Il Blog delle Stelle
L'unico 40% del Pd è quello della #disoccupazione giovanile

L'unico 40% del Pd è quello della #disoccupazione giovanile

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 152

di MoVimento 5 Stelle

La disoccupazione resta al 12% a dicembre. E quella giovanile si riaffaccia sopra quota 40%. E’ un tragico gioco dell’oca: si torna sempre al punto di partenza con questi governi. Gli occupati stabili diminuiscono con l’afflosciarsi del doping degli incentivi contributivi, i giovani continuano a emigrare o rimangono a marcire in casa, mentre aumenta il numero di quelli che hanno un lavoro solo tra gli over 50, imprigionati da una folle riforma delle pensioni targata Fornero.

Poletti appare l’unico che con il Jobs act ha trovato un posto stabile (da ministro), saltando dal governo del Bomba a quello dell’avatar del Bomba. E con queste norme sta realizzando il suo (nemmeno tanto segreto) sogno: cacciare via dall’Italia tutti i ragazzi che cercano di realizzarsi.

Ricordiamo che nel solo 2015 abbiamo perso 100 mila italiani
, in gran parte proprio giovani. C'è un solo modo per invertire la rotta ed è quello di sostenere i redditi e l'occupazione direttamente, ciò che prevede la nostra proposta sul Reddito di cittadinanza.

Insieme a un programma di investimenti pubblici nei settori strategici, sarebbe possibile trattenere la cosiddetta fuga dei cervelli che oggi rappresenta uno dei principali effetti negativi della crisi.
Loro sprecheranno almeno 18 miliardi in tre anni con il Jobs act. Al M5S sono bastati finora 18 milioni delle restituzioni sugli stipendi dei portavoce per creare quasi 10mila posti grazie al microcredito.

La differenza già si vede. E si vedrà molto di più quando andremo al governo. Al voto subito!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

31 Gen 2017, 17:18 | Scrivi | Commenti (152) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 152


Tags: 40%, disoccupazione, jobs act, pd, poletti, renzi, senza lavoro

Commenti

 

Cari fratelli e sorelle ! Il nuovo e reale per voi. Questa volta, se c'è una persona che può aiutare a uscire dalla povertà. Non hai a sostenere in banche e volete creare la vostra impresa o società o fare un mestiere, Dio mi sul vostro modo di ms. ANISSA KHERALLAH , una donna completa di bontà e di saggezza che fornisce il denaro necessario per il suo aiuto a qualsiasi persona onesta e saggia. Non ti illudere più di indirizzo, che quel discorso unico che può salvare :developpement.aide@gmail.com .
PS : La soluzione ai tuoi problemi è questa signora che non cessa mai di aiutare le persone in tutti i continenti.

mario durant Commentatore certificato 05.02.17 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

dal prestito di due anni, la banca Credit Mutuel sta facendo una buona cosa nel nostro paese l'Italia. questa banca sta facendo tutto pronto per i nostri cittadini che hanno bisogno di prestito. Quindi ho preso a condividere questo messaggio, questa azione della banca non viene riconosciuto il nostro stato. Quindi, se si ha realmente bisogno di prestito, vi chiedo di contattare in questa e-mail perché hanno pronti a fare diversi persona troppo.

Ecco l'e-mail: creditmutuelbanquetransfertrap@gmail.com

romaine pinna, roma Commentatore certificato 05.02.17 07:13| 
 |
Rispondi al commento

DESTRA O SINISTRA SONO LA STESSA COSA!!! NON CAMBIA NULLA. SONO PIU' DI 20 ANNI CHE L'ECONOMIA ITALIANA RISTAGNA MENTRE GLI ALTRI PAESI EUROPEI CRESCONO, L'ITALIA E' FERMA (SI CRESCE DELLO 0,8%. RIDICOLO!!!). PERCHE? PERCHE' COLORO CHE DETENGONO IL POTERE VOGLIONO CHE SIA COSI', UN POPOLO SOFFERENTE NON ALZA LA TESTA E NON SI RIBELLA PERCHE' DEVE LAVORARE PER CERCARE DI SOPRAVVIVERE MENTRE LORO SGUAZZANO. LA RICETTA PER CREARE PIENA OCCUPAZIONE E' DIMINUIRE LE TASSAZIONE MA NON DI UN PUNTO MA DI 15 PUNTI. COSI' SI AUMENTA IL REDDITTO DISPONIBILE PER FARE ACQUISTI E SE AUMENTA IL CONSUMO LE AZIENDE DEVONO PRODURRE DI PIU' QUINDI DEVONO ASSUMERE. INSOMMA E' UNA CATENA. SI DEVONO, POI, ELIMINARE GLI SPRECHI. ELIINANDO LA PENSIONI D'ORO, LE SPESE DELLA POLITICA, GLI STIPENDI STELLARI NELLA PA, E PREMIARE GLI IMPIEGATI CHE INVECE LAVORANO E PRODUCONO. ELEVARE LE PENE PER I CORROTTI E CORRUTTORI, PERCHE' ANCHE QUESTO INCIDE SUL BILANCIO DELLO STATO. UN APPALTO DI 10 MILIONI CHE DIVENTA DI 100 PERCHE' DEVONO MANGIARE TANTA GENTE INCIDE SUL BILANCIO PUBBLICO (30 ANNI DI RECLUSIONE LO VEDO BENE).CONTORNIARSI NEL GOVERNO DELLA COSA PUBBLICA DELLE MIGLIORI MENTI E NON DI GENTE RACCOMANDATA CHE NON CAPISCE NULLA E ROVINA L'ITALIA. IN TALIA, COME AVVIENE ALL'ESTERO, DEVE ENTRARE IL CONCETTO DI MERITOCRAZIA, E NON DI RACCOMANDAZIONE. C'E' DA RIFONDARE L'ITALIA. MA SEGUENDO QUESTA RICETTA SI CREA LA PIENA OCCUPAZIONE E SI DA UN FUTURO AI GIOVANI CHE OGGI QUI IN QUESTO PAESE NON HANNO. VOTATEMI COME PROSSIMO PRIMO MINISTRO. SALTERANNO UNA MAREA DI POLTRONE. VOGLIO SOLO GENTE CAPACE E GENIALE PER IL GOVERNO DELLA COSA PUBBLICA. NELL'IMPERO ROMANO L'ETA DEGLI ANTONINI E' STATA L'ETA PIU' PROSPERA PERCHE' GLI IMPERATORI NON FURONO SCELTI SULLA BASE DELLO STATUS DI FIGLIO MA SULLA BASE DEL MIGLIORE. COSI' SARA' CON ME ANCHE IN ITALIA.

MASSIMO PROIETTI 04.02.17 07:26| 
 |
Rispondi al commento

REDDITO DI CITTADINANZA SUBITO PRIMA DI PAGARE I PARLAMENTARI.
I PARLAMENTARI DEL 5 SELLE SONO DEI SIGNORI,
DOBBIAMO ACCENDERE TUTTE LE LAMPADE PER FAR SVEGLIARE L'ITALIANO.
MA ATTENZIONE SE L'ITALIANO SI SVEGLIA NON A PAURA DI NESSUNO.
LODE A TUTTO IL MOVIMENTO IL POPOLO SI STA SVEGLIANDO.
CERCHEREMO TUTTI I RESPONSABILI DI QUESTO DISASTRO,ANCHE ALLESTERO ANNO PORTATO IL PAESE ALLA ROVINA E ANCORA NON GLI BASTA FAREMO TUTTI MONUMENTI AI CADUTI UNO PER UNO DEVE PREVALERE L'ONESTA' 10- 100- 1000 NERO GIARDINO LA QUALITA' DEL PRODOTTO ITALIANO NON VA CONFUSO.................

SITO 03.02.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace il fatto che si parli solo di disoccupazione giovanile,intesa come disoccupazione che riguarda la fascia sotto i trenta anni di età.
Come se non esistesse la disoccupazione fra i trentenni o per gli over trenta.
Ormai lo Stato li ha sepolti!

Lorenzo Accornero 02.02.17 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Al fine di realizzare il tuo progetto che hai tuo cuore la soluzione è acquisto immobiliare signora gomez, eseguire il lavoro, intraprendere studi un progetto professionale e le vostre attuali risorse non mi permettono di realizzare la soluzione è la signora gomez lei mio fare un prestito di 10.000 euro con un tasso del 2% sono stato truffato più volte ma grazie a lei ho sorriso e contare i miei progetti tutte le sue carte sono in regola. Ti prego di mettere in contatto con lei non sarebbe deluso sua e-mail octaviorodrigo15@gmail.com

gomez filia Commentatore certificato 02.02.17 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Occorre abolire del tutto la legge Fornero e ristabilire il limite dei 40 anni di contributi come limite max per il raggiungimento della pensione a qualsiasi età.
Chi è entrato nel mondo del lavoro con il sistema retributivo deve andare in pensione con quel sistema perché le regole del gioco non possono essere cambiate in corsa e favorendo alcuni e discriminando altri. Se le regole possono essere cambiate in corsa come ha deciso la Fornero, allora si devono abolire tutti i vitalizi, anche quelli vecchi e le pensioni d'oro perché le regole devono essere uguali per tutti. In questo modo ripartiranno i consumi. Se l'Europa è contro, allora occorrerà seguire l'Inghilterra....

Salvatore Mennitti 02.02.17 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Uno Stato che non protegge,non aiuta e non si riconosce nei propri cittadini è uno stato fallito, senza identità. Il governo può dire quello che vuole ma quando per 10 anni si parla solo delle beghe dei partiti su come si devono alleare, strutturare, dei loro vitalizi, dei loro finanziamenti, delle loro bugie politiche e di come vecchi e nuovi personaggi devono riciclarsi e restare a galla dopo aver distrutto l'Italia, siamo arrivati ad un livello di degrado istituzionale e politico, inimmaginabile. Fantasmi che si aggirano in parlamento come prime donne dello spettacolo sono raccapriccianti. Per anni dibattiti e trasmissioni televisive pro governo, hanno falsato la storia di questo Paese. Il governo Italiano ha perso ogni sua legittimità, è incapace di trasformare le sue responsabilità e azioni in economia reale e sviluppo, arranca ovunque arriva. Il governo, di conseguenza lo stato italiano, è entrato in un cortocircuito mediatico ed economico che peggiora continuamente e ha creato enormi fratture nelle fasce sociali fino all'anarchia di intere categorie sociali. L'economia non ha bisogno di partiti ideologici per essere realizzata. Lo Stato si è tolto ogni responsabilità di governo e si arrampica per accontentare le direttive europee. Questo stato è diventato una colonia dell'Europa. Noi diventiamo schiavi made in Italy.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.02.17 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio di leggere I tripodi di Efesto, di Antimo Negri

onofriomoscato 01.02.17 19:36| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIRE TUTTE LE LEGGI SUL LAVORO DALLA BIAGI AL JOBS ACT.
INSERIRE IL REDDITO DI CITTADINANZA.
FAVORIRE LE AZIENDE CHE HANNO DA ANNI PERSONE ASSUNTE A TEMPO INDETERMINATO.
FAR FUNZIONARE I CENTRI PER L'IMPIEGO ed OVVIAMENTE LE AGENZIE INTERINALI.

Guido Pinelli, Canneto Sull'Oglio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 01.02.17 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco la lettura di
I TRIPODI DI EFESTO
DI
ANTIMO NEGRI

onofriomoscato 01.02.17 13:41| 
 |
Rispondi al commento

L'abuso del termine "populismo" da parte dei politici,dei midia e di tanti altri che spesso sconoscono le origini di tale parola, è arrivata prepotentemente anche nei commenti dei legali del Moretti e di altri giudicati e condannati per la strage di Viareggio, infatti questi parlando proprio di condanne e di processo populista, dimenticano, voglia o non voglia, che i processi e successive sentenze vengono emesse nel nome del POPOLO ITALIANO e che per quanto possa essere difficile accettare le sentenze bisogna loro ricordare "DURA LEX SED LEX" e non c'è populismo che tenga!!! Paolo

PAOLO CARUSO 01.02.17 10:26| 
 |
Rispondi al commento

ILVA di Taranto: da marzo 4984 dipendenti in cassa integrazione. Non sono ancora disoccupati ma si possono considerare lavoratori attivi? certo che no. E allora il dato sulla disoccupazione reale, comprendente anche gli inattivi, sale oltre il 60%. Sarà sempre troppo tardi decidersi a mandare a casa questo governo a suon di protesta nazionale. MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO LE POLITICHE DEL GOVERNO SUBITO. BASTA CHIACCHIERE.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 01.02.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

E'veramente incredibile la situazione del lavoro in Italia. Ad esempio io ho 40 anni di anzianità e sono ancora inchiodato alla scrivania mentre mia nipote di 20 anni deve girare il mondo alla ricerca di un lavoro neanche stabile! Ma è cosi difficile capire che uno di 60 anni non fa più girare l'economia perchè le sue esigenze di spesa sono normalmente più ridotte di quelle di uno di 20 anni? Cosi difficile da capire che io posso anche vivere con 1000 euro mentre un ragazzo deve avere il giusto compenso, certo e dignitoso, che gli permetta di metter su casa, di spendere e quindi di far andare bene l'economia Italiana?

roberto 01.02.17 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Mentre Renzi ha sdoganato parte del lavoro nero legittimandolo con quella schifezza che sono i vaucher, che privano il lavoratore di ogni diritto spingendo il datore di lavoro al ribasso, e mentre Renzi sprecava miliardi di denaro pubblico in mancette elettorali che non miglioravano le condizioni del Paese, creando 100.000 posti di lavoro 'fasulli' che sono spariti non appena sono cessati gli sgravi fiscali, il M5S, nel suo piccolo di 127 parlamentari italiani più 17 parlamentari europei, ha creato 9.6000 posti di lavoro 'reali', finanziando le piccole e medie imprese con la cessione di parte degli stipendi.
E mentre Renzi, Calenda e la banda del Pd firmavano TTIP, CETA e MES Cina, fregandosene se poi l'economia italiana sarebbe andata a rotoli schiacciata dalle grandi multinazionali straniere, solo il M5S si interessava alla sorte delle piccole e medie imprese che costituiscono il 99% dell'economia italiana e si interessava di precari, vaucherizzati e disoccupati.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera, "ar pezzo de vetro" (cosi' diceva povera mamma), non ricordo chi, ha detto che Trump è un "fenomeno". In una settimana è riuscito a stare sul "bischero" al 51 per cento di americani.......
Come mai, nessuno parla dei ns governanti tipo er bomba, mozzarella, napoletano, bolfrina..... ecc..... del loro indice di "popolarita' ", tra le gente italica.........?

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 01.02.17 09:40| 
 |
Rispondi al commento

La riduzione degli inattivi dice l’impoverimento dei lavoratori occupati e l’erosione dei risparmi delle famiglie.
Siamo in una spirale perversa dove scende la domanda di beni come la domanda di lavoro e dunque scendono salari e consumi.
L’effetto peggiore è l’estensione smisurata dei vaucher, verosimilmente 134 milioni venduti nel 2016. Ma i dati totali sugli utilizzatori dei voucher continuano a rimanere inaccessibili. In particolare quelli delle 102 grosse imprese sopra i mille dipendenti che vi fanno ampio ricorso. Abrogare i voucher e rimettere le tutele del lavoro assassinate da Renzi e dal pd è una questione di democrazia e civiltà.
I buoni lavoro, già presenti nella Legge Biagi dovevano pagare lavoretti occasionali, spesso relativi a lavoro nero, come lavori domestici saltuari, badanti. Il lavoro con voucher non configura un contratto di lavoro, quindi non dà al lavoratore diritto a ferie, maternità…Coi vaucher sono stati pagati 700 mila lavoratori a fronte di 25mila nel 2008 per un importo complessivo stimato intorno agli 800 milioni di euro.
Il Governo stesso ammette che occorre regolamentare meglio i vaucher per impedire gli abusi, ma continua anche a dire falsamente che sono utili contro il lavoro nero, tant’è che questo è aumentato malgrado i vaucher, per cui l’argomento non sta proprio in piedi (lo dice l’ISTAT). I vaucher dicono poi che aumentano i lavoratori disposti a lavorare nelle condizioni peggiori, il che spinge i datori di lavoro a un gioco al ribasso, peggiorando le condizioni di lavoro di tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento

IL FALLIMENTO DEL JOBS ACT

La Consulta non ha accettato il referendum sul Jobs act che resta una delle riforme peggiori di Renzi. E’ il suo flop più costoso che è costato alle casse statali 6 miliardi per poco più di 100.000 posti di lavoro. 60.000 euro ogni posto di lavoro.
Doveva aumentare l’occupazione, dando degli sgravi alle imprese. Finiti gli incentivi, sono crollate le assunzioni. Dunque è stato un fallimento, un atto inefficace, e per alcuni aspetti controproducente, per la crescita dell’occupazione.
Ha introdotto contratti a tutele crescenti accompagnandoli con ingenti sgravi contributivi alle imprese per la ‘stabilizzazione’ dei contratti di lavoro. Nei fatti, ha reso le condizioni di lavoro ancora più precarie, sia per l’introduzione del contratto a tutele crescenti che non stabilizza il rapporto di lavoro (ma rende più difficile e costoso il licenziamento al crescere dell’anzianità di servizio), sia per l’abolizione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori. In più, contrariamente agli obiettivi dichiarati, ha aumentato il divario tra lavoratori assunti con veri contratti a tempo indeterminato e lavoratori assunti con contratti a tutele crescenti.
Le imprese hanno sfruttato l’occasione di avere meno tasse poi sono passate a contratti sempre più precari. Un vero spreco di risorse pubbliche, Finiti i vantaggi si è tornati a una situazione peggiore di prima. Il tasso di disoccupazione è tornato al 12%, 2 punti percentuali in più rispetto alla media europea, con tutto che si considera ‘occupato’ persino chi ha un solo vaucher la settimana; 30 euro al mese!!) . Si sono ridotti gli inattivi, ma non è un buon segno. Non è vero che se c’è più forza-lavoro c’è più occupazione. La riduzione degli inattivi può non essere affatto un segnale di vitalità del mercato, in fasi recessive e di caduta della domanda di lavoro, si riducono i salari reali, per cui la famiglia per andare avanti spinge nel mercato del lavoro altri componenti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 09:19| 
 |
Rispondi al commento

LA MIRIADE DEGLI SGRAVI FISCALI

Altro che i 18 miliardi di bonus per le assunzioni, sono centinaia i miliardi che Renzi ha utilizzato per crearsi il consenso mentre la nostra economia va a farsi fottere.
Alcuni sgravi sono sacrosanti e legittimi ma un pò dubbi quelli sull'acquisto di zanzariere,materassi,cure veterinarie,funerali,sistemi di videosorveglianza e antifurti.
Per non parlare degli sgravi sull' efficientamento energetico delle abitazioni che la maggior parte ha utilizzato per allargare casa o ristrutturarla.
L'edilizia ne ha tratto qualche vantaggio se non quello del breve periodo?
Una grossa mazzata viene anche dal capitolo opere pubbliche e dal project financing delle stesse che ci costringe a reperire continue risorse da quelle finanziate dall'Europa ormai esigue.
Tav,Expò,Mose,passanti vari,opere che distribuiscono i soldi a pioggia sui territori mentre i progetti diventano obsoleti e controproducenti.
Potremmo facilmente affermare che il governo Renzi è stato uno dei peggiori della Repubblica Italiana.
Nel biennio 2015/2016 l'Istat ha certificato che la pressione fiscale è stata persino maggiore di quella del governo Monti e siamo in uno stato di grazia.
Si perchè gli interessi sul debito sono calmierati dalla liquidità fornita dalla BCE e con un basso prezzo del petrolio,cosa sarebbe successo con una congiuntura sfavorevole?
Comunque i nodi sono già al pettine.Il bilancio dello stato comincia a soffrire delle mancate entrate e delle maggiori uscite dovute a politiche scellerate di consenso.Si è già tagliato tutto e ce ne siamo accorti da un bel pò,l'occupazione è al palo e le imprese non ripartono quelle che riescono a non fallire.
Il M5S dovrebbe operare un miracolo se andasse al governo.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 01.02.17 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna fare in fretta con il reddito di cittadinanza.La gente sta per smettere di sperare;bisogna dare un segnale forte per ridare importanza al lavoro e dignità alle persone.Basta con la "schiavitù" per bisogno,basta fare arricchire questi pseudo imprenditori con il sudore e il lavoro della povera gente,basta dare messaggi sbagliati ai giovani che non pensano più a farsi una famiglia.Il reddito di cittadinanza è possibile,fattibile e,a regime,non costerebbe nulla.

raffaele monsecato 01.02.17 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Il surplus di personale assunto dalle precedenti amministrazioni al comune di Roma, non avrebbe più senso fargli fare lavoretti utili nei comuni limitrofi che non possono assumere invece di sguinzagliarli sugli autobus a caccia di minorenni senza biglietti.

undefined 01.02.17 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Cercate un lavoro? Ve lo trovo io il lavoro, massimo dieci giorni e avrete un lavoro, il problema è che vi dovrete spostare, è un anno e mezzo che giro con il sacco a pelo, sapete quanti lavori ho trovato? Almeno tre alla settimana, ho fatto almeno mille chilometri al mese, alla fine adesso mi sono fermato perché mi sono rotto i co. gli. oni, non lo cerco più, è inutile, non perché non si trova il lavoro, il lavoro c'è, ma se anche uno che alla fine ti assume lo trovi chi ti assume? Il problema è: chi ti assume se dormi con il sacco a pelo per strada o alla stazione o al dormitorio, o in roulotte in valle d'Aosta, in Lombardia, in Umbria,... ? Certo, la macchina o la roulotte, ma quanto puoi dormire in macchina se hai la macchina ( ma chi ha più una macchina?), (chi ha la patente non rinnova neanche più la patente, figuratevi se va a fare la fila dalle sette al centro per l'impiego per aggiornare il suo stato ?). La Raggi si preoccupa dei biglietti dell'autobus, ma la gente non deve più andare da nessuna parte, salta sull'autobus per scaldarsi i piedi o per andare ai cessi del pronto soccorso per scaldarsi le mani sotto il rubinetto dell'acqua calda e per ricaricare i telefoni o per appisolarsi un'oretta al calduccio. Chi ha figli che vanno a scuola se può fa direttamente l'abbonamento ai figli, a che serve il controllore? Da ragazzini non facevamo il biglietto dell'autobus per ridacchiarci sopra, i ragazzini non fanno il biglietto, ma se un adulto non ha da lavorare con cosa lo fa l'abbonamento ai figli con le cime di rape? Porta una'apetta di cassette di cicoria in Comune? Non è che uno non paga il biglietto perché deve mettere da parte e arrivare a un milione di euro in banca, non paga il biglietto perché non ce l'ha neanche per tirare avanti. Ha senso assumere i controllori per fare le multe alle minorenni col fidanzatino quando i genitori devono lasciare mezza spesa alla cassa del supermercato perché non ci arrivano?

undefined 01.02.17 08:32| 
 |
Rispondi al commento

2
sms per il terremoto
La campagna ha funzionato, visto che gli italiani hanno regalato un sacco di soldi da destinare ai terremotati ma ora è il Governo che latita paurosamente.
Il sindaco di Amatrice aveva detto: "Non mandate cibo o vestiti, contribuite con l'SMS solidale". Non ha detto: "Non mandate niente" e soprattutto non ha mai detto: "Non mandate soldi". Malgrado questo, a Bologna ci sono dappertutto cartelli della Coop che incitano i cittadini a portare vestiti e coperte. Io i beni di necessità li raccolgo per migranti e senza tetto. L'ultima raccolta di soldi, vestiti, viveri e medicine la feci per il Kosovo, ma mi bruciano ancora i TIR abbandonati da D'Alema a Bari, che non arrivarono mai nella Missione Arcobaleno per la disorganizzazione governativa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 08:20| 
 |
Rispondi al commento

1
BLOCCO AGLI AIUTI AI TERREMOTATI
In quanto agli aiuti ai terremotati offerti dai singoli, anche questo Governo ha presentato la solita vergogna.
Il fatto è che, mentre per dare 20 miliardi a 4 banche scellerate e decotte, hanno fatto una legge in dieci minuti, per dare alle vittime del terremoto i 28 milioni, raccolti con gli sms su un unico fondo, non riescono o non vogliono fare la legge, per cui dobbiamo assistere all'ennesimo scandalo di fondi bloccati nella Tesoreria centrale. Questi soldi, come ha confermato alla Camera in burocratese la Finocchiaro, è vietato usarli per i soccorsi perché i protocolli ne rimandano l'uso fino al 2047. Anche qui basterebbe una leggina da votare in 5 minuti per sbloccare la situazione ma se non la si vuol fare.
In quanto ai fondi pubblici destinati al sisma, si parla di 1,6 miliardi che saranno elargiti nell'arco di 30 anni !!! Il che vorrebbe dire 53 milioni l’anno, una cifra ridicola!
4,5 miliardi erano le spese preventivate in un arco pluriennale previste nel Documento programmatico inviato a Bruxelles, che Bruxelles ha rifiutato, prima di tutto perché nella sua disumanità l’Ue se ne frega dei cataclismi naturali, poi perché quell'idiota di Renzi nello stesso tempo straparlava di mancette da dare ai diciottenni o altre fesserie utili solo a rastrellare voti.
Comunque la decisione governativa sui 28 milioni è stata un capolavoro di ottusità burocratica, anche di fronte alla situazione drammatica in centro Italia e all’insufficienza dei mezzi richiesti per rendere agibili le strade che collegano i paesi, ora isolati.
I fondi restano fermi alla Tesoreria dello Stato, perché il protocollo d’intesa, firmato dal dipartimento di Palazzo Chigi, stabilisce così, che nevichi o che le scosse di terremoto continuino. Hanno fatto un appello a donare subito, per congelare però poi le donazioni nel pantano della burocrazia italiana, senza aiutare realmente chi è colpito dal terremoto.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.
DEMOCRAZIA CRISTIANA
Credo che chi ha fatto di più per i diritti del cittadino sia stata finora la DC.
Ha creato le pensioni sociali, l'estensione mutualistica e pensionistica a tutti i lavoratori, il welfare, il rispetto ai sindacati, un sistema elettorale proporzionale che malgrado gli apparenti cambi di governo ha garantito continuità politica e compattezza di partito (la DC ha fatto parte di tutti i governi italiani dal 1946 al 1992), l'istituzione delle Regioni, lo statuto dei lavoratori, un sistema sanitario pubblico e universale di buon livello, una scuola certamente migliore di quella di adesso, il rispetto (quasi) dei referendum, l'estensione del diritto di voto ai diciottenni, la cassa integrazione guadagni....e ha portato l'Italia ad essere la settima potenza economica del mondo.
Sia chiaro che io non ho mai votato per la DC, ho sempre votato partiti di sx, e a suo tempo l'ho sempre combattuta, ma è innegabile che Renzi e i 4 governi a marca Pd non eletti da nessuno sono stati enormemente peggio e hanno costituito un arretramento nella storia italiana.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 08:15| 
 |
Rispondi al commento

NEOLIBERISMO E NEOLIBERALISMO

Purtroppo capita spesso di trovare confusi i termini neoliberismo e neoliberalismo, essi invece dovrebbero essere ben distinti in quanto sono opposti
Il liberalismo è una dottrina essenzialmente etica che difende i valori e i diritti fondamentali dell'uomo contro lo strapotere dello Stato, "...protegge i diritti naturali,salvaguarda i diritti di libertà e di conseguenza promuove l'autonomia creativa dell'individuo oltre che la sua indipendenza politica"
I primi articoli della Costituzione presentano e tutelano i diritti fondamentali dell'uomo e del cittadino. L'art. 2 della Costituzione dice:«la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale». L'art. 1 dice che «l'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». Il principio fondamentale del lavoro dice che la dignità di un uomo è data dal lavoro e non da sesso, razza, religione, proprietà, ceto sociale, opinione politica ecc. La legge deve tutelare la libertà individuale (habeas corpus, libertà di espressione, culto, cura ecc.) e la proprietà.

Il liberismo è una dottrina essenzialmente economica che rifiuta gli interventi dello Stato sul mercato, pretendendo per esso un potere assoluto così da favorire in pratica gli squali del mercato: multinazionali e finanzieri senza scrupoli, per i quali chiede il massimo della deregolamentazione con grave danno per i popoli sottoposti. Pone altresì come valore massimo il lucro, distruggendo i valori della persona umana che viene declassata al rango di merce o mano d'opera da sfruttare col minimo possibile di corrispettivo, distruggendo i diritti del lavoro, lo stato sociale, la speranza di futuro, gli incentivi al miglioramento sociale.

SEGUE sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 01.02.17 08:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il lavoro c'è, nel senso che c'è da lavorare, sapete quanta gente ho trovato disposta ad assumermi per lavorare per esempio nell'agricoltura? La risposta è sempre quella, ''altroché se mi servirebbe qualcuno che mi dà una mano, ma non posso assumerti neanche se mi lavori gratis perché ti devo mettere in regola e ti devo mettere in regola perché se ti fai male poi sono 'zzi miei. Ma i soldi chi me li dà, se ti assumo fallisco? ''. Un chilo di pesche per fare la macedonia e succhi di frutta costa venticinque centesimi, importare frutta sciroppata dalla Tunisia ne costa diciotto, chi glielo fa fare? Sapete quanti anziani avrebbero bisogno per qualche ora di un' aiutante in casa ma non possono permetterselo con certe pensioni ? Quanti immobili, automobili da riparare, campi da coltivare, falegnami, fabbri, artigiani, dentisti... Il lavoro c'è, ma non girano i soldi,.come nel medioevo, quando papi e re erano sempre in guerra e i soldi mantenevano sempre quel giro vizioso finanziario mentre il popolo con l'economia reale si grattava o si arruolava con il papa o con il re. Credete davvero che nel medioevo facevano la fame perché non c'era da lavorare? Non giravano i soldi, o meglio, giravano sempre nelle stesse mani indebitando invece di diffondere benessere e prosperità . A questo punto o si torna al baratto come facevano in quei tempi per sopravvivere e far girare quel po' di economia (specialmente quella facilmente deperibile come il cibo) o si decide di mettere un limite finalmente a questa tirannia.


La più grande emergenza "politica" dal dopoguerra. Salta il patto tra generazioni e il futuro dell'Italia viene ipotecato per il noto proverbio tutti i nodi vengono al pettine. Anche i bambini sapevano che il debito pubblico si tramuta in tassa futura e aumento del tasso di disoccupazione. Ma le oligarchie e caste di ogni tipo erano intente ad autoalimentarsi con la corruttela sociale: baby pensioni dopo appena 19 anni di lavoro, pensioni di invalidità senza controlli, assunzioni di massa e senza merito, la grande sanatoria dei precari della pa nel 2007 con gente assunta per colloquio stabilizzata oppure ancora da stabilizzare nel 2017, baronati nell' università e sanità, controllo dell'accesso al credito da parte dei partiti con la gestione politica delle Banche, lo scontro totale tra destra e sinistra sulla scuola ripiegata solo su assunzioni di insegnanti e personale ata, da ultimo il business degli immigrati e del gioco d'azzardo, per non tacere della mai realizzata riforma fiscale e lotta all'evasione fiscale.
Gli italiani storicamente facili da corrompere si sono fatti prendere al cappio ed hanno votato i propri cacciatori e carnefici. In molti in fila dal politico di turno per un posto di lavoro, un favorino, una deroga per sé e famiglia, hanno votato il più lusinghiero, il più furbo, il più scafato, non rendendosi conto che legalità, merito, redistribuzione ricchezza, natalità, riforma fiscale equa erano gli anticorpi per garantirsi un futuro. Ormai sono con il cappio al collo dei creditori internazionali, pronti a stringere, non appena si accenni a non pagare il debito. Siete stati venduti senza accorgervene e i politici rimarranno in carica per eseguire i compiti del nuovo padrone. A loro interessa mantenere il potere e non ci pensano due volte a scegliere tra banche, creditori internazionali e i vostri figli. Unica speranza il movimento, cioè noi stessi e la nostra capacità di immaginarci migliori di come siamo. Un saluto

Cesare Augusto 01.02.17 06:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIAMO ANDARE AL VOTOOOOOOO

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 01.02.17 00:39| 
 |
Rispondi al commento

IO CREDO SIA ARRIVATO IL MOMENTO IN CUI SCRIVERE E' DIVENTATO INUTILE....FACCIAMO TUTTI NOI DEL MOVIMENTO5STELLE UNA PICCOLA DONAZIONE, METTIAMO QUESTI SOLDI RICAVATI PER FARE DEI CARTELLONI DA ATTACCARE IN TUTTE LE GRANDI CITTA'.....SCRIVIAMO QUESTI DATI CHE LEGGIAMO NEL BLOG SU QUESTI CARTELLI...AFFINCHE' TUTTI LEGGANO...TUTTI DEVONO COMPRENDERE, E RICORDARSI DI QUESTI DATI OGNI MATTINA CHE SI ALZANO....OGNI VOLTA CHE SI AVVICINANO AD UN BANCOMAT PER PRELEVARE, OGNI VOLTA CHE FANNO I CONTI CON LE BOLLETTE, LA REALTA' IN CUI SIAMO COSTRETTI A VIVERE DEVE DIVENTARE IL PROMEMORIA DI TUTTI....OGNI MINUTO DELLA NOSTRA VITA.......SOLO IN QUESTO MODO TUTTA LA GENTE SMETTERA' DI VOTARE QUESTA FECCIA DI DELINQUENTI CHE SI E' IMPOSSESSATA DEL PARLAMENTO......FACCIAMO SUBITO, BASTANO POCHI EURO PER UNO......

fabio S., roma Commentatore certificato 31.01.17 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scusate...voi che siete a Roma...non potete caricare "lo scienziato del lavoro Poletti" su un APE e portarlo a fare un giro turistico per la Capitale...spiegandogli che se non si lavora non si mangia? Suggerisco anche un bel bagno finale nel Tevere...così può darsi che si rinfreschi un po le idee...
-Al Voto Subito!!
-Uscire da UE ed euro il più presto possibile
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto"
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 31.01.17 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che più che mi fa schifo che fanno le statistiche di chi il lavoro lo cerca e chi invece è rassegnato.... come dire la colpa è di chi non si impegna a cercarlo mica dicono che il lavoro non c'è...teste di cazzo!
Ma ci prendono per scemi?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.01.17 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

______


quando finiranno i sussidi fino a 8000€ annui nel 2018 del JobsAct

le ditte licenzieranno tutti quelli assunti e si vedrà la riduzione

di quelli assunti a tempo indeterminato !


Comunque segnalerei anche una fuga di cuori e una di fegati...

Ferruccio Perry, Woodstock Commentatore certificato 31.01.17 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente fa in modo sia che non si mettano al mondo figli sia che i figli già nati vadano via, specie se intelligenti, quindi pensanti, quindi pericolosi. Poi conclude che siamo un paese di vecchi e che questo ha dei costi. Quindi adotta.. le necessarie misure di austerità. Ragionamento perfetto!

angelo n., genova Commentatore certificato 31.01.17 22:29| 
 |
Rispondi al commento

POLETTI NON E' STATO ANCORA CACCIATO DA MATTARELLA DOPO QUELLO CHE HA DETTO ( AL MONDO) DEI CERVELLI ITALIANI IN FUGA?

ALLORA SIAMO IN MANO AD UNA VERA ASSOCIAZIONE A DELINQUERE DEI MATTEO MASSONI DENARO!

POLETTI FILA TU VIA DALL'ITALIA E, STAI TRANQUILLO CHE LA TUA NON SAREBBE LA FUGA DI UN CERVELLO MA DI UN PISTOLA!

Aldo B. 31.01.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mio figlio e' partito una settimana fa' per Londra!! Laureato in scienza della comunicazione, master ottenuto a Lugano! parla 4 lingue,ha lavorato in aziende di primo piano e qui non ha trovato uno straccio di lavoro....... speravo tanto che rimanesse in Toscana per lavorare nella sua regione..... nulla da fare.... partito per Londra e probabilmente non tornera' piu'...... che tristezza.....

LAURA RICCI, Follonica Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 31.01.17 21:57| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il 2018 bisogna nominare una città italiana "città della cultura"; pensiamo ad una che abbia una storia millenaria, dal prestigio non solo culturale ma anche storico; pensiamo ad una da rilanciare perché in realtà negli ultimi secoli è stata un po' trascurata se non proprio abbandonata; pensiamo ad una culla di eroi antichi ma soprattutto moderni; pensiamo ad una la cui nomina possa fungere da volano per l'occupazione, specie giovanile. Ok? Perfetto io sceglierei Palermo: oltre a possedere tutte le caratteristiche elencate, è oggetto di elezioni comunali e anche regionali. Si, sono convinto: scelgo Palermo.

Cammello Felice 31.01.17 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Musica??

https://youtu.be/SCCk_Odciv4

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.01.17 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo i comenti odierni sul NOSTR blog sono strafelice di apprendere che sono quasi del tutto scomparsi i commenti di coloro i quali in precedenza,solo per buona educazione,definivo "nostri avversari polici"infilltrati al solo scopo di screditarci e gettarci fango addosso.Ora chiedo solo di avere l'opportunita'di parlare anche un po'di polica estera,argomento di estrema utilita'ed urgenza dal momento che ci apprestiamo a governare il Paese.Un grazie di cuore a tutti i nostri rappresentanti ed attivisti

Corrado Barbieri 31.01.17 21:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì,vabbe',er due per cento der pil andra' a potenzia' a Nato...e,er restante novantotto??

https://youtu.be/oCrVIVUmjfU

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.01.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chicco...Chicco, il grande giornalista ha detto
che il tribunale oggi ha emesso una dura sentenza contro i responsabili della strage ferroviaria di Viareggio.
Condanna a SETTE anni e SEI mesi per moretti.
CONDANNA DURISSIMA per la morte di TRENTADUE persone.
Chicco vedi di andare affà, c'avevi una faccia mentre lo dicevi che ho pensato: "Peccato che nell'elenco dei morti non ci sia stato un tuo parente stretto!".

Sette anni e sei mesi e lo spettro della prescrizione per TRENTADUE morti.

Lupo Mannaro 31.01.17 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'importante è avere un reddito con cui campare non il lavoro.
Basta che siano i soliti quattro a lavorare e tassandoli come si deve ci campiamo tutti, in più visto che saranno sempre al lavoro non avranno neanche il tempo di godere dei quei quattro risparmi che eventualmente avranno, li metteranno in banca ah ah!
Ma già avviene questo!

Almeno diciamolo chiaramente come stanno le cose e possibilmente cerchiamo di non inventarci posti di lavoro solo di nome che di lavoro non hanno nulla.
Già c'è ne sono troppi!

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 31.01.17 20:36| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno ho sentito in tv la Bonino ripetere la manfrina che gli immigrati sono necessari in quanto gli italiani certi lavori non li fanno piu'.

Ed esemplificava: badante, addetto alle vacche da latte , ed altro similare.

Vorrei tanto che qualcuno mi aiutasse ad urlarle in faccia che SBAGLIA DI GROSSO .

Certi lavori non si fanno non perche' non si vogliono fare ma perche' le NORME per farli trascinano con se' tali pericoli a livello giuridico che dissuadono chiuque abbia una seppur minima proprieta' a fare alcunche' .

Se la badante rumena combina un guaio scappa e non risponde a nessuno , una signora italiana con una casa di proprieta' rischierebbe una causa .

Se poi parliamo delle partite IVA per i lavori che non richiedono capitale le tasse li rendono improponibili .

Ho una lista di potenziali attivita' per giovani che non possono nascere per ostacoli normativi , la Bonino dovrebbe informarsi meglio prima di fare affermazioni fuori dimensione.

Un ragionamento che non fa nessuno e' quello del trasferimento degli utili dal lavoro al capitale.

ESEMPIO: barbiere di paese (sommerso di tasse ed adempimenti che chiude) contro catena "Jean Luis David" franchising di sede estera che usa mix di dipendenti e stagisti per incassare tariffe medio alte a "testa" e portare i soldi in Francia.

Attenzione pero': usando il capitale aprono solo nei centri di prestigio .

Ecco quindi come le imposte rendono non conveniente il lavoro senza capitale e agevolano il capitale (estero) , sottraendo salari reali .

Ma la sinistra (ed anche una parte del M5S pensa che i lavoratori in proprio senza capitale siano evasori fiscali.

Altra idea sbagliata.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 31.01.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Roma, “c’era Marra dietro l’accusa a De Vito che favorì Raggi”

il fatto 31/01/2017

Franco 31.01.17 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il proverbiale malgoverno della classe dirigente della prima ha provocato e continua a provocare disastri, io negli anni novanta lavoravo in Italtel e fino al 1993-94 eravamo una società dinamica poi Prodi presidente IRI cedette una quota a Siemens (fu pure indagato dalla procura di Bolzano nel 2007 per una presunta tangente http://www.ilgiornale.it/news/vendita-italtel-procura-setaccia-affari-prodi.html), nel 1999 il ministro dell'Industria Bersani cedette la mia società Italtel Sistemi ad un notorio piduista e finimmo chiusi in pochi anni, risultato da una società di 15.000 persone in attivo fino al 1999 oggi resta una piccola azienda di un migliaio di persone che non ha chiuso un bilancio in utile dal 1999 al 2015.
Telecom Italia è stata spolpata fino all'inverosimile, tanto che le commesse per il cablaggio in fibra della banda larga le vince l'Enel, mentre perfino zone vicinissime a Roma come Trigoria e Tivoli ancora non hanno l'ADSL e vanno ancora con il 56k, mentre in giro per la periferia si vedono ancora le paline del DECT frutto delle tangenti Siemens e completamente inutilizzate.
Telecom dovrebbe farle rimuovere a spese del PD erede dell'Ulivo.

mario genovesi 31.01.17 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe se per caso leggi ancora quetsi commenti..

RIPORTA il M5S alle ORIGINI...

PIAZZALE LORETO 2...POLITOMETRO....NORIMBERGA 2.....

questi 5 anni in PARLAMENTO non sono serviti a NULLA...se non a LEGITTIMARE il PARLAMENTO...


o FATTI CONCRETI...o TUTTI a CASA....

la SITUAZIONE per TANTISSIMI è GRAVISSIMA...NON SI PUO' PIU' ASPETTARE...


ps.

ricorda alle nostre beneamate STAR del M5S, che si deve ritornare alla PIAZZA DELEGGITTIMANTO il PARLAMENTO ,non diventare la NUOVA CASTA dell'OPPOSIZIONE....

non ci serve stare li altri 5 anni...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 31.01.17 19:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il PD sta distruggendo l'Italia come ha già distrutto Roma . E' necessario destituirlo , democraticamente , attraverso le elezioni , ma alla svelta , prima che i danni che sta causando diventino irreparabili . Non c'è più tempo da perdere , non ci sono più soldi da sprecare .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco A. Commentatore certificato 31.01.17 19:41| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il lavoro c'è, il problema. è che non circolano i soldi per pagare chi eventualmente venisse assunto e conseguentemente non si spende perché non si lavora. Non manca il lavoro, non girano più i soldi, quindi o si ritorna al baratto o si fa un referendum sull'inceppamento della zona euro.


"Dati allarmanti sulla disoccupazione giovanile":

Ma vaaaaaffanculo: definilli' "allarmanti" , è come chiama' "orticaria" 'a peste bubbonica.....

(Basta, pija' pe' er culo 'a ggente, e bbasta....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.01.17 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riporto un vecchio post...


"l'inciucio tra ex PDL e PD exmenoelle non è mai finito.

Si amavano e tuttora si amano alla luce del sole."


ps.


questo INCIUCIO, come forse lo erano anche il PENTAPARTITO e la FINTA OPPOSIZIONE del PCI...

ha portato l' ITALIA alle condizioni ATTUALI,che credo TUTTI SAPPIAMO..


DISOCCUPAZIONE DILAGANTE...

POVERTA' in AUMENTO ESPONENZIALE...

SEMPRE PIU' RICCHI...e PIU' POVERI...

EVASIONE FISCALE, 120/200 MILIARDI di euro ANNUI....di cui 700 MILIARDI di euro ACCERTATI in DIECI ANNI,RECUPERATI ZERO..


CORRUZIONE, 60 MILIARDI di euro ANNUI...

COSTO COMLESSIVO della CASTA, 24 MILIARDI di euro ANNUI...

CONTRIBUTO a FONDO PERDUTO alle IM-PRESE/MAFIE,34 MILIARDI annui...

CASSA INTEGRAZIONE che favorisce solo gli IM-PRENDITORI...


ENTI INUTILI,10 MILIARDI ANNUI..


solo queste voci porterebbero nelle CASSE dello STATO ITALIANO...


250/300 MILIARDI di euro annui


e poi...


PENSIONI D'ORO...

DIPENDENTI PUBBLICI RACCOMANDATI e FANCAZZISTI(non tutti è chiaro)...

il VATIC-ANO...

MILITARI nascosti in CASERME,a fare cosa?PAGATI troppo, e in MISSIONI di PACE???

SANITA' PUBBLICA, vero COVO di INTERESSI PARTICOLARI...

APPALTI alle COOP.della CDO,CL e alle COOP.ROSSE...


BANCA d'ITALIA PRIVATA...

BANCHE degli AMICI degli AMICI...

FONDAZIONI BANCARIE controllate dai POLITICI...

CDP... idem..

FARMAINDUSTRIA-TRUFFA...

MUNICIPALIZZATE...

REGIONI a STATUTO SPECIALE..


la TAV...

il PONTE sullo STRETTO ...

il MOSE...

la SALERNO REGGIO...

l'ALTA VELOCITA'....

FINMECCANICA la MADRE delle TANGENTI...ENI il PADRE..

POSTE..ENEL...TELECOM..AUTOSTRADE...ALITALIA...TIRRENIA...i figli..


chi piu' ne ha, ne metta....


e dulcis in fundo...


MAFIA...

CAMORRA...

'NDRANGHETA....


questa è L'ITAGGGGGLIA di OGGI, figlia della POLITICA doi OGGI e di IERI...

e principalmente figlia degli ITAGGGGGGGGGLIANI di MERDA....

sempre a pensare al LORO ORTICELLO...


AMEN.


ENZO D., BARI Commentatore certificato 31.01.17 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Altro che disoccupazione giovanile sopra il 40 %, se continuiamo a condannare gli Amministratori delle Ferrovie perché non hanno controllato le ruote di un treno, in Italia non investirà più nessuno, le poche imprese rimaste chiuderanno e la disoccupazione giovanile arriverà al 90%.
E' necessario un profondo cambiamento di mentalità, soprattutto nella magistratura.
Ma anche nella politica che legifera sistematicamente in chiave anti impresa. E la magistratura politicizzata poi ci sguazza.
Ma se non le imprese, chi li crea i posti di lavoro, lo Stato?

Domenico ., Roma Commentatore certificato 31.01.17 19:17| 
 |
Rispondi al commento

secondo me il 50 % degli italiani come problema ha quello di trovare un posto al ristorante !

paolo b., ancona Commentatore certificato 31.01.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno un segretario,traditore,bugiardo,strafottente e megalomane,( pensate che razza di gente è quella che lo sostiene).Stanno discutendo da giorni, con quale legge votare,stanno facendo tutti i conti e le ipotesi nei loro talk show sempre con gli stessi,pseudo esperti.Alla fine il conto non gli torna mai,anche se hanno tirato fuori,per sputtanare il M5S perfino la Capuozzo di.. Quarto,(Virginia rimane sempre la N°1),penso comunque, che alla fine decideranno(per il M5S) che,nessun partito si potrà presentare da solo.Tanto si possono mettere anche ..in ginocchio,oramai sono finiti.

Canzio R. Commentatore certificato 31.01.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

il tasso elevato di disoccupazione potrebbe essere interpretato come maggior ricchezza
un paese con un tasso di disoccupazione alto dimostrerebbe di non aver bisogno o necessità di tutta la "forza" lavoro a disposizione esprimendo ricchezza

(solo un pensiero)

Psichiatria. 1 31.01.17 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT...REDISTRIBUZIONE della RICCHEZZA...

a questo punto visto il grado di LADROCINIO e peggio ancora di OMICIDIO/SUICIDIO a cui ci hanno portato i POLITICI e i loro COMPAGNI di MERENDE..

propongo una GIGANTESCA OPERAZIONE di REDISTRIBUZIONE della RICCHEZZA...


REDDITO di CITTADINANZA/SUSSISTENZA, non per DUE anni,ma per SEMPRE,come DIRITTO COSTITUZIONALE...

tranne che agli UNDER 25,che devono STUDIARE e prepararsi al LAVORO e agli IMMIGRATI...


in PENSIONE a 60 anni per liberare POSTI di LAVORO...


e DIRITTO alla CASA PUBBLICA...


a queste condizioni si possono abolire, ART. 18 e CASSA INTEGRAZIONE...


cosi' gli IM-PRENDITORI la finiscono con la storia dell'ART.18....

ps.


chi vuole è LIBERO di GUADAGNARE di PIU'...

LAVORANDO di PIU'...
STUDIANDO di PIU'...
IMPEGNANDOSI di PIU'

e di COMPRARSI TUTTE le CASE, le BARCHE e gli AEREI che vuole...


ma BASTA SFRUTTAMENTO dei RICCHI sui POVERI...


la VITA è UNA SOLA.


enzo 31.01.17 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Moretti per disastro di Viareggio 7 anni di carcere, si libera un posto di lavoro, sotto con i curricula.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 31.01.17 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un paese di anziani, con un tasso medio di natalità di un figlio per coppia, che perde 100.000 giovani in un anno.
Nel mentre arrivano turbe di giovani analfabeti dai paesi del terzo mondo, perchè gli immigranti con cultura vanno in Germania e Regno Unito.
Come se non bastasse abbiamo lasciato il compito di contrastare questo fenomeno a degli ignoranti xenofobi le cui demenziali asseverazioni sortiscono l'effetto contrario.
Forse esagerando un pò (ma per quanto?) si può affermare che l'Italiano, così come lo conosciamo, rischia l'estinzione... e che molti, in Europa, si stanno già fregando le mani pensando a quando metteranno le mani su quello che era nostro.

Jorge C. Commentatore certificato 31.01.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno chiudono imprese con decine di posti lavorativi, se volete vi faccio l'elenco della mia zona di Pd, Vi, Tv, assistiti dalle chiacchiere e l'ipocrisia dei politici e dei sindacati: ma dove volete che trovino lavoro i nostri giovani in questa situazione gestita da gente che dell'italia non ha nessun interesse. Se non si abbassa io costo del lavoro e la burocrazia passesca finirà anche quel poco che c'è. In Austria apri un'attività in una settimana e poi fanno i controlli e se non li rispetti ti multano pesantemente, in italia hai sei mesi di burocrazia e poi forse cominci l'attività, assurdo. L'italia è da girare come un calzino, in questo il M5S ha perfettamente ragione ma sicuramente non potrà farlo da solo ma con qualche alleanza. A volte il M5S mi sembra una vergine che vuole fare un figlio senza l'aiuto di nessuno aspettando e sperando in un soffio divino che esaudisca il suo obiettivo.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 31.01.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i disoccupati ci sono?
si
la "forza" lavoro è sottoutilizzata

quindi manca o latita o non è stata formata una formazione dirigenziale

i disoccupati laureati sono stati e sono in corso di formazione

e

(solo un pensiero)

Psichiatria. 1 31.01.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Posti di 'lavoro' - power to the people!?
*
*
Mi addormento, proprio così, in piedi
------------

La carta davanti ai miei occhi ingiallisce
Con un pennino d’acciaio la incido di un nero irregolare
piena di parole come officina, catena di montaggio,
macchina, libretto di lavoro, straordinari, salari…

Mi hanno addestrato ad essere docile
Non so come gridare o ribellarmi
Come lamentarmi o denunciare
So solo sfinirmi in silenzio

Quando ho messo piede la prima volta
in questo posto
speravo solo che la grigia busta paga,
il dieci d’ogni mese,
potesse donarmi un po’ di conforto

Per questo ho dovuto smussare gli angoli
e le mie parole

Rifiutare di saltare il lavoro,
Rifiutare le assenze per malattia,
Rifiutare il permesso per questioni private
Rifiutare di arrivare in ritardo,
Rifiutare di andar via prima

Alla catena di montaggio rigido come il ferro,
le mani che volano
Quanti giorni, quante notti

E’ proprio così che mi sono addormentato in piedi?
----------------

Xu Lizhi*

_
_

*operaio della Foxconn a Shenzhen, Cina, suicida a 23 anni.

https://it.wikipedia.org/wiki/Foxconn

Ferruccio Perry, Woodstock Commentatore certificato 31.01.17 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BRAVA IOLANDA
a Roma tutti i giorni c'è un titolone sui giornali per una semplice nomina di un dirigente che già era al Comune da anni. A Milano c'è un sindaco indagato tre volte per una questione di soldi. Adesso Iolanda tira fuori i veri scheletri negli armadi dell'amministrazione milanese. Brava Iolanda vai avanti tutta.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 31.01.17 18:52| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è una bomba ad orologeria, se non si interviene bene e subito sulla disoccupazione, sui futuri pensionati, sul lavoro... esplode tutto!!!

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 31.01.17 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rega', 'a UE vole sape' entro mezzanotte de domani, come e quanno je damo 'i sordi (3,4 mijardi de euri); so' proprio impazzienti, eh......


(me ricorda quarcosa.....)

https://www.youtube.com/watch?v=SQ1cL31gFNQ

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.01.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di Iolanda Nanni 5s
Questa mattina ho depositato presso la Procura Regionale della Corte dei Conti di Milano un esposto, frutto di due anni di lavoro del M5S, con scritto nero su bianco tutti gli scempi gestionali di ALER Milano, a partire dai mutui milionari e le ipoteche accese su interi quartieri di Milano con l’obiettivo dichiarato investire i soldi nella riqualifica degli alloggi, usati in realtà per nascondere i buchi di bilancio e coprire le spese correnti dell’ente (stipendi, costi di gestioni, etc.)

Queste sono notizie che mi rendono felice...avanti tutta -:)

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.01.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot - multi livello -

http://www.quotidiano.net/cronaca/aosta-procuratore-cogne-1.2859343?wt_mc=fbuser

Aosta, 30 gennaio 2017 - Il suo nome era divenuto noto in tutta Italia con il delitto Cogne. Il magistrato Pasquale Longarini, all'epoca sostituto procuratore, oggi procuratore capo facente funzioni di Aosta, è stato arrestato per "induzione indebita a dare o promettere utilità". Si trova ai domiciliari, in attesa dell'interrogatorio di garanzia che avverrà nei prossimi giorni. Ai domiciliari è finito anche Gerardo Cuomo, titolare del caseificio valdostano, azienda leader nella distribuzione di prodotti alimentari in Valle d' Aosta.Secondo l'accusa mossa dalla procura milanese, competente sulla magistratura aostana, Longarini avrebbe fornito a Cuomo informazioni riservate per risolvere problemi di tipo giudiziario o amministrativo in cambio di promesse di utilità o di utilità.
L'inchiesta - coordinata dal pm Roberto Pellicano e dal procuratore aggiunto Giulia Perotti - è stata condotta dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Milano. La Procura di Milano si appresta in queste ore ad avvisare il Csm.

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 31.01.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Occhio amici pentastellati sulle vicende dello stadio della Roma.Il signor Berdini sta facendo il doppio gioco mettendo il bastone tra le ruote e cercando di mandare a monte il progetto e voi alle prossime elezioni vi ritroverete con un milione di voti in meno ! Occhioooooooo

Elio Levy 31.01.17 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Però, notizia ascoltata oggi e non so se ridere o piangere, udite, udite : sono aumentati quelli che cercano lavoro ! Signore, ti ringrazio. Anche se non lo troveranno mai, chi se ne frega ! E' cresciuto l'ottimismo e la fiducia !! Tiremm' innanzi !

giuseppe satriano, potenza Commentatore certificato 31.01.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento

E' sufficiente farsi un giro in una qualsiasi zona artigianale per contare decine di capannoni in vendita o attività chiuse, anche qui nel famoso Nord-Est.

Solo rare eccezioni si salvano ancora, con duri sacrifici.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 31.01.17 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Con rammarico ho divulgato sul blog la notizia per quanto riguarda la notizia ormai certa sul pagamento al secondo giorno bancabile ma anche da parte vostra è stata ignorata. FORSE AVETE ALTRE PROBLEMATICHE ben più importanti da risolvere , il grido dei pensionati ormai soffocati non lo si sente più.Se il BUOGIORNO è questo credo che non si faccia tanta strada.

GIUSEPPE D'ORTENZIO, SULMONA Commentatore certificato 31.01.17 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarebbe carino collegare la percentuale necessaria a governare a quella della tassazione(intera)
poi se vai al governo e abbassi la percentuale...

lo so una sciocchezza..
poca voglia di serietà

buonasera Blog

Psichiatria. 1 31.01.17 18:20| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡Hola egregio Blok✰✰✰✰✰... paziente!!!

In una frase:

tutto deve essere venduto ad un padrone, possibilmente naziskiavista.

Rinfreschiamoci la memoria:

https://www.youtube.com/watch?v=ywFQiJoab5Q

Saludos.

Ernesto✰✰✰✰✰ - La Habana 31.01.17 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo continua dare i numeri,

Li giocheremo al LOTTO.


W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 31.01.17 18:19| 
 |
Rispondi al commento

E' sufficiente istituire in ITALIA il modello Svedese. Forti incentivi alla ricerca; collaborazione propositiva tra Governo, imprenditoria, sindacati; sistema efficiente di welfare. La Svezia è il paese con il reddito procapite più alto in Europa. Vedere il srvizio di Presa Diretta (RAI 3) del 30 gennaio.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 31.01.17 18:14| 
 |
Rispondi al commento

"C'è un solo modo per invertire la rotta ed è quello di sostenere i redditi e l'occupazione direttamente, ciò che prevede la nostra proposta sul Reddito di cittadinanza."
No, ce n'è un altro di modo per invertire la rotta, da aggiungere al reddito di cittadinanza: abolire la schiforma Frignero e dare la possibilità ai lavoratori di andare in pensione ad un'età ragionevole (60 anni) in base ai contributi versati.
Oltre ad uscire da questa Europa tiranna.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 31.01.17 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Sia per come funziona il Jobs act sia per come si raccolgono i dati la percentuale è molto probabilmente sottostimata.

Massimo Rosina, Casorate Primo Commentatore certificato 31.01.17 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Il pranzo è finito...d'ora in avanti non si ruba più!
Siete circondati,arrendetevi e restituite il malloppo!
Basta che il 40%, che non va a votare, si impegnasse un pò...sareste ,alle prossime elezioni,sotto i ponti come i barboni!
Non mi dispiacerebbe, se nel caso specifico,aumentasse la disoccupazione.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 31.01.17 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tutti dati falsati. La disoccupazione giovanile in Italia supera il 70% (a meno di voler considerare occupato un ragazzo che porta a casa qualche mancetta mensile per poi essere mantenuto integralmente dalla propria famiglia). Un ulteriore 20% è comunque ben lontano dal percepire una retribuzione tale da garantirgli (anzi da garantire a sé ed alla propria famiglia) un'esistenza libera e dignitosa come imporrebbe l'art. 36 della nostra Costituzione ad oggi, con buona pace dei turboliberisti di tutte le specie, ancora in vigore. Sono i numeri di una catastrofe che nessun rapporto Istat certificherà mai.

Andrea Molon 31.01.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto ieri sera il servizio dell'ottimo Iacona a Presa Diretta,mi riferisco al servizio sullo stato dei lavoratori e dei sindacati in Svezia,Paese dove il reddito dei lavoratori è salito del 50% dal 1980,mentre il nostro,sempre stando al servizio,è sceso del 28% sempre nello stesso periodo,.Ho visto,durante il servizio,tanti comportamenti virtuosi in questo grande ed illuminato Paese del Nord Europa-sindacati che di concerto con i lavoratori ed il governo aumentano di anno in anno il reddito in busta paga,consci che verrà riversato e ridistribuito sotto forma di maggior consumo e maggior stato sociale.Ho visto una città,simile alla nostra Prato,dedita all'industria tessile,fallita negli anni '80,rifiorita oggi,in seguito ad un'accorta politica di rinnovamento.Mi ha fatto sognare la visione di questo servizio,perchè dopo tutto non si svolgeva su Marte,ma sulla nostra stessa terra.Penso quindi che non sia infattibile anche da noi,con volontà e leggi oneste,rinascere ed avere impulso e crescita corretta,non derivante da opere pubbliche faraoniche quanto inutili,ma dall'insieme di conoscenza e di know-how che da noi,assieme all'ingegno e alle materie prime non manca.

Lellina 31.01.17 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poletti ha già espresso la sua profonda e soppesata opinione sui giovani che fuggono all’estero e non mi sembra il caso di tornarci, ogni indecenza deve avere un limite. Qui in centro Italia le saracinesche abbassate aumentano e, cosa ancora più triste, chiudono uno dopo l’altro i bar storici dove ci si dava appuntamento e ci si ritrovava con i compagni di scuola. Ti tolgono i punti di riferimento della tua vita, come se fossero ingranaggi difettosi di un nuovo meccanismo perfetto. L’Italia non si riconosce più, si sta autodistruggendo davanti i nostri occhi.

Franco Mas 31.01.17 18:01| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

ot

altra bravata del "sig" re.n.z.i

per il 2017 ha fatto spostare le date dei pagamenti delle pensioni.....

non piu' il primo, due o tre del mese....
nella migliore delle ipotesi pagano il 2...
quando, senno', addirittura il 4 (aprile, leuglio, novembre)

ovviamente, capirete quanti gg. di "valuta" si cuccano con questo scherzetto......

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 31.01.17 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato il maglioncino "Alla Marchionne" che colui che vuol far ritornate il futuro indossava alla SUA Convention?
Ormai si è bevuto il cervello, e come diceva qualcuno "Il potere logora, chi non ce l'ha!"

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 31.01.17 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Anche perché quelli che lavorano in piccole e medie aziende sono sempre più sotto stress.
Sono stanchi di vedere le loro condizioni peggiorare mentre ci sono un sacco di mantenuti dal sistema.
Assurdo quando i mantenuti se la passano meglio di chi lavora.
Ho visto comunque che qualcuno sta alzando la testa e si sta rendendo conto che non vale la pena passare tutto il giorno al lavoro per acquistare cose futili.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 31.01.17 17:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.articolotre.com/2015/04/toto-riina-dal-carcere-mi-candiderei-nel-pd/

...non c'era nessun dubbio

Renato ., Milano Commentatore certificato 31.01.17 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

contorno!


primo!

Potere Ai Cittadini 31.01.17 17:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori