Il Blog delle Stelle
Eurispes: metà delle famiglie non arriva a fine mese

Eurispes: metà delle famiglie non arriva a fine mese

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 25

"Ancora sacche di disagio e difficoltà economiche per gli italiani, tanto che quasi la metà delle famiglie non riesce a far quadrare i conti e arrivare a fine mese. L'impasse emerge dal Rapporto Italia 2017 diffuso oggi dall'Eurispes. Secondo l'Istituto di Studi Politici Economici e Sociali, ben il 48,3% delle famiglie non riesce ad arrivare alla fine del mese e il 44,9% per arrivarvi sono costrette a utilizzare i propri risparmi, così solo una famiglia su quattro risparmia.

Le rate del mutuo per la casa sono un problema nel 28,5% dei casi, mentre per il 42,1% di chi è in affitto lo è pagare il canone. Il 25,6% delle famiglie ha inoltre difficoltà a far fronte alle spese mediche. Molti hanno dovuto mettere in atto strategie anti-crisi come tornare a casa dai genitori (13,8%), farsi aiutare da loro economicamente (32,6%) o nella cura dei figli per non dover pagare nidi privati o baby sitter (23%).

Un italiano su 4 si sente povero - Dai dati raccolti dall'Istituto, circa una persona su quattro afferma di sentirsi 'abbastanza' (21,2%) e 'molto' (3%) povero. L'identikit di chi denuncia la propria povertà disegnato dalla ricerca Eurispes mostra in primo piano il single (27,1%) o monogenitore (26,8%) che vive al Sud (33,6%) ed è cassaintegrato (60%) o in cerca di nuova occupazione (58,8%). La ricerca evidenzia inoltre che alla domanda 'Conosce direttamente persone che definirebbe povere?', il 34,6% degli italiani risponde 'alcune', il 20,1% risponde 'molte', il 33,2% risponde 'poche' e solo il 12,1% 'nessuna'. Nella povertà, segnala il rapporto, si sprofonda soprattutto a causa della perdita del lavoro (76,7%), ma anche a seguito di una separazione o un divorzio (50,6%), a causa di una malattia propria o di un familiare (39,4%), della dipendenza dal gioco d'azzardo (38,7%) o della perdita di un componente della famiglia (38%).

Sale potere acquisto ma tagli a cibo e medicine - Anche se la maggioranza delle persone (51,5%) sostiene di non aver perso il proprio potere d'acquisto, un dato in crescita rispetto al 46,8% dello scorso anno, allo stesso tempo per l'acquisto degli alimentari sale dell'1,7% la percentuale di consumatori che cambia marca di un prodotto se più conveniente e ben il 3,9% in più delle persone è costretto a tagliare le spese mediche. E nel corso dell'anno si è risparmiato sui pasti fuori casa (70,9%), l'estetista, il parrucchiere, gli articoli di profumeria (66,2%), i viaggi e le vacanze (68,6%). Sono rimasti pressoché stabili, evidenzia l'Istituto, i tagli sui regali (75,6%) e per il tempo libero (64,8%). Stabile anche il ricorso ai saldi (80,6%) mentre diminuisce la quota di risparmio che incide sulle nuove tecnologie (-5 punti: dal 69,4% del 2016 al 64,4% del 2017). Si riduce, rileva ancora il report, il numero dei consumatori che per l'abbigliamento prediligono punti vendita più economici come grandi magazzini, mercatini e outlet (73,2%; -2,8%)".
AdnKronos



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Gen 2017, 15:52 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 25


Tags: eurispes, famiglie, italia, povertà

Commenti

 

Insisto, Secondo me gli esodati dovrebbero organizzarsi a livello europeo (non so quale Corte) e fare causa all'Italia. Non è possibile in uno Stato di Diritto cambiare le carte in tavola e lasciare qualcuno senza possibilità di reddito. E' una vita che lo dico, possibile che il 5 stelle non sia in grado di valutare la cosa? O qualche persona ben informata dica chiaramente che non è vero o non conviene, Anni fa l'ho detto ad un senatore, mi ha risposto che lo stavano già facendo, forse......

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 30.01.17 08:22| 
 |
Rispondi al commento

"Questi "scienziati" dell'Eurispes non hanno ancora capito che c'è gente che
non arriva nemmeno al 1° giorno del mese!! Disoccupati ed esodati: siamo
abbandonati da tutti!! Anche dalle statistiche...sempre sottostimate...
Ma dove vivono questi signori, su un altro pianeta??
Basta con le chiacchiere inutili: Movimento...muoversi! muoversi!
Dalle "politiche" del 2013 sotto passati 4 anni...l'Italia è ferma e gli
Italiani sempre più alla fame! - Al Voto Subito!!
-Uscire da UE ed euro il più presto possibile.
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto"
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 29.01.17 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Questi "scienziati" dell'Eurispes non hanno ancora capito che c'è gente che non arriva nemmeno al 1° giorno del mese!! Disoccupati ed esodati: siamo abbandonati da tutti!! Anche dalle statistiche...sempre sottostimate...
Ma dove vivono questi signori, su un altro pianeta??
Basta con le chiacchiere inutili: Movimento...muoversi! muoversi!
Dalle "politiche" del 2013 sotto passati 4 anni...l'Italia è ferma e gli
Italiani sempre più alla fame! - Al Voto Subito!!
-Uscire da UE ed euro il più presto possibile.
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire il lavoro e il mercato
interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto"
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 29.01.17 21:57| 
 |
Rispondi al commento

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA -----
I PRINCIPI FONDAMENTALI .
ART . 2La Repubblica Italiana riconosce e garantisce i diritti individuali inviolabili dell'uomo , sia come singolo sia nelle formazioni sociali dove si svolge la sua personalità e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale .
Art .4 ( rinforza l'art.1) La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e PROMUOVE le condizioni che rendano EFFETTIVO questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere secondo la propria possibilità, la propria scelta , un'attività o una funzione ( disoccupati?) che concorra al progresso materiale o spirituale della nostra società.
L'Italia non è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, non garantisce pari dignità ai cittadini, non rimuove gli ostacoli che limitano il pieno sviluppo delle persone .
In buona sostanza viviamo in una Repubblica che non rispetta la Carta Costituzionale e non aggiungo altro perché potrei degenerare.
Buona giornata

Amalia Francesca riso 29.01.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/2016/01/limparzialita_d.html

Per favore, un po di coerenza. Come fate a sbandierare questi dati fasulli, per nulla scientifici, fatti con domande malposte a chissachi? E sapete bene chi è eurispes

Francesco Papa 29.01.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Il rapporto Eurispes comunque dice che la tendenza e al miglioramento.

Valerio Pagliari 28.01.17 17:41| 
 |
Rispondi al commento

dobbiamo uscire dall'euro punto e basta, non ci sono alternative. questi stanno barattando con la nostra vita, il lavoro, la nostra terra e quella delle future generazioni per un europa fallita fin dal'inizio.

aldo m., Lainate Commentatore certificato 28.01.17 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicura che i dati sono reali, ma penso che um Movimento che si candida a governare il nostro Paese dovrebbe aggiungere anche altri dati: quante famiglie a basso reddito sono state intrappolate nel gioco d'azzardo ? E in quante uno o più membri butta denaro e salute, sua e dei propri figli/parenti, con fumo,alcool e droghe varie. Se su questi comportamenti, che attengono alle scelte individuali, ma anche ad una precisa etica sociale,esattamente come pagare le tasse e non rubare non si entra mai nel merito vorrei sapere: è per non essere accusati di "moralismo" o per non perdere voti ? Domanda che non è provocatoria, è molto ma molto seria.

Valeria Fusetti 28.01.17 11:08| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA INDECENTE
Propongo di non ricandidare per le prossime elezioni i parlamentari del M5S che hanno come assistenti mogli, fidanzate ed amici di scarsa resa nell’ambito politico e sociale. Occorre allontanarsi dai parametri della casta come ho in un blog precedente scritto. Ho dunque scritto che come nel Settecento, la casta genera canali privilegiati per i figli e parenti stretti: carriere fulminanti fino a raggiungere i posti apicali del settore pubblico e privato. La degenerazione del nostro sistema scolastico ed universitario ne è la prova. Il contrario dell’Italia è Singapore il cui primo ministro Kuan Yew ha rivoluzionato il sistema scolastico, teso ad identificare gli studenti migliori e più creativi. Nelle università di Singapore lavorano i più grandi scienziati del mondo e ciò ne fa la nazione più ricca per reddito pro-capite. Singapore è tra i maggiori esportatori di elettronica, prodotti chimici e attrezzature biomediche. Lo stesso vale per il Giappone, la Cina e la Corea del sud.

Giuseppe C. Budetta 28.01.17 10:13| 
 |
Rispondi al commento

POTEVANO COMPRARE 40.000.000 DI AUTOMEZZI IN ITALIA !!!
AVREMMO AVUTO IN TASCA 5-6.000 MILIARDI DI EURO !!!
2.000.000 DI POSTI DI LAVORO IN PIU' !!!
PARI A 200 ANNI DI FINANZIARIE ITALIANE !!!
ECC. !!!

Franco Della Rosa 28.01.17 10:02| 
 |
Rispondi al commento

#M5S #ALVOTOALVOTO #SOVRANITAPOPOLARE #ITALEXIT #CLN5S #ANCI5S #ANPI5S #BASTAKASTA #VIATUTTI #BASTARAI #FAREPOLITICA
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1113427412112734&set=a.665832663538880.1073741826.100003364560854&type=3

Giampaolo S., Torino Commentatore certificato 28.01.17 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono stati adottati seri provvedimenti da parte dei governi passati e...presenti.Soprattutto le politiche del lavoro, base fondamentale per la dignità di ogni singolo cittadino.

Maria Federico 28.01.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.operazionesperanza.it/2016/10/17/avv-marco-mori-la-cessione-di-sovranita-e-reato/

https://accademiadellaliberta.blogspot.cz/2017/01/sapelli-l-europa-e-stata-fondata-dalla.html

https://www.youtube.com/watch?v=X9PldStV7IU

spesso dovremmo ascoltare - ascoltare - e ascoltare ... chissà se impariamo qualcosa;
ed in rete le notizie non sono per nulla tranquillizzanti
siamo al giro di boa, tra un po' non avremmo nulla da perdere, .... beh, una guerra ci distoglierebbe dai nostri fallimenti economici
--- io sono per il metodo 'alla francese'
ritornare alla ghigliottina e usarla su ogni politico corrotto, ovvereo, tutti, un amministratore figlio de puta, ed anche qui, .. tutti!!!, e un sindacalista di qualunque colore, attenzione la sequenza deve essere rigorosamente rispettata, altrimenti saremmo punto e a capo!!

romaniko 27.01.17 22:47| 
 |
Rispondi al commento

Siamo solo all'inizio del programma.
Quando i normali risparmi delle famiglie si esuriranno all'attuale 25% si aggiungerà, molto presto, l'ulteriore 25% di coloro che, grazie a propri risprmi, riescono a compensare il disagio del momento. Mi meraviglio che si debbano aspettare i dati statistici o studi socioligici per capire quanto si stia sempre più affondando nella cacca. Ma la cosa che più mi spaventa è la rassegnazione, la passività mentre si percorre la stretta via, per ora senza uscita, della macellazione.
Saluti
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 27.01.17 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E intanto i nostri politici si sono aumentati lo stipendio di 1300 euro al mese. Più aumentano le persone che non riescono a spendere, più si aumentano lo stipendio per sostenere la spesa nazionale. CHE BRAVI QUESTI PORCITICI.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.01.17 18:35| 
 |
Rispondi al commento

come disse indro montanelli,la sx ama cosi tanto i poveri,che ogni volta che governa ne aumenta il numero,piu o meno come il vaticano.

giovanni cortinovis 27.01.17 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli. Il M5S HA TROVATO LA SOLUZIONE.
C'è un post qui sopra, "Lettera al Presidente dell'Ecuador Rafael Correa"
che spiega tutto. In pratica abbiamoda imparare da uno stato che ha PIL pro capite di 5 743 $ ; Italia 29 866 $ , altro che decrescita felice..

https://it.wikipedia.org/wiki/Ecuador
“ All'inizio del 2000, la grave crisi che stava attanagliando il paese dovuta al fallimento del sistema finanziario ecuatoriano sotto la presidenza di Jamil Mahuad, complici la caduta del prezzo del petrolio e il vincolo che il governo stesso aveva con banche corrotte, portarono alla dollarizzazione, e alla scomparsa del Sucre ecuadoriano....”

Fortissimo, da tornare alla Lira, a entrare negli USA.

BISOGNA VEDERE SE TRUMP CI VORRA'-
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 27.01.17 17:48| 
 |
Rispondi al commento

La soluzione: reddito di cittadinanza e uscita dall'euro!

Pep Gatto, Galatone Commentatore certificato 27.01.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Secondo l'Istituto di Studi Politici Economici e Sociali, ben il 48,3% delle famiglie non riesce ad arrivare alla fine del mese e il 44,9% per arrivarvi sono costrette a utilizzare i propri risparmi, così solo una famiglia su quattro risparmia."

A QUESTA SITUAZIONI CI HANNO PORTATO I POLITICI!

DUNQUE, VOGLIAMO IL BLOCCO TOTALE DEI VITALIZI FINO A QUANDO LE CONDIZIONI DELLE FAMIGLIE ITALIANE SARANNO MIGLIORATE AL 100%!

Aldo B. 27.01.17 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa aspettano i cittadini italiani ad insorgere finché' hanno le forze per farlo? Speriamo che le prossime elezioni politiche siano l'occasione buona per una rivolta democratica che ponga fine a decenni di soprusi e di cattiva politica.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.01.17 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Grazie pd renziano! Grazie per la povertà che ci hai regalato a suon di debito pubblico, grazie!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 27.01.17 15:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori