Il Blog delle Stelle
Fermiamo il business sui medicinali per bambini

Fermiamo il business sui medicinali per bambini

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 14

di Piernicola Pedicini, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa

È vergognoso speculare sulla salute dei bambini. Durante l'ultima plenaria di Strasburgo, il Parlamento europeo ha approvato una proposta di risoluzione sul regolamento relativo ai medicinali per uso pediatrico. Il testo, che chiede giustamente un riesame del Regolamento dopo 10 anni di attuazione, presenta anche alcune zone d'ombra: la principale è il sistema di premi e incentivi alle case farmaceutiche istituito nel tentativo di promuovere lo sviluppo e l'autorizzazione di medicinali per uso pediatrico. Poiché non esistono molti farmaci autorizzati per uso pediatrico, i dosaggi, le modalità di somministrazione, gli effetti avversi dei medicinali usati sui bambini vengono studiati solo sugli adulti. Le regole europee prevedono la concessione di un premio di proroga di sei mesi del brevetto del farmaco (rivolto agli adulti) anche qualora venga negata l'autorizzazione per l'uso pediatrico. Questo premio consiste in sei mesi in più di protezione dei diritti di proprietà intellettuale dei farmaci. Per ottenerlo c'è il rischio che le case farmaceutiche possano istituire le relative procedure (il piano di indagine pediatrica) pur sapendo che il farmaco abbia un'efficacia limitata sui bambini o che non sia affatto utile. Perché le aziende farmaceutiche potrebbero abusare del sistema? Perché guadagnano soldi recuperando i costi investiti per lo sviluppo del farmaco. Noi vogliamo evitare che abusi o usi impropri di questo incentivo possano costituire un business sulla pelle della salute dei minori. Per difendere questo principio abbiamo presentato un emendamento che purtroppo è stato bocciato. Il volto della sanità deve cambiare: la vera innovazione non viene incentivata, non si sviluppano nuovi farmaci efficaci contro le malattie rare, perché queste patologie non sono remunerative.

Il gruppo Efdd - Movimento 5 Stelle ha, tuttavia, contribuito a migliorare il testo finale inserendo alcuni paragrafi fondamentali per la tutela della salute dei minori. Eccoli:

- Il concetto di uso off-label in medicina pediatrica (prima del tutto assente).

- Il riferimento al differimento quasi sistematico delle indagini pediatriche.

- Il riferimento al numero ridotto di piani di indagine pediatrica completati.

- L'obbligo legale per la Commissione di finanziare la ricerca per medicinali per uso pediatrico e per gli Stati membri di fornire prove dettagliate sul loro impegno nel supportare la ricerca.

- La necessità di rafforzare il network per la ricerca clinica in ambito pediatrico.

Noi non diciamo che le compagnie farmaceutiche non debbano guadagnare, ma non possiamo continuare a lasciare la salute pubblica nelle mani delle logiche di mercato. Ed è per questo che rinnoviamo l'invito a considerare l'istituzione di una casa farmaceutica pubblica ed Europea. Per chiudere, voglio ricordare che alcuni giorni fa la Commissione ha aperto una consultazione pubblica sull'esperienza acquisita. Invito tutti, le case farmaceutiche, i medici, gli scienziati, i gruppi di pazienti e i gruppi di genitori con un'esperienza di difficoltà alle spalle, a inviare i loro contributi alla Commissione entro il 20 febbraio 2017.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Dic 2016, 12:26 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 14


Tags: bambini, medicinali, Pedicini

Commenti

 

La ditta multata detentrice del logo "Sensodyne" è la GlaxoSmithKline,chiedo venia per l'errore.

Comunque anche la Procter & Gamble è stata multata per altri reati,quindi evitatele entrambe :-)

Taipan X Commentatore certificato 31.12.16 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo viviamo in un mondo malato comandato da banche e case farmaceutiche che usano la gente come cavie per guadagnare miliardi di miliardi.
Parliamo di psicopatici che inventano malattie per poi debellarle coi loro farmaci di merda.
Bisogna solamente usare rimedi naturali,in natura c'è tutto. Io ho sempre fatto cosi.
Della natura possiamo fidarci.
I politici sono i cani di queste associazioni a delinquere che spingono la gente stupida verso gli interessi di queste lobbies.
Negli Stati Uniti la ditta Procter & Gamble (quella che vende il dentifricio Sensodyne in Italia) ricevette una multa di 4 miliardi di dollari a causa di un farmaco per bambini che creava dipendenza. Peccato che la vendita di quel farmaco abbia realizzato un guadagno di 28 miliardi di dollari quindi...28 - 4 = 24 miliardi netti netti.
Stiamo parlando di serial killer,di delinquenti che bramano guadagnare sempre e solo più soldi.
Se la gente smettesse di depositare soldi in banca e di usare questi farmaci,il mondo migliorerebbe di molto.
I genitori che fanno assumere farmaci ai loro figli andrebbero incarcerati.
Usate solo rimedi naturali,i farmaci da laboratorio sono veleni.

Taipan X Commentatore certificato 31.12.16 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe far notare ai gentili lettori che l'incidenza di meningite a cui i media
tanto si dedicano potrebbe essere un altro esempio di metodica distrazione di massa!

Infatti i casi di meningite in Toscana del 2016 non si discostano quasi per niente da quelli registrati in Toscana nel 2015!
Perchè nel 2015 non si diede notizia così clamorosa come oggi? Mah...

(ANSA) - FIRENZE, 28 DIC - Sono 59 i casi di meningite C registrati in Toscana dal 2015 a oggi, 31 lo scorso anno e 28 in quello in corso, che hanno portato a 12 decessi, 6 nel 2016 e 6 lo scorso anno. A questi si aggiungono un decesso per meningite di ceppo B e la morte, nel novembre scorso, di un paziente colpito da meningite pneumococcica. L'incidenza maggiore del virus si è registrata nella fascia di età 20-29 anni, seguita dalla fascia 0-19. Solo in 19 casi le persone affette avevano più di 40 anni. L'età media delle persone decedute è invece di 52 anni.

http://www.ansa.it/toscana/notizie/2016/12/28/men
ingite-28-casi-c-nel-2016-6-morti_d2bb76c0-2300-
4797-b4b1-38c7fb5ca1a1.html

ENTENDIDO?

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 31.12.16 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo il perché, in questi casi di potenziali "EPIDEMIE _vedi menengite " che richiederebbero "vaccinazioni di massa o molto estese" non venga utilizzato l'ISTITUTO FARMACEUTICO MILITARE DI FIRENZE? Lo stesso istituto potrebbe essere utilizzato anche per la produzione dei vaccini di base. Con un forte risparmio per il SSN. Forse sono incapaci? Non credo.
Forse non sono attrezzati? Non credo.
Forse non conviene alle lobby farmaceutiche e a chi ci mangia sopra. Molto probabile.
http://www.farmaceuticomilitare.it/attivita.aspx?lnrid=8
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 31.12.16 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Sarà sempre più difficile avere buone leggi nazionali che si curino della salute pubblica, questo perché oramai l'Europa in mano ad una casta attenta solo al business personale, detta le regole su tutti gli aspetti della vita quotidiana, trasformandoci tutti un po'alla volta, in api operaie, meglio se lobotomizzate, intente a portare alimento e agi all'ape regina, e cioè la casta stessa. Se prima non si azzera questa Europa e se ne ricostruisce una più umana e vicina alle persone sarà ben difficile uscire da queste situazioni citate nel post. Se poi il PD di governo, come vediamo ogni giorno è fedele servitore dell'ape regina, beh , quello è il primo nemico da mandare a casa, se veramente si vuole il cambiamento, sperando che la lobotomizzazione mediatica non sia già troppo avanti, e che la gente sfibrata non smetta di credere che cambiare si può.

Fasog Gi 31.12.16 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Perché non "costringere" le case farmaceutiche ad investire nella ricerca di rimedi per le malattie rare in cambio di una esclusiva maggiore ai 6 mesi?

Vito Dulcamare 31.12.16 06:31| 
 |
Rispondi al commento

QUI LE CASE FARMACEUTICHE SPECULANO SULLE PREOCCUPAZIONI DELLE MAMME CHE CI TENGONO IN APPARENZA A FAR CRESCERE BENE I LORO BAMBINI. MARTELLANO CONSIGLIANDO L ASSUNZIONE DI VITAMINE PER BAMBINI...ONDE EVITARE CARENZE DI PRINCIPI FONDAMENTALI PER LA CRESCITA....IMMAGINO LA MAMMA CHE FA L IMPIEGATA E CHE NON RIESCE A STARE VICINO AL FIGLIO CHE CORRE IN FARMACIA AD APPROVVIGIONARSI DEL FARMACO MIRACOLOSO....
INSEGNAMOGLI A MANGIARE VERDURA E FRUTTA, CAZZO, NON LE PORCATE INDUSTRIALI PIENE DI ZUCCHERI E CALORIE VUOTE... IL MATTINO COLAZIONE ABBONDANTE CON LATTE O YOGURT PANE TOSTATO MARMELLATA E FRUTTA...DIAMOGLI LE PROTEINE E NON ESAGERIAMO COI CARBOIDRATI...ABBIAMO UNA ALTA PERCENTUALE DI OBESI...DA OB EDO..MANGIO TROPPO...A CAUSA DELL ECCESSO DI CARBOIDRATI...


Fra le altre cose, la mia colf che ha due bambini vorrebbe vaccinarli contro la meningite che sta diventando in questi giorni allarmante dalla Toscana alla Campania, ma ogni vaccino le costerebbe 2 dosi per bambino da 80 euro a dose, che moltiplicati per 4 fanno 320 euro che non si può permettere, rischiando così il contagio. Io moralmente mi sentirei obbligato a pagarglielo, ma vi sembra giusta una infamia del genere, quando una tale profilassi dovrebbe essere GRATUITA????

gianni rita 30.12.16 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Qualche hanno fa, l'università di Perugia,, non ricordo il dipartimento, pubblicò uno studio eccezionale sulla quantità di farmaci necessaria per prevenire e curare la cittadinanza di tutte l’età, Questo studio, a memoria, identificava molto meno di 2000 farmaci, quale numero necessario a coprire e curare tutte le patologie. Tale numero prevedeva anche l’eliminazione di farmaci superati sostituiti da nuovi farmaci o farmaci aggiornati. Il nostro servizio sanitario nazionale, che piange sempre miseria, che riduce prestazioni, chiude ospedali, aumenta i tiket ecc. ecc. potrebbe razionalizzare questo aspetto cruciale riducendo drasticamente il prontuario farmaceutico, che ormai è diventato un’ enciclopedia, e obbligare le case produttrici a fare confezioni conformi alle modalità d’uso oppure, sarebbe anche meglio, a vendere, come negli USA, in base alla necessità effettiva. In questo modo eviteremmo gli sprechi, oltre a ottenere un risparmio colossale.
Secondo voi, la lobby o la corporazione dei farmacisti ne sarebbe felice???

Saluti
Talebano

Gianfranco B. Commentatore certificato 30.12.16 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È' interesse delle case farmaceutiche ad abituare i bambini ad assumere medicinali. Cosa poi ci sia nella "caramella" e' del tutto secondario. Quel che importa è' il profitto.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 30.12.16 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Sempre una questione di soldi, di interessi e di lucro a scapito della povera gente. MALEDETTI.
Come mai tanti casi di meningite???.
E' solo una questione di informazioni più dettagliate oppure ????.
Mi viene da pensare che certi virus vengano diffusi per scopi sperimentali atti ad incrementare la vendita di medicinali per le cure.
So per certo che l'uomo è capace di ogni malefatta per un pugno di potere.
Ma questi casi di meningite stanno avvenendo solo in Italia o anche in Europa ???.
Non è che forse in questo paese sta arrivando gente priva di controlli sanitari dovuto ad una politica dedita allo sfracello del popolo italiano???.
Meditate Italiani. Meditate.

italo libero 30.12.16 13:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori