Il Blog delle Stelle
Il ground zero dell'uranio impoverito

Il ground zero dell'uranio impoverito

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 47

di Gianluca Rizzo, deputato M5S, Commissione d'inchiesta sull'uranio impoverito

Era il 1994 quando i primi proiettili con uranio impoverito colpirono il suolo bosniaco. La capitale Sarajevo fu bombardata. Fu l段nizio della fine dell誕ssedio ma solo il primo atto di un dramma che si sta consumando oggi. Sotto i nostri occhi. A quella missione parteciparono i nostri soldati. Non era la prima volta che entravano in contatto con l置ranio impoverito. E, purtroppo, non fu l置ltima.

Sappiamo come andata a finire.

Ad oggi ci sono circa 340 soldati italiani morti per patologie correlate all弾sposizione delle nanoparticelle generate con l段nquinamento bellico. Sono pi di 1500 i malati.
Ma cosa sta succedendo in quelle terre? A 23 anni da quelle operazioni militari, chi sta monitorando quel disastro ambientale, sanitario, umanitario?

Gi nel 2003 una ricerca dell旦nep aveva rilevato la presenza di uranio in 18 localit della Bosnia e in 12 della Republica Srpska. Sappiamo, da documenti ufficiali della Nato che sono 200 i siti dove l置ranio impoverito fu sganciato.

Per questo il Movimento 5 Stelle ha chiesto in ufficio di presidenza della Commissione di inchiesta sull置ranio impoverito di organizzare una missione a Sarajevo, Hadzici e Giacova. Per capire qual la situazione sanitaria in quello che possiamo senz誕ltro chiamare il ground zero dell置ranio impoverito.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

22 Gen 2017, 08:50 | Scrivi | Commenti (47) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 47


Tags: esercito, m5s, sarajevo, soldati, uranio impoverito

Commenti

 

Sarebbe interessante conoscere quanti casi di malattia vi sono stati e vi sono nella popolazione che vive l

il dubbioso 24.01.17 19:52| 
 |
Rispondi al commento

il Movimento 5 Stelle dovrebbe chiedere in sede di vigilanza RAI di aprire una inchiesta sul neurone impoverito causato dalla TV di stato dal dopoguerra ad oggi. Per capire qual la situazione sanitaria mentale nazionale in quello che possiamo senz誕ltro chiamare la TV di regime come: un'arma letale di distruzione di massa al neurone impoverito.

Aldo B. 23.01.17 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'uranio impoverito argomento del quale " meglio non occuparsene" dal momento che alla Presidenza della Repubblica c' proprio il responsabile principale di quelle centinaia di soldati italiani morti, e non si dica che sono morti perch andare in missione pericoloso, perch NON SAPEVANO LA VERITA'sulla pericolosit dell'uranio impoverito e il nostro Esercito li mand in quei territori SENZA PROTEZIONI. E' dimostrato che i vertici SAPEVANO, e chi ha responsabilit di governo non pu far finta di nulla e scaricare le responsabilit ad altri!!!!

mario amadio, tv Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.01.17 19:50| 
 |
Rispondi al commento

La ringrazio, signora. Anissa KHERALLAH ( developpement.aide@gmail.com per il vostro gentile aiuto oggi.All'inizio non avevo preso sul serio il vostro business, ma oggi quando ho visto il credito che ho voluto nel mio account , grande la mia gioia e sinceramente chiedo scusa per aver dubitato di te e la tua abilit per aiutare le persone. Grazie e grazie per la vostra attenzione. Grazie a voi ho dovuto pagare i miei debiti .

.pablo portugal gomez Commentatore certificato 23.01.17 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
La nostra banca offre diversi tipi di prestiti per il tuo viaggio di piani di costruzione di casa e anche investimenti che offriamo prestiti fino a 80.000 euro soddisfiamo abbastanza di clienti in tutto il mondo che tutti i nostri documenti e le attivit sono coordinate da avvocati e notaio, europea e banche americane nostro direttore chiamato Josina gomez dandosi finanziamento in tutti i paesi del mondo che siamo in Europa in Asia, America e Africa
Nostra mail: octaviorodrigo15@gmail.com

diana fidelia Commentatore certificato 23.01.17 16:16| 
 |
Rispondi al commento

se non sbaglio all'epoca c'era il sig.presidente attuale mattarella che non disse niente sulla pericolosita' mortale dell'uranio ai nostri militari,anzi ancora ora fa l'orecchio da mercante!Che schifo di governo....... mattarella sono 350 i morti, sveglia.....

antonio . Commentatore certificato 23.01.17 16:03| 
 |
Rispondi al commento

E cosa dite riguardo alle SCORIE DI AMIANTO CHE SI PRODURRANNO CON GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI????? Gradirei avere delle risposte tanto tanto...

Alessia Nicolini, Agordo Commentatore certificato 23.01.17 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe grillo

Luca marana 23.01.17 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Credo di piu alla versione di Emilio del Giudice , su youtube trovate le conferenze sull argomento .

L uranio e' parzialmente fissile , lo si trova impoverito dopo l esplosione .

L ipotesi ela seguente:
una piccolissima quantita di uranio fissile all interno di uranio naturale viene innescata da un lampo di raggi gamma ottenuti dalla compressione dell uranio stesso inbevuto di deuterio .

Lo stesso fenomeno della fusione fredda usato come innesco .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 23.01.17 08:21| 
 |
Rispondi al commento

la radioattivit dovuta all'isotopo produce il tumore
morirono i coniugi Curie che la scoprirono
decenni dopo la flotta degli Usa nel pacifico venne esposta alle radiazioni dell'esplosione nucleare dell'isola di Bikini nel 1950
gli apparati americani non ce l'hanno mai detto ma morirono in 50'000 marinai,
questo dopo che avevano fatto esplodere 2 atomiche sul Giappone 5 anni prima
funziona cos, saluti

RAGAZZI ALBERTO ANDREA 23.01.17 02:07| 
 |
Rispondi al commento

si tratta del solito modo di presentare la realt, alla cittadinanza viene presentata con parole che minimizzano la gravit per far passare ogni specie di truffa:
impoverito significa che stata ridotta la concentrazione di un isotopo, fino al suo sfruttamento economicamente remunerativo,
cio quell'isotopo non sparito ma presente in concentrazione minore: l'isotopo ancora l,
cordiali saluti

RAGAZZI ALBERTO ANDREA 23.01.17 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe meglio monitorare le nostre scorie nucleari altro che Bosnia.....
Vi faccio presente che da qualche anno a questa parte la radioattivita' naturale aumentata del doppio (mediamente 0,010/0,015 mR/h a 0,025/0,035 mR/h)Bye Bye

g.baistr 22.01.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Uranio impoverito? monitoraggio della situazione sanitaria in terre non italiane??? Io direi che sarebbe molto meglio cercare di migliorare il nostro sistema sanitario che rischia di sfasciarsi e mettere la salute dei cittadini Italiani in pericolo;perch buttare soldi per fare strane indagini su territori di oltralpe penso non ne valga proprio la pena ?Non sarebbe molto meglio lasciare l'uranio impoverito fuori dalle scatole? Se dove presente crea qualche problema allora gli abitanti del posto lo dovrebbero raccogliere loro e poi stoccarlo dentro degli appositi contenitori.


Io smetterei innanzitutto di chiamarlo "impoverito", chiamiamolo uranio 238, che non "fissile" (solo l'uranio 235 in grado di dare inizio ad una reazione nucleare)comunque radioattivo.
La parola "impoverito" fa pensare ad un qualcosa di meno pericoloso.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 22.01.17 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le guerre si fanno anche per sperimentare nuove armi. Quella volta ' andata male, il resto sono danni "collaterali".

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 22.01.17 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non c'e' di che preoccuparsi finisce nei pascoli nell'acqua nelle pentole di acciaio e nella filiera alimentare noi umani abbiamo gli anticorpi si...alla vita !!!

sergio boscariol 22.01.17 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Quante persone sono morte in Campania, Calabria e Sicilia a causa di rifiuti tossici disseminati per terra e per mare? Ma stiamo parlando di cittadini di serie B, antropologicamente corrotti e diseguali. Sa signora, sono Italiani... ma non sono come noi, quindi alla fine non ci riguarda.

ilpedante 22.01.17 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Quale coscienza porta uomini ad uccidere altri uomini e natura , queste manovre ineccepibili dovrebbero avere dei responsabili ! Buttate la chiavetta...

Emilio Esposito 22.01.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento

A leggere l'articolo ed i relativi commenti, cascano le braccia.
Non c' uno straccio di prova o di ragionamento scientifico, n tanto meno una qualche analisi statistica.
Quanti sono i malati? con quali patologie? qual la media di malati col le stessa patologie nel resto del mondo?
Quali sarebbero le nano particelle belliche che fanno male?
Una volta si chiedeva di mettere fiori nei nostri cannoni. Solo che con i fiori difficile fare la guerra, quando questa indispensabile.
Non sarebbe il caso che ci occupassimo di argomenti pi seri quali: le cause del declino industriale dell'Italia, il livello di Istruzione delle Nostre scuole, l'asfissiante e costosa burocrazia, ecc. ecc.?
Altro che uranio impoverito.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 22.01.17 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In materia suggerisco vivamente la lettura del libro "il segreto delle 3 pallottole"di Torrealta Del Giudice, nonch i resoconti delle audizioni parlamenta del compianto prof. Emilio Del Giudice (anche su youtube).

ferdinando santoro 22.01.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Sempre colpa della Raggi.

Marina V., sanmartinoinstrada Commentatore certificato 22.01.17 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come gli americani (e la nato autorizza tutto) smaltiscono le loro scorie radioattive ... le mettono direttamente nelle bombe e nei proiettili che 'spediscono fuori sede' ...
(Lo sostenevo gi 19 anni fa, pendolare dal Triveneto alla Puglia, quando c'era il rischio di vedersi recapitare qualche confetto anche da noi sulle coste adriatiche...) poi c' stato l'Afganistan, l'Iraq, lo Yemen, e chiss da quante altre parti.
per questa ragione stelle e strisce hanno bisogno di fare una guerra ogni 3/5 anni ...
Se l'uranio fosse bandito, sicuramente ci sarebbero meno occasioni di fare le guerre...
scommettiamo che trump non finir il suo mandato senza avviarne una?

Manlio Guarici 22.01.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..qualche anno fa vidi un'intervista fatta ad operatori del posto , i quali spiegavano come venivano smaltite le carcasse RADIOATTIVE dei carri armati colpiti da proiettili all'uranio.

Semplice ...sono state vendute a fonderie italiane .
C' qualcuno che abita vicino e sotto vento ad una fonderia ?
Bh io sono uno di quelli.

Elementare Watson.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 22.01.17 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha provato la Guerra Santa?
Nel 1991 scoppia la guerra. Il papa parla all'Angelus delle "legittime aspirazioni del popolo croato". Il riconoscimento ufficiale della Croazia indipendente da parte del Vaticano avviene il 13 gennaio del 1992, contro il parere del resto della comunit internazionale, almeno apparentemente: gli altri paesi si adegueranno dopo due giorni.
Nel 1992 la guerra civile si estende in Bosnia-Erzegovina, repubblica a maggioranza relativa di musulmani. I serbi (cristiani ortodossi) costituiscono un terzo della popolazione, mentre circa il 15% sono croati (cattolici). Durante il conflitto i soldati croati compiranno i crimini pi efferati (semmai sia possibile compilare statistiche su queste cose... noi comunque ci riferiamo ai dati del londinese Institute for Strategic Studies - cfr. LIMES n.3/'95, pg.60). Le cronache parlano di soldati che vanno in guerra con il rosario al collo, di preti e frati francescani erzegovesi che vanno in giro con la pistola (alcuni intervistati anche dall'italiano Avvenire) o tuonano dai pulpiti delle loro chiese, di ingiustizie nella distribuzione degli aiuti della Caritas (secondo il criterio "etnico", applicato d'altronde da tutte le organizzazioni umanitarie religiose)...

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 22.01.17 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri soldati, ci stavano 6 MESI, e si sono ammalati.
E le centinaia di migliaia di bimbi che vi sono nati e vi vivono?

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 22.01.17 09:37| 
 |
Rispondi al commento

NOINATO, andavamo a portare la democrazia, ma i proiettili ad uranio impoverito, li hanno lanciati
la Raggi, o Putin.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 22.01.17 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo uno spazio aperto a vostra disposizione, creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilit del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potr in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potr essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori