Il Blog delle Stelle
Quel silenzio assordante sui morti sul lavoro

Quel silenzio assordante sui morti sul lavoro

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 19

di Marco Bazzoni - Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

Ieri l'ennesimo dramma sul lavoro, che è costato la vita a 4 operai, morti per le esalazioni mentre eseguivano dei lavori di pulizia nei serbatoi del carburante in una nave nel porto di Messina.
Ancora le chiamano morti bianche, un termine ipocrita che è un insulto ai familiari e alle vittime sul lavoro.
Purtroppo non passa giorno che 3/4 lavoratori (a volte anche di più) perdano la vita sul posto di lavoro.

La sicurezza sul lavoro è importante, ma a quanto pare non è una priorità di questo governo.Ne di quelli precedenti!
Siamo il Paese Europeo con il più alto numero di morti sul lavoro e questo vorrà pure dire qualcosa.
Abbiamo anche un altro triste primato che è quello dell'abuso dei voucher, che molto spesso favorisce il lavoro nero.
E non mi pare siano stati messi dei limiti concreti perchè questo abuso possa essere fermato.

Averli estesi a tutte le lavorazioni non mi pare sia stata una bella idea.
I voucher sono utilizzati anche per coprire gli infortuni di chi lavora in nero.
Oggi è intervenuto immediatamente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che in una nota ha detto che "ogni morte sul lavoro è inaccettabile in un Paese come il nostro".
Nel 2015, dati Osservatorio Indipendente di Bologna sulle morti sul lavoro, ci sono state oltre 1400 morti sul lavoro.
Nel 2016, dati aggiornati ad oggi, ci sono già oltre 1260 morti sul lavoro.
Sono numeri allarmanti!.
Vanno bene le parole di cordoglio, ci mancherebbe, ma quelli che purtroppo invece mancano, sono i fatti, perchè si porga un freno alle stragi sul lavoro.
Io sono un semplice operaio e nel mio piccolo cerco di fare il possibile, perchè se ne parli, e di sensibilizzare sulle morti sul lavoro.
Ma ci vuole l'impegno di tutti, TUTTI, specialmente di chi è al Governo e che davvero può cambiare le cose.
L'Italia non è solo il referendum costituzionale, a cui si è dato uno spazio enorme, mentre sulle morti sul lavoro NESSUNO DICE NULLA!!!

30 Nov 2016, 10:30 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 19


Tags: lavoro, messina, morti bianche, referendum

Commenti

 

Buongiorno sig./Sig.ra
È con un riconoscimento profondo che tengo a voi
portare qui la mia prova, voi che siete alla ricerca
di prestito di denaro, non so come voi fare parte di
essendo la mia gioia poiché io anche alla ricerca di prestito, sono
caduto su signora Anissa KHERALLAH donna d'affari. Mi ha assegnato
un prestito di 120.000€ con un tasso di 3% e ne ho parlato a
molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti a
questa signora senza avere preoccupazioni. Particolarmente a me,
ho ricevuto la mia domanda di credito per bonifico bancario in una
durata di 72 ora senza protocollo e sono completamente
soddisfatto. La ragione che la spinge a pubblicare quest'avviso
è che questa donna continua sempre a fare
meraviglie ad gente che è realmente nella necessità.
Allora ho deciso di annunciare quest'opportunità a voi
chi non avete il favore delle banche o che avevano avuto a
fare a prestatori disonesti che non fanno che approfittare di
la personalità di altra; avete un progetto o un bisogno
da finanziamento, potete scrivergli e lui spiegare
la vostra situazione; vi aiuterà se è convinta di
la vostra onestà. Ecco la sua posta elettronica: developpement.aide@gmail.com

fermin sanguila Commentatore certificato 03.12.16 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Caro pubblica, se avete bisogno di prestito senza pagamento anticipato, contattare rapida questa mail; claudejiliet7@gmail.com


va voi aiutate come il mio anche aiuta: claudejiliet7@gmail.com

franckline dupose, molise Commentatore certificato 01.12.16 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prova di prestiti tra privati:

Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 150000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito.
Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com

koff nader Commentatore certificato 30.11.16 23:27| 
 |
Rispondi al commento

4 morti sul lavoro in un colpo! Ahh, ma sono tutti maschi, neanche una donna. Come, e la povera vedova? e la fidanzata e la donna con cui conviveva da tre mesi senza aver mandato la Racc. AR? Ohh! poverine! e adesso come faranno senza quei maschi che le mantenevano? Presto, presto, cerchiamo di mettere a posto le carte per consentire alle povere donne di avere un minimo di reversibilità, proprio ora che hanno smesso fortunosamente di subire la violenza selvaggia di tali maschi, consentiamo loro di rifarsi la vita con un altro maschio, ma meglio con una donna.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 30.11.16 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Ieri mentre andavo a lavoro....vedendo l'elicottero del 118 che girava sul molo....ho capito subito che era successo qualcosa di grave....purtroppo dei ragazzi non ci sono più...ed il vuoto non lo riempiono le chiacchiere.....ma i fatti....
Bisogna essere presenti con i controlli di messa in sicurezza.....a tappeto...per evitare che chi per portare a casa lo stipendio sia costretto a lavorare senza le dovute accortezze....

Saverio Ammendolia, Messina Commentatore certificato 30.11.16 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi ricorda un'amico di Loreo a Rovigo morto allo stesso modo nel cantiere delle Fornaci di Porto Viro . R.I.P.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 30.11.16 21:32| 
 |
Rispondi al commento

il mondo del lavoro e peggiorato con la sicurezza e con gli stipendi da fame bisogna dire bravo bomba sei tutto fumo e niente arrosto

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 30.11.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento

QUESTI LAVORI VANNO ESEGUITE CON LE ATTREZZATURE ADEGUATE DOPO UN ABBONDANTE LAVAGGIO DEI SERBATOI, ESEGUIRE SERI TEST DI ESPLOSIVITA', RIPETERLO PIU' DI UNA VOLTA PER EVITARE CHE LO STRUMENTO NON ABBIA LETTO UNA SACCA DI GAS ANCORA ESISTENTE, TEST PER CONTROLLO GAS H2S, E' INODORE RESPIRARLO VUOL DIRE MORIRE SENZA ACCORGERSI, FINITO DI SVOLGERE LE PROVE ADEGUATE, DARE IL VIA AI LAVORI DI PULIZIA, IL RESPONSABILE SI DEVE ACCERTARE CHE GLI OPERATORI SIANO PROVVISTI DEL DPI CORRETTO, CHE IL DPI NON ABBIA DIFETTI, MASCHERE SCADUTE O ALTRO IN PARTICOLARE CHE VENGA USATO, GLI OPERATORI CHE ENTRANO NEGLI SPAZI CONFINATI IMBRAGATI CON UN CAVO/FUNE, COLLEGATA CON L'ESTERNO PER POTERLI TIRARE FUORI EVITANDO ALTRI OPERATORI VENGANO COINVOLTI, CHE SIANO ASSISTITI COSTANTEMENTE DA PERSONALE ESTERNO PER TIRARLI FUORI IN CASO DI NECESSITA'. NON AFFIDARSI MAI ALL'ESPERIENZA BAIPASSANDO UNO DI QUESTE FASI PER LA SICUREZZA, TUTTI QUELLI CHE MUOIONO IN QUESTE CIRCOSTANZE SONO TUTTI LAVORATORI GIA' ESPERTI, AVENDO TUTTE QUESTO A DISPOSIZIONE E BAIPASSARE UNO DI QUESTI PASSAGGI DI SICUREZZA E' PERICOLOSISSIMO.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 30.11.16 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non smettiamo, MAI, di lottare xi nostri diritti xi il bene futuro del nostri figli, dei nostri nipoti!
Dobbiamo lottare contro l'egoismo.
Ha ragione Beppe Grillo.
Forza ragazzi, non siate egoisti! Pensate al futuro dei vostri figli e nipoti.
Questa riforma è una trappola.
Votate NO.
Grazie ragazzi xtutto quello che fate.
Ci vediamo stasera a Piacenza

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 30.11.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo i vaucer basterebbe portarli a 20 euro l'ora anziché 10 in modo che non sia così conveniente per gli imprenditori spingendo contratti a tempo determinato nello stesso tempo hanno la possibilità di usufruire dei vaucer solo per situazioni di emergenza ma l'emergenza si paga non si sfrutta!!!!


Buonasera
Il referendum è a tempo pieno, chi sente di morire per un evento lascia tutti gli impegni e si concentra sulla causa, il fine giustifica i mezzi...
Questo è il clima Italiano da un mese a ora, tanto che le tragedie, i problemi, L'Europa sono sottotono
mentre gli addetti ai lavori riempiono i palinsesti, si beccano come galletti e fra poco si passerà alle zuffe... La gente sta rincoglionendo, non riesce a seguirli, perchè frammisto ai perchè del si e del no, ci sono fior di menzogne. Signori il mio consiglio è semplificare: Il male maggiore è perdere il diritto al VOTO, non permettiamolo a nessuno con il NO.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 30.11.16 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi occupo di sicurezza sul lavoro da quasi trent'anni, ho formato centinaia di lavoratori e parlato con decine di datori di lavoro. Le norme ci sono e sono sufficienti a consentire la tenuta sotto controllo delle attività di prevenzione. Quello che manca é la cultura della sicurezza. Da parte di tutti e dico tutti i ruoli aziendali: lavoratori dirigenti preposti e datori di lavoro. Ormai mi sono convinta che questo tipo di educazione debba partire dall'asilo e dall'insegnare il rispetto per la vita umana. Tutto il resto sono chiacchiere, recriminazioni, proteste sempre a posteriori. Poi si dimentica e ci saranno altri morti. Non dovrebbero essere le leggi o i controlli ad evitare i morti ma la consapevolezza dell'importanza della vita. Potrei scrivere per ore.. ma penso a fare del mio meglio nel mio lavoro. A far arrivare anche un solo piccolo messaggio di prevenzione.


correggo mio precedente "tragedia dei migranti accorsa nel Mediterraneo", non accorsa ma occorsa (bisogna stare attenti e "soddisfare" i tanti professoroni del web che controllano continuamente parole, coniugazioni verbali e formulazione di frasi).

mario 30.11.16 11:47| 
 |
Rispondi al commento

se si vuole dare un segnale chiaro e deciso e non prendere gli OPERAI per i fondelli come nell'ultima volta che si è avuta l'occasione per SPRECARE tante parole al vento (vero Mattarella?!?!?!?) quando i sindacati hanno istituito BEN 1 ora di sciopero per le morti bianche (sul lavoro) suggerisco ai parlamentari M5S di portare in discussione l'istituzione di una giornata in ricordo di queste persone che sono in media 600 all'anno, RIPETO 600 ALL'ANNO, dopo tutto non lo hanno fatto per la tragedia dei migranti accorsa nel Mediterraneo??
Ai "sindacati" poi direi, invece di starvene ben spaparanzati con la pancia all'aria in qualche bella isoletta al caldo a spese dei vostri iscritti ....... datevi da fare ed organizzate una bella settimana di sciopero, NON 1 SOLA ORA che è una presa per il cul@, questo si sarebbe RISPETTO per gli operai.
Ai politicanti di mestiere dico ..... mi raccomando eh, vediamo di "marciarci" per l'ennesima volta su questa nuova tragedia, vediamo di apparire il più possibile nei vari programmi tv a condannare quel che successo, l'unica cosa che sapete fare .... apparire per far prendere aria ai denti e abbronzare la lingua.

mario 30.11.16 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Solite parole di cordoglio da parte delle Istituzioni, che però non cambiano ne' le norme sulla sicurezza ne' le statistiche dei morti sul lavoro. I politici parlano, i lavoratori muoiono.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.11.16 11:07| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori