Il Blog delle Stelle
L'inutilità dei sindacati

L'inutilità dei sindacati

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 56



di Alessandro Di Battista

Leggete questi dati relativi al Jobs Act. Un disastro! Ebbene il governo che prova a nascondere i suoi fallimenti sul lavoro è lo stesso che ci dice che se verrà cambiata la Costituzione tutto sarà meraviglioso. Come no, come il Jobs Act! In Italia non c'è lavoro, ma in cambio ci sono i voucher, buoni da 10 euro (7,5 vanno al lavoratore) che servono solo a gonfiare il numero degli occupati.

Sì perché l'Istat considera occupati anche coloro che ricevono un voucher a settimana, cioè guadagnano in 7 giorni denaro sufficiente solo per un pasto caldo in un fast-food. La situazione è drammatica e in tutto ciò, da cittadino, mi domando. Ma i sindacati dove sono? A parte qualche malinconica intervista ma cosa diavolo fanno (parlo chiaramente dei vertici)?

E' incredibile, o sono completamente asserviti ai potenti (e sperano in un futuro posto da parlamentare) oppure hanno alzato bandiera bianca. In altri paesi questi dati avrebbero mobilitato migliaia di lavoratori. Da noi le principali sigle sindacali parlano, parlano, parlano e danno “penultimatum” al governo. Ognuno sia protagonista del proprio destino, ognuno deve mettercela tutta. Non ci sono salvatori della patria, non ci sono eroi, siamo noi e soltanto noi, cittadini che, pur seguendo nonviolenza e democrazia, la dobbiamo smettere una volta per tutte di essere moderati. Moderati si muore.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Ott 2016, 15:07 | Scrivi | Commenti (56) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 56


Tags: disoccupati, jobs act, lavoro, sindacati

Commenti

 

Ciao

Li somma stancato del vostro messaggio di prestito, sappiamo tutti che è signora JOSIANA GOMEZ che è la verità prestatrice permessa tutti voi.
il mio marito ha ricevuto questi 60.000 euro ne signora JOSIANA GOMEZ. Questa signora lui ha fanno il prestito la settimana scorsa.

julliene guiz, molise Commentatore certificato 25.10.16 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Buongiorno a tutti
Rendo grazie a dio per averlo messo su chemin de signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 euro, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche.
Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

jean piager véronique Commentatore certificato 24.10.16 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Confermo.....sono d'accordo ,per me i sindacati sono inutili oggi!!!
.

Poveretti sono quelli che dormienti non si accorgono di essere stati stuprati dai loro tutori,da chi doveva proteggere i loro diritti acquisiti dopo anni di lotta scioperi e morti sul lavoro,hanno permesso ai recenti governi oligarchici e non eletti di mandare tutto affanculo.

Maurizio Galeone, Grottaglie(ta) Commentatore certificato 22.10.16 23:45| 
 |
Rispondi al commento


Ciao

Confermo che signora JOSINA GOMEZ è una persona ideale a che si può avere fiducia. Dopo ha numerato prova che riguarda questa signora JOSIANA GOMEZ su questo sito, io lo hanno contattato da 3 giorni passare ed oggi vengo ad avere la conferma di 100.000 euro sul mio conto bancario. Se avete realmente bisogno di prestito, potete contattarla su questa mail: gordonpascal04@gmail.com

garcia rose, toscana Commentatore certificato 22.10.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati fanno ormai parte della lunga pletora di enti inutili che esiste nel bel paese.

beppe c. 22.10.16 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Spesso sindacati e patronato sia pubblico che privato si comportano come i ladri di Pisa : litigano di giorno e vanno a rubare insieme di notte!

Cesare D., Firenze Commentatore certificato 22.10.16 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I sindacati non hanno mai protetto ne' il lavoro ne i lavoratori .

In tutte le aziende dove ho messo il naso dentro non ho mai visto dirigenze raggiunte in tempi cosi' brevi se non per i sindacalisti .

Ed anche quando la trattativa era "dura" (scioperi, cortei, blocchi stradali ) i lavoratori erano merce di scambio.

Sintetizzando andava cosi':

Imprenditore: ce ne sono 1500 di troppo , o vanno a casa o si chiude
Sindacato:OK , ma chiedete 2500 e facciamo 20 giorni di trattativa con scioperi e scazzi vari e chiudiamo a 1500.
Imprenditore:facciamo 10 giorni .
Sindacato:Sono troppo pochi per 1500. E al governo cosa diciamo ?
Imprenditore: al prefetto ed al ministro telefono io.
Sindacato:allora OK.

Fatti veri, fine anni 70 .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 22.10.16 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Siamo governati da VECCHI !!
Non che essere vecchio sia negativo, ma sei stanco e vuoi riposare nel tuo cantuccio al caldo.
E intraprendere qualcosa di nuovo è difficile e faticoso, e mollare l'osso è ancora più difficile: e dopo che cosa faccio !?!
Vorresti essere ancora il giovane brillante che eri un tempo con le tue idee rivoluzionarie ma non vuoi cedere il posto ai giovani senza esperienza. Ma TU VECCHIO come eri : giovane brillante senza esperienza e in conflitto con i vecchi....
Ammettere di doversi mettere da parte e fare spazio ai più giovani dicendo loro : "io ho fatto così, TU cosa faresti." Confrontarsi e insegnare è molto più difficile.
E ancora più difficile è ammetter di sbagliare.
Ve lo dico da VECCHIO quale sono e sono orgoglioso di esserlo e rivedo quello che ero in ragazzi come quelli del M5S.
Grazie .
Ciao DiBa.
Ciao Beppe.
uno di uno.

gabriele 22.10.16 07:53| 
 |
Rispondi al commento

(fonte Wikipedia)
Angeletti è anche membro dell'Esecutivo della Confederazione Europea dei Sindacati (CES) e Consigliere del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL), nel 2013 ha collezionato il 100% di assenze (12 assenze su 12 mesi).

Vi ricordate chi è questo personaggio?
Vi siete chiesti il perchè tutte le sigle sindacali non stanno prendendo posizione per il prossimo referendum ,che prevede come quesito l'abolizione del CNEL?
Sapete quanto guadagna Angeletti al mese al CNEL ?
Piu di 12.000€

Questi sindacati sono la vergogna di questo paese ,non esiste un sindacato che non si asservito al potere politico.

Strappate le tessere se ne avete una e ritornate ad essere uomini liberi

Salvatore Alfonso Germana 22.10.16 07:43| 
 |
Rispondi al commento

i sindacati voleva toglierli mussolini!

a parte questo non è vero che i sindacati non servono

i sindacati servono solo quando sono indipendenti dai partiti e rispecchiano i veri lavoratori ciascuno per ogni categoria

faccio un esempio simile a quello dei sindacati ma non dei sindacati.

la SIAE deve tutelare i diritte degli editori e dei musicisti e queste 2 categorie sono spesso in conflitto dunque la SIAE funziona male non perché è inutile.... ma perché non è conflittuale al suo interno o perché non è rappresentativa... o perché la sua rappresentanza non è proporzionale agli interessi degli iscritti... oppure ancora perché i dirigenti al suo interno forse potrebbere essere corrotti e fare il doppio gioco.


la siae in se non è cosa malvagia ma lo diventa perché servirebbero 2 SIAE una per gli autori e una per gli editori e forse anche una 3 per i musicisti-esecutori.


i sindacati IDEM... se prendiamo la CGIL da una parte è troppo legata al ex PCI ( ora stanno staccandosi per via dell'ebetino ) e poi perché gli interessi dei pensionati o dei disoccupati non sono quelli degli occupati....

i sindacati dei panettieri potrebbero essere in conflitto con quelli dei produttori di grano o dei metalmeccanici che fanno i forni elettici...

il sindacato, secondo me, deve rappresentare una singola categoria o categorie con interessi non conflittuali.. non di certo i partiti nei pesionati e tanto meno i disoccupati.

Un po come INPS-inail che è diventato un calderone con dentro tutto e che non fa gli interessi di uno che guadagna 100 e fa lavori non usuranti e non pericolosi e magari deve fare anche gli interessi di quelli che fanno lavori pericolosi e usuranti e guadagnano 10.

Aver messo nello stesso calderone tutti gli enti previdenziali è servito solo per far regali a quegli imprenditori che pagano poco e male gli operai e per giunta li espogno a lavori usuranti e pericolosi.. invece di pagare gli imprenditori stronzi.. si fa pagare chi non ammala-uccide i dipendenti

un ecs dal 2013 22.10.16 02:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti
Rendo grazie a dio per averlo messo sul cammino della signora Anissa KHERALLAH, grazia essa ho ricevuto il mio prestito tra privato la settimana scorsa dopo una prova dei vantaggi di questa prestatrice generosa. Signora Anissa KHERALLAH il mio fare un prestito di 60.000 EURO, per aprire la mia impresa. Ho ricevuto questo prestito nel mio conto dopo avere firmato i documenti. Vi consiglio più non di farvi scroccare da altre persone, la soluzione al vostro problema è signora Anissa, se volete realmente fare un prestito di denaro per un progetto e qualsiasi altro obiettivo; volete contattarla. Accorda di prestito das tutti i paesi: in Italia o in Spagna, il Brasile, il Perù, il Venezuela, la Francia anche.
Il suo indirizzo: developpement.aide@gmail.com


jean piager véronique Commentatore certificato 21.10.16 23:44| 
 |
Rispondi al commento

LA COSI' DETTA TECNICA DEL CARCIOFFO, NON ERA ALTRO LA PERDITA FOGLIA PER FOGLIA DI TUTTI I DIRITTI DEI LAVORATORI,ATTRIBUITA AL CINESE CHE OGNI VOLTA DICEVA ,ABBIAMO CONSERVATO IL PIU' POSSIBILE DI PIU' NON SI POTEVA FARE.ADESSO IL CINESE STA IN EUROLANDIA A CONFEZIONARE ALTRE TECNICHE PER I LOBBISTI EURO .

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.16 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Stanno in crociera a fare incontri sindacali con le mogli. Popolo di lavoratori e pensinati bue quando sarà che invece di scioperare li prendete a calci nel culo.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.16 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo è così....

milonga milonga, siena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.16 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al Jobs Act il governo, i padroni, le lobby e i sindacati, hanno mangiato e bevuto alla faccia dei lavoratori che sono rimasti fottuti in tutti i sensi.
I meriti dei sindacati dal 1975 ad oggi sono stati quelli di aver aiutato i padroni a chiudere le fabbriche licenziando i lavoratori italiani, che oggi si trovano nella merda più profonda. Mi meraviglia il fatto che ancora ci siano lavoratori italiani che credono alle chiacchiere dei sindacati, servi dei governi.
I sindacati sono sempre stati la cinghia di trasmissione del potere.

saverio battaglia 21.10.16 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbero solo asserviti ai poteri occulto-finanziari-massoni.
Basta vedere l'ingerenza ammerecana sul referendum.
Questi ci vogliono privare dei diritti acquisiti in mezzo secolo di lotte di classe contro i padroni, riducendoci schiavi dell'impero ameurogermanico.

giovanni f. 21.10.16 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Su questa gente possiamo scrivere un libro bianco,ti bastano pochi accenni: Non pagano tasse,hanno almeno 10000 persone che godono del distacco sindacale retribuito(vuol dire che percepiscono lo stipendio senza aver mai lavorato),almeno tre leggi per andare in pensione con retribuzioni incomprensibilmente elevate senza aver versato i relativi contributi,prendono la quota tessera dei lavoratori anche quando i lavoratori stessi non hanno autorizzato alcunché...e tantissimo altro...!!

LUIGI GIOVANNI PAONE 21.10.16 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Quasi tutti i sindacati e quasi tutti i sindacalisti, oggi più che mai non rappresentano i lavoratori, il colmo lo hanno raggiunto con la riforma Fornerò verso la quale non hanno alzato un dito, figuriamoci ora. Il fatto poi che si prendono stipendi altissimi dovrebbe bastargli invece no, il loro obiettivo è il dopo...quindi linea morbida su tutti i fronti....Fortuna che molti lo hanno capito e se scendono in piazza non vogliono bandiere o passerelle. Un mio ex titolare addirittura mi diceva che non si può protestare pacificamente perché nessuno ti ascolta io dissentivo...non capivo..ero troppo giovane e contrario ad ogni forma di violenza, sbagliavo!. Bisogna lottare anche duramente se necessario.

Ciro Chichierchia 21.10.16 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con DiBa! Non sono d'accordo invece con alcuni luoghi comuni che (ahimé) si leggono anche qui. Non è vero che il sindacato è inutile. E' inutile QUESTO sindacato. Ne servirebbe uno nuovo, magari a 5 stelle! ;) Un sindacato che non sia trampolino di lancio per segretari con velleità politiche, che faccia davvero gli interessi dei lavoratori, ma che sopratutto tuteli TUTTI i lavoratori. Che lotti per l'abolizione del precariato, in tutte le sue forme, CONTRO il Jobs Act e che nel frattempo dia voce anche a chi non ne ha (precari e pensionati, i nuovi poveri!). Oggi più che mai serve un sindacato a 5 Stelle!!!

federico carboni 21.10.16 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimo io dico no!

Giuseppe pasini 21.10.16 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho inviato poco fa un post, ma non è stato inserito. Non capisco il motivo.
In ogni caso complimenti Di Battista: hai toccato un nervo sensibile.
Avanti così che i cittadini sono dalla ns. parte.
G.Mazz.

G.Mazz. 21.10.16 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Nell'ultimo incontro Sindacati-Governo, i Sindacati hanno detto che il Governo ha cambiato le "carte in tavola" riguardo le pensioni. Speriamo che non sia finita cosi' solo con questa frase, perchè altrimenti viene proprio da dire :
SINDACATI ANDATE NELLE OSTERIE E IMPARATE SUBITO A GIOCARE A CARTE!!!!!!!!!!!!
ALTRO CHE ISCRIVERSI AL SINDACATO!

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 21.10.16 19:03| 
 |
Rispondi al commento

non sono spariti solo i sindacati,ma anche le femministe,i girotondini,e tutte le persone della sinistra bene,che si indignano solo quando al governo ci sono gli altri. Mentre ora che sono al governo loro, tutti tacciono,anche sulle molteplici malefatte dei loro esponenti politici.

antonio 21.10.16 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Questo post di di Battista solleva giustamente un problema gravissimo:
l'inerzia e molto probabilmente la complicità di buona parte del sindacato nello smantellamento dei diritti dei lavoratori in Italia.

Senza un'organizzazione che tuteli (nella realtà dei fatti e non a parole) i diritti dei lavoratori siamo fregati
e più o meno questo è quello che stiamo vivendo in questi ultimi anni.
Il sindacato ci divide in varie sigle che litigano tra loro
e questo è già un grave crimine perchè il mondo del lavoro DIVISO è già molto più debole.
Quindi più manovrabile e ricattabile dai datori di lavoro.
DIVIDE ET IMPERA è applicato in ogni aspetto della nostra vita.
In questo sono scientifici.
Sono scientifici nel toglierci rappresentanza e potere di contrattazione.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.10.16 18:45| 
 |
Rispondi al commento

E solo ora vi accorgete di quanto sono inutili i sindacati ? sono solo dei servi di chi, arbitrariamente, ci governa.

Pietro scarsella, calcata Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.10.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati quando c'era Berlusconi al Governo erano in piazza per manifestare almeno un paio di volte al mese . Da quando c'è l'ebetino , che sta ottenendo risultati ben peggiori , sono stranamente spariti ...

Contro il Jobs Act e l'abolizione dell'art.18 non mi ricordo grandi proteste , nè mi sembra che i dati di cui sopra stiano particolarmente allarmando Camusso,Landini&c .

Un altro che prima si agitava tanto per i diritti dei lavoratori e per il diritto al lavoro e Sant'Oro , che però con il centrosinistra al Governo ha preferito prima parlare d'altro , poi scomparire , poi tornare e continuare a parlare d'altro .

Che strano ...

Gianfranco .

Gianfranco 21.10.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato delegato sindacale, per 5 anni, trenta anni fa.Prima di criticare a vanvera, volevo vederci "chiaro"dall'interno. Questi cinque anni mi sono serviti per rendermi conto quello che pensavo,del sindacato.Non c'è un minimo di democrazia,moltissimi personaggi, che passano tutta la loro vita lavorativa ,distaccati o meno, a prendere soldi e soldoni per fare finta, di fare gli interessi dei lavoratori.Questa gente dopo max.6 anni dovrebbero andare via e lasciare il posto ad altri, se si vuole un po di trasparenza e ricambio.Sono nove anni che in quasi tutti gli enti locali, hanno tolto una parte, o tutto il salario accessorio.Adesso a Roma solo a Roma, questi "benefattori" hanno deciso di fare scioperare(rivogliono indietro il denaro)... ma che caso! Questo è il sindacato,può in certi casi diventare e dare "un'aiutino determinante" ad un certo potere,che generalmente(ma.. che caso!) e sempre quello.

Canzio R. Commentatore certificato 21.10.16 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Voglio ricordare, a chi ha la bontà di leggere questa mia disamina, che i cococo sono precari da 27 anni senza ne diritti ne tutele (siamo co.co.co. con contratto annuale da 27 ani senza tfr e senza tredicesima, nella scuola un caso che definire dramma è riduttivo) e nessun sindacato si è mai preoccupato di risolvere tale vergogna anzi le poche volte che ha dato un accenno d'interesse lo ha fatto per favorire il miistero chè ci ha sempre ignorato lasciandoci marcire nella scuola. I sindacati sono quelli che si fottono milioni di euro per la formazione e non solo.

popone giacmo leonardo 21.10.16 18:23| 
 |
Rispondi al commento

I Sindacati, quelli che parteciparono attivamente alla stesura ed approvazione della Legge Treu, che apriva la breccia ai contratti atipici. I Sindacati apparentemente in contrasto con la parte politica dalla quale nascono ma, poi, sempre allineati e uniformati. Landini della FIOM ha affermato che così il sindacato muore, e se lo dice un segretario. Altri soldi spesi male, ormai sono solo CAAF dai quali traggono risorse e sostentamento, Segretari dalle paghe incredibili e per il resto.....mah. In merito al fatto che "moderati si muore!" aggiungo.....tu ti lamenti ma che ti lamenti pigghia lu bastuni e tira fori li denti.

rosario m., arezzo Commentatore certificato 21.10.16 18:21| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati? Un'altra casta..!!

Vincenzo Savastano, Roma Commentatore certificato 21.10.16 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Anni "90 referendum abrogativo sui sindacati che trattenevano automaticamente contributi a carico dei lavoratori tramite le aziende in busta paga!!!!!! Premiato dai voti dei cittadini e raggirati dal Parlatoio.!
Che tristezza , idem per il finanziamento pubblico ai partiti, prima ci fanno votare emulando una specie di diritto poi trovano le scappatoie in parlamento. Come fidarsi?
Sindacati inutili ,parlamentari a lavorare in fabbrica per un anno almeno, ovviamente senza art. 18 che vale solo per la aziende private mentre quelle pubbliche dove regna" faccio come mi pare " no,non si possono fare due pesi e due misure . O torna l'art 18 o si elimina per tutti. Questo sarebbe un atto di giustizia sociale e rispetto dei lavoratori......tutti i lavoratori

Amalia Francesca riso 21.10.16 17:58| 
 |
Rispondi al commento

I SINDACATI E' DA ANNI CHE HANNO BARATTATO I DIRITTI DEI CITTADINI IN CAMBIO DI FAVORI, STIPENDI D'ORO, PENSIONI D'ORO, SCONTI SULLA CASA, ORMAI NOI CITTADINI SIAMO SOLI CON IL MOVIMENTO 5 STELLE, LE SCELTE POLITICHE DEGLI ULTIMI ANNI CI DEVE FARE RIFLETTERE, OGNUNO DI NOI SI DEVE FARE I PROPRI CONTI, CI TROVIAMO IN UN PAESE FALLITO, ASSEDIATO DA STRANIERI, SENZA LAVORO, BANCHE CHE CI RUBANO, PENSIONE CHE SI ALLONTANA DI ANNO IN ANNO SENZA FARCI ARRIVARE MAI AL TRAGUARDO, CI DICONO L'ITALIA E IN CRISI IN UN MOMENTO CHE I POLITICI SPERPERANO I NOSTRI SOLDI PIU' DI PRIMA, SVEGLIAMOCI PERDIO, CI ARROSTIRANNO E FAREMO LA FINE DEGLI EBREI.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 21.10.16 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che Alessandro si riferisse ai sindacalisti e non al sindacato che è comunque una istituzione fondamentale per la difesa dei lavoratori, dei disoccupati e dei pensionati. Sono i sindacalisti che sono diventati una banda di burocrati superpagati che si sono allineati alla logica del liberismo.

Antonio Pedron 21.10.16 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diceva un mio vecchio collega ingegnere,"Tutti i metalli fondono, è solo questione di temperatura!"
Ovviamente riferendosi alla soglia di corruzione degli individui. I sindacati sono stati fusi da molto tempo in Italia.

vincenzo p., napoli Commentatore certificato 21.10.16 17:26| 
 |
Rispondi al commento

UNA VOLTA I SINDACATI PROTEGGEVANO I LAVORATORI ORA SONO IN SINTONIA CON I POTERI FORTI, COME ANCHE I GIORNALISTI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 21.10.16 17:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

I sindacati! !!! Apparte Crozza che li imita, è una vita che non ne sento un programma, ne una vera è propria mobilitazione proprio in merito ha questi maledetti voucher. Chissà qualche posto in parlamento è in procinto

Angelo Fornaro 21.10.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Una volta SINDACATO volevasi dire : TUTELA DEI DIRITTI DI TUTTI I LAVORATORI.
Oggi si dice ; tutela la tua poltrona con vari emolumenti della busta paga altrimenti andrai di nuovo a lavorare.
Oggi sono questi i nostri beneamato SINDACATO SÌ AL VERTICE , ma purtroppo con rammarico dico Mea culpa il xche e semplice; troppi dono i favoritismi oltre che i lecchinaggi purtroppo.

Rosario lo cascio 21.10.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati c'erano quando c'era il lavoro, oggi sono disoccupati e in via di estinzione. Rappresentano i bei tempi andati, quelli che non tornano più perché le condizioni economiche favorevoli del dopoguerra non si verificheranno più. Hanno potuto fare il bello ed il cattivo tempo quando l'economia tirava, nessuno si chiedeva se il sistema fosse sostenibile. Oggi sappiamo che il sistema non era sostenibile

undefined 21.10.16 16:57| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati un tempo avevano un motivo di esistere,in quanto difendevano i lavoratori.Oggi servono ad autoforaggiarsi o foraggiare i partiti.Costituire un sistema di rappresentanti legali nel 5 stelle,sarebbe una buona causa.Per la difesa dei lavoratori.

Michele M., Pachino Commentatore certificato 21.10.16 16:53| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati un tempo avevano un motivo di esistere,in quanto difendevano i lavoratori.Oggi servono ad autoforaggiarsi o foraggiare i partiti.

Michele M., Pachino Commentatore certificato 21.10.16 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo. Purtroppo è così.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 21.10.16 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Umile opinione...
Con il reddito di cittadinanza
i sindacati perdono quel poco di
consenso ,tessere e quattrini
che si permettono oggi.
Infatti non parlano della miseria e
povertà attuale...
Di conseguenza appoggiare il governo
del Bomba Show,conviene!!!

Io voto NO!

Alexandros.kon.B 21.10.16 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Sebastiano b. Di Catania ha spiegato chiarissimo come stanno i fatti. Con i 5stelle stanno venendo fuori tutte le magagne e gli abusi di questo sistema completamente marcio che fino ad ora si e rimpallato le responsabilità anche con la complicità dei sindacati: "quelli dalla parte degli operai".

Robert balducci 21.10.16 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Il loro lavoro è sempre stato discutibile, la differenza è che prima il magna magna non si vedeva, ogni tanto si inventavano un diritto da reclamare al Governo di turno e siccome il tutto è sempre stato una fogna c'era un accontentarsi a vicenda, della serie CHI E' SENZA PECCATO.... Oggi il quadro è cambiato, i guai sono immensi, non stanno più difendendo nemmeno i 'diritti' acquisiti e annaspano sperando che qualcuno non si accorga della loro inutilità. In effetti in altri tempi con le vicende succedute ci sarebbe stato 'APRITI CIELO', mentre ora silenzio assoluto e sicuramente comandato, magari con chissà quale promessa, Se gli Italiani 'vorranno' dovrebbero essere tra i primi a saltare, come tutti i parassiti, penso che il futuro del politico è chi si adopererà al volere del popolo, unico ed inequivocabile motivo, sempre esistito ma mai tenuto in considerazione. Forza Popolo

sebastiano b., catania Commentatore certificato 21.10.16 16:12| 
 |
Rispondi al commento

I sindacalisti.. Puah!!!

Jo 21.10.16 16:11| 
 |
Rispondi al commento

I sindacati dove sono?
Ma in crociera, no.....

Roberto Russo 21.10.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che i sindacati italiani hanno una lunga storia di lotte e anche di successi, come lo statuto dei lavoratori, oggi in effetti sono in crisi di identità perché hanno perduto la loro tradizionale sponda politica. Anzi il Bomba ha fatto di tutto per depotenziarli e deleggittimarli, perché ciò era funzionale alla sua politica liberista centrata sulla impresa, meglio se grande e multinazionale. Non è' però il caso di buttarli via perché ancora rappresentano (male) milioni di lavoratori e quando si decideranno a rappresentare anche i disoccupati magari torneranno sul campo della battaglia sociale con nuove armi e munizioni.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.10.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Buona la seconda: sperano in un futuro posto da parlamentare. Sempre che non si siano venduti prima.

giorgio peruffo Commentatore certificato 21.10.16 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Battista, il sindacato così com'è non serve a niente, se non a mantenere i privilegi (i loro).
Non ci credi ? Parla con Bonanni o con Angeletti, i difensori dei lavoratori, e fatti dire cosa prendono di pensione, il primo, o dove vanno a parlare (solo a parlare ovviamente) dei problemi dei lavoratori (il secondo).

Alessandro L. 21.10.16 15:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori