Il Blog delle Stelle
Ilva: Renzi si rimangia i fondi promessi ai bambini malati di Taranto

Ilva: Renzi si rimangia i fondi promessi ai bambini malati di Taranto

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 11

di MoVimento 5 Stelle

Il mentitore seriale Renzi l'ha fatto un'altra volta.
Si è rimangiato la promessa di dare 50 milioni a Taranto "per curare i bambini malati di tumore". Quelli che respirano il veleno dell'Ilva in una città che ha una mortalità infantile in continua crescita a causa di malattie legate all'inquinamento. Li ha fatti sparire nottetempo dalla legge di bilancio, con una manina che ha cancellato l'emendamento che prevedeva lo stanziamento per la sanità jonica. Si è preso gioco dei tarantini! e quando è stato smascherato ha rilanciato con un colpo di teatro ancora più grande: dalla famiglia Riva arriverà oltre 1 miliardo di Euro per l'Ilva.

Per l'Ilva? Cosi la fabbrica sarà più appetibile per i nuovi compratori e la vecchia proprietà uscirà dai processi con un trattamento migliore. E per i tarantini? Questi fondi non sono nessun nuovo stanziamento del governo e non andranno alla sanità come promesso da Renzi ma all'azienda. Sono sempre gli stessi fantomatici soldi che dovrebbero arrivare a seguito dell'azione della magistratura, e che il governo promette ogni volta che si trova a dover far digerire l'ennesimo decreto Salva Ilva.

Il presidente del Consiglio scarica il barile delle responsabilità del governo, e le sue personali promesse di elargire fondi per la sanità tarantina, sulle casse della famiglia Riva. La stessa che non ha ottemperato alle prescrizioni ambientali del tribunale jonico, dopo aver causato l'emergenza ambientale e sanitaria a Taranto con l'Ilva.

È l'ennesima fuffa, ed è ancora più grave visto che arriva a pochi giorni dal voto referendario, e Renzi ha bisogno di racimolare altri Sì alla sua Riforma della Costituzione. Ingannando ancora una volta i cittadini di Taranto, quelli che ancora credono alle sue menzogne. Prendendosi gioco di quei bambini che, nelle mani di una sanità carente, voglia di giocare ne hanno ben poca. Svegliatevi #IoDicoNo

2 Dic 2016, 16:46 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 11


Tags: bugia, ilva, renzi, taranto

Commenti

 

Ciao Mr. & Mrs.
In seguito alle difficoltà finanziarie subite da molte persone in tutto il mondo ho deciso insieme ai miei avvocati e il mio avvocato di concedere prestito tra individui e tutti coloro che sono nel bisogno. Così, per le vostre esigenze di prestiti tra persone di far fronte alle difficoltà finanziarie, o per rilanciare le attività o per un progetto, per rompere finalmente la situazione di stallo che causano le banche dal rifiuto dei file di richiesta di credito sono in grado di fare prestiti che vanno da 2.000 € a 5.000 € 000 con un tasso di interesse del 3% per la quantità necessaria e con condizioni di rimborso che rendono la vita più facile. Si tratta di aree in cui possiamo aiutarvi a: * finanziari * Home Loan * Investimento Prestito * Auto Prestito * Consolidamento del debito * Linea di credito * Seconda ipoteca * Acquisizione di credito * Prestito personale si sono bloccati, banca vietata e si non hanno il vantaggio di banche o è meglio avere un progetto e hanno bisogno di un finanziamento, cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, soldi da investire per affari. Quindi, se avete bisogno di prestito non esitate a contattarci. Per ulteriori informazioni si prega di contattarci via mail: developpement.aide@gmail.com

john rude james Commentatore certificato 07.12.16 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Quando in un paese che si definisce civile si ledono i diritti di bambini e non li si tutela più soprattutto nel principale diritto, che è il diritto alla salute, dobbiamo solo vergognarci.

Con quale coraggio si specula su bambini indifesi, innocenti?

E guardate che questo è gravissimo, ma non è l'unico abuso che avviene oggi in Italia su nostri figli.
Pensate che le centinaia di spa mascherate da "cooperative" che vincono gli appalti per la gestione degli asili presenti nel nostro paese siano garanzia di efficenza e trasparenza?

Provate ad andare a vedere i bandi di gara a cui hanno partecipato e vinto, a quanto inserito nel bando della gara a cui hanno partecipato, ai requisiti imposti dal Comune che la ha indetta e poi assegnata.... ma che poi non controlla o non è in grado di controllare...

Vedrete che vi accorgerete di carenze di personale, sia in ambito educativo che del personale ausiliario... con sfruttamento silente del personale che per sopravvivere si è ormai abituato a tutto ciò come fosse normale... Verificate come venga fatta "la cresta" sul contributo che pagate per il pasto del vostro bambino... una vergogna indicibile.

Ho due figli piccoli, e nonostante la necessità di lavorare entrambi noi genitori per la sopravvivenza economica della nostra famiglia, ho ritirato mio figlio dall'asilo nido proprio per questi motivi.

Come si può tollerare questo? Siamo diventati un popolo di individui senza scrupoli e menefreghisti.. senza alcuna inibizione morale, pronti a calpestare tutto e tutti per il nostro interesse personale. Tutto questo mi fa vergognare di essere Italiano, ed è l'ultima sensazione che vorrei provare, ma è quello che sento. Ci siamo ridotti ad uno stato di sottomissione e indifferenza che non ha precedenti.
E' ora di svegliarci.
E' ora di cambiare non questo paese, ma il nostro modo di pensare e la nostra autostima per far si che questo paese possa tornare ad imporsi per quei valori che ci hanno sempre contraddistinto.

Massimiliano Bellon Bellucci 05.12.16 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo! Non hanno più nessuna moralità, sono corrotti sino al midollo dal denaro e dalla sete di potere! E mi chiedo come ci possano essere ancora oggi in giro persone che votino queste persone fatte di false promesse e di sfruttamento dei cittadini italiani e non parlo solo del PD, visto che al governo non ci sono stati solo loro! Spero che possano andar via tutti!

Claudio D., Brindisi Commentatore certificato 05.12.16 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Per tutti quelli che hanno bisogno di prestito per preso avvio la loro attività, contattare questa mail; claudejiliet7@gmail.com

BLOGNE JUSTINE , toscana Commentatore certificato 05.12.16 08:38| 
 |
Rispondi al commento

De minimis ( dei bambini) non curat praetor ( il Bomba). Magari spedisce a Taranto il dott. Cazzaniga con il suo protocollo miracoloso.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.12.16 15:31| 
 |
Rispondi al commento

De mini is (dei bambini) non curat praetor. Può' sempre mandare a Taranto il dott. cazzaniga con il suo protocollo miracoloso.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.12.16 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Buon sabato a tutti, Bravi

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 03.12.16 12:18| 
 |
Rispondi al commento

mettete a piagne!

sasa salandri 03.12.16 06:32| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra di pensarla come scrivo qua sotto. Ma di quanto penso ne
ho un po' paura, e qualche parere, costruttivo, mi aiuterebbe.

E` vero che la rapidità nell'approvazione delle leggi non dipende in
maniera apprezzabile dal bicameralismo perfetto, quanto dalla volontà
congiunta dei legislatori.

Esso è invece stato spesso alibi alla pigrizia, o strumento non
trasparente di tattiche dilatorie e di contrasto.

Inoltre ci ha salvati, o meglio mi ha salvato, dalla approvazione di
alcune leggi a me ripugnanti, per esempio il bavaglio alla stampa.

Ma il motivo che mi porta a votare sì è, orrore, proprio il paventato
'combinato disposto' della riforma con la legge elettorale italicum.
Sempre che quest'ultima mantenga il ballottaggio tra partiti, e non
tra coalizioni. (Mi è indifferente, o piuttosto sgradito, il primio di
maggioranza, ma questo è un altro discorso).

Come dicono i sostenitori del no, in questo modo (senato depotenziato
più ballottaggio tra due partiti), solo in questo modo, il partito che
riceve la maggioranza dei voti al ballottaggio avrebbe 'mani più
libere' per realizzare la sua politica.

Solo in questo modo i cinque stelle, che sostengono il no, potrebbero
davvero governare (non con il 51 percento proporzionale, che poi
dovrebbe essere almeno il 60, prevedendo i soliti traditori,
infiltrati, espulsi ecc.).

Troppo potere? Mani libere a un altro berlustrump, un Salvini, un alba
dorata...? Stiamo scherzando?

Stante la evidente scarsezza di senso civico e maturità politica degli
Italiani, non sarebbe più prudente fasciare l'attuazione delle
politiche esecutive nella camicia di forza dei 'pesi e contrappesi'?

A breve termine probabilmente sì. Ma la mia aspirazione è ambiziosa.

Il problema dell'Italia, evidentemente, non sono i politici ma gli
elettori. Essi si disinteressano e delegano al politico, lo valutano
più per le promesse che per i risultati ottenuti. Sperano in riforme
che favoriscano il proprio interesse individuale e immediato,
(segue sot

speranzoso 02.12.16 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori