Il Blog delle Stelle
Il MoVimento 5 Stelle e il diritto all'infanzia

Il MoVimento 5 Stelle e il diritto all'infanzia

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 15


di Daniela Donno, M5S Senato

Abbiamo la convinzione che le bambine e le adolescenti di tutto il mondo abbiano più che mai bisogno di essere protette, sostenute e aiutate a diventare le protagoniste del loro futuro. Per questo il MoVimento 5 Stelle ha presentato una mozione in Senato per impegnare il Governo ad adoperarsi in tutte le sedi nazionali e internazionali con atti concreti, e con politiche efficaci, contro i matrimoni forzati. La nostra mozione a mia prima firma è stata approvata e con essa le nostre richieste: incoraggiare le denunce da parte delle spose bambine, vittime di violenza e abusi garantendo loro l'anonimato.

Abbiamo chiesto di incentivare con le Organizzazioni governative, e le ONG, un efficace piano di educazione per gli adolescenti sui diritti e l'affettività. È importante, e lo abbiamo sottolineato nella nostra mozione, che vengano varati più seri provvedimenti per contrastare la violenza contro le donne e le discriminazioni di genere, che sono il terreno fertile dove proliferano violazioni dei diritti umani e di quelli dell'infanzia. Ricordiamo che vi sono già dei precetti espressi con la Convenzione di Istanbul e con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo: è doveroso che vengano applicati da tutti i Paesi. Non è un impegno impossibile e non c'è altro tempo da perdere, perché alle bambine nessuno possa più togliere la libertà di vivere la loro infanzia, di studiare, e di crescere diventando donne consapevoli e realizzate.

Nel mondo vi sono oltre 15 milioni di spose bambine che ogni anno nel mondo si uniscono in matrimonio con uomini adulti, molto più grandi di loro. E altrettante ragazze diventano madri tra i 15 e i 19 anni, mentre 1 milione di bambine partoriscono ancora più giovani, e circa 3 milioni di ragazze sotto i 20 anni abortiscono illegalmente, rischiando gravi conseguenze per la salute. Lo dicono i rapporti di Save the children, Terre des Hommes, persino l'Onu. Non è facile essere bambine, essere adolescenti e persino donne, oggi, in molti paesi del mondo. In India, Somalia, Bangladesh, Niger, Repubblica Centrafricana, Mali, Sud Sudan, Guinea e Malawi, i matrimoni forzati sono una consuetudine. Si celebrano contro la volontà delle ragazze, spesso cedute dalla famiglia in cambio di una dote, a volte rapite dai miliziani in territori di guerra, stuprate e rese schiave. Bambine condannate a essere spose, anziché andare a scuola, a essere madri anziché figlie, a bruciare la loro infanzia a causa della povertà, della fame, persino delle tradizioni del loro Paese. Questo non deve più accadere.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Ott 2016, 11:17 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 15


Tags: Daniela Donno, spose bambine

Commenti

 

Prove di un prestito da iserphilippe4@gmail.com
Signore ISER mi ha dato il sorriso alle labbra assegnandomi un prestito di 20000€ ad un tasso di 3%
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

ciri faustino Commentatore certificato 19.10.16 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ringrazio Dio per aver messo sulla mia strada Lady JOSIANA GOMEZ, il creditore non è come gli altri. Grazie a lei ho avuto un prestito di 80.000 dollari oggi alle 09:35 minuti. Mi è stato strappato a lungo ma questa volta che ho ottenuto quello che volevo. Quindi mio fratello e mia sorella se si ottiene questo messaggio allora si sono salvati. Se avete bisogno di prestito o buon investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare quella signora che mi ha dato buone su questa e-mail: gordonpascal04@gmail.com

François VEGA, molise Commentatore certificato 18.10.16 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Io sono una donna con 2 bambini. Dopo la morte di mio marito, mi sono trovato nei guai. E ho avuto un sacco di debiti da pagare prima della fine del mese d ' ottobre e iniziare la mia attività. Ho chiesto i miei vicini di aiutarmi, ma nessuno non vuole aiutarmi da ciò che avevo bisogno di una quantità significativa. Ho risposto qualche offerte di prestito su Internet e faccio anarquer due volte. Ma un amici miei parlando con la signora JOSIANA GOMEZ e ho anche letto testimonianza su questo sito per quanto riguarda la se lei fare. Basta contattare per zia mia fortuna, ma io constacter che lei è diverso da un altro creditore. Questa signora JOSIANA GOMEZ mi ha aiutato con un prestito di 120.000 euro. Vi garantisco che la settimana scorsa ricevuto il prestito e grazie a questa signora credo che posso pagare le mie bollette. È vero che ho accettato di pagare per i soldi e non è male come gli altri delinquenti. Se si desidera rendere il prestito, consigliarvi e guidarvi a questa signora, e non rimarrete delusi. Ci avete il suo indirizzo e-mail: gordonpascal04@gmail.com

ruiz maria, roma Commentatore certificato 18.10.16 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Approfittiamo per riconfermare il "no" alla censura sull'informazione,e gentilmente i nostri parlamentari si impegnino a fare trasmettere VAXXED il film documentario sui vaccini e i loro effetti sui bambini.
Grazie Ragazzi.

Maurizio Galeone, Grottaglie(ta) Commentatore certificato 18.10.16 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Ottenere il vostro credito garantito

Mr Laurent, questo è un meraviglioso gentiluomo, serio e onesto, mentre ilNei forum di parlare solo di lui. Ho anche sperimentato con luidopo essere stati ingannati da falsi diversi istituti di credito. primaEro un po 'diffidente, ma dopo le varie proceduresicuro per entrambi noi finalmente ho il prestito richiesto sul mioconto 72 ore. Si prega di contattare lui se si dispone di unprestito da una persona seria e onesta ecco la sua e-mail:crapetlaurent@outlook.fr

ECCO sito web della banca. / finance-urgent.com

decovalo 17.10.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ottenere il vostro credito garantito

Mr Laurent, questo è un meraviglioso gentiluomo, serio e onesto, mentre il
Nei forum di parlare solo di lui. Ho anche sperimentato con lui
dopo essere stati ingannati da falsi diversi istituti di credito. prima
Ero un po 'diffidente, ma dopo le varie procedure
sicuro per entrambi noi finalmente ho il prestito richiesto sul mio
conto 72 ore. Si prega di contattare lui se si dispone di un
prestito da una persona seria e onesta ecco la sua e-mail:
crapetlaurent@outlook.fr

ECCO sito web della banca. / finance-urgent.com

decovalo 17.10.16 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa più che giusta,però poi dobbiamo guardarci anche in casa, non parlo di bambine, ma di tutte quelle donne costrette a prostituirsi, per sottolineare che la schiavitù della donna non appartiene solo ad altri popoli, che noi ci arroghiamo il diritto di guardarli dall'alto in basso, sentendoci portatori di una cultura superiore (se così fosse, non esisterebbe il fenomeno della prostituzione. La Germania per esempio ha voluto legalizzare la prostituzione, e ha ottenuto l'effetto contrario, è aumentata, adesso le donne sono delle schiave a norma di legge, il fenomeno è così aumentato che per restare nella concorrenza, sono costrette ad abbassare i prezzi (anche 30, 50 euro a prestazione)e a garantire prestazioni di qualsiasi tipo, molto umilianti e anche dannose per la loro salute, e chi ci guadagna in tutto questo è il gestore degli appartamenti, dove queste ragazze povere vivono e si prostituiscono (anche 120 euro al giorno, può essere l'affitto). Per questo motivo, la proposta di legge del m5s, la considero sbagliata. se l'obiettivo era quello di liberare dalla schiavitù la donna, non è questa la strada giusta....ho visto che la proposta di legge è partita da un impiegato, e sinceramente io non trovo giusto che sia una persona che non conosce il fenomeno a proporre una legge, dovrebbe essere chi ci lavora..

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 17.10.16 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto finanziario

Sono spiacente per questo posto, è grazie a signore che ho avuto hanno potuto realizzare il mio negozio, egli mi ha messo il sorriso alle labbra
Ho visitato un sito d'avviso di prestito tra privato serio ovunque nel mondo e sono caduto su signor in nome di Philippe ISER che aiuta la gente a fare i prestiti e mi ha dato un prestito di 105.000 € che devo rimborsato su 20 anni, con un interesse molto basso del 3% sulla durata del mio prestito ed ho ricevuto il mio prestito senza protocollo. Necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiuta di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo.
Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

paulino ciano Commentatore certificato 17.10.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento

la magia parla di sole ( maschie ) e luna (femminile ) e delle conseguenze che ci sono quando una di queste 2 forze eccede sull'altra.

il sole illumina talmente tano che poi non riesci a veder le stelle e tante altre cose.... la luna permette di vedere le stelle e altro ma non da troppe certezze e quella luce velata ti fa pensare a qualcosa che poi si rivela qualcos'altro.

Sinceramente mi pare che in italia ultimamente ci sia troppa luna e poco sole.

la luna è spiegata bene nel libro di Paulo Coelho "BRIDA"... libro molto interessante che lascia intendere le buone conoscenze di Paulo Coelho riguardo la magia.

poi c'è chi non crede a queste cose ... però le sedute spiritiche gia l'altr'anno davano buone indicazioni riguardo al finto buoneo di colore a capo del paese schiavo del demonio.

il credo sia alla magia che al padreterno e credo pure alle interviste di padre amorth sul tubo che dicono di quanto è corrotta ( parole sue e non mie ) la magistratura romana e pure la chiesa romana che fra tutti quei cardinali forse 1 o 2 soli esorcisti nonostante che il cristo nel vangelo ..... chi non scaccia i demoni non crede in me!

l'ha detto da novantenne in odore di aldilà ma gli credo proprio tanto ... grande uomo!

creedente 17.10.16 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Daniela Donno lei, ha posto un problema ,molto importante. Che si arrivi ad ogni mezzo ,proposta ,che sia x cambiare questa loro usanza balorda è in umana. X tutte quelle bambine strappate dalla loro infanzia.

Angelo Fornaro 16.10.16 16:38| 
 |
Rispondi al commento

I NOSTRI FIGLI SONO IL 20% DELLA POPOLAZIONE MA IL 100% DEL NOSTRO FUTURO. Ben fatto. Che i vostri sforzi vadano a buon fine. Colgo l'occasione per complimentarmi con il M5S per aver votato in sede europea contro a la proposta della pediatra belga Petra De Sutter a favore della maternità surrogata. Alessandro Di Battista cita il proprio taglio dello stipendio come un esercizio spirituale (e sono convinto sia così). Invece mettersi dalla parte dei bambini è l'esercizio spirituale.

manu t., verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 16.10.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

La consuetudine era diffusa anche nella Roma antica, ma noi ci siamo evoluti. Ora è tipica degli islamici e garantita dalla sharia, loro legge religiosa e civile.
Non sono popoli di cultura sufficiente per eliminare la tradizione. La loro invasione, voluta, dell'Europa porterà tale uso anche da noi.
L'animale uomo è il peggiore e il più difficila da educare.
Si diceva che la democrazia non si esporta, aggiungo che nemmeno la cultura e i sistemi sociali. La palingenesi deve avvenire dall'interno, ma ora troverebbe la condanna a morte. Immagino non siano sufficienti 1000 anni per rendere quei popoli meno barbari. Alla faccia dell'integrazione, il dna è oramai compromesso.

Fausto Orazi, Roma Commentatore certificato 16.10.16 16:21| 
 |
Rispondi al commento

La questione andrebbe sollevata con forza in sede ONU, l'unica organizzazione con competenze mondiali anche se spesso teoriche. I Paesi che trattano le donne e in particolare le bambine come merce andrebbero sanzionati per violazione del diritti umani, che la Carta delle NU riconosce e protegge.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.10.16 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo tra i paesi citati la Nigeria. Mi permetto di sottolineare che in quel grandissimo Paese (forse 200 milioni di abitanti e forse il più ricco dell'Africa) Boko Haram controlla, bene o male, un vasto territorio dove le cose che denunciate si verificano all'ennesima potenza. Ho scritto "forse 200 milioni" perché colgo l'occasione di questo spazio voluto da donne e uomini colti e intelligenti per segnalare che in Nigeria (e quindi pensate come sia possibile dare sostanza alle giuste istanze che ponete) non esiste un'Anagrafe come la intendiamo, tanto meno elettronica. Per capirsi senza equivoci forse 80/100 milioni di persone non sono realmente censite. Eppure con la Nigeria, l'ENI fa business da decenni e il nostro Governo anche recentemente si è recato in delegazione in quel Paese. Bene quindi campagne come quella che Daniela Di Donno promuove ma con la dovuta attenzione a rimuovere cause paradossalmente complici di tali orribili possibili situazioni. A latere evidenzio che gira voce che da nove anni un gruppo di aziende italiane dovrebbe avviare i lavori per l'anagrafe, la motorizzazione, il catasto, la tessera sanitaria in quel paese ma nessuno trova modo di avviare realmente i lavori. Il Progetto si chiama BRISIN (vedi nel web) ma evidentemente l'ENI ha altro da fare.

Oreste Grani/Leo Rugens

Oreste Grani 16.10.16 14:43| 
 |
Rispondi al commento

le popolazione di quei paesi dovrebbero ribellarsi,non emigrare come stanno facendo da decenni,senza il loro sostegno il nostro denunciare serve a poco,sono le Istituzioni democratiche che in sedi appropriate dovrebbero farlo:ONU ect.

vacca sebastiano 16.10.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori