Il Blog delle Stelle
Soldi per la sicurezza dei ciclisti: ecco come usarli

Soldi per la sicurezza dei ciclisti: ecco come usarli

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 17

di Michele Dell'Orco, Commissione Trasporti, M5s Camera

Era il 2013. Il MoVimento 5 Stelle, appena entrato in Parlamento, tra le tante battaglie non dimenticava la sua stella dei trasporti e riusciva a far approvare un emendamento (a prima firma Dell'Orco) per sbloccare ben 12,5 milioni di euro a favore delle piste ciclabili e della sicurezza dei ciclisti.

Ma "sbloccare", si sa, in Italia è una parola grossa. E così, malgrado l'emendamento fosse a tutti gli effetti diventato legge, i governi che si sono susseguiti hanno regolarmente lasciato quei soldi chiusi in cassaforte. E nel frattempo le nostre piste ciclabili hanno continuato a degradarsi, i ciclisti a morire come le cronache ci hanno raccontato.
Il M5S, però, non ha mai mollato la presa. Non è nostro costume sbandierare una proposta approvata, per poi dimenticarcene. Abbiamo proseguito per ben quattro anni con una serie impressionante di richiami, interrogazioni, proteste, mailbombing, e organizzato anche una biciclettata con migliaia di cittadini e tante associazioni che sentono pressante il problema della sicurezza.

Alla fine il ministro ha ceduto, e i finanziamenti sbloccati. Ce lo ha appena comunicato Graziano Delrio con una lettera firmata indirizzata a noi: i 12,5 milioni di euro arriveranno finalmente ai Comuni e potranno essere spesi per sviluppo e la messa in sicurezza di percorsi e piste ciclabili e pedonali perché è necessario impiegare maggiori risorse per mobilità sostenibile e per gli utenti deboli della strada.

A novembre 2016 è arrivato finalmente il decreto ministeriale con cui si definisce precisamente il tesoretto per le ciclabili pari a € 12.348.426 euro. Un ulteriore decreto stabilisce la ripartizione dei fondi tra le Regioni e la Conferenza Unificata, nella seduta del 22 dicembre 2016, la approva.

Il totale delle risorse è stato ripartito tra le Regioni in base all'incidentalità come segue:

Piemonte 796.364,20 euro
Valle d'Aosta 169.417,87 euro
Lombardia 1.942.672,04 euro
P.A. Bolzano 251.090,70 euro
P.A. Trento 225.749,03 euro
Veneto 1.036.746,66 euro
Friuli-Venezia Giulia 379.197,18 euro
Liguria 500.165,68 euro
Emilia-Romagna 1.281.571,97 euro
Toscana 1.033.950,34 euro
Umbria 276.229,99 euro
Marche 422.659,74 euro
Lazio 1.080.972,70 euro
Abruzzo 298.480,99 euro
Molise 173.391,60 euro
Campania 601.164,41 euro
Puglia 525.056,62 euro
Basilicata 191.236,55 euro
Calabria 272.477,05 euro
Sicilia 576.181,48 euro
Sardegna 313.649,20 euro

A questo punto cosa manca? Solo i progetti che i Comuni o le Regioni vogliono realizzare!

Il decreto di riparto delle risorse è pienamente esecutivo dal 1 febbraio 2017 (data della registrazione dell'atto da parte della Corte dei Conti) e prevede che spetta alle Regioni utilizzare quei fondi presentando entro 150 giorni un programma di interventi che il Ministero finanzierà al 50% nel limite massimo destinato ad ogni Regione.

Che tipo di interventi saranno finanziati? Ad esempio:

realizzazione di piste ciclabili, anche in funzione di disimpegno della sede stradale promiscua
realizzazione di percorsi pedonali, attraversamenti pedonali semaforizzati, attraversamenti con isole salvagente, attraversamenti pedonali mediante passerelle, sovrappassi, sottopassi;
messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali;
creazione di una rete di percorsi ciclopedonali protetti o con esclusione del traffico motorizzato da tutta la sede stradale;
realizzazione di progetti per una mobilità sicura e sostenibile per pedoni, ciclisti e altri utenti vulnerabili, secondo criteri di sistematicità, coerenza, integrazione, orientamento su obiettivi specifici e misurabili, monitoraggio dei risultati e valutazione della loro efficacia, condivisione dei risultati delle esperienze.

Ma le Regioni come definiscono il Piano di interventi? Sulle procedure il decreto lascia ampi margini organizzativi alle Regioni, ciò significa che i progetti potranno essere attuati dai Comuni, dalle Regioni stesse o magari insieme. Anche sulle vere e proprie procedura di selezione dei progetti si è lasciato margine decisionale alle Regioni ovvero possono scegliere se fare degli accordi tra gli enti ( magari potrebbero essere dei progetti portati avanti insieme dalle Regioni e dai Comuni interessati), se fare dei veri e propri bandi di gara o se fare un mix delle due procedure. I criteri per definire e selezionare le proposte dovranno comunque essere i seguenti:

-effettive esigenze di riduzione dei rischi, evidenziati dall'analisi di incidentalità;
- efficacia dell'intervento proposto in relazione all'eliminazione o riduzione dei rischi evidenziati;
- possibilità di concorso finanziario degli enti beneficiari, titolari delle infrastrutture oggetto dei lavori, tali da consentire un ampliamento delle ipotesi di attività, in relazione ai limiti dei finanziamenti statali assentiti e delle capacità di intervento finanziario regionale

Il mio consiglio per gli amministratori locali che hanno già progetti da realizzare è quello di cominciare a prendere contatti con l'assessore ai trasporti della propria Regione per chiedere sin da subito come la Regione intenderà gestire quei fondi.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

9 Feb 2017, 15:14 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 17


Tags: ciclisti, fondi, Michele Dell'Orco, movimento

Commenti

 

La ringrazio molto di ms. ANISSA per il vostro supporto e assistenza per l'avorio per salvare la mia azienda per me. Ancora una volta, grazie per questo prestito che ho fatto sabato mattina . Per coloro che vogliono ottenere aiuto qui è il contatto della signora ANISSA : developpement.aide@gmail.com

damarice santos Commentatore certificato 13.02.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE GRAZIE GRAZIE !!!!

max p., verona Commentatore certificato 12.02.17 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo che potremo sponsorizzare le piste ciclabili .
Ad esempio il gommaio potrebbe avere l'interessedi sponsorizzarsi sulla pista ciclabile così come il rivenditore di biciclette.
Altrettanto un ristoratore che potrebbe offrire uno sconto a chi raggiunge il ristorante tramite la propria bicicletta
I soldi ovviamente potrebbero essere utilizzati per ampliare il numero delle piste ciclabili,o per la manutenzione
Tempo fa lessi su un articolo che in Francia danno 7 centesimi al km a chi raggiunge il posto di lavoro tramite la bicicletta.
Un'altro articolo parlava dell'illuminazione notturna grazie all'immagazzimento di energia solare .Dunque gratuita
Infine ho letto che una società produce un nuovo asfalto in grado di assorbire tonnellate di acqua riducendo di gran lunga la possibilità di alluvionate le strade(vedi Liguria Piemonte ecc
Io vado a lavoro con la bicicletta elettrica e mi trovo benissimo.
Mi sposto da una parte all'altra della città con disinvoltura trovo il parcheggio con facilita non inquino,non faccio rumore non danneggio gli altri e arrivo sempre in anticipo.
A sentire i miei colleghi risparmio ben 3000 euro l'anno fra benzina,bollo e assicurazione.Fate voi!

Duccio Tucci 11.02.17 21:42| 
 |
Rispondi al commento

I ciclisti, in linea di massima, sono fetenti. Indisciplinati, per nulla
rispettosi del Codice della Strada, arroganti, con la loro presunzione
ecologica. Se vogliono le piste ciclabili, se le scavino da soli.
Vorrei una targa anche per le biciclette, l'assicurazione danni e la ripresa delle contravvenzioni, anche per loro, come nei '60 '70.
NO. Non ho mai messo sotto un ciclista, ne ho avuto incidenti per
causa loro, ma qui hanno ucciso dei pedoni. Poi sono scappati.
Non idolatriamo, per cortesia. Ad una certa età, l'auto o il mezzo
pubblico sono essenziali.

Alessandro Poggi 10.02.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento

OFFERTA DI PRESTITO TRA PARTICOLARE
Gli abitanti di Francia, Belgio, Nuova Caledonia, Polinesia francese ,Svizzera,Germania, Italia, Portogallo, Spagna, Canada, ecc ... e altri in tutto il mondo, offriamo prestiti a privati a partire da 10.000 euro 9.000.000 di euro per tutte le persone o di Business desiderato e in grado di fare un rimborso con interessi al tasso del 3% sull'importo richiesto e il periodo che si desidera. Facciamo del nostro prestito nelle seguenti aree :
- Prestito cassa di scuola
- Preparati Finanziaria
- Immobiliare prestito
- Prestito di investimento
- Prestito auto
- Consolidamento del debito
- Redenzione di credito
- Prestito personale
-Si sono bloccati
Se siete veramente interessati nella nostra offerta e hai bisogno di un prestito provare a contattarci per ulteriori informazioni al seguente indirizzo : davilla.navarro@gmail.com

HOLLAND rosine Commentatore certificato 10.02.17 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Non sono in tema col post ma se la giunta Raggi approva quello schifosissimo progetto dello stadio
cancello la mia iscrizione al Movimento.
Pietro Mannino

pietruccio mannino Commentatore certificato 10.02.17 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Sì! Rimboccarsi le maniche, per fare qualsiasi cosa; in Parlamento per fare, come opposizione, occorre essere pesanti mastini insensibili al dolore.
Alle Multinazionali che siedono tra la maggioranza parlamentare occorrono i velociveloci levrieri della GOVERNABILITA'; appena arrivano a portata di bocca, azzannateli. Buon lavoro!

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 10.02.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo. sono sempre più convinto che la libertà e il benessere di un popolo passino dall'amore per la propria terra.Il M5S attaualmente è l'unico che parla di democrazia diretta di trasparenza e informazione per tutti. I supereroi esistono sono alla Marvel, qui invece ognuno deve rimboccarsi le maniche dare del suo meglio. WM5S

rosario c. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.02.17 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
A causa di difficoltà finanziarie di molte persone nel mondo, signora Josina gomez un italiano ha deciso di fare il prestito che si ha tutte le persone nel bisogno per affrontare le difficoltà finanziarie per il vostro prestito diverso per la realizzazione dei vostri progetti di strada edificio e imprenditorialità indirizzo indirizzi mail per ulteriori informazioni
prestitobancario2017@gmail.com

josie altina Commentatore certificato 09.02.17 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Al fine di realizzare il vostro progetto che si tuo cuore la soluzione è la signora gomez make l'acquisizione di beni immobili, eseguire il lavoro, intraprendere studi, intraprendere un progetto professionale e le vostre attuali risorse non mi permettono di realizzare la soluzione è la signora gomez lei mio make un prestito di 70.000 euro con un tasso del 2% sono stato truffato più volte ma grazie a lei ho sorriso e contare i miei progetti in tutte le sue carte sono come una regola l pregare si metta in contatto con lei non sarebbe deluso sua email
prestitobancario2017@gmail.com

josie altina Commentatore certificato 09.02.17 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Mr. & Mrs.
Seguendo le difficoltà finanziarie di molte persone nel mondo, ho deciso insieme ai miei avvocati, e il mio notaio per la concessione di prestiti tra gli individui e di tutte le persone che sono nel bisogno. Così, per le vostre necessità di prestiti tra individui di affrontare difficoltà finanziarie,sia per rilanciare le vostre attività o per la realizzazione di un progetto ,finalmente rompere la situazione di stallo che causa le banche dal rifiuto del tuo record di applicazione dei crediti,sono in grado di farvi prestiti che vanno da € 10.000 a 9,000 000 € con un tasso di interesse del 3% dell'importo di cui avete bisogno e le condizioni di rimborso che si rendono la vita più facile. Qui ci sono le aree in cui possiamo aiutarvi: * Finanziaria * Pronto immobili * Pronto all'investimento * Pronta automobile * Debito di consolidamento * Margine di credito * Seconda ipoteca * Rimborso di credito * Prestito personale Si sono bloccati, vietato banca e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di finanziamento, una cattiva file di credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, fondi da investire per affari. Quindi, se avete bisogno di prestito non esitate a contattarci . Per qualsiasi informazione vi preghiamo di contattarci via e-mail :
davilla.navarro@gmail.com

roger dubois Commentatore certificato 09.02.17 19:26| 
 |
Rispondi al commento

**V***

Caro Michele

Per risolvere le tante problematiche inerenti la viabilità ed il rispetto del codice sarebbe opportuno :

TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE,
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE,
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE,
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE,
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE
TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE, TARGARE LE BICICLETTE,


Auguri per una Politica sufficientemente Buona

Aldebrando Fitozzi Commentatore certificato 09.02.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

é assolutamente necessario cambiare l'assetto dello Stato, non è concepibile che le Regioni in Italia abbiano l'attuale strapotere, soprattutto quelle a regime speciale (compresa la mia: una disgrazia enorme per noi siciliani, non fanno altro che debiti su debiti, e nulla di ciò che infine realizzano funziona).
il tutto favorito poi da leggi e decreti che non pongono i dovuti vincoli di utilizzo dei fondi, per cui se mandi 20 milioni per un intervento specifico a una regione e non poni vincoli di utilizzo, questi delinquenti usano quel denaro per coprire i buchi creati dal loro malgoverno.
A fine 2016, la Regione Sicilia ha comunicato alla mia e a altre aziende che si occupano di turismo che non c'erano più fondi per partecipare alle varie Fiere del Turismo di fine anno, fondamentali per promuovere il territorio e fare arrivare soldi nelle casse private e quindi poi quelle pubbliche.
Abbiamo indetto una riunione di settore, con oltre 100 aziende partecipanti e...miracolo! Alla regione si sono svegliati, si erano "dimenticati" che la UE ci aveva dato 1,7 MILIONI di EURO per la promozione del territorio!!!
Ovviamente, a fine anno, la regione ha usato solo quattro soldi di quei milioni, e quindi il resto è tornato alla UE!!!
Basta con il potere a regioni, provincie e comuni, certe decisioni vanno centralizzate e concordate solo dopo con regioni etc, altrimenti qui si diluisce troppo il potere decisionale e NON SI MUOVE UNA FOGLIA!!!!
e soprattutto non pensiamo che l'onestà sia il toccasana delle istituzioni: ci vuole gente onesta e CAPACE!!!

Riccardo Alasia (riccardoalasia) Commentatore certificato 09.02.17 18:17| 
 |
Rispondi al commento

...e speriamo di veder comparire le piste ciclabili (e i marciapiedi) anche a Tor Vergata...

Giuseppe C., Udine Commentatore certificato 09.02.17 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Bene, bravi! La costanza paga!
Sempre in attesa dell'approvazione della modifica del REGOLAMENTO GENERALE EDILIZIO DEL COMUNE DI ROMA mediante l'INTRODUZIONE DELL’ART. 37-BIS con il quale si obbligano i condomìni ad approntare negli spazi comuni dei parcheggi per le biciclette.

Daje Virginia, non mollare!

Marco Radicchi 09.02.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo! Bravi.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.02.17 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Lo sport è vita ...non morte.
Siamo sempre in guerra con gli automobilisti.
Rispetto e ordine. Fondamentale!!!!
Speriamo fiduciosi di pedalare in pace.

Marty 09.02.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori