Il Blog delle Stelle
#RenziBugiardo: il veto italiano al bilancio UE è una bufala

#RenziBugiardo: il veto italiano al bilancio UE è una bufala

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 49

di MoVimento 5 Stelle Europa

Siamo stanchi di ascoltare le fandonie di Renzi sul bilancio dell'Unione Europea e sul presunto veto che starebbe minacciando. Il Primo Ministro italiano le sta provando davvero tutte: lo scorso 22 agosto a Ventotene brindava assieme ad Angela Merkel e Francois Hollande per una rinnovata armonia continentale. Tre settimane dopo, al vertice di Bratislava, faceva trapelare di non aver voluto partecipare alla conferenza stampa con la cancelliera tedesca e il presidente francese, perché non ne condivideva le conclusioni (pur avendo avallato le richieste del Consiglio). Poi è arrivato il tempo dei sorrisi e delle scaramucce con l'impresentabile presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, che il gruppo S&D (il raggruppamento dei socialisti cui fa parte il Partito Democratico) ha sostenuto e continua a sostenere all'insegna del rispetto degli assurdi vincoli europei.

IL VETO MANCATO QUANDO SERVIVA
Il famoso veto a cui si riferisce il Bomba e a cui nessuno a Bruxelles crede davvero si riferisce al cosiddetto quadro pluriennale dell'UE. Una sorta di accordo con cui ci si impegna riprogrammare la spesa in una certa direzione e con programmazione di lungo periodo. Il Consiglio ha già detto che andrà avanti comunque, confermando la non credibilità di Renzi a livello europeo. Ma il vero bilancio, quello sull'esercizio 2017, è stato già votato dal Parlamento europeo un paio di settimane fa. E come vi abbiamo spiegato, ha visto il ripetersi delle solite pantomime: gli eurodeputati del PD a Strasburgo hanno bocciato ogni proposta di riduzione delle spese. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto tagli per eliminare centinaia di milioni di Euro di spese inutili su un bilancio che costa 300 Euro all'anno ad ogni cittadino dell'Unione (circa 150 miliardi complessivi). Soldi che, se investiti male in un periodo nel quale vengono chiesti grandi sforzi ai cittadini, risultano un insulto.

UNA LEGGE "ILLEGGIBILE"
Il disastro del terremoto e il referendum costituzionale sono stati i pretesti per presentare un decreto fiscale e una legge di bilancio illeggibili ed infarciti di mancette elettorali. Una manovra che l'esecutivo europeo non vede l'ora di stroncare, ma su cui ancora non si pronuncia ufficialmente in attesa del voto sul referendum. Ogni giorno, con l'avanzare della sua disfatta nei sondaggi, Renzi alza la posta della demagogia e del populismo annunciando anche sgravi totali per le assunzioni al Sud di giovani e disoccupati a partire dal 2017, replicando un modello jobs act "dedicato" e dimostratosi ampiamente fallimentare (perché genera un impatto meramente statistico e solo per il periodo di tempo di validità degli incentivi). Misure che, come spesso è accaduto, saranno coperte dal Governo con aumento di altre tasse per rispettare le regole ed i vincoli di Bruxelles ai quali è tanto affezionato. Contemporaneamente, il commissario socialista agli affari economici Pierre Moscovici ribadisce l'intenzione di valutare l'operato del Governo italiano sul bilancio solo a partire dal prossimo anno, rinnovando il balletto dei disonesti, visto che i falchi tedeschi saranno già pronti a bacchettare l'Italia dal 5 dicembre a prescindere dall'esito referendario.

IL "NO" AL REFERENDUM
Questa impostazione politica insensata ha portato l'Unione Europea e l'Italia sull'orlo del precipizio. I cittadini sono le cavie della propaganda sia del Governo italiano, sia degli eurocrati. Dire sempre e comunque "si" ha ridotto il nostro Paese a dover elemosinare qualche virgola di flessibilità per sostenere la demagogia di Renzi. Questo Governo è incapace di produrre una legge che non sia una millefoglie di ricatti, favori e - come detto - propaganda. Il 4 dicembre votiamo "NO" per proteggere la nostra Costituzione, per evitare che venga intaccata nei suoi fondamenti e venga resa vulnerabile dai corrotti. Ma non solo. Votiamo "NO" anche per mandare questo ammasso di gente disonesta a casa. Una volta per tutte.

TUTTE LE TAPPE DEL TRENO TOUR #IODICONO

17/11/2016

PUGLIA

17:00

FOGGIA
Piazza Cesare Battisti

20:30

BARI
Area Pedonale Via Argiro - Abate Gimma

18/11/2016

PUGLIA

17:00

BRINDISI
Viale Regina Margherita - Scalinata Virgilio

20:00

TARANTO
Piazza della Vittoria

19/11/2016

CALABRIA

11:00

CROTONE
P.za Pitagora

16:00

LAMEZIA
Corso Giovanni Nicotera

20:00

REGGIO CALABRIA
P.za Castello

20/11/2016

SICILIA

11:00

MESSINA
Piazza Cairoli

19:00

CALTANISSETTA
P.za Garibaldi

21/11/2016

BASILICATA

11:00

POTENZA
Piazza Maffei

CAMPANIA

19:00

NAPOLI
Piazza Dante

22/11/2016

CAMPANIA

11:00

AVELLINO
Fiera Mercato Avellino Via Zoccolari

MOLISE

19:30

CAMPOBASSO
"Mercato coperto" Via Monforte

23/11/2016

CAMPANIA

17:00

CASERTA
Piazza Gramsci (Reggia)

LAZIO

20:30

FROSINONE
Piazza Sacra Famiglia

24/11/2016

SARDEGNA
Piazza Castello

11:30

SASSARI
Piazza del Carmine

17:30

CAGLIARI
Piazza del Carmine

25/11/2016

ABRUZZO

18:00

L'AQUILA
Villa Comunale Via Michele Iacobucci
Parco del Castello

26/11/2016

UMBRIA

11:00

TERNI
P.za Solferino

LAZIO

14:00

ROMA
Piazzale San Paolo (fuori le mura)

27/11/2016

UMBRIA

10:30

ORVIETO
P.za della Repubblica

TOSCANA

17:00

AREZZO
P.za San Francesco

20:30

FIRENZE
Piazza Strozzi

29/11/2016

TOSCANA

17:00

LIVORNO
P.za XX Settembre

LIGURIA

20:00

LA SPEZIA
Piazza Cavour (Piazza Mercato)

30/11/2016

EMILIA ROMAGNA

17:00

REGGIO EMILIA
P.za Martiri 7 Luglio

20:00

PIACENZA
Piazza Sant'Antonino

1/12/2016

PIEMONTE

17:00

ALESSANDRIA
Giardini Pubblici - Corso Crimea 67

LIGURIA

20:00

GENOVA
Piazza Matteotti

2/12/2016

LIGURIA

11:00

SAVONA

PIEMONTE

17:00

TORINO
Piazza San Carlo

SCOPRI IL SITO IODICONO.IT



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Nov 2016, 13:50 | Scrivi | Commenti (49) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 49


Tags: bufala, europa, giornali, renzibugiardo, veto

Commenti

 


Buongiorno
Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito

PS: Non pagare nulla prima della ricezione delvostro prestito, contattare su quest'indirizzo: contact@cplbank.com

franck dupuis, molise Commentatore certificato 24.11.16 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Aiuto è il miglior modo di
condividendo il suo amore eterno è ciò che ci spinge a mettere vostro
erogazione di prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il dipartimento delle finanze e
economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:agapitojaime7@gmail.com

Carlos suarez, rome Commentatore certificato 22.11.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento

IL BOMBA E'ALLA CANNA DEL GAS, PRIMA CHIEDE RISPETTO A CHI GLI CHIEDE CONTO DELLA SPESA CIRCA
L'INUTILE AEREO PRESIDENZIALE E POI DEFINISCE I SUOI AVVERSARI POLITICI "ACCOZZAGLIA CONTRO DI ME"
AMMETTENDO CHE IL REFERENDUM E'SU DI LUI.
PERCHE'POI INVECE DI ELARGIRE 80 EURO A PIOGGIA NON RINNOVA I CONTRATTI DI LAVORO SCADUTI?
PERCHE' NON PAGA LE AZIENDE CREDITRICI VERSO LO STATO?

Maurizio B., Roma Commentatore certificato 22.11.16 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Fatto più lo erreure di cintacter il privato per la vostra domanda di prestito, fatta il vostro delmande direttamente ha la banca. Ho ricevuto un prestito di 150.000 euro nella banca CPL. Potete fare la vostra domanda direttamente sui siti web. Vi occorre soltanto premere sul collegamento e fare la vostra domanda di prestito senza pagamento anticipato prima della ricezione di prestito.

Ecco il sito: http://www.cplbank.com/


franck dupuis, molise Commentatore certificato 22.11.16 10:42| 
 |
Rispondi al commento

la bugia detta da un politico dovrebbe essere un reato con pena di morte allora si che ci pensano due volte a dire stronzate

leonardo g. Commentatore certificato 19.11.16 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Non è mai successa una propaganda al referendum così martellante,nonostante il cittadino che va a votare viene preso per i fondelli(come al solito).
Vedi gli altri referendum con voti contrari alle proposte,poi si è cambiata la legge prendendo per i fondelli i votanti.Non ne sono convinto,ma si dovrebbe votare Si per vedere fino a che punto gli Italiani sono disposti a prenderlo in quel posto.
Date a Matteo questa possibilità e ve ne accorgerete,anche le banche sono d'accordo visto come hanno fregato i cittadini.

edo ghisoni 19.11.16 11:34| 
 |
Rispondi al commento

e un gande bugiardo attenzione l abbonamento tv aveva detto che erano 100 euro da pagare nella bolletta enel invece sono gia 110 prima rata 70 euro seconda rata 30 euro terza rata 10 euro come si puo fidarsi di un personaggio bugiardo e ambiguo che pensa di essere il padrone dell italia

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 18.11.16 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.11.16 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Vi prego....sono un V/o sostenitore e votante ma....FINITELA DI DIRE VINCEREMO AL REFERENDUM......ANTICIPARE PORTA MALE...vI RICORDATE LA FINE DI .....BERSANI?" "loro"....chi sa cosa stanno facendo.........per vincere non si deve mai mai sottovalutare l'avversario

walter tiani, napoli Commentatore certificato 18.11.16 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi piace del movimento è che finalmente viene fuori come chi fa politica nei partiti lo fa solo per propria carriera o per gli interessi delle banche che li sostengono e non per il bene comune. Piano piano la finanza ha cacciato via dalle istituzioni politiche le persone per bene mettendo al loro posto i propri servi e maggiordomi. Solo con un cambio di mentalità dei portavoce del popolo possiamo davvero far cambiare l'attuale nefasta direzione che hanno intrapreso.

ferdinando santoro 18.11.16 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Invito, per altri 2 ennesimi motivi, a votare No.
1 ) Italiani all’Estero (anche se non mi leggerete), oggi siete rappresentati in Senato con 5 o 6 Senatori. Votando SI, non sarete più rappresentati! Meditate…
2 ) Votare SI significa avere un Paese ingovernabile, anche se dovesse vincere il M5S, con l’attuale legge elettorale : quasi tutte le Regioni sono a guida PD e quindi il Senato sarebbe composto per l’80 % da esponenti PD che ostacolerebbero tutti i provvedimenti di inziativa Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati.
Un abbraccio da Gino

GINO LAMMENDOLA 18.11.16 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Gentaglia che va indiscutibilmente cacciata.

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 18.11.16 09:09| 
 |
Rispondi al commento

E' d'obbligo votare NO, premesso ciò tuttavia credo che se vince il No
questi ci buttano in pasto alla Troika per dirci poi che con il Si ciò non
sarebbe successo.
Se vince il Si ci buttiamo in pasto alle
speculazioni finanziarie dei paesi più forti.

Sergio Donadio 18.11.16 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Penso che l’adamantino Juncker, sotto sotto, speri che vinca il NO per togliersi dalle ghiande il petulante boyscout. Forse non ha ben capito cosa dopo lo aspetta se… se… E fatemi sognare!!!

Franco Mas 17.11.16 17:42| 
 |
Rispondi al commento

VOTO NO VOTO NO IO DICO NO IO DICO NO
Sul futuro dell'Italia dopo il 4 dicembre c'è una grande scommessa perchè quelli del NO sono tutti divisi. Che cosa si aspetta la gente dai 5 Stelle? C'è Roma come esempio . E come esempio non rincuora nessuno. Si dice che i 5 Stelle hanno paura di sporcarsi le mani con il denaro pubblico e per questo motivo non spendono e non fanno nulla per la città. Avrei paura anch'io ad uscire da casa con i mastini alla porta. Ma che soluzione voi di 5 Stelle volete dare a questa situazione?

gina alba, altamura Commentatore certificato 17.11.16 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vince il no al referendum,bene.
nel frattempo fallisce il sistema bancario italiano e anche se matteo cade non si può più fare nulla.
se anche per caso andasse al governo il m5s ci troveremo in una situazione tipo tsipras in grecia, con la troika che ci soffia sul collo per fare ulteriori riforme.
a meno che in un tot di partiti,a maggioranza si decida di uscire dall'euro.
certo,l'operazione avrebbe dei costi che noi dovremo pagare, ma non sarebbe una tragedia come il dover subire ulteriori vessazioni da parte delle autorità della ue.
ovviamente questa cosa avrebbe avuto costi ancora minori se la si fosse decisa ad esempio prima dell'applicazione del bail-in.

buona fortuna a tutti

claudio g. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 17.11.16 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot
...domanda: > risposta: >

alla via così
aye aye mon capitain

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.11.16 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Se tutte le bufale di Renzusconi producessero latte, sai che inflazione di mozzarelle.

Fasog Gi 17.11.16 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Se è vero che un popolo ha il governo che si merita, quando ci sarà possibile meritare di non averne affatto?

angelo ., roma Commentatore certificato 17.11.16 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Di nuovo c'è che le famiglie sono in difficoltà e nessuno se le "fila" , la classe media non esiste più tranne i dipendenti pubblici che sono ancora tutelati ,chiude una serrenda ogni minuto, un ufficio ogni secondo e come diceva Toninelli ieri sera , chiacchieriamo .
Che tristezza guardare la realtà! L'indifferenza, l'ipocrisia, l'egoismo , uno nessuno.........
Maslow insegna , si parte dai bisogni primari!
Sono disgustata


MASADA n° 1807 17-11-2016 SCHIAFFI ALLA DEMOCRAZIA

Una riforma per distruggere la democrazia – Il Brasile manifesta per i costi delle Olimpiadi – Le balle di Trump – Le scelte sbagliate di Renzi – Chieste condanne per i soci di Renzi – Fiscal compact e terremoti – Un enorme perditempo – L’opposizione degli stracci – L’insostenibile leggerezza di Cuperlo – Padre Cavalcoli e le aberrazioni di Radio Maria – Contro il Mes Cina – La disfatta spagnola

QUESTA RIFORMA E’ IL PEGGIORE SCHIAFFO DATO ALLA DEMOCRAZIA
Viviana Vivarelli

Questa riforma, presentata con tanta astuzia, subdola e falsificante, su una materia tanto enorme e importante per l’intera Repubblica, è il più grande schiaffo dato alla democrazia in 70 anni di storia italiana e la più grande beffa inferta al popolo italiano. Praticamente un golpe massonico in grande forza, peggiore della cacciata che Mussolini fece dei parlamentari dalle aule del Parlamento. E’ la presa di potere che il neoliberismo fa per distruggere una democrazia. Se il potere è solo dei partiti e al posto dell’elezione diretta abbiamo la nomina dall’alto, il potere massimo sarà al capo del partito vincente. E costui, oltre ad essere Capo del Governo, potrà di fatto nominare due terzi della Camera e la maggior parte del Senato e di conseguenza sarà la sua parte maggioritaria che nominerà troppi giudici della Consulta ed eleggerà il Presidente della Repubblica. Sarà 'l'uomo solo al comando'. Era il sogno di Gelli, Craxi o Berlusconi (anche se Berlusconi oggi si finge contrario per ragioni di opportunità) e chiunque tenti di realizzarlo tenta una deriva autoritaria che ci toglie dalla democrazia e ci avvia verso una dittatura. ...

Per leggere tutto clicca il mio nome
o vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 17.11.16 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che pena ieri da Vespa ! Vedere la bimbetta discettare di costituzione con argomentazioni imparate a memoria e arenarsi di fronte alle critiche della costituzionalista di FI , Salvini e un efficace Fassina . Tristezza grande pensare che un grande Paese come l'Italia possa , anche se in parte , prendere sul serio una ragazza fresca di studi ma senza maturazione alcuna . Al di la di critiche obbligate per l'impreparazione di un ministro , si può affermare che l'incontro politico di ieri ha dato un ottimo contributo al no .

vincenzodigiorgio 17.11.16 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale veto?
hanno fatto finta di essere incazzati e si sono astenuti!
L'ennesima pagliacciata, anzi, zingarata del Conte Mascetti, bischero.

giovanni f. 17.11.16 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il bluff e' una mossa tipica dei giocatori di poker , ma quando se ne fanno troppi si perde di credibilità. È' proprio quello che è' successo al nostro giocoliere-illusionista peraltro maldestro. Non gli crede più' nessuno ne' in Italia ne' in Europa. Può' anche fare il gioco delle bandiere, rubare i titoli delle riforme del M5S, persino fingersi populista , cercare di illudere tutti con una pioggia di provvedimenti elettoralistici insulsi. Sappiamo tutti che ogni cosa che pensa e fa e' finalizzata al referendum costituzionale che virrebbe vincere ad ogni costo, anche sfidando il ridicolo. Dopo il 4 dicembre tornerà' ad essere un normale Bomba. Il 5 e' un altro giorno.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.11.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
La commedia quando viene troppo ripetuta diventa una LAGNA, ormai penso che siamo tutti stanchi della commedia sulle bugie, fregature, promesse da marinaio raccontate sempre allo stesso pubblico non fa più notizia. Il pubblico ha altro da fare, per esempio come sopravvivere in casa propria a queste condizioni.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 17.11.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento

E' UNA VECCHIA FARSA TEATRALE A CUI ABBIAMO ASSISTITO SPESSO. OGGI L'EBETINO RECITA LA PARTE DEL BUONO CHE AFFRONTA IL TIRANNO (CIOE' L'UE) COSI' SPERA DI FAR PRESA SUGLI SPETTATORI (CIOE' ELETTORI) E PRENDERE APPLAUSI (CIOE' VOTI). COSI' IL PROMO. LA COMMEDIA (REFERENDUM) ANDRA' IN SCENA IL 4 DICEMBRE. NON MANCATE E SOPRATTUTTO, URLATEGLI "NO" A GRAN VOCE. PORTATEVI ANCHE LE UOVA E I POMODORI MARCI...

Zampano . Commentatore certificato 17.11.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo la certezza che il si e il no siano praticamente alla pari ? Ci dobbiamo fidare di quello che i sondaggisti ammaestrati ci dicono ? Se il si risultasse al 30 per cento sarebbe scoraggiante per gli indecisi . Da quello che constato nei miei sondaggi personali tale è la situazione , una persona su quattro è per il si !

vincenzodigiorgio 17.11.16 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Noi topi balliamo , il gatto non c'è ! Invece sta fermo , facendo finta di niente e cresce . Si chiama Cina . Immenso Paese con un immenso popolo più numeroso di quelli di America , Europa e Russia messi assieme . Sembra non troppo interessato a ciò che succede nel resto del mondo ma così non è . Si sta infiltrando in Africa alla ricerca continua di materie prime e influenza politica come , in scala minore fa in Europa e nel resto del mondo . Con tranquilla determinazione produce massicciamente di tutto , dagli aghi alle più sofisticate macchine utensili e militari ! Un suo risveglio improvviso potrebbe coglierci di sorpresa e impreparati , Taiwan o altro potrebbero essere gli inneschi di un conflitto molto serio , senza atomiche , che ci vedrebbe probabilmente sconfitti e sorpresi , noi occidentali .

vincenzodigiorgio 17.11.16 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Io, non sono d'accordo sui 2 mandati, o meglio, sono d'accordo purché durino 5 anni l'uno, altrimenti LORO, sono capaci di fare elezioni anticipate ogni 6 mesi, in maniera da liberarsi dei Di Maio, Di Battista, etc, nel giro di un anno.
Modifichiamo/te questa regola.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 17.11.16 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

è tornato!...

l'avversario del «principale esponente dello schieramento a me avverso»...

niente da fare...l'africa non è attraente per lui... ce ne faremo una ragione...

votate no comunque...il giovanetto non è troppo affidabile...

epppoi...votando si, si regala la maggioranza del nuovo senato ...almeno il prossimo, al piddì..a prescindere!

insomma gli altri partiti partono svantaggiati...

robba che neanche nel continente nero centanni fa...

pabblo 17.11.16 14:30| 
 |
Rispondi al commento

A scanso di equivoci: sono e sarò un fedelissimo del M5S.
Ma la mia opinione è che sarà bene rimanere ancora all'opposizione per altri tre/cinque anni, crescendo sempre più nella conoscenza della macchina statale, dei media e del paese, oltre che crescere nel numero dei parlamentari e dei sostenitori.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 17.11.16 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sua politica improntata alla COMUNICAZIONE.... dalla Ruota della Fortuna...alla poltrona dell Governo!
Il delfino del nano da corleone...tutta apparenza e niente sostanza!
E' meglio apparire che essere!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 17.11.16 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe interessante fare un post su una cosa positiva fatta da renzi , impresa difficile ma ci si può provare .

vincenzodigiorgio 17.11.16 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Matteo entra in un bar e dice al barista:
- Un cappuccino ed una brioche, non pago e non ho paura di nessuno.
Euro, il barista, gli da il cappuccino e la brioche.
Il mattino dopo, la stessa scena:
- Un cappuccino ed una brioche, non pago e non ho paura di nessuno.
Euro, sempre più spaventato, ubbidisce.
Euro, la sera, racconta la scena a suo fratello, che è alto 2 metri x 120 Kg.
Il fratello, che si chiama Beppe:
- Domattina, vengo io nel bar.
La mattina dopo, infatti, ecco che arriva Matteo:
- Un cappuccino ed una brioche, non pago, e non ho paura di nessuno.
Beppe, che era seduto da una parte, si alza, va dietro Matteo, gli bussa su una spalla e, con fare minaccioso, gli dice:
- Come hai detto?
Matteo si gira, squadra Beppe dalla testa ai piedi e poi dice a Euro:
- Due cappuccini e due brioches, non paghiamo, e non abbiamo paura di nessuno!

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 17.11.16 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ah...vabbè..
niente di nuovo sotto il sole..
tutta scena...

pabblo 17.11.16 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori