Il Blog delle Stelle
Il lavoro precipita, ma i giornali esaltano Renzi #DisinformazioneDiRegime

Il lavoro precipita, ma i giornali esaltano Renzi #DisinformazioneDiRegime

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 20

di MoVimento 5 Stelle

A leggere i titoloni di giornali come Repubblica e l'Unità il mondo del lavoro starebbe scoppiando di salute: "disoccupazione giovanile ai minimi dal 2012", "tasso di disoccupazione in calo" e via così. Se si va oltre ai titoli, però, si scopre l'inganno. Il tasso di disoccupazione generale scende dall'11,7% di settembre all'11,6% di ottobre ma il merito non è degli occupati, che addirittura diminuiscono di 30 mila unità, bensì degli inattivi, cioè coloro che sono in età da lavoro ma non cercano occupazione perché scoraggiati, oppure lo cercano di loro iniziativa ma non passando attraverso i centri per l'impiego, e quindi vengono inseriti ugualmente tra gli inattivi. Un metodo di calcolo assurdo, che ha l'unico scopo di sgonfiare un tasso di disoccupazione ufficiale che altrimenti sarebbe molto vicino a quello spagnolo e greco (sopra il 20%). Gli inattivi ad ottobre salgono di ben 82 mila unità in un solo mese (+0,6%) e gli occupati sono in calo: ciò significa che il tasso di disoccupazione reale è in netta crescita!

Lo stesso si può dire per il tasso di disoccupazione giovanile, che stando ai dati ufficiali sbandierati dai giornali sarebbe ai minimi dal 2012, al 36,4%. Peccato che nel solo mese di ottobre gli inattivi tra i 15 e i 24 anni sono saliti di 20 mila unità (+0,5%) e gli occupati della stessa fascia di età sono in calo di altre 7 mila unità (-0,7%). Se consideriamo che i disoccupati ufficiali sono in calo di sole 14 mila unità, significa che tra inattivi in più e occupati in meno il tasso di disoccupazione reale è in crescita di 13 mila unità!

I calcoli sembrano contorti, ma in realtà è più semplice di quanto sembra. Per non farvi fregare ogni mese dall'euforia ingiustificata dei quotidiani basta concentrarsi sugli inattivi e gli occupati: se salgono i primi e scendono i secondi significa che il tasso di disoccupazione reale sta crescendo, indipendentemente da quello che dice il tasso ufficiale.

L'Unità arriva addirittura a scrivere che "dal calcolo del tasso di disoccupazione giovanile sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi". Ma è assurdo fra credere che i giovani inattivi non siano disoccupati. Tutti sanno che i giovani che non studiano, non cercano lavoro e non si formano sono tantissimi; tecnicamente si chiamano Neet, e sono il 26,9% dei giovani tra i 15 e i 34 anni. Non è affatto normale escludere questi giovani dal tasso di disoccupazione ufficiale, che è quindi sistematicamente più basso di quello reale.

Il tempo dei trucchetti statistici, però, è agli sgoccioli. I cittadini italiani hanno capito che dietro ai miseri zerovirgola del Governo si nasconde un'economia a pezzi. Con il Bomba non si va da nessuna parte, e il 4 dicembre abbiamo la possibilità di rispedirgli indietro tutte le menzogne che ci ha scaricato senza vergogna in questi anni.

TUTTE LE TAPPE DEL TRENO TOUR #IODICONO

OGGI

PIEMONTE

17:00

ALESSANDRIA
Giardini Pubblici - Corso Crimea 67

LIGURIA

20:00

GENOVA
Piazza Matteotti

2/12/2016

LIGURIA

11:00

SAVONA
Piazza Sisto

PIEMONTE

17:00

TORINO
Piazza San Carlo

SCOPRI IL SITO IODICONO.IT



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

1 Dic 2016, 17:27 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 20


Tags: disinformazione, disoccupazione, renzi, repubblica, unità

Commenti

 

Ciao

Per tutti quelli che hanno bisogno di prestito per preso avvio la loro attività, contattare questa mail; claudejiliet7@gmail.com

BLOGNE JUSTINE , toscana Commentatore certificato 05.12.16 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno sig./Sig.ra
È con un riconoscimento profondo che tengo a voi
portare qui la mia prova, voi che siete alla ricerca
di prestito di denaro, non so come voi fare parte di
essendo la mia gioia poiché io anche alla ricerca di prestito, sono
caduto su signora Anissa KHERALLAH donna d'affari. Mi ha assegnato
un prestito di 120.000€ con un tasso di 3% e ne ho parlato a
molti colleghi che hanno anche ricevuto prestiti a
questa signora senza avere preoccupazioni. Particolarmente a me,
ho ricevuto la mia domanda di credito per bonifico bancario in una
durata di 72 ora senza protocollo e sono completamente
soddisfatto. La ragione che la spinge a pubblicare quest'avviso
è che questa donna continua sempre a fare
meraviglie ad gente che è realmente nella necessità.
Allora ho deciso di annunciare quest'opportunità a voi
chi non avete il favore delle banche o che avevano avuto a
fare a prestatori disonesti che non fanno che approfittare di
la personalità di altra; avete un progetto o un bisogno
da finanziamento, potete scrivergli e lui spiegare
la vostra situazione; vi aiuterà se è convinta di
la vostra onestà. Ecco la sua posta elettronica: developpement.aide@gmail.com

fermin sanguila Commentatore certificato 03.12.16 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il giornale l unita e del pd mente come il loro bomba giornalalisti rondolino 4 partiti cambiati andrea romano altro innaffidabile 4 partiti cambiati sempre dietro alla poltrona tutti giullari del bomba non ce ne uno per merito tutti amici degli amici il povero gramsci chissa come si rigira nella tomba

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 02.12.16 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Lo stesso miserabile copione. Vi ricordate quando il fraudolente diceva che i ristoranti erano pieni? era vero ,si qwuelli dove andava a mangiare lui con i suoi amici, le veline, con i soldi defraudati al popolo italiano che pagava le tasse.Il figlioccio ha imparato dal padre. Mi aguro che il fascismo non passi. il rigurgito nel mondo e orrificante.L'altra volta e' costata all'umanita oltre 100 milioni di vittime. Quando costerebbe ora? Prima di votare pesate se volete essere a rimaneri liberi votate "NO". cotro i buggiardi votate "NO" La cosa piu fraudolente a me pare,e' il sistema referendario che per vincetre bisogna avere 50+1 DEI AVENTI DIRITTO. Ma se in Italia il 36 al 40 % non vota ditemi voi quale referendum potrebbe passare. Questo e' FASCISMO.

savio1 02.12.16 17:33| 
 |
Rispondi al commento

VESTAS a Taranto licenzia 300 dipendenti.
Allora due sono le cose: o la TV serve e allora perché non ci facciamo una TV tutta nostra sostenuta dai contributi volontari; o la TV non serve ancazzo e allora perché andate nelle TV degli altri per essere visti da qualche imbecille che ancora le vede?

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.12.16 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Quante cattive informazioni , siamo ancora tutti a casa e senza reddito dal 2011 . Datevi una mossa . O finiremo al lastrico.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 02.12.16 09:55| 
 |
Rispondi al commento

I soliti catastrofisti che criticano anche le buone notizie, non avendo capito che questo è un periodo di transizione.
Come tutti sanno, o dovrebbero sapere, i cicli socioeconomici implicano dei periodi di assestamento, della durata di 20/30/50/100 anni, (Dipende da dove si vive. Per l’Italia decidete voi) durante i quali ci sarà fame, miseria, disperazione, macelleria sociale, perdita d’identità, movimenti estremistici, conflitti sociali cruenti, l’aumento della tazzina di caffè, e tanto altro. Alla fine, ma proprio alla fine, avremo la società ideale: lavoreremo tutti ma non più di 10 ore a settimana, le retribuzioni minime saranno tali da poterci permettere un adeguato benessere, le scuole saranno strutturate e organizzate per esaltare le capacità individuali dei nostri figli, gli anziani potranno contare su un’assistenza concreta, la sanità oltre ad essere totalmente gratuita sarà incentrata sulla prevenzione, la ricerca medico farmacologica sarà solo ed esclusivamente pubblica, saranno vietati e aboliti tutti i farmaci inutili e i brevetti sugli stessi, e così via, per tutto ciò che possa essere utile al benessere della società. Basta vere un poco di pazienza.
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 01.12.16 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

premio EMILIOFEDE all'Unità

luigi m., bergamo Commentatore certificato 01.12.16 23:03| 
 |
Rispondi al commento

è una cosa incredibile, questo fessacchiott onon riesce a star zitto un attimo, proprio adesso dalla gruber, una signora che (tra parentesi) accusa i grillini di populismo, non è nemmeno riuscita a spiccicare una frase o un concetto. Questo è un folle da ricovero immediato!!!

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.12.16 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile il bomba è l'onnipresente in tutti i canali !!¡!!!!!!
Basta se non c'è lui ci sono i suoi lecchini ...... Che schifezza .
I TG poi danno i numeri , occupati in aumento !
Mi leggo un libro , titolo " il NO è vita " la televisione è un mobile.

Amalia Francesca riso 01.12.16 20:55| 
 |
Rispondi al commento

perchè l'unità è un giornale? ho appena rotto le comunicazioni con toni Jop io lo chiamo Topo Jin, si è offeso a morte, eppure mi sembrava intelligente. Certa gente continua a succhiare le tette di mamma Italia senza rendersene nemmeno conto. Anche rondolino è il più abbietto scodinzolante che al momento io conosca.

pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 01.12.16 20:26| 
 |
Rispondi al commento

DICO CHE IL BOMBA CON LA SUA CORTE DEI MIRACOLI SONO DEGLI INCONPETENTI PERCHE' HANNO CEDUTO LA SOVRANITA' NAZIONALE CON LA COSTITUZIONE ANCORA IN VIGORE CHE VIETA DI FARLO E CON IL CODICE PENALE CHE PREVEDE LA GALERA PER CHI LO FA (PORTO DELLE
NEBBIE PERMETTENDO).

Maurizio B., Roma Commentatore certificato 01.12.16 19:23| 
 |
Rispondi al commento

..andranno tutti a casa!

pasquale 01.12.16 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè non istituiamo il PREMIO EMILIOFEDE, per il più sfacciato giornalista maggiordomo ? Che ne so, un premio mensile, sulla base dei voti raccolti in rete ....

luigi m., bergamo Commentatore certificato 01.12.16 18:57| 
 |
Rispondi al commento

La colpa non è della pravda piddina ma di chi è così idiota da leggerla e prenderla sul serio.Per quanto mi riguarda possono pure scrivere che la Terra è piatta e il Sole le gira intorno.

Al. P. Commentatore certificato 01.12.16 17:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori