Il Blog delle Stelle
Le banche al servizio del cittadino #Italia5Stelle

Le banche al servizio del cittadino #Italia5Stelle

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 44


di Carla Ruocco

Fino ad oggi il governo si è interessato del tema banche soltanto a favore delle lobby e dei potenti. Il governo a 5 Stelle cambierà completamente la prospettiva. Le banche e il credito dovranno essere al servizio dei cittadini e delle imprese, e così sarà quando saremo noi al governo. Di questo ne parleremo a Palermo, il 24 e 25 settembre: cittadini al governo, al servizio di tutti. Come sempre, c’è bisogno di una donazione da parte di tutti noi: un piccolo contributo può aiutare il nostro progetto a crescere sempre di più: sostieni Italia 5 Stelle con una donazione!

banneri5s2016.jpg

suiinsta.jpg

3 Set 2016, 10:05 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 44


Tags: banche, Carla Ruocco, Italia 5 Stelle, Italia 5 Stelle Palermo, M5S, Palermo

Commenti

 

La banca deve essere di proprietà pubblica
Questa è la condizione indispensabile,non asservita all'interesse di privati che perseguono solo il profitto personale. poi è un requisito fondamentale per la Sovranità del popolo.senza di tale condizione la Sovranità è una menzogna.
.

Roby G., Cagliari Commentatore certificato 06.09.16 04:11| 
 |
Rispondi al commento

Proprieta' pubblica delle banche ?

Come ai tempi dell'Iri di Prodi e del banco di Napoli di Ventriglia ?

Per favore: e' proprio vero che l'utopia e' una eresia perenne in quantoi giovani ripetono i vecchi errori.

Fidatevi dei vecchi: possono solo fare nuovi errori ma almeno piu' difficilmente ripetono cazzate.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 04.09.16 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Banca pubblica e' la soluzione. I beni primari devono essere pubblici.

giorgia vitale 04.09.16 13:13| 
 |
Rispondi al commento

La Banca Pubblica e' la soluzione. Inoltre tutti i beni primari devono essere pubblici.

giorgia vitale 04.09.16 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Traduzione per i non vedenti :le banche al servizio dei cittadini..tu intanto dacci dei soldi

marco casadei, forlì Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 04.09.16 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Per andare al governo fanno le AMMUCCHIATE..............c'è ancora qualcuno che è convinto che i 5 ***** potranno mai andare a governare questo povero PAESE senza legarsi a qualche altro partito ??? Poveri illusi !!!! Ma continuiamo a sognare , dai.............WM5*****

Carlo A., forli' Commentatore certificato 04.09.16 07:57| 
 |
Rispondi al commento

La società, avendo cura di preservare appieno la propria sostenibilità di impresa e di operare nel
pieno rispetto della normativa e del criterio della sana e prudente gestione, ha come obiettivo la
creazione di valore sociale e l’ampliamento dell’accesso a
l credito nei limiti e nel rispetto
dell’oggetto sociale.
A tal fine la società fornisce, in particolare,
servizi bancari alle organizzazioni e agli enti laici e religiosi che operano, senza finalità di lucro,
nell’interesse generale nonché ad altri soggetti pubblici e privati in relazione ad attività e iniziative
che creino valore sociale attraverso lo sviluppo del
nonprofit
LA BANCA O E' QUESTO O NON E'
-------------------------------
E SE NON E' C'E' LA GALERA -
QUELLA -PESANTE

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.09.16 06:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esatto Carla Ruocco
questo e' quello che DOVRA' ESSERE
----------------------------------------
con o senza le buone maniere

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.09.16 05:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Banche al servizio dei cittadini" ?
Vediamo di chiarire.
-se la banca e' una azienda deve fare utili, da distribuire e sui quali paga le tasse:le aziende si fanno con i soldi per fare i soldi.
-le regole invece le deve fare lo stato ma sopratutto le deve far rispettare
-se le regole sono sbagliate i soldi se ne vanno
-se le banche non funzionano l'economia frena
-se la magistratura non funziona l'economia frena
-se le tasse sono oltre la cima della curva di Laffer l'economia frena

Il suo e' uno slogan concettualmente non veritiero.

Le banche al servizio delle aziende andava meglio.


Oggi una banca e' un grosso computer con alcuni umani intorno (pochi): la maggior parte dei dipendenti delle banche e' in soprannumo, salvo non trovare per le banche altre opportunita' di intermediazione sociale (es.: ufficio anagrafe , postale ecc )

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.09.16 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava Carla, sempre precisa e lodevole!Ci manca il riconoscimento ufficiale dopo l'okkupazione totale dei media da parte del bomba! Per intanto state vicino a Virginia e insieme sfogliate bene i nomi, che possono anche essere traditori. Di qui una ripartenza seria veloce e dura ! Attaccate e denunciate tutti i marpioni (chicchessia)!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 03.09.16 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Tutto dipende dal garante di ultima istanza..dopo il "bail in" lo stato non c'e' piu'..e nemmeno la fiducia, e senza fiducia tutto puo' crollare.
E vale per tutti i paesi che l'hanno (sic!) implementato.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 03.09.16 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Le banche e il loro denaro sono ENTITA' PRIVATE e quindi per loro intrinseca natura NON potranno mai essere al SERVIZIO DEL CITTADINO, sicuramente e convenientemente sono al servizio della politica (stoltamente succube sempre più e degli Stati - cosiddetti sovrani - leggasi debiti pubblici e in genere degli speculatori economici/finanziari coi loro derivati & C.... ecc...). Quindi, per favore, non spariamo cazzate che già ne diciamo tante...

Giovanni M., Lazzate Commentatore certificato 03.09.16 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che il non eletto non arrivi al panettone.

Giovanni F. 03.09.16 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Grande Carla!!!
Bella di faccia e bella di cuore.

Giovanni F. 03.09.16 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Scusa il fuori tema, ma a Roma lasciamo andare un Minenna per tenerci il Marra di Alemanno e Polverini????? Siamo consapevoli delle nostre scelte???

Maria P., Bergamo Commentatore certificato 03.09.16 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè noi bianchi siamo meglio dei grigi. Intanto mandateci qualche soldo che pure noi dobbiamo campare.
A me faceva ridere di più Zo d'Axa ...http://latradizionelibertaria.over-blog.it/article-31625679.html

angelo ., roma Commentatore certificato 03.09.16 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Attualmente non siete al governo , tuttavia con il microcredito avete scelto la politica delle banche comuni che sono al servizio di se stesse , mi dispiace tanto..... Il microcredito nasceva con altri presupposti .


sistemate le cose a Roma oppure basta di dire tutte ste cose che ora appaiono come cazzate

Stefano Di Giammarco, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.09.16 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche devono operare esclusivamente come banche commerciali, legate ai territori, con remunerazioni corrette e con MASSIMA attenzione al rispetto dei risparmi dei cittadini.
-Le loro dimensioni devono essere gradualmente portate a livello PROVINCIALE. Anche regionale si e' rivelato essere troppo.
-Devono essere costantemente controllate e valutate da organismo supervisore
-Se vogliono operare speculativamente costituiscono una finanziaria con capitale proprio responsabile
-Le remunerazioni non devono mai superare le 10 volte lo stipendio minimo ed ogni volta che il bilancio dovesse essere in perdita, devono essere DECURTATISSIME
-I dipendenti devono essere in numero corretto e correlato alle esigenze aziendali e MAI alle contaminazioni di potere
-Coloro che usassero impropriamente dei risparmi dei cittadini devono rispondere con prescrizione ventennale e con TUTTO il patrimonio a loro riconducibile e con INTERDIZIONI perenni

tomi sonvene Commentatore certificato 03.09.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E non bucate le gomme a Christine Lagarde!

Vi daranno l'ergastolo ad Aushwitz!


Magari fosse così, invece le banche ed equitalia sono al servizio dei poteri forti con il Bomba poi abbiamo toccata il massimo delle affair lobbystici finanziari.

manuela 03.09.16 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ekyssene!

Mica hanno ammazzato manuel valls!
Quello che sta distruggendo i diritti dei lavoratori!
(sindacati a mollo).

Saludos.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori