Il Blog delle Stelle
La Costituzione è di tutti, non del Pd #iodicono

La Costituzione è di tutti, non del Pd #iodicono

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 155


di Aldo Giannuli

Il Pd dice: "Dopo che si aspettava da 40 anni noi abbiamo fatto questa Riforma." Vero. Ma in che senso?
Questa è un'informazione vera, ma io non ne andrei tanto orgoglioso. Non si tratta di una riforma qualsiasi, si tratta della Costituzione. E la Costituzione per sua natura deve essere condivisa da tutti. Il patto costituzionale è qualcosa in cui tutti si devono riconoscere. Le regole del gioco non le fa un giocatore solo, la Costituzione che ha retto per 70 anni questo paese è stata approvata dal 83% dell'Assemblea Costituente; un'assemblea eletta con metodo proporzionale in elezioni a cui hanno partecipato oltre l'85% degli italiani. Oggi siamo di fronte a una Costituzione che ha dietro un partito che ha avuto il 25% dei voti, con pochi alleati che tutto sommato non superano il 6 - 7%, quindi questa è una Costituzione di minoranza imposta da una minoranza a tutti gli altri.
Si fa passare un precedente gravissimo, per il quale ogni maggioranza occasionale in Parlamento modifica la Costituzione come gli pare. Questa è la fine della Costituzione in quanto idea. Ogni Costituzione diventerà una Costituzione di passaggio che rispecchierà i rapporti di forza di una particolare legislatura. Costituzioni di partito che non potranno che spezzare l'idea di Costituzione come patria comune, in questo senso Renzi ha già fatto un grave danno. Qualsiasi sia l'esito del referendum, -noi auspichiamo la vittoria del No e con larga maggioranza- è però ragionevole che o il sì o il no ottengano un cospicuo risultato non inferiore probabilmente al 30 35%, e quindi avremo spaccato il paese sul tema come la Costituzione. Comunque vada avremo rotto l'idea di un patto di "tutti intorno alla Costituzione". Altrettanto potremmo dire della legge elettorale.

TUTTE LE TAPPE DEL TRENO TOUR #IODICONO

OGGI

CALABRIA

11:00

CROTONE
P.za Pitagora

16:00

LAMEZIA
Corso Giovanni Nicotera

20:00

REGGIO CALABRIA
P.za Castello

20/11/2016

SICILIA

11:00

MESSINA
Piazza Cairoli

19:00

CALTANISSETTA
P.za Garibaldi

21/11/2016

BASILICATA

11:00

POTENZA
Piazza Maffei

CAMPANIA

19:00

NAPOLI
Piazza Dante

22/11/2016

CAMPANIA

11:00

AVELLINO
Fiera Mercato Avellino Via Zoccolari

MOLISE

19:30

CAMPOBASSO
"Mercato coperto" Via Monforte

23/11/2016

CAMPANIA

17:00

CASERTA
Piazza Gramsci (Reggia)

LAZIO

20:30

FROSINONE
Piazza Sacra Famiglia

24/11/2016

SARDEGNA

11:30

SASSARI
Piazza Castello

17:30

CAGLIARI
Piazza del Carmine

25/11/2016

ABRUZZO

18:00

L'AQUILA
Villa Comunale Via Michele Iacobucci
Parco del Castello

26/11/2016

UMBRIA

11:00

TERNI
P.za Solferino

LAZIO

14:00

ROMA
Piazzale San Paolo (fuori le mura)

27/11/2016

UMBRIA

10:30

ORVIETO
P.za della Repubblica

TOSCANA

17:00

AREZZO
P.za San Francesco

20:30

FIRENZE
Piazza Strozzi

29/11/2016

TOSCANA

17:00

LIVORNO
P.za XX Settembre

LIGURIA

20:00

LA SPEZIA
Piazza Cavour (Piazza Mercato)

30/11/2016

EMILIA ROMAGNA

17:00

REGGIO EMILIA
P.za Martiri 7 Luglio

20:00

PIACENZA
Piazza Sant'Antonino

1/12/2016

PIEMONTE

17:00

ALESSANDRIA
Giardini Pubblici - Corso Crimea 67

LIGURIA

20:00

GENOVA
Piazza Matteotti

2/12/2016

LIGURIA

11:00

SAVONA

PIEMONTE

17:00

TORINO
Piazza San Carlo

SCOPRI IL SITO IODICONO.IT



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Nov 2016, 09:16 | Scrivi | Commenti (155) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 155


Tags: Aldo Giannuli, costituzione, pd, riforma costituzionale

Commenti

 

ATTENZIONE!
INCLUSIONE DELL'UNIONE EUROPEA NELL'ART.31 DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE!

Finalmente, per la prima volta nella campagna referendaria, l'On.Calderoli della Lega, nella trasmissione di Mentana "SI e NO" di venerdì 25 novembre, su La7, ha denunciato in TV l'INCLUSIONE DELL'UNIONE EUROPEA NELL'ART.31 DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE!

Al fine di riscuotere un maggior successo nella campagna referendaria, sarebbe opportuno che lo denunciasse anche il M5S.

Il 20 novembre scrivevo la riflessione che segue, alla quale nessuno del M5S ha risposto in modo insoddisfacente.

1-Nessuno dei comitati promotori del NO e neppure il M5S dice che l'art.31
della riforma costituzionale include ufficialmente nel corpo del testo
l'Unione Europea e i vincoli da essa derivanti.

2-Come mai il M5S non ne ha mai parlato nella campagna referendaria, pur
criticando giustamente l'Unione Europea?

3-Invito i cittadini a vigilare su questa grave omissione e invito Grillo e i
responsabili a informare il paese.

Segue il testo dell'art.31

(Modifica dell'articolo 117 della Costituzione).

1. L'articolo 117 della Costituzione è sostituito dal seguente:
Art. 31. La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel
rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento
dell'Unione europea e dagli obblighi internazionali."

Un sincero simpatizzante.

Vito F., roma Commentatore certificato 26.11.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento


Buongiorno
Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito

PS: Non pagare nulla prima della ricezione delvostro prestito, contattare su quest'indirizzo: contact@cplbank.com

franck dupuis, molise Commentatore certificato 24.11.16 11:47| 
 |
Rispondi al commento


Ciao
Aiuto è il miglior modo di
condividendo il suo amore eterno è ciò che ci spinge a mettere vostro
erogazione di prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il dipartimento delle finanze e
economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:agapitojaime7@gmail.com

Carlos suarez, rome Commentatore certificato 23.11.16 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Nel "Manifesto dei Valori" del PD, attualmente in vigore, riporta:
"Il Partito Democratico si impegna a mettere fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza".

Il PD tradisce anche i propri valori, ammesso che li abbia mai avuti.

roberto viscione (il_barbaro), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 22.11.16 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito.

Ecco il sito: http://www.cplbank.com/


franck dupuis, molise Commentatore certificato 22.11.16 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha calpestato la Costituzione per imporci un governo dei nominati per cedere il potere agli eredi doc è una vera Divinità reale che rappresenta i valori reali per poter godere il Paradiso terrestre e non come il Dio immaginario ed i valori effimeri rappresentati da Cristo,Maometto,Confucio,Budda.Proprio per questa cinica e crudele realtà gli unici che possono godere la vita,oltre agli eredi dei politici delle grandi ammucchiate spartitiva affariste che hanno governato le prime due Repubbliche della Colonia Italia,sono i loro sostenitori e chi fa parte del sistema.La cosa più spregevole è il loro crudele cinismo nel perseverare a recitare i soliti teatrini per salvare i loro eredi doc per garantirgli una vita lussuosa da nababbi come hanno fatto loro.Il Referendum per modificare la Costituzione è come la campagna pubblicitaria al sostegno delle Missioni di Pace che sono servite per fare le guerre sotto copertura.La Costituzione è già stata calpestata,aggirata e fatta carta straccia imponendo il segreto di Stato sulle stragi_trucidazioni_rapimenti_catastrofi provocate dalla malapolitica,facendo le guerre sotto copertura Missioni di Pace,sulla Giustizia,sul lavoro_sanità_trasporti_ecc. ...,stravolgendo l'esito del voto popolare contro il finanziamento ai partiti_privatizzazione dell'acqua,immunità e imponendoci governi dei non eletti.Proprio per questa crudele e cinica realtà, il Referendum è solo una maschera illusoria allucinogena usata per salvare gli scranni del potere ai loro eredi per garantirgli una lunga vita lussuosa come hanno avuto loro.

Agostino Nigretti 22.11.16 05:49| 
 |
Rispondi al commento

Le regioni a statuto speciale RESTANO? I residenti all'estero avranno rappresentanti? Penso di no! Quindi il SI a che serve se manteniamo le regioni (sicilia pannoloni sporchi) a statuto speciale? E nessun rappresentante in senato dei residenti all'estero? LA SOLITA FREGATURA DEL BUGIARDONE DI RIGNANO !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 20.11.16 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ VITO FARETINA (02:48|

L’Art. 117 della Costituzione (1948) non poteva certo indicare vincoli legislativi derivanti da un ordinamento comunitario UE che è nato dopo, nel 1993.
Recitava infatti “La Regione emana per le seguenti materie norme legislative - nei limiti dei principi fondamentali stabiliti dalle leggi dello Stato, sempreché le norme stesse non siano in contrasto con l’interesse nazionale e con quello di altre Regioni -"

Fu la riforma Berlusconi del 2001 a introdurre in Costituzione tali vincoli:
Art. 117 - La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali.

Ora, o si ammette un referendum tipo Brexit per uscire dalla UE, oppure i vincoli alla potestà legislativa ci sono, a prescindere dal Si o No alla attuale riforma.

Buongiorno


Pimpa Poppy Commentatore certificato 20.11.16 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

music............. fruttaro'


https://youtu.be/GSJcmg7R0tw

Er caciara ...... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.11.16 10:38| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/websocialtv/videos/vb.1046464682092423/1282450991827123/?type=2&theater

SocialTv Network
"Mi piace" aggiunto alla Pagina · 13 h · ·

Speciale Referendum: Comma NapolitanoTra le pagine della Riforma Costituzionale voluta da Renzi-Boschi-Verdini hanno nascosto queste tre righe che vi sono forse sfuggite. Voterete ancora SI ?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.11.16 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Da oltre un ventennio (a partire dal primo Berlusconi) ci hanno propinato tesi sulla importanza della governabilità di questo Paese. Sono stanco di dover subire per anni personaggi che già dopo i fatidici 100 giorni svelavano la loro incompetenza e inadeguatezza morale. All'Università studiavo nei testi che il sistema migliore di rappresentatività per la democrazia è quello proporzionale. Passando per premi di maggioranza e sistemi maggioritari oggi ci troviamo di fronte a una riforma che toglie ulteriore sovranità al primo organo costituzionale: i cittadini, senza risolvere il vero male di questo Paese. Preferisco che i Governi cadano due o tre volte l'anno che subire per anni un potere prepotente. La soluzione concreta è togliere la possibilità di fare un mestiere della politica: bassi riconoscimenti economici, impossibilità di ricoprire più cariche, impossibilità di ripresentarsi a qualsiasi carica dopo un periodo di 10 anni al massimo. In tal caso la selezione naturale naturale darwiniana dei migliori moralizzarebbe questo Paese.

Davide Calì 20.11.16 09:56| 
 |
Rispondi al commento

con il no il fiorentino se ne va senza se e senza ma.

il grillino doc 20.11.16 09:35| 
 |
Rispondi al commento

AL PD e a Renzi questa riforma gliela chiede l'Europa...loro, i pdinni,con i gironlisti leccaculo al seguito, non capiscono un cazzo ne di riforme, ne di economia...sono solamente gli emissari dell'Europa in Italia a 20.000 euri mensili.. Il PD non ha mai infatti avuto un'identità politica...loro sono gli esecutori politici in Italia della commissione europea.,,
naturalmente le parole del cazzaro contro l'Europa in questi giorni è solo una manfrina elettorale..
Che schultz o un juncker debbano dettare legge in Italia, utilizzando il cazzaro e quattro gallinacce a lui vicine a me dà terribilmente fastidio..e penso sia ora di finirla..
L'altra faccia della medaglia sono poi i 5 stelle, esperti nel farsi male da soli e darsi la zappa sui piedi..a cominciare dal candidato premier, di fatto, Di Maio..persona in gamba e da ammirare, ma per fare il premier forse ci vuole qualche qualità in più...ma di questo ne riparliamo dopo il referendum..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 20.11.16 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Accozzaglia è quella che va da Pera a Casini,
la vera restaurazione...


Francesco Greco

Francesco Greco 20.11.16 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Il GOVERNO PD :: Già cominciano con i BROGLI !!
denuncia di Edoardo Livolsi,
italiano residente a Praga che, dopo aver votato per il referendum, ha "" per errore""... ricevuto un altro plico elettorale dall'Ambasciata d'Italia con tutto il materiale necessario.
Broglieranno peggio di come hanno brobliato alle Elezioni EUROPEE !!!
... Aiutooo!!

Lino Viotti Commentatore certificato 20.11.16 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mese di maggio avevo previsto la vitoria della Brexit, la vittoria di Trump negli USA e la facile vittoria del NO (almeno 15 punti di distacco) al Referendum italiano.
Ad oggi, devo ritenere che la forbice con il SI, sia ulteriormente aumentata.
Detto questo, fino a quando Berlusconi resterà al centro della politica del centro destra, e ritenendo estremamente gonfiati i sondaggi del M5S, se si andasse al voto nei primi mesi del 2017, non vedo avversari competitivi per il PD di Renzi.
In considerazione di ciò, se il M5S continuerà a percorrere politiche ambigue sull'Unione Europea e sull'immigrazione, finirà per diventare il più comodo dei tappetini per Matteo Renzi.
Certo ho fortemente approvato il passo in avanti di Beppe Grillo, ma davanti alla situazione attuale (nessuna struttura e nessun vertice), è facilmente ipotizzabile che dopo le prossime elezioni politiche, i parlamentari lo rimetteranno di nuovo nell'angolo.

gianfranco chiarello 20.11.16 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Vota SI per il Mafioso
Vota SI per vivere in una repubblica Mafiosa
Vota SI per non contare più niente


Buona Mafia a Tutti!

Mario 20.11.16 07:04| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo,delle maggioranze:
Le esprimo seri dubbi sui calcoli delle MAGGIORANZE anche nel pur eccellente testo COSTITUZIONALE promulgata dal capo provvisorio statale sulla edizione straordinaria della gazzetta ufficiale n°298 del 27 dicembre 1947 della NON ancora Rexpvblica,sorvolo poi sulla "interpretazione" degli articoli inerenti i regolamenti camerali...Quel testo NON autorizza ASSOLUTAMENTE modalità sul punto DIFFERENTI fra le due camerette...,saluti et cordialità da roma.
dato in ROMA il 20 XI 20(omissis)16 alle ore 11:01:001

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 20.11.16 07:00| 
 |
Rispondi al commento

Il tuo commento:
" ATTENZIONE!
INCLUSIONE DELL'UNIONE EUROPEA NELL'ART.31 DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE!

1-Nessuno dei comitati promotori del NO e neppure il M5S dice che l'art.31
della riforma costituzionale include ufficialmente nel corpo del testo
l'Unione Europea e i vincoli da essa derivanti.
2-Come mai il M5S non ne ha mai parlato nella campagna referendaria, pur
criticando giustamente l'Unione Europea?
3-Invito i cittadini a vigilare su questa grave omissione e invito Grillo e i
responsabili a informare il paese.

Segue il testo dell'art.31
Art. 31.
(Modifica dell'articolo 117 della Costituzione).

1. L'articolo 117 della Costituzione è sostituito dal seguente:
La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel
rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento
dell'Unione europea e dagli obblighi internazionali."

Vito F., roma Commentatore certificato 20.11.16 03:09| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!
INCLUSIONE DELL'UNIONE EUROPEA NELL'ART.31 DELLA RIFORMA COSTITUZIONALE!

-Nessuno dei comitati promotori del NO e neppure il M5S dice che l'art.31 della riforma costituzionale include ufficialmente nel corpo del testo l'UE i vincoli da essa derivanti.
-Come mai il M5S non ne ha mai parlato nella campagna referendaria, pur criticando giustamente l'Unioione Europea?
Invito i cittadini a vigilare su questa grave omissione e invito Grillo e i responsabili a informare il paese.

Segue il testo dell'art.31
Art. 31.
(Modifica dell'articolo 117 della Costituzione).

1. L'articolo 117 della Costituzione è sostituito dal seguente:
La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall'ordinamento dell'Unione europea e dagli obblighi internazionali.

VITO FARETINA 20.11.16 02:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3

Tale presupposto discriminatorio fu conseguenza della riforma agraria del 1906, che consentiva l’assegnazione delle terre ai contadini, ma solo dietro pagamento di un tributo. In tal modo i contadini poveri diventarono ancora più poveri, mentre quelli in grado di riscattare del terreno si trasformarono in benestanti possidenti. Lenin cercò di correggere la discrasia concedendo delle terre anche ai kombédi. Alla sua morte, però, prese corpo la politica repressiva di Lev Trotskij, che riteneva i kulaki una minaccia per i princìpi comunisti, in virtù della loro condizione privilegiata. Con Stalin si arrivò al genocidio vero e proprio, iniziato nel 1929, dopo un periodo in cui il dittatore sembrava addirittura sostenere le tesi di Bucharin, che auspicava “l’arricchimento dei contadini”, ritenendo l’agricoltura fondamentale per lo sviluppo economico dell’URSS. Stalin cambiò ben presto idea (anche se è più lecito ritenere che il suo pensiero fosse analogo a quello di Trotskij e mistificato per mantenere saldo il distacco con il suo principale avversario interno, che farà poi assassinare in Messico) e attuò un piano di collettivizzazione forzata delle terre, con lo scopo precipuo di trasferire risorse dall’agricoltura all’industria. I kulaki furono colpiti duramente da tali provvedimenti e iniziarono un’azione di protesta e di boicottaggio della politica staliniana. Mal gliene colse. Stalin approfittò dell’occasione non solo per sterminare i dissidenti, ma per realizzare un altro suo proposito (che poi avrebbe attuato anche in Polonia), ossia distruggere il carattere nazionale del popolo ucraino, estendendo, di fatto, le atrocità repressive contro tutti.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.11.16 01:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2

Il genocidio di cui parlo in questo articolo è quello perpetrato da Stalin, in Ucraina, dal 1929 al 1933: “holodomor”, ossia “infliggere la morte attraverso la fame”.
Non tragga in inganno il titolo: vi furono anche deportazioni, omicidi, esecuzioni, massacri atroci. In totale, sia pure nell’immancabile balletto delle cifre che vede contrapporsi diversi studiosi, è lecito ritenere che in cinque anni furono oltre cinque milioni le vittime della ferocia staliniana. Questo è il numero più accreditato, da citare per dovere di cronaca. Devo precisare tuttavia, che appartengo a una schiera di analisti, minoritaria, che sostiene altre tesi e indica ben altre cifre: circa dieci milioni di vittime, inserendo, quindi, anche quelle perite negli anni successivi al 1933 a causa delle angherie subite, che non figurano nel computo ufficiale del genocidio. E’ appena il caso di citare, poi, cosa abbia rappresentato siffatto sterminio sotto il profilo delle nascite: almeno 3 milioni di bimbi mai nati. Ma procediamo con ordine.

L’Ucraina, come noto, diviene parte integrante dell’URSS nel 1922. Nel 19° secolo, quando il territorio faceva parte per metà dell’impero russo e per metà di quello austro-ungarico, divenne il “granaio d’Europa”. Il processo di russificazione, già avviato ai tempi dello Zar, fu portato alle estreme conseguenze dopo la fine dell’impero austro-ungarico e la completa annessione del paese. I contadini dell’Ucraina, chiamati kulaki, possedevano grandi appezzamenti di terreno, erano benestanti e potevano utilizzare mezzadri scegliendoli tra i contadini poveri: i kombèdy. Gli utili conseguiti consentivano ai kulaki una vita più che dignitosa, del tutto incomparabile a quella dei kombèdy, intrisa di stenti e sofferenze.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.11.16 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Holodomar, il ricordo dello sterminio "per fame" consumato da Stalin in Ucraina

1

Che la storia del mondo debba essere riscritta, è un dato di fatto. Da un lato vanno corrette con un metro più obiettivo le pagine ben note, tramandate con una mistificazione che dura, nei casi più estremi, da millenni; dall’altro vanno rivelate le pagine oscure, quelle antiche e quelle recenti, occultate per i più svariati motivi, non ultimi quelli ancorati alla cinica “ragion di stato”, che sempre privilegia gli equilibri malsani. E’ quanto accaduto, per esempio, con le “foibe”, artatamente dimenticate per non urtare Tito; con il “genocidio armeno”, del quale non si parla come si dovrebbe per non far arrabbiare i turchi e in particolare il suo attuale leader; con il massacro della classe dirigente polacca, occultato per non far dispiacere il prezioso alleato russo nella lotta al nazi-fascismo; con le tante repressioni dei dittatorelli del Sud America, che essendo stati “amici” degli “amici” vanno lasciati in pace, nonostante si fossero macchiati di crimini orrendi. (Provate a trovare, per esempio, il film “La rivoluzione delle farfalle” e il romanzo da cui è tratto, “Il tempo delle farfalle”, e poi ditemi se vi siete riusciti: si narrano le vicende delle vittime di Trujllo, dittatore della Repubblica Dominicana e fantoccio degli USA).

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.11.16 00:59| 
 |
Rispondi al commento

« Evviva ho un sacco di tempo
evviva i tuoi occhi brillano
e sei qui a fianco a me
adoro il passare del tempo
mai per il denaro
sempre per l’amore
copriti e dimmi buonanotte, buonanotte ».

da: Dev’essere questo il posto – Teste Parlanti

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 20.11.16 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

« Ci sono molti modi di morire, il peggiore è rimanendo vivi ».

(Padre di Cheyenne)

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 20.11.16 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Chi vota SI è un gran pehoro

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.11.16 00:53| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/lz0rBGH79PY

Chiarimenti sul voto italiani all' estero.
Bella storia .

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 20.11.16 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Voterò NO tappandomi il naso.

Franco Mas 20.11.16 00:10| 
 |
Rispondi al commento

ho visto bene? er bomba ha fatto vede de ave' rimesso la bandiera dell'ue?.... chissa' che cazziatoni javranno fatto quelli de brussel...
quello se' cacato sotto e ha fatto dietro front

Er caciara ...... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.11.16 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Sentite questo Grillino:

https://youtu.be/j23WBGr9AVY

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.11.16 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI ancora crede al Mafioso è un coglione.

Sant'oro alla fine hai scoperto il tuo vero volto.....robinù e tutto il resto che produci ficcatelo pure là dove sai.


Buona Mafia a Tutti!

Mario 19.11.16 21:00| 
 |
Rispondi al commento

https://caveasinus.wordpress.com/2016/10/25/i-tombaroli/

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 19.11.16 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Il senato lo vogliono imbavagliare il popolo lo vogliono intimorire non lo permetteremo avete poco tempo prima che il tentativo di inbavagliare la costituzione vi si rivoltera contro no fino alla morte come i partigiani.
O bella ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Della Nina Eugenio 19.11.16 20:40| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/FwLcsXmQCp8

Ah, a proposito..
' Sera.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 19.11.16 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Voi credete veramente che l'invio di militari nelle strade delle maggiori città sia per contrastare la criminalità comune?

Pensateci bene!

Se così fosse sarebbe una ammissione esplicita che non sono in grado di garantire minimamente la sicurezza senza l'ausilio dei militari e quindi sarebbe l'ammissione della loro completa utilità. Tanto varrebbe cedere il governo ai militari.

Con i soldati nelle strade vogliono soltanto abituare i cittadini alla vista dei militari, in attesa di eventi drammatici, in cui sarà richiesto l'intervento dei militari, magari proprio quelli della Eurogendfor

http://www.senzasoste.it/istituzioni-totali/eurogendfor-la-nuova-polizia-europea-con-poteri-illimitati


https://it.wikipedia.org/wiki/Forze_armate_dell'Unione_europea


Basta mettere in fila le mosse:
Sx del partito , sacrificabile.
Tutti social - democratici i rimanenti.
Sguardo ammiccante alla dx più prossima, parte della quale è già in combutta col manutengolo.
Grande ammasso di gruppi ambidestri , mossi da forza centripeta.
Ecco la balena bianca 2 , che ha dominato la scena per una decina di lustri . Non vi è cenno all' ipotesi alternanza. Non si inventa niente nella politica tradizionale e consociativa. Solo il NO interrompe questo piano sciagurato.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 19.11.16 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che mi sconvolge moltissimo è l'inserimento dell'Unione Europea nella nuova Costituzione, subordinando l'azione legislativa del Parlamento e la sovranità del popolo italiano alle direttive europee.
Che io sappia questa regola non è stata inserita in nessuna Costituzione degli altri Paesi UE.
Perchè noi italiani ci premuriamo di inserirla comportandoci ancora una volta da servi e lacchè ?
Questa non è solo cessione di sovranità, questo è asservimento totale ai voleri di Bruxelles.
Ringraziamo per questo : Napolitano, Renzi, Boschi, Verdini ... etc.
Traditori della Patria e della Costituzione.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 19.11.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Bomba:
"...contro di me un'accozzaglia per il No..."
E' da querelare?

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 19.11.16 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La nostra fortuna è che piu renzi chiede un voto per il si piu il No cresce quasi in progressione geometrica ..potremmo dire che la presenza di renzi è inversamente proporzionale al voto del si.. piu renzi va davanti alla Tv e meno consensi prende il si putroppo le "cialtronerie renziane stanno irrimediabilmente scassano il sistema economico e politico Italiano


Un cittadino all'estero ci spiega la truffa di renzi:
http://www.la-cosa.it/2016/11/18/cittadino-italiano-allestero-ci-spiega-la-truffa-di-matteo-renzi/

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 19.11.16 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Se andate a recuperare gli scritti Di Federico Caffè
Riuscite a comprendere l'equazione
Chi vota si accetta la schiavitu del sistema finanziario

Rimane comunque la certezza che non potrà durare ancora molto. Perché è già in fase di cannibalizzazione
La nostra penisola ormai con questi politici al potere arranca sempre un passo in ritardo sugli eventi
Spalancano le persiane quando il sole è tramontato

Rosa Anna 19.11.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento


Chi comprerebbe un'auto usata dal mm ? Oltre a una buona oratoria e un'arrivismo sfrenato non ha nulla . Ha intrigato massicciamente per arrivare alla poltrona di pdc guidato da esperti italiani e esteri . Una volta al potere ha riempito di grana le banche e nelle banche è rimasto invischiato . Ci ha imbottito di tasse e promesse mai mantenute mettendo i suoi amici in tutti i posti chiave e ricorrendo a nuovi amichetti tipo Alfano e Verdini per puntellare il suo governo illegale ! A costui non si può far cambiare neanche l'etichetta sul citofono , altro che costituzione !

vincenzodigiorgio 19.11.16 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma se gli italiani hanno cose ben più importanti a cui pensare, perché andare in giro x l' Italia e all' estero a parlare di referendum e non per le suddette cose + importanti ??

roberto cornali 19.11.16 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Ho unn idea di riforma:...prendiamo i consiglieri comunali....li scelgo io e gli facciamo fare i deputati....insieme ad un po di prefetti.....😀😁😉😃😂

Giovanni Crinò 19.11.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento


Ho consumato tutte le parole
Resto in attesa degli eventi

Qualsiasi cosa si dica
Quando la costituzione diventa incomprensibile alle persone semplici non serve più a nessuno
I Padri costituenti lo sapevano molto bene
Lo stravolgimento di alcuni articoli come il 70 è semplicemente mostruoso
Sarebbe sufficiente questo per far intuire ai cittadini che sono nel dubbio di votare NO

Non andare a votare il 4 dicembre equivale a rinunciare ai diritti di cittadinanza
Ditelo a chiunque incontrate
p.s.
Sono convinta che è stato fatto di proposito per confondere le persone semplici immischiare il voto referendario sulla costituzione con la politica. Molti riterranno ininfluente votare


Rosa Anna 19.11.16 18:10| 
 |
Rispondi al commento

il mio commento delle 12,54 pone una domanda, c'è qlc che risponde ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 19.11.16 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perché tra i 40 e più articoli modificati dalla "bandalarga" non c'è per esempio il vincolo di mandato? Oppure che tutti i condannati vengano espulsi dalle due camere senza indennizzi e vitalizi? Perché non hanno previsto che gli esiti espressi dai cittadini mediante referendum vengano rispettati e applicati senza inganni come per il finanziamento dei partito, acqua pubblica ecc...?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 19.11.16 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Infatti non è una riforma ma come dice Giorgio Cremaschi questa è una controriforma!!

Domenico Cornacchia 19.11.16 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Scandalo firme false:
Nel M5S regna stupore e confusione-Tra i Parlamentari nazionali del M5S c'è tenzione sull' ipotesi dimissioni "Grillo sapeva non può dare lezioni di moralità"
I Pidioti questi problemi non se li pongono, loro comunque vada e qualunque reato commettano non si dimetteranno mai
W il M5S

Aldo S Commentatore certificato 19.11.16 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Non sono daccordo, basta votare NO e dare due messaggi uno che la costituzione votata dall'83% dell'85%...ecc è ancora quella in cui ci ritroviamo, due che non si cambia la costituzione a maggioranza proprio perche altrimenti "ogni maggioranza" potrebbe essere tentata di farsi una costituzione su misura.
BASTA UN VOTO NO .

andrea cannelli 19.11.16 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Perché tra quelli che sostengono il no non si parla del fatto che la modifica del titolo v va nella direzione di spianare la strada alle privatizzazioni dei beni più importanti come l'acqua, l'energia? Il Titolo V è l'aspetto fondamentale di questo referendum...in questo modo il governo non avrebbe intralci e mano libera nei settori fondamentali che valgono tantissimi miliardi. Inoltre il senato si occuperà dell'attuazione delle leggi europee, la corte costituzionale sarà nelle mani del governo, l'unica che può mettere bocca sulla leggi comunitarie, l'unica che può bloccare leggi europee che vanno contro l'interesse del popolo italiano...se passa il sì avremo il primo passo verso lo smantellamento della nostra Costituzione, dei principi fondamentali della prima parte che non hanno potuto toccare perché non si può...in realtà il primo passo l'hanno fatto con l'introduzione del pareggio di bilancio...attenzione in tanti punti si parla di Europa, per favore dobbiamo votare no, dopo sarà difficile ritornare indietro...i due presupposti per ripensare un futuro diverso sono l'uscita dalla Nato e dall'eurozona, il ritorno alla nostra moneta con decisione e senza paura

dario 19.11.16 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha riscritto la nuova Costituzione? gente pulita? non mi pare, ma noi Italiani siamo quel popolo che alza le spalle se all'interno delle Istituzioni ci sono indagati,corrotti e lestofanti e gli lasciamo pure decidere (a gente che non merita nel modo più assoluto la fiducia) la nuova Costituzione.Bel popolo che siamo,che gira la testa dall'altra parte e concede a questa gente di avere in mano il Paese!Bell'esempio per i nostri figli e le nuove generazioni che grazie al cielo si stanno svegliando perchè vogliono un mondo più vero e privo di gente che per fare i propri interessi ha ridotto in povertà milioni di persone.IOVOTONO per principio!

Paola L., Verona Commentatore certificato 19.11.16 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi pare che quando qualcuno non condivide le regole di un gioco, chiunque le abbia decise,
o espone un metodo alternativo di gioco e convince i giocatori a giocare con quello,
oppure lascia il tavolo di gioco.

Fuori di metafora,
o il M5S Testimonia -in modo convincente-
la Democrazia Diretta anti delega uno vale uno,
metodo con cui i cittadini possono rivoluzionare la regola Costituzionale della delega,
“oppure a casa ci deve andare chi ha provato a fare la rivoluzione senza riuscirci. In mezzo non c’è niente”

Buonasera.

Pimpa Poppy Commentatore certificato 19.11.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Infatti per la sua natura qualsiasi Costituzione deve esprimere il sentimento comune di un popolo, non può' essere ridotta a strumento di potere di una minoranza e neanche di una maggioranza. Perciò' il referendum deve essere un reset di tutte le cavolaie che si sono scritte e dette. Solo così' si eviterà' una guerra costituzionale in cui ogni maggioranza vuole piantare la sua bandiera. E comunque si si vuole procedere a una seria riforma della Costituzione bisogna eleggere un Parlamento costituente con il sistema proporzionale puro, come fu appunto per l'Assemblea costituente. La legge elettorale per far questo esiste gia', l'ha indicata la Corte Costituzionale.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.11.16 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che gli americani si siano stufati di farsi comandare dalle "elite" che sono prodighe di buoni consigli per il popoplo pur di continuare a fare gli affari loro (a scapito del popolo).

Gli europei sembra siano sulla stessa strada.
E gli italiani?
Ho buone speranze.

giorgio peruffo Commentatore certificato 19.11.16 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Per una politica seria ed efficace non serve cambiare la Costituzione , bensì il Governo


Consentitemi questo link che contiene un articolo interessante. Chiedo al gentile valutatore di pubblicarlo. Grazie.

http://www.gabributtazzo.com/referendum-italia-si-italia-no-la-terra-dei-cachi/

GIUSEPPE MONTANARO 19.11.16 14:56| 
 |
Rispondi al commento

consentitemi questo articolo. interessante. Grazie

GIUSEPPE MONTANARO 19.11.16 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Al Sud vince il No.
Con de Luca di più.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.11.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Draghi alla commemorazione di Ciampi:

"Uno stile di comando deve avere lealtà e rispetto per tutti."

"Un governo è forte se è legittimato sul piano elettorale". (Tipo Monti, Letta o Renzi?)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.11.16 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Bene se vince il no, poco male se vince il si...
Da ormai prima dell'estate, ci stiamo arrovellando su una riforma, se si, se no, che non ha senso...
La differenza, come al solito, la fa chi va al governo del paese, non certo con quale sistema istituzionale o elettorale che cmq, va detto, aiuta..
Si potrebbe addirittura vivere sotto dittatura, se chi governa fosse una persona in gamba dedita all'interesse collettivo e della sua gente..
Strano, anzi, che nella storia, tutti i dittatori siano stati dei malati di mente, egoisti,carnefici, assassini..
Detto questo, se Renzi perde, benissimo, un manrovescio nei denti a quel tizio là che rompe ogni sera in televisione, ben venga..se vince Renzi..poco male..non è che con questo nuovo sistema istituzionale che avremo novità in futuro..
Intanto noi dei 5 stelle, bontà nostra, ci affidiamo ancora e di fatto ad un certo Di Maio..
Ragazzo in gamba e da ammirare (si taglia lo stipendio)certo, ma, non sa leggere le e-mail ( e per questo andava espulso immediatamente)e temo che per il governo del paese ci voglia qualche qualità in più..anche a livello di semplice immagine..i 5 stelle, a quanto pare, tra tanti portavoce eletti, non hanno di meglio....peccato, un'altra decina d'anni di occasioni/elezioni perse ci aspettano ( se abbiamo la fortuna di campare)..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.11.16 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La democrazia ha un punto debole: sembra che sia l’elettore.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.11.16 14:36| 
 |
Rispondi al commento

SANTORO E I CENTO MILA
io sono stato uno di quei fessi che gli ha dato i soldi per le trasmissioni fuori dal circuito televisivo.
Il giornalista Campano è da subito contro i 5 stelle e perciò piace al fiorentino e lo fa tornare in televisione.
A Santò a ridamme i sordi!!

giovanni ., Roma Commentatore certificato 19.11.16 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi a RAInews24, un servizio VERGOGNOSO, sulla campagna elettorale del bomba. Hanno tranquillamente fatto il sevizio con tanto di ripresa, dicendo chiaramente che era un comizio per il si. Ma la par condicio, non viene mai rispettata?
Ricordiamoci dopo il referendum, e quando sarà ora di mettere mano alle questioni su RAI ed informazione, di tutte le porcate fatte da questi.

adriano 19.11.16 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Sette agenti feriti , un paio di stupri ( ormai quasi mai denunciati ) , 3-4 cento risse e pestaggi , un centinaio di rapine , una decina di tonnellate di deiezioni e 12 ettolitri di urina , duemila kg di droga i tipi e diecimila pasti buttati per terra . Ecco la boldrinacea nuova cultura a cui fare riferimento !

vincenzodigiorgio 19.11.16 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

due note:
1- il PD ha prodotto (con quali soldi?) milioni di opuscoli consegnati agli italiani all'estero per convincerli a votare SI.

2- la riforma concepita dal MM & company nasconde l'inganno più sordido della storia repubblicana, non solo per concentrare il 100% dei poteri al Premier, ma quello di non dare la possibilità a nessun altro movimento politico, anche dopo elezioni vinte di poter governare democraticamente il Paese, il trucco si nasconde nella finta abolizione del Senato trasformato in roccaforte e dominio delle forze locali prevalentemente nelle disponibilità della sinistra, cioè dell'attuale PD che ha un radicamento storico e capillare sul territorio ereditato dall'ex PCI, il nuovo Senato avrà facoltà di giudicare bocciare e veto verso le proposte del Parlamento in alcune materie non ancora definite bene!!! Quindi potrà rallentare e ostacolare le procedure legislative del Governo/Parlamento molto più dell'attuale bicameralismo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 19.11.16 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo salutato mani pulite come l'inizio di una nuova era , e l'abbiamo preso in quel posto . Abbiamo fatto carte false per non far governare l'ultimo pdc legittimo , e l'abbiamo ripreso in quel posto . Non ci vogliamo alleare con nessuno e ................ ! Assicuriamo l'immunità a Berlusconi e con lui , Salvini , Meloni e chiunque altro ci stia andiamo a nuove elezioni ! Non sarà un esempio di morale ma ci permetterebbe di escindere il tumore pd .

vincenzodigiorgio 19.11.16 13:28| 
 |
Rispondi al commento

I PDuisti, i Renzusconi , i Grubemberg, i Montlateral, i JP Napolan, ed i loro lobotomizzati e sodomiti seguaci, tengano giù le mani dalla ns Costituzione!!
Imparino invece a seguirLa e rispettarLa, solo così questo ns Paese vedrà subito risorgere la speranza in un futuro migliore per i suoi figli.
NOxit per aprire al nuovo !!

Fasog Gi 19.11.16 13:25| 
 |
Rispondi al commento

La costituzione è morta. E' triste pensare come, con il passare del tempo ci si allontana sempre più dal vero significato di questa parola.

Oroscopo Del Giorno, Roma Commentatore certificato 19.11.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento

E' molto chiaro quello che è avvenuto in questi anni per arrivare a un referendum costituzionale. Come Lei dice ,tra le righe , egregio professore, questo paese è arrivato al capolinea .Un partito come il Pd ,senza più amina e corpo ,è diventato una accozzaglia di personaggi disposti a far prostituire le loro madri pur di sopravvivere sia alla loro conservazione che dei loro sponsor untuosi .

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 19.11.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Il mm non è uno stupido e se ha intrapreso questa strada avrà le sue ragioni . Che il si non abbia alcuna speranza di vittoria è sicuro , quindi perchè impegolarsi in una iniziativa perdente e legarci anche il suo futuro politico ? Sarebbe assurdo se non si dimettesse , ma non mi sorprenderebbe vista la caratura morale dell'individuo che sta rivoluzionando la politica italiana . Meglio , sta eliminando la politica che è un insieme di regole che guidano una nazione , senza regole c'è solo il caos con le conseguenze nefaste che tutti sappiamo .

vincenzodigiorgio 19.11.16 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Pochi forse hanno riflettuto sul fatto che è possibile che la riforma della Costituzione sia stata tanto discussa solo per accontentare chi(Chi?) dall'estero la sollecitava. La classe politica italiana ha obbedito alla richiesta ma non ha mai avuto la volontà di modificare realmente la Costituzione, come le varie Commissioni hanno dimostrato. Perchè ? Forse perchè avevano ancora una propria autonomia di ragionamento e ben sapevano che non bisogna obbedire per forza ad ordini/suggerimenti che sono contro l'interesse della Nazione.
Poi arrivò il Divorzio tra Banca di Italia Ministero del Tesoro con il risultato che lo Stato Italiano non aveva più la sicurezza che i Titoli del Debito Pubblico Italiano sarebbero stati comprati; il cosidetto "mercato" (i grandi gruppi finanziari e bancari), senza la concorrenza della Banca d'Italia, avevano per questa via il potere di decidere/determinare/imporre il tasso di interesse dei Titoli di Stato. Ed è attraverso gli alti tassi di interesse che il Debito Pubblico si è auto alimentato con incrementi esponenziali.
Ricordiamoci che l'avvento di Monti prima e del Fiorentino poi sono avvenuti sull'onda dell'esplosione sia del Debito Privato sia di quello Pubblico. A questo sommiamo un sistema Fiscale penalizzante per le imprese italiane.
Il Debito è stato causato.
L'Euro è stato un errore, nelle condizioni finanziarie e fiscali in cui si trovava l'Italia.
Le tasse sono così alte solo per garantire ai creditori del Debito Pubblico un flusso costante di interesse e capitale, non per elargire servizi pubblici efficienti agli Italiani.
Forzare l'adozione di riforme non è la soluzione dei problemi ma il tentativo estremo di ingabbiare il debitore.
Non bisogna pensare che coloro che nel passato non hanno approvato la Riforma della Costituzione siano stati solo degli incapaci e degli inetti.....Magari bisognerebbe prendersi la pazienza di leggere con occhi diversi e intelligenza più acuta gli eventi del passato.

Josef 19.11.16 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Se vince il SI ed il M5S vincerà le prossime elezioni alla CAMERA,...ma al SENATO che potere avrà ?

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 19.11.16 12:54| 
 |
Rispondi al commento

IMPRESENTABILI

Ho ascoltato il discorso del "governatore" della Campania De Luca,quello fatto a porte chiuse con sindaci e consiglieri della mia regione.
Non c'è alcun riferimento al merito del referendum ma una amara rivelazione del clientelismo più becero e deleterio della politica nostrana,superando di gran lunga il demagogismo e il politichese dei vecchi volponi targati DC.
Impresentabile il governatore,impresentabili sindaci e consiglieri,impresentabile la rappresentatività della mia regione,gli stessi che con la vittoria del SI andrebbero ad imbrattare il nostro senato svilito della componente bicamerale e trasformato in un parcheggio della peggiore amalgama del clientelismo e del localismo regionale.
Impresentabili perchè rappresentanza della parte peggiore di noi,della strafottenza nei confronti del vero impegno politico,anima buia del nostro disinteresse,il trionfo dell'arroganza e della saccenza acquisita con anni di soprusi e violazione dei diritti costituzionali dando in cambio spiccioli e bricioli di pane al popolo disoccupato e miserabile.
Non è il mio governatore,non sono i miei sindaci colpevoli della stessa omertà,dello stesso silenzio,delle stesse mancanze verso i propri elettori trasformati in carne da voto solo per legalizzare una classe politica e dirigente impegnata a scalare il potere piuttosto che ad amministrare onestamente la propria comunità.
Impresentabile è chi tace e acconsente,chi partecipa ai giochi delle pacche sulle spalle,chi si allinea con la coscienza che gli rimorde,chi prende in giro un elettore promettendo il nulla.
Impresentabile è chi non vede quello che accade sotto i propri occhi,colui che non si accorge dello smarrimento del popolo,del degrado sociale,della mancanza di educazione dei nostri figli colpevoli solo di assistere allo spettacolo indegno che ogni giorno la politica gli offre.
I soldi non rappresentano in nessun caso la soluzione dei nostri mali,sono solo palliativo del nostro vuoto spirituale.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 19.11.16 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto è, che questa votazione
creerà il presupposto per poi dire ai 5Stelle;
quando al potere vorranno ridimensionare
come da programma il Senato ed i costi della politica,
che era contro la proposta odierna del PD!
E' SOLO UNA TRUFFA!
Cosi potranno sottolineare l'incoerenza dei 5Stelle.

Ma la magiatoia è finita!
I 5Stelle spiegeranno che è il modo
con cui si fanno le cose
l'obbrobrio di questa proposta!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.11.16 12:13| 
 |
Rispondi al commento

mi suona bene:al 99% delle persone per stare meglio servono vincoli borsistici,valutari e doganali

https://www.youtube.com/watch?v=e0RdN5g2vJ4&feature=youtu.be

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.11.16 12:09| 
 |
Rispondi al commento

@ Prof. Giannuli,
se è vero che repetita iuvant, mi permetto di insistere per una sua opinione su questa contro proposta di riforma del Titolo Quinto, che posterò su Rousseau appena sarà possibile.

- Italia Federazione di Regioni - Europa Confederazione di Stati -

Tenendo ben presenti i “doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”

1) I cittadini di ciascuna Regione decidono direttamente sull’ammontare del gettito fiscale regionale e su come vadano reperite e investite tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli -extra locali- nazionali o sovra nazionali, che li coinvolgono.

2) Per il coordinamento degli interventi -extra locali-
ognuna delle 20 Regioni elegge da 2 a 5 Portavoce regionali (in proporzione ai suoi abitanti) per un totale di 80 Portavoce.
Ciascuno candidato Portavoce si presenta alle elezioni nella propria Regione, affiancato da un Collaboratore Ufficiale di sua fiducia.

3) Gli 80 Portavoce eleggono poi in Parlamento
- i 60 incaricati del lavoro Legislativo sugli interventi -extra locali- indicati dalle Regioni,
- e i 20 che svolgeranno il conseguente lavoro Esecutivo.

4) In caso di interventi -sovra nazionali- la cui discussione e votazione in sede Confederale
sia richiesta dalla maggioranza dei Portavoce
- verranno designati in Parlamento 73 fra i Collaboratori Ufficiali,
i quali affronteranno il caso nel Parlamento Europeo, ognuno sotto la responsabilità diretta
del Portavoce di riferimento.

5) Trascorso un anno dalle elezioni, se la maggioranza dei cittadini di una Regione
si dichiara insoddisfatta di un proprio Portavoce, ha diritto di esercitare il recall
e di sostituirlo con il primo nella lista degli esclusi.

Grazie per un gentile riscontro.

Pimpa Poppy Commentatore certificato 19.11.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Movimento non può scaricare quelli che credono e combattono per lui.

Le attuali leggi appartengono a questo Sistema, non sono vangelo per noi. Quando andremo al potere, dovremo cambiarne un bel po'.

Così si fanno le rivoluzioni.

Sopra di noi, dev'esserci sola la Morale, non le 400.000 leggi della casta.

Se uno è disonesto e ruba, vada in galera.

Ma se ha soltanto ricopiato firme reali, ha semplicemente aggirato la piovra della burocrazia (che un giorno abbatteremo), non ha violato né la Verità, né l'essenza della Morale.

Questo è il mio pensiero.

GIAN PAOLO 19.11.16 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio vivamente l'ascolto di questo interventohttps://youtu.be/7f206jz_9LU

Elisabetta . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alle Europee 19.11.16 11:36| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO IL DIAVOLO TI ACCAREZZA…
La saggezza popolare ci avverte che quando il Diavolo ti accarezza… vuole la tua anima: la saggezza dei popoli non sbaglia mai!
Mi rivolgo a tutti coloro che di politica non si interessano, a chi ne è schifato, a chi non ci capisce nulla, a chi viene plagiato dalle televisioni.
Caro concittadino, anche se non sai niente degli intrighi della politica fatti furbo, ricorda che quando sono i potenti a consigliarti in un senso piuttosto che nell’altro, sappi che non stanno facendoti un favore ma ti stanno ingannando per loschi interessi.
Se dopo duemila secoli esiste ancora chi non ha neppure il necessario per sfamarsi e chi vive da faraone, è perché ancora riescono a convincere quelli come te a seguire i loro consigli.
Rifletti solo un attimo a come vivevi anni fa e come sei costretto a vivere oggi e tira le somme: se prima avevi un lavoro sicuro e adesso sei un disoccupato o precario a chi lo devi? La povertà non è una catastrofe naturale, ma dovuta a qualcuno che si è appropriato anche di ciò che apparteneva a te.
Negli anni passati erano i governi ad essere precari perché a farsi la guerra erano gli stessi partiti che, bene o male aiutavano un po’ anche te, infatti tu avevi nel lavoro una seconda casa mentre ora si sono ribaltate le cose: le caste si sono attrezzate e avendo gli stessi interessi governano insieme, inchiodandosi in tal modo e per sempre a quelle poltrone, mentre tu sei stato condannato all’insicurezza e alla precarietà senza più speranze, né futuro. Ti sei mai chiesto il perché? Si lo so che ti zittiscono dando la colpa alla “globalizzazione”, ma è stata per caso la Luna o il Sole o le Stelle o gli spiriti maligni ad imporcela? O per caso è stata la losca avidità di questa lurida categoria di parassiti sfruttatori ad imporla?
Ti chiedi mai il perché questi signori, passano il tempo a cercare la pagliuzza negli occhi di chi vuole una società più giusta,
(continu nei sottotitoli)


¿Què tal Blok?!?

La strategia dI renzo mattei si contraddice!

Tutti i "PRESUNTI MIRACOLI" di eliminazione di €quYtaglya, per il sud e per i 18nni
fatti ultimamente dallo Sgoverno sono stati decisi senza bisogno di alcun referendum!

Questo dimostra che per una politica efficace non serve cambiare la Costituzione!
Giunti a questo punto votare "NO" è obbligatorio!

¿Entendido?

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 19.11.16 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo il finale:
Comunque vada avremo rotto l'idea di un patto di "tutti intorno alla Costituzione". Altrettanto potremmo dire della legge elettorale.
Vede Giannulli i danni sono stati fatti,come giustamente fa notare,da molto tempo,da quando ci fu il patto segreto ad Arcore,il patto del nazzareno1 ,il patto nazzareno2 e il patto Verdignano!
Grazie a queste manovre scellerate il paese sarà diviso tra girondini e giacobini!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.11.16 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sante parole di verità.
Questo è esattamente il punto di questo Referendum che più mi disturba, fonte di ingiustizia, non coerenza con lo spirito di questa Costituzione e non-equanime.
Spero che da subito si possa aprire un sito web dove tutti i cittadini di qualsiasi schieramento possano proporre i nomi delle persone che faranno parte della "Nuova Costituente" per le necessarie modifiche di cui abbiamo bisogno.
Con l'ausilio dell'elettronica che tutti usiamo potremmo dare settimanalmente il nostro consenso per lo scopo reale delle modifiche, i passaggi da modificare e sulle procedure per la realizzazione delle stesse. Mai come ora la democrazia diretta potrebbe mostrare la sua straordinaria efficacia.

Buon fine settimana a tutti.

Marco

Norimberga - Germania

Marco Fonzi Cruciani 19.11.16 10:43| 
 |
Rispondi al commento

A dex bellissima lettera di Bechis.... ma la capirà uno che non è stato eletto da nessuno e che vuole modificare la Costituzione?
Io dico di no!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 19.11.16 10:42| 
 |
Rispondi al commento

ma nel PD son convinti di essere gli eredi di una parte di quei padri costituenti

Hanno la presunzione di avere lo stesso DNA

non è più così da anni cari elettori piddini

è ora di votare NO a personaggi che hanno avuto l'arroganza di modificare la costituzione con

un parolaio

una madonna che non fa miracoli

un Verdini che.........

mandiamoli aff..Firenze


saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 19.11.16 10:23| 
 |
Rispondi al commento

ot

secondo franceschini le leggi non devono essere comprensibili...

'na volta si diceva:
Ignorantia legis non excusat.. cioè..."L'ignoranza della legge non scusa"...

ci vedo un nesso... ma non so quale..fate vobis..
adieu..

pabblo 19.11.16 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hola....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.16 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori