Il Blog delle Stelle
Firme false a Palermo: il MoVimento 5 Stelle è parte lesa

Firme false a Palermo: il MoVimento 5 Stelle è parte lesa

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 70

Oggi la procura di Palermo ha riaperto l'inchiesta sulle firme false delle elezioni comunali del 2012 dopo i servizi delle Iene. Confidiamo nell'attività della magistratura e offriremo tutto il nostro supporto affinchè venga fatta chiarezza: il MoVimento 5 Stelle in questa vicenda è parte lesa perchè qualcuno ha probabilmente compiuto un reato utilizzando il nostro simbolo. La prima cosa che è stata fatta non appena ricevuto notizia dei fatti e prima del servizio delle Iene è stata quella di mandare tutti i documenti ai carabinieri. Stando alla ricostruzione andata in onda siamo davanti a un dramma dell'ignoranza. Come ricostruito dalle Iene alle elezioni comunali del 2012 a Palermo sono state raccolte le firme di sostegno su alcuni moduli che riportavano un errore: il luogo di nascita di uno dei candidati. Così, anzichè raccogliere nuovamente le firme, sono state ricopiate tutte le firme in un un nuovo modulo, il che configurerebbe un reato grave anche se compiuto in modo stupido e per nessuna ragione. Infatti il numero di firme necessarie sarebbe stato raggiunto comunque e non c'è stato alcun beneficio perchè nessuno dei candidati è stato eletto in comune. Vogliamo vederci chiaro. Se qualcuno degli attivisti del MoVimento 5 Stelle a Palermo sa qualcosa di più ce lo comunichi compilando questo form e rivolgendosi alla procura. I portavoce del MoVimento 5 Stelle accusati nel servizio hanno sporto denuncia per diffamazione e calunnia e si sono dichiarati assolutamente estranei e non coinvolti nei fatti. Ringraziamo Le Iene e le persone che hanno denunciato il fatto. Se sarà accertato che i colpevoli sono iscritti al MoVimento 5 Stelle saranno presi adeguati provvedimenti disciplinari.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

11 Ott 2016, 14:16 | Scrivi | Commenti (70) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 70


Tags: firme false, firme false Palermo, le iene, M5S, MoVimento 5 Stelle

Commenti

 

Premesso che ritengo sbagliato falsificare le firma anche in caso di ricopiatura dei moduli per errore del luogo di nascita del candidato, mi chiedo però come siano "usciti" questi moduli tanto da arrivare a quelli delle Iene, dopo 4 anni?!?! Chi li ha fatti rinvenire?

Daniela Filippone 14.10.16 11:43| 
 |
Rispondi al commento

credo che il movimento sia parte lesa da persone che sono estranee alle leggi anche se l'ignoranza non è ammessa in certi casi.
comunque il movimento è formato da tante persone e non tutti possono essere controllati da Grillo ecc. devono essere le persone del movimento a sapersi gestire e aiutarsi tra loro.Credo di comprendere che il movimento sia questo i cittadini diventano loro stessi parte attiva assumendosi le proprie responsabilità .

Cecilia 13.10.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento


Emanuele Lauria per “la Repubblica”

Beppe Grillo lo qualifica come “dramma dell’ignoranza” con un’espressione non proprio lusinghiera per alcuni attivisti del movimento. Di certo, il caso delle firme false per la presentazione della lista di M5S alle comunali di Palermo del 2012, si è trasformato in una bufera che ha travolto il movimento in una delle sue roccaforti. La procura, ieri, ha riaperto l’inchiesta sugli elenchi fasulli depositati da 5 stelle in tribunale: alcuni sottoscrittori, intervistati dai giornalisti della trasmissione “Le Iene”, hanno disconosciuto la propria firma e due periti calligrafici hanno affermato che buona parte delle centinaia presentate non sono autentiche.

Un attivista palermitano, il professore di educazione fisica Vincenzo Pintagro, afferma di aver visto due militanti - la deputata Claudia Mannino e l’assistente parlamentare Samanta Busalacchi - ricopiare di proprio pugno le firme per sopperire a un precedente errore materiale: nella lista originale era sbagliato il luogo di nascita di un candidato. Le interessate hanno annunciato querela per Pintagro ma pochi, anche dentro il movimento, negano ormai che il fatto - che costituisce reato - sia realmente avvenuto.

E a non considerarlo un peccato veniale è proprio la base che sui social contesta pure il silenzio che ha avvolto la vicenda prima e dopo che venisse denunciata in tv. È dovuto intervenire Beppe Grillo per dire che 5 stelle è «parte lesa», per offrire «sostegno alla magistratura», addirittura per fornire un modulo agli attivisti che vogliono contribuire alla verità («Chi sa parli»), ma soprattutto per minacciare sanzioni nei confronti dei suoi: «Se sarà accertato che i colpevoli sono iscritti a M5S saranno presi adeguati provvedimenti disciplinari ».

Comunque finisca sul piano giudiziario, è una sconfessione del gruppo dirigente di Palermo. A partire

Ivan.Ital 13.10.16 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto le firme sono state falsificate.
E chi sapeva ha taciuto e si è voltato da un'altra parte.
Questa è ONESTA'?

Ivan.Ital 13.10.16 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovresti indignarti per altre cose, davvero con quale coraggio scrivi che quelli del movimento siano merde.
Vergognati, piuttosto guarda chi invece è al governo che vuole toglierti addirittura la possibilità di usufruire del voto, con le loro porcate, indignati per questo. Ripeto vergognati, certi pensieri neanche dovrebbero sorgere.

Benito S. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.10.16 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento 5 Stelle diventerà parte lesa quando:
- il M5S denuncerà chi ha falsificato le schede,
- il M5S porterà queste persone in Tribunale,
- il M5S caccerà questi schifosi dal Movimento,
- il M5S chiederà ai parlamentari 5 Stelle coinvolti o meglio "coinvolte", secondo le dichiarazioni di un eminente attivista, di rinuncare all'immunità parlamentare e di autosospendersi fino a chiarimento dello SCHIFO,
- il M5S avra risposte da Di Maio, Di Battista e Grillo se erano al corrente della PORCHERIA DELLE FIRME FALSE e non sono intervenuti.
Solo allora potrete riprendere a parlare di ONESTA'.
Fino a quel momento sentire queste persone parlare di ONESTA' mi da il VOLTASTOMACO.
Siete uomini o siete merde?

Ivan.Ital 12.10.16 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il primo e solo responsabile è il Pubblico Ufficiale che ha autenticato le firme. L'unico che potrebbe rispondere di:
Art. 479 CP Falsita' ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici.
Gli attivisti o pseudo tali che hanno contribuito a questa stronzata, devono essere cacciati via senza se e senza ma.

Bertini Maurizio, Mentana Commentatore certificato 12.10.16 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunali di Palermo 2017: Luigi Di Maio prima di fare la lista dei candidati da far votare agli iscritti del Movimento5Stelle perchè non vieni a conoscere personalmente chi si è proposto per evitare spiacevoli conseguenze di far inserire in lista certficata personaggi forse discutibili...forse anche incapaci? Vedi ultime notizie su Palermo. A quando il piacere di averti a Palermo quale responsabile degli enti locali? Gradirei una tua risposta, quale candidato propostosi!

Edoardo Pellegrini 12.10.16 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito alla taroccata raccolta firme delle comunali di Palermo, propagandata nella trasmissione delle "Iene" sembra quasi ad orologeria,vista l'avvicinarsi delle consultazioni elettorali comunali e regionali siciliane, considerato anche precedente indagine conclusasi senza cavar ragno dal buco o in una bolla di sapone,sarebbe doveroso affidarsi pienamente al lavoro svolto dai magistrati che sicuramente non dipendono dagli umori o dalle ipocrisie del momento ne da certa stampa affiliata ai partiti, a quei partiti che molto meglio farebbero a cercare nei loro armadi iscrizioni e tessere di fantomatici sostenitori.E'chiaro, comunque, che se emergessero reponsabilità, chi ha sbagliato paghi con relativa espulsione dal movimento. Non abbiamo bisogno di imbecilli!!! Paolo Caruso (Palermo)

PAOLO CARUSO 12.10.16 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che questo posto sia rimasto al 1500, quando cominciò la ricerca del sesso degli angeli! Non cambieremo mai ?


Un pò di autoironia per sdrammatizzare: Invece di comuni cittadini...direi cittadini molto comuni!

Edoardo Pellegrini 12.10.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Anche se fatto in BUONA FEDE è un illecito che solo un imbecille poteva fare. Che venga espulso chi ha commesso il fatto, non per DISONESTA' ma per INCAPACITA' , chi si occupa di cose pubbliche DEVE avere chiare le REGOLE. FUORI SUBITO!!!! WM5*****

Carlo A., forli' Commentatore certificato 12.10.16 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Credo di sapere che queste cose, soprattutto al sud, vengono fatte con estrema leggerezza e superficialità, cui si aggiunge una buona dose di pigrizia e ignoranza. E' su queste basi che prolifica la MAFIA e il malaffare: ma si tira a campare, chi vuoi che controlli! E invece NO, un 5 stelle non deve avere di queste cadute di mentalità. Chi lo fatto se era dei nostri non va solo sospeso, va ESPULSO!

ferdinando santoro 12.10.16 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Voglio che si possa votare l'espulsione delle persone coinvolte !! I nomi sono stati fatti dagli ex attivisti che avrrbbero molto più diritto a stare nel movimento di quelli che ora denunciano la diffamazione !!

Emanuele 11.10.16 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Fermo restando che non è affatto giustificabile ciò che dovrebbe essere accaduto ritengo però che ci sia differenza dall'affermare che sono state presentate 2000 firme false quando invece le firme originali c'erano ma sono state copiate. Ciò lascia intravedere a mio avviso una grande inesperienza e ingenuità. Personalmente credo che il servizio televisivo sia stato mandato in onda per danneggiare il movimento visto il delicato periodo politico prima del 4 dicembre. E poi rispetto a tutto ciò che hanno compiuto gli altri partiti mi sembra proprio un peccato veniale ma montato ad arte. Naturalmente è soltanto una mia idea, magari errata...

Marco Coccia 11.10.16 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non minimizziamo però la cosa, siamo autocritici: ricopiare le firme non deve esistere! E' un reato ma non è da assimilare ad altri molto più gravi. Diciamo che ha il suo peso e basta, ed è da contestualizzare secondo le circostanze. Solo la magistratura può stabilire questo peso. Se fossi il presunto colpevole, ammesso che vi sia stato realmente una falsificazione, direi pubblicamente e con molta umiltà: scusate, ho fatto una grande m*nchiata, torno ad essere un semplice votante e mi do da fare con i meetup, perché evidentemente da politico non vado bene, sebbene me ne fossi illuso.

Starfilo 11.10.16 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Altro che leggerezza, è qualcosa di peggio a mio parere: deformazione culturale che non interessa né la buona né la cattiva fede, ma un certo pragmatismo fai-da-te. Parola di palermitano. Prova né è l'assoluta assenza di evidenti motivi ambigui o criminosi del presunto misfatto. Purtroppo anche il movimento soffre delle isotopie culturali che affliggono il territorio tutto. Si prendano i necessari provvedimenti che tutelino il movimento! Io dal canto mio continuo ad essere un pentastellato perché ci credo, è sbalorditivo l'averci tutti contro, è una vera RIVOLUZIONE! Tuttavia è assolutamente necessario che sia fatta chiarezza sul caso Palermo. Se i presunti "colpevoli" poi volessero amare il movimento fino alla fine e fino in fondo, cioè ammettendo le loro presunte colpe e fare un passo fuori spontaneamente, ben venga. Il movimento avrebbe più giustizia e sarebbe meno leso. Coraggio, adesso è il momento di gridare RESPONSABILITÀ.

Starfilo 11.10.16 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre guardato con curiosita' al M5S, ma dopo questa vicenda mi sa che devo ricredermi, e' intollerabile l'atteggiamento dell'On. Claudia Mannino e la Busalacchi, fuggire al confronto come conigli. Il cannibalismo intestino al Movimento non ha precedenti nella storia di nessun partito Palermitano, tutti pronti a scannarsi per acchiappare una poltrona ...perche' di questo si tratta!!! Un grazie alle Iene, che ancora una volta hanno messo una pezza alle mancanze della Digos e chi su certe gravi irregolarita' dovrebbe vigilare. In questa vicenda trionfa la stupidaggine, l'omerta', e la solita non capacita' di ammettere i propri errori e chiedere scusa!!!
Con il cuore a pezzi ...un vostro ex sostenitore!!!

Giuseppe Rizzo 11.10.16 21:45| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATEVI SEMPRE CHE il ministro dell'Istruzione Schavan SI E' DIMESSO PER AVER COPIATO UN TEMA.
PERCHE' SE L'IMPORTANTE DELLA POLITICA SONO LE IDEE.
CHE IMPORTANZA HA SE PER UNA COPIATURA DI FIRME QUALCUNO SI DOVRA' DIMETTERE?
CERTO CAPISCO L'AMARO IN BOCCA PER TUTTI QUELLI CHE SAPEVANO....MA...CHE DIRE....VUOL DIRE CHE AVRANNO LA FORTUNA DI RITORNARE AD UNA VITA CON MENO SACRIFICI E CON PIU' LIBERTA'.
LA VERITA' E' CHE IN POLITICA E' GIUSTO NON DIRE BUGIE, SOLO COSI LA SI PUO' ONORARE!!!!!!!!

GAETANO RUSSELLO 11.10.16 21:44| 
 |
Rispondi al commento

X ora preferisco non giudicare il caso del servizio dato dalle Iene, vediamo gli eventi in seguito se ce ne saranno😴 spero di si.
Poi x quanto riguarda le risposte date dalle parlamentari, nn sono soddisfatta x niente! Non l'ho trovato x niente professionale ,anzi hanno fatto intendere come che sotto ci fosse stato veramente un reato!

Se poi sono state capaci poi di una cosa simile , sono x l'espulsione. Se onesta' e onesta' . ((Qui nn devono esistere queste cose fatte a fin di bene.))

Fiammetta Spera 11.10.16 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Se le firme sono state apposte correttamente e poi, per correggere un mero errore formale, queste stesse sono state ricopiate, mi sapete dire dove sta il reato ! Si tratta di semplice ingenuita' ma io il falso non lo vedo. Piuttosto si fa male a sfuggire alle domande; bisogna ,invece, spiegare tutto quello che e' successo e la gente capira' .Una prostituta diventa ridicola se dichiara di scandalizzarsi per un bacetto sulla guancia, capisc' a me !!

giuseppe satriano 11.10.16 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si attaccano a tutto, le firme c'erano, poi e' stata commessa una leggerezza, per colpa di chi ancora non si sa, grave, magari, ma pur sempre una leggerezza, poca cosa in confronto ad altri fatti di tale genere, molto più gravi, imputabili ad altri orientamenti politici. Di sicuro, sono consapevole, che il M5S continua e continuerà ad avere la mia completa fiducia. Ci vuole ben altro, ma di molto.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.16 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente mi risulta difficile credere che nessuno del m5s sapesse nulla, e se fosse vero è molto grave pure ignorare i fatti. Saranno molte le teste che dovranno cadere

Lodo Flaim 11.10.16 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe! Penso di non essere stato il solo a chiedere un chiarimento per le firme raccolte a Palermo! Continuate così, distinguendovi dagli altri!

Vincenzo d., San prisco Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono rimasto interdetto per la stupidità e disonestà dimostrata e tutti i partecipanti a questa porcata vanno espulsi. Un grazie alle iene e non vanno cercate scuse.

Giuseppe D'Agostini, Imbersago (LC) Commentatore certificato 11.10.16 19:53| 
 |
Rispondi al commento

chi ha sbagliato paghi le conseguenze. Ricordo che qualche anno fa x "il celeste" in Lombardia avevano scoperto la falsificazione dei suoi voti, non ricordo quante migliaia fossero ma le firme erano fasulle!!

Claudio Novello 11.10.16 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Per la passione e la consapevolezza di amare il M5S ritenendolo l'unico antidoto alla politica delinquenziale del governo attuale, mi auguro che la presunta leggerezza delle firme finisca con un niente di fatto. In caso contrario è giusto che paghino chi ha commesso la .

Bruno sepe 11.10.16 19:10| 
 |
Rispondi al commento

La raccolta delle firme in sé è un imbroglio, vedrete alzeranno sempre di più i numeri necessari per mettere in difficoltà i cittadini onesti che lavorano e non hanno il tempo da perdere con queste vessazioni. Poi, a distanza di anni scoprono (su delazione di gente disonesta cacciata via dal Movimento) che non andava bene qualche piccolo inciampo burocratico. Perché io non posso presentarmi come candidato anche da solo (e magari on-line) senza tanti vincoli e lacciuoli.
Cari saluti a tutti Giacomo ZELARI

Giacomo Zelari, roma Commentatore certificato 11.10.16 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Non proverete nulla..!!
Oggi il M5S è primo, perché ha la rabbia dei cittadini italiani, stanchi di un sistema partitocratico di corrotti e corruttori..!!

Vincenzo Savastano, Roma Commentatore certificato 11.10.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONOSCENDO IL MODO DELLA RACCOLTA DELLE FIRME E' IMPOSSIBILE, E' CAPITATO A ME PERSONALMENTE.
IO E MIA MOGLIE CI SIAMO TROVATI IN PUNTO DI RACCOLTA FIRME DEL MOVIMENTO 5 STELLE, C/O BORGHETTO DI MONTE SAN VITO (AN), NEL FIRMARE HANNO CHIESTO I DOCUMENTI, MIA MOGLIE HA DATO LA SUA TESSERE DI IDENTITA' E FIRMATO, IO NON L'AVEVO ADDOSSO, HO CHIESTO CORTESEMENTE DI UTILIZZARE QUELLA DI MIA MOGLIE GARANTENDO PER ME, MI E' STATO RISPOSTO NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE, NEGANDOMI DI ADERIRE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 11.10.16 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ancora un bastone tra le ruote, e comunque il M5STELLE Vincerà alle prossime elezioni. Non tutti sono PD.

Arduino Zappi 11.10.16 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Non viene detto se c'è stata una indagine interna al movimento per individuare i responsabili di un atto stupido ma di rilevanza penale. Troppo facile passare tutto ai CC e chiamarsi fuori come parte lesa.


Il sistema evidenziato nel servizio delle "IENE" è prassi comune nei partiti tradizionali. Prodigandomi per la raccolta firme delle amministrative 2014 nel mio paese, mi preoccupavo che ogni firma venisse autenticata direttamente da un consigliere comunale o da un ufficiale pubblico a ciò preposto, come prescritto dalla legge. Questo mio atteggiamento, di assoluto rispetto della legge, era deriso dagli altri gruppi partecipanti (PD e PDL) i quali raccoglievano le firme senza provvedere all'autentica contestuale e successivamente, qualche giorno dopo, portavano le firme ad autenticare tutte assieme all'amico consigliere. Vorrei invitare le IENE, così attente a scovare gli errori del moVimento 5 stelle, ad indagare anche su questi metodi adottati dagli altri gruppi politici. Altrettanto mi piacerebbe che le IENE, durante i periodi pre-elettorali, si preoccupassero di far accertare le violazioni commesse dai soliti partiti politici tradizionali, relative alle affissioni dei manifesti sui luoghi pubblici. Nel 2014 ho inviato almeno 100 segnalazioni, corredate da fotografie, di tali violazioni alla polizia municipale ad alla prefettura. Quali risultati? Nulla. I manifesti sono rimasti nel suo posto.

Maurizio Upini 11.10.16 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo cosa ci puo essere di cosi sbagliato nel ricopiare firme che si sono raccolte onestamente, non è che si potevano rintracciare uno per uno i firmatari, per giunta di quelle liste incriminate non è stato eletto nessuno, certo una leggerezza, ma fatta dal M5 diventa una colossale truffa, sicuramente denunciata anonimamente dallo stesso autore del ricopio.


http://timesicilia.it/le-firme-false-dei-grillini-alle-comunali-palermo-del-2012-solo-fumo-nasconde-un-sondaggio-riservato/

La notizia è che la vecchia politica di Palermo, mettendoci dentro tutto – Orlando, PD, Forza Italia, UDC, cuffariani, Nuovo Centrodestra e ‘frattaglie’ varie – non arriverebbe al 45%!

manuela bellandi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.10.16 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Noi del movimento5stelle dobbiamo essere al di sopra di ogni sospetto, da cio' che si evince dal servizio delle iene non ci sono dubbi. Non mi e' affatto piaciuta la reazione delle due donne, il loro atteggiamento mi ha fatto pensare ad una Serracchiani o Santanche'. Per me vanno espulse dal movimento.


Statisticamente la percentuale di crescita consensi M5S in Sicilia è anomala se confrontata con altre zone italia. Mimi, Nepotismo e amministrazioni comunali e regionali che per ora non brillano di luce propria. alla fine danneggeranno l'immagine M5s. Se verrà dimostrato che hanno anche "taroccato" ( la perizia calligrafica sarà indiscutibile) anche le firme, avranno superato ogni limite.

CLAUDIO 11.10.16 17:06| 
 |
Rispondi al commento

E' da queste "inchieste" che si capisce che le elezioni per la Regione Sicilia si stanno avvicinando ... Strano che una vicenda del 2012 venga ripescata a fine 2016 ... Le Iene controlleranno con lo stesso scrupolo maniacale anche le firme di PD e PDL ... ?

Comunque , condivido il post : rispetto per la magistratura e se qualcuno dei nostri ha sbagliato pagherà .

Gianfranco .

Gianfranco 11.10.16 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me è stata commessa una leggerezza , perchà le firmme erano state raccolte correttemente. Chi ha fatto l'esposto cmq è un pezzo di merda perchè è un anonimo e non ha avuto il coraggio di mostrarsi. Sicuramente qualcuno cacciato fuori dal movimento.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.10.16 16:22| 
 |
Rispondi al commento

è tutto falso come il referendum del prossimo dicembre...


Io le Iene le ringrazierò quando manderanno in onda anche il servizio sugli scontrini di Renzie, servizio che "qualcuno" ha bloccato dall'alto.
In ogni caso mi aspetto che gli eventuali colpevoli (se ce ne saranno ed il reato verrà accertato) si facciano da parte di loro spontanea volontà.
Tutti siamo necessari, nessuno è indispensabile e chi sbaglia è giusto che paghi.

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.10.16 15:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Dovevamo aspettare il servizio delle iene per farci souttanre visto che non aspettano altro che un errore da parte del
Movimento? Perché non agire quando l'attivista intervistato lo disse? Se lui si è rivolto alle iene non è detto che prima non si sia rivolto a voi e non sia stato ascoltato!! L'onesta e la parola chiave del movimento che qui purtroppo è venuta meno. Non deludetemi per
Favore

Tania luca' 11.10.16 15:37| 
 |
Rispondi al commento

anche se un po' in ritardo, ottima decisione.
Chi ha sbagliato è giusto che sia sospeso.

Enrico 11.10.16 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Me raccomanno...

https://youtu.be/xz4-aEGvqQM

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.10.16 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori