Il Blog delle Stelle
Giovani italiani in svendita

Giovani italiani in svendita

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 14

di Luigi Di Maio

Ufficialmente sono 107.000, secondo quanto risulta dall'ultimo rapporto Migrantes 2015, ma probabilmente sono molti, molti di più. Sono i giovani italiani che hanno deciso di lasciare il Paese, per andare all'estero.

In questo universo di persone
, ci sono speranze, progetti, professionalità che nell'Italia di Renzi non trovano il modo di esprimersi. Le famiglie di questi ragazzi le incontro ogni settimana, parlando con i cittadini in tutta Italia, negli eventi, nelle piazze. E per nessuna di queste famiglie la priorità era cambiare 47 articoli della Costituzione. Quello che serve sono posti di lavoro, e stipendi degni del livello di professionalità.

Per il nostro Governo, invece, gli stipendi bassi dei nostri professionisti sono una merce di scambio di cui vantarsi con gli investitori stranieri. Qualche giorno fa è stato presentato Industria 4.0, il piano nazionale per rilanciare gli investimenti e le imprese italiane e nella brochure le aziende estere sono state invitate ad investire in Italia perché i lavoratori italiani “costano meno" rispetto ai colleghi di altri Paesi europei. Si diceva chiaramente che un ingegnere italiano guadagna in media 10.000 € in meno di un ingegnere di un altro Paese europeo.

Se questa è la visione che il governo ha del futuro dei nostri giovani, una svendita al miglior offerente, non stupisce che i giovani scappino. Qui non c'è bisogno di cambiare la Costituzione, bisogna cambiare chi ci governa.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Ott 2016, 15:00 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 14


Tags: di maio, emigrati, giovani, governo, italiani emigrano

Commenti

 

Aiuto finanziario

Sono spiacente per questo posto, è grazie a signore che ho avuto hanno potuto realizzare il mio negozio, egli mi ha messo il sorriso alle labbra
Ho visitato un sito d'avviso di prestito tra privato serio ovunque nel mondo e sono caduto su signor in nome di Philippe ISER che aiuta la gente a fare i prestiti e mi ha dato un prestito di 105.000 € che devo rimborsato su 20 anni, con un interesse molto basso del 3% sulla durata del mio prestito ed ho ricevuto il mio prestito senza protocollo. Necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiuta di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo.
Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

paulino ciano Commentatore certificato 17.10.16 14:02| 
 |
Rispondi al commento

la grande servocrazia italiana dove la maggior parte degli italiani sono servi della gleba spontaneamente fanno bene i giovani italiani a lasciare il nostro paese , meglio uno spirito libero in esilio che un libero servo in patria .

Fabio Bagnoli 14.10.16 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo. Politica portata avanti fa persone che come unica visione hanno la loro ambizione.

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.16 22:29| 
 |
Rispondi al commento

Li abbiamo fatti nascere per amore quelli che sono ventenni di oggi,li abbiamo spinti a studiare e a migliorarsi,siamo riusciti,nel migliore dei casi,a renderli educati ed onesti,contro tutto e contro tutti,in una società che andava tutta dall'altra parte.Ora li dobbiamo anche vedere partire,lo stentato presente nega loro dignità e avvenire,e allora mamma e papà forniranno un trolley e tanta speranza,e la sensazione fastidiosa che tutto questo si sarebbe potuto evitare.Per parte mia,come madre,donna e cittadina,rivolgo la mia completa indifferenza,da ora in avanti,ad una politica che trovo a dir poco deludente,lo faccio dopo anni di impegno e di passione,ma,lasciatemelo dire:che mi frega della diatriba tra sì o no,se il mio figliolo diplomato con il massimo dei voti,dopo aver fatto il contadino,il cassiere,l'impiegato,tutto per pochi mesi e pochi euro,deve espatriare per avere la speranza in uno straccio di futuro?

Rosella T. 13.10.16 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Nascondere le vere cause dell'emigrazione dei nostri giovani cervelli

http://scenarieconomici.it/emigrazione-e-immigrazione-in-italia-riequilibrano-popolazione-e-scarsita-di-moneta-ve-lavevamo-preannunciato/

"I giovani migliori, cioè quelli che possono, devono lasciare i paesi in crisi per il semplice motivo che non c'è lavoro. E il lavoro manca perché creare disoccupazione tramite l'austerità e la "flessibilità" del mercato del lavoro è l'unico modo per far scendere i salari. E i salari devono scendere, nei paesi più deboli (quindi più poveri) perché in assenza di aggiustamento del cambio questo è l'unico modo per riportare i conti con l'estero a posto. Il legame fra Schengen (cioè la mobilità del lavoro) e Maastricht (cioè la mobilità del capitale) è tutto qui."

http://goofynomics.blogspot.it/2016/03/itazubi-2016-euro-ed-emigrazione-pardon.html

non e' fare un buon servizio (o forse e' voluto?)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 13.10.16 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Servono pero' progetti di politica alternativa, recupero di risorse, redistribuzione della ricchezza tassando i capitali finanziari e partrimoni, non basta. nuove politiche del lavoro ( ormai con l'avvento macchine serve lavorare meno ma tutti e sviluppo lavori creativi(solo il reddito di cittadinanza.Mi auguro ci sia uno studio progetto in tutti i settori col concorso dell'intelligenza collettiva e che vi stiate preparando per questo.

Angelo M., Bergamo Commentatore certificato 13.10.16 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante! Fanculo il pd partito di estrema destra fascistoide!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.16 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Un guadagno, altro che una perdita lavorare all'estero. Sono dirigente di azienda in pensione e so come l'esperienza all'estero è molto ricercata dalle aziende per qulifiche tecniche o commerciali dirigenziali.
Polemizzate su cose più gravi. Anzi diteci come fareste voi.

Fausto Orazi, Roma Commentatore certificato 13.10.16 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATE PRESTO.............CACCIATELI........

walter tiani, napoli Commentatore certificato 13.10.16 18:41| 
 |
Rispondi al commento

caro Luigi,
apprezzo molto il tuo post. credo che alla notizia di questo eccezionale numero di emigranti italiani sia stata data molta minore rilevanza di quanta ne avrebbe meritata. infatti ogni emigrante rappresenta un fallimento sotto molti punti di vista:
1) un fallimento politico, perchè se si fugge da un paese vuol dire che in quel paese non si sono trovate le opportunità per viverci;
2) un fallimento in senso economico perchè ogni laureato costa all'Italia 500.000 euro alla collettività, soldi che noi spendiamo ma che vanno ad arricchire l'Inghilterra o la Germania;
3) fallimento culturale perchè è noto che l'Italia non è mai stata ricca di ferro, carbone o petrolio ma è sempre stata ricca soltanto del cervello dei suoi abitanti, cervelli che sono stati motore del pensiero e dell'arte mondiale.
caro Luigi ti prego di tornare sull'argomento con forza perchè perdere i nostri giovani significa perdere tutto.
grazie
Gabriella Bianchini

gabriella bianchini, roma Commentatore certificato 13.10.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro ,Luigi ciò cui esponi
è giusto e sacrosanto
Questo governo e i suoi
accoliti sono indifferenti
è insensibili alla realtà...
Alla vita reale
Ti invito a diffondere
che la costituzione attuale
È valida....
È sufficiente una sola camera
con vincolo di mandato
per capirci senza creare gruppi
è partiti satellite,dopo le elezioni
Perché è una vera truffa
quello che è sempre accaduto
Al parlamento!!!
Non è un singolo pensiero...
ma condiviso da molti amici,
cittadini Italiani....
Avanti,con Coraggio!
Buone IDEE da informare!
Buon lavoro!
Io voto NO!!!

Alexandros.kon.B 13.10.16 16:37| 
 |
Rispondi al commento

si rimane all'estero in attesa di un condottiero che sulla riva di un fiume del nord gridi nuovamente che la decisione è presa

roberto masetti 13.10.16 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Scappi chi può da questa Italia specie se la destinazione e' in Paese di civiltà' più' avanzata dove non esistono i nepotismi, le raccomandazioni, i concorsi truccati, la mortificazione delle competenze e dei redditi. Per quel che può offrire l'Italia ai giovani bastano gli immigrati.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.16 15:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori