Il Blog delle Stelle
Sanitopoli lombarda, il MoVimento non molla

Sanitopoli lombarda, il MoVimento non molla

Author di Stefano Buffagni
Dona
  • 9

di Stefano Buffagni – Portavoce Regionale del M5S Lombardia

La corruzione in Lombardia danneggia la sanità pubblica. I politici lombardi giocano coi soldi dei cittadini come fossero quelli del Monopoli, e derubano il sistema sanitario regionale delle sue risorse. Il sistema privatistico concepito da Formigoni, e portato avanti da Maroni, sottrae milioni di euro alle cure dei malati lombardi. Pensate a Mario Mantovani, ex assessore alla Sanità lombarda, arrestato perché accusato di turbativa d'asta e corruzione nel settore sanitario, o all’ex Presidente della Commissione Sanità della Regione Fabio Rizzi, arrestato lo scorso febbraio per aver favorito, in cambio di tangenti, l’imprenditrice Maria Paola Canegrati e il suo gruppo, specializzato in servizi e forniture dentistiche. Grazie ai cosiddetti “appalti cappottino” (bandi preparati su misura per far vincere una certa azienda) il gruppo di imprese si è insediato negli ospedali di mezza Lombardia, e in cambio venivano versati centinaia di migliaia di euro a politici e funzionari, fra cui anche Rizzi, beccato con i soldi nel congelatore. Il tutto a scapito della qualità dei servizi erogati ai cittadini; risparmiavano su tutto, dallo stipendio di dentisti e operatori sanitari ai materiali utilizzati per impianti e protesi. Quello che ci chiediamo è: com’è possibile che i dirigenti delle aziende ospedaliere coinvolte in questi scandali siano ancora al loro posto e abbiano ricevuto anche premi aziendali? Non dovrebbero restituirli? E’ evidente che i controllori incaricati di sorvegliare la regolarità degli appalti negli ospedali lombardi hanno fallito. Serve competenza e forza per non girarsi dall'altra parte davanti alla corruzione. Tant’è che è bastato un revisore onesto Giovanna Ceribelli, all’epoca componente del collegio sindacale dell’ospedale di Vimercate, per scoprire questo giro di tangenti milionario! Per questo motivo, oggi più che mai, c’è bisogno del nostro lavoro, ed è per questo che stiamo verificando cosa è veramente accaduto ai cittadini in cura e ai loro soldi. Abbiamo fatto partire delle verifiche sulle prestazioni perché è necessario quantificare i danni e risarcire i cittadini! Dalle nostre ultime ricerche risulta inoltre che molte prestazioni venivano gonfiate con visite e interventi inutili, e che spesso per una sola prestazione erogata al cittadino è stata emessa più di una fattura. Ad esempio abbiamo trovato un’operazione di estrazione di un dente da latte corredata da sette visite, una devitalizzazione e altri interventi privi di qualsiasi senso e utilità. E per prestazioni di questo tipo, palesemente gonfiate, sono state fatte due fatture differenti da due diversi ambulatori. E’ chiaro che una delle due fatture è stata pagata dal cittadino, ma una domanda sorge spontanea: chi ha pagato la seconda? Le doppie fatture trovate nell’ambito di questa indagine sono veramente tante, e sfido qualsiasi commercialista, in un caso analogo di doppia fatturazione, a non pensare all’ipotesi di riciclaggio di denaro. Noi vogliamo capire chi ha pagato per le fatture in più; perché o è stata perpetrata un'ulteriore frode ai danni dei cittadini, oppure i soldi li ha messi qualcun altro. Noi vogliamo sapere chi, come, ma sopratutto... perché! Un'idea l'abbiamo, e continueremo a scavare, poiché i soldi della corruzione sono soldi sottratti ai malati e al servizio sanitario: per noi tutto questo é inaccettabile.

votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Ott 2016, 11:59 | Scrivi | Commenti (9) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 9


Tags: formigoni, lombardia, m5s, sanità, sanitopoli

Commenti

 

Forza ragazzi!!Col Fiato sul collo!!!

matteo torresani 13.10.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

I TAGLI ALLA SANITÀ' EQUIVALGONO AD OMICIDI COLPOSI.LE ANALISI DI PREVENZIONE FACEVANO SI CHE I TUMORI ED ALTRE TERRIBILI MALATTIE SI SCOPRISSERO IN TEMPI UTILI.

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 12.10.16 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Una grande colpa è del 2 maroni che per poter farsi bello nelle trasmissioni e negli incontri pubblici sostenendo che la sanità lombarda è la migliore e costa meno, continua a tagliare posti letto e personale nella pubblica e per una biopsia a lecco l'attesa è di un anno e per un intervento ambulatoriale per l'asportazione di una cisti ci vogliono 11 mesi (ho le prenotazioni!!!)

Giuseppe D'Agostini, Imbersago (LC) Commentatore certificato 12.10.16 19:50| 
 |
Rispondi al commento

La ragione di tutto questo (corrotti,corruzione,malaffare,ingiustizia,ecc.ecc.) a mio avviso ,sta nel fatto che gli ,,,,,,,italiani non sono usciti dal coma profondo,iniziato vent'anni fa'..occasione migliore per un popolo di cagasotto,era proprio quella di entrare in coma:cosi' non vede,non parla,non sene.

SALVATORE GUARINO GUARINO, GESSATE Commentatore certificato 12.10.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Milano... onestamente parlando ancora non capisco come si faccia a dire che Milano è la città della morale italiana e come si faccia a dire che in Lombardia non c'è mafia e funziona tutto bene. Mah..... potere dei soldi

MARCO GIUSEPPE FIORELLI 12.10.16 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Boia chi molla...

Marcello Toja 12.10.16 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Dovete controllare le fatture che pagano le Asl alle strutture private, io so che non facevano controlli, se non forse a campione.
Deve essere un medico a farlo specialmente per i ricoveri con intervento, in questi casi molto spesso i privati lucrano.

Rosa 12.10.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Picchiate duro, delle truffe sulla sanità non se ne può più, e' la forma più' ignobile di corruzione perché' colpisce i malati oltre a dissanguare le casse pubbliche. Al proposito mi chiedo, ingenuamente, perché Firmigoni e' ancora a piede libero.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.10.16 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo, ragazzi !!!!

Mi raccomando: non mollate !!!

La verità deve venire fuori, ed i colpevoli dovranno pagare ( e restituire quanto rubato).

Vincino Fivestar 12.10.16 14:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori