

Questa emerita Accademia, come tantissime altre sparse per il pianeta, potrebbe essere incaricata di rilevare
senza problemi l'origine da cui viene fabbricato il materiale esplosivo - o no?!

Detto ciò come può l'Organizzazione delle Nazioni Unite dichiararsi impotente o addirittura estranea
di fronte alla determinazione di colpevolezza del soggetti autori o complici di autentici massacri?

Forse qualcuno si smuoverà solo se qualche Benedetto sbatterà
una scarpa direttamente in faccia a Ban Ki-moon attuale segretario generale O.N.U.

Buanas Noches.


correzione a mia precedente ....
non 7 piaghe d'Egitto ma 10.

mario 20.08.16 23:03| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
scusate una domanda, ma i "grandi" professoroni di economia, quelli che spiegavano come la GB una volta decisa l'uscita dalla UE sarebbe crollata economicamente, sarebbero arrivate le 7 piaghe d'Egitto, peste e catastrofe ovunque e chi più ne ha più e metta ...... ecco, questi grandi professoroni .... come spiegano l'andamento della borsa londinese nel lungo periodo (dopo uscita da UE)?

http://borse.quifinanza.it/borsa-estere/borsa-londra-ftse-100.html

A me pare tanto che siano altre le borse che stanno patendo parecchio, non certo quella londinese.

http://www.borsaitaliana.it/borsa/indici/indici-in-continua/dettaglio.html?indexCode=FTSEMIB

Sempre pensato che ci siano tanti "professoroni" di macroeconomia che la propria laurea se la sono acquistata al CEPU (quando non all'estero).
Era una pratica piuttosto comune tempo fa.

mario 20.08.16 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dico che l’unico modo per salvarci è dividere l’Italia in due parti.

Ma non Nord e Sud. Né Est ed Ovest.

Semplicemente, bisogna ricavare due territori, nei quali possano stabilirsi liberamente gli attuali cittadini. Il primo lo chiameremo Italia e l’altro Antitalia.

In quest’ultimo, potranno stabilirsi tutti coloro che le tasse sono belle, gli immigrati una risorsa, l’Unione Europea un dogma infallibile, il debito pubblico l’unica ragione su cui impiantare la legge di stabilità.

Nella loro bella Antitalia, potranno dare sempre la precedenza agli stranieri sugli italiani, favorire i malviventi che ti entrano in casa e punire severamente chi osi difendersi. Potranno aumentare la disoccupazione e abolire le pensioni. Insomma, potranno realizzare il programma e l’ideologia tanto care a quelle sinistre che ci hanno portato allo sfascio.

Nell’Italia, invece, potranno andare quelli che pensano che amare la propria nazione e volerne il bene sia un diritto e un dovere. Che non si vergognano delle proprie radici romane e cristiane. Che vogliono avvalersi della sovranità nazionale e monetaria. Che mettono le persone davanti alle banche, agli interessi finanziari, agli usurai.

Una separazione pacifica e indolore. Certo, si tratterà di trasferirsi magari di città, ma vincendo l’ingiustizia, la disoccupazione, la povertà, le ruberie e l’ipocrisia senza fine di questi esseri ignobili che ci governano da una vita.

GIAN PAOLO 20.08.16 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

trattati e costituzione

https://www.youtube.com/watch?v=Z6HYYRY8c1w

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.08.16 22:03| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Perchè non c'è il Tour di Alessandro Di Battista qui sul Blog?

Non sarebbe una cosa sensata farlo rimbalzare su tutti i "nostri" canali?

Buona sera a tutti, al Blog, a chiunque ce voja ancora crede ne sto Blogghe.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.16 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASSAGGIO MOLTO INTERESSANTE

Il Tema trattato in Senato

- Reato di Tortura

Chiunque, con violenza o minaccia grave, cagiona reiterate lesioni o sofferenze fisiche o psichiche ad una persona, al fine di ottenere da essa o da altri informazioni o dichiarazioni ovvero di punirla per un atto che essa o altri ha commesso o è sospettata di aver commesso ovvero di intimorirla o di condizionare il comportamento suo o di altri, ovvero per motivi di discriminazione etnica, razziale, religiosa, politica, sessuale o di qualsiasi altro genere, è punito con la reclusione da tre a dieci anni. La stessa pena si applica a chi istiga altri alla commissione del fatto o non ottempera all’obbligo giuridico di impedirne il compimento.

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.16 21:34| 
 |
Rispondi al commento

O.T.: Non riesco a definirlo, datemi una mano.

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/08/20/pugni-in-faccia-al-passante-che-osserva-la-manifestazione-di-fedeli-in-preghiera-la-reazione-inaspettata/553825/
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 20.08.16 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il concetto dominante della politica soprattutto meridionale, italiana, e' stato: OSTACOLARE ogni possibilita' di affermazione autonoma dei cittadini, in modo da costringerli a diventare votoscambisti. Costringerli ad inginocchiarsi ai vari potenti di turno per ottenere, prima o dopo, un qualche posto parassitario di stipendio.
E, ad ostacolare l'emancipazione da questa norma, ci si mettono anche MOLTI supergeni, che invece di aprire gli occhi su queste "CULTURE POLITICHE", ed adoperarsi per fare aprire gli occhi anche ai cittadini, ECCO, che invece trascorrono i loro tempi migliori a battersi contro EURO ed EUROPA. Ed a difendere i vari carrozzoni delle varie PARASSITARIE PARTECIPATE

tomi sonvene Commentatore certificato 20.08.16 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I politici invece lo sanno ma preferiscono occuparsi dei cavoli loro!

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 20.08.16 19:42| 
 |
Rispondi al commento


Concordo in tutto e aggiungo che se risolvessimo il problema degli scippi e imbrogli vari a danno dei turisti quadruplicheremmo la loro presenza .

vincenzodigiorgio 20.08.16 18:59| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Senz'offesa :
Il Turco ha svuotato le sue galere dai marioli, lestofanti, delinquenti e nel contempo non vuole più il visto d'espatrio per l'Europa per i suoi sudditi.
Queste due cose non mi piacciono e mi fanno presagire un'invasione di fetusi. A vacante stavamo bene carichi.

Giovanni F. 20.08.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Sfighe Olimpiche per il cazzaro

Giovanni Russo 20.08.16 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'O.T. ma....al solo pensiero che il Bomba, con Merkel e Hollande - meno Cameron, passato a miglior vita -, si riuniranno a Ventotene per la seduta spiritica evocante i padri fondatori dell'Unione Europea ... mi fa venire i brividi."

Pier 20.08.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento

ot

errani...del piddì...

"""Bisogna andare lontano, anzi lontanissimo dalle battute perché le battute fanno male e rischiano di creare delle rotture profonde", ha affermato Errani. "Stiamo parlando "della Costituzione, che è cosa importante. Per Errani l'obiettivo è "quello di costruire un diverso equilibrio tra la riforma costituzionale e la legge elettorale". "Questo è un problema che a mio parere il Pd deve sapere risolvere con una iniziativa politica di tutto il partito, per cambiare una legge elettorale che non assicura un risultato adeguato", ha aggiunto.""

"per cambiare una legge elettorale che non assicura un risultato adeguato"

niente...non si rendono conto che dire queste cose possa indurre un ascoltatore come me, distratto :) , a pensar male....

insomma... son preoccupati solo della "ditta".... e vogliono un "risultato adeguato"... ma per avere un "risultato adeguato" dovrebbero solo convincere gli elettori che le loro politiche sono rivolte al miglioramnto delle condizioni generali del paese e non solo a migliorare quelle degli amici e parenti....

http://www.huffingtonpost.it/2016/08/20/errani-referendum-_n_11625926.html?utm_hp_ref=italy

ps

@ fruttarolo

Luca?

l'ultima volta l'ho visto qua:

https://www.youtube.com/watch?v=S3Z3LyJeTq8

non è l'orient express...mi sembra più un agrigento torino porta nuova o un lecce milano anni '50....

l'ho visto bene comunque...

Luca...si scherza eh...

approposito di treni d'epoca...

https://www.youtube.com/watch?v=zy4M6su9oNY

:)

pabblo 20.08.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate che questa legge è un adeguamento ad una normativa europea, come dice l'articolo stesso. Conosco guide turistiche e so di questo problema da un pezzo. Siccome i lavoratori sono liberi di circolare nell'Unione Europea, troveremo le nostre città piene di guide turistiche tedesche, svedesi, danesi pronte a raccontare quattro cavolate ai loro compaesani in lingua originale, e le guide turistiche italiane perderanno semplicemente clienti e lavoro.

Il problema non è la legge del governo, ma L'Europa. Il Governo si è solo adeguato. Lo volete capire o no, voi del M5S, che questi problemi non si risolvono se non USCENDO DALL'EUROPA, come hanno fatto gli Inglesi?

"endere la professione gratificante e allo stesso tempo garantire il turista nel ricevere un servizio professionale" Sì ma come, se avremo la concorrenza di tedeschi e danesi sul nostro territorio? Vi rendete conto che state parlando come quelli del PD?

marco t 20.08.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come diceva Dante...luogo che vai,guida che trovi...

Buongiorno!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.08.16 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo e interessato all'argomento - proposta pubblicata sul portale Nazionale ..

spero che verrà inserito nell'apposito spazio Lex - Europa , in modo da integrarlo con le eventuali modifiche - richieste degli iscritti .. In modo di presentarlo nelle nostre Istituzioni come .. dai cittadini MoVimento 5 Stelle

Saluti e Buon lavoro a tutta la Rete attiva in Italia & Oltre

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.16 16:40| 
 |
Rispondi al commento

ot

dal fattonline

""Alessandro Pace, emerito di Diritto costituzionale all’Università La Sapienza di Roma e presidente del Comitato per il No, spiega la sua contrarietà alla riforma Boschi-Renzi analizzandola a partire dalla violazione della sentenza n. 1 del 2014 della Corte Costituzionale”, quella che ha bocciato il Porcellum. In quella sentenza la Corte si è espressa in merito al principio di continuità degli organi costituzionali affermando che non è a tempo indeterminato, e che la legislatura poteva proseguire con un termine massimo di tre mesi. Ragioni economiche hanno consigliato di proseguire oltre quel termine, ma aprire addirittura un percorso di riforma costituzionale è stato un vero e proprio azzardo. Il Costituzionalista spiega inoltre perché una revisione avviata attraverso l’iniziativa dell’esecutivo, e non del Parlamento, è viziata dall’impronta politica che il governo imprime ad essa"
....

""il Presidente Anote Tong della Repubblica di Kiribati ha dichiarato che il suo paese ha gli anni contati, da 30 a 60 al massimo. ""

sicuramente si è svolto, recentemente, un referendum costituzionale e gli incauti elettori gilbertesi hanno votato no...

:)

ps

sicuramente renzini et renzine conosceranno quasimodo...

"Di quelli che caddero alleTermopili famosa è la ventura, bella la sorte e la tomba un’ara. Ad essi memoria e non lamenti; ed elogio il compianto.
Non il muschio, né il tempo che devasta ogni cosa potrà su questa morte.
Con gli eroi, sotto la stessa pietra,abita ora la gloria della Grecia"

pabblo 20.08.16 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori