Il Blog delle Stelle
Anche in Argentina #IoDicoNo

Anche in Argentina #IoDicoNo

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 43



Intervista concessa da Alessandro DI Battista a Telàm, agenzia di stampa ufficiale della Repubblica Argentina


Il 4 dicembre c'è il referendum: perché dite "no"?

Perchè non aboliscono il Senato, quel che tolgono è la possibilità ai cittadini di poter votare loro stessi i senatori. Io sono deputato della Repubblica italiana da 3 anni e mi sono reso conto che la qualità della legge diminuisce al diminuire del contatto diretto tra politica e cittadini. Quindi, se i parlamentari non saranno eletti direttamente dal popolo, ovviamente i deputati non si sentiranno di dover rispondere al popolo, bensì esclusivamente ai partiti che li nominano e per noi una Repubblica fondata sulla nomina è una repubblica che produrrà leggi non buone.

Il Partito Democratico, quando dà la sua versione del "sì" parla della riduzione di costi ad esempio. Voi cosa ne pensate su questo punto?

L'unica riduzione che vedremo (con questo referendum, ndr) sarà quella di spazi democratici e della sovranità popolare. Se volessero ridurre realmente i costi della politica potrebbero, prima cosa: abrogare il finanziamento pubblico ai partiti; secondo: possono tagliarsi una parte dei loro stipendi. Ad esempio io lo faccio, perché ogni deputato del M5S si taglia metà dello stipendio (da parlamentare, ndr) e rendiconta ogni spesa e tutto questo sarà discusso la prossima settimana in una proposta di legge che abbiamo presentato in Parlamento per tagliare i veri costi degli stipendi dei politici e questo rappresenterebbe un risparmio per il popolo italiano molto più grande del presunto risparmio che si dovrebbe ottenere con la riforma costituzionale. Se vogliono veramente tagliare i costi della politica è sufficiente tagliare gli stipendi, abrogare il finanziamento pubblico ai partiti e non cambiare quasi 50 articoli della Costituzione italiana.

Un altro punto del "sì" al referendum è dare stabilità a un paese che ha avuto 63 governi in 70 anni.

La stabilità per noi c'è se in Parlamento entrano persone che dipendono dal popolo italiano e che producono leggi per i propri datori di lavoro, che sono i cittadini. Perché se col sistema della nomina si mettono dentro deputati che rispondono esclusivamente ai partiti e se questi stessi partiti magari hanno dinamiche interne e arrivano a dividersi ovviamente non ci sarà stabilità. Inoltre, una Repubblica si deve giudicare in base alla qualità delle leggi. Non è vero che abbuiamo bisogno di più leggi, abbiamo solo bisogno di leggi migliori. L'Italia è uno dei Paesi nel mondo che ha il più grande numero di leggi, il problema è che sono di bassa qualità, perché non c'è un legame diretto tra il popolo italiano e i parlamentari. Questo è il problema!

Però questo punto che i governi in Italia hanno avuto breve durata c'è: 63 governi su 70 anni sembrano tanti...

Però, vede, sono caduti anche dei governi con il Porcellum che è una legge iper-maggioritaria. Ripeto: si vede la qualità di un processo legislativo in base alla qualità delle stesse leggi. Io credo che la governabilità (di un Paese, ndr) viene garantita quando nelle istituzioni entrano persone di qualità, persone che abbiano l'idea che in una democrazia il capo della stessa democrazia è il popolo e non sono i partiti. Attualmente i partiti non dipendono da alcuna base, che quasi non esiste a parte che per il M5S che è un forza popolare abbastanza forte, ma dipendono dai gruppi finanziari che li sostengono e che in molti casi sono banche, gruppi assicurativi, grandi lobby internazionali, gli stessi che sono i reali mandanti di questa riforma costituzionale. Questa riforma non è stata scritta da Boschi, Verdini, Renzi e Napolitano, ma è stata imposta a loro dal grande capitalismo finanziario mondiale che ha bisogno di un cambio della nostra Costituzione, attraverso un accentramento maggiore del potere in mano al governo Renzi, per controllare meglio il nostro Paese.

Perché Renzi ha allora personalizzato tanto la riforma?

Quello è stato un suo errore politico ed ora sta tentando di migliorare le sue condizioni. Renzi iniziò a personalizzare questo referendum quando pensava di avere una forza, una credibilità abbastanza grande nel Paese. Quando invece si è reso conto, per colpa delle sue bugie, soprattutto a livello economico, perché in questo Paese non c'è lavoro, ci sono molti disoccupati, la povertà sta aumentando, tanto che attualmente nel Sud Italia ci sono più italiani che si recano alle mense dei poveri (Caritas, ndr) che stranieri e questo quello che si sta verificando nel Sud Italia. Tutte queste bugie hanno prodotto un crollo della credibilità di Renzi e ora sta provando a cambiare questa cosa. Prima ha personalizzato il referendum e ora che ha visto che molta gente, indipendentemente dalle modiche della Costituzione (che sono terribili), voterebbe contro di lui, perché Renzi ha mentito al popolo italiano. Quindi quello di personalizzare il referendum è stato un suo errore politico che ora sta provando a correggere.

Dunque il 4 dicembre, oltre al "sì" o al "no" alla riforma, si andrà a votare anche in base a un appoggio o meno al governo di Renzi...

Io spero che la gente si informi sui contenuti della riforma costituzionale e capisca che, come sempre, le leggi di Renzi hanno un titolo meraviglioso come la "Buona scuola", "Riforma costituzionale", "Sblocca Italia", i titoli sono meravigliosi ma poi dentro c'è sempre qualcosa che, non so come spiegarlo... che ti fotte! Forse non è una bella parola, ma insomma qualcosa che non va. E' sempre stato cosi: nelle leggi di Renzi c'è una piccola parte di zucchero e quintali di letame. La propaganda di Renzi si concentra in quella piccolissima parte di zucchero e molta gente pensa che il contenuto sia solo questa parte di zucchero, mentre in realtà ci propinano una grande quantità di letame che ci compromette democraticamente e sul piano della sovranità popolare.

Il 4 notte, immaginiamo, vince il "no", cosa succederà? Cosa chiederà il M5S?

Noi chiediamo le dimissioni di Renzi per altre ragioni legate al fallimento economico del suoi governo, lui ha detto che lascerà se non passerà il "sì" alla riforma, non so quel che farà. Se vincerà il "no" io sarei felice perché in questo modo preserviamo la nostra Costituzione, che si può cambiare, sia chiaro, una Costituzione si può cambiare, ma per dare più potere ai cittadini e non per toglierglielo e consegnarlo esclusivamente nelle mani di un capo che, di fatto, viene sostenuto da un partito che non ha dalla sua parte nemmeno la maggioranza dell'opinione pubblica.

Quindi se vince il "no" ci saranno nuove elezioni?

Mi immagino che a quel punto il Parlamento farà una legge elettorale migliore di questa che hanno chiamato Italicum e che produce il 60%, il 65%, a volte il 70% di nominati all'interno della Camera dei Deputati. Si farà una legge elettorale e si andrà a votare. Noi vogliamo andare al voto, perchè crediamo che le misure economiche prese dal governo Renzi sono state un vero fallimento. Questa riforma costituzionale per i partiti è come se fosse un condono: danno la colpa dei loro fallimenti degli ultimi 30 anni alla Costituzione. Non è così, i fallimenti sono dei partiti e dei politici che attualmente per non dire "abbiamo sbagliato" devono dire che è colpa della Costituzione, ma sono bugie perché le peggiori leggi che hanno approvato le hanno approvate in 20 giorni quando gli conveniva. Quando di contro il M5S presenta un legge per un reddito minimo garantito, il reddito di cittadinanza, che è la proposta economica più forte del M5S, allora ci fanno credere che la colpa è del bicameralismo, della presenza di Camera e Senato nella nostra Costituzione. Non è così. Questa è una bugia.

Nella lotta per il "no" ci sono anche altre forze, tra cui Berlusconi, la Lega Nord, come si sente il M5S a condividere queste posizioni?

Noi non stiamo condividendo nulla con nessuno, condividiamo una lotta con il popolo italiano e attualmente la lotta è sulla Costituzione. Il M5S non fa alleanze, non ha nulla a che vedere con Berlusconi, con la Lega, con la falsa sinistra, con il Partito Democratico, con tutti i partiti che hanno governato, che hanno avuto la loro opportunità negli ultimi 30 anni e hanno fallito. Questa è una battaglia non per la destra, per la sinistra o per le alleanze politiche, ma per provare a mantenere quel poco che ci hanno lasciato della sovranità popolare.

Il Movimento 5 Stelle come si autodefinisce? Accetta le categorie sinistra-destra?

No, queste sono categorie del 1800, ragionare in termini de sinistra-destra significa ragionare su categorie obsolete. per noi la battaglia politica del futuro non sarà tra sinistra e destra, ma tra sovranità e globalizzazione della privazione dei diritti, perché quel che vedo io è che alcuni Paesi con i loro sistemi iper-capitalisti stanno togliendo i diritti ai loro popoli, privatizzandoli e mercificandoli. Questa operazione si sta diffondendo anche in altri Paesi, come l'Italia, o come in altri del Sud Europa che hanno Costituzioni approvate dopo la Seconda Guerra Mondiale e che, indipendentemente dalle leggi ordinarie approvate negli ultimi anni, proteggono ancora i lavoratori e i loro popoli.

Queste critiche al sistema finanziario internazionale e alla globalizzazione sono posizioni che negli Stati Uniti condivide in parte Donald Trump. Come vede le elezioni negli Stati Uniti?

Queste sono questioni che riguardano il popolo Nord Americano, io sto studiando una terza candidata, che si chiama Jill Stein, leader del Partito Verde, che ha proposte abbastanza interessanti. Dall'altra parte nons ento avanzare buone proposte, né da parte di Trump, Nè da parte della Clinton. A parte la parentesi Obama, che aveva come segretario di Stato la Clinton, io vedo che la presunta democrazia più grande del mondo, negli Stati Uniti d'America, o tu ti chiami Clinton (marito e moglie), o tu ti chiami Bush (padre e figlio), o tu sei miliardario (come Trump) oppure non puoi fare il presidente degli Stati Uniti. E questa la chiamano democrazia...

In Argentina vivono circa 600.000 persone con la cittadinanza italiana, che messaggio gli manda e che politica pubblica pensa il M5S per loro, visto che ci sono stati dei tagli all'ospedale italiano che sta in Argentina o al teatro Colosseo che anche dipende dallo Stato italiano?

Se questi servizi, anzi questi diritti, chiamiamoli così, a Buenos Aires così come in tutta l'Argentina sono stati tagliati non è colpa della Costituzione, ma della politica e degli stessi politici che oggi stanno dicendo che se cambiamo la Costituzione tutto migliora. Questa è la menzogna più grande. Io al popolo argentino di origine italiana che vota dico: noi produciamo informazioni anche in spagnolo-castellano, ecco per questo io dico loro di informarsi senza credere ai politici locali. Ognuno deve informarsi sui rischi che nasconde questa riforma costituzionale. Noi, a costo zero, produciamo più contenuti possibili, ovviamente attraverso la rete, perché il M5S non ha questa grande forza economica per viaggiare, a me piacerebbe viaggiare, adoro Buenos Aires, adoro l'Argentina, ma non abbiamo il tempo e tanto meno i soldi, perché restituiamo anche tantissimi fondi pubblici ai cittadini. Quindi quello che chiedo io, semplicemente, è: massima attenzione, massima informazione e poi ognuno si farà la sua opinione.

Quali sono le vostre priorità?

Il reddito di cittadinanza e un sostegno alle piccole e medie imprese italiane, perché il tessuto economico del Paese in Italia, così come in Argentina, è sorretto soprattutto sulle imprese e parliamo delle pmi, che sono state distrutte, colpite dalle tasse e dai governi che hanno aiutato esclusivamente i grandi dimenticandosi dei piccoli. Queste sono le prime misure e poi anche la tutela dei diritti costituzionali alla istruzione pubblica e alla salute pubblica perché noi ci tagliamo gli stipendi e appoggiamo le piccole e medie imprese private, ma pensiamo che acqua, trasporti, istruzione e salute debbano essere pubblici perché non sono merci, bensì diritti.

E per le grandi imprese italiane? Penso a Leonardo-Finmeccanica...

Noi vogliamo sostenerlo, quel che non vogliamo è che siano loro a comandare. Deve comandare il Parlamento, deve comandare il popolo italiano e le grandi imprese devono ovviamente fare i propri affari ma li deve fare nell'interesse generale del Paese e della nazione.

Ultima domanda: in Unione Europea si passa da 28 Stati membri a 27, dopo il Brexit...

Noi non vogliamo uscire dall'Unione Europea. Noi non siamo contro questa Europa, è questa Europa è che contro i popoli e per questo sta fallendo, per la sua arroganza, per aver dimenticato i diritti dei cittadini e per avere dentro gente della Goldman Sachs, della JPMorgan, della Morgan Stanley, del gruppo Rothschild. Pensiamo a Barroso, ha lasciato l'incarico di presidente della Commissione Ue ed oggi è in Goldman Sachs, Prodi stessa cosa, Monti uguale, il presidente della Bce Mario Draghi è un italiano, lavoro al Tesoro italiano e anche lui ha un passato in Goldman Sachs. A me sembra che già ora non stiamo in una democrazia, dove i popoli in Europa eleggono solo il Parlamento europeo che tra le istituzioni Ue è l'organismo che conta meno. Piuttosto mi sembra che stiamo in una nuova forma di governo che si chiama "creditocrazia": le banche ti prestano soldi, ti creano debito e se non paghi il debito devi poi pagare gli interessi del debito e così finisce controllato, con le mani ammanettate per l'eternità e già in questa maniera si perde la sovranità e in cambio si costruisce un governo delle banche. Questo vogliamo evitarlo.

Parli di Angela Merkel?

Ma lei fa gli interessi del suo Paese, non è che io vedo nella Merkel un nemico, mai. Io penso che i politici italiani non hanno finora fatto l'interesse dell'Italia e penso che l'Europa sia un sogno, un luogo dove costruire pace, è qualcosa di meraviglioso, però questo se si dà potere democratico ai popoli. Lo ripeto: non siamo noi ad essere contro l'Europa, l'Europa sta fallendo. Io non posso accettare che qualcuno non eletto da nessuno mi venga a dire in Italia come devo mandare in pensione la mia gente o che vada a dire ai greci quanto devono pagare la feta. Questa non è democrazia, questa è una tecnocrazia di persone che ci comandano e che nemmeno conosciamo.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Ott 2016, 10:56 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 43


Tags: di battista, intervista, iodicono

Commenti

 

_____

I globalisti battuti...tutta la prosperità promessa ma mai vista...

Hillary l'ultima speranza fallita dei globalisti


Roma che si ribella mettendo la Raggi e Renzi che sparirà dopo il referendum...

il mondo non ci sta piu alle false economie e promesse fatte dai globalisti come Obama....

guardate Brexit e la Russia...

sentite cosa dicono qui per alcuni minuti..

aspetta alcuni secondi che si carica ..

http://rss.infowars.com/20161101_Tue_Alex.mp3?#t=10080

_____________

John Buatti 03.11.16 04:31| 
 |
Rispondi al commento

Grande Dibba

Vincenzo Savastano, Roma Commentatore certificato 02.11.16 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Io dico no, perché questa pseudo-riforma punta solo a togliere di mezzo chi può frenare il potere del premier e del governo: 1) il senato era l'unica delle due camere che ogni tanto non firmava la "fiducia" al governo e ha mandato a casa dia Prodi sia Berlusconi; 2) le regioni nella loro autonomia potevano opporsi in politica energetica alle lobbies internazionale, ad es.contro la ricerca degli idrocarburi, arrivando a chiedere il referendum contro le trivelle. Ora, se vince il sì, sarà molto più complicato...

Tommaso Mantovani 02.11.16 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti
.vous proponiamo offerte finanziarie di qualsiasi tipo ad un tasso d'interesse accessibili. Se siete interessare; volete contattarli all'indirizzo qui di seguito in caso di bisogno:
E-mail: ruiz.christiaan@gmail.com

amelia sandra gomez, beppegrillo.it Commentatore certificato 02.11.16 07:22| 
 |
Rispondi al commento


Buongiorno

Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 1.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di qualsiasi tipo. Offro crediti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il ministero delle finanze e dell'economia e ad una durata di rimborso accessibile. I trasferimenti sono garantiti da una banca per la sicurezza della traslazione. Per tutte le vostre domande, fatte le vostre proposte rispetto ai tassi ed alle procedure di pagamenti.
Per ulteriori informazioni volete contattato
per e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 01.11.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Prove di un prestito molto serio

Innanzitutto ve li consiglierei di diffidare delle offerte sul netto e gli avvisi. Poiché più del 90% di quest'avvisi sono ladri.
Al giorno d'oggi ci sono sempre più frodi. Volevo prendere in prestito denaro, dopo avere inviato un avviso, ogni giorni io ricevono più di 25 messaggi. Ed eliminavo il loro messaggio ma un giorno sono caduto su signor francese, mi ha fatto un prestito di 65000 euro ad un tasso di 3% e lo ho rimborsato rispettando i termini.
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

focez claudia Commentatore certificato 01.11.16 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Allora per che avete bisogno e finanziamento, contattarli su questa mail: sociedadgeneraldelbanco@gmail.com

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 01.11.16 08:52| 
 |
Rispondi al commento

e' possibile sapere quando e' stata pubblicata questa intervista?
Mi e' sfuggita

carlo p. Commentatore certificato 31.10.16 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Chiamo CLAUDE JOLIET, abbiamo una struttura di finanziamento che finanziamento il progetto di qualsiasi genere. Non facciamo prestiti, finanziamo coloro che hanno un progetto che non hanno abbastanza mezzi per lo sviluppo di loro progetto.

Allora per che avete bisogno e finanziamento, contattarli su questa mail: sociedadgeneraldelbanco@gmail.com

banderas daniel, toscana Commentatore certificato 31.10.16 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Forse sarebbe il caso di fare un po' di chiarezza su quello che succede al Comune di Roma:
http://espresso.repubblica.it/inchieste/2016/10/27/news/i-regali-del-braccio-destro-di-virginia-raggi-all-imprenditore-indagato-per-mafia-capitale-1.286836?ref=HEF_RULLO

MARIO GRAZIANI 31.10.16 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno signore & signora
Dopo le difficoltà finanziarie di cui sono vittime molte persone in tutto il mondo ho deciso in collaborazione con i miei avvocati ed il mio notaio di assegnare un prestito tra privati ed all'ogni persona che è nella necessità. Allora per le vostre necessità di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie, sia per rilanciare le vostre attività o per la realizzazione di un progetto, infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, sono in grado di farvi prestiti che vanno di 2.000 € a 2.000 000 € con un tasso d'interesse del 3% all'importo di cui avete bisogno e con condizioni di rimborso che vi faciliteranno la vita. Ecco i domini nei quali possiamo aiutarli: * Finanziere * prestito immobiliare * prestito all'investimento * prestito automobile * debito di consolidamento * margine di credito * seconda ipoteca * riacquisto di credito * prestito personale siete schedati, divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto ed avete bisogno di finanziamento, una cattiva cartella di credito o necessità di denaro per pagare fatture, fondo da investire sulle imprese. Allora se avete necessità di prestito non esitate a contattarli. Per qualsiasi altra informazione volete contattarli da parte di mail.developpement.aide@gmail.com

OLIVIER ANDERSEN (claver) Commentatore certificato 31.10.16 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Grande Battista.Dal Canada difendiamo la constituzione votando NO
Da un vecchio alpino. Con la roccia, come la roccia
11compagnia Apini classe 39

Paolo manfrom 31.10.16 03:03| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici 5stelle io vorrei fare un grande complimento ad il Grande Guerriero Alessandro Di Battista per il suo accento perfetto parlando in argentina poi lasciate dire il mio parere Alessandro è nato per fare il politico con la sua onestà e il Massimo ché il popolo Sovrano che a la fortuna di avere Alessandro Di Battista e tutti i colleghi del movimento 5Stelle di coltura ad alto livello sia in Italia e in Europa sono molto orgoglioso di essere italiano solo Grazie a voi tutti un abbraccio da franco io voto NO!!!! WMV5S


un sacco di banalità che sembra quasi una lettera fatta da quelli del piddì quando stavano all'opposizione e si chiamavano DS.

siete il pd 2.0 non c'è verso...


esiste la sinitra voi siete sinistra e uno di destra nel vostro partito non ci puù stare!

diciamo le cose chiare 30.10.16 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Alessandro per tutto quello che fai per tutti noi cittadini, siamo orgogliosi di te e di tutti voi del M5S per difendere la nostra sovranità... #IoETuttaLaMiaFamigliaInArgentinaVotiamoNo!!!

niaAntoundefinedant 30.10.16 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Grande!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 30.10.16 20:58| 
 |
Rispondi al commento

bravissimo alessandro mi hai sbalordito per la lingua e gli argomenti che hai trattato mi auguro che i ns connazionali in argentina apprezzino il tuo invito ad aggiornarsi e trarre le conseguenze

rocco buonfiglio 30.10.16 19:55| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO ALESSANDRO
assoluto padrone della lingua spagnola

giovanni ., Roma Commentatore certificato 30.10.16 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Il cittadino Di Battista ha rimarcato l'illegale andamento del Parlamento Italiano che sarebbe composto da persone nominate dai partiti e NON eletti dal popolo.
Ha detto benissimo!!!
A tale proposito mi permetto di esortare il Sig. Di Battista e tutti i parlamentari pentastellati, in speciale modo quelli che operano sul territorio ad aguzzare la vista ed aprire le orecchie, nel giorno delle elezioni, in quanto potrebbe accadere (come è già accaduto)che a distanza di molto tempo, si troverebbero in qualche bidone dell'immondizia, pacchi di schede già votate per cui i risultati ottenuti dagli scritini risulterebbero non giusti (per non dire falsi)!!
Molti esponenti del PD farebbero carte false, pur di rimanere in Parlamento ed al governo dell'Italia.
Se il M5S dovesse vincere, potrebbe iniziare un periodo di chiarezza (in special modo dal punto di vista economico) su come sia stata gestita l'ITALIA negli ultimi 25 anni e scoprire molte "magagne", e brogli dei governi precedenti, pur di favorire i propri "amici".
Prospettate queste eventualità negli incontri che avete con il popolo italiano e constaterete che molti incontrerete il consenso e vi favorirebbero nella vittoria finale!!

marcello acquaviva 30.10.16 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Non andare in Bolivia però che li hanno già fatto fuori il Che,

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.10.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Forza Dibba, che conquistiamo anche l'America Latina.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.10.16 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Di Battista, presidente del governo italiano!

cristian c. 30.10.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Diro un NO convinto. non e la Costituzione da cambiare, bisogna rottamare da un europa di teorie sbagliate, da un napolitano opportunista e tutti i suoi nipoti e pronipoti, quelli politici, che non hanno fatto un tubo per questo paese e per l europa

fiorenzo zavattaro 30.10.16 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo rifiutare l'attuale governo e non partecipare alla farsa che si svolge nei palazzi del potere ! Troppo grande è stata la ferita inferta alla democrazia dalle forze oscure che occupano il parlamento e le istituzioni ! Non dobbiamo riconoscere legittimità a chi non la ha , a chi è arrivato al potere con imbrogli e manovre che hanno visto l'intervento anche di governi stranieri ! Lo spread fatto salire artatamente , il tradimento assurdo di Fini faccia di bronzo , la Goldan Sachs che ci ha prestato un suo uomo per promuoverlo a nostro presidente con l'incarico di rastrellare denaro a vagonate per le banche esposte di Germania e Francia nei confronti del prestito rovinoso alla Grecia , sono atti di lampante denuncia ! Chi ha fatto questo lo rifarà , se gli converrà ! Così stiamo solo perdendo il nostro tempo .

vincenzodigiorgio 30.10.16 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Di Battista,
grazie di aver condiviso il suo autorevole punto di vista su cosa intende fare il M5S.
Se mi è permesso esprimo ora il mio, che vale solo uno.

Visto che il Non Statuto del M5S, attualmente in vigore, stabilisce sia la Finalità del Movimento, sia l’attribuzione dei Ruoli,
ritengo che
chiunque Testimoni qualcosa di diverso da ciò che il M5S Vuole Testimoniare, o si attribuisca Ruoli, di governo o di Indirizzo, non conformi a quanto Stabilito,
vada ESPULSO.

Visto che, coerentemente alla Finalità statutaria, “Il M5S è leaderless, leader del M5S è il M5S stesso”,
ritengo che
nel M5S -orizzontale- ognuno conti uno e chiunque assuma comportamenti verticisti da leader,
vada ESPULSO.

Inoltre se nel M5S “ la Trasparenza è il primo dovere”,
ritengo che
chiunque, -in segrete stanze- prenda decisioni che riguardano il M5S,
vada ESPULSO.

Infine ritengo che,
se “l’esempio è il primo insegnamento”,
la Finalità del M5S si possa Testimoniare solo offrendo un Esempio - Insegnamento ONESTO e COERENTE, ciascuno mantenendo la propria parola e gli impegni presi.
Come ad esempio, appunto, l’impegno di dotare i Portavoce e tutti gli iscritti della PIATTAFORMA,
uno spazio Trasparente di DEMOCRAZIA DIRETTA idoneo a Testimoniare che nella Comunità 5 Stelle ciascuno può postare proprie proposte,
discuterle in modo efficiente ed efficace e infine votarle,
OGNUNO CONTANDO VERAMENTE UNO.

Buongiorno a tutti, nessuno escluso :)

Onestina Trasparenti Commentatore certificato 30.10.16 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo occupati da forze straniere che si sono infiltrate nei posti chiave del governo e delle istituzioni attraverso dei traditori . L'Italia democratica si è fermata nel 2011 quando è stato tolto il governo a Berlusconi con un colpo di Stato . Qualcuno storcerà la bocca nel sentire nominare il cavaliere , non ha nessuna importanza chi fosse , se andasse a donne o a trans o quello che volete voi , era il legittimo presidente eletto dal popolo ! Non ci interessa l'uomo ma il presidente vero a cui è andato il mandato di governo ! Non abbiamo capito in quel maledetto 2011 che ci toglievano la libertà , o se l'abbiamo capito abbiamo fatto finta di niente . Ora siamo fuori dalla legalità e chissà quando ne usciremo !

vincenzodigiorgio 30.10.16 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vero i senatori li eleggevamo noi,ma senza la possibilità di farli uscire subito e di eleggerne un'altro,senza cambia casacca,a casa e fine del gioco,come dovrebbe giusto essere,trattasi comunque di farsa,non è che cambia molto,ci sono ben altri motivi per votare no,no a continuare ad essere ostaggi di questi invasori che tirano i fili nell'ombra,un buon modo sarebbe di ignorarli completamente e di far circolare la moneta dello stato e non privata dei banchieri,se siamo ancora uno stato,gli stiamo dando troppo potere e nessuno può contraddirmi su questo,altre scelte sono solo un giro continuo intorno al vero problema,lo stato siamo noi,è per noi stessi che dovremmo pagare le tasse e sapere con esattezza e con diritto di scelta cosa paghiamo,stavamo meglio senza questi invasori,chiamateli come volete,ma non sono umani e non mi riferisco alla razza o alla provenienza,ma non sono persone come noi

rosario 30.10.16 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Di Battista, poi dicono che quelli del Movimento 5 Stelle non sono preparati.

Rosa 30.10.16 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente Telàm sarà migliore e più libera della stampa italiana.

giovanni f. 30.10.16 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2007, Burlando, Governatore Pd della Liguria, entrò in superstrada percorrendo un chilometro e mezzo sulla corsia sbagliata. Fermato da una pattuglia della polizia, invece della patente mostrava la tessera da deputato (sigh)
Benigni poteva tirar fuori il suo famoso distintivo "Amico di Renzi".
Questi a cambiar corsia ci sono abituati.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 30.10.16 11:06| 
 |
Rispondi al commento

ot

sul fatto in edicola di oggi....
de mita: "lui è un giocatore di poker. la cosa che mi ha più sorpreso è percepire come non creda a nulla di quel che dice. E poi il passato non lo conosce, il futuro non lo riguarda.
conta il presente, cioè lui."....

ve l'avevo detto che sembrava un gambler.... anche quando l'intelliggggghenzia di destra e sinistra diceva:"vediamo cosa fa"...

povero piddì...

ps
un saluto a tutti gli italiani che in queste ore si trovano in condizioni difficili da gestire....

pabblo 30.10.16 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡Hola egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

▣ Attacco frontale alla democrazia (decisioni prese da dilettanti non eletti)
▣ Più miseria morale e materiale (parametri economici reali e percezione quasi tutti negativi)
▣ NeoSchiavismo nei posti di lavoro (lavori precari & voucher)
▣ Tossicodipendenza da €uroinomani (banche in fallimento - forum di Varsavia sterile)
▣ Informazione dei media deviata e strumentalizzata (77mi al mondo)
▣ Politica estera sottomessa (immigrati - vendita armi e interventi in focolai di guerra)
▣ Politica economica nazionale alla canna del gas (TTIP-CETA, vendita aziende da anni)

Per questo penso, dico, scrivo antisismico "NO" a tutto questo!
This is the reason why I think, say, write "NAY" at all of this!
Ich sage "N E I N"!
Este es el porquè penso, digo, escribo "NO" a todo eso!

Buenos Dias.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori