Il Blog delle Stelle
Energia o collasso: Grillo ha capito tutto, di Ugo Bardi

Energia o collasso: Grillo ha capito tutto, di Ugo Bardi

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 57

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Ugo Bardi, docente all'università di Firenze e divulgatore scientifico, ha pubblicato sul suo blog Effetto Risorse, uno dei più letti tra i blog scientifici in lingua italiana, un post in cui riconosce la validità della visione del MoVimento 5 Stelle sull'energia. Lo ringrazio per l'onestà intellettuale e il rigore scientifico e riporto sotto integralmente il suo intervento.

di Ugo Bardi

Dopo la vittoria del "No" al referendum, sembrava fosse successo un cataclisma. Invece, non succede gran che, come ci si poteva aspettare. Siamo sempre ai soliti discorsi: grandi chiacchere sulle solite cose: come far ripartire la crescita, le grandi opere, le riforme, gli immigrati, la destra, la sinistra, eccetera

Ma nessuno si occupa del problema centrale: le risorse. C'è una ragione per la quale questo blog si chiama "Effetto Risorse". La ragione è che un'economia non può esistere senza risorse, e in particolare senza energia. E sappiamo già da quasi 50 anni qualìè l'importanza delle risorse sull'economia. Ce lo hanno spiegato gli autori dei "Limiti dello Sviluppo" del 1972. Nessuna economia può sopravvivere a lungo se si basa su risorse non rinnovabili e se si trova a dover combattere contro i costi dell'inquinamento che essa stessa genera.

In Italia, avevamo abbondanti risorse minerali al tempo degli Etruschi, ma quell'epoca è ormai un po' lontana. Per quanto riguarda petrolio e gas, siamo ridotti a strizzare per quanto possibile il limone già ampiamente strizzato dei giacimenti della Basilicata. Per il momento ne tiriamo fuori ancora un po', ma non possiamo pensare di continuare molto a lungo. E, comunque, già ora importiamo circa il 90% di quello che consumiamo. Per non parlare poi del problema climatico che ci sta arrivando addosso in molteplici forme e per il quale non bastano più le chiacchere.

Allora, non sarebbe il caso di cominciare a ragionare sul renderci energeticamente un po' meno dipendenti dalle importazioni, come pure da risorse ormai in via di esaurimento? E a ragionare su come fare qualcosa di serio per ridurre le emissioni di gas serra? Non è che possiamo invertire completamente certe tendenze, ma perlomeno possiamo ridurre il danno. E abbiamo buone possibilità di fare qualcosa: se viviamo nel paese del sole, dobbiamo sfruttare il sole che, a differenza del petrolio, ci arriva gratis.

Sembrerebbe logico, ma il governo Renzi si è impegnato a fare esattamente il contrario, ovvero a demolire l'industria italiana delle rinnovabili, facendo ogni possibile regalo ai petrolieri. Uno scherzetto che ci è costato forse 60 mila posti di lavoro nel solare e 4 mila nell'eolico, come pure la perdità di una competitività tecnologica che avevamo acquisito e che abbiamo buttato al vento. Un vero disastro sotto tutti i punti di vista.

Nel generale sbandamento della politica, non c'è nessuno che si occupi dei problemi fondamentali. Tutti tranne uno, in effetti: Beppe Grillo che ha citato l'energia come un problema fondamentale nel suo blog. Ha detto chiaramente che "Allora noi abbiamo nel nostro programma, lo avete sempre visto, come punti di riferimento le rinnovabili. Gradualmente passiamo alle rinnovabili, le produciamo noi, il Paese del Sole."

Il post di Grillo è criticabile per diverse buone ragioni. E, ovviamente, c'è chi lo ha criticato, in certi casi in un modo che posso definire soltanto come patetico. Purtroppo, oggi non si riesce a parlare più di niente se non inserendolo nella partigianeria politica imperante. Ma se vi liberate di questo atteggiamento e guardate il post di Grillo nel contesto generale della politica italiana di oggi, è un miracolo di sapienza e di preveggenza. Incredibile, ma vero, c'è in Italia una forza politica che pensa che il problema energetico sia prioritario! Non è solo Grillo ma anche alcuni parlamentari del M5S che sono esperti di energia e cercano di fare del lavoro serio in proposito (fra loro, Dario Tamburrano e Gianni Girotto).

Ora, non prendete questo post come uno spot di propaganda per il Movimento 5 Stelle. Sono il primo a dire che ci sono molti gravi problemi con il M5S; fra le altre cose, la loro tendenza a supportare il complottismo e la pseudo-scienza, tipo scie chimiche e cose del genere (tranquillizziamo l'autore: il movimento 5 stelle non supporta nè il complottismo nè la pseudoscienza, nè le scie chimiche nè cose del genere, ndr). Notate anche che se Matteo Salvini avesse detto le cose che ha detto Grillo sull'energia, io sarei qui a dir bene di Salvini. Ma Salvini non ha detto niente del genere e se volete leggere un po' di scemenze dette da un rappresentante della lega nord sull'energia, le potete trovare qui (incluso la necessità di sostenere la ricerca sui "motori ad acqua" ohimé, come si fa a ridursi a questo livello per una manciata di voti?).

Insomma, la situazione, la fuori, è talmente seria che non è più questione di politica, di maggioranze, di voti, e tutto il resto. E' una questione di sopravvivenza economica e forse anche fisica per un intero paese se non si fanno certe cose per il futuro nostro e dei nostri figli. E chiunque si impegna a farle, o perlomeno ci prova, fa una cosa utile. Quindi, proviamo a liberarci dalla partigianeria deteriore che ci affligge e andiamo avanti. Viviamo nel paese del sole, sfruttiamo la fortuna che abbiamo.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Dic 2016, 17:20 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 57


Tags: energia, grillo, linkiesta, rinnovabili, ugo bardi

Commenti

 

ciao a tutti
e se si comincisse a ragionare sul risparmio energetico ? Vedo che quasi tutti vedono la soluzioni in impianti e nella tecnologia, non per risparmiare calore ma per produrne di più a un costo magari più basso ( spesso senza considerare investimento iniziale e manutenzioni ). L'informazione ci arriva solo da messaggi commerciali molto ben fatti ed " emozionali ", con pochi dati facilmente comprensibili .
Basterebbe molto meno per una vera politica in tal senso, ma muoverebbe pochi soldi.
Tutti gli articoli seri sull'argomento , letti da pochi e snobbati da chi conta, parlano di involucro edilizio ovvero produrre meno energia in case efficienti, ovvero isolate . E le case non dobbiamo rifarle ex novo, ma solo rivestirle ( in modo professionale e non fai da te ndr )con costi inferiori ad altre soluzioni tecnologiche , per almeno 50 anni di durata e senza la schiavitù di contratti di manutenzione, sostituzioni, deterioramento di tutto l'impianto mediamente in 15-20 anni . In particolare segnalo per chi ha la fortuna di averlo, l'isolamento del sottotetto non abitabile dove non manca lo spazio con l'insufflaggio di isolamenti di 25 cm , in lana vetro o cellulosa minaralizzata.Parliamo di ridurre per il piano sottostante le spese dal 30 al 50 % e abbattere in modo naturale il caldo estivo di almeno 3 gradi.
Riflettete, e usate quello strumento fantastico che è l'attestato di prestazione energetica per verificare nella vostra casa quanto potrebbe migliorare . Chiedetemi di più e ve lo diro !
Panozzo Urbano

urbano panozzo 05.05.17 20:41| 
 |
Rispondi al commento

GPS Bisogna saper capitalizzare ogni singolo segnale che arriva, di prima mano o da terzi, in modo da poter costruire la vera innovazione del sistema TERRA. Non si puo' altro che confermare l'importanza delle fonti rinnovabili e la necessità di poter contare su un sistema energetico che abbia tutta una serie di relazioni per poter garantire continuità alla vita sulla terra. Questo punto è certamente posto al centro d'interesse di ogni singolo individuo responsabile, come sempre mi permetto una piccola e breve aggiunta che fa la parte da leone, comunemente indicata come Economia Globale. Questa è il punto di partenza che regola tutte le necessità per gli esseri viventi, senza un preciso progetto ogni miglioramento sarà come un bicchiere d'acqua versato in una vasca da bagno tradizionale. Pensare, Riflettere e Meditare.

gian piero sciarrone 18.12.16 15:45| 
 |
Rispondi al commento

L'energia radiante che riceviamo dal sole e gratuita ma non così i dispositivi che la captano e la trasformano in energia termica o elettrica. I pannelli solari fotovoltaici per essere prodotti hanno per esempio bisogno di moltissima energia. Il risultato è che se le fonti rinnovabili non sono sovvenzionate il Kwh prodotto costerebbe molto di più del Kwh prodotto dal nucelare o dalle fonti fossili. Occorre un piano politico ed economico intelligente per non far cadere gli incentivi in mano ai soliti noti che specula alle nostre spalle. Occorre che il cittadino abbia il controllo diretto degli incentivi che poi alla fine paga lui in bolletta. Il cittadino dovrebbe essere libero di destinare i soldi che paga in bolletta per le rinnovabili solo a chi vuole lui e do cui ha fiducia r anche a se stesso se produc'è energia rinnovabile. C'e una massa enorme di soldi che sovvenzionata le rinnovabili assolutamente fuori controllo

Filippo Giusto 16.12.16 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei obiettare che non si può fare un piano energetico senza guardare all'Europa ed al mondo. Solo 50 anni fa si poteva pensare solo in termini nazionali, oggi non è più possibile.
La seconda cosa è la diversificazione perché le monoculture energetiche portano ai blackout ed alle difficoltà strutturali.
La terza e che occorre una programmazione come faceva Enel una volta ipotizzando scenari di sviluppo economico e sociale e predisponendo uno sviluppo armonico e congruo della produzione, coinvolgendo il territorio.
La quarta e che occorre dettare regole precise per eliminare gli attuali monopoli che riducono la libertà del cittadino nelle scelte energetiche che oggi sono tutte regolare dall'alto. Vedasi solo le incredibili restrizioni sull'sutoproduzione e l'uso libero della rete elettrica pubblica oggi in nano a monopoli duri e puri

Filippo Giusto 16.12.16 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Premetto che sono un ingegnere libero professionista con 20 anni di esperienza nel settore dell'energia e da 13 nel rinnovabile. Andare verso l'energia rinnovabile è una strada obbligata per tutti noi, come l'acqua che scende dal monte verso valle. La tecnologia l'ha resa semplice, affidabile, pulita, economica e ... democratica, cioè accessibile a tutti. La transizione dal fossile al rinnovabile però non può che essere graduale, parchè al momento, purtroppo, l'energia prodotta nelle varie condizioni meteo di sole, vento e acqua, si fatica ad accumulare e a gestire: per sua natura fisica, occorre che in ogni istante sulla rete elettrica sia sempre zero la somma tra energia immessa ed energia consumata. Inoltre ora, con la generazione distribuita, l'energia spesso inverte il flusso, cioè l'utente a volte diventa produttore e spinge corrente in rete. Non tutti sanno che la nostra RTN (rete di trasmissione nazionale) nella titolarità di Terna è al limite di sopportazione dell'energia non programmabile prodotta dalle FER (fonti energetiche rinnovabili) e sta affrontando spese enormi per adeguarla. Meno sta facendo ENEL (ora e-distribuzione), che distribuisce l'energia a gran parte degli utenti in Italia. Immagino quindi (è così?) che ci sia una certa pressione anche da parte di queste grandi compagnie nei confronti del Governo per rallentare l'espansione delle FER. Per accelerare il processo di adeguamento della RTN e rete di distribuzione occorre che: 1) siano resi operativi i Decreti che stabiliscono come i grandi produttori da FER devono "sostenere" e quanto al max "inquinare" la rete (nessuno controlla!!); 2)Imporre un costo adeguato per l'occupazione della rete senza trasmissione di energia (il cosi detto "sfasamento" o "cosfi" o "reattiva"), penale che è stata ridotta a 1/6 rispetto al 2015: chi usa, occupa, inquina, non ne deve forse sostenere i costi evitando di socializzarli rallentando anche la possibilità di utilizzo delle nuove risorse?

Simone Pivi 16.12.16 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao informazione


Se avete bisogno di prestito, contattare questo mail:claudejiliet7@gmail.com

rosile lesli, roma Commentatore certificato 16.12.16 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

se avete bisogno di prestito, io presi di contattarvi signor il CLAU per la sicurezza della vostra traslazione, ecco il suo indirizzo: claudejiliet7@gmail.com

rosile lesli, roma Commentatore certificato 15.12.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con interesse le disquisizioni sulle rinnovabili . Concordo a rigor di logica ! Esistono due aspetti in parte non valutati con attenzione . Il primo occupazionale , il secondo tecnico. Partiamo dal primo (e parlo per esperienza) . Dopo lo spezzatino voluta da Bersani per ENEl , ci siamo trovati mini e macro compagnie che avrebbero dovuto migliorare la concorrenza . Detto questo domanda : Chi di voi ha veramnete avuto un apprezzabile diminuzione del costo dell'Energia ? Qualcuno obietterà : erano fossili , quindi ...Vero , ma ora, egregi tutti, con le nostre Fatture abbiamo contribuito alla creazione di un parco rinnovabili di rispetto nel quale , NOI , poveri cittadini non abbiamo avuto alcun beneficio. Preme inoltre ricordare il tipico effetto NIMBY tipico di noi Italiani . Questo vale per : inpianti eolici , biomasse, idrici e chi piu green ne metta . Quindi, prima di gridare allo scandalo, vi consiglierei di tentare l'intallazione di qualcosa di simile nel vostro territorio . Con le deleghe regionali tutto è in discussione . Parliamo dell'idrico ? il famoso oro blu ? stesso discorso ...necessitiamo di dighe altrimneti l'assunto tecnico non regge...q uindi si torna al pounto NIMBY. FONDAMENTALE per tutti ricordare che in quelle aziende sporche luride ed inquinanti lavorano migliaia di persone come noi. E' bene valutare questo contesto prima del classico ragionamneto " di pancia" . Non parlatemi dell'assorbimento nel campo delle rinnovabili .....è una balla che non regge per chi conosce il settore. Impianti Unmanned se ne vedono a decine ....quindi trovate soluzioni anche per loro . Ultimo punto ...squisitamnete tecnico . Il sole sorge e tramonta . Il vento non si controlla . l'acqua se si butta dal punto a al punto b ...sempre al punto a deve tornare . Morale , per il carico minimo pecnico e per la regolazione frequenza potenza gli impianti termici saranno sempre necessari . Più green possibili CERTO ma necessari !!!

Andrea Vallavanti 15.12.16 13:54| 
 |
Rispondi al commento

direi che oltre ad essere il paese del sole è anche il paese del vento e dell'acqua. Potremmo sfruttare energia solare, eolica, idrica e geotermica e non dimentichiamo le biomasse!

Luana sacco 14.12.16 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Basta inquinanare il nostro bel pianeta usate il cervello anziche' i piedi ;non lo volete ancora capire?nella merda ci vivete anche voi e le vostre generazioni , bel futuro li "prospettate".

undefined 14.12.16 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Difficile negare che le energie rinnovabili sono un futuro che è' già' iniziato. Purtroppo richiedono investimenti a rendimento differito nel tempo. È' roba da statisti che guardano al futuro, non da politicanti in cerca di voti per il domani prossimo.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.12.16 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho conosciuto EtaBeta un raddrizzatore che permette una riduzione del 38% sul termico e del 15 % sull'elettrico . Cominciamo con l'erudizione a tutti.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 14.12.16 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe a messo è concesso, che prima o poi mi piacerebbe incontrarti, in qualità di iscritto è attivista, Mi rendo disponibile, per poterti illustrare una serie di Idee Progettuali, inerenti al settore Energetico, che se sposati pienamente con la Politica Energetica del programma che avete scritto, sono convinto che in Italia possono nascere nuovi posti di lavoro! perche le ns Soluzioni energetiche sposano Alla Grande il settore Agronomico, Agro-Industriale, e Agro- energetico, facendo produrre al'Agricoltura prodotti Quasi Biologici utilizzando la Tecnologia Idroponica, con la produzione della IV Gamma, di prodotti per Eccellenza!il tutto gestito da un Mix di tecnologia attualmente sposata è utilizzata in altri paesi che hanno condiviso la ns Proposta!

ha presto

Luigi Mistretta 14.12.16 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per darvi un Idea:
Ripeto che Per raggiungere l’obbiettivo di abbassare i costi energetici della nostra casa, sia elettrici che termici, possiamo adottare varie soluzioni, tutte contribuiranno a raggiungere il Vostro scopo, ma con risultati e costi di acquisto diversi.
Per Rendere più chiaro il Messaggio:
Quando si pensa alla casa con bollette sia termiche che elettriche quasi vicino allo Zero, la prima cosa che ci viene in mente è quella di realizzare un impianto fotovoltaico e questo ci può stare!Poi, in seconda battuta, si pensa di sostituire la vecchia caldaia con una più efficiente pompa di calore adatta al nostro impianto già esistente, magari aiutata da un solare termico e da un serbatoio di accumulo termico. Ed anche questo va bene! In terza battuta si pensa a come riuscire a sfruttare tutta l’energia che produciamo con il nostro impianto fotovoltaico e qui occorre un buon sistema di accumulo elettrico, ed anche questo va bene al fine di creare un giusto mix di tecnologie che ci faccia raggiungere lo scopo di una casa con il massimo risparmio energetico, ovvero la casa a costo zero!
Invece vi posso tranquillamente garantire che disponiamo e ci sono altre tecnologie abbinandole alle tecnologie sopra menzionate utilizzando per esempio la "Cella Ionica" vi può tranquillamente dare l'auto sufficienza energetica al 100%!
Questo è un sistema efficiente capace di convertire l’energia elettrica in termica, oltre alla pompa di calore, ma ha dei costi d’acquisto infinitamente più bassi.
Potremmo per esempio attivare la Cella Ionica e creare un accumulo termico, da utilizzare in seconda battuta sia per il sanitario che per il riscaldamento. In questo modo abbiamo simulato le funzioni della Pompa di calore abbinata al sistema di accumulo elettrico! non serve stare ha simulare dei calcoli, o percentuali, o rendimento!non serve!! Oggi l'Italiano vuole sapere come fa ha non pagare più le Bollette! è la soluzione è quella che ho relazionato!

Luigi Mistretta 14.12.16 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Grillo aveva capito tutto ..un miracolo di sapienza e di preveggenza ... Grillo certe volte viene definito come un illuminato.Se lo diceva già 30 anni fa non lo so ma sono tantissime le persone che dicono quello che lui ha scritto sul suo post da molti anni e in tutto il mondo. Non certo i nostri politici è chiaro .

Chiar 14.12.16 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Concludendo il discorso sul tema Energia,Oggi affidandosi a società che operano con serietà nel settore da Decenni, è non da società Improvvisate solo perché vedono un affare economico il settore!!per le proprie Tasche!!
sono convinto, che sicuramente con Il Movimento 5 Stelle al Governo, si possono creare quelle Leggi Benefiche che possono sicuramente essere di grande Aiuto ha tutte quelle famiglie e aziende che vorrebbero investire in questo settore!
Come?
Semplice.. innanzitutto creare un sistema finanziario agevolato accessibile per le Famiglie! indipendendemente dal loro Reddito!! che non ci specula sopra! perche oggi molti istituti se non hai un reddito non ti finanzia. o se, sei segnalato Crif, o altro sistema..simile, che ci cataloga come dei ladri! truffatori, (Questo Beppe è uno SCANDALO VERGOGNOSO E ANTI COSTITUZIONALE, DOVE BISOGNA INTERVENIRE CON UNA LEGGE, PER METTERE FINE HA QUESTO ATTO VERGOGNOSO), non ti rilasciano finanziamenti!
per cui Amici miei, per non farvi stancare... vi dico da Piccolo Imprenditore, che per far si che oggi tutti possono avere liberamente accesso al sistema del risparmio Energetico è necessario intervenire su alcuni punti cruciali:
uno: Far si che le Famiglie è aziende abbiano accesso al credito Agevolato!
due: Far si che l' investimento fatto si possa recuperare il 100% in 5 anni Massimo! tramite Detrazione Fiscale!
tre: Evitare che soggetti inqualificabili, chiamati Speculatori approfittano di questo settore per fare cassa, è scoraggiare l' investimento!
quattro:far si che le Lobi Energetiche non facciano più ostruzionismo su chi vuole investire in questo settore rendendosi Auto sufficiente!
cinque:Incentivare Seriamente e premiare seriamente chi investe in questo settore!
sei: Ridurre la pressione Fiscale su chi investe in questo settore!
sette:fare in modo che l' iter Burocratico non superi i 90 Giorni! perche oggi per avere una autorizzazione i tempi sono spaventosi!!
per qualsiasi cosa scrivetemi o chiamatemi


Luigi Mistretta 14.12.16 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Ritornando sempre al' Argomento Risparmio Energetico, non sto qui ha pubblicizzare le varie tecnologie, Ultime è innovative che possono essere impiegate in tutte le famiglie Italiane, Condomini Aziende, e chi più ne ha più ne metta! il problema non è trovare chi e interessato o meno, il problema è che oggi Le grandi Lobi del'Energia Elettrica hanno creato un sistema Corrotto che infligge sulle Famiglie e industrie, scoraggiandoli ha investire in queste risorse, ma come? Semplice.. Impedendo l'accesso al credito agevolato e defiscalizzato ha tutti! alzando tramite società promotrici del settore Rinnovabile, i costi di realizzo! raddoppiando i costi di vendita! dei prodotti innovativi! in questo modo Qualsiasi Famiglia Italiana o Impresa, è scoraggiato nel investire! perché ovviamente ce la speculazione del Guadagno!Noi Società è Gruppo dopo una serie di Indagine tecnica/commerciale su tutto il Territorio, siamo riusciti ha dare un equilibrio corretto giusto, serio, professionale, ha livello economico! Questo perche siamo riusciti ad avere Un potere di acquisto Forte che ci consente di far Risparmiare fino al 40% I costi di realizzo degli stessi Impianti! rispetto i prezzi della Concorrenza! è questo non perché siamo Bravi, Furbi, Intelligenti, o chi sa cosa.. questo perché non è possibile che società venute dal nulla senza un vero potere di acquisto possano andare in giro per l'Italia ha proporre soluzioni Energetiche proponendo dei prezzi ha Mio Parere Assurdi! è questo è una delle Motivazioni del perché diverse famiglie Italiane non investono! a tal proposito siamo riusciti ha confezionare un pacchetto che si vede azzerare del tutto la bolletta Luce, Gas, rendendo Autonoma l'abitazione o l' azienda! con costi Dimostrabili pari al 30% in meno rispetto ha quello che il mercato propone!
disponiamo anche di altre Iniziative Agro-Industriali e Agro-Energetiche che se applicate potranno garantire Posti di lavoro a decine e decine di Italiani!

Luigi Mistretta 14.12.16 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,L’atteggiamento verso il risparmio energetico il raggiungimento dell’efficienza energetica di aziende e abitazioni private interessa una grande maggioranza!degli Italiani! è vorrebbe avere un risparmio netto su consumi di luce è Gas, è ritiene che sia possibile raggiungere questo obiettivo iniziando dal singolo, mettendo in atto comportamenti responsabili atti a minimizzare gli sprechi. Esistono diverse tecnologie che possono portare al Risparmio Energetico, è al' auto sufficienza, oltre il 70% ha una buona conoscenza dell’Energia Solare e di quella Eolica, Fotovoltaica, mentre solo un 45% ha familiarità con l’Energia Idroelettrica e appena il 24% sa descrivere l’utilizzo dell’Energia proveniente dalle Onde del Mare. Altra Tecnologia importante è L’uso della Domotica, intesa come tecnologia atta a migliorare il comfort abitativo, la sicurezza del proprio appartamento e ad eliminare gli sprechi non è invece familiare agli intervistati, che però si mostrano interessati ma vanno sostenuti con finanziamenti agevolati!
La domotica, all'interno di un’abitazione, è in grado di migliorare sensibilmente la gestione delle fonti di energia, eliminando gli sprechi e ottenendo un buon livello di Efficienza Energetica. La Maggior Parte degli Italiani ha causa della scarsa Informazione sconosce questa tecnologia agli Impianti Elettrici, o meglio sa qualcosa, ma non di più! A fronte di una scarsa conoscenza del settore, si registra però un atteggiamento molto positivo nel momento in cui vengono illustrati i vantaggi del settore energetico che può apportare alla vita quotidiana. In particolare sono apprezzati i sistemi di sicurezza in grado di segnalare fughe di gas o acqua, il sistema di gestione dell’impianto elettrico che evita di far saltare la corrente Spegnendo in automatico alcuni Elettrodomestici,noi abbiamo un programma chiamato "No Lucro" che sicuramente potrebbe dare un grande aiuto e sostenibilità ha tutti coloro che vorrebbero aderire al Risparmio Energetico

Luigi Mistretta 14.12.16 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Congiure, complotti, misfatti, e poi ancora il popolo bue, i politici, i poteri forti, ma anche le tangenti, la corruzione, la disinformazione, ...

Aureliano Massai 14.12.16 09:36| 
 |
Rispondi al commento

c'è un parametro molto importante che nessuno prende in considerazione e cioè l'impronta ecologica. mi spiego meglio: se io per produrre un pannello solare che genererà 100 kw nella sua vita consumo 120 kw di energia il processo sarà in perdita. un pannello solare da 250w ha un rendimento massimo del 17%, occupa circa 1,5 mq ed ha una vita media di 15 anni, dopo il primo anno scende al 15% e poi il degrado diventa piu' lento (monocristallino con tecnologia attuale). l'insolazione media annua in qualunque parte del modo è di 12 ore però il redimento varia, diciamo che , a spanne, puo' produrre 2 Kw al giorno, ma in sicilia, in lombardia molto di meno. Poi se la produzione è ad isola bisogna mettere in conto l'effetto devastante (ambientale) delle batterie, quindi il vantaggio in termini ecologici è molto risibile

angelo 14.12.16 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe.. purtroppo ce che in questo paese questi signori sono bravi ha esporre solo teorie..nient alto che teorie..il problema che i colossi come ENI..EDISON..e altri come loro fin quanto trovano appoggio di consensi da parte di quella politica Corrotto..collusa..truffatrice..mafiosa..si sentiremno in dovere e diritto di ostacolare lo sviluppo Energetico da fonti rinnovabili...considera che fin quanto stavano gli incentivi..i grandi speculatori che gestiscono le grandi reti elettriche.. ne hanno fatto strage..nel realizzare impianti propri.per ricavarne il Massimo profitto...in termini di incentivi d ora anche la bufala del energia verde che loro sostengono di fornire alle famiglie italiane facendola pagare a caro prezzo!! Questa Porcheria come la vogliamo chiamare??
Io Sono un grande sostenitore delle fonti rinnovabili..anche perche lh progetto e li realizzò.. e ti posso garantire che se tutte le famiglie italiane potessero avere accesso al credito potrebbe benissimo essere autosufficienti in termini di eneria e gas! Ho realizzato diversi impianti in abitazioni private dove con la bolletta di luce e gas hanno finito! Perché gli ho permesso di essere autonomi al 100%! Questo vuol dire che stanno risparmiando ogni anno tra i 1500 /2500 anno!! Ti sembra poco? se ha questo progetto aderissero 1000,2000, e più famiglie.molte e che anche le aziende.. sai cosa vuol dire? Portare L Italia ad essere un paese autosufficiente al 100%! Abbiamo diverse tecnologie possiamo applicare!! Me serve un programma di legge che favorisce le PMI e le famiglie ad avere ad un credito di consumo agevolato..che si deve pagare per un tot di anni..con quello che si risparmia in bollette di luce e gas! Serve uva buona informazione per far si che tutto questo arrivi alle famiglie italiane!! Monde ne parla..Non è pubblicizzato.. perché ripeto i collusi non vogliono...i corrotti non vogliono.. perché sanno benissimo che tr loro finisce la pacchia!!

Luigi Mistretta 14.12.16 08:37| 
 |
Rispondi al commento

......Energia stand alone per ognuno di noi ...ogni casa ,ogni capannone col solare tutti collegato cisi l'energia viene distribuita a tutti e gratuitamente ma cazzo perché non si puo' fare? Un progetto pilota in qualche comune 5stelle?....Dai ragazzi dimostriamo che si puo' fare , alla fine l'investimento sarebbe relativo se confrontato al ritorno ...

Massimiliano Zafaro 14.12.16 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre stato convinto che il vero problema è quello energetico ed ambientale.
Ci sono ormai sindaci M5S che governano grosse ed importanti città. Iniziamo da li. In queste città per prima cosa, come nelle grandi città del nord europa (norvegia - svezia -olanda) stabiliamo che tra 5 - 10 anni potranno circolare solo automezzi ad emissione zero (elettrici - idrogeno ecc.)
Si puo fare. Diamo l'esempio.

enrico cosimi 14.12.16 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Dall'intervento di Giulia Grillo ieri alla Camera:
"Proprio colei che questa revisione costituzionale l’ha firmata e portata avanti. “Se vince il ‘No’ lascio la politica” ha detto. Dov’è oggi Maria Elena Boschi?"
Due anni fa un altro Grillo, mi pare si chiamasse Beppe, disse lo stesso di sé stesso prima delle elezioni europee. Dov'è oggi Beppe Grillo?
Prima di fare la morale agli altri guardate in casa vostra.

Roberto Negro 14.12.16 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con rinnovabili e risparmio energetico .
Inizierei dai Comuni governati dai 5S .

Amalia Francesca riso 14.12.16 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Si parla molto di incentivi per le rinnovabili però bisognerebbe anche controllare il tutto.
Intanto dobbiamo capire per chi sono gli incentivi, per chi vende o per chi compra?

Andiamo a fare un preventivo ad esempio per dei pannelli solari in un anno dove NON ci sono gli incentivi: costo 10.000 euro
facciamo lo stesso preventivo però questa volta in un anno dove ci sono gli incentivi statali: costo 13.000 euro... anzichè costare 7.000 !!!

Non credo che spendendo 10.000 euro iniziali la ditta che vende il prodotto non ci avrebbe guadagnato....giusto? e allora perchè aumentare i costi quando ci sono gli incentivi?

Ma questo vale ovviamente anche per le automobili, le ristrutturazioni, gli elettrodomestici, ecc...

Forse bisogna anche più serietà e controlli per i soliti finti furbi!!!

Roberto C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.16 06:40| 
 |
Rispondi al commento

Sarò polemico, ma io di questi accademici capaci solo di sentenziare e non fare nulla di pratico non meritano alcuna attenzione nè quando sparano contro nè quando sparano a favore. Di pratico avrebbero potuto alzarsi, parlare e fare qualcosa già da 40 anni, perché queste cose le sanno da 40 anni. E invece non hanno fatto nulla e di fatto nulla di nuovo dicono, se non quello che MUOVENDOSI sono arrivati a dire i comici. Per cortesia dai. Lasciateli perdere questi CICAPpati capaci solo di dare voti alle ovvietà. A riveder le stelle... con i cittadini curiosi, onesti, umili, e la loro rete che scalzerà ogni ipocrisia (...sto tizio manco ha capito che la differenza tra il sole e il petrolio è la medesima che passa tra lui e Grillo: pezzi di carta. E chi ha orecchi per intendere intenda).

Antonio B., Padova Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.12.16 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per i commenti veramente interessanti. Pensate quanta gente come voi sarebbe pronta a cambiare questo paese entusiasticamente con tutte queste tecnologie già pronte e con altre che si possono trovare facendo vera ricerca e sperimentazione. Questo succederà solamente quando l'Italia sarà a maggioranza cinque stelle, e manca poco. FORZA, PARLIAMONE CON CHI CONOSCIAMO. IL FUTURO È A PORTATA DI MANO. ANDIAMO A PRENDERCELO. Votiamo cinque stelle e certifichiamoci per partecipare alle scelte senza intermediari, con entusiasmo. I partiti sono oramai la parte più grande del problema perché sono gli esecutori di interessi inconfessabili e che non corrispondono a quelli dei cittadini. Un abbraccio a tutti.

Andrea L., Venezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 13.12.16 23:21| 
 |
Rispondi al commento

UGO BARDI SARAI IL BENVENUTO TRA DI NOI.....NOI CERCHIAMO PERSONE COME TE.....GRAZIE.

Maurizio Galeone, Grottaglie(ta) Commentatore certificato 13.12.16 23:15| 
 |
Rispondi al commento

OLTRE AD ABOLIRE EQUITALIA RIFORNARE L'AGENZIA DELLE ENTRATE

quello che stanno facendo negli ultimi anni e' qualcosa di impressionante!
manda cartelline di poche centinaia di euro per magari una mancanza di 10 euro versati ( gia' qua e' assurdo) e poi vedono chi paga e praticamente abbocca alla loro esca!
una volta pescato il tonno, vedeno se il tonno e' in posseso di casa, terreni o proprieta' e comincia con il mandarti cartelle che ti chiedono soldi perche' dicono sempre che la casa o il terreno etc.etc. che hai acquistato vale di piu' e quindi hai evaso e devi pagare ancora!
questi non fanno neanche perizie dal vivo per rendersi conto se una cosa vale meno o piu'.
lo fanno solo da un ufficio e sono spinti dai dirigenti a constatare sempre che vale di piu'!
poi ti fissano appuntamento e ti spaventano con cifre enormi per poi calarle sperando che cosi' il cittadino la paghi subito per evitare di incorrere in peggio!!!

questa e' un estorsione bella e buona autorizzata a cui bisogna dire basta e ribellarsi.
chiunque ricevesse accertamenti simili lo invito a non pagare e firmare nulla e di rivolgersi alle varie class action che sono nate , a cui non si paga niente!

mettere un tetto anche a questi dirigenti e basta dargli altri premi in piu' per quanti soldi riescono ad estorcere al cittadino !( eh si piu' riscuotono piu' soldi prendono! assurdo)

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

genova genova, genova Commentatore certificato 13.12.16 21:17| 
 |
Rispondi al commento

L'analisi quantitativa per un'eventuale transizione dalle fonti fossili a quelle rinnovabili, a livello mondiale, l'avevo già fatta più di un anno fa e citata dal blog del prof. Bardi. a questo indirizzo:

"Ce la facciamo a sostituire i fossili con le rinnovabili prima che sia troppo tardi?"

http://ugobardi.blogspot.it/2015/09/ce-la-facciamo-sostituire-i-fossil-con.html

La dovrei rifare a livello Italiano.
Se siete interessati la imposto per l'Italia.

Alessandro Pulvirenti (alexpulvct), BIANCAVILLA Commentatore certificato 13.12.16 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Seguo con attenzione questo Blog e trovo molte proposte veramente interessanti ma destinate a rimanere scollegate, perchè le poche pagine del "Piano Energetico del M5S" pubblicate ad Aprile sono molto generiche, per cui è impossibile avere un "calibro" o un qualsiasi strumento di misura per valutarne l'efficacia o il grado di armonizzazione con un'idea condivisa di sviluppo.
E vorrei evidenziare che anche la struttura stessa del BLOG indirizza verso un approccio "frammentato" di tematiche che invece richiedono una visione a 360°
Vorrei quindi condividere con Voi alcuni passaggi di una breve presentazione che io e mio figlio stiamo utilizzando per promuovere un "progetto" per l'uso efficente e sostenibile dell'energia con particolare riferimento alla Mobilita.
Premesso che l’obiettivo strategico sul quale sembra convergere il citato piano energetico energetici è quello relativo alla riduzione o annullamento della dipendenza
energetica da fonti primarie “Fossili”, con orizzonti temporali che arrivano fino al
2050, puntando esplicitamente allo sviluppo di fonti rinnovabili o all’utilizzo di
fonti di origine biologica (es. Biomasse, Biogas, Biocarburanti ..), quello che manca è la parte consequenziale, ovvero una strategia che riguarda la compressione della
domanda, mediante l’attuazione di un piano di efficientamento degli elementi“Energivori” e non
solo quello delle Reti, che con i progetti Smart City, offuscano con "l'innovazione" problematiche
strutturalicome ad esempio la distanza tra Produzione e Consumo. Bisogna in oltre cominciare a considerare la Mobilità Elettrica come elemento portante del processo di rinnovamento del sistema energetico, come stanno facendo Nazioni, quali l’Olanda , la Norvegia e la Svizzera.Per questo bisogna superare, in materia di Mobilità Elettrica, gli approcci basati sulla Share Economy o alla Piantumazione di Colonnine più o meno rapide.
L'assenza di una riflessione a 360 °ha fatto si che anche comuni M5S dissipassero risorse

Giovanni Velato, Roma Commentatore certificato 13.12.16 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Il dott. Bardi , viste le sue competenze in materia , può sicuramente dare il suo contributo alla stesura del programma sull'energia del M5S .

Spero voglia partecipare alla discussione in corso . Nel frattempo lo ringrazio per essersi accorto del post di Beppe , sfuggito alla gran parte dei media italiani .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 13.12.16 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Io proporrei anche un ritorno alla coltivazione della canapa, ormai scientificamente provata efficace come risorsa rinnovabile e versatile, dalla produzione di combustibile all'utilizzo medico, anche contro Il cancro(cbd, thc).

francesco d'arco Commentatore certificato 13.12.16 18:58| 
 |
Rispondi al commento

CRITICARE E' SOLO MALAFEDE

Chi potrebbe criticare un programma di riconversione energetico che porta solo enormi benefici e neanche uno svantaggio? Ditemene 1.
Il fine di diminuire la nostra dipendenza dalle energie fossili porta con se enormi implicazione a tutti i livelli,bisogna solo essere ciechi per non vederli.
1) Le energie rinnovabili sono piccole e distribuite sul territorio al contrario degli apparati grossi e centralizzati,quindi offrono una grande opportunità per diversi settori occupazionali.
2) Tali apparati rinnovabili devono essere messi in griglia tra di loro e forse non sapevate che l'Italia è leader nel controllo e nella distribuzione dell'energia proveniente da fonti diverse.
3) I nostri ricercatori se ne starebbero in patria invece di svendere le nostre scoperte all'estero.
4) Scuola ed università si arricchirebbero di materie rivolte all'innovazione tecnologica e alla gestione economica dei piani di energia alternativa.
5) Potrebbe nascere centinaia di migliaia di nuove imprese invece di farle chiudere.
5) L'Italia può rifornirsi da molteplici fonti rinnovabili:solare,eolico,marino,geotermico e dedicarsi anima e corpo allo studio di fattibilità di un generatore stabile basato sul principio della fusione a freddo.
6) Riduzione dell'inquinamento e di tutte le sue conseguenze con notevoli risparmi sui costi sanitari e quelli inerenti alla salvaguardia del territorio.
7) Investimenti produttivi nei paesi Africani che abbondano di sole e deserti utilizzando la loro mano d'opera invogliandoli così a restare nel loro paese.
8) Se si abbassa la richiesta di petrolio viene meno anche la frenesia di colonizzare quei territori ricchi di greggio e quindi si costruisce una via concreta per la pacificazione di quelle terre oggi oggetto di conquista da parte delle multinazionali del petrolio.
Ho elencato i punti più salienti della riconversione energetica verso fonti rinnovabili,eppure è altamente incomprensibile come questo governo abbia guardato altrove

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 13.12.16 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai ai bambini insegnano che le nubi sono creati dal passaggio degli aerei.....

http://www.saltoquantico.net/1/le-scie-chimiche-ormai-anche-sui-libri-di-scuola/

Emilio M., Pistoia Commentatore certificato 13.12.16 18:26| 
 |
Rispondi al commento

''(tranquillizziamo l'autore: il movimento 5 stelle non supporta nè il complottismo nè la pseudoscienza, nè le scie chimiche nè cose del genere, ndr)''

Che vuol dire ?? Vacci piano sulle scie chimiche e la cosi detta pseudo-scienza .. non dico di suppiortarle ma nemmeno di seguir a occhi chiusi solo la scienza ''ufficiale''

Ezio C. Commentatore certificato 13.12.16 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Il tema energetico è un punto fondamentale di un qualsiasi programma politico. O almeno così dovrebbe essere.
L'Italia è indiscutibilmente legata ai grossi fornitori di petrolio esteri,quasi come se non avesse valide alternative.
Le alternative esistono,sta alla politica incentivarne lo sviluppo e l'utilizzo.
Un valido programma energetico,oltre alla creazione di moltissimi posti di lavoro, ci metterebbe nella condizione di anticipare i tempi. L'Italia ha il brutto vizio di essere costamente in ritardo coi tempi,per una volta proviamo ad anticiparli. Facciamo questa mossa.
Ritrovarci nel corso di 10 anni in anticipo alla corsa alle future fonti di energia,vuol dire non dipendere più da nessun altro,vuol dire più posti di lavoro,energia più pulita e diventare fra i leader in Europa in tal settore.
Pensare al futuro a lungo termine però,non produce consensi purtroppo. Troppi pensano al giorno dopo,pochi pensano in termini di anni.
Una politica che progetta in lungo termine (ricordiamo che in questo caso si parla di 10 anni minimo per abbandonare il petrolio),non porta voti,ecco perchè non sono cose portate avanti dai partiti,che oltre a questo motivo hanno anche il dover adempiere ad una sorta di servilismo nei confronti dei grossi fornitori di petrolio.

Giacomo Mura 13.12.16 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVO UGO BARDI
condivido in pieno la priorità dell'energia.
Bravo anche perchè se ne frega della possibilità che alcuni patetici propagandisti politici possano accusarlo di partiggianeria o sostenitore del M5S.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 13.12.16 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Il Prof. UGO BALDI ( & B.GRILLO ) ha ovviamente ragione .
Ma per risolvere il Problema Energetico tramite le
Energie Alternative di cui l'Italia è colma ( Sole , Vento , Idroelettrica , ecc. ) bisogna VINCERE le Elezioni Politiche prima di tutto .

E per Vincere le Elezioni Politiche bisogna PRIMA convincere il POPOLO BUE ,

E il Popolo Bue NON si convince con le "Energie Alternative ..."
Ma si convince SE PRIMA non vedono che il M5st.
si batterà SERIAMENTE ( e non per finta )
contro l'EURO ,
contro il MES , ed altri Trattati Vessatori firmati dai traditori della Patria di destra e di sinistra ,
magari anche contro l'U.E. ( vedi:la Svizzera );

POI , una volta al Governo ...(di questo passo :fra 200 anni... ) ,
si potrà parlare di Energie Alternative ...


Lino Viotti Commentatore certificato 13.12.16 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti
Vado attraverso questo canale per esprimere la mia gratitudine all'onorevole Anissa KHERALLAH che continua a fare del bene alle persone, per coloro che richiedono il suo aiuto consigli. Che ci ha aiutato dandoci un prestito per finire la nostra casa e aprire un ristorante; Vi assicuro che questa donna ha un cuore buono e ha il timore di Dio. Non guardare lontano, la persona che abbiamo bisogno di aiutare noi e non noi volare ms. Anissa KHERALLAH e il suo indirizzo è: developpement.aide@gmail.com
È inoltre possibile contattare me se volete maggiori informazioni su questo donna riempimento con bontà

sonia adomou Commentatore certificato 13.12.16 18:09| 
 |
Rispondi al commento

il nostro Di Maio stasera a la7,h 21.15.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.12.16 18:08| 
 |
Rispondi al commento

ENERGIA O COLLASSO

Come prima cosa inizierei a parlare di "risparmio energetico".

Inizierei a prendere in seria considerazione lo "spreco" che c'è.

Abbiamo la tecnologia per farlo, e non come la pubblicità che sentiamo in questi giorni, ma facendolo seriamente.

Possiamo coinvolgere migliaia di aziende, milioni di persone e ridurre drasticamente i consumi e abbassando l'inquinamento.

Pensiamo a una semplice casa, a quello che letteralmente buttiamo per illuminarla, riscaldarla e rinfrescarla.

Pensiamo alle automobili private, pesanti, assatanate di carburante e convertibili a gas (in attesa di poterle cambiare).

Non parliamo poi degli edifici pubblici e del parco macchine statale.

Noi buttiamo energia per ignoranza e interessi delle multinazionali del petrolio.

Ah, il petrolio e i suoi derivati, lo Stato italiano non ha interesse ad abbattere i consumi, mettetevi l'anima in pace, ogni litro rende in accise più del suo costo, se dimezzi i consumi dimezzi le entrate!

IN ITALIA NON È VERO CHE NON FUNZIONA NIENTE

IN ITALIA FUNZIONA TUTTO BENISSIMO, BISOGNA SOLO VEDERE PER CHI.

Per chi guadagna funziona tutto alla grande!

Queste politiche sane si potranno realizzare solo quando ci sarà una classe politica che lo vorrà, basterebbe poco.

Arrivederci e grazie, graziella e grazie al gas!

Nando da Roma.

p.s.

Professò, infatti è normale un cielo tutto a strisce, piuttosto, l'inquinamento aereo che parte ha?

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.16 18:06| 
 |
Rispondi al commento

IL solare termico è alla portata di tutti ..
si ripaga in pochissimo tempo ..
chi deve cambiare una caldaia costosa ,
dovrebbe pensare al solare termodinamico con pompa di calore
con pochissima elettricità molto calore ..

il fotovoltaico , non va messo sui campi coltivati

c'è moltissimo spazio dove metterlo
sulle strade ,benzinai
aree di sosta
parcheggi all'aperto

su strutture poco invasive e facilmente smontabili in futuro ,
le pensiline fotovoltaiche , dove l'Italia è leader

Esperienza personale ..
Tasse e burocrazia da abolire
ho pagato 500 euro al comune di Roma per costruire una pensilina fotovoltaica di 30mq nel cortile di casa ..
perché se sotto la pensilina ci metti la macchina e sulla macchina non ci piove ..
è una tettoia !!


Spezzo una lancia in favore anche dell'eolico

l'eolico , è un ottima tecnologia di transizione , verso un fotovoltaico multi spettro diffuso su tutti i manufatti costruiti da umani (c'è un fotovoltaico che produce energia,pochissima per ora, anche con la luce delle stelle e con qulla filtrata dalle nubi )

l'eolico dicevo ha un ciclo di vita cortissimo
in 10 anni ha già generato profitto e può essere sostituito con nuovo eolico più efficiente o smantellato se non necessario ..

abbiamo , cantieri navali senza commesse
fategli fare pale eoliche
rovineranno,punti di vista, il paesaggio per qualche anno , ma salveranno la natura e la nostra salute

grazie a chi avrà la voglia e la pazienza
di leggere messaggi in bottiglia come questo

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.16 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Le potenzialità per lo sviluppo della geotermia ad alta e bassa entalpia nel nostro Paese sono enormi. Infatti secondo l’Unione Geotermica Italiana (UGI) l’Italia nasconde un potenziale di 500 Mtep di risorse energetiche, pari a due volte e mezzo gli attuali consumi italiani. Sempre secondo l’Ugi, basterebbero investimenti per 400 milioni di euro per rilanciare questa tecnologia facendo ottenere alle famiglie italiane risparmi in bolletta per circa 10 miliardi di euro.

giuseppe russo 13.12.16 18:00| 
 |
Rispondi al commento

il M5S adesso alla Camera!


http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.12.16 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Come già scritto da qualcuno che mi ha preceduto, IL SOLE E' GRATIS, questo è il problema.

licia carra (licia, metanopoli), metanopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.12.16 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto è che il sole è gratis ,

le mazzette a chi lo danno , al Padreterno, il Padreterno non accetta mazzette, allora giù con il petrolio , li si che possono girare le mazzette.

Politicanti , andate affanc...o.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.12.16 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appena al governo fate una legge sul solare o fonti alternative che non gravino sul cittadino e che lo stato si faccia da garante

Angelo de marco 13.12.16 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Loro direbbero che in questo modo, tutelando gli indotti dell'energia "non gratis", Garantiscono posti di lavoro....
si, ...dei bei lavori di Schiavi Moderni, a vantaggio esclusivo di pochi nel mondo.

Prima i cittadini del mondo capiscono e smammino dalla trave che bilancia questi grossi porci e meglio è!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.16 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è di per se formidabile!!
io lo chiamo la SPUGNA BUONA!!!
;)

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.16 17:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori