Il Blog delle Stelle
La rivoluzionaria sentenza della Corte Costituzionale sul pareggio di bilancio

La rivoluzionaria sentenza della Corte Costituzionale sul pareggio di bilancio

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 89

business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

di Laura Castelli

La Corte Costituzionale, con una sentenza storica, proprio in questi giorni conferma quanto il Movimento Cinque Stelle ha sempre detto: i diritti costituzionali vengono prima del pareggio di bilancio. Non ne parla nessuno! Non troverete questa notizia sui giornali, servizi in televisione, perché la sentenza è rivoluzionaria.

Le solite scuse: "i soldi non ci sono" e "bisogna rispettare il pareggio di bilancio", non saranno più valide. La Corte Costituzionale in sostanza, dice che i diritti costituzionali sono più importanti di un vincolo di bilancio, anche se voluto dalla Troika.

Nessun governo può più dire: "non ci sono soldi per il Reddito di Cittadinanza, per l'assistenza ai disabili, per finanziare la sanità pubblica e il dissesto idrogeologico".
Quando il MoVimento 5 Stelle governerà potrà finalmente fare quei tagli agli spechi che i politici non vogliono fare e ristabilire la giustizia sociale.

Il debito pubblico deve essere gestito da una classe politica responsabile che ha la volontà di fare investimenti per far ripartire davvero il Paese, senza esclusione di nessuno.

Il debito pubblico deve avere obbiettivi, missioni, guardare a un'economia reale che tende a una ricchezza diffusa con un'ampia visione temporale. Così facendo si abbatte il debito stesso, che sarà sanato da economia reale, benessere, posti di lavoro, sviluppo e innovazione.
I governi dei partiti hanno ridotto i diritti e aumentato il debito pubblico.

Il MoVimento 5 Stelle farà, invece, quanto stabilito dalla sentenza della Corte Costituzionale.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

28 Dic 2016, 10:27 | Scrivi | Commenti (89) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 89


Tags: corte costituzionale, Costituzione, diritti costituzionali, Laura Castelli, pareggio di bilancio

Commenti

 

Comunque è dal 23 di Dicembra che IL FATTO QUOTIDIANO ha dato la nbotizia....e la troviamo anche in molti altri luoghi in rete.
Semmai è in TV che non l'ho proprio sentita ma quesdto può essere nel mio cas olegato al fatto che la seguo proprio poco...di menzogne sono sazio oramai.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.01.17 12:52| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i post che parlano di evasione fiscale.
Quando ci toglieremo dalle pa....e sta storia dell'evasione fiscale mi ubriaco fino a stordirmi!!!! e BASTAAAA non se ne può più è un virus, un cancro che corrode qualsiasi proposta …..”Non si può fare causa l'evasione fiscale” è un mantra che tutti usano per non fare un caspita di nulla. Mandate in galera gli evasori e smettetela di scassare la mi.....a ma prima cerchiamo di capire quali e quanti sono gli evasori per necessità o quelli tartassati in modo indegno dal fisco, rottamiamo le loro cartelle e concentriamoci solo sugli evasori veri poi sbattiamoli in galera e buttiamo via la chiave. Ma facciamolo subito perche io in tasca porto sempre con me un paio di bei VAFFA! E intanto gli spendo qui tenete e godeteveli!
Stelio

Stelio Spessot 31.12.16 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggi fatte solo per complicare la vita ai cittadini onesti mentre per i falsari dell'economia costituiti dai banchieri membri della BCE che ripeto è un'aggregazione di banche private le quali pensano solo ai loro interessi e l'interesse che hanno verso i cittadini è solo quello di dissanguarli economicamente per ridurci come hannnoi già fatto con la grecia e i greci i quali non sono più padroni di nulla nella loro patria, questa banda che ha il potere in Italia sta permettendo che i francesi si approprino di tutte le nostre aziende oppure permetterà la vendita anche di grosse aziende ai cinesi come hanno fatto con 40% delle poste, es altre decine di nostre imprese in procinto di essere cedute al minor offerente. Dobbiamo solo ribellarci a tutti i costi e in ogni modo dalla dittatura.


Ecco il link:
http://www.giurcost.org/decisioni/2016/0275s-16.html

Paolo Bellotti 30.12.16 00:11| 
 |
Rispondi al commento

E noi non vediamo l' ora di vederci al governo di questo paese....

fabrizio rispoli 29.12.16 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Tutto si può fare basta averne la volontà
E non essere legati mani e piedi e sicuramente anche cervello

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.12.16 17:01| 
 |
Rispondi al commento

VIVA Giordano Grillo.

elio p., cagliari Commentatore certificato 29.12.16 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Giordano Bruno diceva: "Il potere non si cambia con il potere". Perciò stare in Parlamento o in Campidoglio anche con le migliori intenzioni come fa il M5S non servirà a NULLA. Possiamo tradurre la frase :"il sistema non si cambia con il sistema". Bisogna cambiare il SISTEMA creando una società alternativa, perchè adesso la popolazione è lasciata sola in balìa del sistema con qualche elemosina quà e là del tutto insufficiente ovviamente, ma che serve a tranquillizzare qualche coscienza un po' addormentata. Allora al M5S chiedo qualche cosa di più deciso e intraprendente!

Maria Stella Longo Commentatore certificato 29.12.16 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Corte costituzionale ha anche dichiarato che toccare i loro lauti stipendi lede la democrazia, La Corte Costituzionale ha anche dichiarato che il bene "salute" vince sulla "corretta amministrazione" quindi i vari ladri nella Sanità hanno mani libere etc. etc. mi spiace, ma penso che la Corte sia sputtanata. Invece, sarebbe meglio Obbligo di giudizio di costituzionalità Prima che le leggi entrino in vigore (come credo in Germania?)

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 29.12.16 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate riferimento ad una sentenza della corte costituzionale che stabilisce che i diritti dei cittadini sono prioritari rispetto ai pareggi di bilancio ... Ma quale è la sentenza?

maurizio quattrocchi 29.12.16 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene che la Vs.suprema corte abbia riconosciuto tale gerarchia in materie economiche.
Per quanto inVece alla Vs.discreta Carta Costitutiva entrata in vis nel '48 mi limito ad osservare che l'art.75 è Gerarchicamente ben sopra al 138 in materia referendaria...PQM...il referendum del 2001 NON è STATO COSTITUZIONALMENTE VALIDO (i voti sono VALIDI esclusivamente SE sono stati VALIDAMENTE ESPRESSI come ORDINATO dal GANGHERO n°75!) E CHE PERTANTO...TUTTI gli atti prodotti in conseguenza sono,a mio modestissimo parere,parimenti NON validi.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 29.12.16 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I debiti vanno pagati...Ma il nostro debito di ca.2.200 miliardi di euro dipende da alto interesse dovuto ai sottoscrittori (specie negli anni passati) e da scarsità di entrate fiscali causa grandissima evasione...Con tassi più bassi (come quelli attuali, sperando che non ricrescano...) e con una vera e reale lotta all'evasione fiscale, il debito si sgonfierebbe gradualmente, liberando ingenti risorse per lo sviluppo economico nazionale! È roba da matematica della terza media...Ma nessuno sembra voglia capirlo.........La lotta all'evasione dovrebbe ripartire dalla comprensione e dall'applicazione dell'Art.53 della nostra Costituzione!


IL PAREGGIO DI BILANCIO E' UNA BUFALA
Una bufala che è diventata un dramma da quando l'Italia non è più uno Stato sovrano con una moneta sovrana.
E' troppo lungo spiegarlo, ma le soluzioni per fare fronte alla bufala sono due:
1. uscire dall'euro;
2. stampare una moneta complementare all'euro.
Vi assicuro che non sono pazzo. Provate a cercare su YouTube Nino (Antonino) Galloni, uno degli economisti di riferimento di M5S.


Brava Laura hai fatto bene a dare evidenza a questa sentenza!
Ma adesso che succederà? Sarà necessario cambiare la Costituzione e chi raccoglierà questa missione?
Se interveniamo sulla Costituzione propongo un cambio: togliamo il pareggio di bilancio ed introduciamo il vincolo di mandato, non sono argomenti attinenti ma sarebbero utili entrambi.

marcello p., arenzano (GE) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.12.16 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Spiacente ragazzi ma non sono d'accordo!!
Non possiamo puntare a far debito a più non posso per trovarci in 10 anni più poveri dell'India o Bangladesh, anche perchè .. ve lo dico per certo che rischia di smantellarsi il Ns sistema industriale e dopo i soldi da dove vengono fuori.
Quelli della Corte Costituzionale hanno trovato l'ultima barriera per impedire di toccare le loro ingorde pensioni da nababbi.
Questi rappresentano il vero freno al paese, ragazzi, adesso, a parte l'olio di vaselina che non c'è, oggi c'è il vero fascismo.
Non esistono scorciatoie, senza lavoro è miseria, quì si deve scegliere: o le pensioni o il lavoro. punto.

FRANCESCO GORGI 28.12.16 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCEZIONALE RISULTATO PER IL MOVIMENTO 5 STELLE E PER GLI ITALIANI E L'ITALIA.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 28.12.16 21:00| 
 |
Rispondi al commento

**V***

Cara Laura
Finalmente.
La Costituzione garantisce e deve garantire la Dignità, senza se e senza ma.
Il soddisfacimento di bisogni reali tramite un reddito di cittadinanza porta Dignità e Ripetto alla persona che non dovrà più preoccuparsi del presente e del futuro.
In quanto esiste come persona e cittadino i suoi bisogni saranno soddisfatti e pertanto si potrà finalmente sentire oltre questi : libera, senza condizionamenti e ricatti.
Questa è vera Giustizia!
E' da meditare ciò che si legge nel S. Vangelo, in Matteo 6,25-34:

“ Perciò vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche per il vostro corpo, di quello che indosserete:la vita non vale più del cibo e il corpo più delvestito?Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro? E chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un'ora sola alla sua vita?
E perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomune, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste cos' l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede?
Non affannatevi dunque dicendo : Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa che ne avete bisogno.
Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose saranno date in aggiunta. Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena.”


Finalmente !
Auguri di Buone Feste

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 28.12.16 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio a tutti di leggere questa intervista, a Galloni Junior, sul sito indicato da diego labonia .
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 28.12.16 20:05| 
 |
Rispondi al commento


http://www.conoscenzealconfine.it/italia-potenza-scomoda-dovevamo-morire/

diego labonia 28.12.16 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Forse non ci si accorge, ma precedenti 10 commenti, a nome di Gianfranco B. ho potuto pregiarmi di leggere un vero e proprio programma di Governo a 5 stelle (il programma).
Qualcuno dello staff e/o cittadini delegati M5S, per cortesia, riesce o vuole prendere atto della portata di tale proposta e darne una valutazione?
Grazie davvero.

sergio girelli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.12.16 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

notizie come questa fanno aumentare in me a dismisura la volontà di continuare a contribuire nel mio piccolo al cambiamento radicale del nostro Paese. il traguardo si sta avvicinando ed è per questo che dobbiamo aiutare sempre più i giovani ad essere pronti a condurre in porto il progetto del Movimento.
Buon Anno a Tutti,
Raffaele Cavallo

Raffaele Cavallo 28.12.16 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti. La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande è la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilità per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .

daniel djimmy Commentatore certificato 28.12.16 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Certo, la notizia e' rivoluzionaria. Ma vogliamo anche ricordare che pure "lo stato viene prima della legge sul bilancio"? La Banca d'Italia, perche' dev' essere PRIVATA? Perche' lo stato deve chiedere i soldi alle banche e non al contrario? Se dassimo retta a Paolo Barnard, e ci staccassimo dal modello USA (la Fed, Ba.Ctr., che decide tutto sulla moneta, e lo stato non puo' obiettare nulla) le cose cambierebbero dall'oggi al domani. E' li' che cominciano tutti i mali dei "non ricchi". Se lo stato e' al servizio dei ricchi, che dominano la Fed e le banche, come puo' aiutare i "meno abbienti"? Beppe, tu credi che - ove mai ti facessero arrivare al governo - ti farebbero mai passare una legge sul "reddito di cittadinanza"?
Come reagirebbero quelli della "classe dominante" l'abbiamo potuto toccare con mano tutti quando avete deciso di NON fare le olimpiadi a Roma. E' da li' che e' partito l'attacco totale al M5S e alla povero Raggi.

kurt andrich 28.12.16 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque un obbiettivo deve rimanere l'impegno a riservare il 30% dei soldi risparmiati alla riduzione del debito pubblico. Solo riducendo il debito pubblico risparmieremo sugli interessi ed avvieremo il processo virtuoso che ci porterà fuori dalle pastoie del debito di bilancio.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.12.16 17:54| 
 |
Rispondi al commento

la bibbia dei semplici indica il percorso: chi amministra, amminestra...dividere i compiti c'è chi decide e chi esegue e chi: Controlla! ciao amore!

sergio garrone 28.12.16 17:51| 
 |
Rispondi al commento

mio padre mi diceva che gli italiani svendono la propria dignità per un panino con la mortadella,quanto aveva ragione saluti gaetano

gaetano raffa 28.12.16 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi permetto di ricordare che il concetto di debito esiste solo nei Paesi costretti a prendere moneta in prestito da entità finanziarie sovranazionale, come la BCE. Nei Paesi a moneta sovrana, invece, il debito è la ricchezza dei cittadini e più è alto più consente allo Stato di investire in lavoro, opere pubbliche, Sanità, Scuola e bene comune.
Occorre comprendere una volta per tutte che finché non si esce dal capestro dell'Euro, il debito pubblico continuerà a d essere il debito dei cittadini e il credito delle banche e qualunque partito salirà al governo, sarà costretto ad agire contro gli interessi dei cittadini, perché continuerà a d avere le mani legate.

Ornella Pigati, Modena Commentatore certificato 28.12.16 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Devo decidere ancora alle politiche, spero prossime, a quale formazione politica dare la mia fiducia. Ritengo che la riflessione sull'utilizzo del denaro pubblico sia condivisibile : si può fare molto di più per il dilagante disagio sociale, azzerando gli sprechi: attendo i primi risultati della giunta Raggi.

francesco solazzo 28.12.16 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È possibile avere gli estremi di questa sentenza della Corte Costituzionale?

Giacobbe 28.12.16 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Nulla da aggiungere, sintesi perfetta di cosa lo Stato deve fare!

Vincenzo Giancristofaro 28.12.16 16:53| 
 |
Rispondi al commento

È' stata cancellata una sciocchezza inventata dalla casta al potere, una delle tante da correggere.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.12.16 15:56| 
 |
Rispondi al commento

I SOLDI NON CI SONO: lo sa qualsiasi casalinga che si devono eliminare gli sprechi, cercare di non farsi truffare, comprare dove costa meno, risparmiare. I governi che si sono succeduti comprano ad esempio combustibili fossili ed energia nucleare dalla Francia, e abbiamo meno impianti solari della Germania. Sugli sprechi delle pubbliche amministrazioni basta vedere cosa rimane a Roma dei mondiali di nuoto e c'è ancora chi mi parla di olimpiadi. Se hai 100 e spendi 90 poi ti metti da parte quel poco che ti consente investimenti duraturi, se spendi 120 e te li giochi al grattaevinci finisci dagli usurai. Se poi la Banca ti dice: rientrare, la colpa non è della Troika o dell'impiegato, ma di chi se li è fumati. Nessuno ha messo sotto inchiesta Alemanno o Marino (anche se ci è stato poco) per il debito di Roma, nessuno processerà Berlusconi o i ministri economici che si sono succeduti per 20 anni di disastro. Non pagheranno i vertici delle banche fallite, babbi della Boschi o altrui. Le casalinghe che vanno a far la spesa lo sanno: poco o molti che siano i soldi, se c'è in casa chi se li fuma non potranno mai bastare.

sandra s., pistoia Commentatore certificato 28.12.16 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Reddito di cittadinanza?
Ma perché a Livorno non è stato rinnovato? Quando tornerà?

A Roma e Torini niente?

... È più importante del pareggio di bilancio, come scritto nel post. Non bisogna attendere il governo.


http://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?anno=2016&numero=275

peppone 28.12.16 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Bravi! Voterò per Voi!

Pep Gatto, Galatone Commentatore certificato 28.12.16 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Spero che venga predisposta una politica industriale seria per mantenere capacità produttive, settori strategici e rinforzare il made in Italy. Tutti i paesi (anche europei) lo fanno perché l'Italia deve vendere tutto agli stranieri per fare cassa o per soddisfare gli interessi di gruppi finanziari sovranazionali.

Giovanni Malvasi 28.12.16 15:05| 
 |
Rispondi al commento


Non ho ancora capito se si dice TROIKA o TROIA? Qualcuno deve spiegarmelo. A meno che non abbiano lo stesso significato.

Questa sentenza significa che c'è un limite alla vergogna,, almeno per alcuni. Il primo passo dovrà essere la cancellazione dell’art. 81 dalla nostra costituzione. I passi successivi dovranno essere:
a)Riordino del sistema bancario. Separazione tra banche commerciali e banche d’affari,
b)Ripristino di una banca centrale pubblica (almeno per 2/3), non privata come è
c)Riappropriazione della sovranità monetaria, emissione di moneta nazionale che potrebbe, fino a quando sarà necessario, convivere con l’EURO.
d)Creazione di un organo di controllo, serio ed efficace, sulle attività bancarie.
e)Divieto assoluto di poter assumere qualsiasi incarico, esteso anche ai parenti di primo grado, in banche private se si sono ricoperti incarichi, a qualsiasi livello, nei ministeri del tesoro o qualsiasi altro ministero, che abbia gestito direttamente o indirettamente, aspetti economi e risorse d’’interesse nazionale.
f)Ricostituzione dell’IRI.
g)Costituzione di un ministero della ricerca con l’obiettivo di arrivare entro cinque anni ad un investimento totale, tra pubblico e privato, non inferiore al 3%.
h)Separare l’istituti previdenziali da quelli assistenziali che dovranno ricadere sulla fiscalità generale.
i)Eliminazione totale di più pensioni fino ad un limite minimo di 3000 €. se la somma dovesse superarlo. Revisione delle pensioni oltre i 3000 € su base esclusivamente retributiva.
j)Portare per tutti, politici inclusi, il limite minimo contributivo a 15 anni.
k)Cancellare la legge Fornero,
l)Regolare l’età pensionabile in proporzione al lavoro/lavori svolti nella vita, predeterminando dei precisi indici d’usura da lavoro.

Tanto per cominciare.

Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 28.12.16 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è proprio così, la questione è di priorità, se i soldi non ci sono non ci sono, ma rispetto a certe pensioni, grandi opere, rimborsi ai partiti ecc., è indispensabile che il diritto di dignità prenda precedenza


Voglio proprio vedere come la prenderanno i saputelli piddini seduti in Parlamento, ci sarà da ridere.

Franco Mas 28.12.16 14:28| 
 |
Rispondi al commento

ODDIO MIO VORRESTI FARE OPERE BUONE RIVOLUZIONE CULTURALE TROVI CHI PUO' AIUTARTI E POI DI CULTURA TROVI NOMI INGLESI INSENSATI E DICI ADDIO ALLA CHIAREZZA SEMBRA DI LEGGERE LE LEGGI DEI VECCHI GOVERNI CHE INGANNANO PRIMA DI CAPIRE PARE LEGGERE IL NOME SUI MEDICINALI UNA VERA TRUFFA AL MONDO UN AIUTO A MORIRE SE DOVREMMO VEDERE IL POPOLO PIU' GRANDE SAREBBE IL CINESE NON ADOPERIAMOLO BENE IL SECONDO CREDO SIA LO SPAGNOLO USIAMO QUELLO PER LO MENO E' LATINO DISCENDENTE DAI M5S SIAMO CONCRETI

antonio giusti 28.12.16 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Una classe politica di imbecilli (il massimo che offre il mercato attuale) ha votato il "pareggio di Bilancio". Una stronzata, ma con i cervelli a disposizione non c'erano migliori possibilità.

Gli italiani si domandano che cosa la pagano a fare una classe politica di questo genere. Se andassero tutti in ferie per i prossimi 100 anni, l'Italia avrebbe meno danni.

giorgio peruffo Commentatore certificato 28.12.16 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sì, anhce io volevo leggere la sentenza, dove la posso trovare?

Paolo Di Franco 28.12.16 13:55| 
 |
Rispondi al commento

COME CITTADINO DI GENOVA MI AUGURO DI CUORE CHE IL MOVIMENTO 5S VINCA LE ELEZIONI A GENOVA PER IL SINDACO, HO PREPARATO UN DOCUMENTO, ELABORATO CON PERSONE SERIE, ATTENDIBILI E SOPRATTUTTO PRATICHE DEI PROBLEMI DELLA CITTA', ALLA LUCE DI QUANTO SOVRAESPOSTO NON POTRANNO PIU' DIRE CHE MANCHERANNO I SOLDI. AUGURI PER UN NUOVO ANNO.

maurosergio o., GENOVA Commentatore certificato 28.12.16 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono tante le cose che avevi ragione, ma sono sordi e collusi con il denaro e non mollano. Poi vogliamo parlare del famoso Ping pong (Senato e Camera che si rimbalzavano per perdere tempo?) i 20 miliardi per le banche è passata così velocemente che nemmeno i giornali hanno potuto scrivere perché a Natale e Santo Stefano erano chiusi. Tutto calcolato, la prova che il referendum era solo, sotto,sotto una dittatura democratica.

undefined 28.12.16 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Perfetto!Caro Beppe potresti impegnarti per le pensioni di invalidita' civile ?Noi invalidi civili ( veri ) andiamo avanti con 286,00 euro al mese !

roberto guarino 28.12.16 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIRITTI COSTITUZIONALI E FALSO IDEOLOGICO

Il M5S farà ciò che stabilisce la Corte Costituzionale a favore del benessere pubblico. Questo principio andava espresso tempo prima dalle forze parlamentari. Nessuno deve avere vantaggi immeritati, grazie all’adesione ad un partito politico e tantomeno al M5S. Il merito intellettivo e lavorativo sono i pilastri di una vera democrazia, tesa allo sviluppo (anche economico). Faccio presente che la discriminazione sociale e ideologica è già punita dalla legge.

Giuseppe C. Budetta 28.12.16 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve, dove è possibile trovare il riferimento della sentenza? grazie

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 28.12.16 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LAURA TI AMO FORZA IL MOVIMENTO 5 STELLE!!!

alessandro ghio 28.12.16 12:09| 
 |
Rispondi al commento

mov al governo ..legge elettorale permettendo ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 28.12.16 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://solangemanfredi.blogspot.it/2016/12/larroganza-del-potere.html

Il 9 giugno 2015, è stato presentato un disegno di legge «in materia di istruttoria e trasparenza dei giudizi di legittimità costituzionale» (in atti senato n. 1952)

Questo disegno di legge, partendo dall'assunto che “tutto il sistema istituzionale deve essere vincolato al rispetto formale e sostanziale dei vincoli derivanti dall'articolo 81 vigente, ossia il pareggio di bilancio” – e che - questi vincoli non possono essere ignorati dalle varie Corti, neanche dalla Corte Costituzionale” prevede che, ove dall'esecuzione di sentenze definitive di organi giurisdizionali o della Corte costituzionale possano derivare oneri non contabilizzati nei bilanci approvati, il Governo (attenzione, non il Parlamento) deciderà modalità e tempi della loro esecuzione[3].

In altri termini, le varie corti, anche la Corte costituzionale, potranno continuare a emettere sentenze per tutelare i diritti fondamentali dei cittadini violati dalle varie decisioni o leggi ma, quando renderle esecutive, cioè efficaci, spetterà al Governo.

Insomma, con questa proposta di legge, il potere esecutivo si vuol porre al di sopra anche della Corte Costituzionale.

La cosa è di una gravità assoluta solo ove si rifletta sul fatto che la Corte costituzionale è la custode della nostra Costituzione, legge fondamentale dello Stato che riconosce i diritti spettanti ai cittadini e detta le regole entro le quali il potere può e deve agire, ossia è il limite che viene dato al potere.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.12.16 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori