Il Blog delle Stelle
Cosa è successo in Turchia

Cosa è successo in Turchia

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 44

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

di Fulvio Scaglione*

Andrej Gennadovich Karlov, 62 anni, non era un ambasciatore qualunque. Era una diplomatico della vecchia scuola, cresciuto ai tempi dell’Urss e temprato da incarichi “tosti” come i dieci anni trascorsi in Corea, prima quella del Sud e poi quella del Nord. Karlov rappresentava la Federazione russa in Turchia da tre anni e aveva gestito i momenti di crisi (l’abbattimento del caccia russo nel novembre 2015) come la clamorosa riappacificazione tra i due Paesi. Ma nemmeno Mert Altintas, 22 anni, l’uomo che l’ha ucciso sparandogli alla schiena a una mostra d’arte ad Amkara, era un assassino qualunque: diplomato nel 2014 all’accademia di polizia di Smirne, era membro delle squadre turche antisommossa.

I media turchi sostengono
che Altintas fosse stato rimosso dall’incarico nella grande “purga” seguita al fallito colpo di Stato contro Erdogan del luglio di quest’anno. E quelli russi aggiungono che proprio per questo aveva presentato documenti falsi per entrare alla mostra. Il che contrasta con quanto invece sostengono altre fonti d’informazione, e cioè che proprio il tesserino della polizia abbia consentito al killer di avvicinare l’ambasciatore che avrebbe ucciso.

Proprio il giorno dopo il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, avrebbe dovuto sbarcare a Mosca per una serie di colloqui, dopo che analoghi incontri avevano portato in Russia prima il presidente Erdogan e poi il premier Binali Yildirim. Può anche essere una coincidenza. Se lo è, il valore simbolico è comunque forte. Il terrorista ha sparato accompagnandosi con le grida diventate di prammatica in questi casi, come Allah u akbar” (Allah è il più grande). E ha aggiunto una serie di invettive contro il ruolo sostenuto dalla Russia in Siria e in particolare ad Aleppo. E anche in questo caso l’attentato è arrivato con straordinaria puntualità, poche ore dopo che il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha trovato un accordo per inviare nella città martire un gruppo di osservatori per “per consentire il monitoraggio da parte delle Nazioni Unite sul benessere dei civili nei quartieri orientali della città di Aleppo" ma “in coordinamento con tutte le parti interessate”, quindi anche con il Governo di Bashar al-Assad.

Le indagini chiariranno i particolari ancora confusi. E soprattutto diranno se Altintas era stato arruolato da qualche organizzazione dell’estremismo islamico oppure se ha colpito da lupo solitario, come ora si usa dire. Comunque sia, l’obiettivo politico di questo attentato è chiaro: interrompere il riavvicinamento tra la Turchia di Recep Erdogan e la Russia di Vladimir Putin. È stato proprio questo riavvicinamento, completatosi dopo il golpe di luglio contro Erdogan che, secondo molte voci, i russi avrebbero contribuito a sventare, a favorire la svolta di Aleppo, ormai interamente riconquistata dalle truppe fedeli ad Assad aiutate dall’aviazione russa.

Questa svolta militare non avrebbe potuto realizzarsi se la Turchia non avesse chiuso i canali di rifornimento (di combattenti, armi, soldi) che per anni aveva aperto a ribelli e jihadisti assortiti. E porta con sé un profondo significato politico. Vuol dire che nel prossimo futuro una Siria di Assad continuerà a esistere e a essere un interlocutore ineludibile. Realtà che Erdogan non può non aver soppesato prima di trovare l’intesa con la Russia.

Questa intesa, incarnata dall’ambasciatore Karlov, è entrata nel mirino di Altintas. E dalla reazione di Erdogan e di Putin si capiranno molte cose. Per esempio, chi loro giudichino il vero mandante di questo assassinio che, paradossalmente ma non tanto, potrebbe infine rafforzare i legami, e la sensazione di un interesse comune di fronte a nemici potenti, tra Ankara e Mosca.

Intanto, subito dopo l’attentato, sono partiti i messaggi di solidarietà delle cancellerie occidentali. Prima vittima, il dizionario dei sinonimi e contrari, perché tutti i messaggi erano pieni di acrobazie verbali pur di evitare il termine “terrorismo”. Ma se il pazzo che spara in una discoteca per gay negli Usa è un terrorista e un poliziotto che ammazza un ambasciatore in Turchia non lo è, vuol proprio dire che qualcuno, dalle nostre parti, ha perso di vista la realtà.

*su Famigliacristiana



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

20 Dic 2016, 11:19 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 44


Tags: ambasciatore, amkara, russia, turchia

Commenti

 

Aiuto finanziario/
Se ho trovato il sorriso è grazie a signor ISER che ho ricevuto un prestito di 50000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di quest'uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 3% all'anno. Vi consiglio più non di fuorviarsi di nessuno se volete effettivamente fare una domanda di prestito di denaro per il vostro progetto e qualsiasi altro. Pubblico questo messaggio perché signor ISER mi ha fatto bene con questo prestito. È tramite un'amica che ho incontrato questo signore onesto e generoso che mi ha permesso di ottenere questo prestito.
Allora vi consiglio di contattarlo e li soddisfarà per tutti i servizi che gli chiederete. ecco la sua posta elettronica: iserphilippe4@gmail.com

faustino a. Commentatore certificato 23.12.16 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Dio è grande ! La signora Anissa KHERALLAH posso solo dire grazie per la vostra attenzione e aiuto , per farmi concedere un prestito di 10.000 euro. Dio vi benedica per tutto il bene che hai fatto per la gente . Sarebbe disonesto se non capisco le persone che in realtà sono il buono e perfetto, persona di cui ci si può contare per un prestito veloce e serio. Contattare questa donna a questo indirizzo : developpement.aide@gmail.com la persona che ora è a fare di me un essere felice e buona giornata a tutti voi

finelli leonardis Commentatore certificato 22.12.16 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno è veramente convinto che questo, come tutti gli attentati che ci sono stati in Turchia, siano opera di "nemici cattivi" del regime, che poi si trova suo malgrado costretto ad eliminare migliaia di cattivoni per riportare la pace ? I Romani dicevano che l'unica vera domanda da porsi era : "Cui prodest?"

max p., verona Commentatore certificato 22.12.16 03:15| 
 |
Rispondi al commento

la pura follia dell'uomo , non si capisce chi sia la vittima e chi il carnefice , la persona che spara nella schiena di un'altra ??? , oppure di chi sgancia bombe a grappolo sui civili ??? qual'è la ragione vera , che spinge l'uomo a comportarsi cosi ??? l'odio ?, la religione ? , il potere ?
il denaro ? la paura ? ...... che bel mondo di merda abbiamo contribuito a creare!!!!!!

angelo miccinilli Commentatore certificato 21.12.16 09:02| 
 |
Rispondi al commento

IL SONNO DELLA RAGIONE GENERA MOSTRI...

Un lungo conflitto 5 anni...

E' la risposta del Califfato all'Occidente o azione isolato di un singolo cane sciolto poco cambia...molti attori sulla scena della guerra nel medio oriente in Siria... Un lungo conflitto 5 anni, migliaia di vittime tra civili, rifugiati, diplomazia che non riesce a trovare una soluzione, L’Onu è Desaparecidos, Europa è divisa, enormi interessi si intrecciano e pagano il conto è solo povera gente...

E' cominciato nel marzo 2011 e continua ancora, grande potenze mondiali coinvolti divisi e anche uniti, i ribelli 12 gruppi e atri decine sottogruppi tutti contro tutti...

Un lungo conflitto 5 anni...

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 21.12.16 07:09| 
 |
Rispondi al commento

contro le mosche serve il DDT...

se fossi putin chiederei la testa di tutti i parenti ascendenti e dicendenti del tizio fino alla settima generazione o altrimenti una bella bomba atomica su ankara!

DDT a tonnelalte contro gli insetti 21.12.16 00:06| 
 |
Rispondi al commento

La Turchia fa paura, erdogan e' nelle mani della Centrale terroristica mondiale la stessa che ordina di uccidere in diretta l'ambasciatore di un paese amico, non nemico.
La Turchia e' uno stato islamico di fatto che lo stesso erdogan, fallito il doppiogioco, non controlla più.
Farà una brutta fine, dovrà lasciare il posto ai dittatori che finora lo hanno manovrato.

Pier 20.12.16 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Oltre che gravissimo, l'assassinio dell'ambasciatore russo puzza di bruciato. L'attentatore è stato tranquillamente in bella vista per qualche minuto, ha fatto il suo comizio e poi è sparito. Dicono che è stato ucciso, qualcuno ha visto le immagini? C'è stata una sparatoria? E se gli avessero garantito la fuga, e poi l'hanno "seccato"? Mi sembrava abbastanza sicuro di sé, neanche pieno di coca o altro. Non credo al gesto isolato.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 20.12.16 19:25| 
 |
Rispondi al commento

L'assassinio dell'Ambasciatore è un fatto grave e dimostra la situazione di caos verso la quale la Turchia si avvia. Il Presidente Erdogan paga lo scotto delle sue giravolte politiche e della sua volontà di instaurare un regime totalitario. L'Europa è sempre più assente. Ci si chiede a cosa servano le istituzioni comunitarie e tutti personaggi in gran parte riciclati e pensionati delle politiche nazionali.

Fabio Volterrani 20.12.16 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Servizi segreti a parte , tutta una questione turca .

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 20.12.16 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Per l'ambasciatore russo e' solo un incidente sul lavoro, come altri precedenti ( vedi ambasciatore USA in Libia ) e altri che verranno. Non pare che ci siano serie conseguenze politiche nella roda map Russia-Turchia-Iran per "pacificare" quel che resta della Siria. A meno che non litighino sulla spartizione del bottino.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.12.16 16:14| 
 |
Rispondi al commento

La Raggi a Roma si è rivelata una incompetente, per i pasticci che ha fatto e il tempo che ha perso si dovrebbe dimettere e lasciare il posto a persona più capace.

Il m5s è corrotto come gli altri partiti.

Che delusione !

Non vi voterò più.

Robert Romano 20.12.16 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lupo solitario MK-Ultra?

Paoluccio Anafesto 20.12.16 15:21| 
 |
Rispondi al commento

comunque e dovunque dove c'e' islam ci si sporca di merda ....stare alla larga e cacciarli dall'europa....ne vedremo tante altre di storie simili

mario magnani 20.12.16 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente hanno eliminato uno dei grandi strateghi della diplomazia russa. A chi conveniva? A quale progetto diplomatico stava lavorando Karlov?

Claudio ., Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.12.16 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Dedicato all'utente "Finta Grillina" : Il vostro odio schiumante degno da cani rabbiosi è penoso se non umiliante nei vostri stessi confronti. L'attacco contro la Raggi per fatti risalenti alle vecchie amministrazioni non fa altro che spolverare le gestioni torbide dei pagliacci che tu ammiri. Qui in questi giorni stiamo assistendo al vostro ennesimo suicidio mediatico così come per il referendum scorso, stesso metodo stessa mentalità autolesionista. Dopo questo evento il consenso verso M5S è ulteriormente aumentato grazie al vostro accanimento <3

ALESSIO D., Bari Commentatore certificato 20.12.16 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Sarajevo Bis? Speriamo di no.

Robert J. 20.12.16 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I popoli arabi aiutati dall'ONU,dalla Turchia dall'Egitto stanno combattendo per liberare i loro paesi dai dittatori che li tengono schiavizzati, nel terrore e li fanno morire di fame. Contro di loro i dittatori Arabi, Putin e i poteri occidentali corrotti che massacrano i popoli arabi per fermarli per fare restare al governo i dittatori senza dei quali non potrebbero continuare i traffici loschi piu' fruttosi del mondo. I dittatori sono i soli a permettere che i poteri occidentali corrotti e la Russia possano fare traffici loschi nei paesi e i soli a intascare i proventi. Tutto il resto sono invenzioni degli stessi poteri che fanno affari nei paesi arabi e dei media asservili.

patti c., Rozzano Commentatore certificato 20.12.16 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grilliiiiinii ! AVETE PERSO ROMA !

tutti sapevano che Bergamo cercava da tempo di costruirsi un partito di sx tutto suo, ci siete cascati nella trappola della "Raggi & Cricca" e ci siamo dimostrati + furbi dei vostri pseudo_strateghi Grillo&Casaleggio.

avevate l'occasione di affondare il governo Raggi con l'arresto di Marra oppure di mettere DeVito o Meloni come viceSindaco e avreste avuto tutto il tempo x rifarvi la maschera fino a nuove elezioni.

invece così sarete costretti a fare pubblicità gratis al partito di Bergamo che ricambierà la Raggi & Mazzillo & Frongia & Stefano dandogli un posto di peso alle prossime elezioni romane, sfidando voi e nel frattempo in questo periodo i vostri elettori romani pian-piano travaseranno nel futuro partito di Bergamo, e voi grillini farete nella migliore ipotesi la stessa fine di Milano in cui siete una sparuta minoranza insulsa.

VI ABBIAMO FREGATO !
e adesso fate pubblicità gratis al governo Raggi-Bergamo
che ormai tutti sanno NON essere + vostro !

FEEEEESSIIII !
non avete al vostro interno neppure uno stratega degno ma solo 2 co*lioni sopravvalutati da tutti anche da se stessi.
mi fate pena poveri sprovveduti ingenui dilettanti allo sbaraglio.

se la furba Lombardi avesse avuto carta bianca e + potere invece di essere isolata-esclusa(come abbiamo voluto noi perchè era l'unica che temevamo) avrebbe quanto meno limitato i danni, ma avremmo fregato anche roberta alla fine.

Finta Grillina 20.12.16 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era prevedibile che la ex grande potenza Russa venisse colpita al cuore dopo l'avvertimento dell'ONU,con l'abbattimento del caccia e il potente esercito del vero Dio "Nato" piazzato ai suoi cofini per tenerla sotto pressione.Povera ex grande potenza Russa,dopo che è caduta nella trappole delle Sirene politiche della globalizzazione realizzata tramite le guerre mascherate in Missioni di Pace, è stata presa come simbolo del Diavolo.Quindi, è normale che dopo la denigrazione,umiliazione,zanzioni,isolata,venga colpita al cuore con l'uccisione di un massimo esponente della diplomazia in una Nazione ostile,finanziata dalla piramide del potere UE grazie alla tratta umana.D'altronde era prevedibile che accadesse,visto che era già stata avvisata con l'abbattimento di un aereo di guerra.Quindi ,se la Russia vuole uscire dall'isolamento,deve subito consegnare la testa di Assad alle Divinità del terzo millennio e chiedere aiuto per essere traghettata sotto l'ordine della Nato e UE.Quello che non avrei mai immaginato che avvenisse si è realizzato,la ex grande potenza Russa senza l'aiuto delle sirene politiche e industriali del Made in Italy,prodotto in Cina e nelle Nazioni colonizzate non può fare nulla.Nella vita non si deve credere a niente,è solo questione di potere e denaro,il salva banche & banchieri & Multinazionali e c. con tutte le governance delle Colonie ne sono la conferma reale che esiste solo il vero Dio gestito dai padroni del mondo.


Se e' vero che lo hanno ammazzato davanti l'ambasciata americana , allora siamo proprio messi male! Che Trump intervenga severamente!

Maurizio Zatelli Commentatore certificato 20.12.16 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nello scenario manca la figura di un America con abiti CIA, anche se non vogliamo essere complottisti, bisogna rammentare che gli USA da sempre guidano la mano armata di molti popoli.

Anna Cimmino, San Giorgio di Piano Commentatore certificato 20.12.16 11:43| 
 |
Rispondi al commento

I TURKI stanno bene a casa loro. Per fortuna si sono accorti che in Europa non stanno bene e meno male, chi se li sarebbe cercati? Sicuramente chi ha interessi a farci passare oleodotti, metanodotti e quant'altro, noi sicuramente no.

giovanni f. 20.12.16 11:40| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori