Il Blog delle Stelle
La modernità di un antimoderno - di Massimo Fini

La modernità di un antimoderno - di Massimo Fini

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 32

di Massimo Fini

Dalla rivoluzione industriale in poi si è creato un modello di sviluppo che all'inizio ha suscitato grandi speranze. Ma gli esiti poi se li guardiamo oggi a due secoli di distanza, perché diciamo la rivoluzione industriale parte a metà del 18° secolo, vediamo che produce una serie di fenomeni negativi. Nevrosi, depressione sono malattie della modernità, non esistevano prima. I suicidi, parliamo dell'Europa del 1650, cioè prima della rivoluzione industriale erano 2,6 per centomila abitanti, e nel 1850 quindi un secolo dopo la rivoluzione sono 6,9, oggi sono 20 per centomila abitanti. Il suicidio è la punta di un iceberg di un malessere.

Questo è un sistema che produce un malessere generalizzato nelle persone facendogli credere che questo invece è il benessere. Prendiamo valori prepolitici, preideologici, prereligiosi, cioè dignità, onestà, coraggio e solidarietà: in questo sistema che ha accentrato tutto sull'economia e la tecnologia che sono due ancelle del sistema, questi valori, i valori della comunità, pian piano si sgretolano e questo lo vediamo dappertutto. Il guaio è che noi andiamo ad imporre a culture totalmente "altre", che questi valori magari li hanno conservati, il nostro modello, questo che io ho chiamato il vizio oscuro dell'Occidente.

Questa è una nuova forma del razzismo, siccome il razzismo classico non può più essere agito perché c'è stato Hitler, e allora c'è la formula della "cultura superiore" che ha valori, principi, istituzioni migliori delle altre culture. E invece ogni cultura è un fatto a sé, ogni cultura ha le sue compensazioni, misure, contromisure, e quindi non ci sono più culture superiori, ci sono culture semplicemente diverse. Il mio approccio rimane illuminista in questo senso: che uno di portati più fecondi dell'illuminismo è l'esercizio nel dubbio sistematico, e il dubbio sistematico si esercita anzitutto su se stessi. E quindi non avere la pretesa di avere comunque ragione. Quello che è venuto meno proprio nella società occidentale è proprio l'esercizio del dubbio. Questa pensa in modo assoluto di essere il bene e il meglio, e non ha dubbi, non si fa più domande.

Questo è curioso perché in realtà prima della rivoluzione industriale, penso a Montaigne che quando ci sono i primi rapporti con queste culture "altre", le grandi esplorazioni, c'è un bellissimo capitolo intitolato "Il cannibale" in cui lui dice "sì ai nostri occhi loro sono cannibali, ma ai loro occhi i cannibali siamo noi". Questo dibattito su come rapportarsi alle altre culture è durato fino all'Illuminismo, dopodiché l'idea ragione, la ragione deificata, il nuovo Dio, diventa un Dio assoluto non diverso anzi peggiore degli dei unici che conosciamo. E' un'armonia, un equilibrio che abbiamo perso, anche perché questo sistema ti costringe, raggiunto un obiettivo, a inseguirne un altro e un altro ancora, in una filiera che non ha mai fine ma proprio su questo si sostiene. Il concetto di tempo dal quieto presente passa al dinamico futuro. Ed è proprio il dinamico futuro che ci mette in questa situazione personalmente di stress. Ma al di là di questo, oltre questo, c'è il fatto che un sistema come questo che si basa sulle crescite esponenziali che sì, sono in matematica ma non in natura, prima o poi va a scontrarsi col fatto che non può più crescere, e noi siamo come una lucente splendida macchina che è partita a metà del XVIII secolo a velocità strepitosa, adesso ha raggiunto un muro che non può superare ma continua a dare di gas e prima o poi fonde.

Ma questo è un discorso che riguarda i posteri, perché il collasso del sistema non avverrà domani, nel frattempo come viviamo? Nel frattempo vedo questo disagio di cui parlavo prima, della depressione, nevrosi, alcolismo di massa, in America negli Stati Uniti 550 americani su mille fanno uso di psicofarmaci, non dico di droghe, psicofarmaci: il che vuol dire che anche nel Paese più ricco, più potente, più eccetera, un abitante su 2 non sta bene nella sua pelle. Quello che voglio dire è che noi cercando il migliore dei mondi possibili, legittimamente ripeto perché c'è la rivoluzione scientifica, la rivoluzione industriale, c'erano grandi speranze che ci tirasse fuori da situazioni difficili e faticose come ho detto, resta il fatto che cercando il migliore dei mondi possibili in realtà siamo riusciti a crearci un mondo peggiore di quello a cui avevamo voluto sfuggire. Questo è un mondo strano perché riesce a far star male anche chi sta bene.

Per Marx il lavoro è l'essenza del valore, per i liberal-liberisti è esattamente quel fattore che combinandosi col capitale dà il famoso plusvalore. Ma il vero valore della vita non è il lavoro, una volta che tu hai le condizioni di base essenziali cioè abitare, vestire, mangiare, in alcuni popoli non era neanche necessario vestirsi pensa all'Africa nera, è il tempo. Il tempo è il vero valore della vita, il tempo è il vero padrone della nostra vita. Come utilizzare il tempo per se stessi, e non per qualcos'altro, è fondamentale

SCOPRI IL SITO IODICONO.IT



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

9 Nov 2016, 10:07 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 32


Tags: lavoro, m5s, marx, massimo fini, modernità

Commenti

 

Nel mondo esistono persone che collezionano pezzi di carta colorata chiamate banconote che servono per lo scambio di beni e servizi, coloro che ne hanno in gran quantità sono pochi e quei pezzi di carta neanche li hanno mai visti perché sono frutto di transazioni basate su ipotesi di mercato a cui si dà, appunto, un valore. Collezionare pezzi di carta veri o presunti è diventato un lavoro, però se sia un lavoro degno di un uomo nessuno lo ha mai detto, e se nessuno lo ha mai detto vuol dire che è un lavoro da tenere nascosto perché produce beneficio a pochi e danni a molti, quindi in realtà è un lavoro disdicevole. Che l’umanità debba temere il disdicevole lavoro di pochi uomini è pura follia. Questo è un lavoro maledetto da Dio.

Franco Mas 11.11.16 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno tutti
Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: developpement.aide@gmail.com

Non fuorviarli più di persone, io signora Anissa Kherallah sono per aiutarli in qualsiasi sincerità

GREGOIRE ROGER WILFRIED Commentatore certificato 11.11.16 06:35| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe impegnare il tempo curandosi di chi ci ha dato il tempo di vivere,essendo grati e assicurarsi di avere l'eternità(anche se è lecito avere dubbi se ne siamo meritevoli,questo è essere razionali),seguendo marx(33°grado della massoneria e dunque satanista)e altri come lui tutto diventa caos e alienazione,quello che manca al M5S,il che lo rende dubbio,è questa mancanza di appartenenza che cerca di compensare con uno pseudo francescanesimo,quello che fanno anche i radicali e i comunisti;indubbia presunzione

Paolo Ghiazza 10.11.16 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Il Vaso di Pandora è sul tavolo
Che i meccanismi economici esistenti (economia di mercato) non funzionano più è coscienza acquisita e il malessere delle città industriali americane dove non sono mancate di certo le ristrutturazioni produttive è abbastanza evidente.
Potenziarli è la ricetta del neo-Berlusconi d'oltre Atlantico, ma questo vuol dire aprire il Vaso di Pandora.
Ne vedremo delle belle.

marcello giappichelli 10.11.16 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Parole condivisibili. Bisogna rimettere al centro l'uomo. L'economia dovrebbe essere solo un mezzo e non un fine al quale tutto si deve conformare.

Severino verardi 10.11.16 00:39| 
 |
Rispondi al commento

E questo omo ha una somma pazzia, che tanto si affanna per non affannarsi che intanto la vita gli si fugge .
Leonardo Da Vinci
Come vedete il problema"tempo" ha qualche anno.

Fasog Gi 09.11.16 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Come essere testimoni del tempo , in questo tempo.
Solo chi vive nell'attesa di un cambiamento.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 09.11.16 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo per tutti voi! Non perdete l'occasione più
Per chi cerca un supporto finanziario, serio e veloce per l'acquisto della vostra auto, casa, avviare una piccola impresa, o esigenze personali, ma sono incapaci di ricevere assistenza nella sua banca. Più nessuna preoccupazione; non perdere altro tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com
Non ingannare più persone, me signora Anissa Kherallah sono per aiutarvi in tutta sincerità

GREGOIRE ROGER WILFRIED Commentatore certificato 09.11.16 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Massimo, le tue parole ricordano molto le parole di un grande uomo qual era Tiziano Terzani il quale ha sempre rispecchiato il mio pensiero cosi come il tuo scritto oggi. divulghiamo questi concetti il più possibile in quanto qui si parla di libertà, quella vera. non quella fasulla inculcataci dal nostro mondo occidentale, in primis dai "democratici USA"

fabio t 09.11.16 16:38| 
 |
Rispondi al commento

È' la politica del fare, sostenuta da un "grande" politico italiano, che porta all'alienazione. Il desiderio di volere sempre di più', la cupidigia di denaro e di beni materiali. Non c'è più spazio ne' tempo per il pensiero. E quando il pensiero, la riflessione, il ragionamento non c'è' , l'azione rimane sterile, fine a se stessa, come quella dei supereroi Hollywoodiani.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.11.16 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Sante parole

Cesare R., Pomezia Commentatore certificato 09.11.16 14:18| 
 |
Rispondi al commento

----------------------------------------------------quello che fa Fini
non e' altro d quello che dovrebbe essere nella norma.
RAGIONA e, ragiona bene , vale a dire, utilizza la sua materia cerebrale per cio' per cui esiste.
Anche l'onesta' e' in dotazione
ed anche questa facolta', Fini la utilizza con l'intelligenza che e' facolta' un Uomo

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.11.16 13:31| 
 |
Rispondi al commento

quello che fa Fini
non e' altro d quello che dovrebbe essere nella norma.
RAGIONA e, ragiona bene , vale a dire, utilizza la sua materia cerebrale per cio' per cui esiste.
Anche l'onesta' e' in dotazione
ed anche questa facolta', Fini la utilizza con l'intelligenza che e' in dotazione ad un Uomo

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.11.16 13:29| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO UNO

FINI è il vero padre dell'OLTRE.

"Il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando."
Einstein

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.11.16 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.?

¡¡¡Hola egregio Beppe Grillo✰✰✰✰✰ & p.c. Blok ... paziente!!!

L'ESTABLISHMENT CI COPIA MEGLIO DI UNA STAMPANTE 3D!

La grande caratteristica statunitense - orfana di genitori in terra pellerossa - è stata e sarà
divorare, fagocitare, digerire, ruminare tutte le bellissime innovazioni rivoluzionarie
della gente per farne "carne da macello" su scala industriale;
un immenso quadro di Andy Warhol dove al posto dei fagioli Campbell's
ci ritroveremo "l'Oltre" firmato su miliardi di scatolette di tonno tutte uguali!

Quindi il trumpensiero sarà sfruttare l'innovazione sincera lanciata
dal Movimento Cinque Stelle e da movimenti minori nel mondo
per fecondare (ancora una volta) "il sogno americano" in cui la disperazione
potrà trovare la propria rivincita su una pubblicità a led nella fifth avenue.

Soldi, dollars, power e poveri.

Saludos.


Sempre interessante Massimo Fini. Per una cultura e una visione a 5 Stelle...

massimo f., milanosudest Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.16 10:57| 
 |
Rispondi al commento

OT

alla fine ha vinto Trump

ma tranquilli la politica degli US non cambierà sarà più o meno aggressiva

pensate che forse Trump risolva la crisi in Ukraina?

o che finirà il tempo delle guerre locali?

la sua politica sarà incentrata solo sull'interesse degli Stati Uniti come lo sarebbe stata se vinceva la Clinton

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 09.11.16 10:47| 
 |
Rispondi al commento

" Sconvolgente " è la parola usata in un'intervista dall'ex presidente emerito riguardo all'elezione di Trump. La volontà del popolo sovrano in libere elezioni definita da una persona che ha vissuto tutta la vita in politica e continua a farlo definirla " scovolgente " credo la dica tutta su come è ed è stata considerata la volontà del popolo italiano. Credo che per l'europa, o di quello che ne resta, questo sarà un duro colpo, non potremo più criticare e poi domandare aiuto. Se si realizza una " amicizia politico-economica " Trump-Putin " per noi sudisti europei sarà catastrofico. Adesso vedremo dei fulminei cambiamenti di opinione dei politici italiani pro Clinton, tutti a rivalutare Trump, come è nostra abitudine.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 09.11.16 10:40| 
 |
Rispondi al commento

sono matto ma Fini è ancora più matto.
Perchè il tempo possa essere il vero valore dell'uomo dovrebbe essere illimitato, altrimenti devo illudermi continuamente(ogni volta che mi assale l'ansia della THANATOS) con la formuletta... carpe diem..... quindi caro Fini come la mettiamo?

Ps: a quasi 70 anni il tempo mi è diventato quasi un incubo, quando ne avevo 20 era tutta un'altra cosa!!!!

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.11.16 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

""Published on Mar 14, 2016
Hillary Clinton cita Matteo Renzi. Durante un comizio in Ohio la candidata alle primarie dei democratici Usa per la corsa alla Casa Bianca spiega: «Ci sono leader stranieri che mi chiedono accettare il loro sostegno per fermare Donald Trump» e cita il presidente del Consiglio italiano.""


no bernie? ahi ahia ahi...

pabblo 09.11.16 10:22| 
 |
Rispondi al commento

La TV nostrana e le sue oche starnazzanti

Le inviate della RAI in America, che l'altro si capisce chiaramente che non sanno l'Inglese, ci hanno proclamato piu volte con voce stridula e gracchiante che la Clinton avrebbe vinto le presidenziali Americane. Mai un serio servizio serio su Trump eccetto gossip su donne toccate o baciate dal nuovo presidente. Servizi fatti intervistando vecchie signore con non più di due
o tre parole. Un servizio pietoso e un'altra figura indecente della RAI.

ferri 09.11.16 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Fini sei sempre grande. Grazie anche a te!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.11.16 10:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAo.....NE PD

Er caciara ...... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.11.16 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori