Il Blog delle Stelle
La strategia della tensione della NATO mette a rischio l'Europa

La strategia della tensione della NATO mette a rischio l'Europa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 165

di Manlio Di Stefano

Bassezze e scorrettezze fanno parte della quotidianità politica nazionale e, in fondo, ogni Paese si piange le sue. Quando però la voglia di pestare i piedi al tuo successore mette a rischio la stabilità di altri popoli, allora occorre prestare attenzione.

Mi riferisco, in particolare, al Presidente uscente Obama ed al suo patetico addio alla presidenza americana fatto di sgambetti a Trump di cui l'ultimo, però, rischia di essere molto pericoloso per l'Europa tutta.

87 carri armati, obici semoventi e 144 veicoli da combattimento Bradley sono stati scaricati pochi giorni fa nel porto tedesco di Bremerhaven e, nelle prossime settimane, si aggiungeranno oltre 3.500 truppe della 4° Divisione di Fanteria di Fort Carson, una brigata di aviazione da combattimento che "vanta" circa 10 Chinook, 50 elicotteri Black Hawk e 1.800 membri del personale da Fort Drum nonché un battaglione con 24 elicotteri d'attacco Apache e 400 membri del personale da Fort Bliss, tutti destinati all'Est Europa come riporta l'Independent.
Si tratta del più grande trasferimento di armamenti e truppe americane in Europa dalla caduta dell'Unione Sovietica.

L'obbiettivo? Militarizzare l'Europa orientale con lo scopo, dichiarato, di "sostenere un'operazione della NATO per scoraggiare l'aggressione russa", la cosiddetta "Operazione Atlantic Resolve" nata dopo la crisi ucraina.
Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia si sentono "minacciate" dalla Russia e Obama che fa? Come un giocatore di Risiko preso dalla smania di conquistare la Kamchatka decide di sommergerci di carri armati.
Sia chiaro, Obama dopo due mandati sa perfettamente che non sarà la Russia di Putin a fare il primo passo per destabilizzare ancora di più l'est Europa e i Paesi Baltici e allora, l'unica ragione plausibile, è la stessa che accompagna da settimane questa triste chiusura di sipario su Obama: minare la ripresa dei rapporti tra Stati Uniti d'America e Russia, destabilizzare i rapporti tra Trump e Putin.

Ci ha provato cacciando i 35 ambasciatori russi dagli USA, ci ha provato con la storia dello spionaggio russo contro la Clinton, ci ha provato con la gigantesca bufala del ricatto su Trump e le prostitute russe (generato dall'area mediatica e di intelligence sotto l'influenza dei democratici) e ci prova, adesso, portando la tensione militare alle stelle ai confini con la Russia.

Ad oggi Trump, fortunatamente, ha rassicurato gli animi e parlato di ottime relazioni con la Russia e di stupidità da parte di chi alimenta tensioni e odio e, sinceramente, aspettiamo con ansia il 20 Gennaio per capire se alle parole seguiranno i fatti.

Da tempo la NATO (tanto per non dire gli Stati Uniti…) sta giocando con le nostre vite. Vite che hanno già conosciuto due guerre mondiali e sanno cosa si provi ad essere un vaso di coccio tra due d'acciaio.
Il M5S si oppone da sempre a questa immonda strategia della tensione e chiede, con una proposta di legge in discussione alla Camera dei Deputati, che la partecipazione italiana all'Alleanza Atlantica sia ridiscussa nei termini e sottoposta al giudizio degli italiani.
Il nostro territorio, le nostre basi, i nostri soldati (che saranno inviati in Est Europa) e la salute dei nostri connazionali non possono essere ostaggio di giochi di potere e degli umori del presidente americano di turno.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Gen 2017, 16:55 | Scrivi | Commenti (165) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 165


Tags: m5s, nato, obama, putin, trump

Commenti

 

Mi scuso per il commento tardivo e molto schematico.
Manlio per me ha pienamente ragione. Obama prometteva bene ma ha concluso male, segno che l'establishment statunitense non ha imparato molto dalle lezioni in Afghanistan e in Irak.
Se figuri come Soros e McCain mestano nel torbido nel cortile di casa Russia, come già l'uno in Serbia e l'altro in Georgia con differenti esiti, è un conto. Ma se la tua Segretaria di Stato signora Rodham in Clinton manovra per distruggere con Gheddafi l'autorità costituita in Libia (e i risultati si vedono), per fare lo stesso con Assad in Siria fornendo assieme a Turchia, Katar e Sauditi assistenza ai terroristi nemici dell'umanità, per minare le istituzioni in Russia sostenendo "oppositori" manovrati dall'esterno, e tu presidente lasci fare, allora sei connivente.
Per non dire del supporto ai maidanisti ukraini, singolare combinazione nazisionista in chiave antirussa, fornito dagli USA quando già la suddetta era stata avvicendata alla Segreteria di Stato. Fosse divenuta presidente si prospettava una No-Fly Zone sulla Siria, che avrebbe condotto a un possibile confronto diretto con le forze russe. Un po' mi dispiace che Trump abbia lasciato cadere il proposito di spedire costei in prigione.
Putin è un santo? Certo che no, ma oggi anche per l'impegno effettivo nella lotta a quello stesso terrorismo da altri suscitato a partire dall'Afghanistan dalla Bosnia e dall'Irak, Putin mi sembra un "male minore".
Trump è un santo? No di certo, romanticamente fossi stato yankee avrei preferito Sanders ma realisticamente, rispetto alla signora suddetta, da cittadino italiano ed europeo considero anche lui un "male minore".
E mi auguro che su quei soldati spediti in est Europa ci ripensi presto. Di modo che anche i lecchini natisti di ogni genere e luogo siano costretti a richiamare i propri uomini.
Marco Signori - Attivista M5S Milano Municipio 5 e Bagnolo in Piano

Marco S., Milano Commentatore certificato 23.01.17 16:44| 
 |
Rispondi al commento

L'ho detto dal primo giorno all'indomani della vittoria: che arrivi al più presto il giorno dell'insediamento.
Non sarà uno stinco di santo ma sicuramente non è stato sponsorizzato da nessuna lobby delle armi.
Il suo predecessore, il fu premio nobel per la pace mentre professava omore ha armato i terroristi e adesso sta giocando l'ultima carta per onorare i suoi creditori

aniello robustelli 18.01.17 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi riviene in mente un tema che tutti i bambini della scuola elementare furono obbligati a scrivre sull'europa unita. Io scrissi " .... se l'europa unita non si chiera a favore di nessun bloco allora e'una cosa bella ,altrimenti causera' la terza guerra mondiale....."Spero che l'Europa faccia da cuscinetto tra i due blocchi.Il problema politico invece da affrontare e' l'espansionismo cinese ed indiano. Credo fermamente che la civilta' occidentale resti unita e compatta per far fronte alla espansione econimica ed religiosa dei paesi asiatici. Si puo essere generosi quando si ha la forza per comandare, quando ci si sente debboli allora la generosita deve essere messa da parte per far posto ad ritornare ad essere forti per sopravvivere.

luigi di pietro, Montreal Commentatore certificato 17.01.17 17:27| 
 |
Rispondi al commento

LE POSIZIONE FRETTOLOSE DELL' ONOREVOLE...

Sono complesse i rapporti, le motivazioni e le relazioni internazionali a schierarsi e prendere posizioni contro o con un presidente o un paese, sulla NATO sui trattati internazionali, rapporto USA e Europa o uscita dal Europa....

Esprimere con tale semplicità un argomento così importante e complesso ma non necessario in questo momento, dobbiamo aspettare come affronterà la questione il nuovo presidente Trump.

Gli Onorevoli sono liberi di esprimere la loro oppinione ma hanno una grande responsabilità ma che spesso gli sfugge.

In questo momento dove ci sono tutte le condizioni per vincere la prossima elezione M5S deve concentrare le sue forze per rinnovare la classe politica ad altezza della situazione, programma del governo a medio e lungo termine....

M5S deve agire diversamente contrario di quello che hanno fatto i partiti tradizionali, stiamo entrando nella terza fase del percorso evolutivo del movimento, perciò non servono solo i numeri ma la qualità, il livello culturale e preparazione dei candidati deve crescere ad altissimo livello, coloro che nelle istituzione non hanno prodotto niente devono liberare il posto e non si devono ricandidare.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 16.01.17 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Sir / Madam,

Sono la signora Adeline jaroux della Francia Sto cercando i soldi pronti per diversi mesi sono stato 6 volte vitimes truffa con istituti di credito che hanno bisogno di Rune me, ho fatto un tentativo di suicidio, perché loro. Perché ho avuto debiti e bollette da pagare. Ho pensato che era finita per me non ho più senso vivere.

Ma per fortuna ho visto le testimonianze fatte da molte persone su MR Pascalo, questo è come ho contattato per il mio prestito per risolvere i miei debiti e il mio progetto. E 'con MR Pascalo della vita, il mio sorriso ancora una volta è un semplice MR e il cuore molto comprensivo. Attenzione si comers istituti di credito Africa, perché ci sono infatti gli individui istituti di credito qui in Francia

Se avete bisogno di finanziamento; prestito di denaro o qualsiasi progetto che realizzare questo uomo vi aiuterà a raggiungere e vi sostenga finanziariamente

Contatto: claudejiliet7@gmail.com

maria gianni, molise Commentatore certificato 16.01.17 00:45| 
 |
Rispondi al commento

LE POSIZIONE FRETTOLOSE...

Sono complesse i rapporti, le motivazioni e le relazioni internazionali a schierarsi e prendere posizioni contro o con un presidente o un paese, sulla NATO sui trattati internazionali o uscita dal Europa....

Esprimere con tale semplicità un argomento così importante e complesso ma non necessario in questo momento, anche perché ancora dobbiamo aspettare come affronterà la questione il nuovo presidente Trump.

Posizione frettolose sono dannose per il movimento.

Gli Onorevoli sono liberi di esprimere la loro oppinione ma hanno una grande responsabilità ma spesso gli sfugge.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 15.01.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

cari amici si sa che il presidente conta quasi come il 2 di coppe a briscola quando regna denari...le multinazionali fanno e disfano quello che vogliono..una strategia di controllo planetario come era nella guerra fredda era ben vista per una spartizione sicura con finte democrazie con trump e putin pare avviato quel vecchio equilibrio..spartizione concordata per controllare il pianeta, Obama con luci ed ombre ha provato a fare qualcosa ..ma le decisioni si prendono altrove..vedi banche mondiali e corporation varie..il cambiamento parte dai comuni ,quartieri , per questo ci sono leggi tipo la bolkestein per bloccare ogni attività dei comuni privatizzando i servizi essenziali e addirittura le licenze dei mercati e ambulanti...bisogna ribbellarsi hanno stretto il cappio alla nostra liberta e ora stanno stringendo per la dittatura finale...

piero agostini 14.01.17 22:37| 
 |
Rispondi al commento

se non avessimo in Italia installati N bombe atomiche ed N aviogetti super capaci di portare disastri nell' intorno d'Europa non saremmo certamente bersaglio di verifiche dal contesto su come stiamo giocando con tali birilli che possono essere fautori di fuochi non artificiali. Togliamoci dal nostro territorio tali assurdi armamenti e non sara' bisogno di super sistemi di controllo sulle communicazioni; parimenti se noi fossimo una nazione volta al persequire l'auto sufficienza non saremmo bersaglio degli acheraggi da Multinazionali per rendersi conto come agire per elminarci ogni possiblitia' di auto ripresa ad iniziativa privata.Come procedere con piacevolezza in futuro e' piu' che chiaro, ma i nestri decisori sono cosi' deboli che non sono in grado di non accettare la sudditanza dalle altre nazioni: emergerebboro molti compromessi che agli occhi dei famigliari si metterebbe in luce la loro scorrettezza e quindi debolezza. .

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 14.01.17 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Zampano calmati, non urlare che ti saltano le coronarie. Su, fatti una camomilla a papà, e poi parliamo di nuovo dei gomblotti di Soros

Riccardo Alasia (riccardoalasia) Commentatore certificato 14.01.17 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia terzo mondo e oltre. Abbiamo una società Svizzera che opera in assoluto anonimato di ciò che fa sotto il sedere degli italiani, il cern, con esperimenti nucleari da fine del mondo provocando teremoti in tutto il pianeta, mentre la nato con le chemtrails e haarp fa disastri ambientali senza il consenso di nessuno, volando anche loro in completo anonimato sulle nostre teste, irrorandoci di materiali sintetici, metalli pesanti e virus per compiacere le case farmaceutiche. Ad oggi sappiamo il giorno l'ora e in secondo in cui scoppia l'influenza da nord a sud. MA PER PIACERE !! Il virus si è messo d'accordo per prendere il treno in tutt'Italia??? La verità è che ce lo fanno respirare a nostra insaputa e poi VAI CON I VACCINI!! BASTA BASTA!!!!

Ditta Sistemix (sistemix), Appignano del Tronto Commentatore certificato 14.01.17 08:11| 
 |
Rispondi al commento

E DA TANTO TEMPO CHE L'AMERICA ATTENTA AL PROGRESSO EUROPEO PERCHÉ COSÌ FACENDO PIÙ GIÙ VA L'EUROPA PIÙ SALE L'AMERICA CAPEGGIANDO L'ATTACCO ALL'IRAK POI L'AFGANISTAN LA SERBIA LA LIBBIA DESTABBILIZZANDO TUTTO L'ORIENTE A DANNO DELL'EUROPA NON CI VUOLE POI TANTO A CAPIRLO E ANCORA INSISTE CON LA RUSSIA E ARRIVATA L'ORA CHE GLI AMERICANI INIZIASSERO A FARSI LI CAZZI SUOI E NON QUELLI DEGLI ALTRI E SPERO TANTO CHE I CACCIA SE LE DIANO TUTTI IN BOCCA. ...........

Sito 13.01.17 22:23| 
 |
Rispondi al commento

Manlio Di Stefano, "non ti curar di lor ma guarda e passa".....cioe' vai avanti perché la tua iniziativa e' sacrosanta. Vorrei dire a quei falsi o duri di cervello che ancora ricordano il contributo USA sulla seconda guerra mondiale che sono passati 72 anni......ancora dobbiamo essere servi degli USA? E che forse aveva un senso essere in una coalizione,ai tempi dei due blocchi, anche se non ne sono comunque convinto. Basta, io ho 66 anni e non vorrei andarmene con l'Italia ancora nella Nato. Comunque gli italiani si stanno svegliando, paradossalmente e' proprio la pseudo-sinistra attuale che pone l'ostacolo piu' grosso, quelli che una volta urlavano "fuori l'Italia dalla Nato". Manlio, mi fido di te, non mollare.

Pier Lorenzo Guiducci, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 13.01.17 21:43| 
 |
Rispondi al commento

RICCARDO,
SEI AL CORRENTE CHE LE TUE FONTI SONO DI PARTE IN QUANTO DELL'INSTITUTE FOR THE STUDY OF WAR DI WASHINGTON (QUINDI PER NIENTE NEUTRALI) E CHE C'E' PURE UN RAPPORTO DI PARENTELA TRA CHI SCRIVE QUELLE COSE E UN NOTO MEMBRO DEMOCRATICO DELLA CASA BIANCA? SONO NOTIZIE POCO ATTENDIBILI (AL PARI DI QUELLE CHE CIRCOLAVANO ANNI FA SULLE ARMI ATOMICHE DI SADDAM!), VECCHIE, IN FUNZIONE ANTI-PUTIN E PUBBLICATE DAGLI AMICI DI SOROS, CHE PER LA CAMPAGNA PRO-CLINTON HA "BUTTATO" VIA SVARIATI MILIARDI. LA CLINTON PERO' NON E' STATA ELETTA, E COSI' AGLI USA, A SOROS, A OBAMA... IL PROGETTO 3 GUERRA MONDIALE PER IL MOMENTO E' ANDATO IN FUMO!

Zampano . Commentatore certificato 13.01.17 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*al Presidente uscente Obama ed al suo patetico addio alla presidenza americana fatto di sgambetti a Trump …
Ultime operazioni di Obama:
1) Ha vietato nuove trivellazioni nell'Artico e nell'Atlantico con una decisione che per Trump sarà molto complicato revocare – vogliamo obiettare qualcosa? Domanda aperta
2) Non ha messo il veto sulla decisione delle Nazioni Unite verso Israele, per la annosa questione dei coloni nelle zone occupate – anche qui, vogliamo obiettare qualcosa? Domanda aperta
2) Ha espulso 35 russi definiti “persona non grata”, accusati di avere lavorato come spie in territorio statunitense, fingendo di essere diplomatici o funzionari di vario livello. Come se ciò non fosse possibile … è accaduto in passato, accadrà ancora – cosa obiettiamo, che è una ritorsione per l’appoggio di Putin a Trump? E vi sembra normale che uno stato straniero ingerisca nella politica interna ai massimi livelli di un altro paese? Ma state fuori? È una questione di sicurezza nazionale, voglio vedere se i francesi avessero fatto lo stesso con noi!!!

Riccardo Alasia (riccardoalasia) Commentatore certificato 13.01.17 19:10| 
 |
Rispondi al commento

ultimo punto, perchè mi sono stufato della tastiera:

*Ad oggi Trump, fortunatamente, ha rassicurato gli animi …
Ma li leggi i suoi tweet??? Hai visto chi nomina a cariche fondamentali per i rapporti con il resto del mondo???
Ma vai a vedere in che posizione si è messo con la Cina …

In definitiva, un articolo fortemente ideologizzato, ma senza idee.
Approvo solo quando scrivi che la strategia della tensione è una porcheria, ma finché saremo pecore, saremo prede.

PS: il mio primo commento non è stato pubblicato

Riccardo Alasia (riccardoalasia) Commentatore certificato 13.01.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

altro punto:

*L'obbiettivo? Militarizzare l'Europa orientale …
Ultime “pacifiche” operazioni russe: crescente copertura missilistica terra-aria della Russia in Europa, da Stati baltici a gran parte dell’Ucraina e del Mar Nero, da Polonia settentrionale a Siria e parte della Turchia, poi c'è anche il Joint Air Defense Network gestito da Mosca con Bielorussia e Armenia. Mosca ha alterato l’equilibrio delle forze nel Mar Nero, nel Mediterraneo orientale e nel Medio Oriente con grandi zone A2D2 (anti-access area-denial), con una precisa cosiddetta "strategia di negazione".
Se scoppia oggi una crisi tra Europa e Russia, Mosca può instaurare una no-fly zone da Kaliningrad fino a un terzo dello spazio aereo polacco. I russi hanno schierato a Kaliningrad il meglio della loro tecnologia militare odierna: gli S-400 Triumph, i missili balistici Iskander-M. Sistemi integrati per l asset anti-accesso/area di diniego. Hanno radar di allarme precoce e battaglioni armati con sistemi S-300/S400. Il Cremlino ha schierato a Kaliningrad tre brigate d’élite completamente equipaggiate.
Di Stefano, ci sei o ci fai???

Riccardo Alasia (riccardoalasia) Commentatore certificato 13.01.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo pienamente dalla caduta dell'unione se viene dica la Nato a fatto solo guerre aggressive.
Ma gli Stati Uniti come tutti gli imperi militari prima o poi cadranno.

Emanuele M., Piacenza Commentatore certificato 13.01.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento

bush clinton bush obama e forse trump, io che son pessimista ho notato che cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa quindi eviterei di alzare troppo le aspettative di cambiamento (sia in meglio che in peggio).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.01.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Trump non è uno stinco di santo...! avranno modo di capirlo tutti..! sta alla politica come un elefante in un negozio di antiche porcellane cinesi..! Obama..spirito nobile e idealista, ha sempre avuto il problema a ragione,di non coinvolgere durante la sua Presidenza altri soldati americani nei vari teatri di guerra che si è trovato purtroppo suo malgrado ad affrontare, e Putin e solo uno Stalin del nostro tempo...! lo disse la compianta grandissima temeraria giornalista di guerra Anna Politkovkaja, uccisa guarda caso.!.sul pianerottolo di casa il giorno del compleanno di Putin.!...quindi andiamoci piano con l'Incensare questo o quel Leader...

omero 13.01.17 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima aspettiamo Trump, poi rivediamo nelle nostre scelte e nei concetti le nostre convenienze.
Per la correttezza, da storico, le due guerre mondiali sono un affare di Germania Francia e Inghilterra e non della NATOche non esisteva.
Tutto sommato non bisogna dimenticare che gli Americani, trascinati in guerra dale forniture di wiskey scozzese, ci hanni aiutato a liberarci da una dittatura e ci hanno dato una mano a risollevarci con il piano Marshall.
Aldilà della stupidaggine e della provocazione, che peraltroo potrebbe essere utile anche a Trump, io tengo tutti: gli Americani e i Russi che senza sanzione ci danno alcuni miliardi di € di lavoro.
Tra l'altro questa potrebbe essere una revisione strategica delle alleanze su scala planetaria.
Wait and see, coe diceva Elisabetta prima.
gfp

Gianfilippo ., ARESE Commentatore certificato 13.01.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io passo dal tuo blog per ringraziare ms. ANISSA per i suoi benefici. Grazie a te cara Signora, la mia azienda è salito e mi sento sollevato ora. Posso testimoniare la mia gratitudine parlando per te ovunque io sarò, per il mondo, per sapere che ci sono ancora dei buoni di credito nel mondo si può contare per realizzare i suoi sogni e raggiungere i suoi obiettivi. Grazie mille per il prestito, e per chi vuole contattare questa donna, ecco il suo indirizzo : developpement.aide@gmail.com

alice vierra papoucho Commentatore certificato 13.01.17 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Guerra !!! Sapete cos'e' la guerra ai giorni nostri? Basta un Clik e siamo tutti polvere.
Fate attenzione a parlar di guerra . I bambini solo possono giocare coi soldatini , ma la guerra vera non deve piu' esistere. La mia memoria va alle parole di un Cavaliere di Vittorio Veneto , mio bisnonno che per fuggire dalla Serbia si nutriva con le gallette lasciate nei cimiteri. Viaggiando solo la notte per non farsi beccare dalle staffette tedesche. Ricordatevi questo.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 13.01.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

chi sostiene trump? NOI NON SOSTENIAMO PIù LA NATO E LE SUE GUERRE BUONE MISSIONARIE DI PACE

NON VI FU MAI UNA GUERRA BUONA E UNA PACE CATTIVA

ivomontefiore 13.01.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente tipo Di Stefano quando viaggia all'estero non capisce cosa fa e cosa dice. E' il classico italiota che parla per sentito dire, si riempie la bocca di slogan e spara cavolate. Se dessimo retta a M5S su queste questioni tipo Nato e EU ci troveremmo con qualche MILIONE DI DISOCCUPATI IN PIU'. Quelli come Di Stafano dovrebbero sapere, (cioè lo sanno e non lo dicono) che il nostro Paese ha strettissime relazioni e interessi economici in questa collocazione internazionale. Ne deriva da ciò una serie di imprese varie che sono legate a questo sistema tipo Finmeccanica, ENI, ENEL FIAT eccetera. Al di fuori della NATO c'è solo un esercito di disoccupati, niente di più e niente di meno. Quanto alla Russia che tanto gli sta a cuore a Di Stefano, vorrei sapere le ragioni anche personali che spingono un deputato italiano pagato con i soldi dei contribuenti a dire simili castronerie. Non ricordo tali proposte di M5S nel 2013 quando si è votato e, purtroppo, quando fu eletto tale Di Stefano.

Claudio Merli Commentatore certificato 13.01.17 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente d'accordo con Di Stefano sull'operato di Obama !!! La sua uscita dalla presidenza degli USA fatta di piccole rivincite e di miseri tentativi di mettere in difficoltà il più possibile la nuova amministrazione entrante(come l'espulsione dei 23 diplomatici russi !!!), dimostra che " OMUNCOLO " hanno avuto gli USA in questi anni come presidente !!!

mario bianchini, roma Commentatore certificato 13.01.17 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Avrei qualche dubbio su pacifismo di Trump. Ne vedremo delle belle.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.01.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma siete diventati matti a sostenere un tizio come Trump? Ma veramente il 5* è di estrema destra?


la questione di fondo è una sola SCIOGLIERE LA NATO , eliminare tutte le basi americane in EUROPA , e dare piu' poteri alle nazioni unite sui conflitti regionali ; vietare la vendita di armi nelle zone in conflitto , con sanzioni e sequestri per le industrie che non rispettano il divieto ;

GIUSTO BONANNO (), MISILMERI Commentatore certificato 13.01.17 15:09| 
 |
Rispondi al commento

FINO ORA SIA PUTIN CHE TRUMP, HANNO CAPITO DOVE VOGLIONO ANDARE A PARARE TUTTE LE MOSSE DI OBAMA E LO STANNO SFANCULANDO, ASPETTANO PAZIENTEMENTE IL 20 GENNAIO PER RIDISCUTERE TUTTA LA FACCENDA TRA IL NUOVO PREDIDENTE DEGLI STATI UNITI TRUMP E PUTIN, DIVERSAMENTE NOI EUROPEI E IN PARTICOLARE I CITTADINI ITALIANI, AVREMMO LE NOSTRE BUONE RAGIONI PER PER PORTARE L'ITALIA A UNA GUERRA CIVILE, STIAMO RIMANENDO CALMI ED EVITARE DI PRENDERE I PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA E TUTTI I SUOI GOVERNI NON ELETTI CHE CI STANNO TAGLIANDO I VIVERI E BUTTARLI NEI CASSONETTI, EVITIAMO CIO' PERCHE' SIAMO ALLA SOGLIA DI UN GOVERNO A 5 STELLE CHE PORTERA' DEMOCRATICAMENTE LA STABILITA' AL NOSTRO PAESE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 13.01.17 14:55| 
 |
Rispondi al commento

condivido a pieno il post ,speriamo che sti giorni passino in fretta e barakaccio non faccia scoppiare la terze guerra mondiale prima di togliersi dalle balle ...PS molti commenti senzati
il resto sono da disturbati mentali

bruno v., roccagorga Commentatore certificato 13.01.17 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Il Nobel per la pace OBAMA, passerà alla storia per essere il presidente USA che ha venduto più armi in assoluto. Meno male che era Nobel per la pace. Pensate cosa avrebbe potuto fare da Nobel per la Guerra. L’ex presidente Obama, con l’auto dei francesi, ha distrutto la Libia, ha finanziato e armato, con l’Arabia Saudita, le milizie Siriane contro Assad, con le note conseguenze. Potremmo parlare di tante altre scelte scellerate di questo “democratico presidente” Nobel per la Pace. Negli ultimi giorni del suo mandato, si sta agitando molto, per vedere se riesce a fare qualche altro danno o strage, alzando le tensioni con la Russia. Per fortuna Putin, con tutti i difetti che potrà avere, avendo molto più senso della realpolitk, non reagisce e attende, tranquillo, l’insediamento di Trump. Come sarà questo Trump? Tutto da scoprire. Qualche segnale chiaro e forte, lo ha già dato, ai i giganti dell’industria automobilistica, con esito positivo per i lavoratori americani.. Perché Trump, in politica estera, possa fare peggio di Obama, dovrà fare dei master, magari in Italia, e metterci molto impegno. ù
Saluti

Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 13.01.17 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Manlio ti ricordi quando grillo diceva nella campagna 2013 alzando le mani al cielo"grazie per quel santo di obama"erano passati 2 anni dall'omicidio di Gheddafi,portando la catastrofe degli immigrati e isis gestita dall'amministrazione obama per conto di soros,nuova strategia della tensione per l'Italia,pensi che casaleggio associati non abbia avuto accordi segreti con l'amministrazione obama usando voi per la protesta contro il bilderberg e l'establishment per fare colpo sugli elettori con la garanzia che non torcessero neanche un capello mentre la protesta contro il mous si fermava in cambio di protezione per affari in centro america,così mentre voi siete usati e rendicondate per due mandati tenendo gli elettori lontani da chi può ristabilire l'Italia, chi non accetta le stravaganti alleanze dell'associati e vuole lasciare è costretto ad essere derubato di 250.000 euro.Come fate a fidarvi di chi e devoto a gurdjieff,ribellatevi,tagliate i fili e non pagate la penale.

Paolo Ghiazza 13.01.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La potente industria delle armi deve continuare a vendere e crescere in fatturato. Siccome in Iraq , Afghanistan, Siria , Libia , Isis ecc c'è il "rischio di Pace " , bisogna inventarsi altre tensioni ed altre guerre , e gli USA la CIA ed i lobbisti europei della guerra sono assi in questo comportamento. Il presidente , premio Nobel, probabilmente il più guerrafondaio di tutti i tempi, ha concluso ( ma non del tutto) la sua campagna di provocazioni, stragi, guerre, guerriglie e tanti ma tanti morti, speriamo che il prossimo, come già sembra si dedichi di più all'economia ed al benessere dei suoi connazionali, e di meno alla ricerca di nemici da combattere.


questo Post è una mazzata elettorale x il m5s da far impallidire l'affare europa
se Di stefano può dire ste cose nel Blog vuol dire che nei piani alti è approvato
fra qualche mese sarà chiaro a tutti chi è Trump e cosa ha investito Putin per finanziare la destabilizzazione dell'occidente

16 Giugno 1976
Enrico Berlinguer "Mi sento più sicuro stando di qua, sotto l’ombrello della NATO"
ed io sono ancora d'accordo con l'ex segretario del PCI.... anche perchè di la( Russia) il padrone è l'ultimo direttore del KGB

ottavio e. Commentatore certificato 13.01.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza il mitico Obama, arrivato con il consenso di tutti ....premio Nobel per la pace ...non sa arrendersi per il suo clamoroso fallimento ...dice che ha lasciato un'America migliore(???)di sicuro ci ha lasciato un mondo peggiore... molto peggiore... troppo peggiore ..addio per sempre.
Forza Trump fai una nuova buona storia ...auguri

VALERIO LEO 13.01.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Non sono mai riuscito ad essere preciso sull'argomento. Conosco gli americani ed ho amici russi, credo che entrambi i popoli hanno ragione da vendere, ma soprattutto gli "americani" sono un popolo ampiamente sconosciuto, al quale, primi della classe (so che sarò criticato, ma in tante cose lo sono), vengono addebitate tutte le peggiori nefandezze della storia. Io credo che soprattutto siano ignoranti e deculturati e spesso hanno sbagliato, ma senza volerlo. I russi, altro popolo misterioso, le cui origini sono a Kiev e non a Mosca, che è venuta dopo, vivono ancora nella seconda guerra mondiale e non capiscono come mai i popoli europei non sono sempre grati per averli salvati dalle armate "fasciste" di Ghitler. Culturati, hanno la sindrome dell'assedio, e vedono di conseguenza ogni cosa come un attacco, anche quando non è così, e non hanno troppo senso dell'humour. Le poche truppe mandate nei paesi baltici non possono impensierire i russi. A parte il fatto che un decennio fa un generale russo ha descritto la guerra del futuro, che non è carri armati ed elicotteri, ma tutt'altro (es. elettronica, studio delle industrie etc). Vanno studiati. Però il problema è cosa fare della Nato, che è nata in un determinato contesto, e che oggi deve veramente rivedere il tutto, mission, vision e seghe varie. Penso che in un mondo come quello attuale alcune capacità di tipo militare servono, ma per scopi civili. Abbiamo tante sfide, fame, miseria, inquinamento... potrebbero essere utili in tanti modi. Quando penso a tutto il materiale, agli uomini, alle risorse dedicate per fare casino e portare distruzione penso proprio che siamo nell'era dell'homo demens.

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 13.01.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finita la seconda guerra mondiale, la sfilza di cazzate (non in senso buono sono costate milioni di morti) degli USA sono inenarrabili, Guerra in Corea, Vietnam, Afganistan, Iraq, ecc. Dimenticavo bombe atomiche, Cuba. La guerra fredda. Non ne hanno vinta una e hanno destabilizzato il mondo.
Non dimentichiamoci che per un soffio scoppiava la guerra nucleare nel 1963. Un elenco lunghissimo e in Italia hanno messo i mafiosi nei posti di comando già dal 1943 e li hanno coperti fino alla caduta del muro di Berlino, per non parlare delle stragi di stato da Piazza Fontana in poi che non si sa ancora un cazzo! Mi basta per mandare a cagare questi bastardi di governanti USA, e invece no c'è ancora gente che pensa che sono stati i nostri liberatori!

Roberto Bucci 13.01.17 12:30| 
 |
Rispondi al commento

1)Uscire dalla NATO. (Che Trump non ci vuole, dato che non abbiamo mezzi adeguati)
2)Uscire pure dalla CEE, come Farange. E poi la CEE non è una alleanza di difesa.

Se io fossi il dittatore dell'Egitto, con + di 100 milioni di persone, con poca acqua, (l'Etiopia usa sempre di più il Nilo, e tra poco pure i due Sudan ) sarei accarezzato dell'idea di invadere qualcuno.
Israele no, perchè mi ha già suonato, la Grecia poverina, no, (ma non poverina in termini di difesa, ne sa qualcosa Mussolini), la Libia non ha acqua, resta l'Italia, oh che bel boccone, senza NATO!

Anche l'Algeria o la Tunisia potrebbero pensarci. Chi va a impugnare le armi? E che armi? Vedi la seconda guerra mondiale..
Meglio convertirsi all'Islam!

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 13.01.17 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente qualcuno che ne parla! Era ora! Tema scomodissimo e quindi inesistnte e invisibile per il mainstream!

Luciana Risa 13.01.17 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Si deve sciogliere anche la NATO, come si è sciolto il patto di Varsavia.Nati nel dopoguerra dopo i due blocchi.In un modo o altro siamo andati anche noi nei vari teatri di guerra.Basta................

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.01.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma di cosa parlate siete tutti esperti di politica internazionale, tutto quel che accade è solo per interessi economici e geopolitici noi Italiani quel poco che contiamo ce lo dettano gli altri come dei comuni vassalli pensiamo per noi e fregiamocene degli altri è cio che fanno esattamente sia USA o la RUssia

Attilio Montagnaro 13.01.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

La Russia è il Paese aggredito che da qualche anno ha detto basta e punta i piedi.In gioco sono le immense risorse minerarie e agrarie della Russia e dei Paesi ex.URSS che stanno dalla sua parte : Kazakistan e Bielorussia in primis ma anche della Mongolia. L'aggressione dei neonazisti ucraini saliti al potere con l'appoggio della CIA (ampiamente documentato) ha teso a punire immediatamente le popolazioni di lingua ed etnia russe presenti in Crimea e nel Donbass e che costituiscono la stragrande maggioranza della popolazione di quei luoghi. L'Ucraina ha inoltre chiesto di uscire dalla sua neutralità e di fare parte della NATO contro la Russia. L'unione europea, schiava degli USA, ha non solo rinunciato ai suoi interessi economici e commerciali per attaccare la Russia, ma ha dato all'Ucraina decine di miliardi di euro (che non ritorneranno mai indietro) e li ha negati alla Grecia con la motivazione che quest'ultima è inaffidabile ! L'Italia ha già inviato un contingente militare nei paesi baltici ( e io pago !) e si appresta con le ultime iniziative USA a inviare altri militari !

Salvatore Durante 13.01.17 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbero andar loro a fare la guerra e rischiare la propria vita, anziché comandare dallo scanno più alto, giocando alla roulette russa con le vite di tutti. Non è possibile che per interessi e ripicche si debba imporre la propria volontà e Obama, sarà seduto con la famiglia davanti alla TV sorseggiando un bicchiere di sciampagne godendosi lo spettacolo che ha messo in atto.

Christian Usai, Sassari Commentatore certificato 13.01.17 10:20| 
 |
Rispondi al commento

La situazione è ALLARMANTE .La pacifica america , con il presidente premio Nobel per la pace ,allegramente dispone un cordone sanitario di mezzi ed uomini ,da Nord a Sud ,affrontando la Russia .Il colpo di coda dello scorpione .Questa è una partita a scacchi ,che viene giocata in casa nostra ,come è costume USA .Il mio timore ,i nervi saldi dei giocatori ,al di là dei costi .

franco tommaso adiletta, roma Commentatore certificato 13.01.17 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Putin si è già preso un pezzo di ucraina, le rinnovate ambizioni geopolitiche della russia non sono un mistero per qualunque cittadino almeno mediamente informato, i paesi ex sovietici si sentono minacciati (giustamente, a mio parere, ma questo è irrilevante). Con queste premesse schierare le truppe ai confini è l'unica opzione, dato che abbiamo già constatato che azioni reattive sono troppo lente. Tu una eventuale aggressione russa come la respingeresti, tirandogli le bottiglie di vodka? Immagino che tu stia tentando di fare gli interessi di qualche industrialotto penalizzato dalle sanzioni, ma alle volte bisogna ragionare con cuore e testa, non col portafogli.


e meno male che gli venne conferito il nobel per la pace!!!!!!!obama il peggior presidente degli U S A!!!! ma che andasse affng..........!!!!!

maria ., TEMPIO Commentatore certificato 13.01.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Il capitalismo fa paura sempre di più, per questo credo che sia giunto il momento in cui il mondo si debba fermare per dare spiegazioni sul suo proseguo sfruttamento! Il mondo,quello che è stato e quello che dovrà essere c'è l'ho dovranno spiegare chi di saggezza vive(i capi religiosi e gli economisti di tutti gli stati)!invadere interi nazioni e continenti dettando legge deve essere acqua passata! Oggi il mondo non può essere più trattato così, gli uomini non possono essere trattati più così! Non possiamo vivere ancora con gli Stati uniti che vogliono comandare il mondo e tutto il resto del mondo incazzato di questa cosa pronto a sterminarci!

claudiog 13.01.17 07:58| 
 |
Rispondi al commento

da quando il "sòrco di chiavica" ha esaurito il suo mandato nel "farwest" possiamo considerarci tutti più tanquilli ma il piano kalergi va avanti lo stesso come si denota da quella pleonastica e ampollosa e antinazionale "onoreficentia" conferita dalla facoltà petroniana al seggettiere autonominatosi non riconosciuto pur avendo raccolto l'incarico.

sòrco di chiavica 13.01.17 02:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho servito come Ufficiale Superiore nella NATO per 41 anni e posso affermre che Di Stefano ha pienamente ragione.
La NATO avrebbe dovuto essere sciolta nei primi anni '90, subito dopo il dissolvimento dell'URSS, viceversa, non solo non è stata sciolta ma è stata impiegata come il braccio USA per continuare un'insulsa ed ingiustificabile guerra fredda, inglobando gli Stati ex URSS, al fine di impedirgli di ritornare sotto l'influenza della Russia. Tutto questo con il placet e l'entusiasmo dei governanti europei.

Fabrizio M., Brindisi Commentatore certificato 13.01.17 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Americani sono come dei bambini.

Denys 13.01.17 00:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo estremismo non mi piace affatto.La Russia di Putin è un Paese da cui si deve stare alla larga , anche a costo di perdere soldi nelle esportazioni.Piuttosto bisognerebbe combattere la subalternità del nostro Paese agli USA.

Al. P. Commentatore certificato 12.01.17 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

**V***

Caro Manlio

La farsa si può trasformare anche in tragedia
Pensare che gli è stato consegnato il Nobel per la pace (sic!)
Termina il suo mandato nel ridicolo generale !

Torniamo alla saggezza, anche laica, del S. VANGELO , in Luca 14,28-32 :


“ Chi di voi volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolarne la spesa, se ha i mezzi per portarla a compimento? Per evitare che, se getta le fondamenta e non può finire il lavoro, tutti coloro che vedono comincino a deriderlo, dicendo: Costui ha iniziato a costruire, ma non è stato capace di finire il lavoro.
Oppure quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila? Se no, mentre l'altro è ancora lontano, gli manda un'ambasceria per la pace.”


Auguri per una politica sufficientemente Buona

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 12.01.17 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente una politica coraggiosa, priva di ambiguità e preoccupata solo del bene comune: se questa è la posizione ufficiale del Movimento, voterò 5 Stelle per omnia saecula saeculorum!

BRUNO FRANCISCI Commentatore certificato 12.01.17 23:17| 
 |
Rispondi al commento

CONCORDO! DOBBIAMO USCIRE DALL'EURO, DALLA UE E ANCHE DALLA NATO

PRENDIAMO ESEMPIO DALLA SVIZZERA, CHE, IN CASO DI UN PROSSIMO CONFLITTO MONDIALE, SAREBBE INVASA DAI VINCITORI, NONOSTANTE LA SUA NEUTRALITà... QUINDI, CHE COSA AVREMMO DA PERDERE, RIMANENDO TRA I DUE SCHIERAMENTI? VE LO DICO IO: LE BASI AMERICANE NEL NOSTRO TERRITORIO E IL MUOS... CHE SE LO VADANO A COSTRUIRE FUORI DALLA NOSTRA TERRA...

giuseppe g., malvagna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.01.17 23:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manlio....la tua analisi sicuramente non è obiettiva. Devi arrivare a dire cose solo per poi proporre cose utopistiche per il nostro paese. Certo che se tu fossi un abitante della Crimea, porteresti più aerei al confine. La Crimea è stata annessa alla russia, contro ogni legalità internazionale. Mettere in discussione il ruolo della NATO e magnificare un futuro presidente americano, che nemmeno vuol mostrare la sua dichiarazione dei redditi...è alquanto puerile. Almeno per me.

carlo p. Commentatore certificato 12.01.17 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pazzi questi qui, guardate

https://www.youtube.com/watch?v=6D2tpY0_3tM

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 12.01.17 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Se non fosse per la NATO, saremmo stati nel dopoguerra una repubblica sovietica e oggi probabilmente saremmo ancora sotto l'influenza della Russia. E' incredibile che il Movimento cerchi di accreditare Putin che altro non è se non un dittatore, oltretutto neanche troppo tranquillo.

L'analisi è incredibilmente puerile e l'invio di truppe si basa su un effetto deterrenza. Vi ricordo che nel caso la Russia dovesse invadere un paese dell'UE saremmo tutti chiamati alle armi per difendere. Quindi se vogliamo la pace dobbiamo preparare la guerra. Che ci piaccia o no funziona cosi da sempre.

Incredibile anche il supporto a Trump che almeno nelle intenzioni si è dimostrato, illiberale, protezionista e pronto a distogliere lo sguardo dall'Europa.

Forse dall'embargo con la Russia l'Italia ha perso del business (5 Mld Eur) ma questo solleva una questione etica. E' giusto fare del business a tutti i costi con dittatori della peggiore risma, occupandoci solo del nostro orticello? Parrebbe di si.

Alessio D. Commentatore certificato 12.01.17 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e se Trump fosse un doppiogiochista creato ad arte? gli americani sono bravi con queste cose. Lo insegnano anche attraverso i loro film.
Io non sto tranquillo per niente.

Dario L. Commentatore certificato 12.01.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Manlio questo si' che e' parlare!

"Godetevi" anche questo video del giudice Imposimato sulle responsabilità dirette della Nato nella strategia della tensione in Italia per fugare i dubbi dei più timorosi

https://www.youtube.com/watch?v=1sfvkbo4WIs&t=156s

Giulio Idone 12.01.17 21:42| 
 |
Rispondi al commento

La prima cosa che deve fare il Movimento è stilare per bene una carta dei valori che intende promuovere a livello internazionale, quindi sia a livello europeo che mondiale. Il Movimento deve prendere una direzione chiara di cosa fare a livello internazionale.


L’alleanza con UKIP è andata, loro, gli inglesi, non hanno più ragioni di essere nella UE, quindi bisogna cercare supporters dei valori internazionali del Movimento(che si rifanno alla carta di cui dicevo sopra) che condividano in pieno le idee e la visione del Movimento. Sono sicuro che nella UE ci sono molti, specie nei paesi del Sud dell’Europa, quelli più colpiti dalle politiche vessatorie dell’austerità di Bruxelles, che potrebbero unirsi alla causa.


Nel 2019 ci sono le elezioni del Parlamento Europeo, si va uniti con il Movimento e chiunque a livello europeo ne appoggi la causa e a quel punto se le cose andassero bene si potrebbe avere un folto numero di rappresentanti a Bruxelles. E’ vero, non credo si arriverebbe a governare, perché il PSOE e il PPE avranno sempre la maggioranza, ma perlomeno si sarebbe molto più forti di adesso.

A questo punto alla UE si dice una cosa ben precisa…Noi abbiamo alcune proposte:
1. Democrazia diretta
2. Diritto di istituire referendum nei singoli stati riguardo ai trattati europei
3. allentamento e superamento del patto di stabilità
4. eliminazione della legge che impone il pareggio di bilancio in costituzione
5. revisione totale del trattato di Dublino
6. rilancio degli investimenti per creare occupazione
7. lotta comune al terrorismo internazionale
8. creazione di un polo di ricerca comune per l’energia che possa portare ad una vera indipendenza energetica dei paesi europei rispetto ai loro attuali fornitori di energia(paesi arabi e Russia).
Ed altre ancora….

Se queste richieste, che credo siano ragionevoli ed oneste, venissero neanche ascoltate allora sarà il Movimento ad avere il coltello dalla parte del manico perché sarà chiaro a chiunque a quel punto, al 99%

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 12.01.17 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno i commenti sulle oscene sceneggiate del sig. Obama, cominciando dalla vergognosa presa per i fondelli della cattura e uccisione di Bin Laden e finendo con questa criminale politica di accerchiamento immotivato della Russia. Cominciato già dalla caduta del muro di Berlino, quando di conseguenza non avrebbe più avuto ragione di esistere. Accerchiamento quindi messo in atto senza che ci sia assolutamente stato un motivo veramente valido, se non le bufale studiate a tavolino dall'Amministrazione americana e dalla CIA e di cui il colpo di stato pilotato in Ucraina e l'abbattimento dell'Aereo della Malaysia Airlines, sono stati i fiori all'occhiello di questi criminali. Criminali di cui Obama è stato sicuramente il capo indiscusso.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 12.01.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, eri stato avvisato nel 2014 sulla NATURA PERICOLOSA DI BORRELLI...

https://www.change.org/u/15160862

https://www.change.org/p/david-borrelli-borrelli-ha-infranto-le-regole-dimissioni-da-europarlamentare/u/7379195

mauro 12.01.17 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Putin è un criminale, despota feroce. Non si tratta con criminali, nè politicamente che commercialmente. Punto e basta.

dario giovanni asturaro , rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.01.17 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.change.org/p/david-borrelli-borrelli-ha-infranto-le-regole-dimissioni-da-europarlamentare

già dal 2014...

mauro 12.01.17 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Anche se in parte condivisibili, non credo sia il momento giusto per sollevare queste questioni, preoccupiamoci invece di sanare le nostre contraddizioni democratiche interne e strumenti per costruire anche dal basso un programma completo e credibile in tutti i settori.
Stiamo perdendo voti ed iscritti con le esternazioni e scelte dei vertici.

Angelo Mazzoleni, Bergamo Commentatore certificato 12.01.17 20:19| 
 |
Rispondi al commento

E chiudiamo subito tutte le basi Nato. Non siamo colonia americana

Salvatore ruggieri 12.01.17 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io passo dal tuo blog per ringraziare ms. ANISSA per i suoi benefici. Grazie a te cara Signora, la mia azienda è salito e mi sento sollevato ora. Posso testimoniare la mia gratitudine parlando per te ovunque io sarò, per il mondo, per sapere che ci sono ancora dei buoni di credito nel mondo si può contare per realizzare i suoi sogni e raggiungere i suoi obiettivi. Grazie mille per il prestito, e per chi vuole contattare questa donna, ecco il suo indirizzo : developpement.aide@gmail.com

alice vierra papoucho Commentatore certificato 12.01.17 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' incredibile come ci sia gente che non legge neanche gli articoli e risponde senza sapere cosa sia successo, gli dici che Obama bin Baraken ha spostato un arsenale per provocare una guerra Russo-europea e quelli ti rispondono che è Trump che è un dittatore, ma cosa vuoi dire a gente del genere?

Marcello Bailo 12.01.17 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Solo per aver definito inutile l'ONU, mettendo in dubbio il finanziamento, io già adoro Donald Trump.
Se poi aggiungi la volontà di opporsi alla globalizzazione, ai trattati TTIP, alla delocalizzazione delle aziende, alle invasioni di stranieri, non posso che auspicare anche all'Italia un Presidente così eletto direttamente dal popolo.
Invece da noi i parlamentari eleggono un fantasma come Mattarella.

gianfranco chiarello 12.01.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Giocano alla guerra con il kulo della gente..

https://www.youtube.com/watch?v=fPa0059E6uA

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 12.01.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono un Attivista del comune di Campiglia Marittima Livorno e sono a chiedere se un cittadino in movimento può far parte di uno o piu MU, fornendo il proprio contributo in base alle proprie esperienze e professionalità?

Piero Paschetti 12.01.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Manlio scusami ma stai leggendo giornali pilotati da Putin e i politici italiani. Obama e' stato uno dei presidente d'america piu pacifista l'unico che mi e' piaciuto. Vorrei porti una domanda conosci il programma politico che mettera' in atto Trump? e' un programma politico che fara gli interessi dei capitalisti,si e'candidato per quello, e' un programma politico che favorira' il possesso delle armi, un programma politico che togliera' il matrimonio gaj, un programma omofobo, razzista, maschilista'. Dimmi Manlio se ti piace questo programma politico di Trump. RTispondi per favore.

patti c., Rozzano Commentatore certificato 12.01.17 19:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É possibile fare una petizione per ritirare il premio nobel per la pace dato ad Obama? Forse sono stati tutti un pò troppo frettolosi a donarglielo e anche un pò razzisti se glie lo hanno dato solo per il colore della pelle?

Stefano P., Roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 12.01.17 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manlio, Trump i dittatori non mi piacciono, Trump e Putin sono nazisti dalla parte dei ricchi. Obama e'dalla parte dei poveri ed e' colui che ha sempre combattuto i dittatori. Trump se diventa Presidente distruggera' i poveri, Putin e' un tagliagole. I Nazisti non sono dalla parte dei poveri. Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo un un programma dalla parte degli ultimi dei poveri e tu elogi Trump uno che ha un programma politico dalla parte dei capitalisti e razzista? Come puoi?

patti c., Rozzano Commentatore certificato 12.01.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono perfettamente d'accordo con Manlio ci stavano portando in una 3°guerra mondiale senza rendercene conto.

liuzzi.nicola 12.01.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Non sono un fanatico di Trump, ma se va d'accordo con Putin, mi va bene:
Testate nucleari nel mondo.
- Stati Uniti: 7.260 (2.080 dispiegate)
- Russia: 7.500 (1.780 dispiegate)
- Francia: 300 (290 dispiegate)
- Cina: 260
- Gran Bretagna: 215 (150 dispiegate)
- Pakistan: 100/120
- India: 90/110
- Israele: 80
- Corea del Nord: 6/8
e questa volta, magari, non ci sarà un Aleksandrovic Archipov.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 12.01.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha invaso l' Ucraina... Ahahah... Informati meglio su cio che sta succedendo in Ucraina prima di aprire bocca russofobico almeno capirai per quali motivazioni i Russi sono in Crimea.
Poi ci sono gli altri eh si quelli buoni quelli che creano colpi di stato ad hoc per mettere burattini al posto di "assassini" "despoti" "nemici della democrazia", quelli che hanno basi militari d'attacco in tutto il globo terrestre, quelli che Saddam ha le armi chimiche, quelli che se non fai quello che dicono loro diventi uno stato "canaglia", quelli che se non regali le tue materie prime sei cattivo, quelli che alimentano, addestrano e forniscono materiale all' ISIS di turno, quelli buoni che "combattono il terrorismo", quelli che combattono guerre con il culo degli altri e rigorosamente non a casa loro.
Bisogna essere ciechi e sordi per non capire.


Gentiloni, ma non potevi tirare le cuoia? così si nominava un nuovo premier e magari si mandava questo governo a casa...

Zampano . Commentatore certificato 12.01.17 18:09| 
 |
Rispondi al commento

e'tempo di smetterla con ingerenze politiche verso stati terzi si ad aiuti economici e liberta'nella vita ,stop a convenienze per le multinazionali liberta' dei cittadini sia di politica che di religione,ogni stato si mangi le proprie atomiche e non ne faccia un mercato al peggio non c'e fine.

sergio boscariol 12.01.17 17:57| 
 |
Rispondi al commento

http://comedonchisciotte.org/il-lascito-di-obama-e-dei-suoi-ministero-della-verita-non-dite-quello-che-pensate-non-pensate-quello-che-dite-meglio-non-pensate-manette-in-arrivo/


Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 12.01.17 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Obama. Giustamente gli hanno assegnato il Nobel per la pace. Nel solco della tradizione. In tutto questo caos, spero proprio che Putin "resti calmo".

licia carra (licia, metanopoli), metanopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.01.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani pioverà da occidente
Stephen Awkings dicembre 2016
"Ci troviamo troviamo nel momento più pericoloso nella storia dello sviluppo della umanità"
" è indispensabile che i leader mondiali riconoscano di aver fallito "
" la conseguenza indesiderata della diffusione globale di internet e dei midia rende evidente le diseguaglianze ......le vite delle persone più ricche sono visibili alle persone più povere del pianeta ......."
Andate a leggervi del resto è la cosa più lapalissiana che si possa dire
Il futuro deve essere compatibile
Inutile debellare la malattia. Creare nuove tecnologie
Come ho sempre asserito noi siamo atomi fatti di carbonio non c'è altro
Ci nutriamo, viviamo, generiamo nuovi individui, godiamo di brevi ed insicure felicità Copuliamo come diecimila anni fa
Danziamo da migliaia di anni
Poiché ci è stato dato un intelletto cerchiamo di usarlo a beneficio della nostra specie
Detto questo le nuove tecnologie non sono solo frutto delle nostre ricerche, ma suggerite dal bisogno di un futuro che potrebbe costringerci a farne uso per permettere alla umanità di sopravvivere
Non abusiamone ora altrimenti non ci serviranno
Nei giorni scorsi un meteorite ci ha sfiorato
Ecco uno degli usi per cui l'atomo congiuntamente alle tecnologie aerospaziali potrebbe servire
L'umiltà con cui dobbiamo costruire un progetto comune non appartiene più ai governi e tanto meno alle oligarchie finanziarie. Una ribellione caotica con i mezzi che disponiamo avrebbe gravi conseguenze basti vedere come poche migliaia di individui creino distruzione nel continente africano e non solo
Il futuro va costruito a nostra misura non per automi
La ricerca deve darci una risposta chiara: macchine ad uso dell'uomo non l'uomo ad uso delle macchine
Se da viventi proviamo godimento solo nell'uso di oggetti inanimati, siamo già schiavi di un altro essere che non è vivente .

Rosa Anna 12.01.17 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie e bravissimo Manlio. Condivido al 100% e aggiungo, ma ormai è un dato di fatto, che Obama è stato il peggior presidente USA di sempre!

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.01.17 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il nuovo nemico degli USA sarà l'UE. Forse è finalmente arrivato il momento di uscire da questa Europa, che ci ha quasi trascinati in un terzo conflitto mondiale, grazie anche alle pressioni di Clinton-Obama.

Zampano . Commentatore certificato 12.01.17 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Ripetita juvant.
La Russia è 17 milioni di Kilometri quadrati ed ha 148 milioni di abitanti.
L'Europa, è 5 milioni di Kilometri quadrati ed ha oltre 500 milioni di abitanti.
La Russia ha i giacimenti di materie prime (petrolio, gas, uranio, carbone, oro, argento,etc.)più grandi del pianeta.
L'Europa, che non ne ha niente, le deve comperare tutte.
E la Russia, dovrebbe invaderci?
Non sono mica scemi i Russi.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 12.01.17 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il pericolo per le democrazie sono i Tramp e Putin patetico non è il saluto di Tramp ma il tuo articolo, la Russia ha invaso L Ucraina e Putin è un dittatore assassino il tuo articolo è una vergogna, far passare per pacifisti Putin un assassino despota e Tramp un razzista sostenuto dal ku kloux klan, è tutto questo in un blog che dice di difendere i valori dell onesta democrazia, una vergogna




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori