Il Blog delle Stelle
Seduti su 360 miliardi di dubbi

Seduti su 360 miliardi di dubbi

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 131

di MoVimento 5 Stelle

Le banche italiane sono sedute su 360 miliardi di euro di crediti dubbi e inesigibili, le cosiddette sofferenze, pari a quasi il 20% dei loro attivi e al 25% del PIL nazionale. L’avvitamento economico testimoniato da questi numeri si aggiunge ai 2.2 trilioni di euro di debito pubblico (134% del PIL) che il paese è chiamato a servire in assenza di sovranità monetaria. Il cocktail micidiale che ne consegue alimenta la bomba ad orologeria italiana pronta ad esplodere in qualsiasi momento e a rendere così il nostro paese definitivamente terra di conquista.

L’Europa lo sa e sta affilando le armi.
C’è infatti la ricchezza degli italiani in quei 360 miliardi: immobili dati a garanzia di mutui ora difficili da onorare dopo aver perso il lavoro per la crisi dell’Euro; macchinari e impianti di piccole e medie imprese ora non più finanziate dal sistema bancario; patrimoni personali offerti a collaterale per ottenere liquidità poi venuta meno. Metà dello stock di tali sofferenze è stato generato dal 2012 in poi, con la stretta fiscale successiva all’arrivo del governo di Mr ‘ho sempre ragione iò Monti a cui hanno fatto seguito i governi Letta e Renzi, tutti non eletti dal popolo a confermare il legame tra crisi della democrazia e crisi economica. Ciascuno di loro ha non a caso ceduto un pezzo importante di sovranità all’Europa: Monti con il Fiscal Compact, Letta con il cambio di governance della Banca d’Italia; Renzi con il bail in, il Jobs Act ed il tentativo di attacco alla Costituzione che il referendum cercherà di arginare con la vittoria del no.

Nel corso degli ultimi anni le banche hanno riconosciuto le perdite sulle loro sofferenze e svalutato tali posizioni al 40% del loro valore facciale. è proprio la necessità di far fronte a tali accantonamenti che ha costretto le banche a chiudere I rubinetti del credito viste le già forti perdite nei bilanci. MPS è solo la punta dell’iceberg di un sistema bancario che ormai scricchiola sotto i colpi della crisi dell’Euro. In sostanza tutto il tessuto economico è racchiuso in quelle sofferenze ed ecco che ora gli avvoltoi dell’Europa cominciano a fare capolino.

Ha iniziato la BCE per bocca di Mrs Nouy a capo del Fondo di Risoluzione Bancaria la quale ad inizio anno ha imposto alle banche italiane una accelerazione nel processo di dismissione di tali sofferenze e dei relativi collaterali ad esse attaccati. Ben sapendo che questo avrebbe forzato le banche a svendere tali sofferenze a prezzi tali da rischiare un azzeramento del loro capitale. I tempi della giustizia civile rendono infatti lungo il processo di titolarità sui collaterali delle sofferenze (circa 7 anni) il che porta i fondi specializzati in acquisiti di sofferenze a non offrire alle nostre banche più della metà degli attuali valori di carico. è in questi casi che si renderebbe necessaria la cosiddetta bad bank, un veicolo pubblico che compri a prezzi non di saldo le sofferenze gestendole nel lungo periodo nell’interesse del paese e consentendo nel contempo alle banche di respirare e magari riprendere a sostenere l’economia reale. è già successo con ottimi risultati nel recente passato italiano con la bad bank pubblica del Banco di Napoli ad esempio.

Ma ora non si può più fare, ci dicono da Bruxelles, perchè sarebbe contro le regole di concorrenza europea definite dal bail in, prefigurandosi dunque come aiuto di stato. Poco importa se con le tasse degli italiani abbiamo aiutato attraverso il Fondo salva stati le banche francesi e quelle tedesche a sgravarsi del debito tossico greco che avevano in pancia allo scoppio della crisi greca. Poco importa che lo stesso Fondo abbia alimentato 40 miliardi di euro di aiuti pubblici europei (e dunque anche italiani) alle banche spagnole per la loro bad bank.

Oggi ci dicono c’è il bail in e dunque questo tipo di intervento non si può più fare. Cornuti e mazziati abbiamo aiutato le banche degli altri paesi nel 2012 facendocene addirittura un vanto per ritrovarci poi 4 anni dopo la porta sbattuta in faccia dagli stessi partners europei. è anzi significativo che lo stesso Grilli che ai tempi del governo Monti non avanzò una richiesta di bad bank pubblica con i fondi europei come fece la Spagna si ritrovi oggi a lucrare forti commissioni per JPM, presso cui lavora, nel piano di salvataggio del MPS resosi necessario proprio per non aver affrontato il problema quando lui era al governo.

E se quelle sofferenze genereranno perdite come è inevitabile che succeda in un corso forzoso di dismissione allora molto probabilmente le banche italiane non riusciranno a coprire il buco che si verrà a creare. Questo renderà necessario un intervento di sostegno pubblico che però oggi non può avvenire gratis ma richiederà una qualche forma di commissariamento o di pegno da pagare. L’ultima trovata dai nostri partners tedeschi è in un documento pubblicato qualche giorno fa dal German Council of Economic Experts il cui primo firmatario è proprio quel Lars Feld principale consulente economico della Merkel.

Il documento consultivo prefigura la necessità di una ristrutturazione del debito pubblico italiano con relative perdite imposte ai cittadini italiani e alle loro banche come precondizione per attingere al serbatoio europeo del Fondo salva stati, qualora fosse necessario per aiutare il sistema bancario. Un approccio totalmente diverso da quello usato dai nostri partners per salvare le loro banche solo qualche anno fa. Fino a quando questo non succederà i tedeschi non concederanno la assicurazione europea sui depositi bancari, condizione cruciale alla realizzazione della Unione Bancaria che i tedeschi non intendono concedere per non mutualizzare il rischio default dell’Italia.
Tutti i passaggi cruciali di cessione di sovranità (Fiscal Compact, Bail in) in questi ultimi anni sono iniziati in questo modo: con un documento presentato come consultivo e accademico che finisce dopo qualche mese per circolare sul mercato e per diventare legge poco dopo da parte di parlamenti nazionali che nel silenzio approvano per poi lamentarsene.

Il silenzio assordante su questo ultimo tentativo di imporre la ristrutturazione del nostro debito porta il M5S a chiedere al governo un rifiuto esplicito di tale approccio. Ma fino ad ora non si registrano reazioni da parte del governo. Renzi se ci sei batti un colpo.


votanonstatuto.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

1 Ott 2016, 09:02 | Scrivi | Commenti (131) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 131


Tags: bail in, banche, crediti inesigibili, debiti, renzi

Commenti

 

Se la Germania, esce dall'euro, la sua moneta scivola verso l'alto. Si come moneta si rivaluta del 20-30% e questo comporta che i prodotti tedeschi vanno FUORI MERCATO. Cioè è la Germania che è FOTTU..A se va fuori dall'euro per il semplice motivo che il prezzo del prodotto made in germany schizzerebbe verso l'alto. Parliamo del nostro paese la prima cosa da fare per un governo è RIAPPROPRIARSI del controllo della moneta questa significa fare un decreto che annulli l'aumento del valore nominale al 7,5 miliardi della banca d'Italia. Inoltre nello stesso decreto deve essere eliminata questa figura del Governatore ed infine si annulla il divorzio con il tesoro del 1981. La Banca deve ritornare sotto controllo del governo e anche il sistema del credito privatizzato che deve essere riformato. Il credito deve ritornare a SUPPORTARE il sistema industriale, agricolo e terziario. Dopo si potrebbe valutare di uscire dall'euro e qui viene il problema che c'è sempre stato con la lira. Cioè non è possibile che la confindustria, gli imprenditori facciano pressione, come è stato in passato di svalutare la moneta per essere più competitivi. Perché questo è il vero problema dell'imprenditoria nostrana pretendono ALTI profitti con POCHI investimenti e BASSI salari!

GIANCARLO A. Commentatore certificato 21.10.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono Vincenzo Pintagro, da Palermo.
Non sono stato io a causare tutto il casino a Palermo, bensì, quel deficiente di Roberto Nuti. Purtroppo è tutto vero ! Però non devi essere affatto pessimista. Ti ricordo, infatti, che Palermo è la capitale mondiale della….mafia, e , purtroppo, anche il M5S può essere coinvolto. Ma, per fortuna , qualcuno come te, a Palermo c'è.
Mi spiace solamente che tu, o i tuoi collaboratori non abbiate colto i segnali che io vi trasmetto dal 2012. Ma, non è mai troppo tardi….abbi fede. Sono io che ho convinto Igor Gerarda a candidarsi, proprio per evitare che Palermo potesse fare una brutta fine…..

vincenzo pintagro, palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.10.16 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Prova di prestiti di denaro tra privati

Volevo prendere in prestito denaro, dopo avere inviato un avviso, ogni giorni io ricevono più di 25 messaggi. Ed eliminavo il loro messaggio ma un giorno sono caduto su signore francese, mi ha fatto un prestito di 92000 euro ad un tasso di 3% e lo ho rimborsato rispettando i termini.
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com

nelli alfonso Commentatore certificato 07.10.16 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mondo
Per chi cerca sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o esigenze personali, ma non può beneficiare di aiuti nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

durant . Commentatore certificato 07.10.16 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Dovete usare i bitcoin

Marzio Firma 06.10.16 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Prove di un prestito molto serio acquisito da iserphilippe4@gmail.com

Grazie di volere permettermi questa pubblicazione per allargare i servizi d'aiuto finanziario del signore ISER. Dopo un programma televisivo su MTV, ho inteso parlare di questo signore ed ho prego contatto con lui. Doctroyé un prestito di 180000 euro ad un tasso di 3%, gràce a lui ho avuto il sorriso alle labbra, ho aperto un grande magazzino. Se avete bisogno di un prestito o di finanziamento, per favore non esitate a prendere contatto con lui. iserphilippe4@gmail.com

roselli g. Commentatore certificato 06.10.16 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ringrazio dio di avere messo sul mio cammino signora JOSIANA GOMEZ, questa prestatrice non è come gli altri. Grazia ha essa io hanno ricevuto un prestito di 450.000 euro oggi a 11:15 cronometra. Sono a lungo stato fregare ma per questa volta CI ho avuto ciò che volevo. Allora mio fratello e sorella se riceverete questo messaggio allora siete salvati. Se avete bisogno di prestito o d'investimento nel vostro progetto, vi consiglio di contattare questa signora che mi ha fatto certamente questa mail: gordonpascal04@gmail.com.

kellie gonzales, rome Commentatore certificato 04.10.16 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Prove di un prestito molto serio acquisito da iserphilippe4@gmail.com

Il mio nome è CHRISTELLA sono alla ricerca di prestito da oltre 3 mesi. sono stato spesso avere da parte di prestatori falsi. Ma un giorno sono fortunatamente caduto su un uomo cristiano semplice ed onesto che lo ha aiutato assegnandomi un prestito di 24000€ ad una percentuale del 3% che ho ricevuto il prestito sul mio conto il sabato passato senza protocollo
Allora se avete bisogno di un prestito necessità di credito personale per realizzare i vostri progetti o rimborsare i vostri debiti e le vostre banche rifiutano di concedervi un prestito, non esitate a contattarlo. Per favore parlate ad essa e stringete soddisfa, ma attenzione a voi che non rimborsa i prestiti.
Ecco il suo indirizzo e-mail: iserphilippe4@gmail.com


Christella lla (christella) Commentatore certificato 04.10.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Ho trovato il sorriso è grazie a questa signora JOSIANA GOMEZ, è grazie ad essa che ho ricevuto un prestito di 250.000€ nel mio conto oggi ha 10:30 min e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora senza alcuna difficoltà. Li consiglio più voi non fuorviate persone se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro o per iniziare le vostre attività. Pubblico questo messaggio con ciò che questa signora mi ha fatto un bene con questo prestito. È tramite un amico che ho incontrato questa signora onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Allora vi consiglio di contattarla e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete che quello sia in Italia o in Spagna, la Francia anche. Ecco il suo indirizzo elettronico: gordonpascal04@gmail.com

marie delavega, molise Commentatore certificato 03.10.16 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il M5S e la troika

https://soundcloud.com/marco-guerrieri-3/il-m5s-e-lultimo-giro-di-valzer-8-sett-2016

Marco Andrea Antonio Guerrieri 02.10.16 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Se l'Italia non è più una Nazione e metà popolo è destinato a crepare nella disperazione,la colpa è solo dei politici della grande ammucchiata spartitiva finta destra/sinistra-centro-lega.I ripetitivi spettacoli sono la conferma che il Referendum è indispensabile solo alla loro salvezza per poter continuare a godersi il Paradiso terrestre nel lusso senza dover rinunciare al superfluo. Se avessero veramente voluto fare del bene al proprio popolo e all'Italia, non l'avrebbero svenduta,fatto le guerre sotto copertura delle Missioni di Pace,alimentato il business della beneficenza e l'indotto del business che sfrutta la materia prima umana pagata a circa 40€uri ognuno a giorno.Soprattutto non avrebbero stravolto la Costituzione sulla:" Guerra,Giustizia,Lavoro,Sanità",ma avrebbero soppresso le Province,Regioni Autonome,i 10.000 enti inutili, le accise messe per fare cassa tramite i carburanti e mai tolte, i privilegi- pensioni e stipendi d'oro,avrebbero dimezzato i parlamentari e non fatto un Senato di nominati salva affari di famiglia.Oltre aver trionfato si accaniscono spacciandosi come salvatori della patria perduta con recite allucinogene ne i vari teatrini organizzati appositamente e pubblicizzati dall'informazione servile pilotata ,pavoneggiandosi come Dei nei vari spettacoli per pubblicizzare le loro Divine doti di salvatori della Patria Perduta per salvare i loro scranni e le fortune avute in eredità.

Agostino Nigretti 02.10.16 08:54| 
 |
Rispondi al commento

NIXON FU DISTRUTTO CON UN MANIFESTO :

LA FOTO DI NIXON CON SOTTO SCRITTO:
COMPRERESTE VOI UN'AUTO USATA DA QUESTA PERSONA?

PROPONIAMO LA STESSA COSA PER IL BOMBA UNA SETTIMANA PRIMA DEL REFERENDUM.

angelo devol 01.10.16 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ricevo più il blog da alcune settimane. Che succede?

Fulvio Grimaldi 01.10.16 18:25| 
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO QUALCOSA PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI 1) USCIRE DALLA MONETA UNICA 2) DIRE NO AI DETTAMI EUROPEI 3)FAR PAGARE I DANNI A TUTTI COLORO CHE CI HANNO PORTATO A TUTTO CIO'

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 01.10.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Non e` un problema avere die debiti. Basta mandare le banche in fallimento perche` solo soldi nel loro Computer e draghi gli compra.
il soldi sono soldi e non gente umana.
l` errore fondamentale che soldi chiamati FIAT
falsi fanno parte di un gioco a piramide infinito.
Cosa succede se una banca fallisce? niente perche` il Problema se gli fanno pagare dai cittadini che ormai sono stuffi di crederci. adesso arrivo una legge governativa da didattura e i cittadini non vanno sulle strade a proteggere. il popolo ha il potere non chi governa deve essere eletto e se sbaglia rimettersi. facci i complimento a 5 stelle che con il coraggio sta provando di cambiare. speriamo ad un futuro di rispetto e orgoglio sulle persone che Hanno il coraggio di andare avanti. io prego nella comunita` cristiana e 5 stelle fino ad oggi non ha preso parte da un spirito etnico importante. 5 stelle oggi e il davide e spero che i speculatori che oggi Hanno 90% del capitale perdono e vincono nella coscienza che non solo i soldi contano. vi auguri tutti un fine settimana. Raimondo

Genetti Raimondo 01.10.16 17:45| 
 |
Rispondi al commento

il nostro peggioramento economico non coincide con l'entrata nell'ue, ma e' iniziato da quando l'italia ha preso la strada del neoliberismo selvaggio, con regole e leggi che hanno devastato l'economia e l'equilibrio finanziario delle famiglie. e ancora si continua a fare danni perseverando con quelle politiche.

oltretutto, l'avere avuto un ministro del tesoro (tremonti) che pochi anni fa, alla domanda del perche' avesse aumentato il debito pubblico, ha risposto "perche' ci prestavano i soldi con interessi bassi", col suo compagno di merende brunetta che, sempre poco tempo fa, gli faceva il controcanto dichiarando che "fare debiti non e' un problema perche' tanto si trovera' sempre qualcuno disposto a prestare i soldi", non e' stato salutare per l'italia.

carlo 01.10.16 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma è proprio cosi difficile restare onesti?.
Quando incontriamo quelle persone malate di corruzione e cosi concentrate ad apparire.
Poi dopo una lunga masturbazione di tutta una vita
di fronte allo specchio. MUOIONO.
Le banche devono essere un problema delle banche.
Chi lavora in queste strutture deve essere anche socio e deve avere la possibilità di controllo.
Non facciamo come con gli Agnelli che dopo averci ricattato per 100 anni sono volati via.
Il PD teocratico è stato una maledizione per l'Italia Forza Italia ha dimostrato la sua banalità, scanzonata e camorrista.

bruno fiocca 01.10.16 16:20| 
 |
Rispondi al commento

""Capisco chi pensa che affidare tutti i poteri nella disponibilità di un solo uomo (Beppe Grillo), non sia un metodo altamente democratico, ma......""

GRAZIE PER LA COMPRENSIONE CHIARELLO.
<
<
""Nel momento in cui il M5S, andando al Governo e ripulite tutte le Istituzioni, si creeranno le condizioni per mandare in pensione Beppe, ed in quel momento, anche il principio "uno vale uno", potrà essere applicato con profitto.""

MAGARI QUANDO AVRA FATTO DELL'AULA SORDA E GRIGIA UN BIVACCO DI MANIPOLI EH CHIARELLO ??

HALLERDAYAFTERNOON 01.10.16 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo referendum è arrivato nel momento meno opportuno. Il titolo V a mio parere va controriformato, il CNEL nessuno credo abbia dubbi sull'abolirlo, rimane la riforma del Senato, che con un po' di lungimiranza e con il senno di poi oggi, il movimento avrebbe dovuto prendere parola sull'argomento. Ho la sensazione che il cittadino comune deve fare uno sforzo quasi sovrannaturale nella cabina elettorale.

Secondo me il movimento dovrebbe dare spazio a tutte le figure ed annesse energie che lo compongono e non solo ai parlamentari che si destreggiano meglio davanti alle telecamere.
Come ultima cosa e non certo per importanza pare sia arrivata l'ora che Grillo sia più chiaro e trasparente, anche a costo di accettare che il padre fondatore di una nuova idea politica, possa valere 30 invece di 1.

Flick 01.10.16 16:02| 
 |
Rispondi al commento

a proposito, ma che ne e' stato del fiscal compact?

Alessandro crapanzano (alexander009) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.10.16 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Domani pioverà da occidente
Le politiche odierne orientate alla privatizzazione di sanità e scuola per catturare gli ultimi residui dei redditi da lavoro, diverranno obsolete fra un decennio o due
Salvo interruzioni dei guerrafondai
Quando prenderanno il sopravvento le macchine quasi autonome
Oggi i sistemi bancari si ritrovano in grandi difficoltà non riuscendo più ad arginare gli errori commessi
Centenari istituti arrivati al collasso facendo defluire capitali reali dei risparmiatori farebbero insorgere il sospetto che non siano altro che manovre per ricondurre maldestramente il flusso del denaro verso l'economia reale. Utilizzano vigliaccamente come buoi ( più appropriato dire somari ) le masse di persone che quei risparmi li hanno ottenuti da migliaia di ore passate a sgobbare per pochi spiccioli
I quantitativi di denaro ricompaiono puntualmente sul mercato
in incommensurabili ricchezze addensate in pochi gruppi di società ristrette per depredare aziende e beni comuni
Fanno riflettere che, temendo il collasso, stanno provvedendo a mettere in solido in beni tangibili.
L'impoverimento delle famiglie comuni ha portato sul mercato grandi quantità di oro a prezzo ridotto che viene intercettato e scompare
La continua riduzione dei prezzi e dei compensi corrisposti a chi
produce beni, sopratutto in campo alimentare, fa si che aziende, immobili e terreni fertili vengano rastrellati da speculatori. Mentre le scelte di acquisto delle persone sono obbligate dai prezzi imposti non più dettati dal consueto modello matematico
Da adito al sospetto di un sistema organizzato peggiore di quelli conosciuti in tutte le epoche precedenti.
Altro che governo mondiale per la pace
È un cartello internazionale
Siamo davanti a un collasso della civiltà, se per civiltà si intende la vita sociale dei popoli.
E questa protervia si chiama liberalismo.

Rosa Anna 01.10.16 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Ragazzi come pensate di affrontare questa catastrofe incombente, oggi è irrisolvibile quindi in eredità a chi governerà prossimamente. Non è possibile accettare che la classe politica che è responsabile si dissolva nel niente e come se nulla fosse. Potrebbe scatenarsi una guerra civile, il disconoscimento di questi debiti e la volontà di allontanarsi dall'Europa deve avvenire ora altrimenti sarà un bagno di sangue. I nostri vicini per altri problemi stanno alzando i muri e noi per la nostra economia e salvezza non facciamo niente, anzi andiamo appresso ai dettami d'oltre Alpe incondizionatamente. Mi rode quanto sento i politici dire tra loro:'noi siamo all'opposizione, siete voi che dovete risolvere'. SE TUTTO SCOPPIA CHE SENSO AVRA ESSERE AL GOVERNO O ALL'OPPOSIZIONE? Vedo strafottenza e irresponsabilità, è come fare giocare dei bambini con le granate, ne basta una, solo una per saltare chi gioca e chi guarda...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 01.10.16 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Risulta chiaro dalla corretta ricostruzione del post che i fessi siamo noi, ovvero la "classe politica" che ci ha governato negli ultimi decenni e che è' tuttora al governo. L'Europa sarà' pure una Comunità' è una Unione ma i Paesi membri continuano a perseguire gli interessi nazionali ogni qual volta possono perché' gli altri glie lo permettono. È' stata l'insipiensa, l'ignoranza e il menefreghismo dei governanti italiani a ridurre il Parse nello stato miserabile in cui si trova. Di tutto ciò è in particolare del crescente debito pubblico italiano, già abnorme, sembra non preoccuparsi affatto il Bomba che invece si sbraccia per salvare le banche, a parole perché nei fatti la crisi bancaria continua ad aggravarsi. In tale situazione non meraviglia che si cominci a parlare di ristrutturazione del debito pubblico italianò, anticamera del fallimento dello Stato. Non c'è altra soluzione che un cambio radicale di ceto politico e di governo, nel più breve tempo possibile, con relativa inversione di marcia nell'economia e nei metodi di gestione della cosa pubblica. C'è' una sola forza politica che può farlo credibilmente non avendo partecipato al disastro nazionale e si chiama M5S.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 01.10.16 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo .


tranquilli , quando la cosa non sarà più sostenibile , faranno governare il M5S !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 01.10.16 14:58| 
 |
Rispondi al commento

@Max: ti ho risposto sotto
@Per tutti una:
PARABOLA SULLA MONETA E L'IDENTITA' NAZIONALE
Ecco cosa succede quando la moneta di un popolo mite e allegro cade nelle mani di un popolo ostile con tecnologia superiore: "Circuiti economici in Darfur", in Grendi, E. (a cura di), L'antropologia economica. Torino: Einaudi, 1972 .
Erano un popolo mite e felice nel Darfur , con usanze strane ma positive: usavano la birra come moneta ed ogni momento era buono per scambiarsi la moneta “usandola” .
Privi di frigoriferi , non avevano possibilita' di lunga conservazione. Le grotte fredde erano contate , e li' stava il tesoro della comunita' , continuamente arricchito dalla nuova produzione .
Poi vennero gli arabi ( conquistatori armati) con le lattine di birra (inglesi) , l' economia ne fu sconvolta e l'intera identita' nazionale fu persa .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 01.10.16 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pizzarotti pronto all'addio al Movimento 5 Stelle

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2016/10/01/m5s-pizzarotti-sarebbe-pronto-alladdio-al-movimento-2_02511c59-d263-46db-b3df-455ae421a263.html

Zampano . Commentatore certificato 01.10.16 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi trovo d'accordo con quanto espresso da Zamparo nel precedente commento riguardo il dibattito televisivo sulla costituzione su LA7,aggiungendo l'inadeguatezza forse voluta del moderatore che ha consentito al Premier "Bomba" di discostarsi spesso oltre con le sue note bugie dal tema della serata con il suo sarcasmo subdolo nei confronti dei deputati 5S,dimostrando la sua arroganza melliflua anche nei confronti del prof. Zagrebelsky sicuramente illustre studioso della materia. Paolo Caruso (Palermo)

Paolo Caruso 01.10.16 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Dichiarazioni dell'emerito....
Se vince il referendum istituzionale, avremo la possibilità di tornare a rendere il Parlamento un luogo degno. Tra decreti e fiducie – aggiunge Napolitano – il Parlamento è stato ridotto uno straccio. Tutto questo può finire con questa riforma. Se vince il sì è una cosa. Molto buona. Per l’Italia”.
.... e la colpa di questo di chi è?

Che faccia....!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.16 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..e ner mentre che er Cazzaro vende 'e pentole sue a la TV, ner Paese morituro, se more come ne 'a Colombia de 'i "narcos"......


"NAPOLI, QUATTRO OMICIDI IN 10 ORE"


........

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.16 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL M5S MANTENGA LA PAROLA DATA
Virginia Raggi in campagna elettorale ha promesso il Reddito Comunale di Cittadinanza di 300 euro al mese per cinquantamila romani, che poi andrà esteso a 250.000 persone di famiglie in difficoltà.Si presume che Il M5S sia fatto di persone serie che mantengono le promesse.Il Reddito di Cittadinanza Comunale si può fare perchè i soldi ci sono (70 milioni lasciati da Tronca) e perchè se un 5 stelle fa una promessa la deve mantenere,altrimenti è come gli altri. Cominciamo a dare l'esempio facendo quello che è stato promesso
Trecentomila famiglie Romane che hanno votato il M5S stanno aspettando che Beppe Grillo mantenga la promessa fatta.300 mila Romani stanno aspettando il Reddito di Cittadinanza Comunale promesso dal M5S per cominciare a vivere dignitosamente

Massimo M, LT Commentatore certificato 01.10.16 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Fuori dall'euro. Sovranità sovranità sovranità sospensione a tempo indeterminato di tutti i trattati .

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 01.10.16 14:16| 
 |
Rispondi al commento

ma scusatemi, mi chiedo quanti italiani ancora credono nel bomba.
Pochi mesi fa ha fatto passare a suon di colpi di fiducia la schiforma elettorale chiamata italicum tuonando in parlamento che "o passa così come è oppure andiamo tutti a casa, non ci sono margini di discussione" mentre ora dice "siamo pronti a possibili miglioramenti, anzi presenteremo altra formula elettorale"?
Ma questo fa e disfa come vuole?
Visto che al tempo ha dichiarato che italicum o passa così come era senza modifiche oppure tutti a casa significa che ora, che vuole lui per primo eseguire modifiche, se na va finalmente fuori da i bal.

mario 01.10.16 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Capisco chi pensa che affidare tutti i poteri nella disponibilità di un solo uomo (Beppe Grillo), non sia un metodo altamente democratico, ma qualora si ritenesse (così come io lo ritengo) l'unica strada utile per arrivare al Governo del Paese, sinceramente non avrei nessuna difficoltà a percorrerla.
A suffragio di questa mia opzione, ci sono già i nove milioni di elettori, che davanti ad una campagna elettorale portata avanti solo con le idee e la credibilità di Beppe, hanno deciso di concedergli la loro fiducia.
Qualcuno diceva che "il fine giustifica i mezzi", bene, se realmente crediamo nella positività del fine, e se altrettanto abbiamo fiducia in Beppe Grillo, allora abbiamo solo il dovere di ribadire agli Eletti questa nostra decisione.
Nel momento in cui il M5S, andando al Governo e ripulite tutte le Istituzioni, si creeranno le condizioni per mandare in pensione Beppe, ed in quel momento, anche il principio "uno vale uno", potrà essere applicato con profitto.

gianfranco chiarello 01.10.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra dati ISTAT e sondaggi ci riempiono di bugie é una tecnica che dura da decenni,in primo piano l'italicum mentre la corruzione si mangia 60 miliardi depistaggi e insabbiamenti mance elettorali ,QUESTO CI MERITIAMO.

Antonio Rubino 01.10.16 13:44| 
 |
Rispondi al commento

ma chi l'ha detto che Grillo è incapace di governare? voglio rammentare che Grillo ha avuto la tessera del Pd e quindi sa governare benissimo. I giornali comunque ci dicono che i grillini non stanno facendo niente e che addirittura ci danneggiano ma noi siamo soddisfatti, senza dubbio per dirlo avranno le loro buone ragioni ma noi le nostre per valutare al contrario, altrimenti se così fosse noi tutti voteremmo unanimi al Pd e a Fi e in Italia faremmo tutti la stessa professione e usufruiremmo degli stessi appalti e avremmo anche la stessa pensione e lo stesso vitalizio e tutti banchieri. Quindi cari giornali avete torto, è solo una questione di punti di vista

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 01.10.16 13:39| 
 |
Rispondi al commento

C'ho 'n pezzo adatto...

https://youtu.be/sKsN5cj9ehs

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.10.16 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I ragazzi del Blok:

un patrimonio inestimabile.


i soldi che abbiamo presomin prestito (i nostro debito pubblico) non ce li ha dati la "troika". ci sono arrivati da russi, cinesi, anche europei, italiani che hanno comprato titoli di stato etcetc.

la ue sa invece che la regola di base e' che i debiti vanno pagati, con gli interessi. e per questo ci sta addosso da anni. perche' abbiamo la stessa moneta e se falliamo ci rimettono anche loro. se avessimo la lira se ne fregherebbero. ma non per questo il debito mostruoso che abbiamo e il rischio fallimento sparirebbero. sparirebbe solo chi ci invita a non fare piu' debiti e a pagare quelli gia' fatti.

la ue ci ha solo dato soldi, all'ultimo momento, per non sprofondare completamente, quando nessuno piu' ci faceva prestito, se non a tassi di interesse assurdi, da strozzinaggio. infatti lo spread a quei tempi (che e' solo un modo per calcolare gli interessi da pagare, rapportandoli a quelli che la germania deve pagare), era tre volte tanto l'attuale. cioe' si era arrivati al punto di non riuscire a pagare piu' neanche gli interessi. e in quel momento c'e' il fallimento.

il giochetto di prestigio che i nostri politici hanno fatto e' stato quello di spostare la "colpa" a chi ci diceva di calare il debito.

si vuole stampare moneta per risolvere il problema? bene, cosi' oltre che dei ladri e dei corrotti l'italia diventerebbe (cosi' come e' messa ora la nostra classe dirigente) anche il paese dei falsari.

carlo 01.10.16 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Troppe cose che non vanno , l'Italia è in convulsioni , in agonia . Sappiamo tutti che così non si può andare avanti , troppa gente disperata , troppi ladri spietati , troppo disordine sociale ! Il Paese è sul punto di esplodere , fermatevi ladroni , fin che siete in tempo ! Non capite che non ce la facciamo più ?

vincenzodigiorgio 01.10.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Renzi:
"Il Referendum si vincerà a Destra".

Bravo, bella scoperta.
Caro Renzi, tutte le elezioni che avvengono in Italia, sarebbero appannaggio della Destra, qualora tutti andassero a votare.
Non a caso anche Beppe Grillo, all'atto di costituire il suo Movimento politico, capendo che i candidati che si sarebbero presentati alle elezioni politiche del 2013, erano nella stragrande maggioranza provenienti dalla sinistra e dall'estrema sinistra, ha invitato tutti ad un culturale RESET, che tradotto doveva servire a mettere da parte le nostre ideologie di appartenenza, per guardare asetticamente ai problemi del Paese.
Non a caso i sinistri vorrebbero sostituire una parte del popolo italiano, con extracomunitari i grado di poterli votare.

gianfranco chiarello 01.10.16 13:19| 
 |
Rispondi al commento

La banca è l'usuraio in persona. O usciamo dall'EURO o sarà sempre peggio.

manuela 01.10.16 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo professore Zagrebelski, Io la stimo molto. Solo sentirla parlare, a volte, è una sorta di elisir per la mente. Non posso capire, però, come Abbia potuto accettare un confronto televisivo, su un argomento così delicato ed importante, con un soggetto che è più un ologramma che un individuo.
Sentire parlare, ieri sera, il presidente del consiglio, mi angosciava.
La politica dovrebbe essere una tecnica che ha per oggetto la costituzione, l'organizzazione, l'amministrazione dello stato e la direzione della vita pubblica.
Contrariamente, questi nostri politicanti, sono convinti di trovarsi nel palazzo di Ulisse........ questi prorci di Itaca.

In quanto alle banche, queste associazioni per la distruzione e l'annientamento delle masse, avrei un paio di domande:
1) ma sono o non lo sono imprese private? Se lo sono vanno oppure no disciplinate come tutte le altre imprese private?

Un'ultima osservazione: ma a noi italiani ma a che caxxo ci serve l'unione europea?
1) Per farci usurpare la terra più bella del mondo?
2) Per auto costringerci ad infestarla con il petrolio anziché sfruttare le risorse naturali?
3) Per accorciarci la vita con le immondizie alimentari, che ci propinano con la forza e l'inganno, incrementare le nostre produzioni e consumare i nostri alimenti che sono ineguagliabili nel mondo?

Ma li vogliamo mandare a casa o no questi PROCI?
Ma vogliamo ritornare ad Itaca o lasciare i nostri figli senza una casa o addirittura senza una patria?

Angelo D'Agosto 01.10.16 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-------------PER TUTTTI E PER NESSUNO--------------

BANCHE
Il primo sistema per rimetterle in carreggiata e' far ritornare positiva la rendita immobiliare.
Cioe' togliere tutte le tasse sugli immobili senza se e senza ma.

M: OK 100%

I soldi si prendono ottimizzando la spesa pubblica dal lato degli stipendi (non delle prestazioni).

M: SI, MA TROPPO POCO! RECUPARARE ANCHE L'ARGENTERIA DI FAMIGLIA FRODATA NEL PASSATO, ANCHE PUNTANTO UNA PISTOLA ALLA TEMPIA!

Si tratta di trasferire circa il 1% del PIL dagli stipendi pensioni, vitalizi degli statali alla rendita immobiliare.
Vi fa venire l'orticaria?

M: OK SE APPROVATO QUANTO SOPRA

Allora trovate qualche sistema per far rientrare gli NPL che non ve la faccia venire ma il problema e' il tempo, la Germania ciula nel manico avendo il tempo come alleato.

M: OK

ZAGREBELSKY
Non mi ha convinto.
Le ragioni fondamentali del NO sono proposte in negativo, ipotesi di scarso funzionamento e collegate ad una visione della costituzione che esiste solo nella mente di chi e' dipendente o pensionato dello stato con reddito superiore a 100.000 euro.

M: ZAG è UN POLLO MEDIATICAMENTE PARLANDO

Se il M5S propone il NO per le stesse ragioni di Z. mi pare fuori centro: sta difendendo uno status-quo che non mi sembra abbia dato buona prova di se'.

M: LE RAGIONI POSITIVE DEL NO SONO IMPLICITE NELLA COSTITUZIONE. OCCORRE EVIDENZIARE I DANNI DEL SI', POI NON SI ESCLUDE UNA COSTITUENTE

2011 la vendetta?
Stiamo facendo lo stesso errore del 2011 quando si dava tutti addosso al B. facendo il gioco della Germania e della Francia.
Adesso diamo addosso al governo e fra 10 mesi saremo a piangere sulle decisioni della troika.

M: C'ENTRA NULLA! SI VA CONTRO A CHI, DI VOLTA IN VOLTA, VUOLE GESTIRE LA COSTITUZIONE A SUO USO E CONSUMO DEL MOMENTO

M5S: per me stiamo sbagliando.

M: NON CREDO PROPRIO!

Ciao


Auguri di buon lavoro al Sindaco di Roma Virginia Raggi.
Speriamo che non ci siano altri intoppi, anche se sembra inevitabile che a breve tempo, anche la vicenda Muraro finirà per ledere ulteriormente l'immagine del Movimento.
Un appunto mi sento il dovere di fare alla neo Sindaca.
Non posso più accettare le motivazioni che la Raggi continua a dare sulla vicenda dell'assessore all'ambiente:
"quando leggeremo le carte, prenderemo le decisioni adeguate",
perchè questo sarebbe un atto gravemente lesivo ai Diritti che la Costituzione riconosce alla cittadina Muraro.
Certo, se la Raggi pensa di poter istituire un quarto grado di giudizio, sarebbe stato opportuno restare in un ambito più attinente alla sua precedente attività.

gianfranco chiarello 01.10.16 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo vivendo un ciclo.

Questo è nato nel 1989 (circa ... ma un po prima ... comunque) e generalmente quando un ciclo s'instaura, richiede tempo perchè si esaurisca.

Normalmente tali cicli storici NON tornano mai indietro per volontà umana, bensì per la loro tendenza all'autodistruzione. Ovvero, nascendo con buoni propositi, tali cicli arrancano invece in maniera perlopiù caotica, fintanto che si esauriscono in direzioni alquanto diverse da quelle intraprese all'inizio (i buoni propositi).

Questo pare come se fosse alla frutta ... Ovvero quasi alla fine. Però ricordo che la fine di un ciclo storico non ricalca i tempi dell'uomo ...

Buon appetito a tutti.

arF loF 01.10.16 12:53| 
 |
Rispondi al commento

BANCHE
Il primo sistema per rimetterle in carreggiata e' far ritornare positiva la rendita immobiliare.
Cioe' togliere tutte le tasse sugli immobili senza se e senza ma.
I soldi si prendono ottimizzando la spesa pubblica dal lato degli stipendi (non delle prestazioni ) .
Si tratta di trasferire circa il 1% del PIL dagli stipendi pensioni , vitalizi degli statali alla rendita immobiliare.
Vi fa venire l'orticaria ?
Allora trovate qualche sistema per far rientrare gli NPL che non ve la faccia venire ma il problema e' il tempo , la Germania ciula nel manico avendo il tempo come alleato.

ZAGREBELSKY
Non mi ha convinto.
Le ragioni fondamentali del NO sono proposte in negativo, ipotesi di scarso funzionamento e collegate ad una visione della costituzione che esiste solo nella mente di chi e' dipendente o pensionato dello stato con reddito superiore a 100.000 euro .

Se il M5S propone il NO per le stesse ragioni di Z. mi pare fuori centro: sta difendendo uno status-quo che non mi sembra abbia dato buona prova di se' .

2011 la vendetta ?
Stiamo facendo lo stesso errore del 2011 quando si dava tutti addosso al B. facendo il gioco della Germania e della Francia.
Adesso diamo addosso al governo e fra 10 mesi saremo a piangere sulle decisioni della troika .

M5S: per me stiamo sbagliando.


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 01.10.16 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANDO USCIAMO DALL'EUROPA?................. PRIMA E' E MEGLIO E'

walter tiani, napoli Commentatore certificato 01.10.16 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Dove sono finiti i 360 miliardi ? Paradisi fiscali , scatole cinesi e tutto ciò che i maghi della finanza si inventano per nascondere il maltolto senza escludere puff alla Poggiolini e mattonelle . Noi a pagare sotto le scudisciate di equitalia come se vivessimo normalmente , come se non ci fosse la grave carenza di lavoro che ci attanaglia da decenni ! Mille euro l'anno per l'immondizia , lo stesso per luce e gas e acqua , bolli vari , tiket e tasse di tutti i generi ! Chi guadagna 700 euro al mese è fuori , non può pagare ! Chi non guadagna niente si deve suicidare ? Il tutto mentre i parlamentari sono i più pagati d'Europa e forse del mondo ! Facciamo pena , ingoiamo tutto !


Qualcuno sa se le mattonelle di casa sono al soldo dell'Europa e/o dei banchieri?

arF loF 01.10.16 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Comune di Roma : Assessore MURARO.
Sono un simpatizzante della prima ora anche se, per convinzioni personali, non mi sono mai avvicinato al volontariato ne all'impegno concreto.
Ho solo partecipato emotivamente e, qualche volta, finanziariamente. ( poche in realtà ). Comunque mi ritengo un cittadino normale e onesto che non ha certo ricevuto regali o facilitazioni da nessuno. Un cittadino con le sue debolezze e con la forza della sua onesta.
Mi domando : Ma perchè il M5S non prende le distanze da questa vicenda? Non sto qui a ricordare tutto quello che è accaduto e tutte le notizie che sono apparse. Mi domando : Perchè ??? E'un brutto colpo alle convinzioni di alcuni di noi.
Come si può tacere su una vicenda che denota una parte di vita vissuta alle spalle della comunità ?
Sinceramente non me lo aspettavo ... almeno così presto ... dai vertici del movimento... e per vertici intendo "dal garante", un aperosna che ho sempre ammirato, fina da quel " ... ma se in Cina sono tutti socialisti, a chi rubano ?? ..."
Andrea Rinaldi

Andrea Rinaldi 01.10.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/4vHvzybkqfo

marco ., roma Commentatore certificato 01.10.16 12:05| 
 |
Rispondi al commento

..."Italia..debito pubblico .Classificata al 4 posto tra i paesi più indebiati..
Cause.
Corruzione nella PA e governo
Giustizia inefficiente
Malavita organizzata
Immigrazione incontrollata"

Tony 01.10.16 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ MoVimento 5 Stelle
o chi per esso.

In coerenza con i principi e la finalità del M5S leaderless orizzontale anti delega,
ritengo che i PortaVoce dovrebbero attrezzarsi con uno Strumento di Rete idoneo ad accertare
l’effettiva Voce degli iscritti, ognuno contando uno.

Riguardo al “cocktail micidiale”,

sul tema banche, riterrei appropriata la domanda:

ritenete che le banche siano imprese private e come tali vadano disciplinate, inclusa la procedura fallimentare in caso di insolvenza dell’imprenditore, ovvero, bancarotta semplice, in caso di insolvenza colposa, bancarotta fraudolenta, in caso di insolvenza dolosa ?

SI – NO

Sul tema sovranità monetaria:

ritenete che la riserva aurea appartenga al popolo e vada quindi custodita in una Banca italiana pubblica il cui Dirigente sia eletto dal popolo con il compito di stampare - moneta del popolo italiano - e di gestirla sul territorio nazionale, in base a un programma etico-sociale approvato dal popolo ?

SI – NO

tante stelle, tante nelle notti chiare () Commentatore certificato 01.10.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO ZAGREBELSKY,
HAI LA MIA SOLIDARIETA'!
IERI L'EBETINO GLI MANCAVA DI RISPETTO, FACEVA BATTUTINE, SVIAVA IL DISCORSO, GLI DAVA CONTRO E NON LO FACEVA TERMINARE. VERGOGNOSO.
AL REFERENDUM VOTIAMO TUTTI "NO".
FORZA M5S!

Zampano . Commentatore certificato 01.10.16 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, però scansiamoci seno' il colpo ce lo becchiamo noi, come solito.

giovanni f. Commentatore certificato 01.10.16 11:04| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che i bisogni primari dei cittadini (o di uno stato) debbano essere gestiti dallo stato stesso. anzitutto perche' non si puo' lucrare sui bisogni primari, arrivando addirittura a specularci sopra. e poi perche', gestendo per fare soldi, appunto per lucrare, il privato puo' essere portato a spingersi oltre, a commettere malefatte. soprattutto poi se ci sono leggi che lo tutelano comunque.

siccome le competenze delle banche e', al giorno d'oggi, un bisogno primario del cittadino, queste competenze devono essere gestite dallo stato.

il privato puo' fare quello che vuole, ma mai mettere le mani sulle esigenze basilari della societa' o di un singolo cittadino. altrimenti aspetttiamoci sempre speculazioni, entrate a gamba tesa di lobbies nella vita sociale e politica, e/o ricatti.

carlo 01.10.16 10:57| 
 |
Rispondi al commento

sbaglio o ier sera Zaggy ha detto che noi italiani abbiamo la democrazia più efficiente e democratica del mondo mentre gli inglesi, ( + americani e francesi)sono dei servi ?

e siamo arrivati al terzo premier nominato dal Presidente
se vuole Zaggy può anche non farci votare più cosi ci sentiremo più liberi

ALEX 01.10.16 10:52| 
 |
Rispondi al commento

http://rumoriapiancogno-annaquercia.blogspot.it/2016/10/360-miliardi-di-debiti-bancari-dovute.html
360 miliardi di debiti bancari dovuti alla criminalità politica che non molla,anzi raddoppia la sua nefasta presenza

siamo solo dei pazzi,o siamo europa e allora tutto deve andare insieme,crediti e debiti,oppure ognuno se la veda da se,Europa vuol dire pure mettere mano ad ordinare la parte politica e amministrativa degli stati,ossia se un politico in Germania prende 10.000 euro al mese, metti la Merkel,non capisco perchè in Italia deve prendere 20.000, togli i capi di stato,che ci sta a fare il quirinale,ne metti uno europeo,gli stati uniti sono 50 stati,hanno un presidente, hanno un esercito,hanno gli stati con i governatori, noi ne abbiamo 20 in in Italia a succhiare sangue nostro, se siamo Europa bisogna fare in modo che sia legiferato per tutti eguale e poi perchè un'operaio tedesco prende 2500 euro al mese,mettiamo un metalmeccanico e quello italiano 1500, se poi il costo del cibo è eguale e le tasse pure più costose in Italia,non usciremo mai dal debito messi così, lo capisce pure una massaia,non ci vuole lo scienziato in economia, metti due famiglie che hanno due redditi diversi con spese eguali, quella che prende meno,(l'Italia) non può farcela,noi abbiamo la politica che costa una cifrona,poi c'è la chiesa, cioè è una zavorra, 7 miliardi l'anno, è un succhia sangue,altro che cristo e pietà ci strozza da 1500 anni, a questo aggiungi la casta che ha preso il posto dei nobili, non possiamo farcela, ossia urge che l'Europa sia unita sul serio con leggi e economia, altrimenti è meglio lasciare.

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 01.10.16 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Queste banche piene di buchi non servono più. Inutile tentare di riportarle in vita. Hanno dato i soldi dei risparmiatori, spesso troppo incauti ad affidarli a loro, ad amici e parenti per “attività economiche” folli e senza speranza, probabilmente spesso solo un pretesto per prendere e sperperare i soldi degli altri (vedi caso del cantiere per yatch extralusso di Civitavecchia). Ora si rischia di distruggere la parte di economia che ha cercato di rimanere sana e di vivere con mezzi propri per salvare questi baracconi che continuano e continueranno con la stessa logica di sempre, cioè sbagliando tutti i calcoli (come fosse il ministro dell'economia), facendosi depredare dalle grandi banche d'affari angloamericane (incredibile che per salvare MPS si siano ancora affidati a istituti come Morgan Stanley), aspettando una crescita irrealistica come fanno da decenni, pensando che il paradigma economico ottocentesco sia una verità rivelata, imperituro. Chi ha messo i soldi in queste istituzioni, come chi li ha prestati ad uno stato governato da classi dirigenti corrotte e solo capaci di sbagliare tutte le scelte di politica economica e le previsioni, deve sapere che corre un forte rischio di perderli, è nell'ordine sano delle cose. E non è detto che poi tanto qualcun altro si farà carico della loro insipienza, magari il solito Pantalone. Può darsi che, per una volta, il “giusto” non voglia pagare per il “peccatore”.
Cordiali saluti

Enzo Rossi 01.10.16 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Cominciamo con l'usare le parole in maniera più appropriata SENZA seguire i media di regime:

le banche non hanno SOFFERENZE!
Hanno crediti inesigibili generati per varie motivazioni che non sto qui ad elencare, spesso causati dai loro gravi errori e corruzioni varie nel concedere o meno prestiti.

Le SOFFERENZE le hanno sempre di più i cittadini europei i cui risparmi sono sotto attacco di una finanza globale sempre più vorace e degenerata.
L'Italia in particolare è (o meglio era fino a pochi anni fa)
una nazione ricca di risparmio privato che è ormai risucchiato da questo sistema finanziario criminale.

L'Unione Europea (dietro le belle parole a vanvera) DIFENDE questo sistema malato di finanza speculativa che ci sta trascinando nel baratro.

Non ci sono altre vie per salvarci se non avere il CORAGGIO di USCIRE dall'Unione Europea (di Banche e Multinazionali).
In caso contrario teniamoci il nostro bel cappio al collo e smettiamo di lamentarci.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 01.10.16 09:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche questo mese grande regalo alle banche........ Le pensioni vengono accreditate con valuta 03.10 ed ovvmnt se si preleva oggi o domani, si va "scoperti" di valuta.........

Er caciara ...... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.10.16 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non esistono rivoluzioni senza eccessi. Chi dall'alto del suo comodo pensar bene, volesse una rivoluzione lineare e perfetta, moralmente ineccepibile, praticata da eroi ed anime belle, senza errori e tanto meno violenze, possibilmente non fatta da uomini in carne ed ossa, ma da una schiera di angeli sublimi, invincibili e santi, prenda pure la scorciatoia per il paradiso, ovvero si assida sulla cesta di Aristofane, così guarderà dall'alto.
Per nostra casuale fortuna abbiamo più o meno tutti , in Europa , e dopo i due conflitti mondiali, espunto la violenza dagli orizzonti praticabili, sì che non esisterebbe nemmeno coinvolgimento di masse per un progetto che anche solo parzialmente si richiamasse a mezzi violenti. Anche il M5S, che è antisistema, dichiara che la sua è una rivoluzione "GENTILE": vere dignum et salutare.
Ma questo non significa che possa esistere una rivoluzione mondata da ogni errore, eccesso, e incoerenza.
Lo dico per i tanti amici che non perdono occasione di criticare il M5S. Riflettessero ( che brutto modo di usare il vocativo !!!) su quanto detto alla luce degli esempi storici. Fu senza eccessi l'avvento del Cristianesimo nel mondo antico, la rivoluzione liberale francese , quella di ottobbre in Russia ? E quand'anche prescindessimo dalle violenze inaudite di cui furono capaci, riusciremmo a non vedere gli errori, le contraddizioni , i passi indietro , i compromessi ?
Ora urge o no una rivoluzione a questo punto della Storia a cui siamo giunti ? Se sì a voi la risposta . Ma non dite che non aderite perché avete dei dubbi sul fatto che il capo..... usi una sintassi che non vi piace.

Patrizio Laconi, Cagliari Commentatore certificato 01.10.16 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa state aspettando a mettere nel mirino la Sig.ra MARIA CANNATA che gestisce in maniera incompetente e opaca il debito pubblico con derivati in perdita da anni, questa non dovrebbe stare al tesoro ma in galera !!!

Marcello P. 01.10.16 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna ci sono almeno 20 punti di vantaggio del NO sul Si, ma non per questo si deve dare una mano al Governo.
Mandare a fare un dibattito ad uno spocchioso ed autoreferenziale personaggio, abituato a confrontarsi in convegni dove solo Lui parla e gli altri ascoltano, o al massimo elargiscono salamelecchi, è stato un grave errore, che non deve essere più ripetuto.
Qui non si discute il livello culturale di Zagrebesky, figuriamoci se possiamo mettere in discussione la sua competenza in materia Costituzionale, ma solo l'opportunità di inserirlo in un contesto televisivo, dove i concetti devono essere espressi con estrema sintesi.
Grave è stata l'immagine negativa che Lui ha dato, cioè quella di un Professore che voleva interrogare un suo allievo su specifici argomenti meno noti, ma con lo solo scopo di farlo "cadere".
Aver vissuto per troppo decenni in un limbo, forse non l'ha aiutato a capire le problematiche e la realtà che oggi vivono gli italiani, quindi anche a non capire con quale linguaggio ci si deve approcciare.

gianfranco chiarello 01.10.16 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La miccia è stata accesa da tempo....ora si tratta di attendere l'esplosione!
Di conseguenza non deve scappare nessuno,i responsabili dovranno pagare ,altro che salvabanche!
LADRI!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 01.10.16 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori