Il Blog delle Stelle
Chi fa affari con le offshore non deve dichiararlo (grazie a Renzi)

Chi fa affari con le offshore non deve dichiararlo (grazie a Renzi)

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 33

di Luciano Cerasa su Il Fatto Quotidiano

È ufficiale: per il fisco italiano i paradisi fiscali non esistono più, si può commerciare liberamente con qualsiasi società offshore e perfino scaricarsi le spese e i pagamenti effettuati dalla dichiarazione dei redditi senza giustificazioni. La rivoluzione copernicana che ha drasticamente cambiato verso ai vecchi e superati metodi per mettere almeno un freno all’evasione, alle frodi e alle fughe di capitali, è contenuta in un comma della legge di Stabilità 2016. Sfuggito all’occhio dei più, una circolare dell’Agenzia delle Entrate gli ha dato in questi giorni piena attuazione.

Dal periodo d’imposta 2016 non sarà più necessario indicare separatamente in dichiarazione i costi considerati fino all’anno scorso in “black list”. Di più: saranno deducibili dall’imponibile secondo le regole ordinarie, come tutti gli altri. Di colpo tutto diventa più vecchio e privo di valore, a cominciare proprio dalla lista dei paesi a fiscalità “privilegiata” contenuta in un decreto ministeriale del 23 gennaio 2002 e costantemente aggiornata fino all’anno scorso in Gazzetta ufficiale. Serviva ad applicare una normativa che dal primo gennaio non è più in vigore.

Si dice che l’idea di far sparire la “black list” dall’ordinamento fiscale sia venuta proprio al premier Mattero Renzi dopo l’imbarazzo provato durante una visita in Oman, la Svizzera d’Arabia. Il Paese arabo è inserito nell’elenco degli Stati considerati dall’Italia paradisi fiscali e pare che nel sultanato, uno dei più grandi paesi investitori del mondo, l’abbiano presa come un affronto personale. Rottamarne solo uno? E gli amici degli Emirati? Allora via tutti. E così nel cervellone dell’anagrafe tributaria, in grado di incrociare milioni di dichiarazioni di redditi d’impresa, non si illuminerà più un led quando nel campo della sede di una società comparirà “Bahamas” o “Panama” . La residenza nelle Isole Vergini britanniche o nelle Tremiti farà scattare le medesime, remote, probabilità di una procedura di controllo e le operazioni finanziarie per scambiare parcelle e fatture con una società che risiede nelle Cayman finiranno anonimamente nel calderone del bilancio, come il pagamento di un qualsiasi fornitore brianzolo.

Il ministero dell’Economia osserva che l’obiettivo dei provvedimenti è favorire l’attività economica e commerciale transfrontaliera delle nostre imprese. Fino al 2014 tutte le spese erano considerate indeducibili, a meno che il contribuente non dimostrasse che le imprese offshore fornitrici svolgevano una prevalente attività commerciale e che le operazioni effettuate rispondevano a un effettivo interesse economico. Nell’intenzione del legislatore si sarebbero salvaguardate le imprese che commerciano effettivamente tra loro su grandi piazze di scambio a fiscalità agevolata come Hong Kong, Singapore o gli Emirati arabi. Mentre avrebbe reso difficile – o meno facile – le triangolazioni con società e soggetti “virtuali” domiciliati su uno scoglio oceanico. I vincoli di legge sono stati attenuati già nel 2015, fino a scomparire nella circolare 39/E/2016 dell’Agenzia delle Entrate.

La battuta d’arresto della normativa italiana sul contrasto ai paradisi fiscali arriva proprio quando esplode alle Bahamas il nuovo filone dell’inchiesta giornalistica internazionale che ha già portato allo scoperto i nomi nascosti dietro centinaia di conti correnti e società offshore, gestiti dallo studio Mossack Fonseca di Panama e pubblicati in Italia dal settimanale L’Espresso. Banchieri, industriali, nobili e finanzieri e tanti professionisti, avvocati, commercialisti: sono 417 i file riconducibili agli italiani scoperti nel database di Bahamas Leaks dall’International Consortium of Investigative Journalists, Icij). Questa seconda, gigantesca fuga di notizie dopo i “Panama papers” riguarda i dossier di 175 mila società archiviate nel Registrar General Department, di Nassau. Il lavoro dei giornalisti ha portato alla luce solo una piccola parte dei capitali e delle imposte sottratte al fisco nelle decine di paradisi fiscali che, nonostante per l’Italia siano precipitati nel limbo, sono utilizzati ancora a pieno ritmo per far sparire o riciclare con facilità patrimoni dalla provenienza inconfessabile. Basta davvero un clic.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Ott 2016, 09:34 | Scrivi | Commenti (33) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 33


Tags: evasione fiscale, finanza, luciano cerasa, offshore, paradisi fiscali, renzi

Commenti

 

Prove di un prestito molto serio acquisito da iserphilippe4@gmail.com

Grazie di volere permettermi questa pubblicazione per allargare i servizi d'aiuto finanziario del signore ISER. Dopo un programma televisivo su MTV, ho inteso parlare di questo signore ed ho prego contatto con lui. Doctroyé un prestito di 180000 euro ad un tasso di 3%, gràce a lui ho avuto il sorriso alle labbra, ho aperto un grande magazzino. Se avete bisogno di un prestito o di finanziamento, per favore non esitate a prendere contatto con lui. iserphilippe4@gmail.com

roselli g. Commentatore certificato 06.10.16 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

È vero signora KELLIE, questa signora JOSIANA GOMEZ ha fanno un prestito di 90.000 euro ha mia Marie, c'è di ciò una settimana.


Lo abbiamo anche contattare su questa mail: gordonpascal04@gmail.com

sandrie banderas, rome Commentatore certificato 04.10.16 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ringrazio dio di avere messo sul mio cammino signora JOSIANA GOMEZ, questa prestatrice non è come gli altri. Grazia ha essa io hanno ricevuto un prestito di 450.000 euro oggi a 11:15 cronometra. Sono a lungo stato fregare ma per questa volta CI ho avuto ciò che volevo. Allora mio fratello e sorella se riceverete questo messaggio allora siete salvati. Se avete bisogno di prestito o d'investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare questa signora che mi ha fatto certamente questa mail: gordonpascal04@gmail.com.

kellie gonzales, rome Commentatore certificato 04.10.16 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mondo
Per chi cerca sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o esigenze personali, ma non può beneficiare di aiuti nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

marie gauthier (marie19) Commentatore certificato 04.10.16 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono un uomo d'affari che offrono prestiti gentilmente di contattarmi se siete interessati sulla mia e-mail @ wicklaurelscapitalsoughtfirms@gmail.com

MRS WICKS 04.10.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Riccardo C. 3/10 ore 10.47 .
Aggiungo: sono cose inutili e fatte per dare impressione di azione contro l'elusione ma in realta' fanno solo orchiclastia verso chi opera con tali paesi saltuariamente .

Se si tassa la rendita, si tassano i redditi ed i dividendi piu' di quanto non facciano gli altri si resta senza capitali, senza giovani imprenditori , senza aziende .

Non si puo' essere ricchi e scemi per piu' di una generazione

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.10.16 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIABOLICI! TRADITORI! E sempre MESCHINI.

Anna G., Cassino Commentatore certificato 03.10.16 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Non poteva essere altrimenti visto che chi vota questa classe politica è poi colui che dirotta i propri soldi nei paradisi fiscali.
Un esempio per tutti? San Marino. Uscito dalla black list all'inizio del 2014 ora ha già approvato una legge che dimezza la già risibile imposta sugli delle società di nuova costituzione per sei anni.

Siamo sempre al gattopardesco "tutto cambi perché niente cambi".

Pantomima Rossa Commentatore certificato 03.10.16 21:12| 
 |
Rispondi al commento

con questi andirivieni fra poco tempo verra legallizata anche cosa nostra

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 03.10.16 19:02| 
 |
Rispondi al commento

siamo in mano al bomba quoziente di intelligenza 0 difensore delle lobi vuol vincere il referendum per mettere il coprifuoco in italia

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 03.10.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera! Ciao!

Ho saputo ieri che avevate aperto un punto di ascolto per le cartelle Equitalia

e' ancora aperto?

Delia Gianti

Delia Gianti 03.10.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Ho trovato il sorriso è grazie a questa signora JOSIANA GOMEZ, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 250.000€ nel mio conto oggi ha 10:30 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio con ciò che questa signora mi ha fatto un bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

marie delavega, molise Commentatore certificato 03.10.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prossimo passo? Scudo fiscale!!!!

Rupert Ruperti Commentatore certificato 03.10.16 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Italiani primi nel mondo a eludere il fisco e corrompere, da quando c'era Al Capone a Chicago negli anni '50.

manuela 03.10.16 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Peggio ancora di Berlusconi.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 03.10.16 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Da questi banditi ci si può oramai aspettare di tutto, sono ormai avviati ad una deriva senza limiti per poter continuare a fare in eterno il loro porco comodo, dobbiamo fermarli a tutti i costi,

giancarlo Busso 03.10.16 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, per cortesia, vorrei sapere perchè hai a lungo operato affinchè Pizzarotti se ne andasse. E per piacere, non raccontare la storiella della mancata comunicazione della notizia d'indagine: non offendere la nostra intelligenza! Sono quattro anni che Pizzarotti doveva essere fatto fuori, voglio sapere perchè
Beppe perchè? Beppe perchè? Beppe perchè?

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.10.16 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva il capitalismo selvaggio! Che si arricchiscano a piacimento i pochi furbi e crepino pure i piccoli e medi imprenditori soprattutto se onesti. Si è evada e si ricicli liberamente. Pecunia non olet dicevano già nell'antica Roma e a quanto pare anche in quella moderna. Un bel l'esempio per il cittadino medio che non si lascerà sfuggire l'opportunità di imitare i "grandi" tanto non si paga, e' gratis. Abbasso l'onesta', la moralità pubblica e privata, il senso dello Stato. Dalla Repubblica delle banane siamo passati a quella del Bomba, un bel salto indietro. Usque tandem Catilinae abuteris patientia nostrae, penseranno i cittadini italiani e confidiamo che al Catilina al governo glielo dicano chiaramente alle prossime elezioni e ancor prima al referendum del 4 dicembre.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.10.16 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Quando al governo ci sono i finti onesti succede sempre cosi in tutte le parti del mondo,Turchia compresa.

elio p., cagliari Commentatore certificato 03.10.16 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Chissà quante di questi sotterfugi sono in auge, perchè a giro sono serviti a tutti da almeno 30 anni. "Chi è senza peccato scagli la prima pietra", ops.. quella era un'altra storia, perchè quì le pietre le tirano tutti e di quelle grosse, non tanto perchè si sentono senza peccato ma perchè se ne fregano del passato in quanto impuniti. Tra le prime cose da cancellare è proprio l'immunità con l'immissione di responsabilità durante e dopo l'esercizio politico. Quì fanno di tutto, si assolvono tra di loro, nessuno paga e il popolo ne subisce le conseguenze...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 03.10.16 12:47| 
 |
Rispondi al commento

interessante leggere la storia di Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto...

Anche in quel caso si scopre che alcune regole di MORALIZZAZIONE contenute anche nel vecchio testamento, non possono essere "stravolte" pena la disgregazione della cosa pubblica.

Ora siamo in un periodo di froci e puttane e tutto quello che deve in ogni modo contraddire le regole antiche... quelle che se on rispettate in passato hanno sempre portato a fame, miseria e disperazione i popoli sfortunati che hanno deciso di non rispettarle in nome di un nuovo modo di agire.....

Il nuovo esiste solo nelle tecnologie... la politica e la società hanno sempre le stesse regole da millenni.... il finto nuovo è opera dei satanisti....

Sapete come si riconoscono i satanisti?

Ebbene quando vi costringono per legge a fare cose "buone" non sono cose buone....

se fai l'elemosina forzatamente o se ti fanno sentire una merda perchP non ti piacciono i negri oi culattoni... oppure i ragazzini che si baciano con la lingua in bocca facendo la fila al carrefour in attesa di pagare 10 bottiglie di birra strogn,,,,, non ti preoccupare... sono sempre i satanisti... anzi preoccupati!

l'elemosina deve venire dal cuore.... se è imposta trattasi di SATANA!

l'accetttazione di un'altra razza deve venire dal cuore.... se è imposta trattasi di SATANA!

se ti fa schifo vedere 2 uomini o 2 donne che si baciano in pubblico... non sei tu che sbagli....strattasi di satana!

tutto quello che ti fa venire un senso di nausea o di incazzatura da dentro l'animo.... è satana ... e poco importa se alla tivvù dicono il contrario.... loro sono satanici... tu no!

antisatanista 03.10.16 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma da un emerito kazzaro egocentrico che ha in mente di diventare il piccolo Obama di rignano ammanicato con speculatori finanziari e imprenditori predatori, gli elettori alle primarie PD che cosa speravano fosse e facesse di buono un ciarlatano?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.10.16 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è esattamente come riportato. In realtà mediante modello polivalente andranno comunque comunicate ogni anno tutte le operazioni con i paesi black list. L'eliminazione poi degli elenchi black list coincide con la modifica per il criterio di determinazione dei paesi a fiscalità privilegiata, estendendo la normativa a tutte le società site in paesi dove l'aliquota fiscale è minore alla metà di quella italiana. Cosa a mio parere pure sensata in quanto un sacco di paesi non presenti nelle black list offrivano tassazione agevolata alle imprese.


Per questo governo probabilmente la lotta all'evasione fiscale si traduce unicamente nella lotta senza quartiere allo scontrino non emesso dal gelataio-tabaccaio-panettiere. Ovvio che sono li gli ingenti capitali evasi.

Luca S., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.10.16 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Una commedia all'italiana
Nemmeno ai tempi d'oro del Berlusca
Alla prossima semplificazione aggiungeranno la legalizzazione delle società di cosa nostra

Rosa Anna 03.10.16 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori