Il Blog delle Stelle
Quando arriva Di Maio #RenziScappa

Quando arriva Di Maio #RenziScappa

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 173

di Luigi Di Maio

E' avvenuto qualcosa di vergognoso. Domenica sono stato invitato alla trasmissione di Giletti, l'Arena su Rai1, per parlare di come questa riforma costituzionale peggiora il Paese. Dopo di me, nel blocco successivo, ci sarebbe stato ospite Matteo Renzi. Sarebbe stato un confronto a distanza visto che il presidente del Consiglio ha deciso di fuggire dai faccia a faccia con gli esponenti dell'opposizione.

La cosa incredibile è che Renzi, a quanto pare, quando ha saputo della mia presenza e, nonostante fossimo in orari diversi, l'abbia presa malissimo. Stamattina ho scoperto, infatti, che non sarà presente e che ha disertato il programma su Rai1.

Da indiscrezioni giornalistiche sembra abbia scelto di fare un confronto con un altro soggetto che non è un esponente politico in un altro programma. Tutto questo sarebbe comico, se non fosse vero. E' sconcertante come la persona che dovrebbe guidare il Paese scappi da confronti democratici con il Movimento 5 Stelle. Scappa dai milioni di cittadini.

Non vuole avere davanti né me né i miei colleghi che rappresentiamo la prima forza politica italiana. Lui che ha demolito la Costituzione non vuole confrontarsi con chi si è battuto per salvarla in Parlamento. Renzi fugge perché è disperato. Perché ha una paura folle di perdere il referendum e, quindi, di andare a casa perchè teme che da un confronto con il m5s vengano svelate tutte le sue bugie sulla riforma.

Non accetta un faccia a faccia, ma è destinato comunque a perdere lo stesso il referendum. Gli italiani hanno già capito lui e i suoi imbrogli. Io sono disponibile a un confronto con lui davanti al Paese in qualsiasi momento, Matteo ci stai? #RenziScappa anche questa volta, ma al voto del 4 dicembre non c'è scampo

TUTTE LE TAPPE DEL TRENO TOUR #IODICONO

17/11/2016

PUGLIA

17:00

FOGGIA
Piazza Cesare Battisti

20:30

BARI
Area Pedonale Via Argiro - Abate Gimma

18/11/2016

PUGLIA

17:00

BRINDISI
Viale Regina Margherita - Scalinata Virgilio

20:00

TARANTO
Piazza della Vittoria

19/11/2016

CALABRIA

11:00

CROTONE
P.za Pitagora

16:00

LAMEZIA
Corso Giovanni Nicotera

20:00

REGGIO CALABRIA
P.za Castello

20/11/2016

SICILIA

11:00

MESSINA
Piazza Cairoli

19:00

CALTANISSETTA
P.za Garibaldi

21/11/2016

BASILICATA

11:00

POTENZA
Piazza Maffei

CAMPANIA

19:00

NAPOLI
Piazza Dante

22/11/2016

CAMPANIA

11:00

AVELLINO
Fiera Mercato Avellino Via Zoccolari

MOLISE

19:30

CAMPOBASSO
"Mercato coperto" Via Monforte

23/11/2016

CAMPANIA

17:00

CASERTA
Piazza Gramsci (Reggia)

LAZIO

20:30

FROSINONE
Piazza Sacra Famiglia

24/11/2016

SARDEGNA
Piazza Castello

11:30

SASSARI
Piazza del Carmine

17:30

CAGLIARI
Piazza del Carmine

25/11/2016

ABRUZZO

18:00

L'AQUILA
Villa Comunale Via Michele Iacobucci
Parco del Castello

26/11/2016

UMBRIA

11:00

TERNI
P.za Solferino

LAZIO

14:00

ROMA
Piazzale San Paolo (fuori le mura)

27/11/2016

UMBRIA

10:30

ORVIETO
P.za della Repubblica

TOSCANA

17:00

AREZZO
P.za San Francesco

20:30

FIRENZE
Piazza Strozzi

29/11/2016

TOSCANA

17:00

LIVORNO
P.za XX Settembre

LIGURIA

20:00

LA SPEZIA
Piazza Cavour (Piazza Mercato)

30/11/2016

EMILIA ROMAGNA

17:00

REGGIO EMILIA
P.za Martiri 7 Luglio

20:00

PIACENZA
Piazza Sant'Antonino

1/12/2016

PIEMONTE

17:00

ALESSANDRIA
Giardini Pubblici - Corso Crimea 67

LIGURIA

20:00

GENOVA
Piazza Matteotti

2/12/2016

LIGURIA

11:00

SAVONA

PIEMONTE

17:00

TORINO
Piazza San Carlo

SCOPRI IL SITO IODICONO.IT



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Nov 2016, 17:11 | Scrivi | Commenti (173) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 173


Tags: confronto, di maio, giletti, matteo ci stai, renzi, renzi scappa

Commenti

 


Buongiorno
Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito

PS: Non pagare nulla prima della ricezione delvostro prestito, contattare su quest'indirizzo: contact@cplbank.com

franck dupuis, molise Commentatore certificato 24.11.16 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno tutti
Per quelli che cerca sostiene finanziere, serietà e rapida per l'acquisto della vostra automobile, comperare la vostra casa, iniziare una piccola impresa, o di necessità personali, ma non possono beneficiare dell'aiuto nella sua banca. Più preoccupazioni; non perdete più il tempo. Mettiamo a vostra disposizione le offerte finanziarie ad un tasso d'interesse accessibile. Se siete interessati, volete contattarli su quest'indirizzo: developpement.aide@gmail.com

Non fuorviarli più di persone, io signora Anissa Kherallah sono per aiutarli in qualsiasi sincerità

davilla ATIGNON Commentatore certificato 24.11.16 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Aiuto è il miglior modo di
condividendo il suo amore eterno è ciò che ci spinge a mettere vostro
erogazione di prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il dipartimento delle finanze e
economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:agapitojaime7@gmail.com

Carlos suarez, rome Commentatore certificato 22.11.16 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
sono iscritto ormai da diversi anni e seguo con attenzione i dibattiti che di volta in volta vengono instaurati.
Adesso però non capisco perché ci sia tanta fobia per questo referendum.
a mio modesto parere dire NO è solo una questione di posizione peraltro discutibile. So che la mia posizione sarà denigrata, ma non mi interessa data la mia età che mi permette di essere libero da condizionamenti da qualunque parte vengano. Vedo in effetti un assoggettamento da parte di tutti sull'idea del Leader, il quale in questo passaggio sta sbagliando anche molto.
io sono per un SI convinto al solo fine di provare a cambiare mentre se votassi non nulla cambierebbe. per questo dico ai 5stelle votate con la vostra idea e la vostra testa.

Giuseppe B., Bibbiena - Arezzo Commentatore certificato 22.11.16 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma MADIAMO A CAGARE la MORGAN STANLEY E TUTTI QUELLI CHE SI IMPICCIANO DI COME VOTEREMOMNO noi spero con tutto il cuore che vica il no non no per il futuro dei nostri figli ,che non si ritrovino un dittatorucolo che racconta soloBALLE BALLE

mario boselli 22.11.16 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito.

Ecco il sito: http://www.cplbank.com/


franck dupuis, molise Commentatore certificato 22.11.16 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace leggere tanti commenti che hanno in comune solo una cosa ASTIO E RABBIA, io capisco che chi non se l passa bene nella vita cerchi sempre un alibi alle proprie sciagure, il governo, i politici, i brogli ecc. ma almeno davanti allo specchio dove uno è solo con se stesso non sarebbe meglio per una volta dirsi la verità e magari ammettere che almeno alcune delle sciagure che ci capitano possono essere solo colpa nostra? Io non credo davvero che un DI MAIO premier potrebbe mutare la situazione, prima di tutto perché allo stato attuale è utupia un 51% del movimento alle prossime elezioni, secondo perché DI MAIO, non mi ha dimostrato nulla per ora, solo parole e quelle le so dire anche io, avrebbe sbagliato con la MURARO, avrebbe speso parecchi soldi del movimento per esigenze politiche, tutto vero magari e trasparente ma da esterno vedo solo la spesa, si è fatto fotografare con uno pseudo mafioso e poi ha detto io ignaro di tutto.... potrebbero dire cosi anche altri, magari Salvini o Berlusconi, li crederemmo???

antonio macellaro 22.11.16 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Il bello è che questo "signore", separata sede, ha la faccia di dire "voglio un confronto con Berlusconi, Grillo e Di Maio, se hanno coraggio"! Quando si dice "avere la faccia come il deretano".......

Biagio C. Commentatore certificato 19.11.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Farai la fine di una gazzella che deve correre sempre piu' forte per non farsi sbranare da 50 milioni di leoni affamati Italiani !!!!

lorenzo tomasello 19.11.16 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Scappa xchè di fronte alla chiarezza di un Di Maio, si sentirebbe disarmato e quindi costretto a dire tutti gl'imbrogli del si al referendum......meglio NON andare
Meglio NO.

Mi spiace xle firme false di Palermo.
Non doveva accadere.
La cosa, in questo momento, verrà molto pompata e strumentalizzata.

Chi ha sbagliato deve ravvedersi ximparare dall'errore commesso, a danno del M5S.

Mi spiace xGrillo.

Io voto M5S

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 19.11.16 09:20| 
 |
Rispondi al commento

IL Sommo BABBEO mi fa rimpiangere l'onestà intellettuale e la rettitudine del bettino e del giulio di storica memoria

Rob Vianello Commentatore certificato 19.11.16 02:32| 
 |
Rispondi al commento

La foto del menomato morale di Firenze e' il PASsATO, la foto di Di Maio e' il FUTURO

fabio S., roma Commentatore certificato 18.11.16 20:01| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E' PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE .
Questa e' la mia massima di stasera . Buon venerdi sera a tutti.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 18.11.16 18:15| 
 |
Rispondi al commento

sarò di poche parole il cambiamento lo fa il movimento 5 stelle tutti gli altri fanno imbrogli cambi di poltrone io ha 4 anni che seguo la politica e ho piena fiducia nei 5 stelle e basta voto no e giorno 5 dicembre sarà la libertà

Antonio Munforte 18.11.16 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto, dargli solo del CODARDO è volergli bene. #IOVOTONO

Christian Usai, Sassari Commentatore certificato 18.11.16 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Un confronto con un nostro esponente lo seguirei pure. Con lui solo cambio canale ed emittente. Ma alla RAI l'audience non interessa, pensa solo ad obbedire!

ferdinando santoro 18.11.16 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.11.16 11:58| 
 |
Rispondi al commento

ma Di Maio ha ricevuto telefonate da Palermo o no?
luca

luca 18.11.16 11:49| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Il prefetto di Rovigo ha requisito un albergo per metterci degli immigrati gestiti da una cooperativa.
All'albergatore pagano 5 euro al giorno a persona.
E' possibile presentare una interrogazione in Parlamento?
Non sono riuscito a trovare quale è il pensiero dei 5 Stelle di Rovigo riguardo alla requisizione del prefetto di Rovigo nel sito 5 Stelle di Rovigo.
In generale non sono riuscito a trovare cosa pensano Grillo e i parlamentari 5 Stelle riguardo a questa invasione di clandestini che il governo gestisce tramite i prefetti con requisizioni imposte a cittadini italiani.


Ivan.Ital 18.11.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non desidero arrivare primo anche oggi!
Nuevo Post!


Sono 30 anni e passa che abbiamo governi composti da pagliacci, incapaci e sbruffoni.
Sarebbe ora di cambiare.

giorgio peruffo Commentatore certificato 18.11.16 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Sempre Dagospia
Quello che sentite, leggete, vedete di Matteo Renzi – la lavagna per insegnare la “buona scuola”, il motto per giustiziare gli avversari, le stravaganze e le provocazioni – lo decide Sensi. E soprattutto quello che non sentite, non leggete, non vedete. Più che lo stato dell’informazione, a Renzi interessa l’informazione di Stato. Nel laboratorio di Palazzo Chigi costruiscono e ispirano i retroscena dei giornali, dettano l’agenda. Il lunedì, di solito, fanno trapelare il tema che farà discutere durante la settimana. Sensi ha il compito di risolvere i problemi di Renzi. Il trucco non è cercare le soluzioni migliori, ma ridurre il numero dei problemi. Il resto non conta. Not my fucking problem. Non è un mio fottuto problema.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAGOSPIA
Fatti, fattacci e misfatti di Fillippo Sensi, l'anima mera del renzismo senza limitismo
Il Fatto svela come il portavoce del premier caz-one manipola l'informazione
Tutto è coordinato, ogni sera i retroscenisti dei giornali ricevono un messaggio sulla linea del governo con la formula "Renzi ai suoi", mentre le agenzie di stampa vengono istruite in una schat di whatsapp
e se la situazione è delicata, le uniche immagini in circolazione risultano quelle del fotografo ufficiale del Governo
Tutto viene pianificato, gli imprevisti sono il male
Quando De Bortoli parla sul Corriere di "Stantio odore di massoneria", Ballarò manda una troupe a intervistare un gran Maestro, ecco un'intervista improvvisata a Palazzo Chigi e il servizio su massoni e politica non trova più spazio in scaletta

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:52| 
 |
Rispondi al commento

DAGOSPIA
FATTI, FATTACCI E MISFATTI DI FILIPPO SENSI, L’ANIMA NERA DEL RENZISMO SENZA LIMITISMO
“IL FATTO” SVELA COME IL PORTAVOCE DEL PREMIER CAZZONE MANIPOLA L’INFORMAZIONE
TUTTO È COORDINATO: OGNI SERA I RETROSCENISTI DEI GIORNALI RICEVONO UN MESSAGGIO SULLA LINEA DEL GOVERNO CON LA FORMULA “RENZI AI SUOI ”, MENTRE LE AGENZIE DI STAMPA VENGONO ISTRUITE IN UNA CHAT DI WHATSAPP. E SE LA SITUAZIONE È DELICATA, LE UNICHE IMMAGINI IN CIRCOLAZIONE RISULTANO QUELLE DEL FOTOGRAFO UFFICIALE DEL GOVERNO
TUTTO VIENE PIANIFICATO, GLI IMPREVISTI SONO IL MALE: QUANDO DE BORTOLI PARLA SUL CORRIERE DI “ STANTIO ODORE DI MASSONERIA”, BALLARÒ MANDA UNA TROUPE A INTERVISTARE UN GRAN MAESTRO. ARGOMENTO SGRADITO, ECCO ALLORA UN’INTERVISTA IMPROVVISATA A PALAZZO CHIGI E IL SERVIZIO SU MASSONI E POLITICA NON TROVA PIÙ SPAZIO IN SCALETTA

(mi scuso del maiuscolo)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Filippo Sensi,giornalista e blogger italiano, esperto di
comunicazione politica, portavoce e capoufficio stampa di Renzi.
Scanzi: "Lavora alla corte del Ciambellone. E' noto come “Richelieu di Renzi”. Il suo compito è straziante: ogni giorno deve dire che il suo Capo è bello, bravo e persino intelligente. Insomma, una vitaccia.
Il 'diversamente genio' manda ordine per tweet ai giornalisti fedelissimi tipo Rotta. Un giorno ordina: “Proviamo a menare Di Battista sul discorso della Libia ricordandogli l’Isis”. Ma sbaglia chat e lo manda a 40 giornalisti 'normali'.Allora ci mette una toppa peggio del buso: "Scusate, per errore ho copiato e incollato qui il messaggio di un parlamentare”. Sembra uno scherzo, ma è tutto vero. Ecco: l’Italia è in mano a gente così.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:44| 
 |
Rispondi al commento

-MASADA n° 1807 17-11-2016 SCHIAFFI ALLA DEMOCRAZIA

Una riforma per distruggere la democrazia – Il Brasile manifesta per i costi delle Olimpiadi – Le balle di Trump – Le scelte sbagliate di Renzi – Chieste condanne per i soci di Renzi – Fiscal compact e terremoti – Un enorme perditempo – L’opposizione degli stracci – L’insostenibile leggerezza di Cuperlo – Padre Cavalcoli e le aberrazioni di Radio Maria – Contro il Mes Cina – La disfatta spagnola

Questa riforma, presentata con tanta astuzia, subdola e falsificante, su una materia tanto enorme e importante per l’intera Repubblica, è il più grande schiaffo dato alla democrazia in 70 anni di storia italiana e la più grande beffa inferta al popolo italiano. Praticamente un golpe massonico in grande forza, peggiore della cacciata che Mussolini fece dei parlamentari dalle aule del Parlamento. E’ la presa di potere che il neoliberismo fa per distruggere una democrazia. Se il potere è solo dei partiti e al posto dell’elezione diretta abbiamo la nomina dall’alto, il potere massimo sarà al capo del partito vincente. E costui, oltre ad essere Capo del Governo, potrà di fatto nominare due terzi della Camera e la maggior parte del Senato e di conseguenza sarà la sua parte maggioritaria che nominerà troppi giudici della Consulta ed eleggerà il Presidente della Repubblica. Sarà 'l'uomo solo al comando'. Era il sogno di Gelli, Craxi o Berlusconi (anche se Berlusconi oggi si finge contrario per ragioni di opportunità) e chiunque tenti di realizzarlo tenta una deriva autoritaria che ci toglie dalla democrazia e ci avvia verso una dittatura. Il pericolo è grande anche perché ci sono 4 milioni di voti di Italiani all’estero che saranno vagliati senza alcun controllo terzo, dando luogo probabile a brogli.
..

Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:35| 
 |
Rispondi al commento

per chi crede ancora nell'euro

http://vocidallestero.it/2016/11/18/hampl-la-vita-fuori-dalleurozona/

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.11.16 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Caso Beatrice di Maio
Il Governo contro un blogger
Ecco il fascismo che avanza, col suo Duce, i suoi gerarchi, le sue intimidazioni, le sue censure
e tutto il ciarpame grottesco e ignobile che si tira dietro.


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per ora di schede elettorali in Olanda manco l'ombra.
Di Maio for president grazie.

Attilio Disario R dam Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.11.16 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Lotti accusa Beatrice di Maio di diffamazione per avergli dato del mafioso.
'Mafioso' ormai è da intendere nel senso di 'mafia capitale', che non ha nulla a che fare con 'cosa nostra' siciliana, ma indica una consorteria di associati nel male
La politica oggi è mafia
Non mi si venga a dire che c'entra qualcosa con le ideologie o le utopie o gli schieramenti politici. Oggi in Italia tutti gli schieramenti sono superabili in nome del potere di uno solo e di una distribuzione del potere a una cricca di accoliti a lui fedeli, accoliti a cui del popolo italiano non gliene importa una cippa e che sono pronti a qualsiasi aberrazione pur di confondere l'elettorato, plagiarlo, convincerlo, conservare il potere e aumentarlo nel danno di tutti gli altri (vedi riforma costituzionale)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 08:59| 
 |
Rispondi al commento

I sondaggi televisivi sul referendum dicono che la differenza potrebbero farla gli indecisi. Io penso che, se sei indeciso, a votare non ci vai. Comunque, dovesse vincere il “si” vuol dire che siamo un branco di pecore, un popolo sottomesso che ha il piacere di esserlo, che ci meritiamo un altro Mussolini, un’altra guerra e altre sciagure che ci costringeranno a riscrivere un’altra Costituzione con nuovi padri costituenti. Il cane che si morde la coda, corsi e ricorsi storici. Mi auguro che il desiderio di voltare pagina sia di tutti, anche degli illusi ancora aggrappati a storiche ideologie sulle quali hanno abbondantemente sputato chi nei partiti doveva rappresentarle. Proviamo a imboccare una strada nuova, la vecchia ci è franata sotto i piedi.

Franco Mas 18.11.16 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Sempre sui twitter della blogger Beatrice di Maio, accusata di diffamazione da Lotti (l'anima nera di Renzi)per averlo accostato alla parola 'mafiosi' e per avere accostato il nome di Napolitano al termine 'oro nero'.

La censura di qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, su qualsiasi cosa, è sempre stato e sempre sarà l’ultima risorsa dello stupido e del bigotto.
(Eugene O’Neill)
.
roberto leone
Non contenti di aver occupato la RAI, con tutta la stampa, salvo rare eccezioni, ai loro piedi, con Mediaset dichiaratamente a loro favore per bocca di Confalonieri, con tutti i poteri economici a loro favore ora vorrebbero fare quello che finora nessuno a livello mondiale aveva osato fare, se non i regimi dittatoriali: Imbavagliare il web. No, No, No al rischio di deriva dittatoriale.
..
Viviana
Come tutti gli aspiranti dittatori, si stanno coprendo di ridicolo.
Non avendo ottenuto di essere onorati, tentano la strada di essere temuti.
In tutti i casi il loro è un tentativo fallito dove si dimostra solo la loro incapacità al comando, l'ennesimo passo falso di chi calpesta la democrazia e i suoi diritti e non tollera né avversari né contestatori. L'insostenibile pesantezza di un malvagio potere.

"Chi censura le opinioni un tempo si chiamava fascista" (Luttazzi)

e Aldo Busi: "Non si mettono le mutande alle parole"

La cosa più ridicola è che appena un governo tenta di mettere una censura su qualcosa, quella stessa cosa comincia ad attirare l'attenzione di tutti, con grave danno alla reputazione dele censore, perché tutti pensano che ciò che il potere vuol censurare sia vero.

Che cosa è la libertà di espressione? Senza la libertà di offendere, cessa di esistere.
(Salman Rushdie)

Se la libertà di esprimersi consistesse solamente in elogi al potere, saremmo in un regime dove la libertù è stata assassinata.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beatrice di Maio
I twitter incriminati con una denuncia di diffmazione da Lotti, l'anima nera di Renzi, sono questi. (Ma tanto tanto ci hanno eliminato anche l’articolo della Costituzione che difende la libertà di espressione?)

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/ED-img8555847.jpg

http://www.nextquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/beatrice-di-maio-jacopo-iacoboni-luca-lotti-1.png

http://www.nextquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/beatrice-di-maio-jacopo-iacoboni-luca-lotti-4.png

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/ED-img8555847.jpg

https://pbs.twimg.com/media/CwaRc13XcAEJyoT.jpg

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/Tweet-Beatrice-Di-Maio-8.jpg

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/Tweet-Beatrice-Di-Maio-4.jpg

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/Tweet-Beatrice-Di-Maio-3.jpg

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2016/11/Tweet-Beatrice-Di-maio-5.jpg

http://i0.wp.com/www.davidpuente.it/blog/wp-content/uploads/2016/11/tweet-beatrice-di-maio-satira.jpeg

marino Riccardo
Anche Le Monde titola "Renzi = mafia droga scandali". Denunciamoli tutti.
Senso del ridicolo? Questi non hanno nemmeno senso dello Stato
.
Le vittime della censura non sono soltanto i personaggi imbavagliati per evitare che parlino. Sono anche, e soprattutto, milioni di cittadini che non possono più sentire la loro voce per evitare che sappiano.
(Marco Travaglio)
.
La censura è il figlio della paura e madre dell’ignoranza.
(Laurie Halse Anderson)
.
italico
..e gli spartani che imperversano sui social da tre anni attaccando spietatamente il M5S a chi appartengono ? anche alcuni giornali hanno spiegato a chi fanno riferimento e da chi sono pagati,indovinate un po' da chi ? magari da coloro che adesso gridano al lupo al lupo ?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al delirio da accerchiamento. Il Governo ha denunciato per diffamazione una blogger di Twitter che critica Renzi e la sua banda in modo satirico. Beatrice si è lasciata sfuggire alcuni tweet che delineano ipotesi di reati come calunnia e diffamazione; o vilipendio alla presidenza della Repubblica. È stata denunciata alla Procura di Firenze dal sottosegretario a Palazzo Chigi Luca Lotti, come provano alcuni documenti. Valutate voi se c’è della serietà in questa denuncia o se siano ormai in un delirio di megalomania incontrollata da sindrome di persecuzione tipica dei dittatori che si vedono scivolare via il terreno da sotto i piedi.
Il Pd ha fatto incetta di sabotatori e troll da infiltrare nei blog e noi qui abbiamo abbondante prova del loro stolido accanimento, gente che scrive sotto velina con post quasi simili ugualmente demenziali. Il Pd ha fatto anche dei bandi di assunzione per simili guastatori che sono stati scoperti e pubblicizzati con derisione di tutti. Ora accusa gli altri di fare la stessa cosa. Chi di spada ferisce di spada perisce. E' tutto ridicolo e grottesco, prova ulteriore di un governo nel panico che usa metodi illegali e dunque li subodora negli altri. Il bugiardo accusa gli altri di menzogna. L'intrallazzatore li accusa di intrallazzi. Il mestatore di usare mezzi sporchi. Del resto quando uno dei principali giornalisti d'Italia, come Scalfari, aggredisce gli avversari usando argomenti di basso profilo come quelli usati dai troll del Pd, c'è poca speranza in una informazione seria e meno ancora nel rispetto della verità e di un diritto dei cittadini alla critica motivata. L'intolleranza satira è nota comune di tutte le dittature basse e vili. Andreotti, che di potere se ne intendeva, non ha mai fatto in tutta la sua vita una sola denuncia in tutta la sua vita.Ma qui siamo al livello di un suk dato alle fiamme dove tutti impazziscono.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 18.11.16 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Scusami Viviana ma pur passando in rassegna tutta la posta accumulata non ho trovato la tua, sono parecchie le email che non ricevo ma non è un problema del mio computer in quanto è nuovo, deve essere un problema Fastweb e se continua così mi vedrò costretta a cambiare gestore.
Sono molto lieta anche io di risentirti.
Un abbraccio


Votiamo NO perché c’è un serio problema di metodo e merito politico: la grave violazione dell’articolo 3 del Manifesto dei Valori del Pd che recita: “La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza, che essa non è alla mercé della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il Partito Democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza”, Noi abbiamo fondato o abbiamo aderito a quel Pd e non abbiamo cambiato idea!
Per queste ragioni ci impegneremo nella campagna referendaria per il NO in autonomia e in collaborazione con i Comitati esistenti e creando occasioni per approfondire il merito della questione.
Il nostro è un NO a viso aperto che non gioca su ambiguità politiche e retropensieri, che entra nel merito della sfida referendaria, separandola con nettezza dalle questioni che riguardano l’attuale governo.
Siamo convinti che la nostra scelta, compiuta in coerenza con i nostri ideali e con lo spirito della Costituzione, dia linfa al PD, al suo costitutivo pluralismo e alla sua nativa connotazione di centrosinistra. Del resto, sulla Costituzione ciascuno di noi è chiamato, come dice lo Statuto del PD, a decidere nello spirito costituente, prima di tutto da cittadino e da cittadina.
Modena, 7 novembre 2016
——-
(Primo elenco di firmatari)( segue lungo elenco di firmatari del PD)

Purtroppo ho perso la pagina web da cui ho preso il documento.
Ciao Beppe.
uno di uno.

gabriele 18.11.16 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Votiamo NO perché non ci convince un Senato come quello delineato nella Riforma, che non è un Senato delle autonomie perché non ha abbastanza potere su materie fondamentali per le autonomie, come le aree vaste, il coordinamento della finanza pubblica e dei tributi fra livelli di governo, i costi e i fabbisogni standard.
Votiamo NO perché non vi è garanzia che, con la Riforma, i senatori saranno legati a un rapporto diretto, di fiducia, con i cittadini dei loro territori e non rappresenteranno piuttosto i partiti da cui saranno nominati.
Votiamo NO perché questa riforma genererà ulteriore caos nelle Istituzioni. L’assenza di un meccanismo di conciliazione per i casi in cui Camera e Senato non trovino un accordo sulle importanti materie su cui resta il bicameralismo paritario – trattati europei, riforma costituzionale, ordinamento dei comuni, ecc. – può generare situazioni molto pericolose di stallo istituzionale.
Non ci convince la vulgata che spiega la riforma alla luce della riduzione dei costi della politica, che si sarebbe potuta ottenere con una semplice riduzione dei parlamentari, perché si traduce in un approccio populista e demagogico, che non aiuta un corretto confronto democratico e che favorisce chi sulla demagogia e sulla anti-politica ha costruito le sue fortune elettorali.
Votiamo NO perché la nuova legge elettorale (il cosiddetto Italicum) che, al netto di “aperture”, in questi molti mesi non si è voluto realmente cambiare, combinata con la Riforma Costituzionale, comporterà un vero e proprio stravolgimento della forma di democrazia parlamentare, concentrando il potere nelle mani del governo e di chi lo guida, attribuendo ad un unico partito (che potrebbe essere espressione di una ristretta minoranza di elettori) sia il potere esecutivo che il potere legislativo, per di più con l’iniziativa legislativa che passa dal Parlamento al Governo.

gabriele 18.11.16 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Si poteva semplificare senza ridurre la rappresentanza e rendere più efficiente il potere esecutivo senza depauperare le autonomie regionali e locali. Lo diciamo dall’Emilia-Romagna, culla dell’ “autonomismo solidale”: una regione che si è sviluppata ed è progredita grazie alle capacità di generare in continuazione progetti e innovazione, resi possibili dalla capacità delle Istituzioni locali, dai Comuni alla Regione, di accrescere e valorizzare le peculiarità e le potenzialità economiche, civili, sociali e culturali dei nostri territori, facendo sistema e senza mai dimenticare i principi della democrazia, del rapporto con i cittadini e con i corpi intermedi di rappresentanza.
Non si tratta di ragionare sulla bontà del superamento del bicameralismo paritario, su cui in pochi hanno avanzato dubbi. Si tratta, piuttosto, di riaffermare, da un lato, equilibri e garanzie istituzionali proprie di un sistema parlamentare più democratico, e dall’altro, prerogative e capacità decisionali della Regione, nella chiarezza e nel rispetto dei compiti propri tra lo Stato e le autonomie locali. Il nostro è quindi un No al disegno centralistico che figura nella riforma; un disegno che, depotenziando il potere dei territori e dei cittadini, si traduce in una regressione della qualità della democrazia rispetto a quello attuale.
Il nostro NO è perché vogliamo una riforma davvero efficace e incisiva. Se fosse vero che è “meglio cambiare comunque piuttosto che stare fermi”, non avremmo dovuto votare negativamente al referendum costituzionale del 2006. E invece, dicemmo No sulla base di una valutazione di merito, perché il cambiamento non è un valore in sé. E’ un valore se aiuta a risolvere i problemi alla base della crisi economica, sociale e democratica che viviamo oramai da troppi anni.

gabriele 18.11.16 08:01| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che cosa pensano molti degli elettori del PD.

Lo dice il manifesto fondativo del Partito Democratico esattamente all’articolo 3:
«La sicurezza dei diritti e delle libertà di ognuno risiede nella stabilità della Costituzione, nella certezza che essa non è alla mercè della maggioranza del momento, e resta la fonte di legittimazione e di limitazione di tutti i poteri. Il Partito Democratico si impegna perciò a ristabilire la supremazia della Costituzione e a difenderne la stabilità, a metter fine alla stagione delle riforme costituzionali imposte a colpi di maggioranza, anche promuovendo le necessarie modifiche al procedimento di revisione costituzionale. La Costituzione può e deve essere aggiornata, nel solco dell’esperienza delle grandi democrazie europee, con riforme condivise, coerenti con i princìpi e i valori della Carta del 1948, confermati a larga maggioranza dal referendum del 2006.»
Come dice Wikipedia “Romano Prodi in prima persona, nel corso del 2006, incaricò tredici personalità di spicco del mondo della cultura e della politica (Rita Borsellino, Liliana Cavani, Donata Gottardi, Roberto Gualtieri, Sergio Mattarella, Ermete Realacci, Virginio Rognoni, Michele Salvati, Pietro Scoppola, Giorgio Tonini, Salvatore Vassallo, Luciano Violante, più Giorgio Ruffolo che abbandonò in corso d’opera la stesura del testo per contrasti col resto del gruppo di lavoro)”.
Ora arriva anche la lettera di alcuni iscritto del Pd di Modena. Non servono commenti. Eccola qui:
Siamo democratiche e democratici, iscritti ed elettori del PD, collocati nel vasto campo delle diverse culture politiche della sinistra, del centrosinistra e della cittadinanza attiva da cui lo stesso PD è nato, decisi a prendere le distanze dalla Riforma Costituzionale oggetto del Referendum del 4 dicembre prossimo.
Non ci convince una riforma che si poteva e doveva fare meglio.(segue)

gabriele 18.11.16 07:58| 
 |
Rispondi al commento

OT

IO SONO 5S

IL RITONFO TRIONFO DELLO OMIN CHI HA....

Il nulla ?
Dello OMIN CHI HA proferito frasi ignobili ?
Dello OMIN CHI HA impresentabil presenza ?
Dello OMIN CHI HA CAMPANO,origini ?
Dello OMIN CHI HA proferito in passato
pari parole ?
Et fosse anche di nostra sponda e nordici natali,
tal OMIN CHI HA...tal rimane.

Vi esorto a scriver dello OMIN CHI HA....
mal bacata mente malata.
A voi è sconosciuto, il mio fuoco
ardere. Il mio desio di bruciar tastiera.
A voi è sconosciuta,l'ardere della attesa mia..
Della sua inutil esistenza e natural morte, vo
cantando.
Come GIOve vo tonando.

Ma nessun tocchi lo OMIN CHI HA...
vomitato, non sol volgar,
ma VIOLENTI versi.
Vattene inverecondo verro.
Viscida vipera vivi
una vispa vita veloce di vespa.
Cosicché vorrei cantar
lo OMIN CHI HA vissuto.
Et in lapis in lapide
lègere in leggiadre leggèr
lettere:
"Vincenzin voto invano vinse,
perchè vita vuota visse".

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.11.16 03:37| 
 |
Rispondi al commento

Sembra che il nuovo Presidente USA Trump sia dalla parte di Israele contro la Palestina seppure l' ONU e molti stati democratici di tutto il mondo abbiano sempre detto che in quella regione ha diritto di esistere presto anche lo Stato della Palestina.
Ma i coloni israeliani appoggiati dall'esercito israeliano continuano ad occupare molte parti del territorio della Palestina e questo non va bene ed è inaccettabile sotto tutti i punti di vista. E poi si dice che sono i palestinesi che non vogliono la pace!!!
Israele deve mettersi bene in testa che prima o poi sarà riconosciuto lo Stato di Palestina ma gli israeliani non lo vogliono e si sentono forti perchè hanno, nei loro arsenali nascosti, molte grosse BOMBE ATOMICHE che sono pronti ad usare senza tante parole e senza tanti pensamenti; gli israeliani sono capaci di usare le loro bombe atomiche con meno scrupoli di quelli che ebbero gli americani prima di sganciare le loro due bombe atomiche sul Giappone!
Israele deve assolutamente ritirarsi dai territori occupati della Palestina, i coloni israeliani devono lasciare le terre della Palestina occupate illegalmente e con la forza, la Palestina deve avere il proprio Stato della Palestina MA TENIAMO BEN PRESENTE CHE ISRAELE POSSIEDE MOLTE BOMBE ATOMICHE ED E' PRONTA AD USARLE ANCHE PER FUTILI MOTIVI!!!
Israele è una stato pericoloso, molto pericoloso capace di fa scoppiare, per un pò di terra, una guerra atomica: teniamo presente questo perchè il mondo libero e democratico si sappia regolare e non debba essere ancora a lungo sottomesso ad uno staterello cattivo ed arrogante e che se ne infischia delle leggi e della democrazia mondiale!
Stiamo attenti dunque perchè l'arroganza ed il rifiuto delle leggi internazionali da parte dello Stato di Israele NON SONO PIU' TOLLERABILI!!!
Distinti saluti.

Rinaldin Franco 18.11.16 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Alcune obiezioni da fare al governo ed al suo quesito referendario e da divulgare fra la gente sono le seguenti:

- I bicameralismo è stato fatto dai nostri Padri Costituenti perchè si voleva proprio mettere del tempo di riflessione fra le approvazioni delle leggi delle due Camere, giusto per dare il tempo di riflettere bene sulle leggi da approvare e da modificarle se necessario cosi chè alla fine venissero fuori delle leggi ben ponderate e ben fatte con la soddisfazione di tutti. Ora non si sente più tale necessità sopratutto perchè le leggi sono fatte comunque malissimo, incomprensibili a tutti, a volte inapplicabili tanto è vero che poi per applicare bene le leggi bisogna fare emendamenti, circolari, e aggiunte varie! E' proprio brutto il bicameralismo?

- La riduzione del numero dei parlamentari è un fatto positivo a parole ma è fatto in malo modo al punto che non c'è alcuna valida riduzione di costi. I costi possono essere ridotti invece in altri ambiti della P.A. come ad esempio la riduzione delle auto blu, la riduzione degli stipendi dato che i nostri politici incassano il doppio dei loro pari europei, la eliminazione di privilegi, sprechi, sperperi pubblici,le ruberie, gli stipendi e le pensioni d'oro, ecc.

- Il CNEL è un organo che doveva servire a dare pareri e consigli economici e del lavoro al Governo, al Parlamento ed alle istituzioni ma ora tutte le istituzioni hanno i loro numerosi personali consulenti che costano moltissimi soldi molto più di quanto costa il CNEL e questo fatto non va bene affatto;

- La revisione del Titolo V è una barzelletta perchè questa revisione riduce di molto i poteri delle Regioni ma ricordo benissimo che fino a qualche anno fa tutti i politici dicevano di decentrare sempre più i poteri dello Stato dando compiti alle Regioni come difatti è avvenuto ed ora si fa marcia indietro e ciò dimostra, se ce ne fosse bisogno, che i nostri politici di poco tempo fa erano e sono inaffidabili ed anche pericolosi!

Rinaldin Franco 18.11.16 02:17| 
 |
Rispondi al commento

La tempesta perfetta. Chi è che lo diceva, anche sul Blog? Ora mi sfugge il nome, però ricordo distintamente che sosteneva essere questo il disegno di Beppe e Gianroberto: andare al governo sulle macerie della inevitabile catastrofe di Europa, Euro, Italia, Partitocrazia, Economia mondiale. Ripeto: "inevitabile" catastrofe, vista e prevista da tanti e tanti anni. La tempesta perfetta, appunto. Se questo è vero, se chi lo diceva riportava il vero, si spiegano tante cose del Movimento, della sua leadership, tante conversioni di rotta, tanti silenzi su questioni primarie (vedi Concordato e in generale Vaticano).

Ma come si chiamava quella tizia vicina a Beppe, porco Giuda?? Quella simpatica (!) mestatrice?


ma quante migliaia se non milioni di euro hanno "investito" questi comitati per il si al referendum???
Ci sono pubblicità ovunque ..... manifesti ovunque, banner pubblicitari in ogni sito web che si apre, pubblicità su facebook, su ebay, su amazon ..... spero che non abbiano intenzione di farsi pubblicità pure sui siti porno ..... altrimenti andrà a finire che non accendo neppure più il pc ;).
P.S. Non potevano utilizzare meglio queste "risorse" ... che ne so ... per aiutare le persone delle zone terremotate? Me le immagino quelle zone ..... spazi pubblicitari pieni di manifesti per il si .... e la gente che dorme in tende .... all'addiaccio.

mario 18.11.16 00:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao,scusate ma il 17 non dovevate essere a teramo,adesso sul calendario vedo foggia,teramo non e' stato possibile?.io ieri sono stato a civitanova,mi e' dispiaciuto un po' che non c'era Di Battista,pazienza.poi volevo dire che di tutta la porcata che stanno facendo per modificare la costituzione ,se volevano proprio far rimanere 100 senatori ,bastava ridurre di 100 i 630 deputati,perche 530 vanno bene uguale e con gli stessi costi farci eleggere i 100 senatori,cosi era troppo onesto per loro,spero che ce la facciamo a far vincere il no ma con questi avvoltoi e' dura.

giuliano 18.11.16 00:18| 
 |
Rispondi al commento

..ma chi sono quei 12 - 16 elettori su 100 del M5S che votano si ?


http://www.newspedia.it/sondaggi-referendum-costituzionale-choc-per-renzi-solo-6-elettori-pd-su-10-votano-si/

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 18.11.16 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa sera grande affluenza alla sala dei notari a Perugia per il convegno molto espicativo sul referendum costituzionale #IoDicoNO con i cittadini Crimi Gallinella e Ciprini.
Beppe ha ragione i nostri sono tutti dei guerrieri meravigliosi.
Avanti cosi la strada è giusta!!!

Un abbraccio a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Lasciamo ogni speranza
Se il meglio che riesce a esprimere la Politica italiana sono queste due indefinibili facce di culo,siamo veramente sistemati per le feste
W il M5S

Aldo S Commentatore certificato 17.11.16 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un premier con i colleghi contro-coglioni non c'è che dire...Luigi tu sei più bello intelligente e giovane e lui rosica terribilmente...si conforta con la Boschi finché non apre bocca. Avanti tutta non abbassiamo la guardia però perché gli indecisi sono ancora tanti.

Matteo L., Milano Commentatore certificato 17.11.16 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe.
Grazie di cuore, comunque vada, per averci dato un barlume di speranza.

Lupo Mannaro 17.11.16 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ebeteeee, fai un bell'appello alla nazione ad andare a fare una sciata, invece di andare a votare per il referendum.
Sii coerente grande figlio di ..., come quando ci fu il referendum sulle trivelle.

Prepara le valige.

Lupo Mannaro 17.11.16 22:38| 
 |
Rispondi al commento

MATTEO stai sereno :-)

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Di maio: c'e' bisogno di un reddito di cittadinanza come c'e' qui in germania.
Qualcuno gli dica di controllare di quanto sia aumentata in germania la precarieta' e la poverta'

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.11.16 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena avuto l`onore di mettere una bella X sul NO!!!!

NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!!
NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!!
NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!!
NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!!
NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!! NO!!!!


W L`ITALIA!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GRANDE FUGA

In "GUERRA" c'è chi COMBATTE.
E chi BATTE in RITIRATA.

OLTRE a BLATERARE e BATTERE le mani sul tavolo
queste "BATTONE", "BATTONO" e BASTA.

PS:"La grande" fuga (The Great Escape) è un film di GUERRA del 1963 con Steve McQueen

PS: Sono esclusi da tutto questo
prostitute e gigolò. Che al contrario di
questi, godono in un certo senso,
del mio RISPETTO.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.11.16 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Gruber, tu e i tuoi ospiti comunisti fate al Movimento una splendida pubblicità aggratis! Gruber, il nostro Asso nella manica…

Franco Mas 17.11.16 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre pensato che i faccia a faccia Di SKY fossero il meglio che la TV potesse proporre , ( domande uguali, stessi secondi per la risposta, ecc ).
Purtroppo negli ultimi tempi sky e' diventata un po' come la RAI ( vomito ), ha pompatp Hillary e l' Idiota in un modo vergognoso do' la disdetta a Gennaio.
Aveva ragione Beppe...sono tutti contro, anche Mentana non è' meglio degli altri.

Roberto C., Parma Commentatore certificato 17.11.16 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Questa sera su Rete 4 il programma "dalla vostra parte" parla (tra altre cose) dei problemi di immigrazione irregolare e/o clandestina a Torino.
Io non sono nato ieri e so che è un problema che nessuno ha il coraggio di affrontare.
Non lo hanno fatto i pavidi sindaci precedenti e tantomeno i prefetti schiavi di governi knefficienti
La signora Sindaco dei 5 Stelle può intervenire?
Eventualmente come?

Ivan.Ital 17.11.16 21:21| 
 |
Rispondi al commento

IO VOTO NO A PRESCINDERE.
L'IMPORTANTE E' NON FARE CIO' CHE DICE IL pd.

giovanni f. 17.11.16 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Dall'UNITA' di Gramsci
Alla nULLITA' di staino.
Che brutta fine!
Ma si rende delle stronzate becere che emette o il resto dei neuroni gli si sono fulminati tutti?


grande staino
SEMPRE PIU' BALORDO

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 17.11.16 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazio il M5S per le sue giuste battaglie.
Voterò NO per mandare a casa l'Arrogante.
Però parlate di più di uscita dall'euro e di immigrazione selvaggia.
Troppo poco.
Questo è un errore grave.

Cittadino comune 17.11.16 21:07| 
 |
Rispondi al commento

era il 2011...

http://goofynomics.blogspot.it/2011/11/i-salvataggi-che-non-ci-salveranno.html

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.11.16 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hashahha,l'astensione..... non è servita a nulla....e lo sapeva...falso come giuda!
Falsi tutti i suoi filistei!
E i quotidiani e le TV a dare la grande notizia...e pensare che dovranno ancora pronunciarsi sul piano economico europeo sino al 2020...ora si è trattato solo il bilancio 2017.
Se poi leggete come si sono comportati contro gli emendamenti del Movimento,vi rendete conto che abbiamo da che fare con la Banda Bassotti!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.11.16 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Niente è impossibile, tutto è reso lecito, la condizione è disdicevole, la lealtà è andata via schifata e la dignità umana viene calpestata continuamente. Se anche i confronti vengono predisposti a convenienza allora si è alla frutta in tutti i sensi.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 17.11.16 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Da Fazio a Che tempo che fa si pratica la IMPAR CONDICIO

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 20:44| 
 |
Rispondi al commento

A chi tocca, dopo Brexit e Donald Trump, assestare il terzo calcione negli stinchi dell’establishment finanziario che tiene i fili della globalizzazione? All’Italia, naturalmente. Almeno questo è quel che prevede – con molti dubbi e mille cautele, in verità – l’autorevolissimo Wall Street Journal, autentica “bibbia” per affaristi e finanzieri di tutto il mondo, che ha pubblicato una corposa analisi di Simon Nixon dedicata al nostro referendum confermativo del prossimo 4 dicembre. “Non c’è due senza tre”, sembra dire il Wsj, sebbene il giornale eviti accuratamente i toni apocalittici usati sia in occasione del referendum britannico sia nelle recentissime elezioni Usa, entrambe vinte dagli schieramenti populisti.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), dovrà restituire 20.274,88 euro a titolo di risarcimento per “il danno prodotto alla Regione” per l’uso di rimborsi riservati a consiglieri e amministratori regionali. Lo stabilisce una sentenza dei Corte dei Conti lucana. Con la stessa sentenza è stato assolto l’attuale Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo (Pd) per spese che si riferivano al periodo quando era presidente della Regione. Le spese contestate a Pittella si riferiscono al periodo tra il 2010 e il 2012, quando era in corso la nona legislatura regionale, durante la quale l’attuale governatore era prima consigliere e poi assessore: il presidente della Giunta era De Filippo. Tra le persone condannate a risarcire vi è anche l’attuale presidente del Consiglio regionale, Francesco Mollica (Udc), all’epoca consigliere. In totale le persone condannate sono 22, mentre oltre a De Filippo ne sono state assolte altre tre.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono un elettore del movimento da quando esiste, ma ieri sera ho avuto una triste e dolorisa smentita, cari cittadini vi racconterò della cena del dopo comizio della star di battista che tanto ammiravo. ebbene ieri sera in quella cena avrei voluto conoscerlo e parlarci ma purtroppo l unica occasione mi si è presentata mentre stava cenando insieme a daniele dl grosso e compagna. Certo non il momento giusto e quindi combattuto se avvicinarmi o meno in quel momento di riposo mi son chiesto: ci vado o no? Alla fine ha prevalso il si dato che come dicono, le cene servono soprattutto per incontrare i cittadini. ebbene alla mia educata richiesta,la risposta della star di battista è stata la seguente: sono stanco di parlare di politica se vuoi parliamo di fica con tanto di strafottenza e maleducazione, non solo nei miei confronti ma soprattutto del suo collega ed ancor peggio della rispettiva compagna. faccio quindi l invito a tutti i cittadini di farla finita con le idrolatrie e a di battista ribadisco fortemente che a fari spenti è un gran maleducato.


Attenti a questo fetuso, ne sà e ne fà una più del diavolo! Farà carte false pur di barare e fare voti a tutti i costi! Farà accordi indicibili!Sottobanco, ovunque, comunque! Attenti quindi al controllo sistematico e ai brogli e agli scambisti! OCCHIO ALLA PENNA!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 17.11.16 20:31| 
 |
Rispondi al commento

sulla 7 a Piazza Pulita di Maio...ci sarà il Bomba?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.11.16 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzie è scappato al confronto con il nostro Di Maio, a breve dovrà scappare dopo la disfatta elettorale che per lui sarà peggio della disfatta di Caporetto!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me vuole prima vedere se gli ascolti sono più alti quando c'è lui o quando c'è Di Maio.

Se per caso si dovesse verificare quello che non credo sia mai possibile, e cioè che lui tira di più, accetterà un confronto, altrimenti continuerà a scappare dalla verità.

Dopo tutto gli ascolti sono un pò come i sondaggi, li fanno per regolare il tiro.

Dario L. Commentatore certificato 17.11.16 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa produce la perdita del potere: ti riduce la faccia come una torta mal cotta , come quella di Hillary.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 17.11.16 20:16| 
 |
Rispondi al commento

CHI ancora crede al Mafioso è un coglione.


Buona Mafia a Tutti!

Mario 17.11.16 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Establishment
Siamo in un vicolo cieco. La lungimiranza ed il vero altruismo dei nostri politici avrebbe dovuto comportare lo storico accordo sul dimezzamento degli stipendi ai parlamentari e sulla loro riduzione numerica. Chi ha difeso l’antistorica, gerarchia sociale finge di voler riformare il Paese, ma attua la tattica del rinvio sulle riforme strutturali e radicali. Il risultato è un Paese impoverito ed ingessato. L’unica speranza di emancipazione economica e sociale dipende da un buon matrimonio, amicizie importanti, una improvvisa eredità, o in una consistente vincita al superenalotto. AMEN.

Giuseppe C. Budetta 17.11.16 20:11| 
 |
Rispondi al commento


"Non accetta un faccia a faccia, ma è destinato comunque a perdere lo stesso il referendum."....
Da un bel po' ha perso anche la faccia....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 19:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il boyscout comincia a perdere le sue certezze, si sta sgonfiando come una mongolfiera che piano piano viene giù. Quasi mi fa pena.

Franco Mas 17.11.16 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GIORNALISTA DELL'ANNO.
La peggior giornalista dell'anno è la Sig.ra Manuela Perrone, articolista del Sole 24 Ore che quasi giornalmente, da quando si è insediato a Roma il Movimento 5 Stelle con la Giunta della ns. Raggi, critica in modo scorretto e non professionale.
Oggi a pag. 14, ha pubblicato due servizi:
Nel primo esprime critiche allo schema di bilancio del Campidoglio.
Mentre nei giorno scorsi criticava affermando scorrettamente la sospensione dei lavori alle Metro C, oggi testualmente afferma "Il grosso dei 481 Milioni di investimenti sarà DIVORATO dai lavori per la linea C della metropolitana che assorbirà quasi 290 milioni".
E a seguire critiche per ogni voce programmata.
Per questo la nomino la peggior giornalista dell'anno.
Il secondo articolo riguarda la solita questione dei rifiuti con frecciate all'assessore: ma qui non sto nemmeno a commentare.
G.Mazz.

G.Mazz. 17.11.16 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il bomba non può sostenere alcun confronto o dialogo , per la semplice ragione che non ne e' capace.

penta stellato 17.11.16 19:22| 
 |
Rispondi al commento

R.E.N.Z.I. scappa perchè non ha argomenti validi a sostegno della bontà del suo operato .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 17.11.16 19:19| 
 |
Rispondi al commento

PORTATE PAZIENZA, CARI FRATELLI TERREMOTATI D'ITALIA; LE PASSEGGIATE IN GRAMAGLIE DEGLI AFFETTUOSI ED APPICCICATICCI GOVERNATIVI E PARLAMENTARI DOVRETE SUBIRLE ALMENO FINO AL 3 DICEMBRE. DOPO, SARETE SOLI.... COME SEMPRE

Er caciara ...... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/s9CjnDufqeQ

Il minorato morale: se vince il No , niente governi o governicchi..
Brrr.. Che paura!
Ma vaff. .

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 17.11.16 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faranno brogli, o qui o con gli italiani all'estero.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 17.11.16 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Eh...

https://youtu.be/be8TIX8laCs

Bonasera!!

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.11.16 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è da pulire.....grazie!
Anche il post precedente!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.11.16 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Guarda che se anche continui a scrivere maiuscolo, non è che ti diventa più grosso!

adriano 17.11.16 18:49| 
 |
Rispondi al commento

E' dura lottare contro i ricchi e gli ignoranti .

vincenzodigiorgio 17.11.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Pronto… pronto… Houston ho un problema.

Franco Mas 17.11.16 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Preferisco non rivolgermi a #InnominabiliCheScappano o #InnominabiliBugiardi,

ma a chi fra il popolo vota per eleggerli:

Caro Elettore Italiano,

se alle prossime elezioni politiche intendi votare per delegare qualcuno a decidere al tuo posto e per farti governare dall’alto,
non votare M5S, vota un partito.

Sappi che nel M5S leaderless non ci sono e non ci saranno mai Rappresentanti/Governanti a cui delegare,
ci sono infatti semplici PortaVoce -terminali dei cittadini nelle Istituzioni- locali, nazionali od europee.

Vota dunque M5S solo se vuoi partecipare a una Democrazia dal basso, orizzontale, in cui il popolo, realmente sovrano, decide e si auto governa Direttamente, ognuno contando uno.

A breve il M5S fornirà gratuitamente ad ogni elettore una firma digitale di accesso alla Piattaforma e-democracy anti delega,
“uno spazio dove ognuno veramente conta uno” idoneo sia per proporre, sia per discutere, sia per definire con votazione, ciò che i PortaVoce eseguiranno.

Auguri!

Pimpa Poppy Commentatore certificato 17.11.16 18:22| 
 |
Rispondi al commento

È' già' tanto che non abbia licenziato Giletti per aver osato invitare DiMaio a parlare nella sua (del Bomba ) televisione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.11.16 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Scappa??? cos'è, ha paura?.
Di solito chi scappa ha la coscienza sporca... eheheheheh
E' meglio che scappa, perchè se lo prendono......

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.11.16 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Scappa coniglio.

Giuseppe C. Commentatore certificato 17.11.16 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Scappa dai cittadini e dal popolo sovrano.

CHI VOTA NO DIFENDE I PROPRI DIRITTI E QUELLI DEI PROPRI FIGLI.

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 17.11.16 18:03| 
 |
Rispondi al commento

TI LAMENTI MA CHE TI LAMENTI PIGLIA ‘NU BASTONE E TIRA FORA LI DENTI
Ma come fa questa sorta di “giornalisti” a meravigliarsi della vittoria di soggetti come Trump visto che nei tg e sulla carta stampata definiscono “bravi oratori” dei venditori di pentole? E perché, quando questi signori arrivano ad occupare i livelli più alti delle istituzioni, traducono le sciocchezze che vomitano in genialità, mentre continuano a condannare le Vanne Marchi, che è stata loro maestra?
Se personaggi inaffidabili arrivano ad occupare le più alte cariche dello Stato, non è tutta colpa della popolazione che li ha votati, ma dei signori giornalisti che li hanno ingannati. La classe lavoratrice non passa il tempo a grattarsi o in compagnia di mignotte di alto bordo, ma butta il sangue tutto il giorno e non ha tempo per cercare la verità e si istruisce (istupidisce) ascoltando le balle dei venditori di cazzate. Mentire è diventata un arte ai giorni nostri e chi le spara più grosse diventa campione. Per questi “giornalisti” verità e bugie diventano la stessa cosa quando a spararle sono i potenti e non le Vanne Marchi.
Stanno cambiando significato alle parole: il regresso è diventato progresso, così un ciarlatano diventa un “eccellente comunicatore”. Un bravo oratore è colui che riesce a trasmettere emozioni, a lasciare qualcosa dentro di noi, ad illuminarci, a farci riflettere, a migliorarci e cosa potrebbe mai insegnare chi butta le lettere dell’alfabeto dentro un sacco per poi rovesciarle in un ammasso di parole senza senso?
https://www.youtube.com/watch?v=HsbZ0LBXmy0


Bisogna assolutamente ricucire con Pizzarotti ed il m5s di Parma: qualcuno deve attivarsi. Un movimento che si candida alla guida del Paese non può accettare una frattura così grave.

f t 17.11.16 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... e m'hanno pure consigliato di non rispondere ai cani rabbiosi!


Il paese reale è un obitorio . poi se vogliamo ridere per sdrammatizzare va bene figurati , ridiamo pur
Ha ha ha , ma non cambia la situazione
Basta ma chitara e un par de scarpe nove , tanto PE' canta'
Viva la libertà di espressione , finché dura .
Boa tarde


___▁▂▃▄▅▆▇█▓▒░ADELANTE DI MAIO!░▒▓█▇▆▅▄▃▂▁___


O.T.? A proposito di reddito universale.

Dato che in cinque anni (2000/2015) l'uno per cento della popolazione mondiale ha incrementato
i guadagni in media di circa cento miliardi di dollari all'anno e dato per scontato che in futuro continueranno
ad incrementare i guadagni sempre di cento miliardi annui mantenendo il plafond/guadagno di base costante
si potrebbe fare un rapido calcolo di re-distribuzione dei 100 miliardi annui divisi la popolazione mondiale sotto
la soglia di povertà che si stima attorno ai 700 milioni di persone, cioè:

100.000.000.000 diviso 700.000.000 uguale a 142,8 dollari annui a testa.

Calcolando una famiglia media di tre persone (padre-madre-figlio) la redistribuzione annua
di 100 miliardi di dollari per famiglia sotto la soglia di povertà raggiungerebbe la somma di circa 428 dollari annui.

P.S.:
I link relativi al calcolo si possono facilmente recuperare in rete; Dgt google "povertà mondiale" e "ricchezza mondiale"

Saludos.


o.t....

Tutti i "miracoli" per il sud e per i 18nni fatti ultimamente dallo Sgoverno sono decisi senza
alcun referendum! Capito?

Oggi è la festa del gatto nero:
auguri MM!

Se quello sotto sparirà sarò primo?!?

Ciao!




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori