Il Blog delle Stelle
La Grecia vende tutto per 99 anni. Questo è l'Euro

La Grecia vende tutto per 99 anni. Questo è l'Euro

Author di MoVimento 5 Stelle Europa
Dona
  • 58

di MoVimento 5 Stelle Europa

Il controllo di capitali imposto da Mario Draghi nel corso del "periodo Grexit" sono stati la dimostrazione plastica di come la moneta unica sia un sistema per controllare le democrazie. Quello che sta succedendo in Grecia in queste ore è la prosecuzione di quel folle mantra secondo cui un Governo democraticamente eletto deve sottostare a dei diktat pur di vedersi finanziato in un momento di difficoltà.

Solo l'altro ieri Mario Draghi rilanciava gli investimenti pubblici come strumento per rivitalizzare l'economia reale, salvo poi smentirsi da solo invocando l'austerità. Privatizzazioni in cambio di 2,8 miliardi di Euro di aiuti internazionali. Perché il sangue della Grecia ripaga ampiamente le volontà di presunti creditori e strozzini tecnocratici.

Il voto (152 favorevoli e 141 contrari) si è svolto tra manifestazioni di piazza contrarie al trasferimento del controllo dei servizi pubblici a un nuovo fondo creato dai creditori internazionali, la famigerata Troika. Il nuovo provvedimento pone le aziende dell'elettricità, del gas e dell'acqua pubblica sotto il controllo del fondo per 99 anni. Il Fondo sarà guidato da un presidente scelto dai creditori, mentre il ministro delle Finanze greco manterrà il controllo generale. Il Fondo prenderà anche il controllo della metropolitana di Atene, una azienda che produce veicoli militari e un fondo pubblico di gestione immobiliare.

Questo sistema che lega 19 Paesi europei al cappio dell'Euro impedisce al valore del popolo di esprimersi liberamente. Ogni scelta viene condizionata dalla paura, dai mercati, dalla BCE, dalle lune di Mario Draghi e chi più ne ha, più ne metta. I Paesi leader di questa folle Eurozona dettano le regole che poi infrangono (vedi la Germania col suo abnorme surplus che sta prosciugando le economie del Sud). E per fortuna che la Grecia, come diceva quel grande statista di Mario Monti, è il più grande successo dell'Euro.

L'unica istituzione legittimata pienamente dalla volontà popolare
, il Parlamento europeo, è stata privata di reali poteri decisionali. Il Consiglio dell'UE - che potrebbe davvero cambiare la direzione di questa Europa - è inginocchiato ai piedi del cancelliere tedesco. La Merkel è stata capace, nel corso degli anni, di piazzare fedeli scudieri nei posti che contano, proprio mentre i Governi italiani vedevano Bruxelles come un passatempo settimanale.

Il Movimento 5 Stelle vuole andare al Governo per sedersi ai tavoli del Consiglio e parlare in nome del popolo italiano. Non in nome di lobbisti, banchieri e tecnocrati (come sta facendo il Governo Renzi). Non possiamo essere rappresentati in un momento così importante per il nostro futuro - e per il futuro dell'Europa - da chi è stato nominato da Napolitano e da un Parlamento illegittimo, figlio di una legge elettorale incostituzionale.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Set 2016, 10:17 | Scrivi | Commenti (58) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 58


Tags: draghi, euro, grecia, m5s, merkel

Commenti

 

COmunque era anche chiaro che non hai nulla di cui informarti, e probabilmente continui il tuo lavoro cambiando nick passando da ts a mc e così via..
Buon lavoro!

E comunque, ti ricordo che milioni di cittadini, a partire da chi ha solo la seconda elementare (ma anche la prima), hanno ben presente quei concetti elementari (appunto), che tu cerchi di spacciare per sbagliati..

Per chiudere, credo che la Germania, faccia solo i propri interessi, giustamente. Le colpe di tutto quanto in primis vanno attribuite ai nostri politici che prima hanno ben contribuito a creare il marchingegno euro, poi ora vorrebbero riattopparlo..

Angelo P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 05.10.16 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno
Ho trovato il sorriso è grazie a questa signora JOSIANA GOMEZ, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 250.000€ nel mio conto oggi ha 10:30 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio con ciò che questa signora mi ha fatto un bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

marie delavega, molise Commentatore certificato 03.10.16 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

marie gauthier (marie19) Commentatore certificato 02.10.16 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Se qualche locco ha casomai ritenuto che l'introduzione dell'euro sia stata pensata nell'interesse dei popoli adesso è servito.

loris cusano 01.10.16 21:07| 
 |
Rispondi al commento

FUORI DALL'EURO E DALL'UE!
FORZA M5S!

Zampano . Commentatore certificato 01.10.16 17:17| 
 |
Rispondi al commento

ecco il sistema che rende schiavi gli esseri umani , siamo nel 21 secolo e ancora dobbiamo sottostare al criterio di questi ultimi 4 secoli ...tu schiavo lavori e io magno , tu povero e io ricchezza e lusso , tu tasse e io off shore , tu te la prendi in culo dalla nascita e io te lo metto in culo dalla nascita , come disse uno dei servi del sistema mario monti :la grecia è l'esperimento meglio riuscito , ora tocca in italia dove abbiamo uno dei più allettanti risparmii privati al mondo ...ancora per poco . infatti gli ultimi 3 governi pilotati dai padroni e non eletti gia hanno fatto il loro sporco ma ineluttabile lavoro di erosione del sudetto risparmio ..., tanto gli italiani sono geneticamente prendilo in culo , sono come gli animali in cattività , non lo sanno ma se ne accorgono ....e rimangano in cattività

Fabio Bagnoli 01.10.16 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Il programma di spoliazione degli stati è un programma a lunga, lunghissima scadenza.
Prima si spolpano gli stati deboli, debolissimi: Grecia, Portogallo, Italia, Spagna e così via.
La Merkel, che oggi si avvale del suo strapotere economico, come tutti i politici, ha una visione a breve termine. I compratori, contrariamente alla classe politica che demenzialmente ha ceduto banche centrali e sovranità, hanno una visione a lungo, lunghissimo termine. Prima o poi la stessa sorte toccherà anche alla Germania, anche se oggi funge da esempio, strumentale, di stato esemplare. Il progetto e chiaro e preciso. Togliere sovranità, creare le crisi, aumentare il debito, ingoiare gli stati. Detto questo, i Greci, come l’italiani, ci hanno messo e ci stanno mettendo del loro per accelerare il processo di liquidazione e schiavizzazione. Ma non c’è da preoccuparsi, in Italia abbiamo ancora qualche hanno prima che il tallone ci schiacci la testa.

Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 01.10.16 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Dobbiamo andare via, che dico FUGGIRE dall'Euro lo dicono i grandi dell'economia mondiale e noi facciamo l'orecchio da mercante, perchè gli interessi Europei ci richiedono di sottostare a forza di sanzioni, dire signor SI sta significando lo sfacelo completo, una instabilità che avrà strascichi per 2 generazioni almeno, quindi stiamo condannando anche i nostri nipoti oltre che i figli.
Dobbiamo compiere il passo con coraggio, affrontando i problemi senza più ascoltare nessuno, sanzioni? non riconosciamoli più non c'è che fare abbiamo già passato il punto di non ritorno e si fa finta di niente. La svendita del patrimonio è già avanti e in modo sommesso, che serve guardare la Grecia, quando noi seguiamo li a ruota, gira notizia che le tasse sono diminuite mentre che tutto sta per aumentare, gira notizia che l'occupazione sta incrementando, mentre la disoccupazione dilaga. Qui la menzogna è di casa, un vecchio detto recita che il malato ha bisogno del medico quando è VIVO, dopo di che non serve più nemmeno un LUMINARE. Ancora seguitiamo a guardarci attoniti che il malato MUORE...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 30.09.16 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Per uscire dall'euro bisogna avere un governo forte ed un premier inossidabile e a condizione di non avere scelte ideologiche per la testa.

Mi spiego con alcuni esempi :

-il RDC si fa' per dare soldi a tutti in base al reddito e non all'ISEE, cioe' se uno ha tre appartamenti ma non ha reddito sufficiente non deve essere costretto a venderli per avere poi il RDC: scelta economica deve prevalere su equita' .

-Il lavoro autonomo , delle famiglie che si inventino un qualcosa da fare purche' senza dipendenti va privilegiato anche se NERO in quanto aumenta il PIL VELOCEMENTE mentre gli investimenti pubblici intervengono troppo lentamente e rischiano di essere pro-ciclici.
Un lavoro nero e' meglio di un disoccupato in bianco .
Equita' ? No: convenienza .

-Lo statuto dei lavoratori e l'art.18 erano mal congegnati come lo e' l'attuale versione.
I lavoratori dipendenti in maggioranza sono cooperativi, capaci, consapevoli , solo una minoranza sono approfittatori e fancazzisti: le aziende devono avere il diritto di licenziare questi senza se e senza ma.
Come ? Certamente non come e' avvenuto nel passato dove il limite dei 35 dipendenti non ha favorito la crescita delle aziende .
Naturalmente limitato ai datori di lavoro ITALIANI, per le societa' estere art. 18 senza se e senza ma.
Pari diritti ? No ma siamo a casa nostra e le regole le facciamo noi.

E via semplificando.

Ma questo a Max, Ernesto e qualche altro fa venire l'orticaria.

Ecco perche' ci beccheremo la troika .


Posso proseguire argomentando ma questa non e' la sede .

E' invece la sede per


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.09.16 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che la colpa sia dei Greci che hanno permesso corruzioni e corruttele varie, evasione tributaria inaccettabile, mancanza di controllo dei loro Parlamentari che hanno spolpato il Paese a spese dei cittadini. In Italia è la stessa cosa con questo governo incostituzionale e ipocrita e disonesto. Nonostante tutte le richieste della UE a mettere un freno alla corruzione, evasione, elusione i nostri governati incostituzionali continuano a fregarsene. DISONESTI, DISONESTI, DISONESTI. Meno male che ci siamo Noi del M5S. RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 30.09.16 19:21| 
 |
Rispondi al commento

"Il nuovo provvedimento pone le aziende dell'elettricità, del gas e dell'acqua pubblica sotto il controllo del fondo per 99 anni."

QUESTO E' QUELLO CHE VOGLIONO.
IMPADRONIRSI DEI BENI COMUNI E DIVENTARE SEMPRE PIU' RICCHI GARANTENDOSI RENDITE MILIARDARIE SICURE: gas, acqua, elettricità.

Il disegno nascosto dietro l'Unione Europea è questa immane porcata qua!
Ormai è troppo evidente, è un progetto autoritario irriformabile da cui bisogna fare una sola cosa: USCIRE.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.09.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aveva ragione Varoufakis!

Beppe G., Galatone (Le) Commentatore certificato 30.09.16 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Schiavitù dei nostri tempi;

Debito pubblico della Grecia in percentuale del PIL 175,1% del PIL (Italia 132,6 e Germania 78,4) dati 2013.

I bilanci economici inviati dai precedenti governi greci all'Unione europea erano stati falsificati con l'obiettivo di garantire l'ingresso della Grecia nella Zona Euro.

I soldi prestati alla Grecia dalle banche straniere soprattutto la Germania con interessi altissimi circa 15% per il fatto che il paese a rischio.

maggio 2010 i paesi dell'Eurozona e il Fondo Monetario Internazionale hanno approvato un prestito di salvataggio per la Grecia da 110 miliardi di euro, ottobre 2011 altri 130 miliardi, in cambio duro pacchetto di austerità.

Ma la verità che i greci non hanno visto i benefici di questi prestiti perché sono finiti nelle banche della Germania ad altri creditori.

I greci hanno subito una grande ristrettezza economica, il paese passa una situazione drammatica, devono lavorare solo per pagare altissimo interesse, non usciranno mai dalla schiavitù dei nostri tempi.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 30.09.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno presta denaro "a gratis". Certo che alla Grecia non stanno facendo un trattamento di favore, tutt'altro. D'altra parte l'alternativa era dichiarare il fallimento dello Stato. Non so quale delle due ipotesi fosse la meno peggio, c'è lo dirà' la storia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.09.16 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente non hai argomentato su nulla. I fatti sono che il referendum ha stabilito il recesso del Regno Unito dalla'Unione Europea e che molti Paesi europei hanno grandi problemi economici finanziari e di debito. La moneta unica non ha garantito nulla se non agli speculatori. (scritto da chi non è contrario allo strumento ma alla modalità e alle condizioni per poterne fare uso: condizioni che non sussistono).

Mauro B. 30.09.16 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stanno cominciando a commissariare anche noi in maniera subdola. Svegliamoci siamo ancora in tempo.

undefined 30.09.16 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Per inciso, detto al tizio qui sotto, l'UK è ancora in Europa. L'effetto Brexit non si vedrà finchè questi non se ne vanno. E i leader europei stanno facendo di tutto per sbarazzarsene e l'UK non ne vuole sapere. Altro che stelle, questo è diventato il blog delle balle e dei complotti.

mc 30.09.16 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

poi quando qualcuno dice che ci sono i ""poteri forti "" si alza una tempesta di reazioni ipocrite , stupide e sicuramente colluse con tali poteri, denigrando le persone che solamente osano nominarli .....non stiamo parlando degli extraterrestri che probabilmente ci possono anche essere ma non ne abbiamo una certezza diretta , ma di questi ne siamo piu' che sicuri , ma per molti questi non esistono , si dice cosi anche per la mafia.

angelo miccinilli Commentatore certificato 30.09.16 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Padoan: per i mercati sara' come la fine del mondo se non vincesse il si al referendum

un po' come doveva succedere per la brexit e invece:

(ANSA) - ROMA, 30 SET - Rivisto al rialzo il Pil britannico nel secondo trimestre da +0,6% a +0,7%. E' la lettura finale dell'istituto di statistica Ons e conferma la tenuta dell'economia britannica

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 30.09.16 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento vuole andare al Governo? Benissimo, però preparate una squadra di governo prima di andarci per evitare le figuracce che stiamo facendo a Roma. Anche se sono amplificate dalla grancassa dei giornaloni di regime, sempre figuracce rimangono. Virginia datti una mossa!!

Beniamino Favaro 30.09.16 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Come mai la Germania era tanto interessata alla Grecia? Perchè il Debito greco era stato comperato quasi tutto dalle Banche tedesche. E se la Grecia non paga falliscono le Banche tedesche.
E perchè le Banche tedesche hanno comperato così tanto debito greco? Per almeno due motivi: primo perchè pagava interessi più alti e secondo per sostenere l'industria tedesca.
Il primo motivo è di per sè chiaro, il secondo un po' meno ed è questo: finanziare l'acquisto, da parte della Grecia, di sommergibili costruiti in Germania.
Difficile da credere ma la Grecia, nel momento più nero della sua crisi, ha comperato almeno tre sommergibili nuovi fabbricati in Germania.
E come ha fatto a pagarli se soldi non ne aveva? Chiaro, con soldi che le Banche tedesche le hanno prestato.
Spiegare perchè le Banche tedesche abbiano finanziato la Grecia per l'aquisto di sommergibili, richiederebbe troppo spazio. Mi limito a dire che se la Grecia si rifiutasse di pagare buona parte dei debiti che ha verso la Germania non farebbe altro che del bene a se stessa e all'Europa.

giorgio peruffo Commentatore certificato 30.09.16 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo con l'euro ma l'EU non è l'Europa e mai lo sarà. Pertanto prima usciamo e ci allontaniamo da questa follia perversa chiamata UE prima sarà meglio per noi è per il resto d'Europa. Se non capiamo che tutti i governi dell'Unione non hanno alcuna intenzione di avete una vera Europa solidale e socialmente equa allora saremo fotutti.
Dobbiamo essere chiari e dire che toccato con mano l'inutilità delle istituzioni europee elette dai popoli e ne deduciamo che è ora per noi è per gli europei di uscire da questa unione finanziaria ma non sociale ed equa.

Antonio Gaudiano 30.09.16 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno


Ringrazio dio di essersi messo sul cammino della signora JOSIANA GOMEZ, poiché grazie a questa signora ho trovato il sorriso. Ho a lungo cercare un prestito tra privato e lo hanno sempre fregato ed è tra una settimana passare che ho visto una prova di benché questa signora fare, allora abbia voluto provare con ciò che avevo necessità del denaro per iniziare la mia impresa. Signora JOSIANA GOMEZ il mio fa un prestito di 200.000 euro ed è il 28 settembre 2016 che ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmare i documenti. Li consiglio più voi non fuorviate persone, se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché questa signora mi ha fatto bene con questo prestito. È grazie a prove sul sito: actualidade.rt.com che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, in Brasile, in Perù, Venezuela, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

romeo durcio, roma Commentatore certificato 30.09.16 13:26| 
 |
Rispondi al commento

HELP.........................usciamo dall'EU il prima possibile

walter tiani, napoli Commentatore certificato 30.09.16 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo di uscire dall'euro in via teorica, ma da ignorante mi chiedo perchè il presidente Greco d specchiabile onestà sia costretto ad accettare questa gabella? Mi piacerebbe avere dei dati pratici su cosa andiamo incontro se usciamo dall'euro. Abbiamo già visto cosa vuol dire essere soggetti alle speculazioni finanziare! Tornare alla lira cosa comporta in realtà? Lo chiedo al movimento 5 stelle da iscritto.

Roberto Bucci 30.09.16 12:57| 
 |
Rispondi al commento

il nostro debito pubblico ammonta a 2250 miliardi di euro
A inizio moneta euro ammontava a € 1592 miliardi di euro
A inizio seconda repubblica 1984 ammontava a 804 miliardi di euro
Quindi la moneta € non ha nulla ha che fare con la capacità di questo paese di creare boom economici virtuali fondati sul debito pubblico.
Altra curiosità è che è stato fatto + debito tra il 1984 al 2000 ( gli anni che tutti noi rimpiangiamo ) che tra il 2001 e il 2016.
La cruda verità è che nei 15 anni di euro a tassi di interesse stabili molto bassi nessuno ha mai pensato che forse era l'occasione unica per ridurre il debito pubblico oggi impagabile. Quindi smettiamola con questi luoghi comuni populisti e troviamo una soluzione a questo sistema economico capitalista di libero mercato virtuale che chiaramente non funziona più.

claudio 30.09.16 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero alle prossime elezioni la gente capisca siete solo degli istrioni e non vi becchiate un solo voto. Rendetevi conto che voi state facendo delle promesse che non sapete nemmeno di poter mantenere. L'€ non c'entra nulla è una moneta. Quel che c'entra sono i debiti contratti dagli stati del sud europa seguendo politiche folli di autofinanziamento. Prima o poi i debiti si pagano, tutto qui. La volontà del popolo certo, però se quel popolo ha contratto debiti, devono in qualche modo ripagarli. La crisi Grexit si è svolta così. Le banche hanno prestato i soldi alla Grecia per ripagarsi quei debiti e hanno fatto un piano. Piano forse troppo oneroso per la Grecia, che in principio ha detto sì, poi arriva Tsipras e ha di fatto gettato la spugna, sapendo che esisteva un fondo salva stati. Ora i debiti invece di averli nei confronti delle banche li hanno verso Germania, Francia, Italia e voglio dire verso i popoli. Gli abbiamo salvato il culo. Cosa volete ancora? È solo questione di mentalità. Sapete perchè in Italia in pratica solo al Sud sono interessati a uscire dall euro? perchè il sud italia dipende finanziariamente dal nord. In Europa l'Italia deve rimanere entro certi parametri e non può sgarrare, il che vuol dire niente finanziamenti folli e stronzate varie. Ed è giusto che sia così. È da decenni che il sud italia vive a sbafo e il nord paga tasse e la cosa non va bene. Anche se non è che ci sguazzino, non conta, questo stato di cose sta creando molti problemi all'economia in Italia. Il Sud deve cambiare mentalità e direzione. Mafie e criminalità fuori dalle balle e incominciare a vivere onestamente, pagare tasse e produrre invece di vivere di espedienti. E vedi che l'€ dopotutto a quel punto non è una cosa così cattiva anzi dovremmo ringraziare. https://it.wikipedia.org/wiki/Residuo_fiscale il residuo fiscale per il Nord Italia varia tra i 50 e gli 80 miliardi di Euro all'anno, mentre per le Regioni meridionali è negativo per una cifra tra i 41 e i 79 circa.

mc 30.09.16 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/mondo/2016-09-28/atene-approva-privatizzazione-municipalizzate-acqua-e-gas-120153.shtml?uuid=ADORNUSB

presto anche sui nostri schermi (bye bye referendum) con la riforma cost sara' ancora piu' facile

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 30.09.16 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo ancora a pensare di fare il referendum ?

-riprendere la sovranita' monetaria
-riportare la banca centrale sotto il controllo del tesoro
-far rientrare l'oro DEGLI ITALIANI da USA

dovrebbero essere le priorita' del M5S

Porca miseria: De Gaulle lo ha fatto , noi abbiamo dubbi perche' era un po' di destra ?

Le cose si dividono in GIUSTE e SBAGLIATE non DI DESTRA O DI SINISTRA .

Questo vale anche per molti di noi che pensano con cervelli non propri .

Fra un LAVORO NERO ed un disoccupato in bianco io preferisco il lavoro nero .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 30.09.16 10:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori