Il Blog delle Stelle
La bancarotta dell’Ucraina

La bancarotta dell’Ucraina

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 196

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

di Sandro Teti (editore, studioso dei paesi ex URSS)

Il 21 novembre 2013 è considerato il momento in cui inizia l’Euromaidan, ovvero la serie di manifestazioni e di disordini che hanno destabilizzato l’Ucraina e acuito le sue già profonde divisioni. Quel giorno il governo locale aveva annunciato che non intendeva più firmare l’accordo di associazione con l’Unione Europea, che al contrario sembrava ormai prossimo alla sottoscrizione.
Una variante violenta delle “Rivoluzioni colorate”
Il motivo del mancato accordo era il rifiuto dell’UE di garantire i consistenti aiuti economici che dovevano compensare i costosissimi investimenti infrastrutturali, indispensabili per ammodernare la vetusta quanto imponente industria pesante dell’Ucraina orientale e adeguarla alle norme europee. La firma di quel documento, senza garanzie di investimenti, sarebbe stata disastrosa per il Paese; nonostante questo, a Kiev dilaga immediatamente un movimento di protesta che si concentra subito nella piazza principale del centro cittadino, piazza dell’Indipendenza, chiamata comunemente “Maidan”. Il Movimento, che chiede le dimissioni del Presidente Viktor Janukovič e del suo governo, è composto da giovani, tra i quali molti studenti universitari, ma anche da neonazisti ed estremisti di destra nazionalisti e russofobi. Questi avvenimenti in Ucraina ricalcano, seppur con alcune sostanziali differenze, quanto accaduto negli anni Duemila in Georgia, nella ex Jugoslavia e nella stessa Ucraina (nel 2004) con le cosiddette “Rivoluzioni colorate”, lautamente finanziate e soprattutto guidate, come ampiamente documentato, da forze esterne come il think-tank americano National Endowment for Democracy (NED), il magnate statunitense George Soros e la Albert Einstein Institution di Gene Sharp. Di quest’ultimo si può leggere una interessante intervista nel saggio La congiura lituana della giornalista russa Galina Sapožnikova, nel quale si sostiene che i tragici eventi di Vilnius del 13 dicembre 1991 furono una sorta di "prova generale" delle future "rivoluzioni colorate", delle quali Sharp fu il vero ideologo. In Euromaidan sono state dispiegate enormi risorse logistiche e organizzative, che gli insorti hanno avuto a disposizione per paralizzare Kiev e attaccare le forze dell’ordine. Rispetto alla Rivoluzione arancione del 2004, che vide Janukovič concedere, senza spargimento di sangue, la ripetizione delle elezioni, questa volta abbiamo assistito a una variante violenta del modello delle “Rivoluzioni colorate”.

I giovani pacifici sono stati via via messi da parte da formazioni ultranazionaliste violente come Pravy Sektor (“Settore destro”), che hanno attaccato le forze di polizia, i Berkut (in tenuta antisommossa ma privi di armi da fuoco), in un’escalation di violenza culminata nelle tragiche giornate del 12 e del 13 febbraio, durante le quali rimasero uccise decine di persone, tra cui 13 agenti di polizia. Le vittime civili sono servite da pretesto per legittimare il rovesciamento del presidente Janukovyč: non è stato finora possibile stabilire chi fossero i cecchini che dai tetti attorno a Maidan hanno ucciso i manifestanti, ma i media occidentali hanno parlato subito di killer al servizio del Presidente ora deposto. Il 21 febbraio i ministri degli Esteri di Germania, Polonia, Francia e Russia, dopo trattative drammatiche con il presidente Janukovyč, lo hanno costretto a sottoscrivere un accordo umiliante che contemplava nuove elezioni presidenziali anticipate, la liberazione dei manifestanti arrestati e il ritiro delle forze dell’ordine. A causa di quest’ultimo provvedimento, è stato facile per gli squadristi di estrema destra prendere d’assalto i palazzi del potere, il parlamento e il palazzo presidenziale, costringendo Janukovič alla fuga. L’Unione Europea, con un clamoroso voltafaccia, ha riconosciuto il governo illegittimo del Presidente Turčinov e del premier Jacenjuk, definendo “rivoluzione” quello che, nei fatti, è stato un palese colpo di Stato.
Il detonatore della rivolta antigolpista della Crimea e delle regioni sudorientali dell’Ucraina è stato un provvedimento liberticida, con cui il nuovo governo nazionalista vietava in tutto il Paese l’utilizzo della lingua russa e degli idiomi di tutte le minoranze etniche.
Questa legge è stata ritirata all’ultimo momento – su intervento dell’UE e degli Stati Uniti – ma ciò non è bastato a placare gli animi. In quelle terre infatti è forte il sentimento antifascista: durante il Secondo conflitto mondiale, in Ucraina orientale i nazisti hanno compiuto stragi inaudite contro la popolazione civile, mentre in quella occidentale una parte cospicua della popolazione si è alleata con i tedeschi, collaborando allo sterminio dei partigiani, dei polacchi e degli ebrei. Molti si sono arruolati nelle SS, in particolare nella divisione "Galizia", composta esclusivamente da ucraini: queste formazioni hanno operato nei principali campi di sterminio e anche in altri paesi europei. Nel libro di memorie La Shoah in me di Simcha Rotem, difensore del ghetto di Varsavia, sono ricordati numerosi episodi riguardanti le SS ucraine che presero parte attiva allo sterminio degli ebrei del ghetto.
Il colpo di Stato di Maidan, con l’ascesa al potere di formazioni di estrema destra che riabilitano i collaborazionisti dei nazisti, ha indotto i cittadini di etnia russa a invocare la protezione della Federazione Russa.

L’Ucraina occidentale non ha mai fatto i conti con il proprio oscuro passato, ed è diventata la roccaforte dei partiti di estrema destra che hanno sparso il terrore in tutto il Paese dando la caccia a cittadini della minoranza russa e dei dissidenti in generale. Sono questi estremisti che il 2 maggio 2014, a Odessa, hanno perpetrato un vero e proprio pogrom, pianificato in anticipo. Quel giorno 1.500 squadristi provenienti da fuori città, tra neonazisti e ultrà di calcio, hanno invaso il centro, attaccando un presidio antifascista e costringendo la folla di partecipanti alla fuga; almeno quaranta persone sono morte in questo orrendo massacro, che è stato nascosto dai media occidentali e presentato alla nostra opinione pubblica semplicemente come un tragico episodio di guerra civile, come se non ci fosse differenza tra vittime e carnefici. Ancora oggi, a distanza di più di due anni, le indagini sono insabbiate e i colpevoli in libertà.
Due pesi e due misure

La copertura mediatica occidentale sull’intera vicenda è stata totalmente unilaterale e viziata da un cinico doppiopesismo. I corrispondenti italiani e occidentali presenti a Maidan – salvo rare eccezioni – non hanno fatto altro che riportare in modo totalmente acritico i comunicati preparati dall’ufficio stampa del “Movimento”: ad esempio, le occupazioni di edifici pubblici a Kiev da parte dei neonazisti di Pravy Sektor sono state descritte come inevitabili e giustificati risvolti violenti di una Rivoluzione arancione 2.0, mentre la rivolta antifascista dei cittadini di etnia russa di molte città sudorientali, dove pure sono stati occupati edifici pubblici, è stata screditata e accusata di non essere genuina e spontanea, ma eterodiretta da Mosca.

Il primo obiettivo degli strali della stampa e dei rappresentanti politici è l’imperialismo russo e la presunta volontà di Putin di rifondare l’Unione Sovietica, invadendo e annettendo parte dell’Ucraina. Tuttavia la Federazione Russa, a differenza di altre potenze come gli Stati Uniti, che contano oltre 800 basi nel mondo, ha due sole basi (in Siria), al di fuori di quelli che erano i confini dell’Urss, ed è presente in sei repubbliche ex sovietiche L’ostilità nei confronti di Mosca ha radici antiche: in Occidente è diffusa infatti una vera e propria “paura della Russia”, carica di pregiudizi e diffidenza, che persiste da quasi mille anni ed è ben descritta dal giornalista e storico svizzero Guy Mettan nel libro Russofobia, che affronta per la prima volta questo importante fenomeno finora incredibilmente ignorato dall’editoria mondiale.

Sono molti gli esempi di distorsioni operate dalla stampa: quando nel 2014, per presunti motivi di sicurezza, le autorità di Kiev hanno vietato il Gay Pride che solo l’anno prima si era svolto regolarmente sotto il governo del “filorusso” Janukovyč, la stampa non ne ha fatto menzione, preferendo attaccare la Russia di Putin per l’analogo divieto del Gay Pride di Mosca; le numerose vittime civili provocate dalle forze armate inviate da Kiev nelle regioni orientali, così come le centinaia di migliaia di profughi fuggiti in Russia, sono state pressoché ignorate dai media occidentali; la colpa dell’abbattimento di un volo di linea malese, avvenuto nello spazio aereo ucraino, è stata attribuita senza alcuna prova alla Russia.

Negli ultimi due anni e mezzo la situazione è precipitata, poiché i copiosi aiuti di Stati Uniti e Europa e i prestiti del Fondo monetario internazionale e della Banca Mondiale sono stati male impiegati o addirittura rubati. Lo Stato è infatti oggi sull’orlo della bancarotta ed è fiaccato da una profonda crisi sociale ed economica che ha portato al crollo del tenore di vita della stragrande maggioranza della popolazione: l’organizzazione Transparency International pone oggi l’Ucraina al 130° posto dell’“Indice di corruzione”, ultima tra le nazioni europee. Gli oligarchi al potere, a cominciare dal miliardario (in euro) presidente Porošenko, del quale sono state trovate ingenti somme nel famoso elenco Panama Papers, si sono invece ulteriormente arricchiti.

Segnaliamo anche Julija Timošenko, nota in Italia per una campagna del 2013 per la sua scarcerazione per presunti gravi motivi di salute, quando stava scontando una pena per corruzione e truffa nel suo Paese e per essere miracolosamente risorta, appena liberata, passando in un solo giorno dal letto in cui giaceva “paralizzata” ai 15 gradi sotto zero del podio festante di Euromaidan. Anche lei, sulla quale ho scritto – inizialmente sotto pseudonimo – un libro inchiesta Julija Timošenko, la conquista dell’Ucraina, si è ulteriormente arricchita dopo la “rivoluzione colorata”.
Nonostante le recenti pressioni dell’Occidente per far rispettare al governo ucraino gli accordi di Minsk, il governo Porošenko continua a boicottarli per lasciare aperto il conflitto e incanalare la rabbia della popolazione contro un nemico esterno.
Per un approfondimento segnalo Attacco all’Ucraina, una raccolta di dieci brevi saggi scritti, tra gli altri, da Lucio Caracciolo, Franco Cardini, Carlo Freccero, Giulietto Chiesa. Si tratta di uno strumento indispensabile per affrontare da vari punti di vista (storico, politico, religioso, militare ecc.) la realtà di un Paese complesso, multietnico, multiculturale e fortemente diviso al suo interno.

Nonostante le recenti pressioni dell’Occidente per far rispettare al governo ucraino gli accordi di Minsk, il governo Porošenko continua a boicottarli per lasciare aperto il conflitto e incanalare la rabbia della popolazione contro un nemico esterno. Finalmente anche Bruxelles, che in modo spietato e scandaloso in questi anni ha negato ogni forma di aiuto alla Grecia, sembra rendersi conto di come sia gli ingenti aiuti a fondo perduto, che i prestiti elargiti per complessivi 11,2 miliardi di euro con inusitata generosità e leggerezza al governo ucraino, siano stati depredati.
È infatti assolutamente impossibile verificare oggi dove siano finite queste somme, pagate da tutti noi contribuenti europei, come afferma il deputato europeo Szabolcs Fazakas, membro della Corte dei Conti. Aleksandr Oniščenko, ex deputato molto vicino al presidente Porošenko e ora perseguitato, sostiene che donazioni e prestiti ricevuti sono stati impiegati in larga parte a scopi militari, soprattutto nel conflitto del Donbass, oppure sono finiti nelle tasche di oligarchi e politici. Il governo ucraino non ha quindi attuato nessuna delle tanto promesse riforme sociali, politiche ed economiche ma ha gravato il Paese di enormi debiti che peseranno sui suoi cittadini per i prossimi anni e decenni.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Dic 2016, 10:01 | Scrivi | Commenti (196) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 196


Tags: bancarotta, m5s, Sandro Teti, ucraina

Commenti

 

Volevo porre all'attenzione di tutti il problema del grano canadese che arriva in Europa e in Italia è un rifiuto speciale che poi finisce sulle nostre tavole.
SI tratta,in particolare, del glifosato e delle micotossine che, a quanto pare, sono responsabili degli aumenti di casi di sensibilità al glutine, Morbo di Crohn, Parkinson, Autismo e altre patologie autoimmuni.
Ho invitato i nostri portavoce al Parlamento Europeo di fare quanto possibile per informare e cercare di porre rimedio alla situazione

antonio c. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.01.17 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Sintesi perfetta ! L'Ucraina è anche il paese dove sono state sconfitte le truppe nazifasciste sul don, cioè nel Donbass che non a caso oggi resiste ai nazifascisti.
Secondo me fa parte di una politica aggressiva degli USA contro la Russia ( Afghanistan, Serbia, Cecenia ecc.) che Obama ha continuato, senza farsi scrupolo di utilizzare fanatici e criminali di ogni specie.
Auguro al popolo ucraino di diventare unito, democratico, fautore di pace e di buoni rapporti, con la Russia e l' Europa.

Dante M. Commentatore certificato 31.12.16 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Direi che l'articolo, valida contribuzione sull'argomento, pecchi un poco nelle premesse, nel senso che l'Ucraina occidentale, anti Russia per intenderci, non ha collaborato con i nazisti, salvo eccezioni, ma e' stata deportata in Germania e obbligata o a combattere o a lavorare nele fabbriche di armi. Cioe', erano attaccati dai russi ad oriente, e dai nazisti ad occidente, tant'e' che qui in Brasile abbiamo prodotto un documentario (IVAN, de volta para o passado), divulgato anche dall'AKNUR- ONU come doc. sugli apolidi, sulla storia di un emigrato ucraino che dopo essersi offerto ai nazisti al posto di sua sorella, finita la guerra non ha potuto tornare in Ucraina perche' accusato sia di essere contro i russi, sia di aver aiutato i nazisti... e per questo e' finito in brasile.

PIETRO BARANA 29.12.16 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno scusate da profondo conoscitore del popolo Ucraino dato che sono sposato da ormai più di 14 anni e ne ho passato di tempo ogni anno in quel paese per periodi anche più di tre mesi posso e devo affermare che colui che ha scritto quest'articolo non ha minimamente chiaro la situazione e la realtà del popolo ucraino e dei fatti di maidan attenzione se da un lato abbiamo sempre i poteri statunitansi sulla testa dall'altro i poteri russi ci pressano allo stesso modo con un arma la disinformazione e l'attacco disinformativo adosso prima di scrivere certe stupidagini si guardi allo specchio perchè acnhe lei è un giocattolo della russia in italia un italoidiota.

Franco Alfonso 28.12.16 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona sera a tutti. La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .

daniel djimmy Commentatore certificato 28.12.16 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Pur condividendo le tesi esposte ("non fu rivoluzione, ma colpo di Stato"), l'articolo mi sembra troppo banale e povero dal punto di vista giornalistico. Non c'è documentazione e non c'è approfondimento delle cause. Bisognerebbe almeno dire che alla base di tutto ci sono cause storiche: lo Stato ucraino è piuttosto artificiale, originariamente era solo una circoscrizione amministrativa dell'impero russo, e tramite successive conquiste militari si è allargata fino a comprendere territori legati più alla cultura tedesca che a quella slava. Se non dici questo, non dici nulla.

Andrea Pagani 28.12.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento

La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH per il tuo aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sincerment chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .

daniel djimmy Commentatore certificato 27.12.16 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Dire che Onishenko e' perseguitato mi pare troppo. Magari e' ricercato, essendo stati per decenni il capo della distribuzione di droga e della prostituzione in Ucraina. Facciamo un eroe, non avesse rubato abbastanza.

Maurizio aschero 27.12.16 20:56| 
 |
Rispondi al commento

BENISSIMO!!!!!
L'Ukraina e molti altri
ottengono grandi contributi dalla NORVEGIA!
Sono arrivati i soldiii?!?
BENISSIMO!!!!!

http://www.aftenposten.no/norge/Alle-far-norsk-bistand---men-kutt-gir-brak-92776b.html

https://www.google.it/search?q=alle+f%C3%A5+norsk+bistand&oq=alle+f%C3%A5+norsk+bistand&aqs=chrome..69i57.15946j0j1&sourceid=chrome&ie=UTF-8

Forza M5S!
Contro gli ipocriti ucraini
e tutti quelli che ricevono soldi dalla NORVEGIA
privilegiati
e senza nessun problema
a spaglio
e controllo!

Gabriele Favro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.12.16 19:06| 
 |
Rispondi al commento

E con questo abbiamo chiuso mi spiace davvero
Dal lontano 2009 ( se non ricordo male) anno in cui mi sono registrato in questo blog il mio rispetto e la mia stima nei tuoi confronti e nei confronti del movimento è andato costantemente scendendo non tanto per le scelte politiche a volte condivise e molto più spesso non condivise (ognuno ha le sue opinioni e nessuno di noi sa chi ha ragione) ma sopratutto per le tonnellate di falsità
Mentite sapendo di mentire in un modo da professionisti dell menzogna: una spolverata di verità ( su i fatti meno importanti ) per coprire bugie che neppure il vecchio Emilio Fede ha mai raggiunto.
Peccato.

Ciao

Daniele Lipari 27.12.16 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tante sono le versioni di cosa sia successo in Ucraina, ma comunque una cosa è certa: l'informazione obbiettiva non esiste, la verità non la sapremo mai, pertanto dobbiamo dubitare di tutto quello che ci viene detto e raccontato. A pensare male si fa peccato ma ci si prende, diceva Andreotti.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.12.16 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E, pe' conclude , a proposito de bancarotta.....


Edgar Lee Masters (1869-1950)

HOD PUTT

HERE I lie close to the grave
Of Old Bill Piersol,
Who grew rich trading with the Indians, and who
Afterwards took the bankrupt law
And emerged from it richer than ever.
Myself grown tired of toil and poverty
And beholding how Old Bill and others grew in
wealth,
Robbed a traveler one night near Proctor's Grove,
Killing him unwittingly while doing so,
For the which I was tried and hanged.
That was my way of going into bankruptcy.
Now we who took the bankrupt law in our respective ways
Sleep peacfully side by side.

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.12.16 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si può dire che a volte l'onestà accompagnata dall'incompetenza ha un costo per i cittadini ?
prendi Roma e le feste di fine anno
la Sindaca Raggi ci ha tenuto a far sapere ai suoi cittadini che l'albero di Natale spelacchiato è stato regalato ed è costato "solo" 15.000€ di trasporto e manutenzione... ebbene nella Milano del deprecabile Sala è costato..... Zero, è stato tutto a carico degli sponsor
A Roma, dopo essere saltato il Concertone, si è organizzato in fretta e furia la festa sui ponti...
ma si è trascurato un piccolo dettaglio... la festa inizia alle 3 di notte ma un'ordinanza della Sindaca fa cessare il servizio del trasporto pubblico dell'ATAC alle 2,30 di notte
Detto questo hai voglia a gridare ai complotti, il danno d'immagine che stanno creando l'incompetenza di questi miracolati della rete al M5S e alla città capitale d'Italia non è quantificabile ...ma la distanza con la Milano, amministrata dal CSX,che sta attraversando un neo boom in tutte le attività economiche-sociali-culturali sta diventando imbarazzante

ottavio e. Commentatore certificato 27.12.16 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ufficiale: stamo co''e pezze ar culo.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.12.16 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dai notiziari di stamane, apprendo che il "conto" da pagare per il salvataggio di MPS, sarà di almeno 9 miliardi di Euri (18.000 miliardi di lire); con tutta la buona volontà, di salvare il culo ad una Banca privata, e farlo con i soldi dei cittadini, da "buon padre di famiglia" non mi passerebbe neppure per l'anticamera del cervello; ma gli alfieri del "meno Stato più Impresa" dove minchia sono?? A fare i froci col culo degli altri, come sempre; ma adesso che la puttanata di salvare l'insalvabile è fatta, si dovrebbe aver almeno la decenza, prima di chiedere nuovi e gravi sacrifici che ricadranno sui soliti noti, di arrestare tutti i vertici passati di MPS.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.12.16 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASADA n° 1817 26-12-2016 GRANDI PROGETTI
Blog di Viviana Vivarelli

L’ignominia dei vaucher – Reddito minimo garantito e sue condizioni – Condannato Formigoni a sei anni – Le facili prescrizioni – L’economia è poco scientifica come l’astrologia – Analisi del Si’ al referendum – I colpevoli sono stati battuti ma hanno pagato troppo poco – Il parroco di Gorino – I racconti fantapolitici di Alessandra Daniele

Un’amica mi manda un progetto per il 2017: “Distacco e leggerezza”. Visto come prendo le cose, la vedo dura. Per fortuna credo fortemente nei miracoli.
.
zacavasz.nigovian
Io sto coi matti gli ubriachi i bambini

Caro Gesù bambino guardaci
sopra la terra nessuna faccia sorridente…incomunicabilità perfetta
volti pietrificati dalla routine
il sogno ridotto a un gratta e vinci
l’anima risucchiata dallo schermo di un cellulare
gli unici che si portano ancora il fantasma di un sorriso sul volto
sono i matti gli ubriachi i bambini
...................

Per leggere tutto clicca il mio nome
oppure vai a masadaweb.org

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.16 08:37| 
 |
Rispondi al commento

l'Italia è già fallita ma non ve lo hanno ancora detto. Una nazione che vende BTP con scadenza 50 anni è già fallita. Non so se c'è un post del blog su questo argomento ma dovrebbe esserci. PS: è la prima volta che leggo questo blog e vedo solo gente incazzata e commenti spesso non inerenti ai post. È una cosa normale?

Michele C 27.12.16 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INFORMAZIONE IMPORTANTE:
Dal Foglio Quotidiano del 16/12/2016: La richiesta della Procura al gup di Ruby ter: i pm insistono: "Berlusconi pagò 10 milioni ai testimoni, va processato".
Il Procuratore Aggiunto di Milano Pietro Forno ed i pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio ieri hanno ribadito davanti al gup Carlo Ottron De Marchi la richiesta di rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi accusato di corruzione in atti giudiziari nel procedimento cosi detto Ruby ter.
Da Il Gazzettino: "Berlusconi pagò le Olgettine per tacere" Ruby ter, il pm rilancia le accuse a Berlusconi: 10 milioni per mentire sulle serate hard. Udienza ripartita da zero dopo lo stralcio prer motivi di salute.
(vedi allegato).
- Da Il Sole 24 Ore: Legge Severino. L'istanza contro la decadenza del mandato di parlamentare.
Strasburgo ha avviato l'esame del ricorso di Berlusconi. c/o European Court of Human Rights Strasbourg, Francia, Il numero di tel. è +33 (o)3 88 41 20 18, il numero del fax è +33 (0) 3 88 41 27 30, per l'email c'è un form da inviare e l'attuale Presidente dal 1/11/2015 è il sig. Guido RAIMONDI da Napoli.

Rinaldin Franco 27.12.16 03:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sandro Teti
Tutto sto paccone per dire che....
Anche Lei è uno dei tanti contro l'Unione Europea.
"Bruxelles avrebbe spietatamente negato ogni aiuto alla Grecia?
La Grecia non produce quasi nulla,si regge (bene) da anni e anni stampando Bond a debito venduti principalmente in Europa (fino ad ora)prima volevano uscire dall'Europa, ristampare DRACME
poi apriti cielo!
Solo Le barzellette fanno ridere.

Mauro Magni 27.12.16 01:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Azz!!!

https://www.youtube.com/watch?v=YNLQWfaOdqw


EradeiLumi50 27.12.16 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Ultime pessime notizie in Italia:
- 818 euro in meno per i pensionati nel 2017, pensioni sempre più basse, famiglie sempre più povere, licenziamenti sempre più frequenti: ci vuole il reddito di cittadinanza subito!
-Il canone Rai in bolletta costerà ben più di 100 euro: decisivo il contriburo per la riscossione alle società elettriche che ricadrà sulla collettività;
- I dipendenti dichiarano più degli imprenditori: i primi dichiarano 20.520 euro l'anno, i secondi 18.280. I maggiori evasori e truffatori fiscali sono leS.P.A. società per azioni e le S.R.L. società a responsabilità limitata che dichiarano sempre zero reddito ed anche perdita in rosso;
- A Milano dalle infiltrazioni mafiose siamo passati al controllo del territorio e qui bisogna dire che la mafia ed i mafiosi sono tutti originari del meridione e questi meridionali con il malaffare e la corruzione stanno invadendo l'Italia ed occupando tutte le sue istituzioni ma DOBBIAMO CACCIARLI VIA SUBITO!!!
- Salvabanche, Gentiloni atto primo. Nuovo intervento salvabanche del Governo: chiesti 20 miliardi di euro con impatto sul debito pubblico per il salvataggio di Monte Paschi di Siena e non solo. Ma come si svolgerà questa operazione con gli azionisti, gli obbligazionisti ed i derivati ed i responsabili dei fallimenti andranno in galera oppure no??? Spero fortemente di sì!

Rinaldin Franco 27.12.16 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EPPURE E' SEMPRE E SOLO UN PROBLEMA DI LIMITI

Se io faccio il mio interesse...

Se tu fai il tuo interesse...

Se egli/ella fa il suo interesse...

Automaticamente noi facciamo il nostro interesse...

Automaticamente voi fate il vostro interesse...

Automaticamente essi fanno il loro interesse...

NON E' FORSE COSI' CHE TUTTI FANNO IL LORO INTERESSE? COSI' SI RISOLVE IL PROBLEMA DELL'UMANITA', SE GLI INTERESSI SONO ENTRO I LIMITI PER TUTTI: E' SOLO UN PROBLEMA DI LIMITI!


Nestor Machno ha avuto una incredibile vicenda umana,
i primi a dimenticarsene sono proprio gli ucraini,
indotti dalla supremazia bolscevica che gli si ritorse contro commettendo un grandissimo errore che in seguito costò
l'indipendenza. Le sue scorribande non erano però certamente
indulgenti. Non ha potuto godere di vittorie come Giuseppe Garibaldi, era un semplice anarchico e non un massone, come il nostro eroe
Ha scritto le più belle pagine di umanesimo sociale intelligente che si conosca
Ma nemmeno in Europa è. annoverato fra i pensatori e gli innovatori
Dunque se tutte le popolazioni andassero a ritroso nel tempo inutile della storia reclamando i torti subiti saremmo costretti ad una eterna autodistruzione
Si prenda per esempio la ormai quasi centenaria cocciutaggine di Israele che continua imperterrita a portare stragi vivendo sulla rendita dei torti subiti e divenendo a sua volta sobillatrice di un insieme di prevaricazioni
A mio avviso, come estrema conseguenza delle azioni dei governi che si sono succeduti spostando l'asticella sempre più verso il radicalismo , ci siamo trovati con gli estremisti opposti ed era nato tutto come un sogno di umanesimo socialista con i kibbutz.
Dobbiamo superare questi rancorosi e viziosi avanzi della storia e non dimenticare nei vinti e nei vincitori i distinguo fra l'eterna lotta del giusto
Nessuno potrà mai asserire che un massacro di innocenti inermi cittadini per qualunque ragione non sia un abominio
Da Ghernica al Donbass
In virtù dei giochi economici estremi oggi la partita è assai rischiosa e chi si mette seduto al tavolo della storia deve fare i conti con il prima della scissione dell'atomo e del dopo
E dei oltre quattro miliardi in più umani affamati nel pianeta
che hanno libero scambio per volere degli organizzatori del gioco .

Rosa Anna 26.12.16 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Potremmo provare a pacificare il mondo intero, e potremmo anche riuscirci, utilizzando cio’ che di solito trascuriamo. Pacificare il mondo e’ una sfida contro la nostra storia di ogni epoca. Ma noi siamo anche intelligenti, volendo, oltre che essere, malauguratamente, l’opposto di cio’, per impreparazione, o per qualsiasi altra ragione. Aguzzando la nostra intelligenza, la pacificazione la potremmo ottenere con il proporre, a tutti gli stati del mondo, di suddividersi, tutti, in tanti staterelli, il piu’ possibile piccoli, indipendenti, che imparino a trarre un vantaggio vitale dallo stare in buoni rapporti con tutti, per necessita’ di sopravvivenza. Finiamo di cercare di unirci per essere piu’ grandi, potenti ed importanti. La via della pacificazione potremmo provare a cercarla nell’esatto opposto. D’altro canto, la via della pacificazione conseguente a l’unione fra tutti, non la otterremo, perche’, ad unirci, tutti, nelle scelte su cosa fare, non ci riusciremo.

Locci Riccardo 26.12.16 22:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cambiano le epoche e gli scenari ma il denaro potere non cambia mai

Alex 26.12.16 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno sa dirmi perchè mentre stavo scrivendo la pagina ha flesciato e quello che avevo scritto s'è smaterializzato senza alcuna speranza?
E' solo per capire, che non ho capito che successe, grazie.

Buon santo Stefano e auguri agli Stefani ... ^_^

EradeiLumi50 26.12.16 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=Fo6aKnRnBxM

vispo e arzillo 26.12.16 21:16| 
 |
Rispondi al commento

IO NON CAPISCO
Non capisco questo caos nel mondo
Non capisco cosa succede in Russia
Non capisco cosa succede in Siria
Non capisco cosa succede Libia
Non capisco cosa succede in Iraq
Non capisco cosa succede in Israele
Non capisco cosa succede in Turchia
Non capisco cosa succede in Europa
Però, siccome c'è chi capisce tutto, mi spiegate che cxxo sta a succede?
Io non capisco, sono stupido, non posso pensare che è solo questione di interessi economici!
Meglio essere stupidi che sentirsi furbi!
Buona serata webbeti.
Nando da Roma

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.16 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una interpretazione manichea delle vicende Ucraine, alla Giulietto Chiesa. Misto di cose vere e di propaganda. Dietro i paraventi ideologici vecchia maniera ci sono rancori antichissimi su base etnica e nazionalista. Sicuramente ora hanno preso piede gruppi di estrema destra, ma l'odio verso i Russi viene da lontano. C'è il fatto che l'Ucraina fu annessa con la forza dall'Urss. Da ricordare anche le stragi compiute da Lenin nel 1917/21 contro la Rivoluzione libertaria di Nestor Machno e del movimento contadino, storia praticamente sconosciuta, ma che gli Ucraini non hanno certo dimenticato...


Non c'erano nè cellulari nè computer, ma si stava bene, anzi meglio.

https://www.youtube.com/watch?v=xFrGuyw1V8s

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccellente articolo.

Nic S., Zurigo Commentatore certificato 26.12.16 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Autista gli chiede il biglietto. Immigrato lo massacra con testate e pugni

Prima gli sputi a terra e gli insulti ai passeggeri. Poi la furia dell'immigrato contro l'autista. Paura nel Bresciano.

*************

Che bella risorsa!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In coda per una busta di cibo: è il Natale povero degli italiani

Il “buono” della Piana di Gioia Tauro aiuta 500 famiglie a sopravvivere. Ecco le storie degli italiani dimenticati che vivono in condizioni disperate.
Il “buono” della Piana di Gioia Tauro, con un figlio sacerdote e tanta buona volontà. Non è solo agli africani della tendopoli e dei rifugi occasionali nelle campagne di Rosarno e degli altri comuni, che rivolge buona parte dell’impegno sociale, così come riportato da giornali e tv, ma è anche, e soprattutto, a oltre cinquecento famiglie italiane che vivono in condizioni disperate nei trentatré comuni della Piana di Gioia Tauro, che il benefattore dedica una parte altrettanto nobile della propria missione. Collette alimentari spontanee, organizzate da associazioni e scuole, qualche aiuto dal banco alimentare e tanta fraternità "fra poveri".

*********

I politici italiani vivono su un altro pianeta.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Finita la festa , gabbato lu santu.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 26.12.16 20:10| 
 |
Rispondi al commento

“Il governo ... ha gravato il Paese di enormi debiti che peseranno sui suoi cittadini per i prossimi anni e decenni.”

Da una ricerca in Internet sul Debito Pubblico mi risulterebbe:

Italia 2.224 miliardi = 135% del PIL

Ucraina 117 miliardi = 70% del PIL

La matematica non è il mio forte ma se i dati sono questi, a me pare assai più “gravato” il nostro Paese.
Qualche esperto in materia può spiegarmi come dovrei leggerli altrimenti?
Grazie

Daniela Tosca Commentatore certificato 26.12.16 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/8dLvJZzNF9Y

Intervallo.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 26.12.16 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Un post del "sacro cuore" pubblicato sul loro profilo fb dieci giorni prima delle elezioni americane, preannunciava il timore della terza guerra mondiale in caso di vittoria della clinton.
Che sia cambiato il vento è sotto i loro occhi.
Attendo con infinita ansia il giorno dell'insediamento

aniello robustelli 26.12.16 18:50| 
 |
Rispondi al commento

@Max
Decisamente divertente, e piu' vera del post.

Quello che critico e' la volonta' di mischiare piani diversi per fare propaganda ad un livello indegno del M5S, i trinariciuti del PCI erano piu' obbiettivi.

L'autore del post e' schierato e fa parte di quella sinistra in cachemere di cui possiamo fare a meno: neanche la Pravda osava tanto.

Possiamo ospitare interventi ma andrebbe dichiarata apertamente che trattasi di "opinione di parte".

Nel fatto:
vi sono odi che nascono nella storia dei popoli e che non puoi cancellare dando dei nazifascisti ad una parte dichiarando verginella come Abele l'altra.

Il passato (sopratutto se descritto in modo manipolatorio) ci divide , se non riusciamo a pensare un futuro per noi unito siamo fregati.


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 26.12.16 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora pochi giorni, ed il più inadeguato dei Presidenti degli Stati Uniti finirà il suo mandato.
Nessuno potrà garantirci che Trump si dimostrerà all'altezza di tale ruolo, ma visto la pochezza manifestata da Obama, certamente l'occidente non potrà che giovarsi da questo cambiamento.
Barack Obama, diventato a prescindere icona della sinistra politica mondiale, ha in otto anni fallito miseramente tutti i suoi obiettivi.
Anche chi ha creduto alla propaganda italiana, che narrava di suoi eventuali successi in campo economico interno (anche a livello di occupazione), ignora che una stragrande maggioranza di nuovi posti di lavoro, sono oggi pagati quasi la metà rispetto a quando lui si è insediato alla Casa Bianca.
Ma il peggio di se Obama l'ha dato in politica estera, dove la sua inesperienza, abbinata ad una scarsa personalità, l'ha portato ad inanellare una lunga serie di decisioni folli.
Al suo cospetto, politici di buon livello apparivano dei grandi statisti.

gianfranco chiarello 26.12.16 18:31| 
 |
Rispondi al commento

MILIARDI DI EURO PER LA GUERRA IN UCRAINA.
I miliardi elargiti all’Ucraina servivano a finanziare la reazione militare contro la Russia. In via ufficiale, quei soldi servivano per altri scopi come incrementare l’economia e facilitare le riforme. In realtà, servivano al rafforzamento delle forze occidentali anti-russe. Mi pare logico che fosse stato così.

Giuseppe C. Budetta 26.12.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento

La storia la scrivono i vincitori.
I vincitori sono i potenti.
I potenti sono coloro che hanno tutto.
Chi ha tutto vuole sempre di più.
Chi vuole sempre di più ha un progetto.
Quel progetto è l'illusione della immortalità.
Purtroppo l'immortalità non esiste.
La morte riporta l'ordine delle cose.
Oggi è evidente che la storia non ha insegnato nulla...si ritorna a fare gli stessi errori...in tempi diversi con modalità diverse... per il potere!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 26.12.16 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia nelle mani di questi cialtroni finirà in bancarotta e gli unici a pagare saranno solo i cittadini mentre i politici cialtroni avranno i conti esteri belli conservati appartamenti all'estero ecc... quindi cari cittadini adesso dobbiamo prendere chi sbaglia e confiscare tutto quello che hanno senza fare processi inutili ...

undefined 26.12.16 17:28| 
 |
Rispondi al commento

o.t. Personale
Non sono abbastanza erudita per scrivere sempre correttamente e ringrazio il blog di Beppe Grillo che mi ha sopportato in questi 5 anni
La mia malattia mi sta aggredendo e non so per quanto potrò godere di questo spazio
Ho scelto il blog di Beppe per esternare i miei pensieri perché
condivido molte delle sue scelte. Non sempre !
Poi ho due congiunti indefessi attivisti che mi surclassano
sempre nelle discussioni !
Per un idea autenticamente autarchica non ho voluto aggregarmi alle catene di internet
Ne dare la mia password quando richiestami da altri blog
I miei congiunti sanno che tengo in un cassetto le mie storie e le poesie o quelle parole che ritengo tali e le contumelie dei miei pensieri contro gli errori, aggregate alle mie utopie
Egoistica vigliacca ho sempre chiesto di attendere se a qualcuno possano interessare
Ieri ho transitato il giorno di festa relativamente bene
Non so fino a quando la mia fortuna che dura da 11 anni continuerà a perseguitarmi
Oggi, dopo essermi accorta di aver scritto parecchi strafalcioni, ho voluto annacquare questo blog stupidamente con la mia personale vicenda e vi chiedo scusa

Rosa Anna 26.12.16 17:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in sostanza i soloti interessi di pochi ...alle spalle di tanti

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.16 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Avete dimenticato di citare la rivoluzione colorata che ha accompagnato il golpe in Brasile, pure finanziata e pilotata da Soros

Marcus Barão Camarão, Pescara Commentatore certificato 26.12.16 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Fabio T, ma non solo...
Cerco di inquadrare meglio Fabio:
Quando uno come Sandro Teti accentua i termini "fascismo", "nazismo" e "neonazismo", l'immagine di default che sorge nella massa dei lettori d'occidente e' quella prebellica di Benito Mussolini e Adolf Hitler.
E Wikipedia non si sottrae al giuoco, in buona o malafede, non importa.
Contesto quindi la politicizzazione di questi due termini che inevitabilmente viene quasi sempre fatta a sproposito; con aggravante estrema quando a proferirli sono editori, che dovrebbero conoscere almeno la storia che diede loro origine senza improvvisazioni.
Altrimenti diventa anche questa propaganda, utile a spostare subliminalmente consenso o dissenso.
Perche' se, massimalizzando, categorizziamo apoditticamente fascista o nazista il modus operandi dell'Asse di settant'anni fa, allora tamto vale usare la stessa definizione per l'era Labour dell'ottocento inglese, l'epoca dei presidenti americani fin dopo il 45, Roosevelt compreso (Democratico e sponsor di quel manipolo di criminali del progetto Manhattan), gli Australiani di ogni colore politico fino al 1975 con la Lost Generation.
Si potrebbe andare avanti per ore.
Cosa e' divenuto allora il fascismo,
e cosa il nazismo?
Per la maggiore un simulacro polivalente per giustificare gli spostamenti arditi delle pedine sullo scacchiere internazionale.
Perche', in caso di dubbi e resistenze, le camicie brune e nere, sapientememte custodite per l'ostensione, fugheranno l'ultimo dubbio della folla pecorara.
E tutti a seguir in coro la cerimonia, con preti, politicanti e maestrine con bimbi al guinzaglio.
Chapeau...


Gli USA, uscirono dalla crisi del 1929, armando e finanziando Hitler in funzione Anticomunismo URSS.
Le prove generali le fecero con la guerra civile in Spagna aiutando e finanziando Franco in funzione Anticomunista URSS.
C'erano quasi riusciti, quando Moltov, accordandosi con Ribentrop, li inculò. A causa di questo, il Nostro Benito, tramite lo IOR, trasferì ingenti capitali proprio negli USA (nel caso avesse dovuto tagliare la corda).
Poi, Itagliani, tedeschi ed Ungheresi, invasero la Russia e massacrarono 24 MILIONI di russi.
Per 200 mila americani morti, gli USA, sganciarono sul giappone 2 bombe atomiche.
Fate voi il conto quante ne avrebbe dovute sganciare Stalin sulle nostre teste. E L'ATOMICA, L'AVEVA.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 26.12.16 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Checche' se ne dica, la guerra fredda non è' mai finita ed è' alimentata dall'"occidente", in primo luogo dagli USA in funzione anti russa. Ed è' seguendo i "consigli" americani che in Europa abbiamo imbarcato cani e porci. Sarà' anche per questo che l'UE si sta sfaldando.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.12.16 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma anche no...
Posso condividere in buona sostanza l'analisi,
ma mi manca un contraltare altrettanto obbiettivo
o altrettanto non obbiettivo
del filo-russo Teti,
presidente della Fondazione Alferov Italia.
Un'occhiata ad alcuni titoli della sua casa editrice e una certa disinvoltura con cui usa termini come fascismo e neonazismo nel caso Ucraina suggeriscono una equidistanza piuttosto imperfetta dell'autore del post.



26 December 2016 16:21


"The Killer of the Ambassador of Russia in Turkey Visited Qatar Several Times"


Trad: "l'assassino dell'Ambasciatore Russo in Turchia, è stato in Qatar diverse volte".


(Quer Qatar notoriamente finanziatore de l'Isis, quello che s'è comprato l'Alitalia, 'a Meridiana, 'a Costa Smeralda, 'a clinica "Mater Dei" de Olbia, etc.....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.16 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Aldo Masotti (Trattasi di pungente provocazione culturale, non già di apologia di nazismo.)

Adolf Hitler nacque in Austria il 20 aprile 1889, e dedicò la sua vita alla realizzazione del piano politico esposto nel 1924 nel Mein Kampf, "La mia battaglia'', scritto in prigione dopo un fallito tentativo di colpo di stato. Il suo regno di terrore potè iniziare legalmente nel 1933, grazie al 44% dei voti del Partito Nazionalsocialista, e all'8 % del Partito Nazionalista (20,5 milioni in tutto), ottenuti alle elezioni: a dimostrazione del paradosso che un dittatore può anche arrivare al potere democraticamente.

L'espansione del Terzo Reich iniziò nel 1938 con l'annessione dell'Austria, e raggiunse al suo massimo un'estensione da Capo Nord al Sahara, e dalla Normandia al Caspio. La contrazione iniziò nel 1942 con le sconfitte di Stalingrado e di El Alamein, e si concluse il 9 maggio 1945 con l'entrata dei russi a Berlino. Poco prima, il 30 aprile, Hitler si era ucciso con un colpo di pistola nel suo bunker.
Sessant'anni dopo, mentre nel mondo si sta organizzando un Quarto Reich che va dagli Stati Uniti al Mediterraneo, abbiamo parlato del Terzo col sanguinario vegetariano che l'ha comandato per dodici anni.

FUHRER, DOPO LA FINE DELLA 2° GUERRA MONDIALE IL SUO NOME E' DIVENTATO SINONIMO DEL MALE. COSA NE PENSA?

La storia è sempre stata scritta dai vincitori, e il bene è ciò che sta dalla loro parte. Se avessimo vinto noi, sinonimo del male sarebbe diventati i nomi di Churchill o di Roosevelt.

NON CREDE CHE CI SIANO MOTIVAZIONI OGGETTIVE, OLTRE ALLA SCONFITTA? STALIN LA GUERRA L'HA VINTA, EPPURE ANCHE IL SUO NOME E' DIVENTATO SINONIMO DEL MALE.

Milioni di persone non l'hanno pensata così, su Stalin, prima e dopo la guerra: quanti russi hanno pianto, quando è morto? Temo che lei non sappia molto nè dello stalinismo, nè del nazismo, a parte ciò che le ammanniscono i Ministeri della Propaganda, del suo paese e di quello che lo comanda.

CONTINUA NEI SOTTOCOMMENTI


http://www.unric.org/it/informazioni-generali-sullonu/lo-statuto-dellonu

Per fortuna c' è l' ONU. È grazie a questo organismo che sono scoppiate "solo" le guerre e scaramucce che conosciamo: sarebbero state molte di più.(!)
Via la nato e via il diritto di veto dei paesi vincitori 2^ g.m. , cause di ritorsioni ed escalation.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 26.12.16 14:44| 
 |
Rispondi al commento

**V***
La grande Unione Europea fù auspicata ed iniziata da dei veri statisti. Quelli che l'hanno continuata e con la moneta unica sono dei politicanti da strapazzo. Alcuni sono stati, altri continuano ad esserllo dei miserabili ed irresponsabili. Pensano di godere di un'eterna impunità anche dalla Storia, ciò ci mostra quale considerazione abbiano dei propri attuali. elettori
Già l' antropologa Magli nei suoi libri aveva previsto quale sarebbe stato il nostro futuro. E' stata dimenticata da quella stessa sinistra da cui proveniva. E' stata completamentesempre inascoltata e mai riabilitata.
Le parole del S.Vangelo, riguardanti il Tempio di Gerusalemme sono profetiche per i nostri giorni. Si legge infatti in Marco 13,1-2 :

“Mentre usciva dal tempio, un discepolo gli disse:-Maestro, guarda che pietre e che costruzioni !-. Gesù gli rispose:-Vedi queste grandi costruzioni? Non rimarrà qui pietra su pietra, che non sia distrutta-”

Auguri di Buone Feste

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 26.12.16 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Stanno accadendo cose strane,'aaazzzzz.....

"Yves Chandelon, the Chief Auditor for NATO who had uncovered evidence that ISIS was being funded by Western governments, was found dead in Andenne, Belgium. His death was staged to look like suicide. He was left handed, but was found dead with a gun in his right hand. Also, the gun was unregistered, despite having had three registered guns in his name".

http://usapoliticsnow.com/breaking-nato-auditor-discovered-us-funds-isis-found-murdered/


Trad:

"Yves Chandelon, il Capo Auditore della NATO che ha scoperto le prove del finanziamento dell'ISIS da parte dei governi occidentali, è stato trovato morto ad Andenne, in Belgio. La sua morte, è stata una messa in scena per simulare un suicidio. Era mancino, ma è stato trovato morto con una pistola nella mano destra. Inoltre, la pistola non era registrata, pur possedendo egli tre pistole registrate a suo nome".


Ma perchè, nun ce dicono gnente?? Ma che cazzo stanno a fa', 'sti stronzi ????...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.16 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli americani hanno da sempre scoglionato l'umanità!
Tutti i golpe in America Latina, il golpe in Grecia ai tempi dei colonnelli, i golpe in Asia e sud-est asiatico, il golpe in Ucraina ed il tentato golpe in Crimea, sono stati opera loro. Inoltre hanno finanziato ed addestrato i peggiori tagliagole (vedi talebani) per distruggere e portare ne caos l'Afghanistan, al quaeda e poi isis per sconquassare tutto il Nordafrica fregandomene altamente delle centinaia di migliaia di morti inclusi donne e bambini, delle distruzioni e dei disastri che si lasciano dietro. Di fronte ai loro interessi si comportano come i peggiori criminali, incluso il premio nobel abbronzato e la degna complice la Clinton.
Senza dimenticare i loro servi europei che con tanto entusiasmo hanno contribuito( vedi l'aggressione alla Iugoslavia ed i bombardamenti su Belgrado)
Andrebbero portati davanti al tribunale internazionale per crimini di guerra!
Ma naturalmente per il mainstream loro sono i nostri e tutti gli altri sono gli indiani cattivi!
Ah e non dimenticatevi che quello che non possono farlo con la guerra lo fanno con la finanza impoverendo ed indebitando gli sventurati che prendono di mira

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 26.12.16 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di bancarotta, prendo spunto dal commento di Rosa (12:28)
per rivolgermi, nel mio piccolo,

@ i PortaVoce

Cari PortaVoce, non so quale Voce avete riportato in Parlamento sul caso MpS
ma sicuramente non la mia.

Premesso che se avessi dei risparmi, non li affiderei certo al MpS, chi invece tiene lì i propri soldi e non chiude il conto, è ovviamente libero di gestire il proprio interesse come meglio crede.

Quello che non mi risulta affatto ovvio è il motivo per cui la collettività dovrebbe aumentare il debito pubblico di svariati miliardi per salvare un’azienda di speculazione finanziaria, mentre falliscono aziende oneste che non ce la fanno a pagare tasse sempre più
spropositate.

Vi chiedo dunque,
dov’è l’interesse del popolo sovrano in questa vicenda del MpS, di chi avete accertato la Voce, quale Programma state seguendo, con quale strumento di Rete interagite quotidianamente con gli iscritti al M5S.

Non so se seguite il Blog ma, nel caso qualchuno di Voi volesse rispondermi, è pregato di segnalare qui, nel sotto commento, il luogo della Rete in cui posso leggere la risposta.

Grazie e Buongiorno a tutti

Daniela Tosca Commentatore certificato 26.12.16 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io lavoro in Ukraina , primo il popolo non vuole questa guerra creata dall'occidente filoamericano per secondi scopi,poi se l'EUROPA hà prestato soldi per renderli schiavi questa è una manovra di strozzinaggio delle banche e delle multinazionali nulla è stato fatto per il popolo provate a chiedere dove sono finiti i soldi prestati non vi risponderanno perchè probabilmente non esistono oppure si sono fatti firmare da alcuni politici corrotti di aver ricevuto ma solo sulla carta ma i soldi reali dove sono? L'Ukraina non vuole entrare in Europa questo è chiaro basta chiederlo alla gente non ai politici che si sono autoeletti uguale uguale come in Italia . Mi viene da dire che schifo.

ANGELO BONAMINI 26.12.16 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo che l'UE è allergica ai governi democraticamente eletti... odia i referendum popolari... si ritrova molto più a suo agio con governi imposti dall'alto o attraverso "golpetti" più o meno mascherati. Nulla di nuovo, è il sogno europeo che avanza. "Democraticissimo" sogno...com'è noto.
Per chi avesse ancora dubbi si guardi bene l'irruzione dei sostenitori del nuovo governo ucraino nella sede della TV di Stato a Kiev qualche tempo fa, il signore che picchia il direttore della TV è il presidente della commissione per la "libertà di stampa" del nuovo governo sostenuto dall'Europa e dagli USA... Sui media nazionali silenzio. Vomitevole.

http://www.youtube.com/watch?v=AUlbi-uRs8A

diego r., Roma Commentatore certificato 26.12.16 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2013, il ppresidente Ukraino (Yanucovich), pessimo e corrotto quanto si vuole ma DEMOCRATICAMENTE ELETTO, con ELEZIONI CERTIFICATE DA OSSERVATORI INTERNAZIONALI, viene spodestato con manifestazioni violente portate avanti soprattutto da organizzazioni paramilitari neonaziste e anti russe ( con forti venature razziste) e allo stesso tempo filo occidentali (combattono accanto ai famosi manifestanti pro europa...).
Gli insorti, guidati soprattutto da queste formazioni di estrema destra, prendono il potere in maniera violenta e illegale, cacciano il presidente legittimo, decidono che gli ucraini russofoni ( la maggioranza nell'est e nel sud del paese) non hanno più diritto di usare la loro lingua. Seminano intimidazioni e terrore tra la popolazione russa, costringono con la violenza e i pestaggi il direttore della TV di stato a dimettersi ( accusato di non essere abbastanza anti russo), fanno spedizioni punitive nell'est del paese contro i cittadini russofoni che chiedono di veder rispettati i propri diritti ecc. ecc. I cittadini della Crimea si spaventano( la Crimea è una regione storicamente Russa, dove i russofoni sono la stragrande maggioranza e che fu ceduta all'Ucrina da Krusciov nel 1954 solo nell'ambito di una divisione amministrativa dell'URSS), la Crimea dunque si spaventa di questa nuova Ucraina "europeista e democratica" e decide di andarsene per essere semplicemente riunita alla nazione a cui sente di appartenere: la Russia. Putin asseconda questa volontà. QUESTI SONO I FATTI.
Ma qual'è la rappresentazioni sui "democratici" media occidentali?...La rappresentazione è un po' diversa e "leggermente" manipolata.
In sostanza i golpisti vengono rappresentati come "la nuova ucraina democratica", le manifestazioni violente che hanno preceduto il golpe come "manifestazioni contro il dittatore(?????????????) Yanukovich, la cacciata di un presidente democraticamente eletto come il "ripristino della democrazia"(!!!!).

diego r., Roma Commentatore certificato 26.12.16 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "ogni lasciata è persa".

Toto Cutugno sconvolto: "Mi avevano invitato ad andare in Siria".


....'azz.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.16 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun accenno ai Kulaki ed allo sterminio degli anni 30 da parte dei russi .
Nessunaccenno alla sostituzione di popolazione ucraina con russa sempre in quegli anni .
Far cominciare la storia nel 1945 e' scrivere propaganda .
Il post non e attendibile ne' nelle fonti , ne' nel taglio .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 26.12.16 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad un certo punto della storia, il mondo era diviso in due, c'era la guerra fredda, la cortina di ferro, i dittatori dei paesi dell'est a tenere a bada ogni divisione religiosa e quant'altro.
Anche nel sud del mondo, c'erano i dittatori a controllare la situazione.

Caduto il muro, è scoppiata la guerra. Caduti i dittatori, tutti a inneggiare alla c.d. Primavera Araba. I risultati sono sotto gli occhi di tutti.

Preferivo il mondo prima che tutto questo accadesse. Naturalmente è un mio pensiero.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Un'altro degli effetti distruttivi che l'iperdinamismo statunitense in politica estera provoca nel mondo ! Da Wilson a Roosvelt , da Ford a Bush tutti a predicare il disinteresse per il resto del mondo che , nei fatti , non c'è mai stato . Devono mettere il naso ovunque , dal cortile di casa dei Caraibi al delta del Mekong , dall'Ucraina alla Siria , non c'è posto al mondo dove non allunghi i suoi tentacoli visibili e non ! Indubbiamente la più forte nazione al mondo fa pesare la sua potenza facendo e disfacendo governi a suo piacimento con tutti i metodi leciti e , sopratutto illeciti . Sta sconvolgendo il mondo fregandosi ampiamente dei milioni di morti e infelici che lascia dietro di se , senza alcuna pietà per i milioni di bambini ammazzati ! Si inventa provocazioni puerili come Pearl-Arbour e l'undici Settembre per giustificare le guerre economiche al proprio popolo riluttante . Il gruppo di super ricchi che lo guida da sempre ( alta finanza giudaico massonica ) non può continuare senza che , prima o poi , faccia qualche grave errore !

vincenzodigiorgio 26.12.16 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo è quello che succede alle nazioni che si fanno imbrogliare da soros e da chi da gli ordini a soros.Le rivoluzioni colorate,in questo caso arancione,era l'inizio del complotto contro l'Ucraina realizzato con la rivolta di maidan per cacciare Yanukovic,filorusso legittimamente e democraticamente eletto dal popolo e rimpiazzato con personaggi ebrei ucraini(come successe in Russia ai tempi della rivoluzione bolscevica)ai ministeri chiave,e che ora poroscenko(waltzman è il vero cognome) continua a tenere in ostaggio.Ora l'Ucraina non solo è in bancarotta,ma praticamente comprata dal F.M.I.dopo i massicci prestiti che ha fatto all'Ucraina sotto il governo post maidan,e tutto per destabilizzare la Russia di Putin con una guerra che continua a massacrare un popolo che si difende da una parte(Donbass e est Ucraina),e usato come mercenario dall'altra(l'Ucraina di poroscemko).Ora qui in Italia con il m5s rischiamo di continuare a cadere,visto il sospetto che aleggia sul movimento di essere un altro lavoro di soros,con la rivoluzione viola e i vaffaday,e le misteriose amicizie del fu Casaleggio e Grillo e della associati.Il loro programma di governo ancora inesistente,plasmabile a secondo il cpntinuo cambiamento.Ho ragione?Aspettiamo di vedere cosa succede,e comunque spero che i m5s capiscano,cambino(le cose da fare sono già state espresse da un'altra forza politica) e si ribellino a chi li stà usando e così da poter essere un bene all'Italia

Paolo Ghiazza 26.12.16 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che me dite, 'i pacifici Ucraini.......

http://www.globalist.it/foto/2015/04/09/011924-NEWS_145769.jpg


Me ricordano quarcosa, mmmmmmmm,......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.16 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE DISEGUAGLIANZE E LE GUERRE
Per Walter Scheidel (The great leveler), le diseguaglianze economiche sono aumentate in tutti i Paesi occidentali. Solo quattro forze sono efficaci per ridurle: le grandi guerre, il fallimento degli Stati, le rivoluzioni e le epidemie. Scheidel dice che tra gli esseri umani c’è sempre stata disuguaglianza per capacità fisiche e mentali. Gli assetti sociali le hanno rispecchiate fin dall’epoca dei cacciatori del Pleistocene. Per Scheidel, i due grandi conflitti mondiali del XX secolo hanno davvero ridotto le diseguaglianze negli USA, Gran Bretagna, Francia e Giappone. AMEN.

Giuseppe C. Budetta 26.12.16 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Come non dar ragione alla Russia di Putin? E come non condannare quest'Europa cieca, sorda e falsa e tutti i suoi lacchè?
Fuori dall'euro, tanto per iniziare!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 12:41| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quindi ci siamo di nuovo, prestiti da parte di stranieri come per la Grecia, ora forse anche Italia, soldi che sono svaniti, e quindi default economico con una voragine di debiti.
La storia si ripete, corruzione nazionale, soldi elargiti da finanziatori stranieri a go go, e poi svendita dello stato e tanta povertà.

Rosa 26.12.16 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Contributo interessante - ma un bel po' tardivo. Chi vuole puo' leggere l' analisi di Daniele Ganser, Storico svizzero, di 2 anni fa. Basta cercarlo nel web.

kurt andrich 26.12.16 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ecco ...
E benvenuti agli ucraini nell'edenlandia occidente ...

Provàcce pe credece ...
Mo c'hanno provato puro loro e mo ce credeno puro loro ar sogno 'mericano (tiè tutto sgramaticato ... Alla faccia dell'inetletuali).

E buon pasto de santo Stefeno a tutti ...
Nisuno escluso che tengo sempre na bona memoria pe dimenticà ... ^_^


EradeiLumi50 26.12.16 12:24| 
 |
Rispondi al commento

correggo errore mio post precedente leggere Ucraini dell'ovest non dell'est

Guido Ferraioli 26.12.16 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Chi l'avrebbe mai detto che s'a passassero così male...

https://youtu.be/OOnzwsNBQrc

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.16 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa, dell'Ucraina, fà un Baffo alla più famosa Rivoluzione d'Ottobre.... :(

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.16 12:07| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=IG7u0Klltis

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.16 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ecco queste informazioni internazionali chi non segue internet non può averle
Ma per renderle visibili al pubblico dovremmo avere una televisione

Intanto nelle campagne occidentali si sopravvive con le rimesse delle donne che lavorano in Italia, senza questo fiume carsico di denaro e delle merci che ognuna di loro ogni quindici giorni invia alla famiglia morirebbero di fame
vivono il freddo inverno sospesi nel timore di rimanere senza il gas russo. Mentre le loro immense foreste iniziano ad essere depredate dagli speculatori occidentali
Per fortuna fino ad ora il sistema forestale regge e si cura di ripiantare alberi dopo il taglio è una delle cose migliori che hanno nel loro sistema statale
Da lavoro a molte persone e si spera che continui a funzionare
Ho più volte discusso con loro della mancanza di imprenditoria locale potrebbero far sorgere attività di produzioni di serramenti e mobilifici e di riutilizzo di pellet Quando se ne parla sono spaventati
dalla corruzione burocratica che rende impossibile realizzare
qualsiasi progetto
Basti pensare che per avere un certificato di nascita in un comune della campagna occorre pagare il funzionario

Rosa Anna 26.12.16 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema del m5s non è ora perché trovare i difetti a questi governanti è piu facile di sparare sull'ambulanza....

il problema sarà quando il m5s governerà


dopo ci sarà da ridere!

prima e dopo 26.12.16 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma i cazzi nostri italioti non bastano?
dobbiamo farci anche quelli ucraini?

ma proprio per farci quelli degli alttri:

I cristiani sono una delle minoranze religiose più grandi in Siria: circa il 10% della popolazione, che prima della guerra contava 23 milioni di persone. Benché abbiano sempre cercati di rimanere a margine del conflitto, l'islamismo sempre più esplicito dell'opposizione ha portato molti cristiani a schierarsi dalla parte del governo di Assad.


Hai capito Francesco?

I cristiani stanno con quel cattivone di Assad e il suo amico Putin!

francesco franceschi 26.12.16 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori