Il Blog delle Stelle
Il pizzo sulla pensione

Il pizzo sulla pensione

Author di Riccardo Fraccaro
Dona
  • 55

di Riccardo Fraccaro

Renzi rifila ai cittadini una polpetta avvelenata: l'anticipo pensionistico senza costi per lo Stato, che si potrà ottenere pagando interessi alle banche per vent'anni. Invece di abolire la Fornero il Governo ricorre allo strozzinaggio per spremere gli italiani e favorire i gruppi finanziari.

Il meccanismo della cosiddetta Ape è un'autentica estorsione: si potrà ottenere la pensione fino a tre anni e sette mesi prima, ma solo facendosi anticipare i soldi con un prestito bancario. Dall'assegno sarà quindi decurtata una rata mensile d'ammortamento per restituire il debito: si parla di cifre pari al 20% della pensione. Un metodo usuraio usato per fare cassa sulla pelle dei più deboli.

Abbiamo proposto di tagliare i vitalizi dei parlamenti e il Pd ha sempre votato contro, però costringe i cittadini a pagare il pizzo alle banche per andare in pensione. Renzi è l'esattore dei poteri finanziari. Riprendiamoci la nostra sovranità.

banneri5s2016.jpg

suiinsta.jpg

13 Set 2016, 16:45 | Scrivi | Commenti (55) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 55


Tags: fraccaro, governo, pensioni, renzi

Commenti

 

Salve....basta basta basta ho iniziato ha lavorare a 14 anni come manovale nei cantieri edili,ho fatto vari lavori sempre abbastanza usuranti oggi all'alba dei 50 anni ho visto la mia pensione passare da 35 anni di lavoro a 38 poi 40 poi 42 poi..... non ancora contenti ci [obligano] a fare la pensione integrativa. Altrimenti la prospettiva pensionistica e da fame, ora BASTA vorrei avverare con voi un sogno....cacciare a casa tutta questa classe politica calcolare i loro stipendi e relative pensioni, calcolare i loro stipendi e pensioni eque,poi pignorare tutto il resto a loro e chi per loro. Es...case, conti,barche,ecc...questo e il mio sogno...aiutatemi ad avverarlo grazie..

pietro armanni 18.09.16 08:16| 
 |
Rispondi al commento

pensioni
minimo 1000 euro massimo 3000 euro per TUTTI

michele scorzato 17.09.16 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Salve, questa porcata del Pizzo delle pensioni al sud si chiama volgarmente "CAVALLO DI RITORNO" cioè quando ti rubano una macchina,poi ti chiamano facendo finta di fartela ritrovare e poi ti chiedono il pizzo! Questo è quello che vorrebbero fare questi cervelloni.Prima hanno fatto la legge schifosa della Fornero,ora ti chiedono di andartene pagando il pizzo alle banche della famiglia Boschi! Ma sono convinti che abbiamo l'anello al naso?

Nino R., Messina Commentatore certificato 16.09.16 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno,questa pagliacciata del pensionamento anticipato al sud si chiama "IL CAVALLO DI RITORNO".Come se ti rubassero la macchina, poi fanno finta che te la trovano,e poi ti cercano il Pizzo!Ma sono convinti che abbiamo l'anello al naso?
Prima hanno fatto la legge Fornero x allungare la pensione,adesso si sono inventati sti cervelloni di fare un mutuo x ingrassare le banche della Boschi, gettano fumo negli occhi facendo intendere che in prossimità di votare

Nino Rodi 16.09.16 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco che l'ingiustizia più grande l'hanno subita molte donne nate dal 52 in poi,un esempio:donna 1951...in pensione di "vecchiaia"al compimento dei sessant'anni DONNA nata l'anno dopo...in pensione di "VECCHIAIA" a 67.
Sorvolo su tante altre casistiche di tipo contributivo,alcune delle quali addirittura grottesche,osservo semplicemente che ogni azione di Governo sia nel dare sia nel prendere,Costituzione alla mano,deve "informarsi" ad equità e proporzionalità.
Con saluti e cordialità da Santarcangelo di Romagna.

enzo bargellini 16.09.16 08:27| 
 |
Rispondi al commento

iO CREDO , che sia necessario fare un referendum popolare sulle pensioni, si capisce chiaramente , che loro attaccano la Raggi per distogliere, l'attenzione sulle pensioni , su vitalizi dei parlamentari.
E' vergognoso, che un lavoratore dopo 35 anni di contributi, per andare in pensione debba restituire circa il 20% della pensione (vedi il sole 24 ore).Sono sicuro che se ci mobilitiamo tutti ma dico tutti
noi .sarà una vittoria.questo lo chiedo a Beppe , a Di Maio a tutti i nostri parlamentari, siamo anche disposti a fare lo sciopero della fame, togliamo i vitalizi e ricalcolo delle pensioni d'oro.
Qualcuno lassù ci ama.

GIUSEPPE APICE, TORRE DEL GRECO Commentatore certificato 16.09.16 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno


Ringrazio dio di essersi messo sul cammino della signora JOSIANA GOMEZ, poiché grazie a questa signora ho trovato il sorriso. Ho a lungo cercare un prestito tra privato e lo hanno sempre fregato ed è tra una settimana passare che ho visto una prova di benché questa signora fare, allora abbia voluto provare con ciò che avevo necessità del denaro per iniziare la mia impresa. Signora JOSIANA GOMEZ il mio fa un prestito di 90.000 euro ed è il 14 settembre 2016 che ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmare i documenti. Li consiglio più voi non fuorviate persone, se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché questa signora mi ha fatto bene con questo prestito. È grazie a prove sul sito che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, in Brasile, in Perù, Venezuela, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

lucresse delavega, roma Commentatore certificato 15.09.16 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Allora momento di riflessione: non tanto tempo fa ( governo b.) chi era prossimo alla pensione vollero farli rimanere con in cambio 900 euro in piu al mese per due anni. Adesso bisogna farsi un mutuo anzi un prestito per andarci. E qui il primo dubbio: io se voglio un prestito voglio i soldi in mano, qui invece pago per 20 anni per prendere di meno. Fossimo un po' coglioni?
Poi ci dicono su base volontaria.
Ci ricordiamo il jobs act o ce lo siamo dimenticati?. Chi mi vieta di pensare che prossimi ai 63 anni non vengo licenziato? Lo possono fare. E come si fa a non vedere che di fatto poi sei costretto ad accettare una pensione stracciata? Governo 5s e pensioni minime 1000 e max3000 come disse grillo. Per tutti e in pensione a 60 anni

antonio 15.09.16 10:06| 
 |
Rispondi al commento

La legge Monti-Fornero-"molti partiti" che quel governo "tecnico"frettolosamente emanò ha prodotto a molti nati e soprattutto NATE dal 1952 notevoli problemi e sproporzionate disuguaglianze rispetto alle "quasi coeve"del '51,dopo quasi 5 anni di sterili polemiche arriva una "pezza"che non è obbligatoria ma una possibile benchè tardiva opzione soprattutto per donne ultrasessantenni ingiustamente trattate ed ora in difficoltà,meglio che il NULLA dei 5 anni oramai trascorsi non Vi pare?
Con saluti e cordialità da Santarcangelo di Romagna.


enzo bargellini 15.09.16 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un vero e proprio pasticciaccio.. Le proposte che ho sentito fin qui sono soltanto proposte di tipo assistenzialistico... Sono rivolte per lo più a chi ha perso il posto di lavoro, non ha più ammortizzatori sociali, ha 63 anni ed un minimo di contributi versati per poter accedere al pensionamento senza troppe penalizzazioni.
Questa non è flessibilità in uscita per fare posto ai giovani.....Giusto aiutare chi ha perso il lavoro ed è in difficoltà,ma è questo il sistema?? Tra un anno le cose non saranno cambiate..... gli anziani a lavorare da mattina a sera... ed i giovani - purtroppo - a casa. Disoccupazione e malcontento ormai dilagano.
Questo provvedimento, così come viene prospettato, non giova a molto. Nelle aziende ci sono molti pensionati - con pensioni eccellenti - che lavorano come collaboratori.... basterebbe anche solo vietare questi tipi di contratto a chi già usufruisce di pensione inps...

Antonella A., Roma Commentatore certificato 14.09.16 23:18| 
 |
Rispondi al commento

A volte i rimedi sono peggio del male. Il Bomba continua a mettere pezze quando invece ci vorrebbe un vestito nuovo. Proprio non riesce a ragionare in termini prospettici e strutturali.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.09.16 14:57| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più vergognosa e che lo stato faccia pagare l’inps hai giovani
Pur sapendo che percepiranno poco o niente
Sono troppi anni a cominciare dai governi Amato- Dini ecc.ecc. che la menano con il fatto che le pensioni saranno un grosso problema.
Allora perché mi hanno obbligato a pagare l’inps
Perché hanno appesantito i conti dell’inps con le pensioni degli statali ?
Pur non avendo mai ricevuto versamenti dal loro datore di lavoro (lo stato)
Ritengo che sia una truffa, tu mi prometti una cosa che non potrai mantenere.
Se tu stato o inps non puoi pagare , allora restituiscimi quanto ti ho versato , e poi mi arrangio io.
Sicuramente i miei soldi saprei gestirli meglio.
E se qualcuno non fosse in grato di gestirli e rimanesse in mezzo ad una strada non sarebbe molto diverso da quello che succede oggi con tante persone anziane , sfrattate, affamate, e chi più ne ha più ne metta.

stefano c. Commentatore certificato 14.09.16 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Favoritismi sempre per le banche strozzine mentre lo stato scarica ogni onere sulla popolazione
Che il Signore fulmini tutti quelli che si sono adoperati per elaborare questa ennesima stronzata conseguenza della bastarda legge Fornero
Io sono fortunata perché sono in pensione dal 2002 e ci sono potuta andare con la vecchiaia che allora era 60 anni, ma se mi trovassi ora nelle condizioni attuali giuro scenderei in piazza armata e sparerei a questi bastardi almeno in galera aver la soddisfazione di essere mantenuta dallo stato


VERGOGNOSO, CHI CI GOVERNA È NEMICO DEL POPOLO, BISOGNA DIFENDERSI.

#M 5 S, Italia Commentatore certificato 14.09.16 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Per un governo incapace di fare tagli reali
alla CASTA POLITICO BUROCRATICA ..

mettere gli italiani in mano agli strozzini globali ..
è l'unica strada percorribile per mettere una pezza alla legge Fornero ..

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.09.16 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il sindacato ha perso tutto il suo potere.
Nessuno vuole dividere la previdenza dalla assistenza.
1 Dovrebbe fornire le pensioni a chi a lavorato.
2 Assistenza invalidi ecc...... dovrebbero farla pagare a tutti i cittadini in proporzione al reddito.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.09.16 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Vi siete inoltre chiesti su chi ricadrà il debito bancario se il pensionato dovesse morire???
Ci stanno rubando il futuro nostro e delle generazioni a venire svendendoci al potere bancario e finanziario.
SVEGLIAAAA

MARCO GIUSEPPE FIORELLI 14.09.16 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per vent'anni sotto il giogo di banche e assicurazioni. A queste condizioni capestro, ho sentito gli umori in giro, non si sottoporrà nessuno. LADRI!

cristina cassetti 14.09.16 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Posto che è una misura probanche mi sembra che potrebbe interessare un 250mila persone.
Babbate.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 14.09.16 08:51| 
 |
Rispondi al commento

...allora ricapitolando, prima innalzano l'eta' per andare in pensione e poi per farti andare in pensione prima fanno in modo da farti chiedere un prestito alla banca che dovrai ripagare con rate da 50 a 150 euro mensili... tutto cio' con il consenso di cgil, cisl e uil.
le banche ringraziano, i lavoratori no.

marcoo m., roma Commentatore certificato 14.09.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo sono tutte soluzioni che volutamente non risolvono alimentando una convinzione di ineluttabilità di carenza di risorse.
L'unica cosa è aumentare le aliquote previdenziali a chi guadagna di più analogamente a quanto avviene per le imposte. Una parte a vantaggio della pensione dello stesso soggetto e una parte a vantaggio dell'intero sistema.
Ho provato a proporre un meccanismo articolato di riforma pensionistica in Rousseau (sono un funzionario INPS) ma purtroppo non ho "l'anzianità" di iscrizione al M5S necessaria per fare proposte.

Cesare R., Pomezia Commentatore certificato 14.09.16 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma veramente il sindacato è d'accordo con questa porcata?
Il sindacato non è più credibile.
Vogliono distruggere quel poco che è rimasto.....
Fanno solo i loro interessi ecco perché sono in calo....

Giorgio 14.09.16 08:10| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
vorrei "raffreddare" gli animi di tutti coloro che pensano da domani di
poter avere il diritto di andare 3 anni prima in pensione.
Nessun decreto è stato fatto in merito e non mi pare ci sia nessun
documento (ancora) di discussione di modifica alla schiforma fornero (tanto
decantata come miglior riforma pensionistica MAI fatta in Italia da un
certo soggetto non appena NOMINATO P.d.C.).
Per ora c'è solo accordo tra sindacati e governo e non è detto che passato
il referendum tutto cada nel dimenticatoio.
Quindi, se mai si inizierà una discussione in merito, penso dovranno
passare parecchi mesi prima
di riuscire a trovare un accordo pieno, l'approvazione di camera e senato
(cosa che si allungherebbe per le discussioni interne del partito dei
pidocchi, chiaramente, che inizierebbero una serie di rimpalli appositi per
prorogare il più possibile l'eventuale attuazione) e la successiva
pubblicazione sulla gazzette ufficiale.
Quindi, per tutto coloro che ad ora rispettano i requisiti, mi spiace per
voi, ma i tre anni in più ve li dovete ancora fare.

mario 13.09.16 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Decurtando la super pensione di Napolitano e colleghi, sai quanti pensionati dentro la soglia di povertà che si risolleverebbero? Tanti!

Roberto Friso 13.09.16 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Dati così rappresentati però traggono un po’ in inganno. Mi spiego, è normale che se vai in pensione prima devi accontentarti di una mensilità un po’ più assottigliata. E’ un semplice calcolo matematico, con il metodo contributivo introdotto in Italia già da qualche anno, utilizzato anche dalle compagnie assicurative per i propri vitalizi, il tuo c.d. montante contributivo, ovvero la somma di tutti i contributi che hai versato all’inps negli anni di lavoro, viene diviso per i mesi che vanno dal tuo ingresso in pensione all’età di speranza di vita, ovvero + o – 80 anni. Due esempi:
1. Pensione a 60 anni + speranza di vita 80 anni = 20 anni di pensione x 12 mesi/anno = 240 mensilità. Montante contributivo 200.000€ : 240 = 833€/mese
2. Pensione a 59 anni + speranza di vita 80 anni (costante) = 21 anni di pensione x 12 mesi/anno = 252 mensilità. Montante contributivo 200.000€ : 252 = 793€/mese
Quindi ci sta che sia di un 5% in meno.
Per ipotesi io potrei andare in pensione a 40 anni però mi dovrei accontentare di 200 € al mese (approssimativamente).
Quello che mi irrita è che così il governo ci guadagna 3 volte: far credere di farci un favore, non toccare le casse (vuote) dell’inps, e NATURALMENTE elargire soldi facili e garantiti alle banche tramite gli interessi sul prestito.
Io se fossi in prossimità della pensione manderei comunque aff*#@lo tutti e ne approfitterei magari risparmiando un po’. Ne vale comunque la pena, sicuramente per la salute.

alberto longo Commentatore certificato 13.09.16 21:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' evidente a tutti, anche ai più distratti, che trattasi di SOLA pubblica e sociale, ai danni (ovviamente) dei più deboli.Questa serie di proposte assurde ed inconcludenti servono evidentemente per "gettare fumus", la gente pensa che qualcosa si muove, qualcosa fa, ed invece è tutto fermo. Per chi ci casca......la banca a 64 denti....allarga le braccia! Lo sanno anche al governo che non conviene, che è una rapina ed una truffa, ed infatti non si aspettano grandi adesioni, e lo sanno. Il fatto è che proveranno a dire che loro ci hanno provato, le hanno provate tutte, ma che purtroppo non c'è niente da fare. Ed infatti i problemi non si risolvono, così come gli sprechi. Purtroppo i cittadini non si ribellano, non si coalizzano, sono divisi, invidiosi e quindi ....pagano. Siamo tutti a mugugnare ma nessuno agisce, eppure basterebbe uno sciopero compatto, serio ed organizzato, un esempio? Tutti d'accordo nel non pagare una qualsiasi delle tante tasse assurde e strozzine, uno sciopero fiscale ben organizzato, oppure uno sciopero su alcuni tipi di consumo, es. 3 giorni senza telefonini, spegnere tutte le tv per 1 settimana/10 giorni, la fantasia non mancherebbe è la volontà comunque a muoversi. Ed allora? parliamoci addosso!

Pasquale Marasco 13.09.16 20:49| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

VOGLIONO UN PAESE POVERO è SOTTOMESSO .RIPRENDIAMOCI LA SOVRANITÀ' POPOLARE

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 13.09.16 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema è che anche i sindacati firmano l'accordo.
Agli Italiani piace evidentemente essere derubati e presi per i fondelli.

elio p., cagliari Commentatore certificato 13.09.16 20:04| 
 |
Rispondi al commento

L'America in cambio delle basi in Sicilia da il suo Appoggio alla "Particella di Dio"........Andate avanti siete forti

walter tiani, napoli Commentatore certificato 13.09.16 19:39| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo, è una fregatura per tutti tranne che per le banche.

Però come la risolviamo? Boeri, il Presidente dell'INPS, dice che è un problema di equità e non di sostenibilità. Cioè che per dare pensioni decenti e magari anticipate rispetto alla legge Fornero, si dovrebbero togliere dei privilegi a coloro che hanno già una pensione o vitalizio sproporzionati rispetto ai contributi versati. A volte anche di due o tre volte. Basterebbe rifare i conti attuariali con le regole che già ci sono. Poi ci sarebbero le risorse necessarie per i giovani e i nuovi pensionati.

Però bisognerebbe toccare i 'diritti acquisiti'.

Ha il M5S il coraggio di proporre questo?

Scusate, io questo non l'ho ancora capito.

'Sef

Giuseppe C., Udine Commentatore certificato 13.09.16 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alle solite. Invece di combattere seriamente l'evasione fiscale e il malaffare che succhiano alle case statali oltre 300 miliardi di euro si trova più comodo "rapinare" la povera gente. E' una vergogna e oggi ci accorgiamo che anche i sindacati diventano i loro servi sciocchi.

Riccardo Alfonso 13.09.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Che...............Vergogna questi politici ultima ora le pensione da fame dopo una vita di lavoro devono pagare anche interessi alle banche . Domando questi politici non si vergognano mai !!Hanno la faccia tosta devono rinunciare alle loro pensione
d'oro compresi i sindacati ecc .Vogliano la rivoluzione?

palma lombardi, San Giuliano milanese Commentatore certificato 13.09.16 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Io ho 64 anni, sono al 42esimo anno di servizio e lavoro a scuola. Questo significa che i miei servizi si contano da settembre ad agosto successivo. Il prossimo agosto per andare in pensione mi mancherebbero 7 mesi. Adesso per anticipare 7 mesi dovrei farmi un prestito per 20 anni. Ma anche se volessi fare i 7 mesi, non posso perchè l'unica finestra consentita per noi, è settembre. Ciò sinifica che dovrei lavorare 5 mesi in più. Ma così facendo, lavorerei gratis in quanto in quei 5 mesi un impiegato normale sarebbe già in pensione perchè potrebbe uscire allo scadere dei 7 mesi, mentre io no. Alla fine sono arrivato alla conclusione che il prossimo anno me lo godrò tutto in riposo ovvero presentandomi al lavoro e non fare nulla. Questa è l'unica soluzione che ho trovato per questa vergognosa porcata che si sono inventati.

Lorenzo Ponte, Vizzini Commentatore certificato 13.09.16 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA PAROLE!! FATTI CI VOGLIONO E NON CAZZEGGI!! COME USAVA DIRE IL CINESE, "I REGIMI NON SI CAMBIANO, SI ABBATTONO!"
E QUESTO È UN REGIME A TUTTI GLI EFFETTI, ERGO, O SI SCENDE ALLE MANIERE FORTI , OPPPURE È MEGLIO TACERE!! MA VI SIETE CHIESTI COME MAI IL M5S NON INDICE MAI UNA MANIFESTAZIONE DI PIAZZA? E SI CHE GLI ARGOMENTI NON MANCANO; DAL TTIP ALLA COSTITUZIONE , DALLA LEGGE FORNERO ALLE BANCHE, ECC., ECC...
PERCHÈ SIG GRILLO, DI MAIO,DI BATTISTA, FICO, TAVERNA E VIA ELENCANDO.....PERCHÈ? ME LO DOVRESTE SPIEGARE UNA BUONA VOLTA! MA FORSE SO GIÀ LA RISPOSTA: SIETE DEI GATTOPARDI, URLATE AL CAMBIAMENTO AFFINCHÈ NULLA CAMBI! SIETE IL ROVESCIO DELLA STESSA MEDAGLIA! ITALIOTI, SVEGLIATEVI DAL VS LETARGO PRIMA DI RIPRENDERVELO UN'ALTRA VOLTA IN QUEL ...POSTOOOO!!


sono convinto che stanno facendo un piacere alle banche ed alle assicurazioni !vorrei mettere in evidenza un caso che mi capita in famiglia : una signora di 67 anni che farà il 12 dicembre del 2016 assunta come collaboratrice scolastica nel 2000 con trefigli di cui due disoccupati , afflitta da un sacco di malanni, non può andare in pensione se non compie 20 anni di contributi versati, attualmente scomputando i figli ,si trova ad avere circa 18 anni e sei mesi di contributi !!come deve fare per andare in pensione e percepirla per vivere ???

carmelo grancagnolo 13.09.16 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Credo, comunque, che nessuno, in condizioni normali, accetterà questo A.P.E. (Associazione per estorcere) e, alla fine, sarà un'altra solita cretinata del Bombarolo (l'elenco è lungo..), che non avrà seguito.
I soli che potranno accetare questo incaprettamento bentennale dello stato e delle banche, saranno quelli con "l'acqua alla gola" e che saranno costretti dalle contingenze, oppure, quelli che hanno un secondo lavoro (in nero, naturalmente!!!), che gli frutta molto più che stare sul normale posto di lavoro, quindi, andando in pensione, avranno molto più tempo da dedicare al secondo lavoro, ottenendone un maggior guadagno.
Ergo, qualche controllo su chi accetterà di farsi pungere dall'APE, non sarebbe male.

NO!!! al refendum
NO!!! alle olimpiadi

Vincino Fivestar 13.09.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Sa dove deve mettersela l'ape?
Che mente diabolica, invece di pensare al progresso del paese, questi pensano alle improsature.
Si tagliassero lo stipendio LORO, di cui troppi non sanno cosa sia il LAVORO.

giovanni f. Commentatore certificato 13.09.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con M5STELLE!!!

Giuseppe Pontolillo 13.09.16 17:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori