Il Blog delle Stelle
#Ricostruiamo, le proposte del M5S dopo il terremoto

#Ricostruiamo, le proposte del M5S dopo il terremoto

Author di MoVimento 5 Stelle
  • 76


Emergenza, sicurezza, ricostruzione: piano e proposte del M5S
Un piano d'azione strutturato in 10 punti e una programmazione sia sul breve che sul lungo periodo. Sostegno, assistenza, ricostruzione, controlli. L'Italia non ha più scuse e non può sbagliare: il Movimento 5 Stelle presenta il suo pacchetto di proposte per le zone colpite dal terremoto del 24 agosto. Linee di intervento concrete per risollevare e ricostituire l’economia locale, il tessuto sociale e la sicurezza. Casa Italia non basta: è un contenitore che ricicla proposte vecchie.

Oggi alle 11.30 presso la sala stampa della Camera dei Deputati Luigi Di Maio, Laura Castelli, Patrizia Terzoni, Federica Daga, Vittorio Ferraresi presenteranno queste proposte del M5S per la ricostruzione dei centri colpiti e la prevenzione di altri disastri

1) Un tetto il prima possibile. Tendopoli via entro novembre.
I cittadini sceglieranno tra un contributo di autonoma sistemazione o la casetta provvisoria. La scelta sarà in entrambi i casi valida fino a quando la propria casa non sarà agibile. Chi sceglierà la casetta provvisoria potrà, in attesa che sia pronta, accedere provvisoriamente al contributo di autonoma sistemazione. Sarà fondamentale fornire una soluzione che garantisca ai cittadini di rimanere, per quanto possibile, in prossimità delle loro residenze.
In attesa che entro il periodo invernale siano pronti i Map (Moduli abitativi provvisori), i cittadini rimasti senza casa avranno la possibilità di scegliere tra una sistemazione in albergo oppure nelle seconde case ancora agibili.
Costituire una rete di assistenza psicologica nei confronti dei familiari delle vittime e delle persone coinvolte nella calamità. Attivare una rete di assistenza per sostenere i cittadini più bisognosi.

2) I residenti prima di tutto: Map
Massimo sforzo delle istituzioni per realizzare i Map nel minor tempo possibile: prioritario limitare il rischio dispersione e abbondono dei territori.
Laddove possibile sistemazione dei Map nei pressi delle abitazioni limitando l’effetto “villaggio di casette”.
Le casette previste dovranno essere realizzate tenendo conto dei requisiti di alta efficienza energetica al fine di evitare bollette “pazze” (come accaduto in Emilia).

3) Imprese: Senza lavoro non c’è futuro
Chi svolge attività imprenditoriale avrà diritto alla casetta provvisoria presso il proprio stabilimento produttivo in modo da non allontanarsi dal luogo di lavoro.
Tra i comparti più importanti in quel territorio c’è la produzione agricola e zootecnica: è dunque necessario realizzare strutture di ricovero anche per gli animali in prossimità degli eventuali stabilimenti produttivi.
Presso i centri abitati, i commercianti che vogliano riprendere la propria attività lavorativa dovranno essere sostenuti attraverso un contributo per l’acquisto o noleggio di container.
Attivare il percorso per l’istituzione di una Zona Franca Urbana della durata di 5 anni che possa garantire sgravi fiscali alle attività imprenditoriali (concessa in Emilia Romagna attraverso il Decreto legge 78/2015, che prevedeva però limiti da rimuovere: vincolo 80 mila euro di reddito, imprese fino a 5 dipendenti).
Defiscalizzazione temporanea dei pagamenti dei tributi, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione INAIL (aziende, lavoratori autonomi e dipendenti). Interventi da parte di ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (come avvenuto per il terremoto del 2012 in Emilia) per il sostegno delle aziende agricole colpite dal sisma

4) Ricostruzione: sicurezza e prevenzione
Per svolgere il loro lavoro, premessa necessaria è che i Comuni siano dotati di personale adeguato: un’indicazione precisa giunta direttamente dai territori. Alcuni sindaci dell’area hanno espresso la necessità di un immediato adeguamento del personale rispetto all’emergenza e alle attività da svolgere.
La mappatura totale degli edifici pubblici e privati deve essere anche finalizzata alla quantificazione delle risorse necessarie per l'adeguamento anti-rischio.
Obbligo di adeguamento sismico di tutti gli edifici pubblici: non basta il “miglioramento”.
Obbligo del libretto d'uso e di manutenzione dell'edificio, che riporti tutti gli interventi manutentivi, ordinari e straordinari, effettuati, nonché l'esatta localizzazione degli elaborati progettuali accessibili ai proprietari.
Obbligo del certificato di rischio per tutti gli immobili, pubblici e privati, partendo dalle scuole pubbliche e dagli ospedali.
Garantire la realizzazione e la pubblicizzazione dello studio di vulnerabilità degli edifici pubblici.
Divieto di realizzare nuove opere come stoccaggi, estrazione di idrocarburi, reiniezione di fluidi che aggravano il rischio sismico (fenomeno della sismicità indotta) in presenza di faglie sismogenetiche attive.

5) Uffici speciali per la ricostruzione
Bisogna immediatamente costituire Uffici speciali per la ricostruzione, gestiti direttamente dalla struttura commissariale in collaborazione con i Comuni, senza disperdere la filiera della ricostruzione, che dovrà partire da subito con le schede di rilevazione dei danni al patrimonio edilizio. Sostanzialmente il cittadino deve avere di fronte uno Sportello Unico che segua l'intera fase della ricostruzione. A tale scopo sarà fondamentale uniformare la normativa per la ricostruzione in tutti i comuni colpiti dal sisma.

6) Finanziamento per la ricostruzione
Ricostruzione di tutti gli edifici (prime e seconde case), con contributo al 100% dei danni subiti.
La ricostruzione delle aziende potrà essere finanziata mediante credito d’imposta pari al 100% più interessi e sarò riconosciuto annualmente.


7) Ricostruzione condivisa e partecipata
Promozione degli strumenti di partecipazione e di coinvolgimento dei cittadini per una ricostruzione condivisa, in particolare sulle scelte più importanti della vita pubblica dei Comuni. All’interno degli Uffici speciali per la ricostruzione vi dovrà essere un tavolo di concertazione con i cittadini, parti sociali e ordini tecnici, coordinato con un osservatorio nazionale
Incentivazione e promozione di reti di economia solidale (GAS - gruppi di acquisto solidale, farmers market, ecc.) per il rilancio delle produzioni agricole delle zone terremotate e dei GAL - gruppi di azione locale


8) Annullamento e sospensione delle tasse e dei mutui
Sospensione e rimodulazione del piano di ammortamento dei mutui sulle case inagibili fino al ripristino dell’agibilità dell’edificio, senza oneri aggiuntivi per il mutuatario. Stabilizzazione degli ecobonus, che non devono costituire una misura una tantum


9) White list
Le aziende che intendano partecipare ai lavori di ricostruzione essere inserite nella “white list”. L’attività di controllo sulla regolarità della posizione sarà affidata alla Magistratura e alla Prefettura. Le norme relative all'affidamento dei lavori alle aziende presenti nella “white list” devono essere valide anche per la ricostruzione privata.
Digitalizzazione e inserimento in banca dati delle informazioni sulla ricostruzione che siano rese pubbliche e che permettano l’incrocio dei dati non solo agli organismi di controllo ma anche ai cittadini.
Eseguire il controllo sul 100% dei progetti realizzati e non a campione, come accade oggi, o su segnalazione.


10) La cultura della prevenzione
Le norme relative alla prevenzione sono attualmente disperse in numerosissimi atti, spesso di rango secondario. Proponiamo un Testo Unico della Prevenzione alla stregua di quello per i Beni Culturali o dell'Ambiente. Allo stesso modo, bisognerà approntare un Testo Unico delle Emergenze che includa tra l’altro: superamento criticità del coordinamento fra forze civili e militari, organizzazione di presidi territoriali su aree a maggiore rischio, attivazione immediata di centri emergenza “dormienti”.
Esercitazioni periodiche anti-sisma, che coinvolgano la popolazione, partendo dalle scuole di ogni ordine e grado.
Completamento mappa geologica e microzonizzazione.

Ps: Chi ha già svolto due mandati elettorali (a qualsiasi livello e in qualsiasi anno) non si può più candidare con il MoVimento 5 Stelle, questa è una regola e in quanto tale non può essere derogata. Quindi, nonostante le notizie riportate dalla stampa, Marco Grondacci non può essere candidato con il MoVimento 5 Stelle. Inoltre le liste proponenti che dovessero dichiararsi ufficiali del MoVimento 5 Stelle prima della certificazione potrebbero essere inibite all'uso del logo.

banneri5s2016.jpg

suiinsta.jpg

14 Set 2016, 11:20 | Scrivi | Commenti (76) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 76


Tags: amatrice, m5s, Ricostruiamo, sisma, terremoto

Commenti

 

Prove di un prestito


Innanzitutto ve li consiglierei di diffidare delle offerte sul netto e gli avvisi. Poiché più del 90% di quest'avvisi sono arnaqueurs.
Al giorno d'oggi ci sono sempre più frodi. Volevo prendere in prestito denaro, dopo avere inviato un avviso, ogni giorni io ricevono più da 25 messaggi nulla soltanto dei truffatori. Ed eliminavo il loro messaggio ma un giorno sono caduto su signore francese, credevo che facesse partito anche dei truffatori del netto ma alla mia grande sorpresa quest'ultimo è diverso, egli mi ha fatto un prestito di 85000 euro

Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti. Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

rio hermo 19.09.16 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Proposta nessun servizio di pre-pagamento
offerta social lending
Ciao, mi rivolgo a tutte le persone che hanno bisogno del vostro ho condiviso presta denaro € 2.000 a € 2.500.000 a chiunque in grado di ripagare con tasso di interesse del 3% l'anno e un tempo di 1 a 25 anni, a seconda l'importo richiesto. Ho Lefais nelle seguenti aree: - Financial-Ready Home Loan - prestito investimento - Prestito Auto - Consolidamento del debito - Acquisizione di credito - Prestito personale - si sono bloccati Se siete veramente nel bisogno, vi prego di scrivere ulteriori informazioni. Vi prego di contattarmi via e-mail: ruiz.christiaan@gmail.com

martine gomez, rome Commentatore certificato 17.09.16 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Dunque l'indagine per presunto abuso d'ufficio da parte del sindaco Pizzarotti è stata archiviata, non c'è stato nessun abuso, questa la decisione della magistratura. Lui ha scritto che un sassolino dalla scarpa ora se lo toglierà ( per carità, comprensibile, comprensibilissimo), ed io che ho avuto modo di conoscerlo personalmente, devo, per onestà intellettuale togliermi non un sassolino da una scarpa, ma un fastidioso peso dallo stomaco. A parte Vignali e la Colla, ho conosciuto personalmente ben sei sindaci (Baldassi, Gherri, Cremonini, Grossi, Lavagetto, Ubaldi). Pizzarotti ha dimostrato una efficienza di cui nessuno dei sindaci che ho citato aveva dato prova, a parte Ubaldi al quale pur con alcuni demeriti devono essere riconosciuti non pochi meriti. A Pizzarottii ho detto con franchezza che non l'avrei votato anche avendo la residenza a Parma (che non avevo e non ho tutt'ora). Ma che mi piacevano il suo dinamismo e le sue idee sulla città ed il territorio; e che tra tutti i sindaci che ho nominato, lui era certamente il più simpatico. Questo vorrei farlo sapere anche a Beppe Grillo, dal quale ora più che mai sarebbe lecito attendersi un gesto appropriato. Mancando il quale finirà prima o poi anche lui in soffitta, appeso al muro dei ricordi traditi....

Gianni Mondelli Commentatore certificato 17.09.16 10:19| 
 |
Rispondi al commento

CHE STA ACCADENDO A ROMA ED AL M5S? TAFAZZISMO O QUALCOSA DI PEGGIO?

Leggo che, nonostante gli incontri tra direttorio Grillo e Raggi, chiarezza non è stata fatta nel m5s e che ora piovono attacchi anche dall'interno ( Lombardi , Ruocco sul caso Marra). Attacchi che si sommano a quelli dei media di sistema e che certo non fanno il bene del m5s. Cosi’ finiamo per auto-distruggerci da soli; D'altro canto certe scelte e la dichiarata trasparenza non si sono viste da parte della Raggi, non capisco a che gioco stia giocando.

C''è qualcosa di strano in tutto questo.. I problema è che Io e tutta la base non sappiamo quel che sta davvero accadendo, non abbiamo elementi sufficienti e certi per poter capire , dunque non possiamo giudicare . L'unico dato certo è che ci sono responsabilità in entrambe le parti: nell'una di mancata trasparenza e strane contiguità, nell'altra di capacità, come dare torto a Pizzarotti, di gestione da parte del Direttorio. ed una spaccatura interna.

Se non vogliamo finire come il PD?.Urge chiarimento perchè la fiducia sta cedendo il posto a sospetti inquietanti ma serve anche un profondo cambiamento interno con regole chiare e condivise scritte ed una migliore gestione a monte di queste situazioni . Basta con l’improvvisazione e le scelte dall’alto,Servono immediatamente dei profondi cambiamenti nelle regole, nell'organizzazione e nella struttura gestionale. Cambiamenti che devono essere fatti e votati col coinvolgimento degli iscttti.
Invece vedo che tutto continua ad andare avanti come se nulla fosse accaduto. Ed il garante che fa?

Se si è cambiato idea e non si vuole davvero vincere e governare lo si dica chiaramente.

Angelo M., Bergamo Commentatore certificato 15.09.16 14:53| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti hanno mostrato la loro vera faccia, attraverso domande fuori tema...fregandosene totalmente dell'argomento in questione...non c'è limite allo squallore, nemmeno di fronte a simili tragedie

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 15.09.16 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno


Ringrazio dio di essersi messo sul cammino della signora JOSIANA GOMEZ, poiché grazie a questa signora ho trovato il sorriso. Ho a lungo cercare un prestito tra privato e lo hanno sempre fregato ed è tra una settimana passare che ho visto una prova di benché questa signora fare, allora abbia voluto provare con ciò che avevo necessità del denaro per iniziare la mia impresa. Signora JOSIANA GOMEZ il mio fa un prestito di 90.000 euro ed è il 14 settembre 2016 che ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmare i documenti. Li consiglio più voi non fuorviate persone, se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché questa signora mi ha fatto bene con questo prestito. È grazie a prove sul sito che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, in Brasile, in Perù, Venezuela, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

lucresse delavega, roma Commentatore certificato 15.09.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di queste proposte. Nel complesso mi sembra che vadano nella direzione giusta, ma attenzione al rischio burocratizzazione. Assunzioni di personale qualifcato (?), certificati... richiedono tempo e procedure complicate che non sempre hanno il valore aggiunto.
Una ricostruzione di sucecsso deve essere completata in meno di dieci anni. Il Modello Friuli è l'unico esempio di ricostruzione con pieno successo in Italia, e il successo è stato determinato anche dal ridotto carico burocratico e dalla sussidiarietà, delega dello Stato alla Regione e dalla Regione ai Sindaci, e democrazioa diretta (assembleare, ma web stile M5S andrebbe benissimo) anzichè estenuanto e inefficaci 'tavoli' di concertazione.
Però bravi, la proposta è seria, peccato per tutti i commenti inappropriati, ci vorrebbero commenti di persone più serie dare maggionr valore a questo blog.
'Sef

Giuseppe C., Udine Commentatore certificato 14.09.16 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Ringrazio dio di avere messo sul mio cammino signora JOSIANA GOMEZ, questa prestatrice non è come gli altri. Grazia ha essa io hanno ricevuto un prestito di 80.000 dollari oggi a 09:35 cronometra. Sono a lungo stato fregare ma per questa volta CI ho avuto ciò che volevo. Allora mio fratello e sorella se riceverete questo messaggio allora siete salvati. Se avete bisogno di prestito o d'investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare questa signora che mi ha fatto certamente questa mail: gordonpascal04@gmail.com.

romaine duclan Commentatore certificato 14.09.16 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo con il punto 6, sperando di aver capito cosa significa veramente.
Sono cadute case che valevano molto poco, e rimborsarne il costo di ricostruzione al 100% non credo sia rispettoso di tutti gli altri cittadini che si trovano nella condizione di farsi una casa o che stanno ora pagando il mutuo.
Vanno certamente aiutati, in particolare i residenti, proprietari o meno di prime case , per evitare lo spopolamento della montagna, ma un percorso separato va studiato per i proprietari di seconde case usate solo per le vacanze.

Michele B., Campodarsego Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.09.16 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Siete finiti.
Il mio commento critico come in perfetto stile M5S alias Stalin è stato epurato come pure il mio account precedente.
E poi si vede Di Maio in televisione mentire riguardo il rispetto che c'è sul blog verso chi dissente.
E pensare che per anni vi ho creduto e votato.
Vi assicuro farò tutto quel che posso per divulgare lo schifo che oggi è il M5S.

Ci vediamo alle prossime elezioni, spero, dato che state già preparandovi alle larghe intese.

rob r. Commentatore certificato 14.09.16 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO NON RINNOVERO' L'ABBONAMENTO AL IFQ

dedicato a M. Lillo, e a tutti i giornalisti del IFQ, incaricati di volta in volta di"dedicarsi" al M5S

IMMUTATA STIMA PER MARCO TRAVAGLIO MA, CHI C'E' DIETRO "IL FATTO QUOTIDIANO"?
In questi anni, se il IFQ ci ha insegnato qualcosa, è guardare "chi c'è dietro".
Chi c'è dietro al quotidiano "Il Messaggero"? Caltagirone! Si deduce quindi che la sua linea editoriale ed eventuali menzogne, insinuazioni, attacchi e quant'altro, possano dipendere dagli affari del suo azionista.
Chi c'è dietro al quotidiano "La Repubblica"? De Benedetti! Vale quanto espresso sopra per Il Messaggero e suppongo che tali considerazioni potrebbero essere valide per ogni organo d'informazione: ce lo ha ribadito per anni il FQ!
CHI C'E' DIETRO "IL FATTO QUOTIDIANO"?
La loro risposta era sempre una sola: NESSUNO! Il IFQ è un giornale libero, perché non dipende da altri finanziamenti che non siano determinati dalla sua tiratura.
Forse questo modo ammirabile di gestire un giornale non è bastato e, per sopravvivere, il IFQ ha avuto bisogno di un socio che immettesse "denaro fresco".
Chi è il nuovo socio del "Il Fatto Quotidiano"? MICHELE SANTORO!
www.ilfattoquotidiano.it/2016/05/17/editoriale-il-fatto-zerostudios-di-michele-santoro-acquisisce-il-7-preludio-sviluppi-futuri-il-comunicato/2739416/
Quanti cittadini italiani conoscono "Chi c'è dietro" al IFQ?
Fino a ieri non avevo alcun dubbio dell'onestà intellettuale di Travaglio, che io riflettevo anche su "Il Fatto Quotidiano", ma ora so che dietro al IFQ c'é Michele Santoro, un giornalista che non riesco a definire obiettivo e intellettualmente onesto.
Sembra ieri che inviavo denaro a Santoro perché potesse esprimersi contro "l'editto bulgaro" e non mi sono mai pentito ma, Santoro è rimasto ciò che è sempre stato, a mio parere: "un garzone" di Botteghe Oscure.
A che mi serve ora stimare e apprezzare Travaglio e il IFQ?
Cosa può fare il bisogno di "denaro fresco"!

Ora siamo veramente soli con il nostro BLOG


Io sto con Luigi di Maio, il paragone con Pinochet è stato persino gentile, il nostro premier non uccide certo, ma comunque è peggio perché il suo piccolo golpe è passato sotto gli occhi di tutti coloro che oggi si sono scandalizzati. Non occorre arrivare alla violenza per essere peggio di un'altro, basta il comportamento. E comunque Pinochet rimane un metro di giudizio negativo in senso lato.

Luigi Moretto Commentatore certificato 14.09.16 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Me ne frega poco della Muraro ma Marra deve essere cacciato prima di S-U-B-I-T-O.

Al. P. Commentatore certificato 14.09.16 15:33| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.camera.it/home

diretta dalla Camera!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.09.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Bene o male Amatrice e Comuni limitrofi sarànno ricostruiti esattamente sulla linea di faglia in cui si trovano, secondo il volere dei cittadini. Trasformando anche il terremoto in uno spot, il Bomba ha impegnato tutte le energie ed i fondi disponibili per dimostrare quant'e' bravo. Quanto mancherà' al prossimo terremoto? L'Italia intera, Sicilia compresa, e' attraversata da una lunga linea di faglia che sarà' sempre instabile e su quella linea esistono città, Paesi, imprese agricole e non, strade, autostrade e tanto altro. È' lecito pensare a un grande piano nazionale di risanamento e adeguamento dell'intero territorio nazionale? Si parla ogni giorno della necessità di investimenti pubblici e privati per una reale e duratura ripresa dell'economia. Facciamoli, quale migliore investimento di quello per migliorare il Paese e quindi la vita dei cittadini?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.09.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione a criticare troppo la Raggi! Non credo che la Appendino sia più forte come taluni sostengono, semplicemente opera in un ambiente molto più sano in cui persino le opposizioni sembrano collaborative. Qui a Roma invece c'è il bilioso Giachetti, e dietro di lui tutto un apparato di corrotti, che non vede l'ora di vendicarsi per lo smacco subito. La partita di Roma è incommensurabilmente più importante e anzi proprio per questo, a mio parere, lasciano in pace l'Appendino perché se avessero fatto la guerra anche a lei sarebbe apparso evidente a tutti che ce l'hanno con i 5* che stanno rompendo le uova nel paniere. L'alternativa era ridare il comando ai soliti corrotti. Il direttorio e i vari saggi del movimento stanno dimostrando una certa immaturità politica al limite del masochismo. Vogliono fare gli ultra puristi contro cricche di malaffare senza scrupoli. Questo è un grave errore che rischia di portare al fallimento il movimento. Se poi anche la cittadinanza si fa infinocchiare e dà addosso alla Raggi senza rendersi conto della situazione allora questo paese non ha speranze.


La cultura della prevenzione ha fallito ancora,ora non resta che rimboccarsi le maniche e nella ricostruzione fare meglio,meglio di quanto non si sia fatto a L'AQUILA.Cercare di uscire da una mentalita' antica che prevede una casa in sasso o mattone e in tempi brevi,abbiamo visto cosa succede.Dopo i primi mesi di emergenza e passato l'inverno sara' da pianificare e organizzare al meglio la ricostruzione delle case e dei paesi.Bisognerebbe provare la strada delle case singole e delle piccole case a un piano,basse e larghe in materiali misti o in legno.Non baracche,vere e proprie case antisismiche ma di concezione nuova,moderna e sicura.Un altro terremoto non provocherebbe ne morti e solo pochi danni.I due,tre piani dobbiamo scordarceli,ed anche le strutture pubbliche dovranno avere uno sviluppo delle cubature abitative in superficie e non in verticale.Il terreno va conservato ma prima di tutto le vite umane.Esistono villaggi del 600-700 in Carinzia ben conservati,in legno locale,massiccio.Si sono salvati dagli incendi,dalle alluvioni,dai terremoti.Testimoniano ancora la vivacita' intellettuale dell'uomo dell'epoca che con semplici accorgimenti ed espedienti ha saputo vivere e proteggersi dal caldo e dal freddo in abitazioni gia'con un piede nel futuro.

giuseppe bellina 14.09.16 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Ar "tanfo che tira", ho visto n' marchettone pro-Olimpiadi ch'era 'n capolavoro de prostituzzione giornalistica, 'na cosa che Vespa se dovrebbe inchinà e congratulà co' 'a bbionda.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.09.16 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

,,,Terremoto a Scandicci ( FI) .Sorpreso mentre, in profonda riflessione, emanava direttive riguardanti lunghi e pesanti problemi che affliggono , nel tunnel senza luce, l' Italia....Malgrado l' improvvisa scossa , mentre si sforzava a emettere soluzioni al problema economico, continuava imperterrito il pesante e stressante lavoro nel suo personale gabinetto di consiglio..Soccorsi , giunti immediati, hanno evitato ulteriori rischi per l'incolumita ' del presidente rimasto stordito da scossa della 9 scala condominio. Per evitare rischi ai cittadini e' stato ricoverato d' urgenza al reparto costipati..

Da Corriere del tardo pomeriggio 14.09.16 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Emergenza, sicurezza, ricostruzione borghi terremotati; esperienza di Aquila ha dimostrato che amministrazioni con scusa di emergenza affidano i lavori alle imprese o consorzi che non hanno la capacità progettuale e costruttiva vedi i nuovi costruzioni che sono stati abbandonati per crollo delle terrazza: 1-Controllo della capacità delle imprese, 2-Affidare i lavori alle imprese di zona, 3- Ricostruire i borghi come erano prima ma con criteri antisismici, risparmio e autosufficienza energetica... questo è possibile ci sono i progetti depositati al comuni restituiamo i borghi come erano prima ai cittadini spese è uguale case nuove lontano da dove erano prima.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 14.09.16 14:15| 
 |
Rispondi al commento

http://www.movimento5stelle.it/parlamentoeuropeo/2016/09/juncker-ammette-fall.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 14.09.16 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima ricostruzione è quella dell'Italia ! Ci hanno aggrediti e malmenati , ci hanno impoveriti e destabilizzati con tutti i mezzi , sopratutto illeciti . I giganti europei e gli Stati Uniti hanno voluto la pelle della Grecia e ora vogliono la nostra , un concorrente in meno e un Paese da sfruttare fino all'osso con la scusa delle regole da rispettare . Hanno comprato i nostri politici e ci stanno rendendo schiavi e noi non reagiamo , siamo pecore degne di essere sacrificate , vermi da schiacciare impunemente .

vincenzodigiorgio 14.09.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Vedere troll pidioti sparare le loro renzate anche in una discussione riguardante il terremoto è oltremodo squallido .

Ma la magistratura fa il suo corso , ve ne arrestano uno al giorno , i giorni passano e siete sempre di meno .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 14.09.16 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Lei ? da quando ? Mi chiamavi Giova'.
Erne' non mistifico un beato cazzo.
Democrazie reali non esistono.
Neanche in NORVEGIA.
UNO VALE UNO è mia, ma è uno SLOGAN retorico.
E' il punto di arrivo: DEMOCRAZIA DIRETTA.
Per questo voto M5S. E se questo non avviene, ciao
ciao. Pronto a lasciare...
Tutte le DEMOCRAZIE sono DEMOCRAZIE RAPPRESENTATIVE, quindi OLIGARCHIE. Peggio quella USA, che è presidenziale.
Gli USA fa i suoi interessi. Non è una dittatura,
ma ha una posizione di predominio, che NOI gli abbiamo concesso, attraverso il MERCATO.
E gli USA naturalmente sfruttano questa posizione.
Tu pensa, che se un prodotto è MADE o "MADE"
in USA, io non l'acquisto.
Mentre oggettivamente CUBA è una DITTATURA vera e propria.
O NO ? Comunque se te la vuoi raccontare.....
Devo essere più preciso, per non creare equivoci ?
USA e CUBA sono due merde.
Solo che la prima puzza di meno.
Tra noi due c'è una differenza molto semplice.
Idea, ideale, obiettivo, fine chiamalo come vuoi.
Io desidero la DEMOCRAZIA, tu il COMUNISMO.
Io voglio andare a votare, tu no perché hai già il tuo DOGMA e quindi votare per te è inutile.
Ripropongo l'invito. Se non ti piace questa
"DEMOCRAZIA", perché non vai a viver a CUBA ?


Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.09.16 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti questi propositi possono anche andar bene ma finch+ il m5s non risolve il nodo di fondo di una gestione verticistica e senza regole scritte, condivise e votate dalla base non ha senso dettare dall'alto disposizioni.
Ad es i due mandati , chi ha deciso debbano essere solo 2 e non 3 ad es che sarebbe più ragionevole per acquisire maggiore esperienza e competenze e non trovarsi poi senza una classe dirigente preparata?
La rotazione se deve essere applicata va realizzata anche a livello dello staff che nessuno ha mai eletto e cosi' per i garanti. Tutto questo processo necessario di riorganizzazione e miglior coordinamento, di allargamento del direttorio, come e con quali obiettivi viene fatto? Perchè non lo si spiega? Dov'è la trasparenza? Perchè la Muraro viene trattata diversamente da Pizzarotti?Infine òla democrazia diretta che fine ha fatto se su lex iscritti si decide dall'alto quali proposte debbano essere accettate e quali no? E come si pensa di costruire programmi di medio-lungo periodo e che servono al Paese se non si mettono in campo tavoli di lavoro e strumenti che consentano una reale e produttiva democrazia dal basso? Perchè non c'è ancora un gruppo o una PAGINA COMUNE SU fACEBOOK DI DIALOGO TRA PORTAVOCE E BASE ,UN FORUM DECENTE E UN BLOG DI CONTROINFORMAZIONE AUTOGESTITO DAGLI ISCRITTI?.

Angelo M., Bergamo Commentatore certificato 14.09.16 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Europa Tour 2016, il Papa ricorda p. Hamel: "Uccidere
in nome di Dio è satanico", sorpasso santità, si dice SOR-PAS-SO, Dio dice che non c'è infrazione, tutto regolare.

ggddgj 14.09.16 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravi...............pensate alla ricostruzione ed alle infrastrutture obsolete.........."Loro" e "la particella di Dio" volevano le "Olimpiadi"....sono dissennati

walter tiani, napoli Commentatore certificato 14.09.16 13:27| 
 |
Rispondi al commento

http://quifinanza.it/soldi/lunione-europea-e-una-creazione-della-cia-ecco-i-documenti/82094/?ref=libero

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 14.09.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento

L'ambasciatore americano va espulso dal nostro Paese , la sua ingerenza è stata troppo pesante e indegna rivelatrice di cosa vuole l'America da noi : la pelle !

vincenzodigiorgio 14.09.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

LA CENSURA NEL BLOG DI GRILLO? PROVATE QUELLA DEL IFQ!

ECCO UN TIPO DI COMMENTO CHE NON PASSA:

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/09/13/caso-raggi-travaglio-la-stampa-cerca-di-raschiare-fondo-del-barile-dandole-una-manganellata/559688/#disqus_thread

Oggi IFQ è "miracolosamente" quello che io ho amato per qualche anno. Per molto tempo è stato il mio unico "amore", fino a quando è entrato come socio un tale che di nome fa Michele Santoro: sarà un caso, una coincidenza.
La difesa che ora Marco Travaglio fa del M5S è ammirevole, ma quando il branco di "cani" bast... si è avventato contro il M5S, non è che abbiamo sentito questa difesa di cui i cittadini italiani avrebbero giovato. Anzi, anche IFQ si è unito al branco e non ha lesinato i suoi morsi inutili, vista la quantità di bastardi che si erano avventati sul M5S. Allora sarebbe servito IFQ di cui io mi ero innamorato.
Ora IFQ pensa che ricostruendosi chirurgicamente "l'imene" ritornerà vergine e chi lo ha amato tornerà ad innamorarsi di lui. Purtroppo per voi, dovete rifarvi chirurgicamente anche lo "sfintere", ma come tutti i grandi amori che cessano, è già miracoloso che non si trasformino in odio ed io non voglio odiarvi. Ovviamente quando cesserà l'abbonamento non lo rinnoverò, nè consiglierò più alcuno ad acquistare IFQ, perché ho capito che siete diventati affidabili quando non vi è più bisogno di esserlo, come oggi, in quanto la vittima ha già ricevuto la sua dose di bastonate anche da IFQ.
Intanto io aspetterò di constatare dove vi porterà questo colpire il M5S insieme al branco, per poi accusare i "compagni di merende" di essere un "branco di ...".

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 14.09.16 12:21| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Giovanni M., Cambiago...

questa è la "democrazia" statunitense che tu approvi, VERGOGNATI:

«Il mondo intero chiede agli Stati Uniti di eliminare l’embargo contro Cuba
SOCIETÀ Pubblicato il 28 OTT 2015 di ANDREA BAROLINI
Una risoluzione a favore della fine del blocco economico americano contro Cuba è stata votata da 191 paesi, sui 193 appartenenti alle Nazioni Unite.
L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha votato, a larghissima maggioranza, a favore della fine dell’embargo degli Stati Uniti nei confronti di Cuba. A tre mesi dallo storico riavvicinamento diplomatico tra i due Paesi, una risoluzione – non vincolante ma intrisa di valore politico e simbolico – è stata infatti approvata da 191 dei 193 Paesi membri dell’Onu: gli unici “no” sono arrivati dai rappresentanti di Israele e degli stessi Usa».


come sempre:grazie M5S !

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 14.09.16 11:38| 
 |
Rispondi al commento

OT:
Referendum, Mattarella: “Avvenimento seguito anche all’estero. Ma la sovranità rimane agli elettori”....si a quelli solo che sanno di che cosa si tratta!
Gli ignoranti che facciamo li prendiamo ancora per il @@@o?
Caro Presidente come è possibile far esprimere un popolo all'oscuro della riforma?
Siappiamo le motivazioni del SI e del NO,ma il testo della riforma dove lo trovano i suoi cittadini?
Ce lo dica... forse facciamo ancora a tempo a fare conoscere loro la boiata!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 14.09.16 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Le proposte del M5S,
non so chi le abbia decise,
so solo che da iscritta, non sono stata interpellata.

Ho invece ascoltato quanto ha detto, ieri sera dalla Gruber, il Portavoce Di Maio:
noi (Portavoce) abbiamo un programma da seguire, Grillo è solo il garante del rispetto delle regole.

Spero che la prossima volta Di Maio abbia modo di chiarire chi ha deciso il programma
e chi ha deciso quelle regole in cui, fra l’altro, è scritto che Grillo è capo politico.

Di chiarire che la Regola fondamentale da rispettare è il Non Statuto, il quale viene prima di qualsiasi programma in quanto ne stabilisce l’Obiettivo.

Di chiarire che la Finalità statutaria del M5S, dei suoi Portavoce e del suo programma,
consiste nel Testimoniare la e-democracy anti delega uno vale uno.

Buongiorno

fiore di campo (si è impigliato fra le dita) Commentatore certificato 14.09.16 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

¡¡¡Hola egregio Blok ✰✰✰✰✰... paziente!!!

Gli americani, mi correggo statunitensi,
amano la loro democrazia e n'è hanno così tanta che c'è l'ha regàlano!

- Gli statunitensi sono così onesti ch'è tutti pagano le tasse.
- Gli statunitensi anno una buroscrazia snella e veloce.
- Gli statunitensi votano sempre i loro "candidi" candidati.
-Gli statunitensi amano la loro autonomia all'interno dei loro confini.
- Gli statunitensi amano la pace.
- Gli statunitensi amano la libbertà.
- Gli statunitensi amano investire in nazioni libere dalla corruzione.
- Gli statunitensi amano investire in nazioni culturalmente emancipate.
- Gli statunitensi amano investire in nazioni con poche tasse.

Però gli statunitensi appoggiano il "sì" ad un referendum di una nazione
che non sa nemmeno se e quando si farà!

Strano.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori