Il Blog delle Stelle
I media di regime propagandano il SI #AgcomFuoriidati

I media di regime propagandano il SI #AgcomFuoriidati

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 32

di Roberto Fico

Come ricorderete, nei mesi scorsi l’informazione sul referendum, Rai in testa, è stata gravemente squilibrata a favore del Sì. A dirlo sono i dati Agcom, prima tenuti in un cassetto e poi, dopo le reiterate richieste della Commissione di Vigilanza, pubblicati solo parzialmente all’inizio di luglio. Nonostante le gravi disparità fra e No, l’Agcom non ha messo in atto alcun intervento forte, trincerandosi dietro una serie di formalismi giuridici e limitandosi a invitare le emittenti al rispetto dell'equilibrio.

Dopodiché silenzio. Ad agosto ho chiesto all’Autorità tutti i dati aggiornati e completi del tempo di notizia – cioè la posizione dei soggetti politici sul referendum riportata dal giornalista – su cui si erano registrate le violazioni più gravi. Ho sollecitato di nuovo i dati all’inizio di settembre. Sono passati due mesi, ancora niente. Uno sgarbo istituzionale, ma soprattutto un atto gravissimo nei confronti dei cittadini, che hanno il diritto di accedere a queste informazioni e, così, di sapere in che modo le tv stanno trattando un argomento così delicato come il referendum costituzionale e le posizioni in campo.

Questo Paese vive la grave anomalia di avere Autorità amministrative con poteri enormi, chiamate indipendenti ma lottizzate dai partiti. Perché questo, in due parole, è il problema dell’Agcom: inerte o pavida di fronte alle violazioni, perché politicamente bloccata. Del resto i metodi di elezione dei vertici delle Autorità, uniti alla mancanza di etica pubblica dei partiti, non possono che partorire istituzioni simili.

La prossima settimana entrerà in vigore la delibera della Commissione di Vigilanza, che dovrebbe prevedere la pubblicazione quotidiana dei dati di monitoraggio dell’informazione Rai. Ricordo però che la Rai pubblica i dati raccolti dall’Osservatorio di Pavia, mentre i dati ufficiali, su cui possono essere irrogate le sanzioni, sono quelli dell’Agcom.

Nel frattempo dobbiamo pretendere che l’Autorità renda pubblici tutti i dati sull’informazione delle settimane precedenti. E lo deve fare in modo completo, senza timori, perché è un diritto dei cittadini sapere. Mandiamo tutti subito una mail e un tweet all'Agcom a info@agcom.it e @AGCOMunica per richiedere al Presidente e ai consiglieri di rendere accessibili a tutti i dati sull’informazione sul referendum. E continuiamo fino a quando non saranno pubblicati in forma completa. È una questione di trasparenza e democrazia.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

5 Ott 2016, 10:00 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 32


Tags: Agcom, dati referendum, Fico, informazione, RAI, referendum

Commenti

 

Buongiorno

Ringrazio dio di essersi messo sul cammino della signora JOSIANA GOMEZ, poiché grazie a questa signora ho trovato il sorriso. Ho a lungo cercare un prestito tra privato e lo hanno sempre fregato ed è tra una settimana passare che ho visto una prova di benché questa signora fare, allora abbia voluto provare con ciò che avevo necessità del denaro per iniziare la mia impresa. Signora JOSIANA GOMEZ il mio fa un prestito di 90.000 euro ed è il 7 settembre 2016 che ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmare i documenti. Li consiglio più voi non fuorviate persone, se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete, che quello sia in Italia o in Spagna, in Brasile, in Perù, Venezuela, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

sabine dupuis, molise Commentatore certificato 08.10.16 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Prova di prestiti di denaro tra privati

Volevo prendere in prestito denaro, dopo avere inviato un avviso, ogni giorni io ricevono più di 25 messaggi. Ed eliminavo il loro messaggio ma un giorno sono caduto su signore francese, mi ha fatto un prestito di 92000 euro ad un tasso di 3% e lo ho rimborsato rispettando i termini.
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

nelli alfonso Commentatore certificato 07.10.16 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mondo
Per chi cerca sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o esigenze personali, ma non può beneficiare di aiuti nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

durant . Commentatore certificato 07.10.16 08:29| 
 |
Rispondi al commento

finche' ci sarete Voi M5S esiste la flebile speranza di realizzare un mondo migliore, quello per cui i nostri padri hanno lottato fino a dare la vita... viva il M5S...Viva l'ITALIA

giuseppe baggiano 06.10.16 23:09| 
 |
Rispondi al commento

"Tutto regolare. I giornali prendono i finanziamenti e, giustamente, difendono "IL FINANZIATORE". Quando saranno aboliti i finanziamenti pubblici, diretti e indiretti, alla "CARTA STAMPATA" e certe “Concessioni”
ai media video , avremo fatto un bel passo avanti.
Fino a quando i controllori saranno gestiti e nominati dai controllati non potremo aspettarci di meglio.

Fino a quel momento ........TUTTO REGOLARE.

Ogni volta che qualcosa di pubblico non funziona s'invoca la privatizzazione. Questo andazzo a depauperato il patrimonio pubblico. Le cose sono andate sempre peggio e non mi pare che il privato sia li per fare beneficenza. Se il pubblico non funziona bisogna battersi per farlo funzionare, non privatizzare. Immaginate la sanità, la scuola che vengono sempre più spinte verso il basso, per dimostrare la loro inefficienza. Continuiamo a privatizzare tutto e vediamo dove andremo a finire.

Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 06.10.16 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno. Per favore si può sapere e quindi controllare,di quanto sfora la RAI in pubbicità e in aumento del volume?
Mi pare che esistano delle direttive che vengono sempre violate, magari in accordo con il competitor.
Questa é la madre.
Grazie se vorrai rispondere.
gfp

Gianfilippo ., ARESE Commentatore certificato 06.10.16 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Privatizziamo la RAI!
Il TG2 è diventato scandaloso.

Per fortuna, gli attacchi del PD al M5S sono talmente pretestuosi che diventano pro M5S!

L'attacco sul deficit al Comune di Roma è un esempio: loro lo fanno in 40 anni e poi chiedono alla Raggi di "spiegarlo" e risolverlo in due mesi" Non c'è ritegno.

Avanti: essere pronti alle elezioni del 2018!

Ilario Fantuzzi 06.10.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Riforme: mancano i padri costituenti che TUTELINO la libertà. le riforme si fanno PER e non CONTRO.

ALMA GEMME 06.10.16 07:50| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE AI VOTI DEGLI ITALIANI ALL*ESTERO..
AUSTRIA DOCET
IL REGIME CONTROLLA I SONDAGGI
FINCHE NON SONO IN VANTAGGIO SICURI DI VINCERE FANNO QUALUNQUE COSA

reteramo 06.10.16 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Andrò' al referendum a votare con un SI ..al mio NO!

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 06.10.16 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Io voglio votare un articolo della costituzione, non voglio avere niente a che fare con titoli di legge o altro. L'Agcom? Certo che fa parte del 'SISTEMA', qualcuno aveva qualche dubbio? Scriveremo a questo altro bel gruppetto di 'benefattori'.
WWW M5S sempre!

Anna G., Cassino Commentatore certificato 05.10.16 22:34| 
 |
Rispondi al commento

IL voto e un diritto che ci appartiene, come l'informazione sincera, e non di parte, come il diritto di pensare e giudicare in modo autonomo senza influenze anacronistiche della RAI certo non imparziale e subdola, e sono fiero di essere me stesso senza influenze estranei, alla fine sono sempre i fatti che contano e spostano la bilancia, io voto no.

Menso Giovanni 05.10.16 21:25| 
 |
Rispondi al commento

PD, SE LO CONOSCI LO EVITI. V O T A N O
✏ METTI LA CROCE SUL NO✏

giovanni f. 05.10.16 21:05| 
 |
Rispondi al commento

A ZORO, hai poco da sfottere, tu e dammi lano andate a gicare a sottomuro al pigno.
Quando il bomba avrà tolto le tende lo seguirai a ruota.


Buona sera, non si riesce ad entrare all indirizzo @AGCOMunica. Grazie per tutto. Buon lavoro

undefined 05.10.16 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Ma non sarebbe possibile, affittare uno spazio televisivo in qualche canale?
Se vi sono rimasti soldi dalla festa di Palermo, potreste impiegarli in questo, sarebbero sufficienti?

Rosa 05.10.16 17:37| 
 |
Rispondi al commento

forse il sistema cè, per lottare contro i programmi tv,che non di stato e libere che si comportano in questo modo scorretto e opaco, boicottando i prodotti che pubblicizzano, non comprandoli, cosi li colpiamo nelle tasche,nella loro ragione di esistere, cosi cominceranno ad essere neutrali con le informazioni e spot.

nunzio peetriccione 05.10.16 16:36| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che Non c'è, quindi, par condicio tra le possibilità di propaganda dei fautori del "NO" e le possibilità di quelli del "SI". E' di capitale importanza cambiare tattica, come da proposta di cui al link che segue, che va democraticamente discussa nei meetup, in rete e nei comitati per il "NO": http://www.comunemente.net/articolo.asp?id=73

de lauro enrico 05.10.16 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Fatto ! Spedita email (con oggetto "misteri italiani") : Fuori i dati delle informazioni sul Referendum Costituzionale di tutti i Media.
Sopratutto quelli delle reti Rai.
Scandaloso, scorretto e illegale che non rispondiate alle richieste che vengono dalle forze politiche contrarie alla Riforma Costituzionale.
Altrettanto scandaloso, scorretto e illegale che non sanzionate chi viola palesemente le regole democratiche e della Par Condicio sull' informazione.
Che siate vergognosamente asserviti ai diktat illegali di un Governo illegittimo e non eletto da nessuno lo hanno capito tutti, ma ci sono limiti che non si possono superare.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 05.10.16 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Io abito a Verona vi dico che hanno tapezzato tutta la città di manifesti dal piu piccolo al più grande è una cosa indegna

giovanni perini, verona Commentatore certificato 05.10.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A confermare l'illimitata arroganza e brama di potere di chi è' riuscito proditoriamente ad arraffare la guida del Paese e' arrivato anche l'accordo Mediaset-Palazzo Chigi che garantisce ai fautori del si l'appoggio della totalità, salvo sporadiche eccezioni, dei media italiani. Si vuole rincretinire la gente ripetendo ossessivamente gli slogan governativi. Finora non pare che abbia funzionato nonostante il Bomba da settimane compaia dappertutto spandendo il suo verbo. Purtroppo per lui e a testimonianza del l'intelligenza dell'italiano medio il No continua ad essere in vantaggio. Non credo proprio che aumentando la dose di droga si riesca a convincere l'elettorato. È' più probabile che lo si mandi in overdose è che sia lui a mandare il Bomba a quel paese.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 05.10.16 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Welcome to Donbass link per articolo e video
documentario su crimini in est Ucraina taciuti da nostri governi e giornalisti
SOURCES:
Katehon, Donetsk People's Republic
submitted by SyrianPatriots & Lone Bear
War Press Info Network at:
https://syrianfreepress.wordpress.com/2016/10/05/welcome-to-donbass/
~

Paolo Ghiazza 05.10.16 15:38| 
 |
Rispondi al commento

MOLTI CITTADINI CHIEDONO DEMOCRAZIA QUELLA PERDUTA DEI TEMPI FELICI FORZA BEPPE CORAGGIO RESTIAMO UNITI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 05.10.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Il mio sarà un NO deciso e sereno, rimango nell'idea che la nostra conduzione o meglio la linea tracciata dal movimento e la battaglie giornaliere in contrasto devono essere rese note al Popolo, la parte più interessante di quest'ultimo è quella che sfiduciata che non vota più nessuno, un nostro spazio televisivo, senza pretese che pianta i paletti alle notizie, garantendo verità e dati di fatto. Grazie Beppe per dove siamo arrivati è stato come avere messo un piede sul nido della politica italiota, in pratica gli hai rotto le uova...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 05.10.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente dell'Agicom dovrebbe essere stato nominato da Napolitano e questo spiegherebbe perchè questo organo non fa il suo lavoro.
E' evidente che se il compito di agcom è quello di fornire i dati e fare controlli questi lo devono fare, altrimenti che cosa ci stanno a fare? Fate delle interrogazioni parlamentari e si chieda le dimissione del suo presidente.

Rosa 05.10.16 15:17| 
 |
Rispondi al commento

DACCORDISSIMO, TRASPARENZA, DEMOCRAZIA, PARI OPPOETUNITA'

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 05.10.16 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo con "Rino Lagomarino" ma, in più, insisterei sulla limitazione della pubblicità trasmessa: è davvero diventata una cosa insopportabile, invadente, fastidiosa, che rende impossibile la fruizione di qualunque programma.
Bisogna limitarla drasticamente.

Io voto NO !!!!!

Vincino Fivestar 05.10.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna eliminare la TV PUBBLICA megafono del governo di turno.Privatizzare tutto e con limiti ben precisi: nessuno potrà possedere più di un canale. Trasparenza delle cordate nell'acquisto di ogni singolo canale per impedire le concentrazioni occulte, attraverso meccanismi di controllo statali. Pubblicità ridotta a costi maggiori.
e riduzione drastica del numero dei TG. Privilegiare e detassare le emittenti locali. Quanto sopra è l'unico freno alla cultura di massa e al suo dominio.

rino lagomarino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 05.10.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tutti sotto ricatto del Bomba (menomale che non siamo in dittatura queso è peggio di Erdogan).
Forza Movimento che la gente ci segue, ci controlla ed approva i nostri metodi.

pietro tozzi, vico del gargano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 05.10.16 12:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori