Il Blog delle Stelle
Lo sviluppo sostenibile passa dalla democrazia diretta

Lo sviluppo sostenibile passa dalla democrazia diretta

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 80



Di seguito il testo dela dichiarazione di voto del MoVimento 5 Stelle sulla Ratifica dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. L'intervento è di Vito Petrocelli

Signor Presidente, colleghi, signor Ministro, voteremo favorevolmente alla ratifica di questo accordo.

Come già detto dai miei colleghi, lo faremo con alcuni «ma» e con alcune grandi perplessità. Se è vero infatti che la lotta ai cambiamenti climatici costituisce uno degli obiettivi dell'agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, entrata in vigore il primo gennaio del 2016, mi chiedo principalmente chi stabilisce questi obiettivi. Chi è che stabilisce le tempistiche e con quale partecipazione nei processi decisionali? Ebbene, io credo che nel XXI secolo sia autentico e realistico programmare gli obiettivi e il percorso dello sviluppo sostenibile - se così vogliamo continuare a chiamarlo per comodità - solo attraverso processi decisionali partecipati e attuati con forme di democrazia diretta. La democrazia delegata su questi temi e anche su altri, a dire il vero, ha fatto il suo tempo.
Mi chiedo quale credete voi sia stato il primo grande processo di sviluppo sostenibile nella storia dell'umanità? Io credo di poter dire che sia stata la scoperta del fuoco. La scoperta del fuoco e la capacità di poterlo replicare autonomamente hanno rappresentato il primo e vero rapporto tra uomo ed energia. La gestione sostenibile di quella forma di energia primitiva ci ha evitato una prospettiva sociale poco gradevole e naturalmente non parlo solo dei cibi crudi che ancora oggi ci troveremmo a mangiare senza la scoperta del fuoco. In più, il dominio dei nostri antenati sul fuoco, la produzione diretta e, soprattutto, la distribuzione partecipata e liberalizzata di quella energia dei primordi hanno prodotto la partenza, lo start della crescita collettiva.

E allora chi gestisce l'energia ha un grande potere, perché l'energia è il motore principale di ogni forma di sviluppo economico e sociale. Se questo potere però non lo tengo per me, ma lo ridistribuisco equamente nella società nella quale vivo, ecco che ho creato nei fatti le condizioni per uno sviluppo economico sostenibile. Se poi questa stessa energia è prodotta con elementi naturali - un fulmine che incendia un albero, due acciarini che si sfregano, il sole che illumina un pannello fotovoltaico, il vento che muove un'elica - lo sviluppo diventa doppiamente sostenibile. In primo luogo, perché riduciamo lo sfruttamento di fonti energetiche con alto impatto sull'ambiente; in secondo luogo perché consentiamo l'autoproduzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili e naturali da parte di singoli cittadini, famiglie e aziende.

Vi invito ad immaginare per un attimo cosa sarebbe successo se l'accensione del fuoco in epoca primordiale non fosse stata frutto di un processo naturale e di semplice accesso, ma di una tecnologia complessa in mano ad un piccolo gruppo cavernicolo di potere, così come è oggi lo sfruttamento delle fonti fossili in mano a poche, grandi multinazionali.
Io credo che avremmo avuto una società primordiale che, anziché crescere in maniera sostenibile e diffusamente sul pianeta, avrebbe anticipato di migliaia di anni la nascita della società capitalistica. Una società nella quale un gruppo di potere, gestore verticistico dell'energia necessaria a muovere il mondo, condiziona i governi e le economie del mondo stesso.

Io mi rendo conto che la rivoluzione industriale, resa possibile dall'uso delle fonti fossili, ha permesso di raggiungere un livello di tecnologia elevatissimo, consentendo all'uomo un salto di conoscenza impressionante. Mi rendo anche conto che una parte del mondo grazie a petrolio e gas ha raggiunto livelli economici, sociali e culturali impensabili appena un secolo fa. Anche grazie alle risorse derivanti dallo sfruttamento di fonti fossili in alcune aree del pianeta è finito il colonialismo economico e culturale imposto per secoli dall'Occidente.

Per questi Paesi, però, riuscire a replicare un modello economico e culturale subito per secoli non significa percorrere la strada giusta per il bene del proprio popolo. Allora oggi, sulla Terra e nel ventunesimo secolo, non è più pensabile che una oligarchia economica e politica decida delle sorti del pianeta, senza considerare le tensioni sociali nelle mille e mille banlieue del pianeta stesso, senza considerare le guerre combattute in nome del petrolio e i milioni di migranti che un modello economico basato sul profitto per il profitto sradica dalla loro terra e proietta verso terre sconosciute.Questi sono i nuovi schiavi di un modello economico che non sta facendo i conti con l'immediato futuro, nel quale la semplificazione della tecnologia occorrente per fare economia e produrre energia inevitabilmente renderà sempre più universali, diffusi, partecipati e sostenibili i modelli decisionali e le scelte conseguenti.

Signor Presidente, io credo fermamente che nel terzo millennio le scelte per un adeguato e autentico sviluppo sostenibile del pianeta e dei popoli che lo abitano non possano più essere imposte dall'alto o da forme di democrazia delegata. Sono convinto che lo sviluppo sostenibile possa essere guidato efficacemente soltanto da forme di democrazia diretta. Mi rendo conto che non è facile trovare formule che spostino il governo dei Paesi da una democrazia delegata a una democrazia diretta. Non vedo però altra strada: lo sviluppo sostenibile del pianeta ha bisogno di autoproduzione e distribuzione dell'energia e di decisioni derivanti da forme di democrazia diretta.

Avviandomi alla conclusione, ritengo doveroso sottolineare che la democrazia diretta è inevitabile. Questo è quanto il Movimento 5 Stelle sta proponendo al Paese dall'inizio di questa legislatura ed è uno dei cambiamenti politici necessari e non più rinviabili, tanto quanto lo sono le azioni per fermare i cambiamenti climatici stessi.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

31 Ott 2016, 09:25 | Scrivi | Commenti (80) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 80


Tags: cambiamenti climatici, clima, m5s, parigi, petrocelli

Commenti

 

Buongiorno
Numero WhatsApp: +33756798485
Ecco il suo e-mail: gianninosara1@gmail.com
È un prestatore serio e molto onesto.
Per tutta la vostra necessità di prestito per i vostri progetti (casa, ed altri) o per la vostra necessità personali, volete contattarlo per ottenere il vostro prestito in 72 ore.
Grazie

SARA 28.11.16 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
Non ingannare più persone, me signora Anissa Kherallah sono per aiutarvi in tutta sincerità

vincent d. Commentatore certificato 05.11.16 07:37| 
 |
Rispondi al commento


Ecco una risposta alle vostre domanda: buongiorno
Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 50.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Voi che avete progetti e non avete i mezzi di finanziamento, mi metto a vostra disposizione, sono pronto a finanziare i vostri progetti. Contattarlo su questa mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 04.11.16 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Io sono il signor Victoria Brigitte GOMEZ del brasiliano nazionalità, essendo
alla ricerca di prestito di denaro tra particolare poiché più
5 mesi, io stavo molte partite giocata sui siti di
prestito tra il desiderio individuale di fatto un prestito tra
In particolare tra diverse persone. Ma ogni volta che mi trovo
Sto sono istituti di credito falsi e al traguardo non
Ottenere qualcosa sul mio conto. Ma per fortuna sono arrivato
Il Mrs Anissa Kherallah è davvero una donna semplicea
E mi ha aiutato a trovare il mio prestito di €20.000 solo
Ho ricevuto il mio account 48 ore dopo, senza troppo di
protocolli. Allora chi sei nel bisogno come me
può scrivere e spiegare la vostra situazione e
potrebbe aiutarti, lascio il suo indirizzo email:
Developpement.aide@gmail.com

victoria brigitte gomez Commentatore certificato 04.11.16 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Offriamo a prezzi accessibili offerte finanziarie di tutti i tipi a un tasso di interesse. Se siete interessati. Vi preghiamo di contattarci all'indirizzo qui sotto se avete bisogno di:
E-mail: ruiz.christiaan@gmail.com
Non ingannare più persone, me signor Ruiz Christiaan sono per aiutare voi, così fatto mi fido solo

angelicca alvarez Commentatore certificato 03.11.16 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Informazione trasparenza democrazia diretta , questo è solo questo è il 5 stelle, rimettere la democrazia nelle mani dei cittadini informandoli a 360 gradi sulle cose ... sono loro poi che a maggioranza decideranno le priorità di intervento e quelli dentro le istituzione sono al loro servizio nel portare documenti da dentro a fuori, nel diffondere le conoscenze, gli atti e i fatti ... l'intelligenza collettiva della rete farà il resto che che c'è' da fare in termini di conoscenze e diffusione delle conoscenze

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.11.16 07:31| 
 |
Rispondi al commento

La Democrazia ci serve per eleggere persone che abbiano coscienza degli enormi problemi che dovremo affrontare tra pochi anni: SOVRAPPOPOLAZIONE, SCARSITA' DI RISORSE, CAMBIAMENTI CLIMATICI.
Per questi ultimi consiglio caldamente la visione del film di DiCaprio:
http://www.nationalgeographic.it/ambiente/2016/10/14/news/clima_il_film_con_dicaprio_in_anteprima_a_roma-3272361/?refresh_ce

Ferruccio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.11.16 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci su questo indirizzo:
Developpement.aide@gmail.com
Non ingannare più persone, me signora Anissa Kherallah sono per aiutarvi in tutta sincerità

amelia sandra gomez, beppegrillo.it Commentatore certificato 02.11.16 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti
.vous proponiamo offerte finanziarie di qualsiasi tipo ad un tasso d'interesse accessibili. Se siete interessare; volete contattarli all'indirizzo qui di seguito in caso di bisogno:
E-mail: ruiz.christiaan@gmail.com

amelia sandra gomez, beppegrillo.it Commentatore certificato 02.11.16 07:12| 
 |
Rispondi al commento

sono pienamente d'accordo che la democrazia diretta è oggi come oggi un obbiettivo da coltivare,condividere e realizzare.

antonio 01.11.16 19:30| 
 |
Rispondi al commento


Buongiorno

Aiutare è il migliore modo di condividere il suo amore eterno, è ciò che li spinge a mettere a vostra disposizione prestiti rimborsabile da 500 a 1.000.000 EURO ed anche più; a condizioni molto semplici ad ogni persona che può rimborsare senza distinzione di razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra privati di qualsiasi tipo. Offro crediti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il ministero delle finanze e dell'economia e ad una durata di rimborso accessibile. I trasferimenti sono garantiti da una banca per la sicurezza della traslazione. Per tutte le vostre domande, fatte le vostre proposte rispetto ai tassi ed alle procedure di pagamenti.
Per ulteriori informazioni volete contattato
per e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 01.11.16 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Allora per che avete bisogno e finanziamento, contattarli su questa mail: sociedadgeneraldelbanco@gmail.com

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 01.11.16 08:44| 
 |
Rispondi al commento


Smettere di fare le corse co le macchine a benzina,ma convertirle a energia electrical,cosi si migliorera la tecconologia e abbasamento dei costi ,il Nuovo modo di pensare per il domani

dusboinz blaise, bologna Commentatore certificato 01.11.16 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Siete fantastici. Nancy

Nancy 31.10.16 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Smettere di fare le corse co le macchine a benzina,ma convertirle a energia electrical,cosi si migliorera la tecconologia e abbasamento dei costi ,il Nuovo modo di pensare per il domani

Paolo manfrom 31.10.16 20:20| 
 |
Rispondi al commento

È vero... Rousseau diceva: "Il popolo sottoposto alle leggi dev'esserne l'autore." Ma è anche vero che lo stesso autore sostiene: "Il popolo da se stesso vuol sempre il bene, ma da se stesso non sempre lo conosce."
Chissà se la democrazia diretta in tema di ecostenibilitá condurrebbe alle giusta scelta....

Judge 31.10.16 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Al momento l'unica forma di democrazia diretta esistente e' quella delle multinazionali che fanno premio sugli Stati. Il mondo si muove in senso inverso alla democrazia diretta e i popoli contano sempre meno come soggetti è sempre più come oggetti. Quanto all'Accordo di Parigi sul clima serve solo a salvare le apparenze e tacitare le opinioni pubbliche più avvertite. Di fatto arriva troppo tardi, la Co2 e' ormai fuori controllo e il riscaldamento globale ha raggiunto il punto di non ritorno. Pazienza, qualcuno sopravviverà, i ricchi naturalmente.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 31.10.16 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevolissimo all'introduzione di un sistema, possibilmente digitale per ridurne i tempi ed i costi, sul modello della Svizzera, dove i cittadini vengono chiamati a decidere su molte questioni politiche importanti.
Quindi, in sostanza, riduzione drastico del numero dei richiedenti ed abolizione del quorum per la validità.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 31.10.16 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Tutto ciò è altamente augurabile ma anche impossibile da attuare . Ci vorranno millenni di profondi cambiamenti per arrivare a una estesa forma di civiltà che possa attuarla . Per adesso viviamo nella jungla in cui si mangia e si viene mangiati senza tanti complimenti ! L'ignoranza regna sovrana anche nelle università , le religioni sono i pessimi cardini su cui si innestano i comportamenti sociali delle masse ipersfruttate dai grandi intelletti votati all'accumulo di ricchezze . Non ci sono neanche piccoli segnali che l'uomo maturi fino a capire che l'altro è se stesso !

vincenzodigiorgio 31.10.16 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono talmente tanto d'accordo ad istituire strumenti di democrazia diretta che li vorrei applicati a qualsiasi aspetto socio-econonico dove sia necessaria una scelta politica, che per definizione interessa la collettivita'.se la nostra costituzione ha bisogno di una modifica, partiamo innanzi tutto da questo tema, che inciderebbe in maniera sostanziale sul rapporto tra rappresentanti e rappresentati, facendo divenire questi ultimi attori responsabili delle scelte che riguardano la comunita' di appartenenza. Per una cittadinanza davvero attiva, DEMOCRAZIA DIRETTA!

Roberto sabbatini 31.10.16 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Va benissimo votare a favore. Ogni azione mirata alla riduzione dell’inquinamento sarà utile. Se non vado errato, oggi lo sfruttamento della terra è pari al 160% del suo potenziale disponibile. Siamo circa 7,5 miliardi di abitanti dei quali il oltre la meta in via di sviluppo. Ad oggi il 15% della popolazione mondiale consuma il 50% dell’energia. Sarà quasi impossibile, dopo che Europa, USA, Canada, Russia, Giappone, hanno inquinato e continuano ad inquinare a piene mani il pianeta da oltre 100 anni, per il loro sviluppo, chiedere a INDIA, CINA, BRASILE e similari di rinunciare al loro sviluppo. Giusto o sbagliato che sia
Ad esempio, oggi il consumo procapite TEP è il seguente:
USA:6,14 TEP> 10 volte l’India, 3 volte la Cina,
Giappone e Germania;3,80 TEP
Italia;2,60 TEP - In Italia il consumo è calato, non perché siamo virtuosi ma perché abbiamo perso il 25% delle aziende produttive
MEDIA PAESI OCSE:4,20 TEP
India;0,64 TEP
Cina; 2,14 TEP
MOMDO MENO OCSE 0,90 TEP
MONDO TOTALE 1,90 TEP

Questo è il quadro. L’unico modo per uscirne è cambiare radicalmente i modelli di sviluppo. Azzerare, in pochi anni, la produzione dei materiali plastici e similari, non strettamente necessari o insostituibili. Investire, solo ed esclusivamente, in fonti d’energia pulita. Produrre prodotti di qualità e di lunga durata, totalmente riciclabili. Azzerare le produzioni di prodotti inutili. Abbattimento selettivo degli alberi con obbligo, per tutti gli stati, di mantenere un equilibrio costante tra alberi abbattuti e alberi piantati. Regole durissime sulla pesca selvaggia stabilendo il massimo pescabile, incluso la tipologia di pescato, per ogni nazione.

Pensate possa essere possibile, con i sistemi di democrazia feudale in essere?

Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 31.10.16 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il NO dell'Italia (in minoranza) al futuro trattato (nel 2017) di mettere al bando tutte le armi nucleari
è una vergogna per noi.
Ma non lo è per il governo che ha già preparato il "suo" terreno favorevole.

L'Italia è uno dei lobbied allied di Obama.
http://latino.foxnews.com/latino/news/2016/10/27/talks-set-for-nuclear-weapons-ban-after-historic-un-vote/

L'Italia ha votato in bilancio sotto questo governo un Programma d'Armi di circa 13 miliardi (vedi allegato).
Un solo F35 ci costa circa 149 milioni di euro.
Ne acquisteremo 90.


E con la nuova Costituzione sarà un gioco da ragazzi deliberare lo stato di guerra!!!

ATTENZIONE!!!!

La riforma costituzionale prevede, all'art. 78, che sia la SOLA Camera dei deputati a deliberare lo stato di guerra. A maggioranza assoluta. Ovvero il 50 per cento + 1. Ovvero 316 deputati su 630. Con la NUOVA/DIABOLICA legge elettorale, l'Italicum, il partito che "vince" si aggiudica come premio di maggioranza 340 seggi. Quindi il PARTITO UNICO possiede già da solo la maggioranza assoluta.

Diffondiamo l'informazione.

Se vinceranno i NO alla deforma costituzionale verrà cancellato anche l'Italicum che è stato scritto per un'Italia deformata con una sola Camera, quella dei deputati, che potrà fare le leggi che vuole in materia di armamenti.
Il governo che sta spaccando l'Italia in due con la sua disgustosa aggressività indegna non ha certo il carattere del pacifista...

N.B. Nel Programma d'armi 2015-2017 la voce n. 12 in elenco riguarda PISA: Altri programmi Aeronautica e Hub Pisa
a cui vengono destinati 96 milioni l'anno.


Beatrice Bardelli

Rinaldin Franco 31.10.16 14:23| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2016/10/bloccata-dal-fatto-quotidianoper-un.html
fate attenzione che pure il fatto è in mani sporche,santoro e vauro,ciao anna

bloccata dal fatto quotidiano,per un commento che riporto sotto,siamo oramai alla censura,siamo un paese fascista
i problemi non li risolvi con i migranti,la gente che può dall'italia se ne scappa,io potendo me ne andrei pure domani, i migranti dopo un pò faranno casino e basta, i problemi del paese li risolvi facendo cose per la popolazione, asili, scuole decenti,formazione lavoro per i giovani e dicendo all'europa che se è così possiamo pure andarcene, siamo messi malissimo, e abbiamo una classe dirigente criminale e politici mafiosi, vogliono la manodopera a basso costo,ci ritroveremo con la guerra in casa, è scontato che sia così

Non siamo in grado di pubblicare il tuo commento perché sei stato bloccato da Il Fatto Quotidiano. Per saperne di più.

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 31.10.16 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Consolato italiano a Londra non risponde alle chiamate non hanno inviato i moduli per votare al referendum tutti noi vogliamo votare ovviamente per il NO e vogliamo aiutare a pulire l'Italia da tutti quest truffalfini delinquenti di politici corrotti. Hanno svenduto il nostro paese a cani e porci. Fuori dai coglioni e facciamo una pulizia. Rimandiamo a casa tutti e se abbiamo bisogno di manodopera esterna lo faremo con le regole. Niente lavoro niente Italia fermiamo le navi e rimandiamo indietro tutti chi vuole venire in Italia deve avere un contratto di lavoro. Basta con questa farsa assistenzialismo
. Ricordo ai ministri del cazzo che governano che noi italiani quando siamo venuti all'estero lo abbiamo fatto con documenti alla mano e legali. In Inghilterra ci avevano dato un documento d'identità ed ogni sei mesi uno doveva presentarsi ad un posto di polizia e dichiarare dove abitavi e cosa facevi. Noi non siamo contrari ad una immigrazione regolata ... ma da noi non da un fucking governo europeo dove la Germania e Francia cercano di fare da padroni. Come mai ci sono paesi europei che rifiutano gli emigrati e noi non abbiamo i coglioni per fare altrettanto. Siamo una scarica di rifiuti per tutto il mondo ci stanno facendo vergognare di essere italiani. Cosa possiamo fare per aiutare a combatteremo questa piaga sono sicuro che molti di noi rientrerebbero in Italia per combattere questa piaga.

gianni crobu, londra Commentatore certificato 31.10.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1800 31-10-2016 SOTTO TERREMOTO PERMANENTE
Blog di Viviana Vivarelli

Un terribile terremoto spacca il Centro Italia – Renzi nemico della democrazia – Manifestazione di Renzi a Roma a favore del SI’ – Scontro su La7 tra Renzi e De Mita – La Nuvola di Fuksas – Era del Nuovo Ordine Mondiale –Equitalia, i pacchi di Renzi - Nino Di Matteo, pm antimafia di Palermo: “Un Parlamento eletto con legge incostituzionale non è legittimato a modificare Costituzione - Gorino e la barricate anti-migranti – Film: ‘Io, Daniel Blake’, di Loach

Ci preoccupiamo di sciocchezze.
Soffriamo per torti che consideriamo subiti a torto a ragione.
Mentre la terra trema.
La madre sui cui siamo seduti. Su cui mangiamo e riposiamo.
Su cui ci divertiamo e piangiamo, trema.
E distrugge.
Distrugge case. Distrugge Chiese. Distrugge fabbriche.
Distrugge la vita di persone come noi.
Il Nostro Appennino è il cuore del nostro paese.
Paesi stanno sparendo, giorno dopo giorno. Inghiottiti dalla terra che trema, che scarica la sua energia distruttiva, per lei solo assestamento, per noi sofferenza.
Assestamenti della Terra che durano minuti, che per noi sembrano ore, che distruggono secoli della nostra cultura, distruggono secoli della nostra Storia.
Sono così triste, così amareggiato, che tutte le cose umane mi sembrano così piccole, così insignificanti.
Sauro
..
Una volta che sei stato dentro un terremoto, anche se sopravvivi senza un graffio, sai che esso, come un colpo al cuore, rimane in seno alla terra, nella sua orribile potenzialità, sempre pronto a tornare e colpire di nuovo, con una forza ancora più devastante.
(Salman Rushdie)
...
Per leggere tutto clicca il mio nome
o vai a masadaweb.org
oppure a
https://masadaweb.org/2016/10/31/masada-n-1800-31-10-2016-sotto-terremoto-permanente/

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi piaceva leggere e non leggo più . Mi piaceva il ristorante e non mi ristoro più . Mi piaceva guidare e non guido più . Mi piaceva ballare e non ballo più . Mi piaceva vestirmi e non mi vesto più . Mi piaceva fare regali e non li faccio più . Con i continui miglioramenti delle condizioni di vita che il pd ci sta procurando spero di non dover mai dire che mi piaceva vivere . .

vincenzodigiorgio 31.10.16 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è ben descritta dal coro dell'Aida ( partiam partiam ) e il deserto dei tartari . Eterne attese di letargici protestanti pronti a nulla .

vincenzodigiorgio 31.10.16 13:42| 
 |
Rispondi al commento

OT "archistar";

Regà, vedo che tanti s'a pijano co' Fuksas e pe' 'a Nuvola (de euri) sua: ma perchè ve 'a pijate co' uno capace de fa' 'na chiesa così ardita, da 'e linee tanto futuristiche che pe' studialle, vengono persino 'i alunni de l'Elementari??? ........


https://www.loccidentale.it/sites/loccidentale.it/files/imagelegacy/publicfile/limage/2011/04/16/chiesa-di-san-paolo-a-foligno-disegnata-da-massimiliano-fuksan.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.10.16 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Precisiamo che la democrazia non è necessaria per uno sviluppo sostenibile , neanche se è diretta . Lo sviluppo è un miglioramento , un progredire , un allargamento , una crescita . Abbiamo Paesi che si stanno sviluppando che non sono certo democratici , Cina in testa , e Paesi sviluppati al massimo che democratici non sono , America in testa ! La base per uno sviluppo in senso migliorativo delle condizioni mondiali di vita è possibile solo con una ferrea dittatura che obblighi tutti gli abitanti del pianeta alla limitazione delle nascite e a condizioni di vita uguali per tutti nel primo periodo , quello che va dalla nascita ai venti anni . Le ricchezze possono essere costruite solo se non c'è alcuna povertà e se compatibili con la salute dell'ambiente . Come si capisce è un sogno impossibile .

vincenzodigiorgio 31.10.16 13:33| 
 |
Rispondi al commento

http://temi.repubblica.it/micromega-online/nino-di-matteo-parlamento-eletto-con-legge-incostituzionale-non-e-legittimato-a-modificare-costituzione/

Nino Di Matteo.
Leggetevi questo articolo di MicroMega.
Sarebbe da pubblicare sul BLOG.

Salvatore Alfonso Germana' 31.10.16 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito che LORO, non hanno ancora pagate le fatture degli alberghi che hanno ospitato i terremotati.
Ma l'IVA, su dette fatture, LORO, l'hanno incassata?
E l'IRPEF, su dette fatture, LORO,l'hanno incassata; e pure l'acconto?

AntòAvenza 31.10.16 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Non è che a forza di ciucciare petrolio, gas,estrarre carbone e minerali ci stiamo togliendo la terra di sotto ai piedi?
Non è che a forza di bruciare legna,plastica e quant'altro ,con gli inceneritori stiamo facendo alzare la temperatura della terra?
Non è che con gli esperimenti nucleari ed altri, ci stiamo distruggendo la "Terra"?
Non è che in nome di un profitto futuro(investimento sulle future generazioni) forse sarebbe bene smettere e sfruttare solo l'energia naturale(sole,vento)?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.10.16 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viviamo tempi assurdi , tempi in cui vediamo spendere mezzo miliardo per una nuvola ! Un incubo totale simbolo della caduta dell'Italia anche sotto il profilo artistico e del puro buongusto ! Buttati via tutti questi soldi , cinquecento milioni di euro , a cui aggiungere un altro centinaio quando si deciderà di demolirla .

vincenzodigiorgio 31.10.16 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco le motivazioni della CC sul porcellum:
ROMA – La Corte costituzionale ha depositato le motivazioni della sentenza con cui già lo scorso 4 dicembre aveva azzerato il Porcellum, la legge elettorale che prevedeva un premio di maggioranza smisurato, senza la necessità di raggiungere una soglia minima per ottenerlo, e liste bloccate molto lunghe. La Consulta, dopo 4 ore di camera di consiglio preceduta da lunghi contatti informali, ha dunque «motivato« la sua decisione ribadendo, comunque, che gli effetti della sentenza valgono solo per il futuro: «Le elezioni che si sono svolte in applicazione anche delle norme elettorali dichiarate costituzionalmente illegittime costituiscono, in definitiva, e con ogni evidenza, un fatto concluso, posto che il processo di composizione delle Camere si compie con la proclamazione degli eletti…Del pari, non sono riguardati gli attiche le Camere adotteranno prima che si svolgano nuove consultazioni elettorali». Dunque, argomenta la Corte, prevale «il principio fondamentale della continuità dello Stato che non è un’astrazione e dunque si realizza in concreto attraverso la continuità in particolare dei suoi organi costituzionali, a cominciare dal Parlamento«.

Leggi l'articolo:  Porcellum, depositata la sentenza di abolizione Via libera ai listini con pochi candidati - Corriere.it  https://goo.gl/5rpGo4

http://www.corriere.it/politica/14_gennaio_13/porcellum-firmata-sentenza-abolizione-via-libera-modello-spagnolo-10b38a28-7c8c-11e3-bc95-3898e25f75f1.shtml
^^^^^^^^
ecco il perchè del NOOOOOOOOOOOOOOOOO!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.10.16 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Quante volte negli ultimi due decenni si sono riscontrate anomalie, ed uso questo vocabolo per eufemismo, in distorsioni della costituzione
Basti pensare a diversificazioni di trattamento nell'ambito delle tassazioni che inducono allo stravolgimento dell'art 53
Oppure alle disparità in ambito di pensioni
Alle inqualificabili acrobazie per aggirare l'art 11 del ripudio alla guerra per intervenire in Serbia, Afganistan, Libia
Stravolgere la costituzione è da tempo sottaciuto
Mi ricordo diversi post denuncia di Beppe degli anni 2011 e successivi
Responsabile di questo andazzo ha nome e cognome di chi avrebbe dovuto, a norma di costituzione, esserne il garante
Ma il tema più scottante ora è che chi voterà sì a questo referendum rinuncia definitivamente alla sovranità della nazione ed alla sua
Non avrà più alcuna garanzia di salvaguardare la sua alimentazione né la sua salute
Passeranno attraverso il TTIP ogni azione di vita dei cittadini: dal bere una tazza di latte all'uso di un farmaco. Se una comunità rifiuterà il prodotto la azienda che lo produce può incriminarla
È questo è solo uno degli aspetti consequenziali della riforma
Chi non riesce a comprendere darà adito in futuro a conseguenze inimmaginabili
Si dice che la conoscenza è salvaguardia della libertà, io penso che è a salvaguardia di un prossimo conflitto internazionale senza temere di esagerare
Pensateci
E rileggete attentamente gli articoli stravolti dalle modifiche i concetti sono inequivocabili

Rosa Anna 31.10.16 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Vito Petrocelli,
concordo sulla Democrazia Diretta. Ho quindi elaborato la seguente proposta che posterò su Rousseau appena sarà attiva le Funzione per un Programma Direttamente “deciso dagli iscritti”

Titolo
La sovranità appartiene al popolo - Democrazia Diretta - Ognuno conta uno

Premessa
Il M5S, nato per realizzare la Democrazia Diretta, si impegna ad operare gli interventi necessari affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità. Sovranità esercitata attraverso PortaVoce - terminali dei cittadini nelle Istituzioni- locali, nazionali od europee.

1) Ad ogni elettore sarà fornita gratuitamente una firma digitale di accesso alla Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno. Piattaforma su cui potrà sia proporre e votare proposte, sia esprimersi annualmente sull’ammontare del gettito fiscale e su come vadano reperite e investite tali risorse pubbliche (Bilancio Partecipato).

2) Il M5S intende promuovere un ordinamento Europeo di tipo confederale e realizzare un ordinamento statale di tipo federale. Ordinamenti in cui il potere sia esercitato dal basso verso l'alto.

3) Qualsiasi accordo internazionale che comporti anche una parziale cessione di sovranità, sarà sottoposto a referendum popolare.

4) La riserva aurea appartiene al popolo. Sarà custodita in una Banca italiana pubblica il cui Dirigente, eletto dal popolo in concomitanza con le elezioni dei PortaVoce, avrà il compito di stampare - moneta del popolo italiano - e di gestirla in base a un programma etico-sociale approvato dal popolo.

5) Il M5S procederà alla semplificazione delle procedure amministrative e della vigente normativa.

6) La Magistratura verrà dotata di strumenti e personale tali da renderla snella e tempestiva al fine di abbreviare la durata dei processi specie per reati nella P.A. quali la corruzione e la criminalità economica.

7) Sarà ridiscussa la Convenzione fiscale che esenta da tributi gli immobili del Vaticano situati in Italia.

Buongiorno.

Onestina Trasparenti Commentatore certificato 31.10.16 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siete ridicoli.
Buoni nemmeno ad affumicare il prosciutto.
Solo fumo e niente arrosto.
La più grande delusione dopo mia moglie.
Non uno vale uno ma ne rimarrà solo uno.

Alla fine su questo blog del kaiser a scrivere rimarrà solo Viviana Vivarelli, rigorosamente dall'ospizio.

Potevate cambiare l'Italia ed invece avete cambiato solo voi stessi, distruggendo un sogno meraviglioso....

Gino Valli 31.10.16 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raniero La Valle
Questa è la verità del referendum. Gli istituti della democrazia non sono compatibili con la competizione globale, con la guerra permanente, chi vuole mantenerli è considerato un conservatore. Il mondo è il mercato; il mercato non sopporta altre leggi che quelle del mercato. Se qualcuno minaccia di fare di testa sua, i mercati si turbano. La politica non deve interferire sulla competizione e i conflitti di mercato. Se la gente muore di fame, e il mercato non la mantiene in vita, la politica non può intervenire, perché sono proibiti gli aiuti di Stato. Se lo Stato ci prova, o introduce leggi a difesa del lavoro o dell’ambiente, le imprese lo portano in tribunale e vincono la causa. Questo dicono i nuovi trattati del commercio globale ( TTIP, CETA). La guerra è lo strumento supremo per difendere il mercato e far vincere nel mercato.
Le Costituzioni non hanno più niente a che fare con una tale concezione della politica e della guerra. Perciò si cambiano. Ci vogliono poteri spicci e sbrigativi, tanto meglio se loquaci.
E allora questa è la ragione per cui la Costituzione si deve difendere. Non perché oggi sia operante, perché è stata già cambiata nel ‘91, e il mondo del costituzionalismo democratico è stato licenziato tra l’89 e il ’91 (si ricordi Cossiga, il picconatore venuto prima del rottamatore). Ma difenderla è l’unica speranza di tenere aperta l’alternativa, di non dare per compiuto e irreversibile il passaggio dalla libertà della democrazia costituzionale alla schiavitù del mercato globale, è la condizione necessaria perché non siano la Costituzione e il diritto che vengono messi in pari con la società selvaggia, ma sia la società selvaggia che con il NO sia dichiarata in difetto e attraverso la lotta sia rimessa in pari con la Costituzione, la giustizia e il diritto.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO SONO 5S

UN INVITO ALLA VISIONE

Zagrebelsky vs Scalfari: ti spiego la democrazia!

PS: Zagrebelsky non bucherà lo schermo.
Però Scalfari si buca e basta.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 31.10.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

straquoto di matteo e quello che dice vito petrocelli.

non c'e' da aggiungere altro ai loro discorsi.

basterebbe poco, un parlamento composto di persone oneste e capaci, che hanno come fine l'attuazione della costituzione che abbiamo gia'.

schiviamo le trappole e l'attuale (contro)riforma proposta e' una trappola.

e l'augurio e' che le trappole finiscano una volta per tutte. sono ormai decine d'anni che ne stanno sfornando una dietro l'altra.

carlo 31.10.16 10:10| 
 |
Rispondi al commento

e Di Matteo conclude:
Da Gelli ad oggi ci sono 40 anni di tentativi per ribaltare gli assetti fondamentali della nostra Carta costituzionale. L’obiettivo di questo referendum non può essere la permanenza o meno di Renzi al Governo ma l'obiettivo è ben altro.
Non possiamo permettere che il bastone del comando sia dato a un solo uomo, più facilmente manovrabile in dispregio del fondamentale principio della separazione dei poteri.
Ho giurato fedeltà alla Costituzione non ai Governi
Ho giurato fedeltà alla Costituzione non ad altre Istituzioni politiche né tanto meno alle persone. Ho giurato fedeltà alla Costituzione e non riesco a dimenticare che per quella Costituzione, per quei principi che afferma, tante persone, tanti miei colleghi, tanti servitori dello Stato, tanti semplici cittadini hanno offerto la loro vita!
Piero Calamandrei, nel famoso discorso ai giovani sulla Costituzione del 26 gennaio 1955: “Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per rispettare la libertà e la dignità andate lì o giovani col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione e anche per questo che la dobbiamo difendere”.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.segue
Nel nov.2013 JP Morgan pagò al Governo USA una gigantesca multa di 13 miliardi di dollari dopo avere ammesso di avere venduto a piccoli investitori prodotti finanziari inquinati.Il suo documento accusa le costituzioni dei paesi approvate dopo la caduta del fascismo di essere “un ostacolo al processo di integrazione economica e anzi causa della crisi in quanto risentono di una forte influenza socialista”anzi“in uno dei Paesi della periferia meridionale (l'Italia)il nuovo Governo dovrà impegnarsi in importanti riforme politiche”.Sarà poi il Governo Renzi a fare questo,portando in porto le riforme della Costituzione sui due dei punti essenziali suggeriti da JP Morgan:“Governi deboli rispetto i Parlamenti e Stati centrali deboli rispetto alle Regioni”.Mi pare che la riforma costituzionale risponda a queste due indicazioni
Sciascia scriveva:“Il potere è altrove” deplorando un Parlamento di anime morte che non hanno mai avuto un pensiero proprio
La linea fondante della riforma affondia le radici in un'idea di Stato che si avvicina molto ad una sorta di dittatura fondata non su una Democrazia,sulla partecipazione del popolo e sulla sovranità del popolo ma su un potere oligarchico che obbedisce solo agli interessi dell'economia e della finanza internazionale
Questa idea di Stato nel dopoguerra fu delineata nel Piano di rinascita democratica della P2 di Gelli
Nella celebre intervista da Maurizio Costanzo, Gelli disse:“Quando fossi eletto il mio 1°atto sarebbe una completa revisione della Costituzione”
Sono passati quasi 40 anni,dunque l'attacco alla Costituzione comincia molto prima di Renzi.Dopo Gelli,analoghi progetti sostanzialmente volti a favorire sempre l'esecutivo a scapito del legislativo e del giudiziario sono stati portati avanti con fortune alterne mai portati a termine,da Cossiga,dal Governo Craxi e da un Governo Berlusconi con una reazione che in quel caso fece gridare a tutti che dovevamo difendere la Costituzione più bella del mondo

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Greenpeace

mentre i cittadini di tutta Europa stanno protestando, la voce dell’opinione pubblica continua ad essere soffocata. ABBIAMO BISOGNO DI TE PER FAR SAPERE A TUTTI COSA STA SUCCEDENDO!

Stiamo parlando del CETA e del TTIP, due trattati pericolosi per gli standard europei in materia di sicurezza alimentare, democrazia e protezione del clima.

Mentre milioni di persone, come te, firmavano il nostro appello, in Belgio il parlamento della Vallonia si era opposto alla ratifica del CETA, causando una battuta d’arresto per il suo iter di approvazione.

È di queste ore però la notizia di un accordo tra Belgio e Vallonia per la ratifica del CETA: UN SEGNALE PREOCCUPANTE perché, in caso di ratifica, l’opinione di milioni di persone che chiedono di non rinunciare a diritti e standard ambientali, sarà sacrificata sull’altare del libero commercio.

NON TUTTO È PERDUTO! Il testo concordato in Belgio deve essere approvato dagli altri Paesi, dalla Commissione Ue e dal governo canadese. Non abbassiamo la guardia, non fermiamoci ora!

Forze oscure stanno soffocando la volontà dei cittadini europei!

Il CETA e il TTIP VANNO FERMATI SUBITO!

INOLTRA QUESTA EMAIL E CHIEDI DI FIRMARE L'APPELLO!

Questo è il momento di coinvolgere più persone possibile e chiedere di firmare la nostra petizione per fermare CETA e TTIP!

FAI SAPERE A TUTTI COSA STA SUCCEDENDO!
INOLTRA QUESTA EMAIL ai tuoi amici, e CHIEDI DI FIRMARE IL NOSTRO APPELLO su stop-ttip.greenpeace.it

Grazie per quello che farai!

Federica Ferrario Campagna Agricoltura Sostenibile e Progetti speciali Federica Ferrario
Campagna Agricoltura Sostenibile e Progetti speciali

Rinaldin Franco 31.10.16 09:52| 
 |
Rispondi al commento

segue Di Matteo
Non esiste alcuna semplificazione. Anzi la riforma complica il modo di fare le leggi e crea un clima di perenne conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato.
L'Articolo 70 diceva: “La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere”.9 parole
Nell’articolo 70 nuovo abbiamo 434 parole
Non solo non c'è nessuna semplificazione ma si motiplicano i processi legislativi,c'è un clamoroso intricarsi delle procedure e dietro l'angolo la paralisi del Parlamento per favorire la supremazia del Governo e il suo potere. La nuova normativa che poi riguarda il tema fondamentale della formazione delle leggi dello Stato è prolissa e tortuosa sembra fatta apposta per confondere le idee per tenere i cittadini lontani dalla Costituzione.Per consegnare la Democrazia,per legarla mani e piedi,in mano agli uscieri del palazzo,ai professionisti del cavillo e ai professionisti della politica nel senso deteriore del termine
Questo attacco alla democrazia è iniziato molto prima del Governo Renzi,parte da Gelli
La riforma crea uno spostamento grave dell'equilibrio tra i poteri in funzione del rafforzamento dell'esecutivo e dello svilimento del legislativo
La riforma è fatta apposta per rendere più forte il Governo per adeguarsi alla austerità imposta dall'Ue e alle regole di mercato dell'economia globale. Questi sono gli scopi di tutta la riforma e si legano al diktat di una banca d’affari americana, La JP Morgan.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Ancora Di Matteo:
Al ballottaggio previsto dall’Italicum è possibile che una lista che abbia ottenuto anche solo il 21% dei voti conquisti il 54% dei seggi
E più del 60% dei deputati sarebbero nominati dai partiti e non scelti dagli elettori.Se si tiene conto del forte astensionismo, si capisce che un gruppo politico,che rappresenta una minoranza anche piuttosto esigua di cittadini,con questo sistema elettorale può mettersi in mano il Paese, eleggere il Presidente della Repubblica e i componenti laici del CSM e i giudici della Corte costituzionale
Le bugie di Renzi:La riforma non abolisce il Senato e non abolisce il bicameralismo lo rende solo tremendamente più confuso.Il Senato continua ad esistere sarà composto da 95 senatori rappresentativi delle istituzioni territoriali e 5 senatori che possono essere nominati dal presidente la Repubblica
Il meccanismo è di confusione istituzionale totale! Sulla designazione dei senatori, sull'impiego part-time di sindaci e consiglieri regionali che, non si capisce quando fino a quando potrebbero fare i Sindaci o i consiglieri regionali e quando i senatori, sul continuo avvicendamento, nel nostro sistema non tutti i Sindaci con tutti i Consiglieri regionali vengono eletti nello stesso momento o nello stesso anno, avremmo in Senato un continuo avvicendamento di senatori che magari sono stati sindaci fino a quel momento e poi devono cedere lo scranno da senatore all'altro sindaco che nel frattempo viene eletto. Una confusione totale. L’unica certezza è l’acquisizione per molti sindaci e consiglieri regionali di spazi di immunità penale. E consideriamo che una percentuale alta di politici e amministratori, nei Consigli regionali e nelle Amministrazioni comunali hanno problemi con la giustizia.
Se si volevano abbassare i costi della politica, perché non si sono ridotti proporzionalmente il numero dei deputati e dei senatori senza stravolgere l'assetto costituzionale?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Prosegue Di Matteo:
1)Questa riforma costituzionale è stata adottata da un Parlamento di nominati,con una legge elettorale dichiarata incostituzionale.Un Parlamento eletto con una legge incostituzionale non può avere la legittimazione morale necessaria a modificare profondamente la Costituzione
2)La riforma è stata ideata e ostinatamente voluta dal Governo con la pressione di Napolitano.Gli ultimi Governi sono stati presieduti da chi non era stato nemmeno eletto Non dimentichiamo come è nata questa riforma,da chi e come è stata approvata.E’ stata scritta dal Governo e questo già a prescindere dal merito costituisce un vizio molto grave perché i Governi sono espressione della maggioranza dunque sono di parte,mentre la scrittura di una Costituzione dovrebbe essere esclusiva competenza del Parlamento che rappresenta il popolo sovrano
Calamandrei scriveva:“Nella preparazione della Costituzione il Governo non ha alcuna ingerenza,non può avere alcuna iniziativa neanche preparatoria.Quando l'assemblea discuterà pubblicamente la nuova Costituzione i banchi del Governo dovranno essere vuoti”
Non si può scindere il giudizio sulle modifiche alla Costituzione da quello sulla legge elettorale. Le modifiche alla Costituzione riguardano principalmente le funzioni dei due rami del Parlamento. La legge elettorale riguarda ovviamente la procedura di nomina e quindi la composizione nel Parlamento. La nuova legge elettorale ripropone gli stessi vizi di quella dichiarata incostituzionale con la sentenza del dicembre 2013 che lede gravemente il principio di rappresentatività sacrificato sull'altare della stabilità dei Governi. La sentenza della Corte sul cosiddetto “Porcellum” censurava pesantemente “un meccanismo di attribuzione del premio di maggioranza manifestamente irragionevole” e “una disciplina che priva l'elettore di ogni margine di scelta dei propri rappresentanti”.
I due vizi ricompaiono nell’“Italicum”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottime precisazioni...è questa la differenza fra il Movimento e la partitocrazia...succube ai provvedimenti internazionali delle lobby.
Democrazia diretta vuol dire che il popolo Nigeriano ,come quello saudita,dello Yemen,Libico ecc.ecc.. decidano cosa fare e a chi vendere le risorse del loro sottosuolo e non farsi rapinare dalle grandi aziende petrolifere internazionali.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.10.16 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Nino Di Matteo,pm antimafia di Palermo: “Un Parlamento eletto con legge incostituzionale non è legittimato a modificare Costituzione”
(sunto)

La Renzi-Boschi ha come obiettivo realizzare il piano della P2 di Licio Gelli:“favorire il potere esecutivo a scapito del legislativo e del giudiziario” trasformando la democrazia in una “sorta di dittatura dolce fondata non sulla sovranità popolare ma sul potere oligarchico della finanza e dell’economia”
Quella che ci attende non è una consultazione elettorale come le altre,qui si decide sulla nostra Carta fondamentale!Su una riforma che ne modifica 47 articoli e che incide profondamente sugli assetti fondamentali della nostra Democrazia
Se ancora conserviamo l'aspirazione ad essere cittadini e non sudditi,la dignità di essere cittadini e non servi inconsapevoli di un potere che non ci appartiene e non ci rappresenta,non possiamo restare indifferenti.Dobbiamo abbandonare i facili slogan e volare alto e capire che al di là delle singole norme di modifica della Costituzione,il significato complessivo della riforma è importantissimo Dobbiamo capire le gravi conseguenze che deriverebbero dalla sua approvazione,sul delicato equilibrio di ogni vera democrazia,fondato sulla separazione e sull'effettivo bilanciamento dei 3 fondamentali poteri dello Stato:legislativo, esecutivo e giudiziario
Il vero grande problema italiano è la forbice tra la Costituzione formale,scritta dopo la Resistenza al nazifascismo e approvata nel 1948 e la Costituzione materiale,cioè la trasformazione, il travisamento,l'elusione della prima nella pratica politica.Quella che ha spaccato il Paese contrapponendo a un'Italia che ancora crede di attuare gli altissimi principi di uguaglianza solidarietà e libertà contenuti nella Costituzione,un'altra Italia fondata sulla speculazione, sulla ricerca esasperata del potere e della sua conservazione, sul compromesso e sull'accettazione di metodi mafiosi clientelari e poteri criminali.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 31.10.16 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Anche a Fabriano la scossa di terremoto era di magnitudo 6,5
Com'è che tutti gli edifici sono restati in piedi e con pochi danni ?
Anche i sindaci e le amministrazioni fanno la differenza se nella ricostruzione del precedente sisma le case sono state restaurate bene

Rosa Anna 31.10.16 09:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori